Windired 2016

23 dicembre 2016 - versione 12.05

Versamenti / 2016

  • Adeguamento interessi legali: è stata modificata l’aliquota dell’interesse legale che dal 1° Gennaio 2017 passa dallo 0,2% allo 0,1% ai fini del calcolo del ravvedimento (Decreto del MEF del 7/12/2016 – GU n.291 del 14­/12/­2016).

IMU-TASI / 2016

  • Gestione IMU – F24: risolta l’anomalia che non riportava il numero immobili negli F24 di enti non commerciali nel caso in cui fossero assenti le aliquote nelle colonne acconto e saldo.

IVA / 2016

  • Dichiarazione d’intento 2017: abilitata la possibilità, selezionando l’anno di riferimento 2017, di copiare le dichiarazioni presenti nelle procedure 2015 ma con anno di riferimento 2016. È stato introdotto un messaggio di avviso nel caso in cui il termine del periodo specificato sia superiore al 28/02/2017 (Risoluzione AE n. 120/E del 22/12/2017).

Unico PF / 2016

  • Stampa ministeriale e telematico: corretta l’anomalia, introdotta con la versione 12.03, che non stampava sul modello, né inseriva nel telematico, i dati relativi al quadro RR-Gestione Separata. All’avvio del programma verrà fornito un elenco con i clienti per i quali si sono generati i file per l’invio telematico nel periodo successivo all’uscita della versione 12.03 (ovvero successivamente alla data del 12/12/2016).

15 dicembre 2016 - versione 12.04

IMU-TASI / 2016

  • Gestione terreni: corretto l’errore che, in presenza di righi nella gestione terreni che non trovavano alcuna corrispondenza con gli enti presenti nell’anagrafica terreni, impediva di visualizzare il dettaglio del calcolo dando il messaggio Errore durante la lettura dei dati.
  • Liquidazione: abilitata la possibilità di ridimensionare la maschera della liquidazione.
    Sono state inoltre aggiunte le seguenti colonne:
    • Immobili variati
    • Numero immobili acconto
    • Numero immobili saldo
    • Detrazione utilizzata acconto
    • Detrazione utilizzata saldo

Windired base / 2016

  • Banca dati 2016: aggiunti gli estimi catastali del comune di Lonato del garda (M312 – BS) utilizzando quelli del comune di Lonato (E667 – BS).

Unico SP / 2016

  • Corretta l’anomalia che impediva la stampa ministeriale unificata.

13 dicembre 2016 - versione 12.03

Versamenti / 2016

  • Acquisizione Modelli F24 da file di testo: per ogni codice fiscale presente nel file di testo è ora possibile indicare righi con diversi soggetti coobbligati. In questo caso saranno create deleghe diverse per ogni coobbligato.
  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 102/E.
  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 111/E e 113/E.
  • Versamenti di importi superiori a 1000 euro: modificata la dicitura sul modello cartaceo F24 riguardante la metodologia di presentazione del modello stesso così come previsto dal art.7q, comma 31, DL 193/2016.
    In caso di persona fisica non titolare di partita IVA è ora possibile versare con modello cartaceo importi superiori a 1000 euro in assenza di compensazioni.

Windired base / 2016

  • Banca dati 2016: aggiunti i seguenti estimi catastali mancanti del comune di Venezia (L736):
    • Zona 1 Categoria A2 Classe 6 Tariffa 320,35821
    • Zona 1 Categoria A2 Classe 7 Tariffa 368,44035
    • Zona 1 Categoria A2 Classe 8 Tariffa 423,70124
    • Zona 1 Categoria A2 Classe 9 Tariffa 487,22544
  • Gestione avanzata terreni e fabbricati: corretto un errore nella gestione automatica delle successioni, nella gestione dei cointestatari degli enti da trasferire agli eredi, che non consentiva di effettuare le operazioni dando il messaggio “Errore interno”.
  • Banca dati 2016: modificata la provincia del nuovo comune di Bellagio M355 (Como) in quanto era stato erroneamente inserito nella provincia di Bergamo. Non è necessario apportare alcuna modifica ai dati inseriti nel programma.
    Sono stati inoltre inseriti gli estimi del comune di Bellaggio (M355) derivante dalla fusione dei comuni Bellagio (A744) e Civenna (C754). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di Bellagio andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone 1 e 2.

