Midaplus 2018

11 gennaio 2019 - versione 13.02


GEC / 2018

  • Gestione CIG – esportazione anno successivo: implementata l’esportazione dei CIG all’anno successivo tramite la creazione dei movimenti di apertura. Verranno considerati validi i CIG il cui residuo è diverso da zero.
  • Opzioni varie – Dati Banca: corretta l’anomalia che in alcuni casi, avendo compilati i dati banca, in fase di salvataggio veniva restituito l’errore 13 – Data type mismatch.
  • Liquidazione periodica IVA: corretta l’anomalia che impediva la stampa per singolo sezionale della liquidazione del mese di dicembre.

CPR / 2018

  • Pagamenti – Partite Aperte: corretta l’anomalia che in determinati casi, in presenza di pagamento tramite cc posta/banca, causava un errore non bloccante in fase di visualizzazione dei pagamenti.
  • Importazione Fatture Emesse XML: corretta l’anomalia che in fase di importazione, se risultavano compilati i dati relativi alla Cassa Previdenza, veniva effettuato in maniera errata il controllo relativo al totale fattura restituendo una segnalazione non bloccante.

Midaplus / 2018

  • Fattura Elettronica – Dati Cedente/Prestatore: migliorata l’assegnazione delle informazioni relative all’indirizzo del cedente/prestatore: nel caso in cui il soggetto sia una Persona Fisica, se compilato il campo indirizzo del “Domicilio Fiscale” all’interno dell’anagrafica Midaplus, verranno utilizzati i dati del “Domicilio Fiscale”, anziché quelli relativi alla “Residenza – Sede Legale”.

09 gennaio 2019 - versione 13.01


GEM / 2018

  • Fatture DDT e altri: corretta l’anomalia che non permetteva di stampare in modo massivo le fatture se non era stata specificata anche la causale.
  • Fattura elettronica: per le fatture con lettera d’intento è stata aggiunta l’apposita nota nel campo causale del documento elettronico.
  • Documenti emessi: corretta la gestione delle Note di testa in modo che risultino disabilitate se non si sta modificando il documento e delle Note di fondo in modo che i caratteri minuscoli inseriti non vengano più resi maiuscoli.
  • Opzioni: nella scheda ‘Registraz. Contabili’ se le causali di registrazione fattura e registrazione incasso non erano state indicate, sono state rispettivamente impostate a ‘Registrazione fatture emesse’ e ‘Saldo fattura’.
  • Listini: è stata rimossa l’anomalia che non permetteva la memorizzazione di un nuovo listino con il campo note vuoto.
  • Creazione Fatture Elettroniche verso Committenti Esteri: corretta la codifica della Nazione e dell’IDFiscale per Soggetti Esteri, tale anomalia causava uno scarto nella validazione della fattura.
  • Fattura elettronica: corretta l’anomalia che determinava lo scarto della fattura nel caso si indicassero le note di fondo.
  • Fattura elettronica per esercizi a cavallo d’anno: corretto l’anno indicato nella numerazione della fattura elettronica per gli esercizi a cavallo d’anno.
  • Corretto l’Errore 13 che poteva accadere all’apertura del programma dopo un recupero di un salvataggio della contabilità.
  • Creazione Fattura Elettronica: semplificata la gestione per l’indicazione della pec del destinatario in fattura: ora non è più necessario impostare il codice F.E. con il valore ‘0000000’.
  • Documenti emessi: corretta la visualizzazione e la stampa cartacea del Totale con IVA che in alcuni casi poteva differire di un centesimo a causa di un errato arrotondamento.

CPR / 2018

  • Gestione Pratiche – elenco distinte: migliorato il caricamento della lista delle distinte collegate alla pratica, ora saranno visualizzate in ordine di descrizione.
  • Creazione Fatture Elettroniche verso Committenti Esteri: corretta la codifica della Nazione e dell’IDFiscale per Soggetti Esteri, tale anomalia causava uno scarto nella validazione della fattura.
  • Importazione Fatture Ricevute XML: corretta l’anomalia che dall’anno 2019, in alcuni casi, causava un’errore bloccante nella numerazione del documento, nel caso in cui si provasse ad importare una fattura con data documento del 2018.
  • Creazione Fattura Elettronica: semplificata la gestione per l’indicazione della pec del destinatario in fattura: ora non è più necessario impostare il codice F.E. con il valore ‘0000000’.
  • Gestione Studio – Emissione Parcelle: migliorata l’esposizione del bollo nel Dettaglio Linee e nei Dati Riepilogo Iva all’interno delle fatture elettroniche.

Midaplus / 2018

  • Bilancio Europeo: corretta l’anomalia introdotta con la versione 12.02 che impediva la visualizzazione del Bilancio Europeo per l’anno 2018.
  • Bollo Virtuale: abilitata la procedura per l’anno di riferimento 2019.
  • Verifica delle Fatture Inviate – Servizio Mida4: corretto l’errore che si verificava nel caso in cui lo stato fattura fosse “Consegnata alla PA”.

GEC / 2018

  • Importazione fatture emesse/ricevute XML: migliorata l’assegnazione del conto e del codice IVA, ora la ricerca verrà effettuata anche nella contabilità dell’anno precedente.
  • Fatture emesse – creazione Fattura Elettronica: aggiunta la gestione della compilazione dei dati relativi al Bollo in fattura. A tal fine nelle “Impostazioni -> Associa mastri, conti, sottoconti” è stato aggiunto il campo per associare il sottoconto “Rimborso Spese Bollo”: se popolato, tale conto, utilizzato nelle Fatture Emesse con importo uguale all’importo del bollo in fattura e con IVA di tipologia N1, permetterà in fase di creazione della Fattra Elettronica di compilare anche i campi relativi al bollo.
  • Inserimento Banca: corretto l’errore di runtime 3163 – Impossibile aggiungere la quantità di dati desiderata che si verificava in alcuni casi inserendo IBAN associati a banche con un nome molto lungo.

20 dicembre 2018 - versione 12.04


GEM / 2018

  • Generazione file fattura elettronica: implementata la generazione del file per permettere la trasmissione anche dei dati di eventuali cointestatari.
  • Fatture elettroniche: risolta l’anomalia che inibiva l’utilizzo dei pulsanti per l’aggiornamento dello stato e la visualizzazione delle notifiche.
  • Ricerca e scelta del cliente: è stata aggiunta la colonna Indirizzo per permettere di individuare immediatamente il cliente corretto in caso di omonimia.

GEC / 2018

  • Ricerca banca – ABI e CAB: implementata la creazione contestuale della banca tramite l’inserimento dell’ABI e del CAB anche nel caso in cui questi non siano presenti nell’anagrafica banche.
  • Opzioni Varie – sezionale predefinito PA: dall’anno 2019 è stata tolta l’indicazione del sezionale predefinito per la creazione delle fatture PA in quanto non più necessario.

CPR / 2018

  • Anagrafica Clienti: corretto l’errore di run-time “380 – Valore della proprietà non valido” nel caso in cui venisse spuntata la casella cointestatari delle fatture.
  • Opzioni Varie – sezionale predefinito PA: dall’anno 2019 è stata tolta l’indicazione del sezionale predefinito per la creazione delle fatture PA in quanto non più necessario.

18 dicembre 2018 - versione 12.03


CPR / 2018

  • Anagrafica clienti/fornitori: corretto l’errore introdotto con la versione 12.02 "3020 – Metodo Update o CancelUpdate senza AddNew o Edit", che poteva verificarsi in alcuni casi in fase di registrazione di un cliente/fornitore.

GEC / 2018

  • Anagrafica clienti: corretto l’errore introdotto con la versione 12.02 "3020 – Metodo Update o CancelUpdate senza AddNew o Edit", che poteva verificarsi in alcuni casi in fase di registrazione di un cliente.

18 dicembre 2018 - versione 12.02


GEM / 2018

  • Fatturazione differita: razionalizzata la grafica della maschera ed aggiunta la casella barrata “Mantieni le righe solamente descrittive” che permette in fase di creazione della fattura di mantenere le righe solamente descrittive, normalmente contenenti ordini e DDT.
  • Carico articoli: ampliato il campo numero documento ricevuto per renderlo conforme alla gestione fatture ricevute della contabilità.
  • Ordini e Fatture – Spese di Incasso: corretta l’anomalia che impediva il ricalcolo automatico delle spese di incasso in ordini e fatture quando si variava il codice del cliente.
  • Emissione Fattura Elettronica – ABI e CAB: migliorata la gestione dei dati inseriti nelle modalità di pagamento nel caso di pagamento con RiBa e presenza di soli ABI e CAB nell’anagrafica del cliente.
  • Emissione Fatture: migliorato l’automatismo per l’inserimento del bollo.
  • Apertura Automatica Maschera Fatture: all’apertura del programma verrà aperta automaticamente la scheda per l’emissione di Fatture/DDT/Altri documenti; qualora si volesse disattivare o cambiare la maschera da aprire, è possibile farlo dalle “Opzioni” —> scheda “Generale” —> voce _“Apertura automatica maschera all’avvio”.
  • Generazione Fatture/DDT e Stampa/Contabilizzazione: migliorate la grafica e l’organizzazione delle maschere per la consultazione/creazione di documenti (Fatture, DDT, ecc) e la loro successiva Stampa/Contabilizzazione/Invio via Posta/Emissione Fattura Elettronica.
    • I menù sono stati riorganizzati: ora tutte le funzionalità finora descritte (inclusa la vecchia voce del menù “Generazione Documenti”) sono presenti nella voce “Fatturazione” —> “Fatture, DDT e Altri”.
    • I filtri sono stati riorganizzati per causale, intestazione e righe di dettaglio.
    • All’apertura della maschera i documenti verranno automaticamente filtrati con la causale “Fattura Emessa”; tale comportamento è modificabile nelle “Opzioni” —> scheda “Generale” —> “Causale precompilata per Fatture, DDT e altri Documenti”.
    • Per stampare in modo massivo / Inviare Email / Generare PDF / Contabilizzare / Generare XML è ora possibile utilizzare i quattro pulsanti presenti in basso a sinistra nella nuova maschera dopo aver eventualmente attivato il filtro corrispondente “Stato” (Es: Stato = “da Contabilizzare”).
  • Emissione Fatture/DDT: razionalizzata la grafica della maschera per l’emissione di Fatture/DDT/Altri documenti.
    • La prima scheda contiene ora i dati relativi all’intestazione del soggetto, unitamente allo stato di invio ed i totali con e senza IVA; in questo modo, è stato possibile allargare le righe mostrate nei dettagli della fattura.
    • Le Note spiegano ora che effetto avranno all’interno della fattura elettronica (come causale o dettaglio aggiunto in coda alle righe).
    • La contabilizzazione verrà fatta raggruppando anche per segno; in questo modo, in contabilità non si avranno righe a zero e la registrazione contabile sarà più chiara.
    • La scheda cliente utilizza la stessa interfaccia grafica degli altri prodotti Mida, ed è possibile inserire direttamente dall’emissione del documento un nuovo cliente digitando “*” nel campo cliente ed uscendo da esso (es: con il tasto TAB).
    • E’ ora possibile inserire righe con importo pari a zero (utile per inserire delle righe descrittive nella fattura elettronica).
  • Anagrafica Clienti: migliorata la gestione dell’anagrafica clienti.
    • Nel menù “Impostazioni“ sono ora presenti due voci separate per Clienti effettivi e Clienti Temporanei (codice da 10.000 in su).
    • L’anagrafica clienti ordinaria usa la stessa grafica degli altri programmi ed è ora possibile inserire in essa un nuovo cliente, senza dover passare per GEC.

Midaplus / 2018

  • Anagrafiche clienti/fornitori: uniformate le anagrafiche clienti e fornitori fra GEC/CPR/GEM; i dati relativi alle ritenute d’acconto saranno ora visibile nella scheda Altri Dati.

CPR / 2018

  • Importazione Parcelle Emesse XML: corretta l’anomalia che impediva l’importazione delle parcelle emesse con sezionale di lunghezza minore di 3 caratteri.
  • Parcelle Emesse – Causale: tolte dalla lista delle causali selezionabili quelle relative alle inversioni contabili/reverse che vengono generate automaticamente dalle fatture ricevute.
  • Emissione Parcelle – zoom Descrizione Attività: aggiunto il pulsante “…” all’interno della griglia che permette di visualizzare e/o modificare il testo contenuto nel campo Descrizione attività in una nuova finestra più ampia.
  • Gestione Studio – contabilizzazione parcella: migliorata la contabilizzazione delle parcelle; ora il raggruppamento delle righe per la registrazione contabile avverrà tenendo conto anche del segno degli importi, suddividendo così gli addebiti dagli accrediti.
  • Emissione Parcelle – Bollo: migliorato l’automatismo per l’inserimento del bollo.
  • Attivata la gestione dell’anno 2019. Per aprire la contabilità 2019 procedere nel seguente modo:
    • Selezionare la voce “Operazioni apertura anno nuovo” dal menù “Adempimenti fine anno”.
    • Selezionare eventualmente le altre operazioni da eseguire e cliccare sul pulsante “Esegui”.
  • Tabella conti di ricavo: aggiunte due caselle “Non soggetto oneri previdenziali” e “Non soggetto a ritenuta” per permettere la gestione in parcella di righi di dettaglio particolari che non richiedano di essere assoggettati a oneri previdenziali e/o a ritenute.

