Midaplus

15 luglio 2019 – Versione 07.02

GEC / 2019

  • Beni ammortizzabili: a seguito della conversione del D.L. 34/2019 nella L. 58/2019, nel campo “Maggior ammortamento” è stato aggiunto il nuovo Codice 8 “Super ammortamento 30% (fino a € 2,5 milioni – L. 58/2019)”.
  • Beni in Leasing: a seguito della conversione del D.L. 34/2019 nella L. 58/2019, nel campo “Maggior Valore” è stato aggiunto il nuovo Codice 8 “Maggior Valore 30% (fino a € 2,5 milioni – L. 58/2019)”.

CPR / 2019

  • Beni ammortizzabili: a seguito della conversione del D.L. 34/2019 nella L. 58/2019, nel campo “Maggior ammortamento” è stato aggiunto il nuovo Codice 8 “Super ammortamento 30% (fino a € 2,5 milioni – L. 58/2019)”.
  • Emissione Parcelle: corretta l’anomalia relativa all’ordine di visualizzazione delle righe di dettaglio che, in caso di caricamento automatico dei dettagli dall’ultima parcella registrata del cliente, in alcuni casi dopo la memorizzazione della parcella non veniva mantenuto l’ordine originario.
08 luglio 2019 – versione 07.01

GEM / 2019

  • Ordini fornitori: abilitata la visualizzazione della situazione dell’articolo selezionato come per gli ordini clienti ed i documenti emessi.
  • Stampa elenco articoli – “Inventario al”: modificata la stampa affinché la descrizione degli articoli venga completata con le caratteristiche che si è scelto di stampare.

CPR / 2019

  • Dichiarazioni fiscali – Stampa di verifica IRPEF: corretta la stampa dell’importo del rigo G12.4 del quadro G che in alcuni casi non veniva calcolato correttamente ed il suo importo non era compreso nel rigo G12.1. All’apertura del Midaplus verrà fornito un report delle contabilità interessate per le quali sia già stata effettuata l’esportazione agli ISA.

Spese Sanitarie / 2019

  • Abilitata la versione 2019 del programma.

GEC / 2019

  • Stampa Mastrini: corretta la stampa dei campi “N.ro doc.” e “Data doc.” per i sottoconti di banca o cassa in cui non venivano riportati gli eventuali estremi della fattura incassata.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2019

  • Comunicazione Dati Fatture – Corrispettivi telematici: a seguito del provvedimento AdE di giovedì 4 luglio 2019 è stata aggiunta la possibilità di importare nel programma Comunicazione Dati Fatture gli importi dei corrispettivi inseriti in GEC.

    Infatti, fino al 31/12/2019 sarà possibile continuare ad utilizzare i registratori di cassa tradizionali o le ricevute fiscali, inviando entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione un file che contenga i totali dei corrispettivi di ogni singolo giorno al netto delle eventuali fatture emesse.
    La stessa fase transitoria si applicherà fino al 30/06/2020 per i soggetti che saranno tenuti all’uso dello scontrino elettronico dal 01/01/2020.

    Si ricorda che la prima scadenza di questo adempimento è quindi il 31 agosto 2019.

    Il file da inviare è lo stesso della “Comunicazione Dati Fatture” (c.d. “Esterometro”) e potrà essere inviato con le stesse modalità, ovvero sigillandolo e caricandolo dal portale F&C oppure tramite AutoEntratel. Il file andrà inviato con all’interno solo i dati dei corrispettivi, e non sarà pertanto possibile usare lo stesso file anche per le fatture estere emesse.

    I nostri clienti potranno generare tale file usando il programma “Comunicazione Dati Fatture”; i dati possono essere inseriti anche manualmente, imputando una fattura emessa “TD12” per ogni giornata, indicando come codice paese del cessionario/committente “XX” e come identificativo fiscale (partita IVA) “COR10”.