Consolidato / 2016

  • Stampa Quadro CC sez.II: l’importo di cui alla colonna 4 (“Compensazione F24”) veniva stampato comprensivo anche di eventuali compensazioni effettuate con il primo acconto dovuto per il periodo d’imposta successivo a quello oggetto di dichiarazione. In fase di apertura dell’archivio sarà genereto un report con la lista dei clienti interessati al problema.

IMU-TASI / 2016

  • Aliquota saldo TASI: nel caso in cui in banca dati fosse presente un’aliquota relativa al saldo con aliquota acconto impostata a -1 Assenza delibera o -2 Delibera non verificata, nella maschera di calcolo della TASI veniva sempre proposta come aliquota Banca dati per il Saldo il valore 0,1 e non quello presente in banca dati.

05 dicembre 2016 - versione 12.02

Sincronizzazione Catasto / 2016

  • Aggiornamento ai nuovi standard di sicurezza richiesti dall’Agenzia delle Entrate (TLS 1.2); attenzione: per poter usare la funzione è ora necessario avere installato il framework .Net 4.5 o superiore, che nella maggior parte dei casi è già installato (ma non supportato da Windows XP). Qualora il framework corretto non fosse presente il programma di aggiornamento rileverà il problema e sarà quindi necessario installarlo seguendo le istruzioni presenti sul sito Microsoft

AutoEntratel / 2016

  • Download ricevute: aggiornamento ai nuovi standard di sicurezza richiesti dall’Agenzia delle Entrate (TLS 1.2); attenzione: per poter usare la funzione è ora necessario avere installato il framework .Net 4.5 o superiore, che nella maggior parte dei casi è già installato (ma non supportato da Windows XP). Qualora il framework corretto non fosse presente il programma di aggiornamento rileverà il problema e sarà quindi necessario installarlo seguendo le istruzioni presenti sul sito Microsoft

01 dicembre 2016 - versione 12.01

IRAP / 2016

  • Errori contabili: corretta la stampa degli errori contabili per i quali non venivano riportati sul modelli gli importi variati (il file telematico era comunque corretto); inoltre, è stata corretto l’errore (comportante uno scarto Entratel) che si verificava in presenza di sezioni errori contabili non completamente compilate.

IMU-TASI / 2016

  • Lettera richiesta dati: modificato il testo della lettera in quanto conteneva riferimenti all’acconto posticipato non più esistente. I dati e i valori calcolati erano comunque corretti.

AutoEntratel / 2016

  • Nuova versione Entratel-Multifile – 1.0.5 del 18/11/2016 (ma rilasciata da SOGEI il 29/11/2016) che consente:
    • l’elaborazione delle ricevute a fronte di un ambiente di sicurezza scaduto;
    • la gestione del protocollo di cifratura TLS v1.2.

29 novembre 2016 - versione 11.06

Versamenti / 2016

  • UNICO PF – FORFETARI Sono stati corretti i codici tributo utilizzati per l’imposta sostitutiva dei forfetari (saldo, primo acconto e secondo acconto). Il programma genererà un report con l’elenco dei contribuenti interessati per i quali sarà necessario togliere il segnale di stampato dai modelli F24,liquidare il modello Unico 2016 e ripassare i secondi acconti in modo da correggere i codici tributo errati. In liquidazione sarà aggiunto un nuovo rigo dedicato ai forfetari (LM Forf.). Per i versamenti già effettuati sarà necessario provvedere alla correzione del codice tributo tramite CIVIS. Nel caso in cui nella liquidazione precedente siano stati modificati manualmente degli acconti decisi nel rigo ora dedicato al regime di vantaggio (LM), sarà necessario eliminarli manualmente.

Unico SC / 2016

  • Quadro GN: risolta l’anomalia che non stampava i righi da GN12 a GN14 (eccedenze diverse da ires trasferite al consolidato) nel caso in cui fosse stata caricata un’eccedenza di credito ires (codice tributo 2003). Il programma fornirà un report con i clienti interessati.

