19 luglio 2017 - versione 07.01

pubblicato 19 lug 2017, 03:37 da Angelo Prauscello

GEC / 2017

  • Fatture Ricevute: aumentata la lunghezza del campo “Numero documento” a 20 caratteri.
  • Semplificata – Prima nota – Altri movimenti: corretta l’anomalia che impediva la visualizzazione del totale movimento, nel caso in cui lo stesso avesse un solo rigo di dettaglio registrato nella colonna avere.
  • Partite Aperte: il check per creare un unico movimento ora si attiverà automaticamente solo se la maschera è aperta per un solo cliente ed è stato inserito un importo nel campo Totale.
  • Semplificata – Dichiarazioni fiscali – spese di rappresentanza: corretto il calcolo dell’importo “Totale proventi gestione caratteristica” che poteva risultare non corretto in presenza di risconti passivi derivanti dall’anno precedente.
  • Semplificata – stampa piano dei sottoconti: corretto l’errore 3079 che impediva la stampa del piano dei sottoconti qualora si scegliesse l’opzione “Solo quelli utilizzati” nell’anno 2017.
  • Audit: nella sezione “Filtra per..” è stata aggiunta la ricerca per “ID movimento” (numero fattura o progressivo registrazione)
  • Partite Aperte: corretto l’errore 3077 che si verificava in fase di registrazione delle fatture “bis” nel caso in cui venisse barrata l’opzione “Crea unico movimento contabile”.
  • Ordinaria – Dichiarazioni fiscali Redditi ENC e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi ENC 2017 e IRAP 2017. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Causali Prima Nota: aggiunto il campo “Tipologia per Comunicazione Fatture” per le causali della fatture emesse e fatture ricevute.
  • Semplificata – Riepilogo Costi e ricavi: corretto saldo dei sottoconti di costo presenti nella maschera “Dati anno precedente” nella sezione “Ratei attivi”.
  • Anagrafiche clienti e fornitori: adeguata la lunghezza dei campi Cognome /Denominazione, Nome, Indirizzo e Comune alle specifiche della “Comunicazione Fatture”. Sono stati inoltre riposizionati alcuni controlli nella maschera per ottimizzarne la corretta compilazione.

CPR / 2017

  • Fatture Ricevute: aumentata la lunghezza del campo “Numero documento” a 20 caratteri.
  • Spese studio: corretta l’anomalia che in alcuni casi duplicava la lista dei percipienti in fase di visualizzazione dei medesimi.
  • Causali Prima Nota: aggiunto il campo “Tipologia per Comunicazione Fatture” per le causali della fatture emesse e fatture ricevute.
  • Anagrafiche clienti e fornitori: adeguata la lunghezza dei campi Cognome /Denominazione, Nome, Indirizzo e Comune alle specifiche della “Comunicazione Fatture”. Sono stati inoltre riposizionati alcuni controlli nella maschera per ottimizzarne la corretta compilazione.

GEM / 2017

  • Anteprima stampa fattura: è stata aggiunta la visualizzazione dell’indirizzo email del cliente.
  • Stampa fattura accompagnatoria: corretti automaticamente i layout della stampa della fattura accompagnatoria mancanti dell’immagine a piè di pagina.
  • Fatturazione differita: revisionata la ricerca automatica dei documenti da fatturare per rendere la funzione più veloce.

Bilancio Europeo / 2017

  • Bilancio Consolidato: corretto il calcolo della voce “Differenza da arrotondamento in euro” che in alcuni casi particolari risultava non corretta. Tale anomalia generava uno segnalazione di Warning in fase di controllo TebeNi.

Midaplus / 2017

  • Anagrafiche condivise: adeguata la lunghezza dei campi Cognome /Denominazione, Nome, Indirizzo e Comune alle specifiche della “Comunicazione Fatture”. Sono stati inoltre riposizionati alcuni controlli nella maschera per ottimizzarne la corretta compilazione.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Comunicazione Liquidazioni: attivata la gestione del secondo trimestre con il riporto automatico dei dati. Per i clienti che utilizzano la nostra contabilità, il programma importerà automaticamente anche le liquidazioni già memorizzate in GEC/CPR.
  • Integrazione AutoEntratel ed invio senza passare per il sito web: dopo aver generato il file telematico e svolto il relativo controllo, il programma si offrirà di aggiungere il file in AutoEntratel per l’invio (a prescindere dall’esito del controllo, che a volte può fallire per problemi del software ministeriale di verifica del file). 
    Siamo infatti convinti di poter effettuare la firma e l’invio di tali comunicazioni direttamente da AutoEntratel, senza dover ricorrere a servizi di terzi (e quindi senza aggravio di costi per chi già acquisti il programma AutoEntratel); attenzione: con la versione attuale di AutoEntratel il file apparirà nell’elenco, ma non sarà ancora firmabile o inviabile (è sempre possibile l’invio dal sito web ministeriale).
  • Segnale di Inviabile: dopo aver generato il file e svolto il controllo telematico, il programma chiederà all’utente se marcare il file come Inviabile; l’utilizzo corretto prevede che l’utente risponda  solo quando le operazioni relative a quel soggetto sono considerate concluse, ed il file prodotto verrà inviato ad AdE.
    Inoltre, rispondendo  il pulsante “Liquidazioni” nella scheda del soggetto verrà colorato di verde; la stessa logica verrà applicata alla comunicazione fatture, e quando entrambe le comunicazioni di un soggetto saranno inviabili, il relativo rettangolo nella maschera principale verrà colorato di verde.
  • Comunicazione Fatture: siamo ancora in attesa di chiarimenti su alcuni dettagli della comunicazione in oggetto; non appena saranno sciolti i dubbi in sospeso, provvederemo al rilascio della procedura.
  • Importazione soggetti da MidaPlus: il programma importerà ora anche le liquidazioni eventualmente presenti, come già accadeva aprendo il programma dal ramo relativo al cliente nella schermata di MidaPlus.
Comments