Midaplus 2017

15 gennaio 2018 - versione 13.02


GEM / 2017

  • Documenti emessi: è stato inserito un avviso per modificare automaticamente l’anno di riferimento del documento per facilitare la modifica delle fatture proforma create negli anni precedenti.

GEC / 2017

  • Liquidazione periodica IVA – Stampa Riepilogo sezionali: corretta la stampa per il mese di dicembre e per il quarto trimestre che non considerava l’importo dell’eventuale acconto inserito.
  • Corrispettivi 2018: gestita la possibilità di inserimento degli importi con decimali con il carattere punto “.” così come nelle altre maschere della Prima Nota.
  • Fatture emesse – inserimento cliente: corretta la compilazione automatica del contro-conto nel rigo della fattura, nel caso in cui si stesse inserendo in modo contestuale un nuovo cliente.
  • Esporta dati F24 al Windired: corretto l’errore che non consentiva di effettuare il salvataggio nei Versamenti dell’archivio Windired introdotto dalla versione Windired 13.02.

Bollo Virtuale / 2017

  • Bollo virtuale – 2018: apportate le modifiche come da specifiche:
    • rimosso il Quadro C relativo ai versamenti;
    • spostato lo scomputo dell’acconto dal quadro C ai Dati Generali;

    Tali specifiche sono valide anche per le dichiarazioni degli anni precedenti.

Spese Funebri / 2017

  • Attivata la gestione delle spese sostenute nel 2017, la quale include ora:
    • ricerca multi archivi nell’importazione MidaPlus (per esercizi a cavallo d’anno o per i quali esiste più di una contabilità);
    • importo fatture di anni precedenti, purché pagate nell’anno corrente

Spese Sanitarie / 2017

  • Importazione da Excel o CSV: il programma permette ora di importare le righe di dettaglio delle fatture, e di specificare una colonna contenente il tipo di spesa (così come codificato nel sistema tessera sanitaria, senza flag opzionali). È comunque possibile continuare ad utilizzare file Excel/CSV che non contengano il tipo della spesa, lasciando quindi il valore predefinito per il soggetto.

11 gennaio 2018 - versione 13.01


GEM / 2017

  • Stampa tabella ADR: la tabella ADR delle sostanze pericolose verrà stampata anche nelle fatture con trasporto e nelle ricevute fiscali.
  • Statistica fatturato: aggiunta la possibilità di eseguire più filtri contemporanei relativi alle categorie di clienti.

GEC / 2017

  • Contabilità ordinaria: corretto il trasferimento delle Partite Aperte all’esercizio 2018 che in alcuni casi poteva trasportare erroneamente scadenze già chiuse nell’anno 2017. Per correggere il problema basta rieseguire le scritture di apertura dal 2017.
  • Contabilità semplificata – Gestione Ri.Ba.: corretta la selezione delle scadenze da inserire nella nuova distinta che non visualizzava quelle relative a fatture degli esercizi precedenti.

21 dicembre 2017 - versione 12.02


Midaplus / 2017

  • Attivata la gestione dell’anno 2018. Per aprire le contabilità GEC e CPR dal 2017 seguire le istruzioni riportate qui sotto per le singole procedure.

GEC / 2017
  • Contabilità Semplificata 2017: abilitata la stampa del “Registro Incassi” e “Registro Pagamenti “.
  • Attivata la gestione dell’anno 2018
    Da questa versione al primo accesso all’esercizio 2017 il programma proporrà l’apertura automatica dell’esercizio 2018. Se si intende invece aprire l’anno 2018 in un momento successivo, rispondere NO al messaggio e procedere nei modi ordinari:
    • selezionare dal menù “Adempimenti fine anno” la voce “Scritture di apertura” (contabilità ordinaria) o ”Inizio nuovo anno” (contabilità semplificata);
    • verificare che le voci selezionate per “Tipo di contabilità esercizio successivo”, “Data inizio eser.”, “Data fine eser.” siano corrette;
    • cliccare sul pulsante “Apri nuovo esercizio”.
  • Le principali novità introdotte con la versione 2018:
    • Contabilità semplificata – Inizio nuovo anno: abilitato il pulsante “Crea movimenti per riporto dati” che rileverà nell’anno successivo i costi o ricavi derivanti da ratei/risconti e debiti/crediti per fatture da ricevere/emettere; di conseguenza nel 2018 è stata eliminata la maschera “Riporto dati anno precedente”.
    • Contabilità ordinaria – Scritture di apertura: modificata la creazione del giroconto di apertura dei clienti/ fornitori per evidenziare gli eventuali saldi in dare o avere derivanti dalla rilevazione di eventuali anticipi nel 2017.
    • Corrispettivi: dall’esercizio 2018 è attiva la nuova maschera dei corrispettivi; l’imputazione dei diversi sottoconti avviene ora per colonne, per permettere l’inserimento dei diversi corrispettivi giornalieri su un unico rigo. Modificata inoltre la gestione delle Fatture legate ai corrispettivi che ora presenta tutti gli automatismi delle Fatture Emesse (sezionali, aggancio all’anagrafica clienti, gestione di più dettagli per fattura …).
  • Stampa Elenco Scadenze: corretta l’anomalia che impediva la corretta visualizzazione dei dati nel caso in cui venisse applicato il filtro per data di scadenza.

GEM / 2017

  • Ordini clienti: abilitati per la stampa sul modulo della conferma d’ordine i campi contenenti i riferimenti alla pubblica amministrazione: Tipo documento, Codice Commessa, Codice CUP, Codice CIG.
  • Abilitata la gestione per l’anno 2018.
  • Fattura PA: aggiunta la possibilità di automatizzare l’inserimento dei codici IVA con split payment quando viene rilevato che il cliente è una Pubblica Amministrazione.

CPR / 2017

  • Attivata la gestione dell’anno 2018. Per aprire la contabilità 2018 procedere nel seguente modo:
    • Selezionare la voce “Operazioni apertura anno nuovo” dal menù “Adempimenti fine anno”.
    • Selezionare eventualmente le altre operazioni da eseguire e cliccare sul pulsante “Esegui”.

Bilancio Europeo / 2017

  • Stato patrimoniale e conto economico: corretta l’anomalia che non riportava i dati dal bilancio dell’esercizio 2016 all’esercizio 2017.


AutoEntratel / 2017
  • Controllo telematici: corretto l’errore per il quale il controllo dei telematici VR5VA (Variazione dati IVA) in alcuni casi restituiva una segnalazione visiva (icona) di attenzione anche in assenza di errori bloccanti nel controllo.
  • Acquisizione telematici: corretto l’errore per il quale alcuni telematici INTRA non venivano visualizzati nella sezione “Controlla”.
  • Gestione utente: corretto un errore che impediva il corretto salvataggio della data di scadenza delle password.

06 dicembre 2017 - versione 12.01


CPR / 2017

  • Incassi parcelle: corretta l’anomalia che, in caso di Split Payment, non permetteva di caricare correttamente l’incasso di una parcella contabilizzata dalla Gestione Studio.

GEC / 2017

  • Stampa scadenze – esportazione dati: implementata una nuova funzione di esportazione dei dati in formato .csv, che sarà utilizzabile tramite l’apposito pulsante Esporta.
  • Filtro Incassi/Pagamenti: aggiunta la possibilità di applicare un filtro per codice scadenziario in fase di ricerca delle Partite Aperte.

Analisi Bilancio / 2017

  • Stampa riclassificata: corretto il collegamento con i codici del bilancio europeo per i righi B9 ed E3.

GEM / 2017

  • Imposta stampe: nella funzione ‘Apri oggetti’ è stata abilitata la modifica del campo ‘Immagine’ contenente il nome completo dell’immagine da stampare ed alla funzione ‘Disegna anteprima’ è stata abilitata la possibilità di selezionare e quindi spostare più oggetti contemporaneamente aggiungendoli e togliendoli dalla selezione tenendo premuto il tasto shift (maiuscolo).

23 novembre 2017 - versione 11.03

GEC / 2017

  • Semplificata 2017 – Stampa Riepilogo costi e ricavi: corretto il calcolo dei risconti che non risultava corretto se selezionata l’opzione “Proiezione dei risconti”.
  • Semplificata 2017 – Stampa Riepilogo costi e ricavi e stampa Mastrini: corretta la rilevazione dei costi e dei ricavi con criterio di cassa nel caso di data di fine intervallo di stampa non coincidente con data di fine esercizio.
  • Partite Aperte: modificata l’impostazione del campo “Ultima data” nel filtro di visualizzazione; ora il programma propone la data della scadenza di pagamento maggiore presente nell’esercizio se questa supera la data di fine esercizio.
  • Semplificata 2017 – Adempimenti di fine anno: abilitata la funzione “Rilevazione di fine anno di costi e ricavi”.
    Per il solo anno 2017 verrà proposta la rilevazione delle esistenze iniziali, al fine di riportarle in prima nota e permetterne la stampa sui registri obbligatori.
    Per la rilevazione di ratei e risconti, verranno proposti solo i sottoconti riscontati durante l’anno, nonchè gli eventuali ratei/risconti derivanti dall’archivio leasing, e non verranno più caricati tutti i sottoconti con il trattamento automatico dedicato; questo per evitare di trarre in inganno l’utente proponendo conti do costo/ricavo che secondo il nuovo regime di cassa non vanno più movimentati per competenza.
  • Prima nota – Fatture emesse e ricevute: in caso di modifica del sezionale o del numero fattura ora il programma aggiornerà automaticamente anche l’eventuale riferimento negli altri movimenti.
  • Anagrafica Clienti e Fornitori – Stato INTRA: corretta la compilazione automatica del campo che nel caso in cui veniva specificato il paese “261 – Croazia” non inseriva nello stato Intra la sigla “HR”.
  • Fatture ricevute – Reverse charge: inibita la possibilità di modificare la causale soggetta a reverse in una non soggetta per una fattura già memorizzata con integrazioni contabili collegate.
  • Semplificata 2016 – Stampa Registro vendite: corretto l’errore di run-time “3131” che si verificava con l’opzione “Un sezionale alla volta” selezionata.
  • Semplificata 2017 – Altri Movimenti: corretto il caricamento della lista dei codici selezionabili nel campo “Descriz. IVA nei registri” in quanto veniva caricato solo il codice IVA “1 -F.C. Art. 15”.

Midaplus / 2017

  • MidaMailer: ripristinato l’invio di email senza l’anteprima.
  • Anagrafica condivisa – Stato INTRA: corretta la compilazione automatica del campo che nel caso in cui veniva specificato il paese “261 – Croazia” non inseriva nello stato Intra la sigla “HR”.

GEM / 2017

  • Fatture elettroniche: corretto il caso in cui lo scorporo dell’IVA dai prezzi ivati generava un fallimento dell’invio della fattura a causa dell’arrotondamento a soli due decimali dell’importo totale delle singole righe.

CPR / 2017

  • Anagrafica Clienti e Fornitori – Stato INTRA: corretta la compilazione automatica del campo che nel caso in cui veniva specificato il paese “261 – Croazia” non inseriva nello stato Intra la sigla “HR”.

Spese Sanitarie / 2017

  • Importazione Mida: attivata l’importazione dei dati dalla contabilità Mida4. 
    Si ricorda che verranno importate solo le fatture che sono state incassate almeno parzialmente, a meno che non si tratti di contabilità semplificate con presunzione di incasso: in tal caso, tutte le fatture emesse saranno importate.
  • Importazione Mida – note di credito: il programma permette ora l’importazione delle note di credito; si ricorda che sarà comunque necessario modificarle prima dell’invio, in quanto è obbligatorio indicare gli estremi del documento che vanno a correggere/annullare.
  • Importazione Mida – più esercizi: il programma gestisce ora l’importazione automatica anche da più esercizi (utile per esempio nel caso di esercizi a cavallo d’anno).
  • Importazione: ora si può specificare il dispositivo nella maschera di importazione (si ricorda che per le fatture il valore dovrebbe essere sempre 1, già impostato per default).

15 novembre 2017 - versione 11.02


GEC / 2017

  • Importazione fatture messe Mach3: aggiunta la selezione della causale da applicare alle fatture da importare.
  • Partite aperte – fatture incassate/pagate 2017: ora le fatture con importo totale a zero verranno considerate già incassate/pagate e la data incasso coinciderà con la data scadenza.
  • Maschera creazione movimenti reverse charge: aggiunta l’opzione “Riporta centri di costo nei movimenti generati” (già selezionata di default).
  • Contabilità semplificata 2017 – Piano dei conti – Trattamenti automatici: aggiunto il trattamento automatico COMP per individuare i sottoconti che rilevano per competenza a prescindere dall’incasso/pagamento della fattura.
  • Contabilità semplificata 2017 – Altri Movimenti: aggiunto il campo opzionale “Descriz. IVA nei registri” che permettere di specificare descrizioni IVA diverse da quella di default (No I.V.A.) nella stampa dei registri IVA.
  • Anagrafica Clienti e Fornitori – Stato INTRA: modificata la compilazione automatica del campo nel caso in cui venga specificato il paese “092 – Principato di Monaco”; ora il programma inserisce nello stato Intra la sigla “FR”.
  • Prima Nota – ricerca Centri di Costo: corretta l’anomalia che rallentava l’inserimento dei dati nei movimenti di Prima Nota, nel caso in cui la contabilità utilizzasse i Centri di Costo.
  • Stampa elenco scadenze: modificate le opzioni stampa note fattura e stampa IBAN predefinito del soggetto, i cui dati saranno mostrati in due colonne distinte, anziché nella colonna relativa ai dati del pagamento.

GEM / 2017

  • Importazione fatture da file esterni: aggiornate le funzioni di importazione fatture per permettere la registrazione dei sezionali senza gli zeri a sinistra.
  • Documenti emessi: corretto l’errore che interrompeva l’esecuzione del programma se non era stata inserita alcuna banca nell’elenco dei propri conti correnti.
  • Documenti emessi: corretto l’arrotondamento dell’importo dell’IVA, poichè per il calcolo dei centesimi venivano utilizzati solo i primi 3 decimali dopo la virgola.

Midaplus / 2017

  • Esportazione dati a Excel: Microsoft ha rilasciato un aggiornamento per la sicurezza che inibisce l’esportazione dei dati ad Excel, e non sembra intenzionata a risolvere il problema in tempi brevi. Per permettere comunque l’utilizzo di tale funzionalità abbiamo modificato la modalità di esportazione dei dati, rendendo quindi la funzione nuovamente disponibile.
    Il nuovo metodo di esportazione richiede l’installazione di un pacchetto Microsoft, liberamente disponibile a questo indirizzo (tale pacchetto è già stato installato sui server ASP).
  • Anagrafica condivisa – Stato INTRA: modificata la compilazione automatica del campo nel caso in cui venga specificato il paese “092 – Principato di Monaco”; ora il programma inserisce nello stato Intra la sigla “FR”.

