GEM / 2019

  • Emissione Fatture/DDT: la contabilizzazione verrà fatta raggruppando anche per segno; in questo modo, in contabilità non si avranno righe a zero e la registrazione contabile sarà più chiara.
  • Inventario: corretta l’anomalia che impediva il calcolo corretto per gli articoli abbinati ai metodi FIFO e LIFO continuo aventi movimenti di scarico con due unità di misura differenti.
  • Stampa inventario: modificata affinché la descrizione degli articoli venga completata con le caratteristiche che si è scelto di stampare.

CPR / 2019

  • Importazione Fatture Ricevute XML: corretta l’anomalia che selezionando la casella di spunta “Usa data ricezione” non ordinava in modo automatico le fatture per “Data ingresso sistema”.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML – Bollo Virtuale: corretta l’anomalia che in fase di importazione, in presenza dell’importo del bollo in fattura, non veniva controllato se esso fosse effettivamente addebitato, quindi veniva imputato a prescindere.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML – Dati Aggiuntivi: qualora il sistema operativo utilizzasse delle impostazioni non standard per indicare data e ora (per esempio: 12.15.00 invece di 12:15:00 per l’ora) il sistema salvava il file aggiuntivo JSON in un formato non decodificabile e si generava quindi un errore durante la decodifica dello stesso; a partire da questa versione, il salvataggio delle date e delle ore è stato forzato per utilizzare i “:”. Tutti i files scaricati da ora in poi, quindi, saranno poi apribili a prescindere dalle impostazioni del sistema operativo.

GEC / 2019

  • Importazione Fatture Ricevute XML: corretta l’anomalia che selezionando la casella di spunta “Usa data ricezione” non ordinava in modo automatico le fatture per “Data ingresso sistema”.
  • Gestione pro-rata abitualmente uguale a zero limitato ad un solo sezionale: corretto l’errore di run-time 91 che si poteva verificare nella generazione automatica del giroconto dell’IVA a costo se si modificava il sezionale di una fattura ricevuta già esistente.
    Ora la generazione automatica del giroconto dell’IVA a costo segue le medesime caratteristiche del reverse charge, per cui il movimento generato non sarà modificabile dalla maschera degli altri movimenti e per la fattura ricevuta collegata non sarà possibile modificare il sezionale, numero fattura e data fattura.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML – Bollo Virtuale: corretta l’anomalia che in fase di importazione, in presenza dell’importo del bollo in fattura, non veniva controllato se esso fosse effettivamente addebitato, quindi veniva imputato a prescindere.
  • Fatture Ricevute: modificato l’ordinamento dei dettagli fattura in fase di registrazione dei dati, il quale avveniva per conto di acquisto. Ora l’ordine sarà quello di inserimento.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML – Dati Aggiuntivi: qualora il sistema operativo utilizzasse delle impostazioni non standard per indicare data e ora (per esempio: 12.15.00 invece di 12:15:00 per l’ora) il sistema salvava il file aggiuntivo JSON in un formato non decodificabile e si generava quindi un errore durante la decodifica dello stesso; a partire da questa versione, il salvataggio delle date e delle ore è stato forzato per utilizzare i “:”. Tutti i files scaricati da ora in poi, quindi, saranno poi apribili a prescindere dalle impostazioni del sistema operativo.

Codice fiscale, Partita IVA e numero iscrizione C.C.I.A.A. TS 00797300324.