GEC / 2018

  • Importazione Fatture Emesse XML: corretta l’anomalia che impediva l’importazione delle fatture emesse con sezionale di lunghezza diversa da 3 caratteri.
  • Bilancio Verifica – scorporo Iva corrispettivi: corretta l’anomalia che nel caso in cui venisse spuntata la casella “scorporo automatico IVA corrispettivi”, calcolava in maniera errata il rigo Iva da corrispettivi con ventilazione.
  • Fatture Emesse – Causale: tolte dalla lista delle causali selezionabili quelle relative alle inversioni contabili/reverse che vengono generate automaticamente dalle fatture ricevute.
  • Attivata la gestione dell’anno 2019
    Da questa versione al primo accesso all’esercizio 2018 il programma proporrà l’apertura automatica dell’esercizio 2019. Se si intende invece aprire l’anno 2019 in un momento successivo, rispondere NO al messaggio; quando si sarà pronti all’apertura dell’esercizio successivo sarà sufficiente procedere come segue:
    • selezionare dal menù “Adempimenti fine anno” la voce “Scritture di apertura” (contabilità ordinaria) o “Inizio nuovo anno” (contabilità semplificata);
    • verificare che le voci selezionate per “Tipo di contabilità esercizio successivo”, “Data inizio eser.”, “Data fine eser.” siano corrette;
    • cliccare sul pulsante “Apri nuovo esercizio”.

Elargizioni Liberali / 2018

  • Elargizioni Liberali: rilasciato il software per la compilazione e la generazione del file telematico contenente i dati relativi alle erogazioni liberali in denaro deducibili e detraibili, eseguite nell’anno precedente da persone fisiche.
    La procedura è accessibile dal menù Midaplus “Altri programmi” —> “Com. Elargizioni Liberali”.

05 dicembre 2018 - versione 12.01


GEC / 2018

  • Stampa di verifica Fatture emesse nei corrispettivi: abilitata la stampa in oggetto attraverso l’apposito pulsante collocato nella maschera di inserimento fatture.
  • Fatture Ricevute: corretta l’anomalia che impediva la compilazione manuale del campo banca restituendo l’errore “Codice banca non valido”.
  • Utilità: introdotto il nuovo sottomenù “Fatture: Servizio Mida4” per i soggetti che usufruiscono dell servizio Mida4 per l’invio/ricezione delle fatture elettroniche. Da questo menù è possibile accedere alle seguenti funzioni:
    • Scarica fatture: permette di visualizzare e scaricare le fatture dal servizio Mida4.
    • Aggiorna stato F.E. inviate: aggiorna automaticamente lo stato di tutte le fatture elettroniche emesse con il servizio Mida4 in base alle notifiche SDI ricevute.
    • Verifica stato F.E. inviate: visualizza l’elenco delle fatture elettroniche emesse con il servizio Mida4 e il loro relativo stato.
  • Generazione file fattura elettronica: migliorata la visualizzazione delle informazioni in caso di scarto o mancato invio della fattura elettronica emessa tramite il servizio Mida4.

CPR / 2018

  • Importazione fatture XML: migliorata la ricerca del conto da utilizzare nell’importazione automatica delle fatture XML emesse o ricevute.
  • Utilità: introdotto il nuovo sottomenù “Fatture: Servizio Mida4” per i soggetti che usufruiscono dell servizio Mida4 per l’invio/ricezione delle fatture elettroniche. Da questo menù è possibile accedere alle seguenti funzioni:
    • Scarica fatture: permette di visualizzare e scaricare le fatture dal servizio Mida4.
    • Aggiorna stato F.E. inviate: aggiorna automaticamente lo stato di tutte le fatture elettroniche emesse con il servizio Mida4 in base alle notifiche SDI ricevute.
    • Verifica stato F.E. inviate: visualizza l’elenco delle fatture elettroniche emesse con il servizio Mida4 e il loro relativo stato.
  • Emissione parcelle: la maschera è stata resa ridimensionabile.
  • Generazione file fattura elettronica: migliorata la visualizzazione delle informazioni in caso di scarto o mancato invio della parcella elettronica emessa tramite il servizio Mida4.

28 novembre 2018 - versione 11.06


CPR / 2018

  • Gestione Studio – Importazione dati da Windired: abilitata nella Gestione Pratiche l’importazione dei dati da Windired per l’anno 2018.
  • Importazione fatture emesse/ricevute XML: migliorata l’importazione da file XML delle note di credito, ora vengono gestiti sia gli importi indicati con segno positivo sia gli importo indicati con segno negativo.

GEC / 2018

  • Importazione fatture emesse/ricevute XML: migliorata l’importazione da file XML delle note di credito, ora vengono gestiti sia gli importi indicati con segno positivo sia gli importo indicati con segno negativo.
  • Avviso di stampa definitiva della Liquidazione periodica nell’imputazione di prima nota: migliorato il funzionamento dell’avviso; ora il programma controlla automaticamente se è stata memorizzata la liquidazione del periodo di cui si sta inserendo/modificando un movimento, senza richiedere più in fase di memorizzazione della liquidazione se impostare per quel mese/trimestre il controllo. Questa modifica risolve l’anomalia che causava il messaggio di errore “13 – Type mismatch” nell’inserimento dei movimenti di prima nota.

22 novembre 2018 - versione 11.05


CPR / 2018

  • Gestione Studio – Elenco Parcelle: corretta l’anomalia di stampa che calcolava in maniera errata l’importo netto da pagare, nel caso in cui la parcella avesse un codice iva split payment.
  • Liquidazioni Periodiche – Acconto IVA: migliorata l’integrazione con WinDired.
    • tra i periodi selezionabili vi è ora anche la voce “Acconto analitico” che permette di effettuare il calcolo dell’acconto IVA con il Metodo Analitico, esportando quindi il dato a WinDired per la generazione della delega e la registrazione tra le liquidazioni periodiche;
    • nella liquidazione di dicembre (o del IV trimestre), il dato dell’acconto verrà precaricato con:
      • quanto presente nella Liquidazione di WinDired, se compilata;
      • quanto presente in contabilità, se è stato usato il metodo Analitico.
  • Importazione fatture emesse/ricevute XML: corretta l’anomalia che causava un messaggio di errore in fase di acquisizione delle fatture, nel caso in cui il cliente/fornitore fosse un soggetto giuridico. Tale anomalia permetteva comunque la registrazione della fattura, ma registrava i dati del soggetto in maniera incompleta.
  • Emissione parcelle: abilitata la possibilità di modificare la descrizione attività anche nel caso in cui i dettagli siano stati importati dai consuntivi pratiche o dalle spese anticipate.

Bilancio Europeo / 2018

  • Bilancio Europeo: corretta l’anomalia introdotta con la versione 11.03, la quale riportava in maniera errata i dati di bilancio dall’anno precedente per le contabilità con data di fine esercizio al 30/12/2018.

GEC / 2018

  • Liquidazioni Periodiche – Acconto IVA: migliorata l’integrazione con WinDired.
    • tra i periodi selezionabili vi è ora anche la voce “Acconto analitico” che permette di effettuare il calcolo dell’acconto IVA con il Metodo Analitico, esportando quindi il dato a WinDired per la generazione della delega e la registrazione tra le liquidazioni periodiche;
    • nella liquidazione di dicembre (o del IV trimestre), il dato dell’acconto verrà precaricato con:
      • quanto presente nella Liquidazione di WinDired, se compilata;
      • quanto presente in contabilità, se è stato usato il metodo Analitico.
  • Importazione fatture emesse/ricevute XML: corretta l’anomalia che causava un messaggio di errore in fase di acquisizione delle fatture, nel caso in cui il cliente/fornitore fosse un soggetto giuridico. Tale anomalia permetteva comunque la registrazione della fattura, ma registrava i dati del soggetto in maniera incompleta.
  • Gestione CIG: aggiunta la colonna Note all’interno della gestione CIG, tale campo sarà di libero inserimento e di lunghezza massima di 255 caratteri. I dati inseriti vengono riportati sia nella stampa, che nell’esportazione in excel presenti all’interno della maschera.

GEM / 2018

  • Situazione dell’articolo e Situazione del cliente: corretto l’errore 384 che si verificata riducendo a icona le finestre.
  • Documenti emessi: è stato corretto il calcolo del totale imponibile nel caso di documenti con 2 o più aliquote IVA in modo che venga sempre fatto con gli importi degli imponibili già arrotondati.
  • Documenti elettronici: modificato il controllo sulle righe solo descrittive in modo da permetterne la registrazione e l’invio purché sia inserito il codice IVA.
  • Documenti elettronici: modificata la generazione dei documenti elettronici in modo che non sia possibile inviare documenti la cui causale abbia il check per la contabilità disattivato.
  • Inventario: corretto il riporto delle giacenze nell’anno successivo in modo che il valore unitario memorizzato nel documento di esistenza iniziale sia calcolato per mantenere inalterato il valore totale della giacenza.
  • Stampa e contabilizza documenti: per facilitare l’invio e la contabilizzazione dei documenti elettronici è stata aggiunta l’opzione Emissione documenti elettronici che mostra tutti i documenti non ancora inviati al SDI. Inoltre l’opzione Contabilizza fatture oltre ad elencare i documenti stampati e/o inviati per email aggiunge all’elenco quelli inviati al SDI.

Midaplus / 2018

  • Fattura elettronica: modificato il calcolo del “Progressivo univoco file” in Base36 come adottato de facto da tutte le Softwarehouse; il progressivo univoco del file apparirà quindi ora in formato alfanumerico e permetterà di gestire più fatture.

14 novembre 2018 - versione 11.04


Midaplus / 2018

  • Corretto l’errore di run-time “5003 – Unexpected error” che si verificava in apertura di alcune maschere del programma con versioni non recenti del sistema operativo Windows.

14 novembre 2018 - versione 11.03


GEC / 2018

  • Verifica registrazioni di Prima Nota: corretta l’anomalia che poteva segnalare una non sequenzialità nella registrazione delle fatture, nel caso in cui fosse attiva l’opzione Registri IVA con indicazione dei mancati incassi/pagamenti.
  • Importazione fatture emesse/ricevute XML: migliorata la creazione dei clienti/fornitori durante l’importazione delle fatture emesse/ricevute in XML popolando nelle schede anche i campi relativi a sesso, data e luogo di nascita nel caso si tratti di una persona fisica.
  • Ricerca e/o creazione di un cliente usando il Qr Code della partita IVA o la Tessera Sanitaria: abilitata la funzionalità in oggetto nel campo codice cliente contrassegnato con l’icona del QRCode presente nelle maschere Fatture emesseFatture emesse corrispettivi ed Anagrafica clienti.
    • Per leggere i QrCode è sufficiente utilizzare un lettore USB, come per esempio questo
    • Per leggere la banda magnetica della Tessera Sanitaria è sufficiente utilizzare un lettore USB, come per esempio questo

CPR / 2018

  • Importazione fatture emesse/ricevute XML: migliorata la creazione dei clienti/fornitori durante l’importazione delle fatture emesse/ricevute in XML popolando nelle schede anche i campi relativi a sesso, data e luogo di nascita nel caso si tratti di una persona fisica.
  • Contabilità semplificata – Generazione parcella elettronica: attivato l’automatismo di richiesta di incasso contestuale della parcella.
  • Ricerca e/o creazione di un cliente usando il Qr Code della partita IVA o la Tessera Sanitaria: abilitata la funzionalità in oggetto nel campo codice cliente contrassegnato con l’icona del QRCode presente nelle maschere Parcelle emesseEmissione parcelleAnagrafica clienti e Gestione pratiche.
    • Per leggere i QrCode è sufficiente utilizzare un lettore USB, come per esempio questo
    • Per leggere la banda magnetica della Tessera Sanitaria è sufficiente utilizzare un lettore USB, come per esempio questo

GEM / 2018

  • Documenti emessi: se la fattura risulta contabilizzata è stata abilitata la possibilità di modificare comunque alcune colonne della griglia dei dettagli del documento.
  • Fatturazione differita: corretta la creazione della fattura che dava l’errore 3001 nel caso che non sia stato inserito il sottoconto di ricavo per la spesa accessoria.
  • Ricerca e/o creazione di un cliente usando il Qr Code della partita IVA o la Tessera Sanitaria: abilitata la funzionalità in oggetto nel campo codice cliente contrassegnato con l’icona del QRCode presente nella maschera Generazione documenti.
    • Per leggere i QrCode è sufficiente utilizzare un lettore USB, come per esempio questo
    • Per leggere la banda magnetica della Tessera Sanitaria è sufficiente utilizzare un lettore USB, come per esempio questo

Midaplus / 2018

  • Apertura automatica ultimo archivio: corretta l’anomalia che non identificava l’eventuale regime semplificato in caso di apertura automatica del programma CPR.
  • Fatturazione Elettronica: per il campo “Trasmittente” è stato aggiunto il codice NOFE – Fatturazione elettronica disabilitata” come codice di default all’atto di creazione di un nuovo cliente.
  • Fattura Elettronica: aggiornato il foglio di stile AssoSoftware per la visualizzazione del “Formato compatto” alla versione del 02 novembre 2018.