Windired base / 2016

  • Banca dati 2016: aggiornati i seguenti estimi catastali della provincia di Trento:
    Comune BRIONE (B185)
    — zona 1, categoria A10, classe 1, tariffa da 160,10164 a 105,87366
    — zona 1, categoria A7, classe 2, tariffa da 111,03823 a 69,72168
    — zona 1, categoria A8, classe 1, tariffa da 121,36737 a 100,7091
    — zona 1, categoria B1, classe 1, tariffa da 1,2395 a 0,5681
    — zona 1, categoria B7, classe 1, tariffa da 1,03291 a 0,40284
    — zona 1, categoria C3, classe 1, tariffa da 1,91089 a 1,85924
    — zona 1, categoria C7, classe 1, tariffa da 0,51646 a 0,92962
    Comune CALLIANO (B419)
    — zona 1, categoria A10, classe 1, tariffa da 291,79815 a 103,29138
    — zona 1, categoria B7, classe 1, tariffa da 1,03291 a 0,23241
    Comune CAPRIANO DEL COLLE (B698)
    — zona 1, categoria B1, classe 1, tariffa da 1,2395 a 0,61975
    Comune DORSINO (M345)
    — zona 1, categoria A11, classe 1, tariffa da 22,20765 a 26,85576
    Comune LIVO (E624)
    — zona 1, categoria A10, classe 1, tariffa da 204,00048 a 219,49418
    — zona 1, categoria A11, classe 1, tariffa da 28,40513 a 23,24056
    — zona 1, categoria C4, classe 1, tariffa da 1,39443 a 1,03291
    Comune SAMONE (H754)
    — zona 1, categoria A10, classe 1, tariffa da 204,00048 a 165,26621
    — zona 1, categoria A7, classe 1, tariffa da 77,46853 a 89,8635
    — zona 1, categoria A8, classe 1, tariffa da 142,02565 a 178,17763
    — zona 1, categoria C2, classe 1, tariffa da 1,85924 a 1,18785
    — zona 1, categoria C3, classe 1, tariffa da 2,06583 a 2,11747
    — zona 1, categoria C7, classe 1, tariffa da 0,67139 a 0,72304
  • Banca dati 2016: aggiunti gli estimi catastali mancanti dei comuni della provincia di Trento.

Unici / 2016

  • II Acconti: corretta l’anomalia che, in caso di credito INAIL utilizzato, non riportava nelle deleghe il codice azienda.

24 novembre 2016 - versione 11.05

Unico SC / 2016

  • Quadro Fabbricati: risolta l’anomalia che, in caso di immobili storici locati esposti su più righi (cioè con continuazione), confrontava il canone con la rendita catastale abbattuta del 50% ma NON riparametrata ai giorni. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con la lista dei clienti interessati dall’anomalia.
  • Eccedenza di versamento RM: risolta l’anomalia che in caso di contemporanea presenza di un credito da RM nel quadro RX, rigo RX5 sia in colonna 1 (credito del periodo) che in colonna 2 (eccedenza di versamento), creava nella gestione crediti dei versamenti due righi distinti per il medesimo codice tributo 2114 (uno con la sola eccedenza e uno con il credito del periodo). All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro RX e poi eliminare nei versamenti il rigo con la sola eccedenza. Se tale credito fosse già stato utilizzato in compensazione in qualche delega sarà necessario staccare l’utilizzo di tale credito, eliminarlo, e poi riagganciarlo al rigo corretto.

Versamenti / 2016

  • Codici Ufficio Interregionali Mod.F23: aggiornata la tabella degli uffici interregionali da utilizzare nel modello F23 in base alla risoluzione 105/E.

Windired base / 2016

  • Stampa/telematico 2° acconti: i clienti con dichiarazione integrativa/correttiva e assenza della dichiarazione normale potrebbero non essere stati inclusi nel filtro proposto in fase di selezione clienti per la stampa/telematico delle deleghe dei 2° acconti. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va verificata la regolare produzione dei documenti di versamento dei 2° acconti.

Unici / 2016

  • Rideterminazione 2° Acconti: corretta l’anomalia che ricalcolava comunque il secondo acconto IRAP anche nel caso non venisse variata la base di calcolo.