CPR / 2017

  • Anagrafica Clienti e Fornitori – Stato INTRA: modificata la compilazione automatica del campo nel caso in cui venga specificato il paese “092 – Principato di Monaco”; ora il programma inserisce nello stato Intra la sigla “FR”.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Principato di Monaco – importazione da GEC/CPR: la partita IVA di clienti/fornitori con residenza nel Principato di Monaco sarà compilata utilizzando “FR” come codice nazione.

09 novembre 2017 - versione 11.01


GEC / 2017

  • Stampa Bilancio di Verifica: aggiunta la casella barrata “non stampare scritture di apertura” che permette di escludere i movimenti di apertura dalla stampa del bilancio.
  • Semplificata 2017 – stampa registri acquisti/vendite: corretta l’anomalia per la quale non veniva stampato correttamente il dettaglio di un altro movimento, nel caso in cui lo stesso utilizzasse un sottoconto relativo alle commissioni.
  • Visualizzazione Centri di Costo: in fase di ricerca verranno visualizzati anche tutti i centri di costo presenti nella Scheda cantiere e non ancora utilizzati.
  • Invio email: inserimento automatico degli indirizzi dei destinatari con lettere minuscole.

CPR / 2017

  • Invio email: inserimento automatico degli indirizzi dei destinatari con lettere minuscole.

Midaplus / 2017

  • Invio email: inserimento automatico degli indirizzi dei destinatari con lettere minuscole.

GEM / 2017

  • Invio email: inserimento automatico degli indirizzi dei destinatari con lettere minuscole.
  • Documenti emessi: ripristinato l’automatismo dell’inserimento automatico della banca.
  • Visualizzazione finestre: migliorata la gestione delle finestre di utilità “Situazione articoli” e “Situazione clienti” che a volte si ampliavano al massimo coprendo le altre funzioni.

26 ottobre 2017 - versione 10.05


GEC / 2017

  • Maschera creazione movimenti reverse charge: corretto l’autocompletamento del campo conto di ricavo.
  • Scadenze relative ad anni precedenti: velocizzato il caricamento delle informazioni delle fatture di esercizi precedenti ancora da incassare/pagare. Ora il programma acquisisce le informazioni necessarie in fase di trasferimento delle impostazioni ad inizio anno e in fase di generazione delle scritture di apertura. Questo comportamento permette di velocizzare notevolmente il caricamento dei dati nelle partite aperte e nella stampa delle scadenze.
  • Corrispettivi: tolta la colonna “Spesometro” e il pulsante “Stampa dati Spesometro” per l’anno di riferimento 2017 in quanto non più necessari essendo riferiti alla Comunicazione Polivalente ormai soppressa.
  • Gestione automatica movimenti reverse charge: eliminato il pulsante “Annulla” nella maschera di generazione dei movimenti di reverse.
  • Gestione automatica movimenti reverse charge: l’aggiornamento automatico degli altri movimenti poteva in taluni casi creare un nuovo movimento senza eliminare il precedente. Con questo aggiornamento l’anomalia è stata risolta; inoltre, verranno eliminati automaticamente gli altri movimenti duplicati creati dal programma. All’apertura dell’esercizio verrà visualizzato un messaggio di avviso contenente le situazioni in cui il programma non ha potuto effettuare in automatico la correzione; qualora comparisse tale messaggio (di cui finora non abbiamo avuto evidenza) vi preghiamo di contattare l’assistenza tecnica.

GEM / 2017

  • Documenti emessi: è stata abilitata anche per i documenti di tipo ‘Note di credito’ la gestione dell’inserimento automatico del bollo e la relativa stampa nella casella dedicata.
  • Banca di appoggio: eliminata l’anomalia che causava la visualizzazione nei documenti (ordini o preventivi) della propria banca anziché quella del cliente nel caso fossero collegate alla stessa anagrafica banche.
  • Anagrafica clienti: aggiunto l’inserimento obbligatorio del campo ‘Paese’ .
  • Documenti emessi: modificati i controlli nella fase di registrazione affinché sia possibile registrare righe di dettaglio con quantità uguale a zero. In questi casi il programma comunque avviserà dell’anomalia in quanto la riga risulta non valorizzata.
  • Fattura elettronica: la trasmissione di fatture elettroniche con dettagli di sole informazioni descrittive genera uno scarto dovuto all’assenza dell’aliquota e della natura IVA. Per evitare ciò è stato inserito un controllo che non ne permette la registrazione. Questo tipo di informazioni devono essere inserite nel campo ‘Note’.

18 ottobre 2017 - versione 10.04

GEC / 2017

  • Stampa libro giornale e brogliaccio: corrette le stampe per la visualizzazione dei dati dei corrispettivi, ora se presente il mastro “106”, verrà correttamente visualizzata la descrizione del relativo sottoconto.
  • Carica fatture emesse (ricevute) da file di testo: nella struttura del file di importazione è stato stato aggiunto il campo Paese (Codice dello Stato Estero (codice standard ISO 3166-1 alpha-2 code); lasciare vuoto se Italiano). Inoltre sono stati aggiornate le lunghezze di vari campi. 
  • Carica clienti/fornitori da file di testo: nella struttura del file di importazione è stato modificato il dato da specificare nel campo Paese (Codice dello Stato Estero (codice standard ISO 3166-1 alpha-2 code); lasciare vuoto se Italiano).
  • Stampa elenco scadenze: aggiunte le opzioni stampa note fattura e stampa IBAN predefinito del soggetto, i cui dati saranno mostrati nella colonna relativa al pagamento.

GEM / 2017

  • Fatturazione differita: nel caso di fatture in valuta è stato abilitato l’aggiornamento automatico del cambio alla data del documento.
  • Contabilizzazione note di credito con ritenute d’acconto: corretta la scrittura negli altri movimenti relativa alle ritenute d’acconto che avveniva con segno positivo anziché negativo.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Attivato il terzo trimestre 2017: durante il riporto dei dati dal trimestre precedente verrà chiesto se cancellare o conservare le date di impegno a trasmettere precedentemente impostate (la domanda verrà posta solo se si è abilitati alla gestione di più posizioni).

11 ottobre 2017 - versione 10.03


CPR / 2017

  • Stampa Registri Fatture Emesse/Ricevute: corretta l’anomalia per la quale non veniva salvata l’ultima pagina stampata nel caso in cui si scegliesse la stampa per singolo sezionale.

GEC / 2017

  • Corrispettivi – Fatture: corretta la ricerca del cliente che in alcuni casi non riportava i dati anagrafici del soggetto selezionato.

10 ottobre 2017 - versione 10.02


GEM / 2017

  • Statistica fatturato: corretta la selezione di clienti appartenenti contemporaneamente a più categorie.

GEC / 2017

  • Stampa Brogliaccio: corretto l’errore di run-time 91 che si verificava nel caso in cui non c’erano dati da stampare.
  • Contabilità semplificata – Stampa di riepilogo dei Costi e dei Ricavi: corretta l’applicazione del filtro “per singolo sezionale” che non veniva considerata dalla stampa per l’esercizio 2017.
  • Carica clienti (fornitori) da file di testo: nella struttura del file di importazione è stato modificato il campo 9 che ora non richiede più lo stato Intra ma il Paese (codice dello Stato Estero comprensivo di zeri iniziali come tabellato nelle istruzioni di Redditi PF; lasciare vuoto se Italiano).

03 ottobre 2017 - versione 10.01


GEC / 2017

  • Modifica scadenze – Tabelle scadenze abbinate alla fattura: in caso si sia optato per la gestione Ri.Ba./RID ora il programma nella tabella visualizza anche le colonne “Distinta nr.”“Ri.Ba. nr.”RID.

GEM / 2017

  • Lista dei documenti emessi: è stata abilitata la possibilità di elencare i documenti di tutti gli anni togliendo il filtro sull’anno di riferimento.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Dati Fatture – importazione da Midaplus: la funzione permette ora di scegliere se importare tutte le fatture, solo quelle emesse o solo quelle ricevute.
  • Importazione anagrafica da Midaplus: qualora il soggetto sia già presente la funzione di importazione non preleverà automaticamente i dati da Midaplus per Liquidazioni/Dati fatture; in questo modo, la generazione di eventuali comunicazioni di annullamento/rettifica sarà più rapida.
  • Dati Fattura – Comunicazioni di Rettifica: abilitata la funzione di importazione anche per le comunicazioni di rettifica. Si ricorda che non è possibile usare la stessa posizione anagrafica per inviare comunicazioni di rettifica che comprendano documenti già trasmessi su file diversi (es: fatture emesse e ricevute).
  • Dati Fattura – Eliminazione Multiriga: è ora possibile eliminare i dati di più fatture contemporaneamente, selezionando più di un rigo; il programma chiederà conferma per ogni rigo selezionato (si ricorda che è possibile usare la combinazione di tasti ALT+y per dare conferma). Attenzione: la funzione di eliminazione non è reversibile; una volta eliminati, i dati saranno persi.
  • Dati Fatture – Annullamento e Reinvio: è ora possibile annullare un file inviato e reinviare nuovi dati dalla stessa posizione anagrafica; il programma genererà automaticamente sia il file di annullamento che il nuovo file da trasmettere. Inoltre, il programma permette ora l’importazione dei dati anche per questo tipo di comunicazione.
  • Importazione Anagrafica da Midaplus: sbloccata l’importazione da MidaPlus delle anagrafiche anche per le licenze “singola contabilità” (utile per gestire annullamenti e rettifiche).

28 settembre 2017 - versione 09.05


AutoEntratel / 2017

  • Stampe:
    • corretto il modello della stampa del 770-17 e IVA-17 che riportava sempre “—-” nel campo “Dichiarazione integrativa”;
    • corretto il modello della stampa dei redditi 2017 che non gestiva correttamente il campo “Invio altre comunicazioni telematiche all’intermediario”.
  • Dichiarazioni Fatture e Comunicazioni IVA
    • Ottimizzata la gestione dell’invio e dello scarico delle ricevute per evitare i rallentamenti segnalati.
    • Rese disponibili le stampe in blocco dal menù Strumenti -> Stampe.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Dati Fatture – Partita IVA Wind: è stato allentato il controllo sulla partita IVA vecchia di Wind per evitare la rilevazione di errori nel caso in cui la fattura sia stata emessa prima del 2017.
  • Dati Fattura – controlli: implementati nuovi controlli per simulare quanto più possibile le verifiche fatte da AdE; nello specifico, ora viene sempre validato il codice fiscale (anche per soggetti esteri, per i quali si ricorda che tale campo può contenere solo ed esclusivamente un codice fiscale italiano) ed il numero civico può contenere solo caratteri latini di base.
  • Dati Fatture – Importazione da GEC: corretta l’importazione delle fatture emesse per le contabilità con abilitata l’opzione “periodo di riferimento IVA in quanto il programma acquisiva anche le le fatture emesse aventi causale con Tipo documento “TDNO” qualora fosse specificato un valore nel campo “mese/trimestre di riferimento”.

26 settembre 2017 - versione 09.04

CPR / 2017

  • Fatture Emesse/Ricevute: implementata la funzionalità di apertura della maschera dei clienti/fornitori cliccando sul nominativo del soggetto.
  • Tabella Descrizioni o causali: aggiunti i valori TD07 e TD08 (fatture/note di credito semplificate) nel campo “Tipo documento” per le Parcelle emesse.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Dati Fatture – Importazione: modificato il controllo in fase di acquisizione dei dati che impediva l’acquisizione di fatture aventi righe con importi inferiori ai 10 centesimi e IVA al 4%.
  • Dati Fatture – Generazione Files Telematici: corretta la generazione del file telematico in presenza del rappresentante fiscale. Tale anomalia produceva uno scarto della fornitura.
  • Dati Fatture – Gestione Fatture semplificate: modificata la creazione e stampa del file telematico per la gestione di fatture aventi tipo documento TD07 e TD08 (fatture semplificate). Attenzione: il sistema supporta solo le fatture semplificate prive dei dati anagrafici e di sede, e non quelle aventi solo questi ma non l’identificativo fiscale. Inoltre, la maschera richiede comunque l’inserimento di qualche valore nei dati sopra citati, che poi verranno però omessi in sede di stampa e generazione del telematico.
  • Dati Fatture – Inserimento Note di credito con causale TD04: in assenza di istruzioni precise nella normativa vigente e nelle specifiche tecniche per la creazione del file xml, si ritiene che le Note di Credito possano essere inserite con il medesimo segno rilevato nei registri IVA, positivo o negativo che sia.
    Tale precisazione si è resa necessaria poiché alcuni utenti hanno rilevato che altri software espongono le note credito con valori sempre positivi (valore assoluto), ed una volta importati tali telematici le stampe di riepilogo non generano più i totali corretti.
  • Dati Fatture – Partita IVA Wind: aggiunto un controllo bloccante che inibisce l’importazione e la generazione del file telematico qualora sia rilevata la vecchia partita IVA della Wind, cessata a dicembre 2016 ed il cui utilizzo determina una segnalazione all’interno della notifica di invio.

GEC / 2017

  • Ricerca e visualizzazione clienti/fornitori: aggiunte, se presenti, le partita IVA dei soggetti in fase di visualizzazione della lista dei clienti/fornitori durante la ricerca per codice/denominazione.
  • Causali Prima nota: aggiunti i valori TD07 e TD08 (fatture/note di credito semplificate) nel campo “Tipo documento” per le fatture emesse.

20 settembre 2017 - versione 09.03

GEM / 2017

  • Preventivi e Documenti Emessi: inserita la visualizzazione automatica delle ‘Note abbinate ai clienti’ nel momento in cui viene inserito il cliente nel documento.
  • Abilitata la registrazione nello strumento AUDIT della creazione modifica ed eliminazione di tutti i tipi di documenti e delle schede articoli.

GEC / 2017

  • Codici IVA – Stampa di verifica: aggiunta la colonna “Natura”.
  • Contabilità semplificata: cessione beni ammortizzabili – Movimenti di prima nota: modificata la creazione automatica dei movimenti di prima nota in caso di cessione/dismissione di un bene ammortizzabile; ora verrà rilevata solo l’eventuale plusvalenza o minusvalenza, senza effettuare il giroconto dei conti patrimoniali (attività e fondo).
  • Codici IVA: aggiornata la Natura dei seguenti codici IVA predefiniti e non modificati dall’utente:
    • Codici 202 – FUORI CAMPO ART.2”, 203 – FUORI CAMPO ART.3”, 204 – FUORI CAMPO ART.4”, e 205 – FUORI CAMPO ART.5” da N1 a N2;
    • Codice 474 – “NO IMPART. 74 TER da N3 a N5.