Bilancio Europeo / 2018

  • Bilancio Europeo: abilitata la creazione per le contabilità con data di fine esercizio al 30/12/2018.

08 novembre 2018 - versione 11.02


GEM / 2018

  • Ordini clienti: corretta l’errore di run-time “3265” quando si creava un nuovo ordine.
  • All’avvio del programma è stato aggiunto un controllo sulla versione degli archivi della contabilità: qualora non siano aggiornati all’ultima versione, sarà necessario avviare il programma GEC prima di poter procedere con GEM.

GEC / 2018

  • Corretto l’errore di run-time “3075” che si verificava nel caso in cui fosse già stato aperto il programma GEM.

CPR / 2018

  • Importazione Fatture Emesse XML: corretta l’anomalia di calcolo dei righi imponibili e dei relativi oneri previdenziali in fase di importazione delle fatture, nel caso in cui fossero presenti i dati della cassa previdenza.

07 novembre 2018 - versione 11.01


Midaplus / 2018

  • Apertura automatica ultimo archivio: il programma permette ora di aprire automaticamente l’ultimo archivio contabile all’avvio del Midaplus; l’opzione sarà automaticamente selezionata per i clienti aventi la licenza “Singola Contabilità” e sarà comunque modificabile nelle “Opzioni generali”.
  • Fatturazione Elettronica: attivato il “Servizio Mida4” per l’invio e la ricezione delle fatture elettroniche. Seguirà circolare dettagliata su funzionamento ed attivazione (sarà necessario sottoscrivere un contratto aggiuntivo).
  • Antiriciclaggio – Nuova gestione: implementata la nuova procedura per gestire i documenti utili per adempiere ai nuovi obblighi antiriciclaggio.
    Come noto, il DLgs 90/2017 ha abrogato l’obbligo di tenuta dell’Archivio Unico sia informatico che cartaceo, introducendo al contempo l’obbligo di conservare ulteriori dati e documenti rispetto al passato.
    A tal fine Mida4 ha sviluppato una procedura per aiutare il professionista:
    • nella compilazione dei documenti informativi che riguardano l’adeguata verifica della propria clientela
    • nell’archiviazione e conservazione degli stessi in modalità informatica, riducendo così lo spazio dedicato all’archiviazione cartacea in studio
    • nella gestione dell’aggiornamento dei documenti da conservare in base alle scadenze degli stessi
    • nella redazione della check-list per la valutazione del rischio e della modulistica sulla privacy.

    La Procedura è accessibile in due diversi modi:

    • se si desidera importare i clienti presenti in un archivio Windired avviare il prodotto da Windired, menù Strumenti >> Antiriciclaggio
    • se si desidera importare i clienti presenti in un archivio di contabilità avviare il prodotto da Midaplus, selezionando la procedura all’interno dell’anagrafica del professionista/studio.

    Il programma sarà disponibile gratuitamente per l’anno 2018 per tutti i possessori di una licenza valida.

CPR / 2018

  • Emissione parcelle e Parcelle emesse: sostituita la casella “Senza oneri prev.”/“Non sogg. ad oneri previd:” con il campo “% Oneri Previd.” per permettere di gestire aliquote diverse in relazione al cliente cui si emette la parcella.
  • Importazione fatture emesse XML: abilitata l’importazione in oggetto, accessibile dal menù Utilità -> Importa archivi.
  • Apertura automatica di Emissione Parcelle o Gestione pratiche: il programma permette ora di aprire automaticamente la maschera per l’emissione parcelle o gestione pratiche all’avvio del programma; l’opzione sarà automaticamente selezionata per i clienti aventi la licenza “Singola Contabilità” e sarà comunque modificabile nelle Opzioni varie – scheda Parcelle – Gestione studio.
  • Emissione parcelle e Parcelle emesse:
    • modificata la disposizione di alcuni campi per rendere la grafica uniforme fra tutti i programmi contabili;
    • il pulsante per generare la fattura elettronica ora ha la dicitura “xml”;
    • il pulsante con il simbolo del documento elettronico ora permette di visualizzare /associare il documento html o pdf della fattura;
    • modificata la maschera di generazione della fattura elettronica;
    • introdotta la visualizzazione dello stato della fattura elettronica con la possibilità di visualizzare le notifiche (se si utilizza il nuovo servizio Mida4);
    • il pulsante Stampe ora viene visualizzato con l’icona della stampante.
  • Fatture ricevute:
    • modificata la disposizione di alcuni campi per rendere la grafica uniforme fra tutti i programmi contabili;
    • aggiunto il pulsante che permette di visualizzare /associare il documento html o pdf della fattura ricevuta. In caso di acquisizione di una fattura elettronica il file di visualizzazione html verrà associato automaticamente dal programma;
    • il pulsante Stampe ora viene visualizzato con l’icona della stampante.
  • Importazione Fatture Ricevute XML: aggiunto il campo Data Registrazione all’interno della maschera di importazione; tale campo sarà precompilato con la data odierna e verrà utilizzato per l’assegnazione della data di registrazione della fattura in fase di importazione della stessa.

GEC / 2018

  • Importazione fatture emesse XML: abilitata l’importazione in oggetto, accessibile dal menù Utilità -> Importa archivi.
  • Contabilità semplificata – Scritture di rettifica: corretto l’errore di run-time “94 – utilizzo non valido di Null” che si poteva verificare nella creazione delle scritture di rettifica in prima nota in presenza di rilevazione delle imposte correnti in cui non veniva memorizzato correttamente il campo sezionale.
  • Fatture emesse:
    • modificata la disposizione di alcuni campi per rendere la grafica uniforme fra tutti i programmi contabili;
    • il pulsante per generare la fattura elettronica ora ha la dicitura “xml”;
    • il pulsante con il simbolo del documento elettronico ora permette di visualizzare /associare il documento html o pdf della fattura emessa;
    • introdotta la visualizzazione dello stato della fattura elettronica con la possibilità di visualizzare le notifiche (se si utilizza il nuovo servizio Mida4).
  • Fatture ricevute: aggiunto il pulsante che permette di visualizzare /associare il documento html o pdf della fattura ricevuta. In caso di acquisizione di una fattura elettronica il file di visualizzazione html verrà associato automaticamente dal programma.
  • Carica altri movimenti da file di testo: corretta l’anomalia che causava un’errata importazione dei dati all’interno della contabilità, nel caso in cui non erano presenti registrazioni negli Altri Movimenti.
  • Importazione Fatture Ricevute XML: aggiunto il campo Data Registrazione all’interno della maschera di importazione; tale campo sarà precompilato con la data odierna e verrà utilizzato per l’assegnazione della data di registrazione della fattura in fase di importazione della stessa.

GEM / 2018

  • Documenti emessi:
    • modificata la sezione Fattura elettronica per uniformare con gli altri programmi contabili l’inserimento dati dei documenti correlati e l’informazione sullo stato della fattura;
    • il pulsante per generare la fattura elettronica ora ha la dicitura “xml”;
    • il pulsante con il simbolo del documento elettronico ora permette di visualizzare /associare il documento html o pdf della fattura;
    • il check Stampa è stato reso modificabile dall’utente ed è stato tolto il corrispondente avviso in fase di registrazione;
    • il titolo del check Invio è stato sostituito con il titolo Email;
    • la contabilizzazione ora viene proposta dopo l’anteprima di stampa ed è stata abilitata anche nel caso di creazione del documento elettronico.

24 ottobre 2018 - versione 10.03


GEM / 2018

  • Stampa e contabilizza documenti: è stata modificata la selezione dei documenti da contabilizzare limitandola alle date di inizio e fine dell’esercizio contabile. In questo modo è possibile gestire correttamente anche i rari casi in cui nello stesso anno di riferimento sono presenti più di un esercizio contabile.
  • Ordini clienti: corretta l’anomalia che non permetteva di creare le fatture elettroniche abbinate agli ordini qualora nell’ordine non fossero presenti i dati da inserire nella sezione DatiCorrelati (es. CIG o CUP).
  • Fattura elettronica: nei dettagli del file XML trasmesso è stata aggiunta l’informazione che indica quali sono le Spese accessorie e nel riepilogo dati IVA il relativo totale.
  • Documenti emessi: nella funzione di generazione della fattura elettronica presente nella maschera di inserimento delle fatture è stato aggiunto un controllo che impedisce di creare fatture con righe solo descrittive in quanto verrebbero scartate dal sistema di interscambio.
  • Stampa e contabilizza documenti: è stata modificata la generazione dei documenti elettronici affinché, nel caso che sia richiesta la sola creazione e non l’invio del file, essa avvenga in moto continuativo senza l’interruzione dovuta alla visualizzazione dei dati di ogni documento.

17 ottobre 2018 - versione 10.02


GEM / 2018

  • Scheda articolo: la funzione “Giacenze per mese e lotti” è stata modificata in modo che sia nella Stampa lotti che nella Stampa movimenti venga scritto l’articolo a cui fanno riferimento.
  • Fatturazione elettronica: abilitato il riporto automatico nel documento elettronico degli importi Spese trasporto Spese imballo e Spese incasso se inseriti nella sezione altri dati fattura.

GEC / 2018

  • Contabilità ordinaria – Scritture di apertura: corretta l’anomalia che in alcuni casi particolari, per gli esercizi a cavallo dell’anno solare, poteva non trasferire nella maschera delle “Partite Aperte” del nuovo esercizio le informazioni di alcune fatture ancora da incassare/pagare di esercizi precedenti.
  • Importazione Fatture Emesse da file di testo: corretta l’anomalia introdotta con la versione 10.01 la quale impediva l’importazione delle fatture emesse in assenza del codice destinatario compilato.

CPR / 2018

  • Gestione Studio – Gestione Pratiche: corretta l’anomalia introdotta con la versione 10.01, che impediva l’eliminazione dei righi di dettaglio della pratica, restituendo l’errore “438 – Proprietà o metodo non supportati dall’oggetto”.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Comunicazione Liquidazioni: attivata la compilazione del terzo trimestre 2018.

11 ottobre 2018 - versione 10.01


GEC / 2018

  • Importazione Fatture Ricevute XML: migliorata l’automazione dell’importazione fatture ricevute in formato XML (o anche firmato P7M):
    • è ora possibile selezionare più di un file da importare;
    • l’importazione sarà completamente automatizzata; una volta selezionate le fatture da importare:
      • il programma creerà il fornitore se necessario;
      • le fatture verranno registrate, marcandole come sospese;
      • come sezionale verrà utilizzato quello indicato nella maschera di importazione (se i sezonali sono attivi);
      • come conto verrà utilizzato, nell’ordine, quello presente nella scheda fornitore (se inserito), poi quello presente nell’ultima fattura registrata per quel fornitore ed avente un codice IVA congruo, infine quello indicato nella maschera di importazione (se i metodi precedenti non danno risultati);
      • se la fattura contiene scadenze, queste verranno riportate fedelmente nello scadenziario usando il nuovo codice “-1 – pagamento personalizzato”;
      • nel caso di fatture di reverse charge, sarà possibile importare una sola fattura alla volta.
    • facendo doppio click su una fattura già importata (quindi colorata di verde) si aprirà la scheda relativa alla sua registrazione.
    • è stato aggiunto il salvataggio del file fattura in formato “.html”;
    • abilitata la stampa della fattura selezionata.
  • Dichiarazioni fiscali – Esporta Studi: corretta l’anomalia che in alcuni casi particolari esportava l’importo del rigo F22.1 privo dell’importo relativo all’IMU.
  • Importazione Fatture Emesse da file di testo: aggiunti i campi codice destinatario, PEC e descrizione aggiuntiva all’importazione standard delle fatture emesse. Le nuove specifiche sono consultabili online.
  • Prima Nota: aumentata la lunghezza del campo “Descrizione aggiuntiva” a 255 caratteri.
  • Codici pagamento – Fatture Ricevute: aggiunto il codice “-1 Pagamento Personalizzato“, il quale permette di modificare liberamente le rate di una fattura. Tale codice verrà utilizzato di default nell’importazione delle Fatture Ricevute da file XML nel caso in cui siano presenti i dettagli pagamento all’interno del file. Attenzione: tale codice non è ancora utilizzabile nell’ambiente GEM.