16 novembre 2016 - versione 11.04

IRAP / 2016

  • Quadro crediti acconti anno precedente: aggiunti i campi relativi all’IS89.1 e all’IS89.2 per l’inserimento del credito derivante dal periodo precedente (ex art 1 c.21 legge 23/12/2014) nel caso di IRAP 2016 relativa a periodo d’imposta infrannuali 2016. Dato che il modello ministeriale e il telematico dell’IRAP 2015 non prevedono tali campi, il loro contenuto verrà esposto nel rigo IS89.3. Si consiglia ai clienti di utilizzare tali campi solo dopo aver ricevuto conferma dall’Agenzia delle Entrate.

Windired base / 2016

  • Estimi catastali 2016: aggiunte otto nuove tariffe agli estimi catastali del comune di Lagundo (E412).

AutoEntratel / 2016

  • Controlli F24 versione 4.3.0 del 15/11/2016. Rispetto alla versione precedente sono state apportate le seguenti variazioni:
    • istituzione della sede INPS 4955 Sesto San Giovanni.

10 novembre 2016 - versione 11.03

AutoEntratel / 2016

  • Stampe: corretta la stampa del modello F24 che, in presenza di compensazioni tra sezioni diverse, stampava un totale delega non corretto.
  • Anteprima telematico: corretto un’errore per il quale in alcuni casi poteva non essere visualizzata l’anteprima del telematico.

09 novembre 2016 - versione 11.02

IMU-TASI / 2016

  • Aliquote: aggiornate le aliquote di oltre 1.400 comuni, a copertura di tutti i Comuni inviatici dai nostri clienti in cui vi siano almeno due enti; per permettere questo aggiornamento tutti gli utenti tranne uno dovranno chiudere il programma al fine di liberare l’accesso alla banca dati modificabile e per i comuni in cui siano già presenti personalizzazioni il programma chiederà se sovrascriverle o mantenerle.
    • La lista dei comuni aggiornati da Mida4 con le relative note è visualizzabile online e sempre a questo stesso link sarà possibile seguire gli aggiornamenti futuri;
      • qualora la versione indicata sia valorizzata a “Next”, il relativo comune verrà aggiornato con una versione successiva;
      • qualora non ci abbiate trasmesso gli elenchi dei comuni da controllare e vorreste che altri comuni siano ora inclusi, vi preghiamo di indicarceli via mail (comprensivi di codice catastale) all’indirizzo windired@mida4.it
    • Si ricorda che è sempre possibile modificare autonomamente la Banca Dati per quanto concerne le aliquote IMU/TASI.
    • Si ricorda che a partire dal 2016 è presente la nuova funzione aliquote personalizzate grazie alle quali si possono creare nuove tipologie di aliquote per comune, gestendo così i casi più particolari.

AutoEntratel / 2016

  • Controlli F24 versione 4.2.9 del 08/11/2016
    • Correzione dell’anomalia riscontrata nella fase di autentica;
      adeguamento a quanto previsto dalla Risoluzione n. 102 del 04/11/2016.
  • Stampa impegno a trasmettere:
    • corretto il modello di stampa che per un errore non veniva generato.
    • aumentate le opzioni disponibili per la selezione della firma dell’intermediario
  • Maschera Clienti
    • Introdotta la possibilità di ri-associare un file telematico che non viene più trovato dal programma. 
      Se il telematico non viene più trovato facendo click destro sul nome dello stesso sarà disponibile l’opzione “Associa file telematico” che permette di andare a cercare e selezionare il file desiderato. In questo modo è possibile associare telematici più vecchi e procedere alla loro stampa.

Consolidato / 2016

  • Abilitata la funzione di stampa di verifica del prospetto dei secondi acconti.

Versamenti / 2016

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 102/E.

04 novembre 2016 - versione 11.01

Studi di settore / 2016

  • Gestione avanzata – Analisi Coerenza: corretta la visualizzazione degl’indici, nella maschera dell’Analisi della coerenza, in quanto risultava incompleta per gli studi WG40U, WG78U, WG88U, YK21U.

Unico SC / 2016

  • Liquidazione: corretto il calcolo del rigo RN5 colonna 4 Reddito netto in quanto non veniva ricondotto a zero se negativo. L’errore riguardava solo gli enti non residenti con periodo d’imposta successivo al 07/10/2015 e veniva comunque segnalato dal controllo Entratel.