CPR / 2017

  • Codici IVA – Stampa di verifica: aggiunta la colonna “Natura”.
  • Codici IVA: aggiornata la Natura dei seguenti codici IVA predefiniti e non modificati dall’utente:
    • Codici 202 – FUORI CAMPO ART.2”, 203 – FUORI CAMPO ART.3”, 204 – FUORI CAMPO ART.4”, e 205 – FUORI CAMPO ART.5” da N1 a N2;
    • Codice 474 – “NO IMPART. 74 TER da N3 a N5.

14 settembre 2017 - versione 09.02


GEC / 2017

  • Partite Aperte – ritenuta d’acconto subita: reintrodotta la funzione di calcolo automatico degli importi “Liquidato attuale” e “Ritenuta” nel caso di incasso di una fattura emessa con ritenuta.
  • Codici IVA: aggiornato il valore del campo “Natura PA” da N1 a N2 per il codice IVA predefinito “174 – FUORI CAMPO ART. 74 C.1 L.C – LIBRI. All’apertura del Midaplus verrà generato un report dei clienti in cui tale codice è stato utilizzato.

AutoEntratel / 2017

  • Stampa Notifiche Comunicazioni Fatture e Liquidazioni IVA: ridimensionato il font usato per la lista degli errori in modo da poter visualizzare meglio i testi che prima scorrevano su tre righe.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Dati Fatture – Importi a Zero: il programma permette ora l’inserimento di righe di dettaglio aventi sia l’imponibile che l’imposta a zero; allo stesso tempo, tale controllo è stato rimosso dalla generazione del file telematico.
  • Dati Fatture – Generazione Files Telematici: la stampa di riepilogo dei files generati ora mostra anche la tipologia dei documenti contenuti (fatture emesse o ricevute).
  • Dati Fatture – Importazione da GEC: corretta l’importazione delle fatture emesse per le contabilità trimestrali con abilitata l’opzione “periodo di riferimento IVA in quanto potevano non essere state importate alcune fatture. All’apertura del Midaplus verrà generato un report dei clienti che presentato tale problematica.
  • Dati Fatture – Importazione dati da CPR: corretto l’errore “Cast specificato non valido”.
  • Dati Fatture – Duplicazione: è possibile duplicare una fattura visualizzandone i dettagli e cliccando sul pulsante “Duplica”; il programma copierà tutti i dati ad esclusione del numero documento (e l’eventuale posizione di rettifica).

CPR / 2017

  • Codici IVA: aggiornato il valore del campo “Natura PA” da N1 a N2 per il codice IVA predefinito “174 – FUORI CAMPO ART. 74 C.1 L.C – LIBRI. All’apertura del Midaplus verrà generato un report dei clienti in cui tale codice è stato utilizzato.

06 settembre 2017 - versione 09.01


AutoEntratel / 2017

  • Stampa modelli telematici: abilitata la stampa dei modelli ministeriali dei telematici delle comunicazioni dei redditi 2017 (PF, SC, SP e NC)
  • Telematici: abilitata la firma e l’invio dei file delle Comunicazioni Dati Fattura e Comunicazione periodica dati IVA.
    • Si ricorda che per il corretto funzionamento della Firma è necessario il programma Entratel-Multifile (versione minima 1.0.7) disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate nell’area riservata (Software -> Pacchetti applicativi -> Software Entratel)
    • Attenzione: Mida4 ha implementato il server che gestisce l’invio delle Comunicazioni al sistema SDI offrendolo gratuitamente ai clienti che utilizzano il programma AutoEntratel; una volta completata la procedura di invio e scarico delle ricevute l’utente è comunque tenuto a controllare l’esattezza dei dati inviati sul portale dell’Agenzia delle Entrate dedicato. 
      Mida4 metterà a disposizione tale servizio gratuito in modalità best-effort, e non risponderà in alcun modo di alcuna conseguenza dovuta all’uso, al non uso o al non corretto uso del programma.

CPR / 2017

  • Registro Beni ammortizzabili: modificato il calcolo del “valore residuo” per beni con incrementi nell’anno in corso, nel caso in cui venisse effettuata la stampa del registro senza aver completato lo storico dei beni ammortizzabili.
  • Fatture ricevute: modificata l’abilitazione della “Rev.” che ora non vine abilitata se viene utilizzata una causale con tipo documento TD10 o TD11 creata dall’utente (acquisto intracomunitario non soggetto a reverse).
  • Generazione autofatture/integrazioni da reverse charge: aggiunto un controllo per bloccare l’utilizzo del conto di ricavo 103 – Giroconto IVA Split Payment all’interno delle autofatture.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Dati Fatture – Controlli: sono stati modificati i controlli in sede di generazione del file telematico e di importazione da MidaPlus:
    • non è più obbligatorio inserire il CAP per clienti/fornitori;
    • è ammessa la registrazione del dettagli della fattura con imponibile uguale a zero e imposta diversa da zero;
    • è stato modificato il controllo per presenza del campo Paese per le fatture emesse a soggetti privi di partita IVA.
  • Dati Fatture – Importazione da CPR di parcelle con bollo: corretta l’importazione delle parcelle emesse aventi l’importo del bollo che non veniva acquisito. All’apertura del Midaplus verrà generato un report dei clienti già importati che presentato tale problematica.
  • Dati Fatture – Importazione da GEC e CPR di autofatture soggette a reverse: corretta l’importazione delle autofatture soggette a reverse charge per tali fatture non veniva 
    inserita correttamente la natura N6 (inversione contabile). All’apertura del Midaplus verrà generato un report dei clienti già importati che presentato tale problematica.

GEC / 2017

  • Fatture ricevute: modificata l’abilitazione della “Rev.” che ora non viene abilitata se viene utilizzata una causale con tipo documento TD10 o TD11 creata dall’utente (acquisto da soggetto non residente UE non soggetto a reverse).
  • Fatture ricevute: corretto l’errore di run-time 3265 che in alcuni casi occorreva nel precaricamento dei dati dell’ultima fattura registrata del fornitore selezionato.
  • Bilancio di verifica: corretto l’errore di run-time 3061 che si verificava nella stampa sintetica per centri di costo.

30 agosto 2017 - versione 08.03


CPR / 2017

  • Reverse charge parziale: abilitata la gestione parziale dei reverse (fattura ricevuta con alcuni dettagli da integrare ed altri già comprensivi di IVA); a tal fine nei dettagli delle fatture ricevute da assoggettare a reverse è stata aggiunta la colonna “Rev” che può essere deselezionata per escludere alcuni dettagli dal meccanismo di inversione contabile.
  • Gestione automatica movimenti reverse charge: modificata la gestione dei movimenti contabili legati alle fatture ricevute in reverse charge (autofattura/integrazione) che ora verranno aggiornati automaticamente in fase di modifica della fattura ricevuta. Di conseguenza gli stessi non saranno eliminabili se non a partire dalla fattura originaria.
  • Stampa mastrini – Fornitori: modificata la stampa del totale della fattura ricevuta che ora, in caso di reverse charge, evidenzierà il debito verso il fornitore al netto dell’Iva integrata.

GEC / 2017

  • Gestione rimesse bancarie: corretta l’anomalia che in fase di contabilizzazione di una distinta riba per un cliente con più fatture, veniva saldata solamente la prima fattura mentre le restanti risultavano ancora da incassare.
  • Archivio Beni in Leasing:
    • Archivio Leasing – coeff. deducibilità per massimo fiscalm. deducibile: inserito un controllo nel calcolo del coefficiente nel caso in cui il costo del concedente sia inferiore al valore massimo fiscalmente deducibile inserito dall’utente.
    • Inserimento Rate Leasing: ora l’inserimento contestuale delle rate dalle fatture ricevute proporrà la prima rata disponibile non memorizzata.
    • Dichiarazione IRAP SP e PF: corretto l’importo del rigo IP9.3 (IQ9.3) se presente l’archivio leasing.
    • Bilancio di verifica SP e PF: corretto il calcolo della ripresa in aumento IRAP se presente l’archivio leasing.
  • Reverse charge parziale: abilitata la gestione parziale dei reverse (fattura ricevuta con alcuni dettagli da integrare ed altri già comprensivi di IVA); a tal fine nei dettagli delle fatture ricevute da assoggettare a reverse è stata aggiunta la colonna “Rev” che può essere deselezionata per escludere alcuni dettagli dal meccanismo di inversione contabile.
  • Gestione automatica movimenti reverse charge: modificata la gestione dei movimenti contabili legati alle fatture ricevute in reverse charge (autofattura/integrazione e giroconto contabile) che ora verranno aggiornati automaticamente in fase di modifica della fattura ricevuta. Di conseguenza gli stessi non saranno eliminabili se non a partire dalla fattura originaria.

GEM / 2017

  • Fattura elettronica: abilitata l’esposizione degli oneri previdenziali.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Dati Fatture – Stampa: rimossa dalla stampa dettagliata l’informazione sulla deducibilità, che al momento riportava sempre il valore “SI”.
  • Dati Fatture – Stampa: corretta l’inversione dei campi nome e cognome.
  • Dati Fatture – Stampa: corretta la stampa dei totali e dei dettagli nel caso siano presenti importi negativi.
  • Dati Fatture – Stampa: aggiunto nel frontespizio un campo indicante il totale di imponibili e imposte.
  • Dati Fatture – Importazione CSV: attivata l’importazione da file CSV; il modello da utilizzare è lo stesso dei file Excel. Si consiglia di salvare i valori separati da “;”.
  • Dati Fatture – Importazione File Telematico: attivata l’importazione da file Ministeriale. Attenzione: l’importazione riguarda solo i dati delle fatture attive/passive, e non i dati anagrafici del soggetto comunicante. Inoltre, non è possibile importare i file di annullamento/correzione poiché contengono dati non modificabili se non alla creazione della comunicazione (annullamento) e solo i dati di una fattura (correzione).
  • Dati Fatture – Controlli: sono stati incrementati i controlli in sede di generazione del file telematico e di importazione da MidaPlus; si ricorda che al momento l’Agenzia delle Entrate non ha rilasciato dei controlli telematici per questa comunicazione, e il file può essere quindi verificato solo online

04 agosto 2017 - versione 08.02


Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Importazione Dati Fatture – CPR e sezionali con meno di tre caratteri: qualora in CPR il sezionale avesse meno di tre caratteri il programma aggiungeva in coda il numero “2”; si consiglia di reimportare le contabilità CPR aventi i sezionali attivi.
  • Importazione Dati Fatture – Emesse e Contabilità Trimestrali: nel caso di contabilità trimestrali, il programma importava solo le fatture emesse il primo gennaio; per questi soggetti, si consiglia di rieffettuare l’importazione.