CPR / 2018

  • Importazione Fatture Ricevute XML: migliorata l’automazione dell’importazione fatture ricevute in formato XML (o anche firmato P7M):
    • è ora possibile selezionare più di un file da importare;
    • l’importazione sarà completamente automatizzata; una volta selezionate le fatture da importare:
      • il programma creerà il fornitore se necessario;
      • le fatture verranno registrate, marcandole come sospese;
      • come sezionale verrà utilizzato quello indicato nella maschera di importazione (se i sezonali sono attivi);
      • come conto verrà utilizzato, nell’ordine, quello presente nella scheda fornitore (se inserito), poi quello presente nell’ultima fattura registrata per quel fornitore ed avente un codice IVA congruo, infine quello indicato nella maschera di importazione (se i metodi precedenti non danno risultati);
      • nel caso di fatture di reverse charge, sarà possibile importare una sola fattura alla volta.
    • facendo doppio click su una fattura già importata (quindi colorata di verde) si aprirà la scheda relativa alla sua registrazione.
    • è stato aggiunto il salvataggio del file fattura in formato “.html”;
    • abilitata la stampa della fattura selezionata.

27 settembre 2018 - versione 09.03


GEM / 2018

  • Ordini clienti: corretta l’anomalia che nella versione 09.02 del programma non aggiornava correttamente la lista delle banche e delle destinazioni diverse per il cliente selezionato.
  • Stampa documenti: eliminato l’errore non bloccante che avveniva durante la stampa dei documenti se il layout di stampa scelto non prevedeva campi di dettaglio.

24 settembre 2018 - versione 09.02


GEM / 2018

  • Stampa documenti emessi: aggiunta la possibilità di stampare uno o più valori caratteristici degli articoli nei documenti di trasporto, nelle fatture e nelle conferme d’ordine.
  • Scheda articolo: aggiunto il campo Codice articolo F.E. che, se presente, verrà inserito automaticamente nella fattura elettronica sostituendo l’attuale codice articolo.
  • Fatturazione elettronica: corretta l’anomalia che non permetteva di creare il documento elettronico nel caso di tipo pagamento RID.
  • Carico articoli: corretta l’anomalia che non permetteva l’impostazione manuale del sezionale per la contabilizzazione delle fatture ricevute.
  • Stampa documenti: abilitata la possibilità di aggiungere il campo Paese nell’indirizzo del cliente o del fornitore.
  • Stampa etichette: corretta l’anomalia che impediva la stampa delle etichette nel caso di articoli con caratteristiche abbinate ai lotti.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Comunicazione Dati Fattura – Importazione da contabilità semplificata senza presunzione di incasso: corretto l’errore che comportava l’importazione di fatture riferite ad anni precedenti non ancora incassate e con un periodo di riferimento IVA rientrante nel primo semestre. Qualora comparissero quindi fatture del 2017, si consiglia di rifare l’importazione dopo aver aggiornato l’archivio GEC.
  • Anteprima di stampa: corretta l’anomalia che non permetteva il salvataggio del report per l’importazione massiva da Midaplus.

12 settembre 2018 - versione 09.01


GEM / 2018

  • Documenti emessi: abilitata la modifica delle fatture già contabilizzate limitatamente ad alcune informazioni.

GEC / 2018

  • Liquidazione periodica IVA – Stampa riepilogo sezionali: corretta l’anomalia per cui se si eseguiva la stampa con attivata l’opzione “Stampa intestazione registro” il programma non memorizzava i dati da esportare alla Comunicazione Liquidazioni Periodiche (IVP).

28 agosto 2018 - versione 08.02


GEM / 2018

  • Causali magazzino: è stata implementata la possibilità di abbinare alla causale di movimentazione di magazzino un Sezionale predefinito ed un codice di Layout di stampa del documento per facilitare l’inserimento e la stampa dei relativi documenti.
  • Inventario: è stata tolta l’anomalia per cui non veniva immediatamente aggiornata la data e l’ora dell’ultimo calcolo dell’inventario completo.
  • Fatturazione elettronica: nella creazione del documento elettronico è stata abilitata la sostituzione automatica delle informazioni relative al codice e/o alla descrizione dell’articolo con quelle eventualmente inserite nella scheda articolo abbinate al cliente.

GEC / 2018

  • Fatture emesse: corretta l’anomalia che in alcuni casi particolari, durante l’inserimento contestuale del cliente, causava il blocco del programma.
  • Beni in leasing – Stampa di verifica analitica: nel Prospetto ripartizione esercizi di competenza è stata corretta la visualizzazione dell’importo della colonna “Contabilizzato” che non includeva le rate registrate in date esterne al periodo del leasing, purchè collegate al bene in leasing e registrate all’interno dell’esercizio di competenza.
  • Fatture Ricevute – Reverse Charge: corretta l’anomalia che causava l’errore di run-time “9 – Indice non compreso nell’intervallo” in fase di generazione dell’automatismo di reverse, nel caso in cui i righi di dettaglio della fattura fossero superiori a 50.

CPR / 2018

  • Gestione Studio – Importazione dati da Windired: abilitato il calcolo del numero di Modelli F24 compilati nell’importazione da Windired per l’anno 2017 nella gestione Pratiche.

06 agosto 2018 - versione 08.01


GEM / 2018

  • Opzioni: nella scheda Registrazioni contabili è stata aggiunta la possibilità di memorizzare o meno le note del documento che si contabilizza come descrizione della prima nota sia per le fatture emesse che ricevute.
  • Comunicazioni ai clienti: è stato aggiunto un controllo che avverte l’operatore dell’ eventuale mancanza della selezione di una o più voci tra Categoria clientiSottosettore articoli o Codice articolo quando ne è stato impostato il relativo filtro.
  • Fatturazione automatica: corretta l’anomalia che in rari casi creava la fattura con un importo IVA errato per un centesimo.
  • Fatturazione automatica: abilitata la possibilità di riportare automaticamente in fattura anche il riferimento al numero ed alla data dell’ordine del cliente.

Spese Sanitarie / 2018

  • Abilitata la versione 2018 del programma, che include anche il nuovo certificato necessario per dialogare con i server ministeriali.

24 luglio 2018 - versione 07.04


GEC / 2018

  • Fatture emesse dal 15/07/2018: aggiunto in fase di registrazione il controllo (non bloccante) per le fatture emesse dal 15/07/2018, nelle quali non dovrebbero più essere utilizzati i codici IVA con Split Payment in presenza di ritenute (DL 87/2018).
  • Importazione Fatture XML: aggiunta la possibilità di importare le fatture in formato “.p7m”.

CPR / 2018

  • Parcelle emesse dal 15/07/2018: aggiunto in fase di registrazione il controllo (non bloccante) per le parcelle emesse dal 15/07/2018, nelle quali non dovrebbero più essere utilizzati i codici IVA con Split Payment in presenza di ritenute (DL 87/2018).

GEM / 2018

  • Fatture emesse dal 15/07/2018: aggiunto in fase di registrazione il controllo (non bloccante) per le fatture emesse dal 15/07/2018, nelle quali non dovrebbero più essere utilizzati i codici IVA con Split Payment in presenza di ritenute (DL 87/2018).
  • Inventario: corretta l’anomalia che non calcolava correttamente la giacenza degli articoli abbinati alla valorizzazione “costo medio continuo”.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Comunicazione Liquidazioni: attivata la compilazione del secondo trimestre 2018.
  • Comunicazione Dati Fattura: abilitata la generazione del file telematico per il primo semestre 2018. Attenzione: si ricorda che l’importazione da GEC acquisisce i dati delle fatture con data di registrazione 2018, quindi le eventuali fatture registrate nel 2017 con l’indicazione del “periodo di riferimento IVA relativo al primo trimestre/primo mese 2018 dovranno essere inserite manualmente.

17 luglio 2018 - versione 07.03


GEM / 2018

  • Fatture emesse: inserito il controllo della contabilizzazione della fattura anche quando vengono visualizzate le fatture degli esercizi precedenti.
  • Documenti ricevuti: corretto l’inserimento automatico del sottoconto di acquisto che non veniva fatto nel caso di imputazione manuale dell’ordine fornitore nelle righe del documento.

GEC / 2018

  • Contabilità Semplificata 2017 – Riporto dati anno precedente: corretta l’anomalia che impediva la cancellazione di un qualunque rigo all’interno delle griglie dal menu contestuale “Cancella”.

12 luglio 2018 - versione 07.02


GEC / 2018

  • Emissione Rapida Fatture Elettroniche: nella maschera delle Fatture Emesse è stato sostituito il pulsante “Stampa” con due nuovi pulsanti; quello con l’immagine di un foglio consente la generazione e l’invio della fattura in formato elettronico, quello con l’immagine della stampante permette di eseguire le stampe di verifica.
    La generazione della fattura elettronica può avvenire solo se si è in possesso della relativa licenza (gratuita per chi effettua l’invio con il nostro intermediario SHS) e solo per fatture B2B (quindi non per la PA e subappalti, che richiedono campi aggiuntivi—-per le quali si può continuare ad utilizzare GEM/CPR).
  • Contabilità semplificata 2017 Esistenze Iniziali – Dichiarazioni Fiscali – Stampa di verifica IRAP: corretto il saldo dei righi IP2.1 e IQ2.1 nella stampa di verifica IRAP che, nel caso in cui le esistenze iniziali fossero presenti sia negli Altri movimenti che nella maschera Riporto dati anno precedente risultava raddoppiato. All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti che presentano tale anomalia e per i quali sia già stata effettuata la stampa dell’IRAP.
  • Beni in leasing – Prospetto ripartizione esercizi di competenza: corretta la visualizzazione dell’importo della colonna “Contabilizzato” che non includeva le rate registrate in date esterne al periodo del leasing, purchè collegate al bene in leasing e registrate all’interno dell’esercizio di competenza.
  • Anagrafica clienti: eliminato il controllo che in presenza del valore 0000000 nel campo “Codice F.E.” rendeva obbligatoria la compilazione della PEC.

CPR / 2018

  • Stampa Parcelle: aggiornati i riferimenti normativi nell’annotazione sul trattamento dei dati (privacy) a piè di pagina.
  • Emissione Parcelle: sostituito il pulsante “Stampa Parcelle” con due nuovi pulsanti; quello con l’immagine di un foglio consente la generazione della parcella in formato elettronico, quello con l’immagine della stampante permette di eseguire la stampa cartacea o su file PDF.
  • Anagrafica clienti: eliminato il controllo che in presenza del valore 0000000 nel campo “Codice F.E.” rendeva obbligatoria la compilazione della PEC.

GEM / 2018

  • Scheda articoli: aggiunto il campo Tipo nel quale va imputato il tipo di codifica adoperata. Nella fattura elettronica tale informazione risulta obbligatoria pertanto se non inserita dall’utente verrà di default impostata a ‘AswArtFor’.
    Questa nuova gestione sostituisce quella che utilizzava la Marca per memorizzare questa informazione.
  • Stampa e contabilizzazione fatture: modificata la funzione di selezione dei documenti per permettere la selezione di documenti appartenenti a sezionali diversi; inoltre è stato tolto il vincolo che obbligava a selezionare separatamente le fatture elettroniche.
    Da questa versione la funzione si trova nel menù Fatturazione alla voce Stampa e contabilizzazione Documenti, mentre la funzione Elenchi è stata spostata nel sottomenù Statistiche.
  • Documenti emessi: sostituito il pulsante “Stampa” con due nuovi pulsanti; quello con l’immagine di un foglio consente la generazione e l’invio della fattura in formato elettronico, quello con l’immagine della stampante permette di eseguire la stampa del documento.

04 luglio 2018 - versione 07.01


CPR / 2018

  • Parcelle emesse e fatture ricevute: corretto l’errore di run-time 438 che si verificava in alcuni casi particolari in fase di ridimensionamento della maschera.
  • Aggiornamento Trattamenti 2018: corretta l’anomalia che in fase di aggiornamento in alcuni casi causava l’errore 94 invalid use of null.