IRAP / 2016

  • Stampa ministeriale: corretta la stampa delle caselle relative ai quadri compilati nella sezione Firma della dichiarazione in quanto, nel caso di Integrativa codice 1, non venivano stampate sul modello. Il telematico veniva generato correttamente.

AutoEntratel / 2016

  • Ricevute: corretto un errore nel controllo di selezione del periodo che poteva nascondere alcune ricevute. Le stesse erano comunque consultabili tramite ricerca per nome/protocollo o tramite la maschera Clienti.
  • Stampa: introdotta la possibilità di stampare la “Lettera d’impegno a trasmettere” dal menù Strumenti -> Stampe.
    I dati aggiuntivi dell’intermediario potranno essere impostati nella maschera di gestione utente (Strumenti -> Gestione utenti).
  • Nuovi controlli F24 – versione 4.2.8 del 03/11/2016:
    • adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n.94, 95, 96 e 97 del 20/10/2016.

IVA / 2016

  • Acconto IVA 2016: attivata la funzione per la determinazione dell’acconto IVA 2016.

Windired base / 2016

  • Unico PF/SP/SC/SE – IRAP – Dichiarazione Consolidato 2016 – Determinazione secondi acconti: aggiunta la gestione per il calcolo e la rideterminazione dei secondi acconti per l’anno 2016.

25 ottobre 2016 - versione 10.03

Unico SC / 2016

  • Prospetto imposte e crediti: corretta la stampa del prospetto imposte e crediti in quanto, in presenza di più rate, per l’adeguamento Iva da Studi di settore veniva stampata solo la prima rata. Le deleghe F24 generate risultavano essere corrette.

Studi di settore / 2016

  • Gestione avanzata – Analisi Coerenza: corretta la maschera dell’Analisi della Coerenza che in taluni casi non si apriva dopo l’elaborazione.

Beni ai Soci / 2016

  • Corretta la funzione “Importa elenco da anno precedente” presente nella scheda “Utilizzatori/Concedenti” che non riportava alcun dato.

AutoEntratel / 2016

  • Nuovi controlli Dichiarazioni 2016 – versione 1.1.7 del 18/10/2016:
    • Modello Unico PF 2016 versione 1.0.8 del 18/10/2016: il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.4 della procedura relativa agli studi di settore.
    • Modello Unico SP 2016 versione 1.0.6 del 18/10/2016: il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.4 della procedura relativa agli studi di settore.
    • Modello Unico SC 2016 versione 1.0.6 del 18/10/2016: il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.4 della procedura relativa agli studi di settore.
    • Modello Unico EnC 2016 versione 1.0.6 del 18/10/2016: il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.4 della procedura relativa agli studi di settore.
  • Nuovi controlli Studi di Settore/Parametri – versione 1.0.4 del 18/10/2016:
    • per lo studio WG68U la soglia minima dell’indicatore di coerenza economica “Costo per litro di benzina o gasolio consumato durante il periodo di imposta” è stata posta pari a 1,15 come previsto dal Decreto Ministeriale 26 settembre 2016.
  • Nuovi controlli IMU TASI ENC – versione 2.0.5 del 17/10/2016:
    • aggiornamento dei controlli in base alle Specifiche Tecniche vers. 1 del 6 maggio 2015.
  • Nuovi controlli F24 – versione 4.2.7 del 18/10/2016:
    • inserimento del comune di COLOGNO MONZESE (C895) relativamente al pagamento dell’imposta ‘TARSU’ tramite Modello F24; inserimento del comune di PALAZZOLO SULLOGLIO (G264) relativamente al pagamento dell’imposta ‘TOSAP / COSAP’ tramite Modello F24.
  • Nuovi controlli IRAP – versione 1.0.4 del 20/10/2016:
    • corretto il controllo per casella Integrativa del frontespizio valorizzata a 2;
    • corretto controllo sul quadro IS, errori contabili con riferimento all’anno di imposta 2014.

Versamenti / 2016

  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 94/E, 95/E, 96/E e 97/E.

730 / 2016

  • Modello 730 integrativo – Stampa Ministeriale e generazione file telematico: corretta la stampa e generazione del file telematico che nel caso di dichiarazione integrativa non compilava i righi dal 171 al 179 del prospetto di liquidazione – sezione “Importi da rimborsare – Mod 730 integrativo”. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario rigenerare e reinviare il file telematico qualora il CAF non abbia già riliquidato tali dichiarazioni.