03 agosto 2017 - versione 08.01

GEC / 2017

  • Contabilità Semplificata 2017 – Riepilogo costi e ricavi: corretta l’anomalia che in fase di stampa non teneva conto del flag “Escludi clienti/fornitori” nel caso in cui quest’ultimo venisse selezionato.
  • F24 liquidazioni periodiche iva: risolta l’anomalia che nella stampa dell’F24 della liquidazione periodica di agosto e/o del II trimestre riportava come data di scadenza 20/08/2017 anziché 21/08/2017.
  • Stampa mastrini: corretta l’anomalia che in alcuni casi visualizzava la data documento una seconda volta al di sotto del conto relativo allo stesso movimento.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Abilitata per l’anno 2017 la funzione relativa all’invio Dati Fatture, accessibile all’interno della procedura “Comunicazione Fatture e Liquidazioni Periodiche IVA”, incluse stampe di verifica e generazione del telematico.
    • Ricordiamo che tale procedura è accessibile in due modi:
      • dalla voce “Comunicazione Dati Fatture Emesse, Ricevute e Liquidazioni Iva” presente nell’elenco ad albero a sinistra sotto il nominativo dei soggetti presenti; il programma si aprirà così direttamente sul soggetto selezionato, ma sarà sempre possibile visualizzarli tutti cliccando sulla freccia blu presente in alto a destra;
      • dal menù “Altri programmi -> Com. Fatture e Liquidazioni periodiche IVA”, consigliato a chi non utilizza i nostri programmi di contabilità GEC e CPR o per non entrare direttamente in un soggetto.
    • Ricordiamo inoltre che alla prima apertura di un trimestre il programma offrirà di riportare i soggetti dal trimestre precedente:
      • Rispondendo di NO, la maschera non presenterà alcun soggetto;
      • Rispondendo di SI, i soggetti verranno riportati ed il programma proverà ad importare da GEC/CPR tutti i dati già disponibili (vedi voce successiva “sincronizzazione massiva”).
  • Trasmissione con AutoEntratel: confermiamo che stiamo ultimando i test per l’invio dei file Dati Fatture e Comunicazione Liquidazioni tramite AutoEntratel; qualora diano esito positivo, sarà possibile utilizzare AutoEntratel per l’invio e download ricevute senza dover passare per il sito internet ministeriale. Tale funzione utilizzerà dei server Mida4, che verranno messi a disposizione dei clienti senza alcun onere aggiuntivo.
  • Sincronizzazione massiva: aggiunto il pulsante “Sincronizza Midaplus” il quale importa i dati disponibili (fatture e liquidazioni memorizzate) all’interno dei soggetti che ne siano privi; per esempio, qualora aveste già aperto il trimestre per procedere con le liquidazioni, sarà possibile usare questa funzione per importare le fatture. I dati già presenti NON verranno aggiornati o eliminati.
  • Pulizia Telematici – Dati Fatture e Com. Liq.: si ricorda che per mantenere la corretta numerazione dei file ed evitare lo scarto per numerazioni duplicate, questi non vanno rimossi dalla cartella dei telematici; al termine della generazione il programma chiederà se impostare il segnale di inviabile: rispondendo di sì, il programma sposterà tutti i file precedentemente generati per questo soggetto all’interno della sottocartella “Archiviati”.
  • Telematici – Dati Fatture: per specifiche ministeriali, non è possibile inviare nello stesso file fatture attive e passive; inoltre, ogni file può contenere al massimo 1000 documenti; questo significa che per ogni posizione verranno generati sempre almeno due file telematici: al termine dell’operazione, il sistema mostrerà un report contenente i nomi dei files generati. Si ricorda che non esiste un controllo ministeriale per questi files.
  • Telematici – Com.Liq: i files diagnostici verranno creati in una sottocartella separata per ridurre il numero di file presenti nella cartella dei telematici.
  • Stampe – Dati Fatture: non esiste un modello ministeriale della comunicazione; abbiamo realizzato comunque una stampa di verifica, dall’aspetto grafico molto simile allo standard dell’AdE. Nella versione rapida, la stampa conterrà solo un frontespizio contenente il riepilogo degli importi e delle tipologie IVA; nella versione completa, apparirà anche il dettaglio delle singole fatture. Attenzione: la stampa completa può richiedere parecchio tempo e generare molte pagine; inoltre, fatture attive e passive finiranno sempre in documenti diversi per meglio simulare quanto accade nella generazione del telematico.
  • Esportazione Excel – Dati Fatture: i dati delle fatture di un soggetto possono essere esportati in excel usando il pulsante “—> Excel” presente nella maschera; verranno riportati solo i dati presenti nella griglia, con l’aggiunta del tipo documento. Se sono visualizzate solo le fatture attive o passive, l’esportazione riguarderà solo queste.
  • Importazione da GEC/CPR – Dati Fatture: l’importazione caricherà tutti i dati presenti nelle fatture emesse, ricevute ed emesse da corrispettivi, a meno che nella causale di registrazione non sia stato impostato il tipo “TDNO”; essendo possibile trasmettere anche le fatture elettroniche già transitate per SDI, il programma importerà anche queste, allo scopo di permettere una puntuale verifica dei dati presenti in contabilità.
    • Per forzare l’esclusione di un documento, è sufficiente utilizzare una causale di registrazione con tipologia “TDNO” (oppure crearne una all’uopo); in alternativa, è sempre possibile eliminare il documento dalla comunicazione selezionandolo e premendo il tasto “CANC” (o “DEL”) della tastiera.
    • Le schede carburante non vanno comunicate; il sistema escluderà tutti i fornitori la cui denominazione è: “scheda carburant*”, “schede carburant*”, “lista carburant*”, “liste carburant*”, “carta carburant*”, “carburante” oppure “carburanti”.
    • In caso di soggetti esteri, va sempre indicato un identificativo IVA (corrispondente al campo “Partita IVA” nelle nostre anagrafiche). Qualora non sia stato fatto, il programma utilizzerà la denominazione come da FAQ ministeriale.
      Per le bolle doganali, verranno impostati i campi con paese “OO” e partita IVA “99999999” come da FAQ ministeriale.
    • Per i reverse charge (identificati dalla tipologia “TDRC” nella causale di prima nota), il programma applicherà a tutte le righe la tipologia N6. Attenzione: qualora solo alcune righe della fatture fossero soggette al reverse charge, sarà necessario modificare la fattura nel programma di comunicazione.
    • Regimi speciali Iva: in questa prima versione i campi “Dati Iva” non sono ancora gestiti e potrebbero non essere corretti; si consiglia quindi di non procedere all’importazione di tali soggetti nella sola “Comunicazione Dati fatture” e attendere i successivi aggiornamenti.
    • Si ricorda quanto riportato nella Ris. 87/E in relazione alle eventuali fatture di acquisto fuori campo Iva ex art. 74 DPR.N.633/72: in tal caso la fattura va registrata usando una tipologia IVA “D” con natura “N2” (solitamente la natura utilizzata in questi casi era “N1”); se non presente, tale codice può essere creato dal menù utilità.
    • Il programma non può importare le fatture emesse nell’ultimo trimestre dell’anno precedente aventi come periodo effettivo di riferimento l’anno corrente.
  • Importazione da Excel – Dati Fatture: la funzione è disponibile, il file di prova è reperibile nella maschera di importazione oppure direttamente qui.
    • In caso di soggetti esteri, va sempre indicata un identificativo IVA (corrispondente al campo “Partita IVA” nelle nostre anagrafiche). Qualora non sia stato fatto, il programma utilizzerà la denominazione come da FAQ ministeriale.
    • Verificare con attenzione che i campi obbligatori da specifica siano sempre presenti; in caso di errori, verrà scartata l’intera importazione.
  • Importazione da CSV – Dati Fatture: la funzione sarà attivata a fine mese, qualora i clienti ne facessero richiesta; il modello dei dati sarà lo stesso utilizzato per l’importazione Excel.
  • Importazione da Telematico XML – Dati Fatture: la funzione sarà attivata a fine mese.

31 luglio 2017 - versione 07.03


GEC / 2017

  • Contabilità Semplificata – Stampa mastrini e riepilogo costi e ricavi: aggiunta la visualizzazione dei dati indicati all’interno della maschera “Riporto dati anno precedente”.
  • Gestione Incassi/Pagamenti: corretta l’anomalia che impediva il salvataggio dei dati in fase di incasso/pagamento contestuale di una fattura dalla maschera delle partite aperte, nel caso in cui fosse impostato un conto nel campo “Sottoconto commissioni”.
  • Causali prima nota: aggiornato il campo “Tipologia per Comunicazione Fatture“ in “TDR0” per il codice 277.

CPR / 2017

  • Causali prima nota: aggiornato il campo “Tipologia per Comunicazione Fatture“ in “TDR0” per il codice A277.

27 luglio 2017 - versione 07.02


GEC / 2017

  • Semplificata 2017 – Partite aperte con ritenuta: corretta l’anomalia che si verificava in fase registrazione contestuale del movimento tramite la maschera delle partite aperte, nel caso in cui fosse presente una ritenuta e non venisse indicato il sottoconto della cassa/banca.
  • Gestione scadenze 2017: impostato un controllo bloccante sulla quadratura del totale dei dettagli, totale delle ritenute (se presenti) e totale della fattura all’interno della maschera di generazione delle rate di una fattura.
  • Semplificata 2017 – Stampa di riepilogo costi e ricavi a sezioni contrapposte: corretto l’errore 3664 che in alcuni casi impediva la stampa nel caso in cui fossero presenti esistenze iniziali riportate dall’anno precedente.
  • Stampa elenco scadenze: corretta l’anomalia che non aggiornava in tempo reale il saldo del mastrino del cliente/fornitore (se selezionata l’opzione “stampa anche il totale del mastrino del cliente/fornitore”).
  • Anagrafiche clienti e fornitori: corretto il comportamento del campo “natura giuridica” che non veniva abilitato in fase di inserimento di un nuovo soggetto non residente.

GEM / 2017

  • Scheda articolo: nella funzione Lista movimenti è stato attivato il filtro “Mostra solo documenti con la causale”.
  • Contabilizzazione fatture: corretto l’importo della contabilizzazione dello “Split payment” nei casi in cui la somma dell’imposta delle singole righe non corrisponda al totale imposta della fattura di un centesimo a causa di arrotondamenti.

CPR / 2017

  • Anagrafiche clienti e fornitori: corretto il comportamento del campo “natura giuridica” che non veniva abilitato in fase di inserimento di un nuovo soggetto non residente.

Bilancio Europeo / 2017

  • Generazione file XBRL: corretta la generazione del file che inseriva un Tag sbagliato se compilato il campo “Svalutazioni effettuate nell’esercizio – immobilizzazioni materiali” nel prospetto _“Movimenti delle immobilizzazioni (abbreviato)”. Tale anomalia generava uno scarto da parte del controllo TebeNI.

19 luglio 2017 - versione 07.01


GEC / 2017

  • Fatture Ricevute: aumentata la lunghezza del campo “Numero documento” a 20 caratteri.
  • Semplificata – Prima nota – Altri movimenti: corretta l’anomalia che impediva la visualizzazione del totale movimento, nel caso in cui lo stesso avesse un solo rigo di dettaglio registrato nella colonna avere.
  • Partite Aperte: il check per creare un unico movimento ora si attiverà automaticamente solo se la maschera è aperta per un solo cliente ed è stato inserito un importo nel campo Totale.
  • Semplificata – Dichiarazioni fiscali – spese di rappresentanza: corretto il calcolo dell’importo “Totale proventi gestione caratteristica” che poteva risultare non corretto in presenza di risconti passivi derivanti dall’anno precedente.
  • Semplificata – stampa piano dei sottoconti: corretto l’errore 3079 che impediva la stampa del piano dei sottoconti qualora si scegliesse l’opzione “Solo quelli utilizzati” nell’anno 2017.
  • Audit: nella sezione “Filtra per..” è stata aggiunta la ricerca per “ID movimento” (numero fattura o progressivo registrazione)
  • Partite Aperte: corretto l’errore 3077 che si verificava in fase di registrazione delle fatture “bis” nel caso in cui venisse barrata l’opzione “Crea unico movimento contabile”.
  • Ordinaria – Dichiarazioni fiscali Redditi ENC e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi ENC 2017 e IRAP 2017. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Causali Prima Nota: aggiunto il campo “Tipologia per Comunicazione Fatture” per le causali della fatture emesse e fatture ricevute.
  • Semplificata – Riepilogo Costi e ricavi: corretto saldo dei sottoconti di costo presenti nella maschera “Dati anno precedente” nella sezione “Ratei attivi”.
  • Anagrafiche clienti e fornitori: adeguata la lunghezza dei campi Cognome /Denominazione, Nome, Indirizzo e Comune alle specifiche della “Comunicazione Fatture”. Sono stati inoltre riposizionati alcuni controlli nella maschera per ottimizzarne la corretta compilazione.

CPR / 2017

  • Fatture Ricevute: aumentata la lunghezza del campo “Numero documento” a 20 caratteri.
  • Spese studio: corretta l’anomalia che in alcuni casi duplicava la lista dei percipienti in fase di visualizzazione dei medesimi.
  • Causali Prima Nota: aggiunto il campo “Tipologia per Comunicazione Fatture” per le causali della fatture emesse e fatture ricevute.
  • Anagrafiche clienti e fornitori: adeguata la lunghezza dei campi Cognome /Denominazione, Nome, Indirizzo e Comune alle specifiche della “Comunicazione Fatture”. Sono stati inoltre riposizionati alcuni controlli nella maschera per ottimizzarne la corretta compilazione.

GEM / 2017

  • Anteprima stampa fattura: è stata aggiunta la visualizzazione dell’indirizzo email del cliente.
  • Stampa fattura accompagnatoria: corretti automaticamente i layout della stampa della fattura accompagnatoria mancanti dell’immagine a piè di pagina.
  • Fatturazione differita: revisionata la ricerca automatica dei documenti da fatturare per rendere la funzione più veloce.

Bilancio Europeo / 2017

  • Bilancio Consolidato: corretto il calcolo della voce “Differenza da arrotondamento in euro” che in alcuni casi particolari risultava non corretta. Tale anomalia generava uno segnalazione di Warning in fase di controllo TebeNi.

Midaplus / 2017

  • Anagrafiche condivise: adeguata la lunghezza dei campi Cognome /Denominazione, Nome, Indirizzo e Comune alle specifiche della “Comunicazione Fatture”. Sono stati inoltre riposizionati alcuni controlli nella maschera per ottimizzarne la corretta compilazione.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Comunicazione Liquidazioni: attivata la gestione del secondo trimestre con il riporto automatico dei dati. Per i clienti che utilizzano la nostra contabilità, il programma importerà automaticamente anche le liquidazioni già memorizzate in GEC/CPR.
  • Integrazione AutoEntratel ed invio senza passare per il sito web: dopo aver generato il file telematico e svolto il relativo controllo, il programma si offrirà di aggiungere il file in AutoEntratel per l’invio (a prescindere dall’esito del controllo, che a volte può fallire per problemi del software ministeriale di verifica del file). 
    Siamo infatti convinti di poter effettuare la firma e l’invio di tali comunicazioni direttamente da AutoEntratel, senza dover ricorrere a servizi di terzi (e quindi senza aggravio di costi per chi già acquisti il programma AutoEntratel); attenzione: con la versione attuale di AutoEntratel il file apparirà nell’elenco, ma non sarà ancora firmabile o inviabile (è sempre possibile l’invio dal sito web ministeriale).
  • Segnale di Inviabile: dopo aver generato il file e svolto il controllo telematico, il programma chiederà all’utente se marcare il file come Inviabile; l’utilizzo corretto prevede che l’utente risponda  solo quando le operazioni relative a quel soggetto sono considerate concluse, ed il file prodotto verrà inviato ad AdE.
    Inoltre, rispondendo  il pulsante “Liquidazioni” nella scheda del soggetto verrà colorato di verde; la stessa logica verrà applicata alla comunicazione fatture, e quando entrambe le comunicazioni di un soggetto saranno inviabili, il relativo rettangolo nella maschera principale verrà colorato di verde.
  • Comunicazione Fatture: siamo ancora in attesa di chiarimenti su alcuni dettagli della comunicazione in oggetto; non appena saranno sciolti i dubbi in sospeso, provvederemo al rilascio della procedura.
  • Importazione soggetti da MidaPlus: il programma importerà ora anche le liquidazioni eventualmente presenti, come già accadeva aprendo il programma dal ramo relativo al cliente nella schermata di MidaPlus.

28 giugno 2017 - versione 06.03


Bilancio Europeo / 2017

  • Generazione file XBRL Consolidato: corretta la generazione del file in presenza di importi nella voce “A1.VI.1. – Differenza da arrotondamento in Euro”. Tale anomalia generava uno scarto in fase di controllo TebeNi.
  • Bilancio consolidato – riporto da anno precedente: corretto l’errore di conversione che impediva il riporto del bilancio consolidato in presenza dei conti d’ordine.

CPR / 2017

  • Gestione studio – emissione parcelle: tolto il controllo per il campo casuale in fase di inserimento dei dati nella griglia, ora la mancata compilazione verrà segnalata in fase di registrazione della parcella impedendo il salvataggio della stessa.
  • Dichiarazioni fiscali – Variazioni Fiscali: corretto l’errore di run-time “3464” che impediva la visualizzazione dei dati già memorizzati nel controllo “Leasing – Maggior valore L.208/15”.

GEM / 2017

  • Anagrafica Agenti: modificata la gestione del tasto Elimina per avvisare l’utente di quanti e quali documenti sono abbinati all’agente che si desidera cancellare.

