IRAP / 2019

  • Visto di conformità: corretto un errore in fase di stampa/generazione del telematico che, in alcuni casi, compilava la sezione relativa al visto di conformità anche in assenza del relativo quadro. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali potrebbe essere stato inviato un telematico errato.
    In caso di invio errato procedere, entro il 02/12/2019, in alternativa con:
    • la predisposizione e l’invio delle dichiarazioni correttive;
    • l’annullamento dell’invio delle dichiarazioni segnalate e successivo reinvio delle dichiarazioni annullate, da effettuarsi solo dopo la conferma dell’avvenuto annullamento.

      Per le modalità operative da seguire per l’utilizzo della funzione ‘Annullamento’, si rimanda alle istruzioni contenute nell’applicazione Entratel del Desktop Telematico, nella sezione Documenti – Annulla. In particolare, per richiedere l’annullamento di una dichiarazione erroneamente inviata, l’utente dovra’ indicare il codice fiscale del contribuente ed il protocollo telematico attribuito alla dichiarazione medesima, costituito, come è noto, dal protocollo attribuito dal Sistema al momento della ricezione del file, seguito dai sei numeri che identificano la dichiarazione all’interno del file, entrambi rilevabili nella ricevuta relativa alla dichiarazione in esame.

      Si ricorda che dopo avere completato l’acquisizione dei protocolli da annullare, è necessario autenticare il file contenente le richieste di annullamento predisposte dall’utente ed effettuare l’invio del file autenticato, con le stesse modalità che si utilizzano per l’autenticazione e l’invio delle dichiarazioni. Al momento della ricezione del file, il sistema provvederà ad eseguire i controlli di congruenza sulle informazioni pervenute e a predisporre le ricevuta per l’utente, che riporterà l’esito dell’elaborazione (conferma dell’avvenuto annullamento della dichiarazione o notifica all’utente dell’eventuale motivo per cui la richiesta di annullamento non è stata accettata).

Consolidato / 2019

  • Stampa modello ministeriale: in caso di presenza del solo rigo CS32 all’interno del quadro CS, quest’ultimo non veniva stampato. All’apertura dell’archivio sarà prodotto un report dei clienti interessati di cui sarà necessario ristampare il modello ed eventualmente rigenerare il file telematico.

Redditi PF / 2019

  • Quadro RA: in presenza di un terreno affittato con titolo 2 (proprietario del terreno concesso in affitto in regime legale di determinazione del canone) e assenza di casi particolari veniva riportato il reddito dominicale nella colonna 11 imponibile ed erroneamente anche nella colonna 13 non imponibile. L’anomalia veniva segnalata da uno scarto Entratel. Per correggere l’errore sarà necessario ripassare il Quadro RA e riliquidare la dichiarazione.

Codice fiscale, Partita IVA e numero iscrizione C.C.I.A.A. TS 00797300324.