13 ottobre 2016 - versione 10.02

Studi di settore / 2016

  • Studi di Settore/2012: corretta l’anomalia che impediva il calcolo degli Studi di Settore per l’anno 2012.
  • Stampe di verifica: corretta la stampa dell’elenco clienti con Studi di Settore, in quanto in alcuni casi duplicava il nominativo dei clienti interessati.

Unico SC / 2016

  • Quadro RS: corretta la stampa del rigo RS67 Svalutazioni e accantonamenti dell’esercizio in quanto mancavano i caratteri “,00” prestampati sul modello. L’anomalia non riguardava la generazione del file telematico.

AutoEntratel / 2016

  • Stampe: corretta la generazione delle stampe dei modelli IRAP 2016 dal menù delle stampe.
  • Nuovi controlli F24 versione 4.2.6 del 12/10/2016:
    • adeguamento a quanto previsto dalla Risoluzione n.90 del 10/10/2016.

Unico ENC / 2016

  • Dichiarazioni integrative codice 2: nel caso di dichiarazioni integrative codice 2 le caselle venivano barrate invece di essere evidenziate con il codice di variazione effettuata sul quadro stesso.

Quadri Condivisi / 2016

  • Dichiarazioni integrative codice 2: corretta la stampa/telematico dei modelli Unico SC, SP, PF e IRAP in quanto con la versione 10.01 non veniva inserito il codice ‘2’ nella casella ‘Integrativa’. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali è presente tale tipo di integrativa.

10 ottobre 2016 - versione 10.01

Unico SC / 2016

  • Quadro RS: corretta la stampa/telematico del rigo RS70 Agevolazioni territoriali e settoriali colonna 5 Provincia in quanto, in alcuni casi veniva stampato un codice interno al posto della sigla provincia. L’anomalia veniva comunque segnalata dal controllo Entratel.
  • Quadro FC: eliminati i dati presenti nei campi da FC4 a FC74 sia nella stampa ministeriale che nel telematico, nel caso in cui sia spuntata la casella “art 167 comma 8 quater”.

Unico PF / 2016

  • Quadro FC: eliminati i dati presenti nei campi da FC4 a FC74 sia nella stampa ministeriale che nel telematico, nel caso in cui sia spuntata la casella “art 167 comma 8 quater”.
  • Liquidazione: corretto l’aggancio dei crediti/debiti alla dichiarazione IRAP (in caso di IRAP correttiva).

Unico ENC / 2016

  • Stampa dichiarazione: in caso di dichiarazione cancellata e ricreata più volte, in fase di stampa o generazione del file telematico veniva indicato nel report il messaggio “ERRORE DURANTE LA LETTURA DEI DATI” senza portare a termine l’operazione.
  • Quadro RB: in caso di immobili storici locati, in fase di riporrto dall’anagrafica fabbricati, la rendita catastale non veniva abbattuta del 50%. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report dei soggetti interessati per i quali sarà necessario reimportare i dati.
  • Quadro RB: in caso di ente su più periodi con utilizzi 2 e 3 o 2 e 8 il reddito imponibile non veniva calcolato correttamente. Tale anomalia veniva comunque evidenziata in fase di controllo del file telematico.

Unico SP / 2016

  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta la stampa e generazione del file telematico nel quadro RB in caso di presenza di dati nei campi relativi ai contratti di locazione. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante del controllo Entratel.

Windired base / 2016

  • Dati cliente IRAP, Unico SC, SP ed ENC: corretto il salvataggio del quadro in quanto, modificando esclusivamente il codice intermediario passando da TUTF (Tutela fiscale) a SING (Singolo intermediario) o viceversa, la modifica non veniva memorizzata.
  • Dichiarazioni integrative: abilitato il quadro Caselle dichiarazione integrativa per tutti i modelli Unico.