15 giugno 2017 - versione 06.02

GEC / 2017

  • Altri movimenti – semplificata 2017: corretta l’anomalia per la quale, se attivata l’opzione di registrazione automatica del movimento di incremento, il programma in fase di registrazione del medesimo non teneva conto dei decimali indicati come percentuale di incremento.
  • GEC Semplificata 2017 – gestione ritenute effettuate: corretta l’anomalia che non permetteva la visualizzazione delle ritenute già registrate.
  • Sezionali utilizzati: corretta la visualizzazione dei sezionali utilizzati nelle varie maschere del programma che non mostrava i sezionali utilizzati unicamente nei corrispettivi (impostati attraverso “Associa sezionale per corrispettivi”).

CPR / 2017

  • Stampa Riepilogo costi/ricavi: corretta la stampa della voce MAGGIOR QUOTA AMMORTAMENTO L 208/15” che poteva risultare non corretta in presenza di beni ammortizzabili aventi lo stesso codice di spesa ma diversa percentuale di deducibilità IRE.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Stampa Modello ministeriale: corretta l’anomalia che non permetteva di stampare le comunicazioni dei soggetti aventi nella denominazione dei caratteri “speciali” (per esempio: “/”, “*”, ecc..).

Bilancio Europeo / 2017

  • Bilancio Consolidato: abilitata la gestione e la generazione del file XBRL (aggiornato alla tassonomia 2016-11-14) per l’anno 2016. Nell’elenco ad albero a sinistra è stata aggiunta la voce “Rendiconto finanziario e la Dich. conformità consolidato” da utilizzare per redigere rendiconto finanziario e la dichiarazione di conformità come prevede l’ultima tassonomia.

GEM / 2017

  • Fattura elettronica: corretta l’esposizione del “Totale IVA” che poteva risultare errato per alcuni centesimi di euro in caso di righe con prezzi comprensivi di IVA.

06 giugno 2017 - versione 06.01


Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Controllo file telematico: modificato il controllo del file telematico che con la versione precedente nominava il file dcm con l’estensione .xml: tale situazione poteva creare dubbi su quale file utilizzare per la firma.

31 maggio 2017 - versione 05.06


GEC / 2017

  • Contabilità Semplificata 2016 – Beni ammortizzabili – crea movimenti di prima nota: corretta l’anomalia che impediva la creazione dei movimenti di prima nota dalla maschera dei cespiti nella casistica in cui il bene fosse dismesso o venduto.
  • Partite aperte – incassi/pagamenti: ora verrà barrata automaticamente dal programma la casella “Crea unico movimento contabile” se nella griglia è presente un unico cliente/fornitore..
  • Stampa ritenute subite – elenco fatture: corretta l’anomalia che non stampava correttamente il totale delle ritenute subite se indicato un intervallo di date.

CPR / 2017

  • Calcolo maggior quota (Maggior ammortamento L 208/15): è stato corretto il calcolo per i beni ammortizzabili di anni precedenti già completamente ammortizzati. All’apertura della contabilità il programma creerà un report con i beni da controllare.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Liquidazioni – Stampa Completa: corretta l’anomalia che non inseriva la stampa della Lettera impegno a trasmettere; si ricorda che la lettera verrà generata solo se i dati dell’intermediario sono stati caricati nelle tabelle dei fornitori telematici da Windired o Midaplus. Il problema non era presente in ambiente ASP.
  • Importazione Liquidazioni da Mida4: modificata l’importazione nel caso di soggetto con più contabilità con periodicità miste: ora il programma acquisisce sempre moduli separati; nel caso si effettui l’anticipazione, sarà quindi necessario sommare manualmente gli importi dell’ultimo mese a quelli del trimestre.
  • Stampa Completa – lettera impegno a trasmettere: corretta l’intestazione della lettera che non stampava l’eventuale nome dell’intermediario.

Spese Sanitarie / 2017

  • Attivata la versione 2017 della procedura.

Bilancio Europeo / 2017

  • Nota integrativa – Prospetto Variazione e scadenza debiti: corretto il calcolo del totale relativo alle colonne “Quota scadente entro l’esercizio” e “Quota scadente oltre l’esercizio” che non veniva effettuato. Tale anomalia poteva generare una segnalazione di Warning da parte del controllo TebeNI.

GEM / 2017

  • Ordini acquisto: corretta la procedura di stampa affinché siano considerati e stampati eventuali codice e descrizione articolo abbinati al fornitore.

26 maggio 2017 - versione 05.05


GEC / 2017

  • Partite aperte – Commissioni per incasso/pagamento fatture: corretta l’imputazione delle commissioni negli altri movimenti in presenza di una o più ritenute d’acconto; ora l’importo viene sommato correttamente nel rigo della banca.

Bilancio Europeo / 2017

  • Generazione file XBRL: nel bilancio Abbreviato e Micro il programma non sommava nelle voci di bilancio raggruppate dei Debiti entro/oltre l’esercizio successivo le voci di bilancio “D.11.bis – Debiti verso imprese sottoposte al controllo delle controllanti”; il Totale Debiti risultava invece corretto. Tale anomalia generava un Warning in fase di controllo TebeNi.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Importazione Liquidazioni da file Excel e CSV: corretta l’anomalia che non premetteva di acquisire i dati in presenza di importi nel rigo VP8.
  • Acquisizione dati anagrafici da Midaplus: modificata l’acquisizione dei dati anagrafici dal Midaplus che in alcuni casi caricava i dati anagrafici del soggetto relativi all’anno precedente.
  • Stampa Liquidazioni: da questa versione è possibile eseguire due diversi tipo di stampe dalla scheda delle Liquidazioni:
    • Rapida: stampa il modello ministeriale nella sola copia originale.
    • Completa: stampa la lettera di impegno a trasmettere (se l’intermediario specificato è presente nei “Fornitori file telematico” del Midaplus) e il modello ministeriale in duplice copia (originale e copia cliente).
  • In entrambi i casi, verrà generato un file PDF nella cartella di destinazione delle stampe.

24 maggio 2017 - versione 05.04


GEC / 2017

  • Stampa di verifica ritenute subite – elenco fatture: migliorata la stampa di verifica nel caso in cui sia abilitata la distinta ritenute; ora il programma mostrerà il dettaglio delle ritenute subite per ogni fattura.
  • Liquidazioni periodiche – IVA mensile posticipata (contabilità presso terzi): l’opzione per attivare tale modalità è stata spostata nelle “Opzioni Varie – Scheda IVA.
    La liquidazione periodica salverà ora al suo interno l’informazione relativa a tale modalità; qualora utilizziate tale modalità, per una corretta importazione da parte delle Comunicazioni Fatture e Liquidazioni è necessario risalvare le liquidazioni e reimportarle nel programma. Attenzione: il programma non acquisirà la liquidazione di dicembre relativa quindi all’anno successivo, la quale potrà comunque essere inserita manualmente.
  • Liquidazioni Periodiche – Prospetto IVP 2017: corretto il calcolo del VP2 e VP3 nel caso in cui fosse attiva l’opzione “Abilita periodo di riferimento IVA nelle fatture emesse”. Per tali contabilità è necessario rieseguire la liquidazione periodica e riacquisire i dati nel programma “Comunicazione Fatture e Liquidazioni”.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Codice fiscale intermediario: corretto l’errore che si poteva verificare in alcuni casi all’uscita del campo e che non permetteva di salvare i dati del soggetto.
  • Importazione Liquidazioni da contabilità Mida4: abilitata importazione anche per soggetti aventi più contabilità e/o esercizi diversi dall’anno solare.
  • Invio cumulativo: al momento sembra che l’invio cumulativo sia fattibile caricando un file ZIP all’interno del portale dopo aver inserito il codice fiscale di uno dei soggetti presenti nel file ZIP; domani è prevista una videoconferenza con SHS per verificare a che punto sono con la realizzazione del server di interscambio.
    • Come generare il file ZIP: dopo aver firmato i files (si consiglia con desktop telematico), questi vanno selezionati -> click destro con il mouse -> “Invia A” -> “Cartella Compressa”; il file zip deve avere il seguente nome: IT{codiceFiscaleIntermediario}_LI_{progressivo di 5 caratteri}.ZIP Es: IT00797300324_LI_00001.zip
    • Ricevute dei files inviati: sono disponibili solo all’interno della sezione di ogni singolo soggetto delegante;
    • Attenzione: l’invio del file ZIP comporta notevoli rischi; infatti, non essendo disponibile una ricevuta cumulativa per il file inviato contenente l’elenco delle comunicazioni trasmesse, non si ha modo di verificare immediatamente se sono stati inviati files per soggetti di cui in realtà non si voleva fare la comunicazione.

Midaplus / 2017

  • Riattivata la voce del menù contestuale “Elimina cliente” che per nell’anno di riferimento 2017 risultava sempre disabilitata dalla versione 05.02.
  • Fatturazione Elettronica:
    • disattivato l’invio delle fatture tramite Arxivar (IX – Abletech), non più supportato da due anni;
    • aggiunti dei messaggi di avviso che ricordano all’utente di modificare le password anche nell’anagrafica Midaplus dopo averle aggiornate sul sito SHS.

Bilancio Europeo / 2017

  • Generazione file XBRL: corretti i tag dei campi “Altre variazioni” e “Totale variazioni” della colonna “Immobilizzazioni immateriali” del prospetto del bilancio abbreviato “Movimenti delle immobilizzazioni” . Tale anomalia generava un Warning ed in taluni casi anche uno scarto in fase di controllo TebeNi.

CPR / 2017

  • Liquidazioni periodiche – IVA mensile posticipata (contabilità presso terzi): l’opzione per attivare tale modalità è stata spostata nelle “Opzioni Varie”.
    La liquidazione periodica salverà ora al suo interno l’informazione relativa a tale modalità; qualora utilizziate tale modalità, per una corretta importazione da parte delle Comunicazioni Fatture e Liquidazioni è necessario risalvare le liquidazioni e reimportarle nel programma. Attenzione: il programma non acquisirà la liquidazione di dicembre relativa quindi all’anno successivo, la quale potrà comunque essere inserita manualmente.

18 maggio 2017 - versione 05.03

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Guida all’invio: abbiamo pubblicato una guida all’invio dei files, disponibile all’indirizzo s.mida4.it/GuidaCom
  • Importazione da Midaplus: corretto l’errore che si verificava in fase di importazione da Midaplus in taluni casi.
  • Campo Denominazione Soggetto: estesa la dimensione del campo usato per salvare la Denominazione o il Cognome del soggetto obbligato.
  • Importazione da File Ministeriale: abilitata l’importazione dei quadri VP da file ministeriale; il file da importare non deve essere firmato, e l’importazione è volutamente limitata ai soli quadri VP, ignorando quindi il frontespizio se non per verificare la coerenza della partita IVA del soggetto.
  • Ricerca Codice Fiscale Intermediario: abilitato il suggerimento automatico del codice fiscale intermediario, basandosi sui codici fiscali già utilizzati o presenti nell’anagrafica fornitori file telematici dei programmi Mida4. Se il codice fiscale dell’intermediario è presente in tale anagrafica, alla sua selezione apparirà anche il nome dell’intermediario delegato.
  • Controllo del File Telematico: la versione 1.0.1 ha introdotto un errore nelle informazioni generate dal controllo del file telematico, ad oggi ancora non risolto, a causa del quale controlli positivi sollevavano comunque errori di elaborazione; abbiamo quindi modificato la gestione dell’errore, nelle more del rilascio di una nuova versione del controllo.
  • Invio cumulativo dei files: al momento non è ancora possibile procedere con l’invio cumulativo dei files, in quanto né SHS né SOGEI hanno attivato tale funzione.

16 maggio 2017 - versione 05.02


GEC / 2017

  • Prospetto IVP – Liquidazione periodica con IVA a margine forfettaria – anno 2017: corretta la compilazione dei righi da VP2 a VP5 che considerava come totale delle operazioni attive solo l’imponibile e non l’importo lordo. Si consiglia di rieseguire le liquidazioni per questa tipologia di contabilità e memorizzare i dati.
  • Calcolo quote beni ammortizzabili in base ai giorni effettivi di utilizzo: corretto il calcolo delle quote in caso di anno bisestile in quanto veniva calcolato l’importo per 366 giorni su base di 365.
  • Stampa Liquidazioni periodiche IVA: nella stampa senza intestazione registro ora viene stampato anche il nominativo del soggetto cui si riferisce la liquidazione.
  • Archivio Beni ammortizzabili – Maggior ammortamento L. 208/15: corretto il calcolo della “Maggior quota” nel caso in cui fossero impostate le opzioni “calcolo delle quote in base ai giorni effettivi di utilizzo” , “non abbattere la quota di ammortamento civile al 50% il primo anno” e la deducibilità IRES diversa da 100% .

Com. Fatture e Liquidazioni / 2017

  • Abilitata per l’anno 2017 la procedura Comunicazione Dati Fatture Emesse, Ricevute e Liquidazioni Iva. Vi sono due modalità per accedere al programma da Midaplus:
    • dal menù “Altri programmi -> Com. Fatture e Liquidazioni periodiche IVA, consigliato a chi non utilizza i nostri programmi di contabilità GEC e CPR;
    • dalla voce “Comunicazione Dati Fatture Emesse, Ricevute e Liquidazioni Iva” presente nell’elenco ad albero a sinistra sotto il nominativo dei soggetti presenti. Accedendo da questa voce, nel caso in cui non sia ancora presente il soggetto nella gestione della comunicazione, verranno acquisiti i dati anagrafici e i dati delle liquidazioni memorizzate nella contabilità associata.

    All’interno del programma nella sezione delle Liquidazioni è attiva l’importazione dei dati da:

    A breve verrà rilasciata anche l’acquisizione da file telematico.

CPR / 2017

  • Stampa Liquidazioni periodiche IVA: nella stampa senza intestazione registro ora viene stampato anche il nominativo del soggetto cui si riferisce la liquidazione.

05 maggio 2017 - versione 05.01


Bilancio Europeo / 2017

  • Generazione file XBRL: corretta l’esposizione del “Totale delle rettifiche di valore di attività e passività finanziarie (18 – 19)”. Tale anomalia generava un Warning in fase di controllo TebeNi.
  • Generazione file XBRL: corretta la generazione del file con barrata la casella “Inserisci anche le voci uguali a zero” che inseriva il Tag “TotalePartiteStraordinarie” non più valido con la tassonomia 2016-11-14. Tale anomalia generava uno scarto da parte del controllo TebeNI.