Bilancio Europeo / 2018

  • Generazione ed Invio Bilancio: corretta la generazione Solo XBRL che non rilevava il controllo TebeNI superato se nel nominativo della ditta c’erano caratteri speciali (per esempio ‘&’).

GEC / 2018

  • Stampa scadenze – fatture ricevute: corretta l’anomalia che in determinati casi non calcolava correttamente l’importo indicato nella colonna “Mastrino”; di conseguenza non veniva calcolata correttamente la colonna “Differenza”.

26 giugno 2018 - versione 06.04


Bilancio Europeo / 2018

  • Con l’aggiornamento 06.03 è stato aggiornato l’editor della Nota Integrativa. Tale aggiornamento richiede la presenza del pacchetto Microsoft (C++ 2013 Redistributable) che nei sistemi operativi più recenti è già presente. Se all’apertura della nota integrativa dovesse comparire un messaggio di errore, sarà sufficiente scaricare ed installare la versione x86 di tale pacchetto, disponibile al seguente link.

INTRA / 2018

  • Stampe di verifica: aggiunta nella stampa l’indicazione della periodicità dei servizi ricevuti e dei servizi resi.

20 giugno 2018 - versione 06.03


Bilancio Europeo / 2018

  • Aggiunta la nuova maschera Generazione ed Invio Bilancio per la gestione della generazione del file Xbrl e del PDF della Nota Integrativa, che verranno ora creati nelle cartelle standard per telematici e PDF. All’interno è stata inserita in versione Beta la possibilità di creazione della pratica Fedra per il deposito del Bilancio.
    A seguito di tale aggiunta è stata tolta dal menù “Bilancio europeo” del Midaplus la voce “Gestione documenti” in quanto per creare il file XBRL dovrà essere usata la sopracitata maschera. 
    Attenzione: la generazione della pratica Fedra è ancora in beta, e verrà per ora abilitata solo per i clienti che ne facessero richiesta inviando una mail a midaplus@mida4.it
  • Dati Società: aggiunta la scheda “Pratiche Fedra” in cui vengono richiesti i dati necessari alla creazione della pratica e per il deposito del bilancio.
  • Nota integrativa – Prospetto Fondi per rischi ed oneri: corretto il riporto dati dal Bilancio nella riga “Accantonamento nell’esercizio” , colonna “Altri fondi” che considerava anche l’eventuale importo presente nella voce del C.E. “C.17-bis. – Utili e perdite su cambi”.

GEC / 2018

  • Beni in leasing – Prospetto ripartizione esercizi di competenza: nel calcolo automatico dell’importo “Contabilizzato” verranno ora incluse anche le rate registrate in date esterne al periodo del leasing, purchè collegate al bene in leasing e registrate all’interno dell’esercizio di competenza.
  • Contabilità Semplificata – Dichiarazioni fiscali – Variazioni fiscali 2017: per le contabilità che NON hanno optato per la presunzione di incasso/pagamento, è stato corretto il calcolo del mastrino dei conti rilevati in cui veniva sommata al saldo due volte l’eventuale IVA indetraibile. All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali sarà necessario rieseguire le rilevazioni fiscali.
  • Contabilità semplificata 2017 – Esistenze Iniziali: corretto il saldo nella stampa del Riepilogo costi e ricavi e nella stampa Mastrini, nel caso in cui le esistenze iniziali fossero presenti sia negli altri movimenti che nella maschera Riporto dati anno precedente.
  • Liquidazione periodica IVA – Anticipi su Fatture emesse con IVA in sospeso: corretta l’anomalia che in alcuni casi non rilevava correttamente l’IVA in sospeso di fatture emesse collegate ad anticipi. All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati.

CPR / 2018

  • Grafica Fatture Elettroniche: aggiornata la grafica di stampa delle fatture elettroniche al formato standard di Assosoftware; il formato ministeriale è ancora a disposizione nell’anteprima della fattura elettronica selezionandolo dal menù a tendina in alto a sinistra.

GEM / 2018

  • Grafica Fatture Elettroniche: aggiornata la grafica di stampa delle fatture elettroniche al formato standard di Assosoftware; il formato ministeriale è ancora a disposizione nell’anteprima della fattura elettronica selezionandolo dal menù a tendina in alto a sinistra.

12 giugno 2018 - versione 06.02


Bilancio Europeo / 2018

  • Nota Integrativa – Generazione file XBRL Bilancio Consolidato: corretta la generazione del file che non inseriva la voce delle Altre Riserve “Riserva da differenze di traduzione” . Tale anomalia generava uno segnalazione di Warning in fase di controllo TebeNi.

GEC / 2018

  • Movimento Intra Servizi da fatture ricevute: migliorato il controllo sull’obbligatorietà della compilazione del campo “Ammontare operazione in valuta Stato membro” che ora verrà effettuato in fase di caricamento dei dati.
  • Altri movimenti – seleziona percipiente: inserito l’autocompletamento con ricerca per nominativo nella maschera di selezione del percipiente, nel caso di registrazioni di costi legati a collaborazioni e prestazioni occasionali.

CPR / 2018

  • Movimento Intra Servizi da fatture ricevute: migliorato il controllo sull’obbligatorietà della compilazione del campo “Ammontare operazione in valuta Stato membro” che ora verrà effettuato in fase di caricamento dei dati.

06 giugno 2018 - versione 06.01


CPR / 2018

  • Gestione IVA differita: corretta l’anomalia che generava l’errore 3163 – Impossibile aggiungere la quantità di dati desiderata in fase di salvataggio della maschera.
  • Gestione studio – Stampa elenco parcelle: corretta l’anomalia introdotta con la versione 05.06 che impediva la corretta visualizzazione della colonna “Imponibile”.
  • Beni ammortizzabili – Maggior ammortamento 2017: corretto il calcolo del “Maggior ammortamento” per i beni per i quali risultava valorizzato il campo “Max fiscalmente deducibile”. Il relativo report è già stato generato con la versione precedente 05.06 del 31.05.2018, si consiglia di controllare l’elenco dei clienti con i beni per i quali sarà necessario aggiornare i dati.

GEC / 2018

  • Gestione CIG – esportazione Excel: modificata l’esportazione dei dati in Excel, nella colonna “Riepilogo Fatture” verrà ora indicato il totale imponibile anziché della fattura il totale comprensivo di IVA. Verranno inoltre esportati anche i CIG senza fatture collegate.
  • Contabilità Semplificata – creazione movimenti di rettifica: corretto l’errore di run-time “94 – invalid use of null” che si verificava nel caso in cui non venisse indicato il sezionale in fase di rilevazione del movimento di rettifica.

GEM / 2018

  • Statistica fatturato: corretta la somma della quantità in modo che in caso di nota di credito la quantità venga sottratta al relativo totale.

31 maggio 2018 - versione 05.06


CPR / 2018

  • Gestione Mastrini: aggiunta la funzione di ricerca per tipologia/conto.
  • Gestione studio – Stampa elenco parcelle: aggiunta la colonna “anticipi” il cui importo ora viene detratto dall’importo netto.
  • Beni ammortizzabili – Maggior ammortamento 2017: corretto il calcolo del “Maggior ammortamento” per i beni per i quali risultava valorizzato il campo “Max fiscalmente deducibile”. All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti con i beni per i quali sarà necessario aggiornare i dati.

Bilancio Europeo / 2018

  • Altri Documenti Bilancio: modificato il layout predefinito del “Verbale Assemblea Ordinaria” che poteva creare anomalie in fase di conversione in PDF/A con programmi terzi.

23 maggio 2018 - versione 05.05


GEC / 2018

  • Fatture ricevute – automatismo Reverse Charge: modificato il caricamento del conto di ricavo suggerito dal programma in fase di creazione delle fattura emesse che in alcuni casi non proponeva l’ultimo conto utilizzato per il cliente interessato.
  • Scheda cantiere: corretta la stampa che per il calcolo dei saldi considerava anche i movimenti delle scritture di chiusura in definitiva.
  • Rilevazioni di fine anno – risconti: corretto l’errore di run-time “3077 – Errore di sintassi …“che si verificava in presenza di codici di centri di costo con il carattere apice.
  • Dichiarazioni fiscali – Stampe di verifica Redditi – Quadro RG: corretto il calcolo del rigo RG22.55 che risultava non corretto nel caso in cui le spese di manutenzione (RG22.13) fossero totalmente indeducibili per assenza di plafond.

Bilancio Europeo / 2018

  • Nota Integrativa – Generazione file XBRL: corretto il Tag del campo testuale “Commento” della sezione “Azioni proprie e di società controllanti” che veniva erroneamente creato con il Tag del campo testuale “Commento” della sezione “Prospetto riepilogativo del bilancio della società che esercita l’attività di direzione e coordinamento”.

CPR / 2018

  • Riepilogo costi e ricavi: modificata la stampa che non calcolava la quota indeducibile per conti di spesa con trattamento ALBE e percentuale trattamento IRPEF/IRE uguale a 100.
  • Fattura Elettronica – modifica manuale: nella maschera di anteprima della fattura elettronica è stato inserito il pulsante “Modifica Libera”; con esso è possibile modificare liberamente il file XML della fattura elettronica, verificarlo e quindi trasmetterlo. Attenzione: eventuali modifiche così apportate andranno reinserite qualora si rigeneri il file.

GEM / 2018

  • Fattura Elettronica – modifica manuale: nella maschera di anteprima della fattura elettronica è stato inserito il pulsante “Modifica Libera”; con esso è possibile modificare liberamente il file XML della fattura elettronica, verificarlo e quindi trasmetterlo. Attenzione: eventuali modifiche così apportate andranno reinserite qualora si rigeneri il file.

18 maggio 2018 - versione 05.04


Bilancio Europeo / 2018

  • Generazione file XBRL: corretta la generazione del file che in presenza di importi alla voce di Bilancio “B.II.1.d – imprese sottoposte al controllo delle controllanti”, ne duplicava il Tag e causava lo scarto del file al controllo con TEBENI.

CPR / 2018

  • Dichiarazioni fiscali – Variazioni fiscali: per le Società di persone nella maschera di rilevazione delle “Spese per convegni e corsi deducibili fino a 10.000 euro annui” e “Spese per servizi certificazione competenze deducibili fino a 5.000 euro annui” è stato aggiunto il campo “Nr.o Soci” per un corretto calcolo del costo deducibile.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi SP e IRAP: attivata l’esportazione a Windired per i modelli Redditi SP 2018 e IRAP 2018. Per una corretta gestione delle “altre spese documentate” (RE19) è stato aggiornato nei trattamenti Windired 2018 il codice RE19.4 con il nuovo codice RE19.901.
  • Dichiarazioni fiscali – Stampe di verifica Redditi: corretto il calcolo del rigo RE21.3 per le persone fisiche e RE21.0 per le società di persone che in presenza di importi ai righi RE15.1 e RE15.2 risultava non corretto. Tale anomalia non comporta problemi in fase di esportazione al Windired in quanto tale rigo viene ricalcolato.

15 maggio 2018 - versione 05.03


GEC / 2018

  • Scritture di apertura in definitiva: corretta la creazione del movimento di apertura “G/C APERTURA CLIENTI E FORNITORI che per l’esercizio 2018 esponeva il saldo comprensivo del movimento di chiusura 2017; il saldo del mastrino risultava comunque corretto. Per gli archivi in cui fossero già state eseguite le aperture in modalità definitiva, le stesse verranno rigenerate automaticamente dal programma all’apertura dell’archivio.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi SP e IRAP: attivata l’esportazione a Windired dei modelli Redditi SP 2018 e IRAP 2018.

CPR / 2018

  • Dichiarazioni fiscali – Stampa di verifica IRPEF: corretta la stampa del rigo RE21.2 (di cui reddito prodotto all’estero) in cui veniva inserito l’importo del reddito. All’apertura del Midaplus verrà fornito un report delle contabilità di cui è già stata effettuata l’esportazione dati al Windired.

GEM / 2018

  • Fattura elettronica: in caso di Fattura differita non venivano inseriti i riferimenti per la pubblica amministrazione predisposti nell’Ordine cliente consegnato con il DDT fatturato.

Bilancio Europeo / 2018

  • Stato Patrimoniale e Conto Economico – Personalizza piano dei conti: corretta l’anomalia che non permetteva di inserire sottoconti personalizzati nella categoria “E.20.d – Proventi (oneri) da adesione al regime di consolidato fiscale / trasparenza fiscale”.