    Qualora scegliate di usare il programma GEC per registrare i corrispettivi e trasmetterli all’Agenzia delle Entrate, vi preghiamo di fare attenzione a questi due punti:
    • è necessaria una registrazione giornaliera dei corrispettivi (la registrazione cumulativa a fine mese non è più permessa)
    • è necessario registrare i corrispettivi al netto delle fatture, riportando queste ultime nel registro delle fatture emesse (v. FAQ 45 del 21 dicembre 2018, risposte A e B)
26 giugno 2019 – versione 06.05

CPR / 2019

  • Calcolo maggior quota (Maggior ammortamento L 208/15): è stato modificato il calcolo della maggior quota che in alcuni casi, nell’ultimo anno di ammortamento del bene, poteva non essere corretto. All’apertura del Midaplus verrà fornito un report delle contabilità e dei beni che presentano tale anomalia.
20 giugno 2019 – versione 06.04

GEC / 2019

  • Dichiarazioni fiscali – Esportazione al Windired del modello ISA 2019: abilitata l’esportazione dei dati contabili (Quadro F).
  • Automatismo Reverse Charge: aggiunto un controllo sulla data di registrazione dell’autofattura; ora il programma verificherà anche che la data usata per l’autofattura generata automaticamente non sia antecedente all’ultima registrazione fatta sullo stesso sezionale.
  • Contabilità Semplificata – Variazioni Fiscali – spese di rappresentanza: corretta l’anomalia, presente dalla versione 06.02, del calcolo dell’importo fiscalmente indeducibile nel caso in cui sia presente un sottoconto con trattamento contabile sia “ALBE” che “SPRA” e la quota deducibile sia inferiore all’importo massimo deducibile a seguito dell’abbattimento del 75% delle spese di vitto e alloggio. Tale anomalia si ripercuoteva nella stampa ed esportazione dei dati alla procedura IRAP. All’apertura del Midaplus verrà fornito un report dei soggetti per cui rieffettuare la rilevazione contabile in oggetto e rieseguire l’esportazione dei dati IRAP al Windired.

CPR / 2019

  • Dichiarazioni fiscali – Esportazione al Windired del modello ISA 2019: abilitata l’esportazione dei dati contabili (Quadro G).

Bilancio Europeo / 2019

  • Nota integrativa: migliorata la grafica della maschera:
    • ora le voci non sono più evidenziate ma sono state introdotte diverse icone per indicare i vari stati (la legenda è disponibile in fondo alla maschera);
    • modificati i pulsanti della barra degli strumenti:
      • eliminati il pulsanti “nuovo”“elimina” e “modifica”: ora basta agire direttamente sulla voce facendo doppio click per crearla e con il tasto CANC per eliminarla;
      • introdotto il pulsante “Visualizza solo voci compilate”;
      • introdotto il pulsante “Escludi tutte le voci non compilate”;
      • introdotto il pulsante “Riabilita tutte le voci segnate come escluse”;
      • introdotto il campo “Ricerca” che permette di ricercare il testo indicato nel titolo delle voci;
    • l’elenco delle voci è ora ridimensionabile in larghezza;
    • la suddivisione tra tabella e testo è ridimensionabile in altezza;
    • velocizzata la navigazione all’interno delle tabelle;
    • visualizzazione dettagli di bilancio: in fase di modifica di una tabella, facendo doppio click nelle celle con testo blu verrà visualizzata una maschera di sola lettura con il dettaglio delle voci di bilancio che la compongono.
13 giugno 2019 – versione 06.03

GEC / 2019

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: implementato un controllo nel caso in cui l’algoritmo di ricerca del sottoconto vada ad associare un conto memorizzato in una fattura dell’anno precedente, ma non presente nel Piano dei Mastri/Conti e Sottoconti dell’anno corrente. In tal caso verrà mostrato un messaggio di avviso con l’indicazione del conto mancante da inserire.
  • Stampa Mastrini: modificato l’ordine di stampa dei movimenti con la stessa data registrazione e sottoconto e con sezionale IVA attivo; ora il programma ordina prima per tipo movimento (vendite, acquisti, altri movimenti) e poi per sezionale (con la versione precedente ordinava per sezionale e successivamente tipo movimento).
  • Dichiarazioni fiscali – Esportazione al Windired del modello Redditi: migliorata l’esportazione che ora in assenza della dichiarazione nell’archivio Windired, la crea ed esegue l’eventuale riporto dei dati dalla dichiarazione dell’anno precedente.
  • Partite aperte – Pagamenti fatture fornitori: allargata e resa ridimensionabile la colonna “N.ro Doc.”

