12 marzo 2018 - versione 03.02

pubblicato 12 mar 2018, 04:01 da Angelo Prauscello

GEC / 2018

  • Partite Aperte: corretta l’anomalia rilevata nella maschera delle partite aperte con utilizzo dell’automatismo che prevede la valorizzazione del campo “sottoconto commissioni” ed il Conto 110.00 (disponibilità liquide/Cassa) che generava una scrittura senza tenere conto dell’importo delle eventuali commissioni.
    Si consiglia di eseguire dal menù Utilità la funzione “Verifica registrazioni di prima nota” che permette di individuare gli eventuali movimenti interessati da tale anomalia.
  • Stampa scadenze – note fattura: corretta l’anomalia introdotta con la versione 02.06 la quale non permetteva la visualizzazione delle note di fatture dello stesso esercizio.
  • Dichiarazioni Fiscali – Stampa Riepilogo annuale IVA: corretta la stampa della sezione IVA in sospeso divenuta esigibile durante l’esercizio” per le contabilità con esercizio a cavallo d’anno in quanto non proponeva di dati del 2017 presenti nell’esercizio precedente.
  • Sezionale per le fatture da escludere dalla detrazione IVA per l’esercizio in corso (DL n.50/2017 Art.2): corretta la gestione del sezionale nel caso fosse stato impostato con un valore di meno di tre caratteri, in quanto non veniva riconosciuto dalla Liquidazione Periodica IVA.
  • Gestione CIG: corretta il controllo dei dati in fase registrazione che in alcuni casi segnalava erroneamente la mancata compilazione di campi obbligatori impedendone la memorizzazione.
  • Dichiarazioni fiscali – Stampa di verifica IVA: corretto l’errore di run time “94 invalid use of null” che si poteva verificare nella stampa del prospetto C – beni usati.
  • Contabilità semplificata – Bilancio a sezioni contrapposte: corretta la stampa analitica senza dettaglio clienti/fornitori che in alcuni casi non esponeva correttamente il saldo dei clienti/fornitori.
  • Dichiarazioni fiscali – Stampa di verifica IVA: per le contabilità con “Regime IVA per cassa” è stato corretto il calcolo dell’imponibile dei righi dal VE20 al VE23, VE37, dal VF1 – VF13 e VF21 che in presenza di fatture con dettagli negativi e quindi totale fattura inferiore rispetto agli importi dei dettagli con Iva differita considerava tali importi ancora da incassare/pagare. All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti che potrebbero presentare tale anomalia.
  • Liquidazione periodica IVA per sezionale – Contabilità Ventilate con corrispettivi non ventilati: in caso di contabilità ventilate con inserimento di importi non soggetti a ventilazione, nella stampa delle liquidazione periodica IVA “per sezionali” veniva portata anche l’IVA non ventilata del periodo precedente. La stampa di riepilogo e quella complessiva erano già corrette.

INTRA / 2018

  • Corrette alcune descrizioni dei codici della Nomenclatura Combinata 2018 che venivano visualizzate con una sequenza di caratteri ‘#’.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Importazione da File Ministeriale – Com. Dati Fattura: corretta l’importazione dal file ministeriale per consentire l’inserimento di soggetti privi di denominazione o nome/cognome.
  • Stampa comunicazioni primo semestre 2017 – Com. Dati Fattura: ripristinata la stampa delle comunicazioni del primo semestre che contenevano soggetti aventi un campo nazione ma non la partita IVA del soggetto.
  • Creazione File Telematico – Com. Dati Fattura: l’operazione si sigillatura del file dal sito web dell’agenzia delle entrate generava un file non corretto qualora questi non presentasse già un header (cosa che correttamente non veniva inserita se non richiesta); per ovviare a questo difetto del sito AdE, verrà sempre inserito un header contenente almeno un progressivo interno.

CPR / 2018

  • Stampa parcelle: corretta l’anomalia che restituiva l’errore 3163 – impossibile aggiungere la quantità di dati desiderata nel caso in cui fosse presente un soggetto la cui denominazione era più lunga di 80 caratteri.
Comments