09 maggio 2018 - versione 05.02


CPR / 2018

  • Stampa Parcelle: modificata la stampa in presenza di operazioni con scissione dei pagamenti: la dicitura “scissione dei pagamenti” è stata modificata in “Iva a vs. carico ex. art. 17-ter, DPR n. 633/72”. Aggiunta inoltre una specifica opzione di stampa attivabile dal menù Stampa parcelle per l’inserimento dell’annotazione “Operazione con scissione dei pagamenti ex art.17-ter, DPR n.633/72”.
  • Beni ammortizzabili: corretto il calcolo del “Maggior ammortamento” che risultava non corretto per i beni con deducibilità fiscale diversa dal 100% già completamente ammortizzati dell’esercizio precedente. All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti con i beni per i quali sarà necessario aggiornare i dati.
  • Maxi – Iper Ammortamento: modificata la gestione del “Maggior ammortamento” nella gestione dei beni ammortizzabili e leasing. La casella barrata “Maggior valore L.208/15” è stata trasformata in una lista da cui è possibile selezionare i vari tipo di maggiorazione previsti dalla normativa vigente. Per il 2018 è stata aggiunta l’opzione del Super ammortamento 30%. Tutti i cespiti inseriti fino ad ora verranno impostati sul codice 1 (super ammortamento 40%), sarà quindi necessario, in particolar modo per i cespiti inseriti nel 2018 aggiornare manualmente il codice (da 1 a 3) se la maggiorazione spettante è quella del 30% (a seguito modifica apportata alla norma dalla L.205/2017).
    Si ricorda inoltre che per effettuare il calcolo delle quote di ammortamento e le relative riprese fiscali è necessario esportare il prospetto storico dall’anno precedente, in mancanza di tale prospetto il calcolo delle riprese del Maxi-ammortamento potrebbero non essere corrette.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi PF e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi PF 2018 e IRAP 2018. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi SP e IRAP: attivate le stampe di verifica dei modelli Redditi SP 2018 e IRAP 2018. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.

GEC / 2018

  • Contabilità semplificata – Inizio Nuovo Anno: corretto il riporto dall’anno 2017 al 2018 delle informazioni delle fatture ancora da ancora incassare/pagare aventi data registrazione uguale alla data di fine esercizio 2017. Tale anomalia poteva comportare un calcolo non corretto dei saldi nella stampa di Riepilogo costi e ricavi nell’anno 2018 in caso di incasso/pagamento di tali fatture. All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti che potrebbero presentare tale anomalia.
  • Contabilità Semplificata – Stampa Registro Acquisti/Vendite: dall’anno 2018 è stato inserito il riepilogo “Documenti contabili già registrati ai fini dell’imposta sul valore aggiunto negli esercizi precedenti pagati/incassati nel periodo” per le contabilità che hanno optato per la tenuta dei registri IVA con l’indicazione dei mancati incassi/pagamenti.
  • Maxi – Iper Ammortamento: modificata la gestione del “Maggior ammortamento” nella gestione dei beni ammortizzabili e leasing. La casella barrata “Maggior valore L.208/15” è stata trasformata in una lista da cui è possibile selezionare i vari tipo di maggiorazione previsti dalla normativa vigente. Per l’anno 2017 sono state implementate le scelte per la gestione dell’Iper-ammortamento e del Maxi-ammortamento per i beni immateriali; per il 2018 è stata anche aggiunta l’opzione del Super ammortamento 30%. Tutti i cespiti inseriti fino ad ora verranno impostati sul codice 1 (super ammortamento 40%), sarà quindi necessario, in particolar modo per i cespiti inseriti nel 2018 aggiornare manualmente il codice (da 1 a 3) se la maggiorazione spettante è quella del 30% (a seguito modifica apportata alla norma dalla L.205/2017).
  • Dichiarazioni fiscali Redditi PF e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi PF 2018 e IRAP 2018. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi SP e IRAP: attivate le stampe di verifica dei modelli Redditi SP 2018 e IRAP 2018. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.

03 maggio 2018 - versione 05.01


Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Comunicazione Liquidazioni: attivata la compilazione del primo trimestre 2018. Nella schermata principale è stato aggiunto il campo “Filtro” che permette di effettuare una ricerca nella lista dei soggetti.

GEM / 2018

  • Fatture elettroniche: abilitata la gestione di più codici Ufficio F.E. e PEC per cliente.

GEC / 2018

  • Anagrafica Clienti: nella tabella “Destinazioni” sono state aggiunte le colonne “Ufficio F.E.” e PEC.

24 aprile 2018 - versione 04.04


CPR / 2018

  • Gestione Studio – Importazione dati da Windired: abilitata nella Gestione Pratiche l’importazione da Windired 2017.

GEC / 2018

  • Gestione CIG: corretta l’anomalia che impediva il salvataggio dei dati nella maschera delle Fatture Ricevute, nel caso in cui il residuo del CIG fosse pari a zero.

23 aprile 2018 - versione 04.03


CPR / 2018

  • Liquidazione Periodica IVA – IVA Indetraibile (DL n.50/2017 Art.2): corretta la liquidazione periodica IVA che non escludeva l’IVA Indetraibile derivante da fatture appartenenti al sezionale impostato come da escludere dalla detrazione IVA per l’esercizio in corso (DL n.50/2017 Art.2). All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti che potrebbero presentare tale anomalia e per i quali sarà necessario rieseguire e memorizzare le liquidazioni periodiche del 1°trimestre.
  • Liquidazione Periodica IVA – Pro-Rata (DL n.50/2017 Art.2): corretta la liquidazione periodica IVA che non escludeva l’indetraibilità IVA da pro-rata derivante anche da fatture da escludere dalla detrazione IVA per l’esercizio in corso (DL n.50/2017 Art.2). All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti che potrebbero presentare tale anomalia e per i quali sarà necessario rieseguire e memorizzare le liquidazioni periodiche del 1°trimestre.

GEC / 2018

  • Corrispettivi 2018 – Creazione Automatica Mese – aggiunte le seguenti caselle:
    • “Crea solo l’ultimo giorno del mese”: consente di creare solamente l’ultimo giorno del mese.
    • “Crea tutti i mesi dell’esercizio”: consente di creare l’ultimo giorno per tutti i mesi dell’esercizio; tale casella è attivabile solo se è stata barrata prima la casella sopracitata e se non sono mai stati creati corrispettivi per l’esercizio.

    Si ricorda che non sarà possibile aggiungere /eliminare giorni dopo la creazione del mese. Qualora ciò si rendesse necessario, sarà possibile farlo eliminando e ricreando il mese in questione.

  • Liquidazione Periodica IVA – Pro-Rata (DL n.50/2017 Art.2): corretta la liquidazione periodica IVA che non escludeva l’indetraibilità IVA da pro-rata derivante anche da fatture da escludere dalla detrazione IVA per l’esercizio in corso (DL n.50/2017 Art.2). All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti che potrebbero presentare tale anomalia e per i quali sarà necessario rieseguire e memorizzare le liquidazioni periodiche del 1°trimestre.
  • Contabilità semplificata 2018 – Liquidazione Periodica IVA con “Periodo di riferimento IVA” abilitato: per le contabilità che NON hanno optato per la presunzione di incasso/pagamento in alcuni casi particolari nella liquidazione del primo trimestre venivano conteggiati anche gli importi delle fatture emesse non ancora incassate dell’esercizio precedente con impostato periodo di riferimento “1”.
  • Ordinaria – Dichiarazioni fiscali Redditi ENC e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi ENC 2018 e IRAP-ENC 2018. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.

GEM / 2018

  • Statistica del fatturato: corretta la statistica per cliente che se richiesta non eseguiva la totalizzazione dettagliata per ‘Destinazione diversa’.
  • Fattura elettronica: corretta l’indicazione del valore nel campo ‘versione’ del file XML per la fatturazione tra privati.

17 aprile 2018 - versione 04.02


GEC / 2018

  • Corrispettivi – Stampa di verifica: modificata la stampa di verifica per includere anche la descrizione dei sottoconti utilizzati in Dare o Avere.
  • Stampa Registro Corrispettivi: aggiunta l’opzione di stampa per singolo sezionale.
  • Contabilità Semplificata 2018 – Fatture Emesse/Ricevute: corretta l’anomalia per la quale in alcuni casi le fatture venivano visualizzate in sequenza non progressiva.
  • Corrispettivi dal 2018 – Filtro di visualizzazione: corretta l’applicazione del filtro per centri di costo che in alcuni casi non visualizzava correttamente le colonne.
  • Corrispettivi dal 2018 – Stampa di verifica: modificata la stampa che ora terrà conto del filtro di visualizzazione applicato.
  • Prima nota – Centri di costo: corretta l’anomalia che impediva la compilazione del campo “Centro di costo” nel caso in cui lo stesso non fosse mai stato utilizzato.
  • Gestione CIG: implementata l’esportazione su Excel dei dati e gestita la possibilità di scegliere l’ordinamento dei medesimi tramite un click sulla relativa colonna; tale ordinamento sarà poi visualizzato nella stampa di verifica.

CPR / 2018

  • Gestione Studio – Stampa del tariffario: corretta l’anomalia per la quale non era permessa l’esportazione in pdf, nel caso di abilitazione della sola Gestione Studio.

Bilancio Europeo / 2018

  • Nota integrativa: eliminata la voce “Dettaglio del valore delle immobilizzazioni finanziarie abbreviato” che erroneamente veniva visualizzata anche per la tassonomia vigente. Se compilata causava uno scarto in fase di controllo TEBENI.

11 aprile 2018 - versione 04.01


CPR / 2018

  • Gestione Studio – Emissione Parcelle – F6 scorporo automatico: corretta l’anomalia per la quale la funzione automatica di scorporo del totale parcella (tasto funzione F6) non calcolava l’imponibile al netto della cassa previdenza.

GEC / 2018

  • Gestione Sospesi: corretta l’anomalia che per l’ambiente ASP non permetteva la corretta visualizzazione della stampa.
  • Gestione CIG – data scadenza: aggiunta la colonna “data scadenza” all’interno della Gestione CIG e nella stampa di verifica. In quest’ultima, se la data di stampa è superiore alla data di scadenza del CIG, il rigo del relativo CIG verrà evidenziato di colore rosso.
  • Corrispettivi dal 2018: aggiunta nella maschera di inserimento la sezione “Filtri di visualizzazione” che consente di visualizzare solo alcune colonne corrispondenti al filtro impostato.
  • Corrispettivi dal 2018 – di cui non soggetti a ventilazione: nella tabella di inserimento dati è stato allungata la colonna sottoconto che ora ne visualizza anche la descrizione.

Bilancio Europeo / 2018

  • Altri Documenti Bilancio: abilitata per l’anno 2017 la gestione dei documenti da allegare al Bilancio e Nota integrativa. La gestione è stata rinnovata ed ora permette anche di importare documenti PDF esterni.
  • Nota integrativa – Rendiconto Finanziario: modificato il messaggio di avviso di anomalia in fase di salvataggio che esponeva un importo non corretto come differenza tra “Incremento (decremento) delle disponibilità liquide (A ± B ± C)” più “Disponibilità liquide a inizio esercizio” e “Disponibilità liquide a fine esercizio”.

30 marzo 2018 - versione 03.04


GEC / 2018

  • Dichiarazioni fiscali: sono state attivate le stampe di verifica dei modelli Redditi 2018 e IRAP 2018 per le Società di capitali e relativa esportazione al Windired. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Importazione fatture emesse da GEC – Mese di riferimento abilitato: nel caso si utilizzi l’opzione “Abilita periodo di riferimento IVA nelle fatture emesse” al fine di anticipare l’esigibilità dell’IVA rispetto al periodo di emissione (ad esempio per registrare le fatture nel mese successivo all’emissione del relativo DDT), si evidenzia che al momento la funzione di importazione automatica non gestisce tale casistica e per ora queste fatture vanno quindi inserite manualmente nella comunicazione. 
    Qualora utilizziate tale funzione, vi preghiamo di farcelo sapere contattandoci via mail all’indirizzo midaplus@mida4.it.

26 marzo 2018 - versione 03.03


GEC / 2018

  • Gestione degli anticipi nelle fatture ricevute da assoggettare a reverse charge: modificato il collegamento degli anticipi alla registrazione delle fatture ricevute, che ora verrà effettuato dopo all’automatismo del reverse charge, per permettere l’utilizzo dell’importo corretto al netto IVA.
  • Corrispettivi – maschera Fatture Emesse: reso non bloccante il controllo di coerenza dell’importo della fattura con l’importo del relativo corrispettivo giornaliero.
  • Causali Prima Nota: aggiunta per la Comunicazione Dati Fatture la tipologia TD12 – Documento riepilogativo.
  • Beni ammortizzabili con calcolo quote in base ai giorni dell’utilizzo – Calcolo ammortamento dell’ultimo anno: nelle contabilità con opzione per il calcolo delle quote di ammortamento in base ai giorni effettivi di utilizzo, nei cespiti in cui il residuo fiscale risulta superiore a quello civile, il maggior ammortamento fiscale verrà recuperato nell’ultimo anno dell’ammortamento. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco delle contabilità e dei relativi cespiti da verificare.