CPR / 2019

  • Dichiarazioni fiscali – Esportazione al Windired del modello Redditi: migliorata l’esportazione che ora in assenza della dichiarazione nell’archivio Windired, la crea ed esegue l’eventuale riporto dei dati dalla dichiarazione dell’anno precedente.
07 giugno 2019 – versione 06.02

GEC / 2019

  • Contabilità Semplificata – Variazioni Fiscali – spese di rappresentanza: corretto il calcolo dell’importo fiscalmente indeducibile nel caso in cui sia presente un sottoconto con trattamento contabile sia “ALBE” che “SPRA” e l’importo massimo deducibile sia inferiore all’importo totale delle spese di rappresentanza. Tale anomalia si ripercuoteva nella stampa ed esportazione dei dati alla procedura IRAP. All’apertura del Midaplus verrà fornito un report dei soggetti per cui rieffettuare la rilevazione contabile in oggetto e rieseguire l’esportazione dei dati IRAP al Windired.
  • Contabilità Semplificata – Beni Ammortizzabili: risolte le seguenti anomalie relative alla gestione dei decrementi durante la creazione dei movimenti di Prima Nota:
    • rimossa la creazione del giroconto del fondo;
    • modificata la registrazione della minusvalenza in partita singola.

Bilancio Europeo / 2019

  • Nota Integrativa – Generazione file XBRL: corretti i Tag della riga “Totale debiti” relativi al prospetto della sezione “Debiti assistiti da garanzie reali su beni sociali” che non venivano popolati ad esclusione dei dati derivati dal bilancio.
04 giugno 2019 – versione 06.01

CPR / 2019

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: corretta l’anomalia di importazione delle fatture, per la quale in alcuni casi non veniva assegnato di default il primo codice IVA trovato all’interno della tabella dei codici IVA.

GEC / 2019

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: corretta l’anomalia di importazione delle fatture, per la quale in alcuni casi non veniva assegnato di default il primo codice IVA trovato all’interno della tabella dei codici IVA.
30 maggio 2019 – versione 05.05

GEC / 2019

  • Contabilità semplificata – Registro vendite: corretto l’errore di run-time 3075 che impediva l’esecuzione della stampa.
  • Apertura Nuovo Anno – Riporto CIG: corretta l’anomalia che in alcuni casi non riportava o non rimuoveva correttamente i dati relativi ai CIG il cui residuo risultava a zero.
27 maggio 2019 – versione 05.04

GEM / 2019

  • Prenotazione materiali: è stato abilitato il controllo sulla giacenza dei materiali oggetto della prenotazione. L’operatore riceverà un messaggio se la giacenza è inferiore alla quantità che desidera prenotare.
  • Fatture, DDT e altri: nella sezione Filtri righe documento è stato aggiunto il filtro sul campo descrizione.
  • Fatture emesse: modificata la memorizzazione della fattura affinché il conguaglio dell’arrotondamento IVA tra il castelletto IVA e le righe di dettaglio sia imputato sull’ultimo dettaglio avente già un imponibile o un importo IVA valorizzato in modo che l’eventuale ultima riga solamente descrittiva possa essere stampata sul documento cartaceo senza la descrizione IVA.

Bilancio Europeo / 2019

  • Stato Patrimoniale e Conto Economico: corretta la gestione delle voci di dettaglio dei sottoconti che in alcuni casi, in presenza dello stesso sottoconto in più voci di bilancio, non proponeva i dettagli corretti. Tale anomalia non influiva sugli importi memorizzati nella voce di bilancio.
  • Generazione file XBRL: corretta la generazione nel caso in cui risultasse compilato il prospetto “Origine, possibilità di utilizzo e distribuibilità delle varie altre riserve” e, nella maschera di generazione ed invio, sia stato impostato il flag “inserire le voci di Bilancio uguali a zero”. In tale situazione il controllo di TebeNI resituiva un errore bloccante in fase di validazione del file XBRL.

