06 settembre 2017 - versione 09.01

pubblicato 06 set 2017, 02:50 da Angelo Prauscello

AutoEntratel / 2017

  • Stampa modelli telematici: abilitata la stampa dei modelli ministeriali dei telematici delle comunicazioni dei redditi 2017 (PF, SC, SP e NC)
  • Telematici: abilitata la firma e l’invio dei file delle Comunicazioni Dati Fattura e Comunicazione periodica dati IVA.
    • Si ricorda che per il corretto funzionamento della Firma è necessario il programma Entratel-Multifile (versione minima 1.0.7) disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate nell’area riservata (Software -> Pacchetti applicativi -> Software Entratel)
    • Attenzione: Mida4 ha implementato il server che gestisce l’invio delle Comunicazioni al sistema SDI offrendolo gratuitamente ai clienti che utilizzano il programma AutoEntratel; una volta completata la procedura di invio e scarico delle ricevute l’utente è comunque tenuto a controllare l’esattezza dei dati inviati sul portale dell’Agenzia delle Entrate dedicato. 
      Mida4 metterà a disposizione tale servizio gratuito in modalità best-effort, e non risponderà in alcun modo di alcuna conseguenza dovuta all’uso, al non uso o al non corretto uso del programma.

CPR / 2017

  • Registro Beni ammortizzabili: modificato il calcolo del “valore residuo” per beni con incrementi nell’anno in corso, nel caso in cui venisse effettuata la stampa del registro senza aver completato lo storico dei beni ammortizzabili.
  • Fatture ricevute: modificata l’abilitazione della “Rev.” che ora non vine abilitata se viene utilizzata una causale con tipo documento TD10 o TD11 creata dall’utente (acquisto intracomunitario non soggetto a reverse).
  • Generazione autofatture/integrazioni da reverse charge: aggiunto un controllo per bloccare l’utilizzo del conto di ricavo 103 – Giroconto IVA Split Payment all’interno delle autofatture.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Dati Fatture – Controlli: sono stati modificati i controlli in sede di generazione del file telematico e di importazione da MidaPlus:
    • non è più obbligatorio inserire il CAP per clienti/fornitori;
    • è ammessa la registrazione del dettagli della fattura con imponibile uguale a zero e imposta diversa da zero;
    • è stato modificato il controllo per presenza del campo Paese per le fatture emesse a soggetti privi di partita IVA.
  • Dati Fatture – Importazione da CPR di parcelle con bollo: corretta l’importazione delle parcelle emesse aventi l’importo del bollo che non veniva acquisito. All’apertura del Midaplus verrà generato un report dei clienti già importati che presentato tale problematica.
  • Dati Fatture – Importazione da GEC e CPR di autofatture soggette a reverse: corretta l’importazione delle autofatture soggette a reverse charge per tali fatture non veniva 
    inserita correttamente la natura N6 (inversione contabile). All’apertura del Midaplus verrà generato un report dei clienti già importati che presentato tale problematica.

GEC / 2017

  • Fatture ricevute: modificata l’abilitazione della “Rev.” che ora non viene abilitata se viene utilizzata una causale con tipo documento TD10 o TD11 creata dall’utente (acquisto da soggetto non residente UE non soggetto a reverse).
  • Fatture ricevute: corretto l’errore di run-time 3265 che in alcuni casi occorreva nel precaricamento dei dati dell’ultima fattura registrata del fornitore selezionato.
  • Bilancio di verifica: corretto l’errore di run-time 3061 che si verificava nella stampa sintetica per centri di costo.

Comments