CPR / 2018

  • Tabella Descrizioni o Causali: aggiunta per la Comunicazione Dati Fatture la tipologia TD12 – Documento riepilogativo.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Comunicazione Fatture – Importazione Dati: abilitata l’importazione delle fatture riepilogative (TD12) da file esterni CSV o Excel e dalle contabilità Mida4.

Bilancio Europeo / 2018

  • Generazione file XBRL: corretta la generazione in forma abbreviata che esponeva la voce “II – Crediti esigibili entro l’esercizio successivo” dello stato patrimoniale attivo comprensiva delle eventuali imposte anticipate (voce “C.II.5-ter.c.”). Tale anomalia non comportava lo scarto del file ma una segnalazione di Warning.

12 marzo 2018 - versione 03.02


GEC / 2018

  • Partite Aperte: corretta l’anomalia rilevata nella maschera delle partite aperte con utilizzo dell’automatismo che prevede la valorizzazione del campo “sottoconto commissioni” ed il Conto 110.00 (disponibilità liquide/Cassa) che generava una scrittura senza tenere conto dell’importo delle eventuali commissioni.
    Si consiglia di eseguire dal menù Utilità la funzione “Verifica registrazioni di prima nota” che permette di individuare gli eventuali movimenti interessati da tale anomalia.
  • Stampa scadenze – note fattura: corretta l’anomalia introdotta con la versione 02.06 la quale non permetteva la visualizzazione delle note di fatture dello stesso esercizio.
  • Dichiarazioni Fiscali – Stampa Riepilogo annuale IVA: corretta la stampa della sezione IVA in sospeso divenuta esigibile durante l’esercizio” per le contabilità con esercizio a cavallo d’anno in quanto non proponeva di dati del 2017 presenti nell’esercizio precedente.
  • Sezionale per le fatture da escludere dalla detrazione IVA per l’esercizio in corso (DL n.50/2017 Art.2): corretta la gestione del sezionale nel caso fosse stato impostato con un valore di meno di tre caratteri, in quanto non veniva riconosciuto dalla Liquidazione Periodica IVA.
  • Gestione CIG: corretta il controllo dei dati in fase registrazione che in alcuni casi segnalava erroneamente la mancata compilazione di campi obbligatori impedendone la memorizzazione.
  • Dichiarazioni fiscali – Stampa di verifica IVA: corretto l’errore di run time “94 invalid use of null” che si poteva verificare nella stampa del prospetto C – beni usati.
  • Contabilità semplificata – Bilancio a sezioni contrapposte: corretta la stampa analitica senza dettaglio clienti/fornitori che in alcuni casi non esponeva correttamente il saldo dei clienti/fornitori.
  • Dichiarazioni fiscali – Stampa di verifica IVA: per le contabilità con “Regime IVA per cassa” è stato corretto il calcolo dell’imponibile dei righi dal VE20 al VE23, VE37, dal VF1 – VF13 e VF21 che in presenza di fatture con dettagli negativi e quindi totale fattura inferiore rispetto agli importi dei dettagli con Iva differita considerava tali importi ancora da incassare/pagare. All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti che potrebbero presentare tale anomalia.
  • Liquidazione periodica IVA per sezionale – Contabilità Ventilate con corrispettivi non ventilati: in caso di contabilità ventilate con inserimento di importi non soggetti a ventilazione, nella stampa delle liquidazione periodica IVA “per sezionali” veniva portata anche l’IVA non ventilata del periodo precedente. La stampa di riepilogo e quella complessiva erano già corrette.

INTRA / 2018

  • Corrette alcune descrizioni dei codici della Nomenclatura Combinata 2018 che venivano visualizzate con una sequenza di caratteri ‘#’.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Importazione da File Ministeriale – Com. Dati Fattura: corretta l’importazione dal file ministeriale per consentire l’inserimento di soggetti privi di denominazione o nome/cognome.
  • Stampa comunicazioni primo semestre 2017 – Com. Dati Fattura: ripristinata la stampa delle comunicazioni del primo semestre che contenevano soggetti aventi un campo nazione ma non la partita IVA del soggetto.
  • Creazione File Telematico – Com. Dati Fattura: l’operazione si sigillatura del file dal sito web dell’agenzia delle entrate generava un file non corretto qualora questi non presentasse già un header (cosa che correttamente non veniva inserita se non richiesta); per ovviare a questo difetto del sito AdE, verrà sempre inserito un header contenente almeno un progressivo interno.

CPR / 2018

  • Stampa parcelle: corretta l’anomalia che restituiva l’errore 3163 – impossibile aggiungere la quantità di dati desiderata nel caso in cui fosse presente un soggetto la cui denominazione era più lunga di 80 caratteri.

05 marzo 2018 - versione 03.01


GEC / 2018

  • Esportazione dati Certificazione Unica a Windired: all’apertura di Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti al cui interno sono presenti fornitori con i campi nomecognomeindirizzo(se estero), città(se estero) di lunghezza superiore rispetto a quella consentita nella Certificazione Unica. Tali soggetti potrebbero non essere stati importati correttamente all’interno della comunicazione, pur risultando marcati come esportati nel programma di contabilità.

CPR / 2018

  • Esportazione dati Certificazione Unica a Windired: all’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti, al cui interno sono essere presenti fornitori/percipienti con i campi nomecognomeindirizzo(se estero), città(se estero) di lunghezza eccessiva rispetto a quella consentita nella Certificazione Unica. Tali soggetti potrebbero non essere stati importati correttamente all’interno della comunicazione, pur risultando marcati come esportati nel programma di contabilità.

28 febbraio 2018 - versione 02.07


GEC / 2018

  • Fatture emesse/ricevute: corretto l’errore di run-time “3265 – Elemento non trovato in questo insieme” che si verificava accedendo alla funzione di incasso/pagamento attraverso il pulsante presente nella maschera.
  • Dichiarazione IVA 2018 – Stampa di verifica: per le contabilità con “Regime IVA per cassa” è stato corretto il calcolo dei righi VE21, VE22, VE23, VE37 e VF2, VF3, VF11, VF13, VF21 che in alcuni casi particolari includeva anche le fatture con esigibilità differita ancora da incassare/pagare. 
    All’apertura del Midaplus verrà generato un report con l’elenco dei clienti che potrebbero presentare tale anomalia.
  • Dichiarazione IVA 2018 – Stampa di verifica: corretto il calcolo del VJ9 che non includeva le eventuali autofatture con cliente 001 ‘Autofattura’.

GEM / 2018

  • Schede articoli: corretto l’errore ’6 overflow’ che, pur non compromettendo la corretta memorizzazione dei dati, poteva verificarsi durante la duplicazione o la registrazione degli articoli.

26 febbraio 2018 - versione 02.06


GEC / 2018

  • Anagrafica clienti/fornitori: corretto l’errore INVALID INPUT nel caso in cui si premesse sul pulsante di precompilazione dei dati anagrafici senza aver indicato la Partita Iva del soggetto.
  • Partite aperte: velocizzato il caricamento delle fatture da pagare/incassare.
  • Stampa scadenze: implementata la possibilità di visualizzare le note fattura relative a registrazioni effettuate negli anni precedenti.
  • Causali prima nota: corretto l’errore di run-time “3061 – Parametri insufficienti” che si verificava in modifica di una causale con impostata la scelta di ordinamento per “Descrizione”.
  • Contabilità a cavallo d’anno – Dichiarazioni fiscali – Stampa di verifica IVA: corretto il calcolo dei righi da VJ2 a VJ13 per le contabilità il cui esercizio iniziava nel 2016 e terminava al 31/12/2017, in quanto il programma considerava le fatture soggette a Reverse anche del periodo relativo al 2016.
  • Stampa mastrini: corretta l’anomalia di caricamento del form dei corrispettivi per l’anno 2018 utilizzando il link all’interno della stampa.

CPR / 2018

  • Anagrafica clienti/fornitori: corretto l’errore INVALID INPUT nel caso in cui si premesse sul pulsante di precompilazione dei dati anagrafici senza aver indicato la Partita Iva del soggetto.

INTRA / 2018

  • Rettifiche INTRA: corretto l’inserimento del codice servizio per le rettifiche di movimenti antecedenti al 2018, in quanto il programma richiedeva i codici servizio 2018 anziché quelli dell’anno cui si riferisce la fattura da rettificare. Tale anomalia generava una ricevuta di scarto della fornitura da parte dell’Agenzia delle Entrate con codice di errore “412 – Codice servizio errato o assente”.

20 febbraio 2018 - versione 02.05


GEC / 2018

  • Stampa scadenze: corretta la dicitura “mastrino cliente” in “mastrino fornitore” nel caso in cui si spuntasse la casella stampa anche il totale del mastrino cliente/fornitore.
  • Contabilità semplificata – Stampa registri IVA Acquisti e Vendite: corretto l’errore di run-time “94 – utilizzo non valido di null” nella memorizzazione dei segnali di stampato.
  • Contabilità semplificata – Stampa registri IVA Acquisti e Vendite: corretta la cronologia di stampa, nel caso non fosse abilitato il sezionale, di eventuali altri movimenti rilevati tramite gli automatismi dei beni ammortizzabili o rilevati dal menù degli “Adempimenti di fine anno”.

Spese Asili Nido / 2018

  • Importazione da MidaPlus: corretta l’anomalia che comportava la duplicazione degli importi relativi a fatture del 2016 incassate nel 2017 qualora vi fossero fatture passive del 2016 non ancora pagate aventi la stessa numerazione. In tal caso si consiglia di rieffettuare l’importazione dei dati.

Spese Funebri / 2018

  • Importazione da MidaPlus: corretta l’anomalia che comportava la duplicazione degli importi relativi a fatture del 2016 incassate nel 2017 qualora vi fossero fatture passive del 2016 non ancora pagate aventi la stessa numerazione. In tal caso si consiglia di rieffettuare l’importazione dei dati.

Spese Sanitarie / 2018

  • Importazione da MidaPlus: corretta l’anomalia che comportava la duplicazione degli importi relativi a fatture del 2016 incassate nel 2017 qualora vi fossero fatture passive del 2016 non ancora pagate aventi la stessa numerazione. In tal caso si consiglia di rieffettuare l’importazione dei dati.

19 febbraio 2018 - versione 02.04


GEC / 2018

  • Gestione scadenze – anticipo fattura: corretta l’anomalia di visualizzazione del totale pagato e del relativo flag di incasso nella “Tabella scadenze abbinate alla fattura”, nel caso in cui si stesse registrando una fattura avente un anticipo.
  • Stampa scadenze – campo fornitore: corretta l’anomalia per la quale non visualizzava correttamente il fornitore utilizzando la funzione di autocompletamento.
  • Corrispettivi con IVA ventilata: corretta l’anomalia di inserimento dei corrispettivi non soggetti a ventilazione che in alcuni casi poteva non memorizzare gli importi corretti del giorno.
  • Stampa di verifica IVA – Rigo VF20: migliorato il controllo sull’importo degli acquisti indicati in VF20 in caso di contribuente con sole operazioni attive esenti, che in alcuni casi comprendeva anche gli acquisti già indicati in VF14 o VF15.
  • Fatture emesse intracomunitarie – Controlli sul tipo IVA: aggiunto il controllo sul tipo IVA da utilizzare nella registrazione delle fatture emesse INTRA, che sarà obbligatoriamente ‘B’ (non imponibile che forma plafond) per le cessioni di beni e ‘K’ (non territorialità artt.7-7septies) per le prestazioni di servizi.
  • Dichiarazioni Fiscali – Stampa Riepilogo annuale IVA: aggiunta l’opzione “Dettaglio Fatture” per la stampa analitica.
  • Gestione CIG: corretto l’errore 6163 No current record che si poteva verificare dopo la registrazione dei dati (ma non ne determinava la perdita).
  • Anagrafica clienti – banche: corretta l’anomalia che in alcuni casi impediva l’eliminazione della banca del cliente.

CPR / 2018

  • Precaricamento dati da ultima fattura: corretta l’anomalia per la quale, se non erano presenti fatture nell’esercizio in corso per un determinato soggetto, poteva avvenire un errato caricamento automatico dei dettagli della stessa.
  • Dichiarazioni Fiscali – Stampa Riepilogo annuale IVA: aggiunta l’opzione “Dettaglio Fatture” per la stampa analitica.