GEC / 2017

  • Dichiarazioni fiscali Redditi PF e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi PF 2017 e IRAP 2017. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi SP e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi SP 2017 e IRAP 2017. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Liquidazione periodica IVA: modificata la gestione delle liquidazioni per adeguamento ed integrazione con la comunicazione delle Liquidazioni Periodiche IVA (Modello IVP).
    Attenzione: per poter esportare i dati al programma della suddetta comunicazione è necessario rieseguire le liquidazioni periodiche dall’inizio dell’anno e memorizzare i dati. 
    Di seguito le novità introdotte:
    • tolta l’opzione di stampa di “prova” o “definitiva”: al termine della liquidazione il programma chiederà se si desidera memorizzare la liquidazione;
    • modificata la descrizione del pulsante “Stampa” in “Calcola e Stampa”;
    • riposizionati i campi nella maschera ed aggiunta una descrizione che avvisa se la liquidazione del periodo scelto è stata salvata e quando;
    • la stampa ora produrrà un primo foglio contenente la liquidazione ed un secondo foglio contene il prospetto dei dati della comunicazione;
    • memorizzazione liquidazione: in fase di memorizzazione il programma salverà anche i dati necessari all’esportazione al modello di comunicazione periodica;
    • nella maschera dei dati del periodo precedente è stato modificato il campo “Credito IVA anno precedente da utilizzare nella presente liquidazione” che ora ammette anche importi negativi da utilizzarsi nel caso di estromissione in tutto o in parte del credito annuale (per utilizzo in F24);
    • liquidazione per sezionali: modificata la gestione per una più corretta gestione del credito ed esportazione dei dati. Ora la maschera relativa all’Iva non versata e credito periodo precedente verrà gestita solo in fase di stampa del riepilogo sezionali;
    • stampa del riepilogo sezionali: modificata l’esposizione dei dati al fine di renderla più chiara.

    Attenzione: il programma di compilazione ed invio non viene rilasciato con la presente versione, in attesa di ulteriori chiarimenti sulle modalità di invio.

  • Contabilità semplificata – esercizio 2017: corretto l’errore di run-time che si verificava nel salvataggio dei dati F24 dalla prima nota.
  • Stampa altri movimenti: corretta l’anomalia per la quale non venivano trovati movimenti con una determinata causale, se la stessa superasse la lunghezza di 40 caratteri.

CPR / 2017

  • Dichiarazioni fiscali Redditi SP e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi SP 2017 e IRAP 2017. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi PF e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi PF 2017 e IRAP 2017. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Liquidazione periodica IVA: modificata la gestione delle liquidazioni per adeguamento ed integrazione con la comunicazione delle Liquidazioni Periodiche IVA (Modello IVP).
    Attenzione: per poter esportare i dati al programma della suddetta comunicazione è necessario rieseguire le liquidazioni periodiche dall’inizio dell’anno e memorizzare i dati. 
    Di seguito le novità introdotte:
    • tolta l’opzione di stampa di “prova” o “definitiva”: al termine della liquidazione il programma chiederà se si desidera memorizzare la liquidazione;
    • modificata la descrizione del pulsante “Stampa” in “Calcola e Stampa”;
    • riposizionati i campi nella maschera ed aggiunta una descrizione che avvisa se la liquidazione del periodo scelto è stata salvata e quando;
    • la stampa ora produrrà un primo foglio contenente la liquidazione ed un secondo foglio contene il prospetto dei dati della comunicazione;
    • memorizzazione liquidazione: in fase di memorizzazione il programma salverà anche i dati necessari all’esportazione al modello di comunicazione periodica;
    • nella maschera dei dati del periodo precedente è stato modificato il campo “Credito IVA anno precedente da utilizzare nella presente liquidazione” che ora ammette anche importi negativi da utilizzarsi nel caso di estromissione in tutto o in parte del credito annuale (per utilizzo in F24);

    Attenzione: il programma di compilazione ed invio non viene rilasciato con la presente versione, in attesa di ulteriori chiarimenti sulle modalità di invio.

27 aprile 2017 - versione 04.04


Bilancio Europeo / 2017

  • Importazione dati da GEC per la vecchia tassonomia 2014-11-17: corretta l’importazione da Gec per la tassonomia 2014-11-17 che in alcuni casi particolari non permetteva l’acquisizione dei dati.
  • Generazione file XBRL: corretta la generazione del file che in caso di compilazione della cella “Ammortamento dell’esercizio” della colonna “Immobilizzazioni immateriali” nel prospetto “Movimenti delle immobilizzazioni (abbreviato)” inseriva un Tag errato. Tale anomalia generava uno scarto da parte del controllo TebeNI.

GEC / 2017

  • Gestione Ri.Ba: corretta l’anomalia che visualizzava in modo errato le scadenze di una fattura nel caso in cui esse fossero tre o più.

18 aprile 2017 - versione 04.03


GEC / 2017

  • Altri movimenti: corretta la visualizzazione della maschera “Dati lavoro autonomo e provvigioni” nel caso di modifica di un altro movimento creato dalle partite aperte.
  • Fatture emesse/ricevute: corretta la gestione degli anticipi che nel caso di fatture con reverse charge non considerava il giorconto dell’IVA ai fini del calcolo dell’importo residuo.
  • Contabilità semplificata 2017: corretto l’errore di “run-time 3061” che si verificava nell’utilizzo della funzione di dismissione di un bene ammortizzabile.
  • Variazioni fiscali – Ires – interessi passivi indeducibili: corretto il riporto degli interessi attivi che non prendeva in considerazione i sottoconti aventi associata la voce di bilancio “C.16.d5. – altri proventi” o “C.16.a5. – altri proventi finanziari”.

CPR / 2017

  • Giro conto Cassa/ Banca – Prelievi e versamenti titolare: modificato il comportamento del tasto “Tab” all’interno della griglia; ora premendo il tasto “Tab” dalla colonna “Importo” il programma si posiziona sulla prima colonna della riga successiva.

Midaplus / 2017

  • Anagrafiche Condivise: a seguito dell’aggiornamento archivi dell’anagrafica Midaplus del 13 dicembre 2016 – versione 12.02 è stata riscontrata una possibile anomalia nel riporto delle Anagrafiche Condivise. In fase di aggiornamento il programma genererà un report per gli archivi interessati da tale anomalia.

Bilancio Europeo / 2017

  • Generazione file XBRL: corretti i tag nel prospetto “Rimanenze” alla cella “Variazione acconti versati” e nel prospetto “Perdite fiscali” per il rigo “Perdite fiscali a nuovo recuperabili con ragionevole certezza”. Tale anomalia generava uno scarto al controllo TEBENI.
  • Generazione file XBRL: nel prospetto “Movimenti di partecipazioni, altri titoli e strumenti finanziari derivati attivi immobilizzati” è stato corretto il tag della riga “svalutazioni dell’esercizio” in quanto veniva inserito il tag dei “decrementi per alienazioni”.
    Corretto inoltre il salvataggio dei prospetti “Importo e natura dei singoli elementi di costo/ricavo di entità o incidenza eccezionali” che memorizzava anche l’ultima riga vuota; tale anomalia generava uno scarto del file al controllo TebeNI.
  • Stato Patrimoniale e Conto Economico: corretto il caricamento della maschera nell’anno di riferimento 2015 che in alcuni casi particolari non permetteva più di visualizzare i dati inseriti.

AutoEntratel / 2017
  • Stampa ricevuta corretto l’errore che impediva la stampa delle ricevute del modello IVA17 integrativo.

11 aprile 2017 - versione 04.02


GEC / 2017

  • Gestione Ri.Ba.: corretta l’anomalia che si verificava nel caso in cui si cercasse di creare più distinte separate relative ad una fattura avente più scadenze.

Midaplus / 2017

  • Generazione file XBRL: corretta l’esposizione dell’importo “E.20.d.Proventi (oneri) da adesione al regime di consolidato fiscale / trasparenza fiscale” che il controllo TebeNI prevede in diminuzione delle imposte sul reddito. Tale anomalia comporta una segnalazione di Warning in fase di controllo TebeNI.

04 aprile 2017 - versione 04.01


GEC / 2017

  • Variazioni Fiscali – Spese di rappresentanza: aggiornate le percentuali dei limiti di deducibilità applicabili dal 2016 (DLGS 147/2015).

Bilancio Europeo / 2017

  • Generazione file XBRL: corretta la generazione del file per l’esposizione, in caso di bilancio in forma abbreviata della voce “Varie altre riserve” nel prospetto “Variazione delle voce del patrimoni netto altre riserve” che non esponeva il valore di inizio esercizio.
  • Stato Patrimoniale e Conto Economico: aggiunto nel piano dei conti predefinito Mida4 il sottoconto 108090001 sotto la voce “C.II.5-ter.c. – Imposte anticipate”.
  • Nota integrativa: corretto il calcolo dei totali dell’ultima colonna nel prospetto “Informazioni sui fondi rischi ed oneri”. Tale anomalia causava uno scarto in fase di controllo con il software TebeNI.

30 marzo 2017 - versione 03.06


GEM / 2017

  • Documenti emessi: è stato aggiunto il controllo sulla corretta numerazione dei documenti durante il cambio di sezionale e/o numero di documento per i tipi fatture differite e note di credito.

GEC / 2017

  • Dichiarazioni Fiscali – Spesometro: corretto il caricamento dei dati dello spesometro da corrispettivi che in alcuni casi particolari portava erroneamente tutti i corrispettivi sotto il primo cliente non presente nell’anagrafica.
  • Stampa mastrini: modificata la larghezza delle colonne “Importo in dare” e “Importo in avere” per permettere una corretta visualizzazione per importi superiori a 13 cifre.
  • Dichiarazioni fiscali: sono state attivate le stampe di verifica dei modelli Redditi 2017 e IRAP 2017 per le Società di capitali e relativa esportazione al Windired. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.

Bilancio Europeo / 2017

  • Nota Integrativa: corretto il riporto dei dati da bilancio per la colonna “Valore di inizio esercizio” nel prospetto “Variazione e scadenza dei crediti iscritti nell’attivo circolante” alla voce “Attività per imposte anticipate iscritte nell’attivo circolante”. Tale anomalia comporta una segnalazione di Warning in fase di controllo TebeNI.
  • Nota integrativa – Bilancio Micro: eliminata la voce “Proposta di destinazione degli utili o di copertura delle perdite” e le voci introduzione e commento dei “compensi, anticipazioni e crediti concessi a amministratori e sindaci e impegni assunti per loro conto” in quanto non previsti dalla tassonomia relativa ai bilanci Micro.
  • Nota integrativa -Variazione nelle voci del patrimonio netto: corretto il calcolo della voce “Totale patrimonio netto” per le colonne relative alle “Altre variazioni” che non consideravano l’importo totale delle altre riserve. Tale anomalia produceva un warning in fase di controllo con il software TebeNI.
  • Stato patrimoniale e conto economico: abilitata la personalizzazione del piano dei conti per i bilancio con tassonomia 2016-11-14 non riportati dall’anno precedente o acquisiti dal Gec.

28 marzo 2017 - versione 03.05


GEC / 2017

  • Liquidazioni Periodiche IVA – esportazione dati F24 a Windired: corretta l’anomalia che lasciava bloccato il cliente presente nel Windired dopo aver esportato i dati alla procedura Versamenti.
  • Stampa Bilancio IV Direttiva CEE – 2016: corretta la stampa delle “Imposte sul reddito dell’esercizio (E.20.)” che dopo l’aggiornamento alla tassonomia 2016-11-14 il programma portava erroneamente con segno negativo. Inoltre il programma, per le contabilità di società di capitali, in fase di aggiornamento degli archivi correggerà automaticamente l’errata associazione dei sottoconti relativi a “Ratei e risconti attivi” che in alcuni casi risultava ancora associata al vecchio codice di bilancio relativo alla tassonomia precedente.
  • Contabilità semplificata – Registro Acquisti e Vendite: corretta la stampa che riportava come costi / ricavi anche i movimenti di giroconto derivanti da fatture soggette a Reverse Charge.

CPR / 2017

  • Gestione ritenute d’acconto – Stampa incassi altri proventi con ritenuta: corretta l’anomalia che visualizzava erroneamente il messaggio “Nessun cliente da stampare” nel caso in cui veniva applicato il filtro per codice cliente.
  • Liquidazioni Periodiche IVA – esportazione dati F24 a Windired: corretta l’anomalia che lasciava bloccato il cliente presente nel Windired dopo aver esportato i dati alla procedura Versamenti.

Bilancio Europeo / 2017

  • Nota integrativa: corretto l’errore di run-time che impediva la compilazione del “Prospetto relativo alla suddivisione dei crediti per area geografica”.
  • Nota integrativa – Imposte sul reddito d’ esercizio, correnti differite e anticipate: corretti i prospetti “Rilevazione delle imposte differite e anticipate ed effetti conseguenti”“Dettaglio differenze temporanee deducibili”“Dettaglio differenze temporanee imponibili” e “Dettaglio differenze temporanee escluse” in quanto il programma proponeva tali prospetti nella versione relativa alla tassonomia 2014-11-17. Se compilati, tale anomalia causava uno scarto in fase di controllo con il software TebeNI.
  • Nota Integrativa: nel “Prospetto riepilogativo del Conto Economico della società che esercita l’attività di direzione e coordinamento” è stato modificato il calcolo della riga “Utile (perdita) dell’esercizio” per uniformità con il controllo TebeNI. Ora le voci “B) Costi della produzione” e “Imposte sul reddito dell’esercizio” non devono essere più inserite con segno negativo ma positivo.

AutoEntratel / 2017
  • Stampa ricevute: corretta la stampa delle ricevute IVA17 che in presenza di alcuni campi particolari poteva generare un errore di stampa.

22 marzo 2017 - versione 03.04

GEC / 2017

  • Partite aperte – Commissioni per incasso/pagamento fatture: corretto il salvataggio del campo sottoconto commissioni introdotto con la versione 03.03: ora verrà salvato e riproposto lo stesso sottoconto sia per i clienti sia per i fornitori.
  • Contabilità semplificata – Riepilogo costi e ricavi a sezioni contrapposte: corretto l’errore di run-time 3077 in presenza di corrispettivi nell’esercizio 2017 che impediva la generazione della stampa.
  • Predisposizione spesometro clienti/fornitori: aggiunta in entrambe le maschere “Predisponi Elenco Clienti/Fornitori” la casella barrata “Includi le fatture BlackList”. Barrando tale casella il programma includerà anche le fatture registrate come “black list”.
  • Altri Movimenti – causale con incremento automatico: Corretta la dicitura della causale durante la registrazione automatica del movimento di ricavo, ora verrà scritto “INCASSO VENDITA GIORNALI”.
  • Contabilità semplificata – Stampa Brogliaccio 2017: abilitate le opzioni di stampa per tipo movimento e corretta la stampa del conto dell’IVA acquisti/Vendite che nella versione precedente stampava il conto 102000001.
  • Liquidazione periodica IVA: corretto l’errore di run-time 91 nel caricamento delle fatture con IVA in sospeso. Tale errore non inficiava il corretto caricamento e calcolo di suddette fatture ai fini della liquidazione.
  • Contabilità semplificata – Stampa registro acquisti 2017: corretta l’anomalia di stampa dell’importo relativo ad altri movimenti che in presenza di più movimenti dello stesso giorno stampava un importo errato. Il riepilogo a fine stampa risultava comunque corretto.