GEC / 2019

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML:
    • modificata la disposizione delle componenti grafiche all’interno della maschera di importazione
    • implementata la possibilità di allargare la parte sinistra della maschera (lista fatture e scheda impostazioni/dettaglio/log)
    • aggiunta la possibilità di importare tramite la modalità di precompilazione le fatture a zero
    • inserite le seguenti opzioni:
      • Prendi ultimo cliente/fornitore identico trovato: nel caso in cui vengano trovati più soggetti con lo stesso Codice Fiscale o Partita Iva, verrà preso l’ultimo soggetto trovato
      • Non applicare sospeso (opzione sconsigliata): permette di non applicare il sospeso alle fatture importate in modo massivo
      • Non aggiornare l’anagrafica: permette di evitare l’aggiornamento automatico dell’anagrafica del soggetto memorizzato in contabilità con i dati inseriti all’interno della fattura
    • per tutte le impostazioni, a parte l’assegnazione automatica della data odierna nel campo “Data Ricezione”, verrà ora salvata la scelta effettuata da parte dell’utente e riproposta alla successiva apertura della maschera.
  • Modifica scadenze generate nell’anno in corso: corretto l’errore che in rari casi non permetteva di l’utilizzo della funzione.
  • Stampe di verifica Fatture: modificata la ricerca attraverso il doppio click del mouse nel campo “Codice IVA dettaglio”: ora vengono visualizzati solo i codici IVA effettivamente utilizzati.
  • Grafici Costi e Ricavi: nuova funzione (accessibile dal menu “Adempimenti fine anno”) che permette di visualizzare e stampare i seguenti istogrammi e diagrammi :
    • istogramma Costi e Ricavi per mese (degli ultimi tre esercizi contabili);
    • istogramma Costi e Ricavi cumulativi per mese (degli ultimi tre esercizi contabili);
    • diagramma a torta Dettaglio periodo (dell’esercizio corrente) in cui è possibile selezionare l’intervallo temporale (mensile, trimestrale o annuale).
    Nella stampa inoltre vengono inseriti in formato tabellare i dati di tutti e tre gli esercizi.
    La funzione non è disponibile per esercizi a cavallo d’anno.
  • Fatture Ricevute: modificati i controlli della maschera per permettere la registrazione di una fattura con tutti gli importi a zero.

Servizio Fattura Elettronica / 2019

  • Stampa Fatture Elettroniche – solo modalità ASP: a partire dalla prossima versione le stampe prodotte dall’anteprima compatta o ministeriale delle fatture elettroniche non conterranno più né intestazioni né piè di pagina (in cui erano riportate data/ora di stampa, nome del file, numero pagine, ecc). Qualora voleste nuovamente questi dettagli, vi preghiamo di contattare l’assistenza ASP per la loro riattivazione.

CPR / 2019

  • Stampe di verifica Fatture: modificata la ricerca attraverso il doppio click del mouse nel campo “Codice IVA dettaglio”: ora vengono visualizzati solo i codici IVA effettivamente utilizzati.
  • Gestione Studio – Emissione parcelle: aggiunto il campo Data Scadenza il quale sarà visibile solo nel caso in cui venga scelta una modalità di pagamento. La data verrà inserita nel file XML nella sezione “Dati Pagamento”, e sarà visualizzabile nella stampa cartacea.
  • Opzioni Varie – Stampa Parcelle: aggiunto il campo Note predefinite stampa cartacea definitiva che permette di impostare un testo predefinito da visualizzare in fondo alla stampa di tutte le parcelle definitive.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML:
    • modificata la disposizione delle componenti grafiche all’interno della maschera di importazione
    • implementata la possibilità di allargare la parte sinistra della maschera (lista fatture e scheda impostazioni/dettaglio/log)
    • aggiunta la possibilità di importare tramite la modalità di precompilazione le fatture a zero
    • inserite le seguenti opzioni:
      • Prendi ultimo cliente/fornitore identico trovato: nel caso in cui vengano trovati più soggetti con lo stesso Codice Fiscale o Partita Iva, verrà preso l’ultimo soggetto trovato
      • Non applicare sospeso (opzione sconsigliata): permette di non applicare il sospeso alle fatture importate in modo massivo
      • Non aggiornare l’anagrafica: permette di evitare l’aggiornamento automatico dell’anagrafica del soggetto memorizzato in contabilità con i dati inseriti all’interno della fattura
    • per tutte le impostazioni, a parte l’assegnazione automatica della data odierna nel campo “Data Ricezione”, verrà ora salvata la scelta effettuata da parte dell’utente e riproposta alla successiva apertura della maschera.
  • Fatture Ricevute: modificati i controlli della maschera per permettere la registrazione di una fattura con tutti gli importi a zero.
15 maggio 2019 – versione 05.03