INTRA / 2018

  • Aggiornati i codici della Nomenclatura Combinata per l’anno 2018.
  • Creazione file per invio telematico: corretta l’anomalia nella creazione del file per gli Elenchi 2018 che generava una ricevuta di scarto da parte dell’Agenzia delle Entrate con il seguente motivo: “Progr. record: 2 Campo: 0 Errore: A – Tracciato errato”.

Spese Asili Nido / 2018

  • Abilitata per l’anno 2018 la procedura Comunicazione spese asili nido accessibile dal menù “Altri programmi -> Com. Spese Asili Nido”.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Importazione Liquidazioni IVA: corretta l’importazione dalla contabilità Mida4 del quarto trimestre per i contribuenti speciali non soggetti a maggiorazione per interessi impostando ora il trimestre speciale (T4) anziché normale (T5).
  • Comunicazione Liquidazione Periodiche IVA: attivata la possibilità di digitare importi negativi nei campi VP.

12 febbraio 2018 - versione 02.03


Bollo Virtuale / 2018

  • Bollo Virtuale – telematico in AutoEntratel: corretta la visualizzazione del telematico in AutoEntratel che, anche se generato correttamente, non veniva mostrato tra i files da controllare.

GEC / 2018

  • Fatture emesse nei Corrispettivi: corretta l’anomalia che non permetteva di inserire il conto di ricavo nelle fatture emesse incluse nei corrispettivi, nel caso in cui l’autocompletamento dei campi (‘Utilità >> Opzioni varie’) fosse stato disattivato dall’utente.
  • Dichiarazione IVA 2018 – Stampa di verifica: corretto il calcolo dei righi VT1.3 e VT1.5 che non escludevano le operazioni attive con causale “373 – FATT.EM. ACQUISTI CON SCISSIONE PAGAMENTI.
  • Corrispettivi 2018- Stampa di verifica e Stampa Registro: aggiornate entrambe le stampe che non esponevano i dati relativi alle fatture emesse inserite nei corrispettivi.
  • Gestione CIG 2018: implementata la gestione dei CIG dall’anno 2018 per le contabilità GEC Ordinaria e Semplificata. 
    La gestione è attivabile dal menù Utilità —> Opzioni Varie ed accessibile dal menù Controlli —> Gestione CIG.
  • Corrispettivi 2018 – Stampa di verifica: per le contabilità con IVA Ventilata è stato corretto il prospetto “Di cui IVA non ventilata” che poteva risultare non corretto in presenza di più sottoconti Avere nel mese.
  • Corrispettivi 2018 con ventilazione: per le contabilità con IVA Ventilata è stato corretto il calcolo dell’IVA per eventuali importi non soggetti a ventilazione che poteva risultare non corretto se nei corrispettivi venivano utilizzate più sottoconti Avere.

CPR / 2018

  • Gestione Studio – Emissione Parcelle: corretta l’anomalia per la quale, anche se il calcolo automatico sulle prestazioni non era selezionato nelle “Opzioni varie” , in fase di inserimento della causale veniva dato un messaggio di errore relativo all’errato calcolo sulla prestazione.

Bilancio Europeo / 2018

  • Aggiornata la struttura del Bilancio e Nota Integrativa alla tassonomia 2017-07-06. Si avvisa che ad oggi il controllo TEBENI non è stato aggiornato alla nuova tassonomia, ci aspettiamo che venga aggiornato in settimana.
  • Attivata la gestione del Bilancio e Nota Integrativa per i bilanci con data di fine esercizio maggiore o uguale al 31/12/2017.
  • Nota Integrativa – Rendiconto finanziario: alla creazione del rendiconto finanziario il programma acquisisce i dati dal bilancio e/o dal rendiconto dell’anno precedente.

Spese Condominiali / 2018

  • Spese condominiali: corretta la generazione del file telematico in presenza di “condominio minimo”. Il file generava uno scarto dei controlli Entratel.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Comunicazione Dati Fattura: abilitata la generazione del file telematico per il secondo semestre 2017.

05 febbraio 2018 - versione 02.02


GEM / 2018

  • Stampa documenti emessi: corretto l’errore 3001 che si poteva verificare se il documento conteneva righe senza il codice articolo e veniva richiesta la stampa della tabella ADR.

Spese Condominiali / 2018

  • Spese condominiali 2018: abilitata la gestione delle spese sostenute nell’anno 2017.
    Attenzione: si precisa che le istruzioni e le specifiche per la trasmissione telematica ad oggi sono presenti sul sito dell’Agenzia delle Entrate solo come bozza, ed i dati richiesti per la compilazione della comunicazione potrebbero pertanto variare.

Spese Funebri / 2018

  • Gestione blocchi: aggiunta la gestione dei blocchi per inibire le modifiche contemporanee alla stessa posizione da parte di più soggetti.
  • Conferma visiva: le posizioni per cui è stato generato il telematico verranno colorate di verde.

Spese Sanitarie / 2018

  • Gestione blocchi: aggiunta la gestione dei blocchi per inibire le modifiche contemporanee alla stessa posizione da parte di più soggetti.

01 febbraio 2018 - versione 02.01


GEC / 2018

  • Dichiarazioni fiscali – Stampa di verifica IVA: corretto il calcolo del rigo VT1.3 (operazioni imponibili verso consumatori finali), che includeva anche i clienti fittizi generati per l’integrazione delle fatture ricevute soggette a reverse charge, nel caso in cui il medesimo soggetto fosse già presente anche nell’anagrafica clienti ma senza l’indicazione della partita IVA.
  • Liquidazioni periodiche IVA – Esportazione F24 a Widired: corretta la generazione della delega F24 in caso di Iva mensile posticipata per il mese di dicembre, in quanto nell’anno del tributo veniva inserito 2017 invece di 2018.

Spese Sanitarie / 2018

  • Importazione da file Ministeriale: attivata l’importazione da file ministeriale (XML), purché non contenga valori criptati.

CPR / 2018

  • Liquidazioni periodiche IVA – Esportazione F24 a Widired: corretta la generazione della delega F24 in caso di Iva mensile posticipata per il mese di dicembre, in quanto nell’anno del tributo veniva inserito 2017 invece di 2018.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Importazione Liquidazioni IVA: corretta l’importazione delle liquidazioni trimestrali la quale riportava anche dei valori che non vanno inseriti per il quarto trimestre; qualora la generazione del file telematico segnali un errore, si consiglia di riacquisire i dati dalla contabilità. Inoltre, è stato migliorato il codice di calcolo dei totali per impostare a zero i valori che non vanno comunicati nel quarto trimestre.

29 gennaio 2018 - versione 01.03


GEC / 2018

  • Importazione Fatture Emesse: aggiunta la possibilità, tramite apposita casella di spunta “Due clienti sono uguali se codice fiscale (o partita IVA) e Denominazione sono uguali”, di utilizzare la denominazione (cognome + nome) come campo chiave per la ricerca del cliente in fase di importazione delle fatture.

CPR / 2018

  • Dichiarazione IVA 2018 – Stampa di verifica: corretto il calcolo dei righi VT1.3 e VT1.5 che non escludevano le operazioni attive in regime di “Split Payment”.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2018

  • Comunicazione Liquidazioni: attivata la compilazione del quarto trimestre;
  • Comunicazione Dati Fattura:
    • attivata la compilazione del secondo semestre, includendo le modifiche previste dalla bozza del Provvedimento che apporterà all’adempimento le semplificazioni previste dall’ art. 1-ter del DL 16.10.2017 n. 148. Non è ancora possibile generare il file telematico in quanto mancano le istruzioni definitive.
    • attivata l’integrazione con i controlli ministeriali (che però contengono ancora errori nella validazione dei dati, generando segnalazioni non corrette).

25 gennaio 2018 - versione 01.02


GEC / 2018

  • Corretto l’errore di “run-time 91” introdotto con la versione Midaplus 01.01 che impediva l’accesso alla contabilità in taluni casi.

25 gennaio 2018 - versione 01.01


CPR / 2018

  • Esporta dati F24 a Windired: corretto l’errore che non consentiva di effettuare il salvataggio nei Versamenti dell’archivio Windired introdotto dalla versione Windired 13.02.
  • Dichiarazione IVA 2018: abilitate le stampe di verifica della Dichiarazione annuale IVA e l’esportazione contestuale dei dati alla procedura Windired.
  • Novità detrazione IVA: in seguito alle modifiche introdotte dal DL n. 50/2017 e ai chiarimenti pervenuti con la Circolare n. 1/E del 17/01/2018, la rilevazione contabile dei documenti relativi al 2017, ricevuti nel 2017 ma non annotati entro il 31/12/2017, può essere effettuata entro il 30/04/2018 per portare in detrazione l’imposta nella Dichiarazione Annuale Iva relativa al 2017 (IVA 2018). A tal fine sono state effettuate le seguenti modifiche:
    • Opzioni varie (dal 2018 in poi): nella sezione Generale è stato introdotto il campo “Sezionale per le fatture da escludere dalla detrazione IVA per l’esercizio in corso (DL n.50/2017 Art.2)” in cui specificare il sezionale dedicato alla registrazione dei documenti di cui sopra.
    • Liquidazioni periodiche (dal 2018 in poi): il nuovo sezionale così impostato verrà automaticamente escluso dal calcolo della liquidazione periodica. Se sono presenti delle registrazioni nel periodo selezionato verrà visualizzata una stampa di riepilogo delle stesse.
    • Esportazione a WinDired: la funzione di esportazione di tali dati a Windired per la Dichiarazione Annuale IVA sarà attivata in seguito.

GEM / 2018

  • Importazione articoli da file CSV: corretto l’errore che segnalava una duplicazione di chiave primaria nel caso in cui nel file fossero presenti sia articoli nuovi che preesistenti.
  • Contabilizzazione fatture con anticipi: corretta la scrittura degli importi da incassare che risultavano essere errati per il valore dell’anticipo. In questi casi è sufficiente ricontabilizzare la fattura.
  • Statistica fatturato per articolo: corretto il calcolo dei totali per articolo che nella sola versione 13.02 del programma considerava un documento su due.

INTRA / 2018

  • Aggiornata la procedura alle novità 2018 introdotte dal provvedimento 194409/2017. Da quest’anno ogni tipologia di operazione (beni o servizi) viene gestita in maniera indipendente sia nella periodicità che nella generazione dei file e della stampa del modello.
    Si evidenzia che ad oggi sul sito dell’Agenzia delle dogane non sono ancora disponibile le nuove tabelle relative ai Codici Servizi e alla Nomenclatura combinata 2018.

GEC / 2018

  • Contabilità ordinaria: corretta la creazione del movimento di apertura 2018 relativo ai saldi di clienti e fornitori che considerava gli incassi/pagamenti “esclusi dall’utente” come anticipi. Questo comportava una non corretta esposizione del saldo tra Dare e Avere. Per correggere l’anomalia è sufficiente rieseguire le scritture di apertura dal 2017.
  • Gestione Ri.Ba. e RID: modificata la numerazione automatica interna delle distinte che non verrà più azzerata ad inizio anno ma continuerà ad incrementarsi per evitare i rari casi in cui le scadenze potevano essere confuse con gli esercizi precedenti.
  • Dichiarazione IVA 2018: abilitate le stampe di verifica della Dichiarazione annuale IVA e l’esportazione contestuale dei dati alla procedura Windired.
  • Novità detrazione IVA: in seguito alle modifiche introdotte dal DL n. 50/2017 e ai chiarimenti pervenuti con la Circolare n. 1/E del 17/01/2018, la rilevazione contabile dei documenti relativi al 2017, ricevuti nel 2017 ma non annotati entro il 31/12/2017, può essere effettuata entro il 30/04/2018 per portare in detrazione l’imposta nella Dichiarazione Annuale Iva relativa al 2017 (IVA 2018). A tal fine sono state effettuate le seguenti modifiche:
    • Opzioni varie (dal 2018 in poi): nella sezione IVA è stato introdotto il campo “Sezionale per le fatture da escludere dalla detrazione IVA per l’esercizio in corso (DL n.50/2017 Art.2)” in cui specificare il sezionale dedicato alla registrazione dei documenti di cui sopra.
    • Liquidazioni periodiche (dal 2018 in poi): il nuovo sezionale così impostato verrà automaticamente escluso dal calcolo della liquidazione periodica. Se sono presenti delle registrazioni nel periodo selezionato verrà visualizzata una stampa di riepilogo delle stesse.
    • Esportazione a WinDired: la funzione di esportazione di tali dati a Windired per la Dichiarazione Annuale IVA sarà attivata in seguito.
Comments