Bilancio Europeo / 2017

  • Stato patrimoniale e conto economico: corretto l’errore di run-time 2147168242 che non permetteva la creazione di nuovi bilanci nell’anno di riferimento 2015.
  • Stato patrimoniale e conto economico – forma abbreviata: corretto il calcolo del totale crediti “C” dello Stato Patrimoniale Attivo che non teneva conto della nuova voce “C.II.5-ter.c. – Imposte anticipate”.
  • Generazione file XBRL: corretta la generazione dei campi “Data approvazione” dei prospetti “Riepilogativi della società che esercita l’attività di direzione e coordinamento”. Tale anomalia causava uno scarto in fase di controllo con il software TebeNI.
  • Nota integrativa – Rendiconto finanziario: corretto il calcolo della voce “Flusso finanziario dell’attività di investimento (B)” che non prendeva in considerazione le voci “Disinvestimenti” relative alle varie tipologie di immobilizzazioni.

GEM / 2017

  • Fatture elettroniche: abilitata la possibilità di inserire i codici articolo anche con i caratteri minuscoli.
  • Contabilizzazione fatture ricevute differite: corretta la contabilizzazione delle fatture ricevute senza il codice pagamento in quanto non permetteva la regolare registrazione del relativo pagamento.
  • Stampa documenti emessi: corretta l’anomalia che faceva stampare un asterisco nel campo partita IVA nei caso di cliente senza partita IVA.

CPR / 2017

  • Predisposizione spesometro clienti/fornitori: aggiunta in entrambe le maschere “Predisponi elenco Clienti/Fornitori” la casella barrata “Includi le fatture BlackList”. Barrando tale casella il programma includerà anche le fatture registrate come “black list”.

16 marzo 2017 - versione 03.03


GEC / 2017

  • Stato fattura incassata/pagata: corretta l’anomalia che faceva vedere come totalmente incassate/pagatele fatture con importo negativo incassate/pagate parzialmente.
  • Altri Movimenti – Semplificata 2017: attivata la funzione di incremento automatico durante la registrazione di un movimento avente l’apposita causale indicata.
  • Stampa mastrini: modificata la stampa dei mastrini relativa a movimenti di incasso: ora in presenza di un riferimento ad un unica fattura questo verrà stampato nel campo numero documento con relativa data documento e non più nelle note.
  • Partite aperte – Commmissioni per incasso/pagamento fatture: aggiunta la gestione delle commissioni per mezzo dei due nuovi campi Sottoconto commissioni e importo commissioni per movimento presenti nella parte superiore della maschera.
    • Il sottoconto inserito verrà salvato e riproposto ogni qualvolta si aprano le partite aperte; la stessa cosa avverrà anche per l’importo, ma questi verrà salvato distintivamente tra incassi e pagamenti.
    • L’importo verrà aggiunto in ogni singolo movimento generato dalle partite aperte in una riga distinta
    • Qualora l’utente popoli il campo Totale questo verrà considerato come comprensivo delle commissioni ed il campo non ancora imputati conterrà gli importi al netto delle commissioni.
    • Qualora il sottoconto inserito fosse vuoto o in caso di importo commissioni pari a 0€, il rigo delle commissioni non verrà inserito nel movimento.
  • Contabilità semplificata: a seguito delle novità introdotte dall’Art.1, commmi da 17 a 23 della Legge n. 232/2016 sono state apportate le seguenti modifiche:
    • Opzioni varie: la scheda “Opzioni di stampa” che è stata rinominata in “Stampe – Registri” e sono state aggiunte le opzioni per la scelta della gestione dei registri contabili per l’anno 2017.
    • Abilitate per l’anno 2017 le stampe dei Registri IVA Acquisti e Vendite, Riepilogo costi e ricavi, Mastrini, Riepilogo costi e ricavi a sezioni contrapposte.
  • Siamo ancora in attesa di un DM di attuazione delle disposizioni introdotte dalla sopracitata legge, pertanto le stampe di cui sopra potrebbero essere soggette a successive variazioni. Le stampe dei Registri Incassi e Pagamenti saranno abilitate in un successivo aggiornamento.

  • Partite aperte: modificata la data predefinita nel campo “data operazione”; ora il programma propone la data dell’ultimo movimento registrato.

Bilancio Europeo / 2017

  • Generazione file XBRL: corretta la generazione dei commenti dei prospetti “Crediti iscritti Attivo Circolante relativi ad operazioni con obbligo retrocessione a termine” e 
    “Debiti relativi ad operazioni con obbligo retrocessione a termine”. Tale anomalia causava uno scarto in fase di controllo con il software TebeNI.

06 marzo 2017 - versione 03.02


Spese Funebri / 2017

  • Generazione telematico: corretto un errore nella generazione del file telematico, evidenziato peraltro dal controllo nel caso vi fossero più di quaranta documenti all’interno del file trasmesso. Si consiglia di generare nuovamente il file telematico da inviare.

CPR / 2017

  • Gestione ritenute d’acconto: nella maschera “Pagamenti” è stata corretta la visualizzazione della maschera della ritenuta associata che in alcuni casi particolari risultava non corretta.
  • Esporta dati CU a Windired: aggiunta la possibilità di spuntare automaticamente tutti i soggetti da esportare mediante click sulla medesima colonna.

Analisi Bilancio / 2017

  • Adeguata la stampa alla nuova struttura del bilancio europeo legata alla tassonomia 2016-11-14.

01 marzo 2017 - versione 03.01


Bilancio Europeo / 2017

  • Generazione file XBRL: corretta la generazione del bilancio abbreviato che nel prospetto delle “Variazioni nelle voci di patrimonio netto” non esponeva il valore di “inzio esercizio” e “fine esercizio”.
  • Nota Integrativa:
    • corretta la visualizzazione del prospetto dello Stato patrimoniale Passivo “Informazioni sui fondi per rischi e oneri” che visualizzava erroneamente la colonna “Altri fondi” dopo la colonna “Totale fondi peer rischi e oneri”;
    • corretta la visualizzazione del valore di bilancio di inizio esercizio del Totale partecipazioni nel prospetto “Movimenti delle immobilizzazioni finanziarie: partecipazioni, altri titoli, strumenti finanziari derivati attivi immobilizzati”. Tale anomalia non incideva sulla corretta generazione del file XBRL.

GEC / 2017

  • Gestione ritenute d’acconto: modificata la descrizione della casella “Codice non imp.” così da permettere una migliore comprensione della tipologia di reddito da selezionare ed agevolarne la visualizzazione nel caso in cui la risoluzione del monitor non sia elevata.
  • Stampa Mastrini: per l’esercizio 2017 è stata corretta la stampa degli estremi fattura collegati ad un movimento di incasso contenente più fatture di uno stesso cliente, in quanto nel mastrino del cliente stesso veniva stampato solo l’estremo della prima fattura.
  • Generazione file RI.Ba: corretto l’errato raggruppamento delle ricevute bancarie di fatture emesse in anni precedenti che si verificava nella generazione del file per la presentazione della distinta RI.BA. alla banca.

CPR / 2017

  • Gestione ritenute d’acconto: modificata la descrizione della casella “Codice non imp.” così da permettere una migliore comprensione della tipologia di reddito da selezionare ed agevolarne la visualizzazione nel caso in cui la risoluzione del monitor non sia elevata.

Midaplus / 2017

  • Controllo telematico: corretta l’anomalia che non permetteva il controllo telematico delle dichiarazioni.

23 febbraio 2017 - versione 02.05


Spese Condominiali / 2017

  • Generazione telematico: irrobustita la procedura di generazione del file telematico per correggere alcuni errori di imputazione (quali la presenza di spazi all’inizio dei dati dell’amministratore) e permettere l’imputazione nei vari campi di lettere minuscole.

GEC / 2017

  • Maggior valore ammortamenti L.208/15: abilitato il calcolo del cosiddetto “maxi-ammortamento” all’interno dei beni ammortizzabili per l’anno 2017.
  • Abilitato il trasporto delle partite aperte all’esercizio 2017 per le contabilità con periodo dell’esercizio precedente più lungo dell’anno solare (per esempio aventi data inizio 01/12/2015 e data fine 31/12/2016).
  • Partite aperte – Incasso/pagamento fatture: corretta la memorizzazione del campo “Prima data” che non avveniva se la visualizzazione veniva filtrata per singolo cliente/fornitore.
  • Gestione ritenute d’acconto effettuate: Corretta l’errata precompilazione dell’ammontare lordo corrisposto, nel caso in cui si stesse registrando in maniera contestuale la ritenuta d’acconto dalla maschera degli Altri Movimenti.
  • Dati lavoro autonomo e provvigioni: corretta l’anomalia per la quale, nel 2017, per alcune causali il programma assegnava il codice tributo “1038” anziché “1040”, anche se successivamente segnalava tale anomalia.
  • Importa clienti e fornitori da Sispac: Corretta l’anomalia che impediva l’importazione da file esterno dei fornitori.

CPR / 2017

  • Maggior valore ammortamenti L.208/15: abilitato il calcolo del cosiddetto “maxi-ammortamento” all’interno dei beni ammortizzabili per l’anno 2017.
  • Dichiarazioni Fiscali – Dichiarazione IVA: corretto il calcolo dei righi VF13 e VF22 che potevano risultare non corretti per le contabilità con regime IVA per cassa e che avevano delle fatture di acquisto forzatamente incassate nell’anno (D.L.158/2008) e successivamente, sempre nell’esercizio, pagate parzialmente.
  • Dati lavoro autonomo e provvigioni: corretta l’anomalia per la quale, nel 2017, per alcune causali il programma assegnava il codice tributo “1038” anziché “1040”, anche se successivamente segnalava tale anomalia.

21 febbraio 2017 - versione 02.04


CPR / 2017

  • Stampa parcelle: aggiunta la possibilità di impostare come predefinita la spunta sulla casella di scelta, relativa alla visualizzazione del codice fiscale delle persone fisiche.
  • Dichiarazioni Fiscali – Dichiarazione IVA: corretto il calcolo del rigo VE50 che sommava erroneamente il rigo VE40.2. Tale anomalia non incideva sull’esportazione al Windired.

GEC / 2017

  • Gestione incassi/pagamenti in valuta estera: per l’anno 2017 è stato corretto l’automatismo che rilevava automaticamente eventuali utili/perdite su cambi. Inoltre ora è possibile modificare l’importo in valuta anche nel rigo di dettaglio in cui è presente un riferimento ad una fattura.
  • Conversione alla tassonomia XBRL 2016-11-14: corretta la conversione dei conti che nella versione della tassonomia precedente erano associati alla voce dello stato Patrimoniale attivo “B.III.1.d. – Immobilizzazioni finanziarie – Partecipazioni in Altre imprese” che venivano associati alla voce “B.III.1.d. – Immobilizzazioni finanziarie – Partecipazioni in Imprese sottoposte al controllo delle controllanti”. In fase di aggiornamento dell’archivio il programma assocerà tali sottoconti (se non modificati dall’utente) alla nuova voce “B.III.1.db. – Immobilizzazioni finanziarie – Partecipazioni in Altre imprese”.
  • Partite Aperte: aggiunta la casella barrata “Non considerare i centri di costo” che permette di non suddividere la registrazione di incasso/pagamento per centri di costo. Il programma memorizzerà la scelta dell’utente che verrà riproposta al successivo accesso alla maschera.
  • A seguito del comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate del 17 febbraio 2017 è stata abilitata la casella barrata “Dich.INTRA” nelle fatture ricevute anche per il 2017.

Bilancio Europeo / 2017

  • Riporto bilancio esercizio precedente: corretta la conversione dei conti che nella versione della tassonomia precedente erano associati alla voce dello stato Patrimoniale attivo “B.III.1.d. – Immobilizzazioni finanziarie – Partecipazioni in Altre imprese” che venivano associati alla voce “B.III.1.d. – Immobilizzazioni finanziarie – Partecipazioni in Imprese sottoposte al controllo delle controllanti”. Ora vengono correttamente portati nella nuova voce “B.III.1.db. – Immobilizzazioni finanziarie – Partecipazioni in Altre imprese”.
  • Generazione file XBRL: corretta la generazione per le voci di bilancio del conto economico “C.17.a.”“C.17.b.” e “C.17.c.” che venivano scritte con il tag XML della versione “2015-12-14”. Tale anomalia causava uno scarto in fase di controllo con il software TebeNI.
  • Nota Integrativa: corretto il calcolo del campo “Totale crediti iscritti nell’attivo circolante – Variazione nell’esercizio” del prospetto “Variazioni e scadenza crediti iscritti nell’attivo circolante” che in alcuni casi risultava non corretto. Tale anomalia comporta una segnalazione di Warning in fase di controllo TebeNI.
  • Generazione file XBRL: corretta la generazione del Bilancio Micro. Tale anomalia causava uno scarto in fase di controllo con il software TebeNI.

INTRA / 2017

  • Aggiornati i codici della Nomenclatura Combinata ed i codici dell Sezioni Doganali per l’anno 2017.

14 febbraio 2017 - versione 02.03


Midaplus / 2017

  • Opzioni generali: Implementata una nuova funzione che, tramite una casella combinata, permette di impostare la grandezza dei caratteri all’interno delle griglie presenti nelle principali maschere dei programmi di contabilità.

GEM / 2017

  • Stampa documenti emessi: è stata aggiunta la stampa del campo partita IVA anche per i clienti esteri.

Bollo Virtuale / 2017

  • Imposta di Bollo Virtuale: Corretta l’anomalia che non permetteva il caricamento dell’intermediario all’interno della dichiarazione, nel caso in cui lo stesso avesse un codice fornitore di tipo alfanumerico anziché numerico.