INTRA / 2019

  • Inserimento servizi ricevuti/resi: corretto il controllo nel campo “Data fattura” che, nel caso di periodicità diversa tra beni e servizi, impediva l’inserimento di un nuovo servizio se già stampati/inviati i beni dello stesso periodo.

GEM / 2019

  • Documenti emessi: implementato un controllo che impedisce di inserire nelle righe di dettaglio i sottoconti relativi a clienti/fornitori.
  • Documenti emessi: è stata corretta l’anomalia che a fronte di una forzatura errata della numerazione da parte dell’operatore poteva generare documenti con numeri già assegnati.

GEC / 2019

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: modificato il controllo introdotto con la versione 05.02 relativo alla generazione delle scadenze. Ora verrà sempre considerato il totale calcolato dal programma utilizzando le informazioni contenute nel riepilogo IVA, anziché il totale documento preimpostato dall’emittente nel file.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: modificato l’aggiornamento automatico dell’anagrafica in fase di importazione delle fatture. Se nella fattura viene compilato il campo “Denominazione” e nel soggetto da aggiornare è inserito il campo “Nome”, quest’ultimo sarà svuotato.

CPR / 2019

  • Dichiarazioni fiscali – Stampe di verifica Redditi – Quadro RE: corretto il calcolo dei righi RE7.1 e RE 7.2 che non includeva la Maggior quota dei cespiti con codice uguale a “3 -Super ammortamento 30% (L.205/17)”. All’apertura del Midaplus verrà fornito un report delle contabilità interessate per le quali sia già stata effettuata l’esportazione al Windired.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: modificato l’aggiornamento automatico dell’anagrafica in fase di importazione delle fatture. Se nella fattura viene compilato il campo “Denominazione” e nel soggetto da aggiornare è inserito il campo “Nome”, quest’ultimo sarà svuotato.

Midaplus / 2019

  • Aggiunti, nella banca dati 2019, i seguenti comuni di nuova istituzione:
    • San Giorgio Bigarello (H883, MN), ex San Giorgio di Mantova, aggiornato a seguito dell’incorporazione del comune BIGARELLO (A866); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: normale;
    • Colli Verdi (M419, PV) derivante dalla fusione dei comuni CANEVINO (B599), RUINO (H637) e VALVERDE (L659); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Lu e Cuccaro Monferrato (M420, AL) derivante dalla fusione dei comuni CUCCARO MONFERRATO (D194) e LU (E712); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Pieve del Grappa (M422, TV) derivante dalla fusione dei comuni CRESPANO DEL GRAPPA (D157) e PADERNO DEL GRAPPA (G221); Istat: parzialmente montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Valbrenta (M423, VI) derivante dalla fusione dei comuni CAMPOLONGO SUL BRENTA (B547), CISMON DEL GRAPPA (C734), SAN NAZARIO (I047) e VALSTAGNA (L650); Istat: montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Vermezzo con Zelo (M424, MI) derivante dalla fusione dei comuni VERMEZZO (L768) e ZELO SURRIGONE (M160); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: normale;
    • Cadrezzate con Osmate (M425, VA) derivante dalla fusione dei comuni CADREZZATE (B347) e OSMATE (E529); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Colceresa (M426, VI) derivante dalla fusione dei comuni MASON VICENTINO (F019) e MOLVENA (F306); Istat: parzialmente montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano parzialmente delimitato;
    • Lusiana Conco (M427, VI) derivante dalla fusione dei comuni CONCO (C949) e LUSIANA (E762); Istat: montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    Per tali comuni non sono stati caricati gli estimi catastali in quanto non ancora presenti in DocFa.

Codice fiscale, Partita IVA e numero iscrizione C.C.I.A.A. TS 00797300324.