CPR / 2017

  • Pagamento c/terzi: Corretta l’anomalia che in alcuni casi chiudeva improvvisamente il programma, nel momento in cui si provava ad inserire contestualmente un cliente dalla medesima maschera.
  • Incremento cespiti: Corretto l’errore di run-time 340 che impediva la visualizzazione della maschera per l’inserimento o la modifica contestuale dell’incremento e chiudeva il programma in maniera imprevista.
  • Esporta dati CU a Windired: Corretta l’anomalia di visualizzazione del nominativo del soggetto da esportare, la quale si verificava nel caso in cui il medesimo fosse presente sia nell’anagrafica fornitori sia nell’anagrafica percipienti.
  • Dichiarazioni Fiscali – Spesometro: abilitata per l’anno 2016 la predisposizione degli elenchi clienti e fornitori.
  • CPR – Esportazione dati CU al WD. Corretta l’anomalia che generava un errore interno e non permetteva l’esportazione dei dati relativi alle ritenute d’acconto alla Certificazione Unica 2017.

GEC / 2017

  • Altri movimenti: Corretto l’errore di run-time -2147467259 (800004005) Metodo Text dell’oggetto Column non riuscito, che in fase di registrazione di un incasso o di un pagamento effettuato contestualmente dalla maschera degli altri movimenti, relativo ad una fattura avente centro di costo, chiudeva in maniera imprevista il programma.
  • Contabilità Semplificata – Aggiunta Sottoconti: in fase di aggiornamento archivi per l’esercizio 2017 il programma inserirà automaticamente (se non presenti) i sottoconti necessari alla registrazione di pagamenti relativi a soggetti soggetti a ritenuta d’acconto(206130001, 206131000 e 206132000).
  • Contabilità semplificata – Piano dei sottoconti: corretto l’errore di run-time 3061 che si verificava nell’esercizio 2017 nel tentativo di eliminare un sottoconto.
  • Abilitata la possibilità di convertire le contabilità ordinarie in semplificate e viceversa per l’anno 2017.
  • Importazione fatture elettroniche: è ora possibile importare fatture emesse con la versione precedente (1.1) dello standard SDI.
  • Dichiarazioni Fiscali – Spesometro: abilitata per l’anno 2016 la predisposizione degli elenchi clienti e fornitori.
  • Altri movimenti: In fase di inserimento di un nuovo movimento, finché il programma resterà in esecuzione, il campo “data registrazione” verrà precompilato con l’ultima data inserita dall’utente all’interno della maschera , la stessa data verrà poi riproposta all’interno della maschera delle partite aperte.
  • Contabilità Ordinaria – Aggiornamento Bilancio CEE alla tassonomia 2016-11-14: con questa versione il programma aggiornerà per le società di capitali con data di chiusura esercizio maggiore o uguale al 31/12/2016 il piano dei conti CEE e i relativi collegamenti del piano dei sottoconti alla nuova tassonomia. In fase di aggiornamento dell’archivio il programma convertirà le vecchie voci, non più esistenti, dei “Proventi” (E.20.) e “Oneri” (E.21.) “straordinari” rispettivamente nelle voci A.5.b “Altri ricavi e proventi, altri” e B.14. “Oneri diversi di gestione”.

Bilancio Europeo / 2017

  • Aggiornata la struttura del Bilancio e Nota Integrativa alla tassonomia 2016-11-14.
    • Attivata la gestione del Bilancio e Nota Integrativa per i bilanci con data di fine esercizio maggiore o uguale al 31/12/2016.
    • Rinominata la procedura da “Nota Integrativa” in “Bilancio Europeo” e la voce “Bilancio” in “Stato Patrimoniale e Conto Economico”.
    • Introdotta la possibilità di eseguire la stampe ed il controllo con TebeNI cliccando con il tasto destro del mouse sulla voce “Bilancio europeo” e selezionando il menu “Genera e visualizza XBRL”.

Comunicazione Polivalente / 2017

  • Comunicazione Polivalente (Spesometro): abilitata la gestione per l’anno di riferimento 2016.

06 febbraio 2017 - versione 02.02


INTRA / 2017

  • Creazione file telematico INTRA: corretto l’errore che si verificava all’apertura della maschera di creazione del file telematico dell’INTRA per l’anno 2017.

Spese Condominiali / 2017

  • Dettaglio intervento: semplificata la gestione dei dettagli degli interventi togliendo la tipologia di pagamento (con bonifico o senza) dal singolo documento ed aggiungendo quindi un campo dedicato per l’intero intervento.
  • Stampe: migliorata la grafica delle stampe e corretto l’errore che comportava l’indicazione errata del proseguimento dell’intervento o meno dall’anno precedente.
  • Riporto Amministratori: in sede di creazione di un nuovo condominio, il sistema riporterà automaticamente i dati dell’amministratore inserito nell’ultimo condominio creato.
  • Riporto Dichiarazioni: in sede di creazione di una nuova dichiarazione, il sistema elencherà le dichiarazioni precedenti in modo da poterne creare una nuova ricopiando i dati di una precedente (utile per eventuali correttive o per continuare interventi iniziati l’anno precedente).
  • Riporto Interventi: in sede di creazione di un nuovo intervento, il sistema elencherà gli altri interventi presenti; nel caso si scelga di riportare i dati da un intervento già esistente, è possibile specificare un nuovo importo totale dell’intervento e tale importo verrà distribuito tra i vari soggetti proporzionalmente al contributo di ciascun soggetto all’intervento originale.

03 febbraio 2017 - versione 02.01


GEC / 2017

  • Liquidazione periodica IVA: abilitata per l’anno 2017 la gestione dell’Iva ad esigibilità differita. Per le contabilità semplificate il funzionamento è cambiato: per le fatture del 2017 il programma individuerà automaticamente gli incassi/pagamenti, mentre per le fatture degli anni precedenti si dovranno inserire manualmente gli incassi/pagamenti (come già avveniva nelle precedenti versioni del programma).
  • Maschera gestione ritenute.
    • Anno 2016: implementata la maschera con le modifiche previste per il quadro Autonomi dalle istruzioni della CU/2017 uscite il 17 gennaio 2017 (causale Z trasformata in ZO, codice esenzione 3 trasformato in 6 e nuovo codice 5). Nel caso in cui alcuni dei codici modificati fossero già stati utilizzati nel corso del 2016 verranno trasformati direttamente dall’aggiornamento. 
      Abilitata anche la funzione di esportazione dati CU (dal menù Adempimenti periodici – Esporta dati Windired): in tal caso si avvisa che la CU 2017 dovrà già essere aperta nel Windired.
    • Anno 2017: implementata la maschera con le modifiche previste per il quadro Autonomi dalle istruzioni CU 2017 (se già utilizzati verranno trasformati automaticamente dall’aggiornamento) e inserito un controllo sull’utilizzo del codice 1038 non più utilizzabile dall’1/1/2017 (risoluzione 13E del 17/03/2016).

CPR / 2017

  • Maschera gestione ritenute.
    • Anno 2016: implementata la maschera con le modifiche previste per il quadro Autonomi dalle istruzioni della CU/2017 uscite il 17 gennaio 2017 (causale Z trasformata in ZO, codice esenzione 3 trasformato in 6 e nuovo codice 5). Nel caso in cui alcuni dei codici modificati fossero già stati utilizzati nel corso del 2016 verranno trasformati direttamente dall’aggiornamento. 
      Abilitata anche la funzione di esportazione dati CU (dal menù Adempimenti periodici – Esporta dati Windired): in tal caso si avvisa che la CU 2017 dovrà già essere aperta nel Windired.
    • Anno 2017: implementata la maschera con le modifiche previste per il quadro Autonomi dalle istruzioni CU 2017 (se già utilizzati verranno trasformati automaticamente dall’aggiornamento) e inserito un controllo sull’utilizzo del codice 1038 non più utilizzabile dall’1/1/2017 (risoluzione 13E del 17/03/2016).

Spese Condominiali / 2017

  • Rilasciato il software per la compilazione e la generazione del file telematico che gli amministratori di condominio devono trasmettere all’Agenzia delle Entrate entro il 28 febbraio; la comunicazione ha per oggetto gli interventi di ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica operati dai condomini da loro amministrati.
    La procedura è accessibile dal menù Midaplus “Altri programmi” —> “Com. Spese Condominiali”.

31 gennaio 2017 - versione 01.03


Bollo Virtuale / 2017

  • Stampe di Verifica: attivata la stampa di verifica per più clienti aventi lo stesso tipo di dichiarazione.
  • Stampa ministeriale: implementata la possibilità di effettuare la stampa con l’immagine firma dell’intermediario, la quale verrà inserita nell’apposito campo firma nella sezione riservata ai dati del medesimo. In caso l’intermediario differisca da quello selezionato, verrà segnalato nel report come accade per la creazione dei telematici.
  • Stampa Impegno a Trasmettere: abilitata la stampa della lettera per l’impegno a trasmettere.

GEM / 2017

  • Opzioni – Documenti emessi: modificati i campi relativi alla gestione della dicitura per la lettera d’intento per ampliarla fino a 255 caratteri.

Midaplus / 2017

  • Generazione di controllo file telematici: corretto il report che dalla versione 01.01 non visualizzava più il dettaglio del risultato del controllo.

CPR / 2017

  • Adempimenti periodici – Esporta dati a Windired: corretto l’errore di run-time 438 che si verificava nell’esportazione dei dati F24 per l’esercizio 2017.

GEC / 2017

  • Adempimenti periodici – Esporta dati a Windired: corretto l’errore di run-time 438 che si verificava nell’esportazione dei dati F24 per l’esercizio 2017.
  • Stampa elenco scadenze: corretta l’applicazione del filtro sulle date di scadenza delle fatture attive che considerava solo la data di fine intervallo.

26 gennaio 2017 - versione 01.02


Spese Sanitarie / 2017

  • Importazione da GEC: corretta l’importazione da GEC Ordinaria per le fatture emesse nel 2015 ed incassate nell’anno 2016.
    Se la dichiarazione fosse stata già inviata priva dei documenti 2015, è sufficiente creare una nuova dichiarazione ed importare solo queste fatture, oppure inserirle direttamente manualmente nella nuova dichiarazione.
    ATTENZIONE: non è possibile creare un report che verifichi tale situazione; si consiglia di controllare pertanto i clienti già inviati.

Spese Funebri / 2017

  • Importazione da GEC: corretta l’importazione da GEC Ordinaria per le fatture emesse nel 2015 ed incassate nell’anno 2016.
    Se la dichiarazione fosse stata già inviata priva dei documenti 2015, è sufficiente creare una nuova dichiarazione ed importare nuovamente tutti i documenti, inviandola come correttiva della precedente.
    ATTENZIONE: non è possibile creare un report che verifichi tale situazione; si consiglia di controllare pertanto i clienti già inviati.
  • Importazione da File Excel: corretta l’importazione da file Excel (.xls), che impediva il caricamento dei dati se il codice fiscale del defunto non era presente nel file.

Bollo Virtuale / 2017

  • Stampa Ministeriale: corretta l’anomalia che in taluni casi non permetteva la visualizzazione del nominativo del soggetto dichiarante all’interno della stampa ministeriale.

GEC / 2017

  • Partite aperte: corretto l’errore di run-time “94 – utilizzo non valido di null” che si verificava in alcuni casi particolari e impediva la visualizzazione delle partite stesse.

CPR / 2017

  • Dichiarazione IVA 2017: corretto il calcolo del rigo VJ16 che in alcuni casi prendeva erroneamente degli importi da fatture di anni precedenti al 2016 aventi causale REVERSE CHARGE MICROPROCESSORI.

24 gennaio 2017 - versione 01.01


GEM / 2017

  • Stampa fattura con oneri previdenziali: corretta l’anomalia che nel totale fattura sommava due volte gli oneri previdenziali.
  • Fattura elettronica: corretta la generazione del documento elettronico affinché possano essere inseriti i valori di quantità e prezzo unitario con tutti i decimali previsti (fino a 5) nelle opzioni del programma.
  • Tabella tipi di trasporto: corretto l’errore 91 che non permetteva l’inserimento di una nuova voce nella tabella.
  • Elenco articoli clienti/fornitori: corretto l’errore 380 che bloccava l’esecuzione della funzione.
  • Documenti emessi: corretto il calcolo delle rate delle scadenze nel caso di presenza di importi relativi a oneri previdenziali che non venivano compresi nel totale da incassare.
  • Documenti emessi: in presenza di ritenute d’acconto le relative note saranno automaticamente aggiornate in base agli importi della fattura ora anche in fase di modifica del documento.

GEC / 2017

  • Partite aperte: modificato il comportamento del programma che ora permette di effettuare un pagamento di un fornitore soggetto a ritenuta senza necessariamente compilare la maschera dati lavoro autonomo e provvigioni (premendo annulla in tale maschera il programma non la riaprirà più per il rigo selezionato).
  • Altri Movimenti: corretto l’errore di run-time “94 – utilizzo non valido di null” che si poteva verificare nella visualizzazione delle fatture da incassare relative ad anni precedenti se non era attivo lo scadenziario.
  • Altri Movimenti – Associazione Fatture: se si inserisce un importo nella maschera degli altri movimenti per un cliente/fornitore, questo importo verrà visualizzato come totale nella maschera delle partite aperte.
  • Altri Movimenti: corretto l’errore che si verificava nel caso in cui si associasse solo parte dell’importo ricevuto da un fornitore; il programma creava erroneamente un rigo riferito ad un cliente avente lo stesso codice del fornitore.
  • Altri Movimenti: corretto l’errore di run-time “3420 – Oggetto non valido o non impostato” che si verificava per ‘esercizio in alcuni casi particolari di registrazione manuale di un incasso.
  • Stampa elenco scadenze: corretta la stampa per l’anno 2017 che poteva risultare non corretta se applicato il filtro per data scadenza in presenza di più scadenze per fattura.
  • Dichiarazione IVA 2017: abilitate le stampe di verifica della Dichiarazione annuale IVA e l’esportazione contestuale dei dati alla procedura Windired.
  • Riporto dati anno successivo: è stata attivata una nuova funzione la quale permette di riportare automaticamente all’anno successivo i nuovi elementi aggiunti nell’esercizio precedente, anche qualora i dati siano già stati riportati nel nuovo esercizio. La funzione è disponibile solo per l’annualità precedente all’ultima (nel 2016 per il 2017, per esempio) e riguarda l’inserimento di nuovi:
    • Clienti
    • Fornitori
    • Anagrafica Banche
    • Codici Scadenziario
    • Mastri e Conti
    • Sottoconti

Spese Funebri / 2017

  • Importazione da Excel: è ora possibile importare anche da files contenenti solo le informazioni strettamente necessarie alla dichiarazione.

CPR / 2017

  • Dichiarazione IVA 2017: abilitate le stampe di verifica della Dichiarazione annuale IVA e l’esportazione contestuale dei dati alla procedura Windired.

Comments