Studi di settore / 2016

  • Gerico 1.0.7: Per lo studio WG68U la soglia minima dell’indicatore di coerenza economica “Costo per litro di benzina o gasolio consumato durante il periodo di imposta” è stata posta pari a 1,15 come previsto dal Decreto Ministeriale 26 settembre 2016. Gli utenti che compilano lo studio di settore WG68U con la versione 1.0.7 di GERICO devono forzare il controllo (***C) che si presenterà in fase di trasmissione di UNICO. Gli utenti che compilano lo studio di settore WG68U con la versione 1.0.6 di GERICO, invece, possono trasmettere UNICO senza rilevare blocchi in fase di invio: per tali soggetti (così come per chi ha già trasmesso UNICO) si anticipa che sarà pubblicato sul proprio cassetto fiscale, come previsto dal provvedimento del direttore dell’Agenzia del 18 giugno 2015, di attuazione dell’articolo 1, commi da 634 a 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, nel prossimo mese di ottobre, l’esito di GERICO aggiornato alla versione 1.0.7 del software.

AutoEntratel / 2016

  • Stampa modello ministeriale: migliorate e corrette alcune anomalie per le stampe dei Modelli UNICO, Modello F24, Modello CU e Modello AA9.
  • Stampa: corretto un errore nella procedura di stampa dei modelli IRAP, ora viene stampato il modello per il solo cliente selezionato e non più l’intero documento telematico.
  • Stampa modello ministeriale: attivata la stampa ministeriale degli Studi di Settore.

Certificazione Unica / 2016

  • Congruenza ritenute 2017: corretto il calcolo della congruenza che in casi particolari poteva non considerare alcuni valori duplicati.

Versamenti / 2016

  • Generazione di deleghe con compensazione della sezione INPS: in alcuni casi in cui il numero di righe a debito nella sezione INPS eccedevano il numero di righe disponibili e c’erano delle imposte a credito in altre sezioni, la procedura non riusciva a generare le deleghe e il programma doveva essere terminato forzatamente dall’utente.

770 Ordinario / 2016

  • Stampa e telematico: corretto l’errore per il quale, in caso di singolo intermediario, l’applicazione non riportava il codice fiscale del fornitore causando uno scarto al momento del controllo telematico.

28 settembre 2016 - versione 09.05

Unico SP / 2016

  • Stampe di verifica: aggiunta la stampa di verifica per la disciplina delle società di comodo riparametrata sugli ultimi 5 anni.
  • Quadro FC: nel campo FC1 colonna 9 è stato rimosso il codice 6 (controllo CFC esercitato da una persona fisica anche attraverso i voti spettanti ai familiari) non più esistente. Per chi avesse scelto tale casistica (rilevata comunque da uno scarto telematico) sarà necessario rientrare nel quadro e optare per uno degli altri codici disponibili (1,2,3,4,5,7).

Versamenti / 2016

  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con modello F24 in base alla risoluzione 73/E del 13 settembre 2016.

Unico PF / 2016

  • Quadro FC: nel campo FC1 colonna 9 è stato rimosso il codice 5 (controllo CFC esercitato da soggetto non titolare d’impresa) non più esistente. Per chi avesse scelto tale casistica (rilevata comunque da uno scarto telematico) sarà necessario rientrare nel quadro e optare per uno degli altri codici disponibili (1,2,3,4,6,7). Risolto inoltre il problema della mancata indicazione, sia in stampa che nel telematico della casella “Esimente” (comunque rilevata dal controllo Entratel).
  • Quadro RR/Sez.II: modificata la gestione del quadro per permettere il solo inserimento di Crediti anno precedente/Crediti ante e/o Acconti in assenza di reddito imponibile; sarà necessario selezionare l’apposito flag “sezione II manuale”.

Unico SC / 2016

  • Quadro RQ: corretto il calcolo del rigo RQ85 colonna 4 Imposta sostitutiva della Sezione XXII Assegnazione o cessione di beni ai soci in quanto veniva erroneamente utilizzata l’aliquota dello 0,8% al posto dell’8%. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti per i quali è stato effettuato il calcolo errato. Tale anomalia generava uno scarto bloccante da parte del controllo Entratel.
  • Eccedenza Start-up maggiorazione IRES: modificato, in liquidazione, il calcolo del rigo RS168 colonna 3 Eccedenza Start-up maggiorazione IRES in quanto veniva calcolato anche in assenza della Maggiorazione IRES. L’anomalia veniva comunque segnalata dal controllo Entratel.
  • Quadro FC: nel campo FC1 colonna 9 è stato rimosso il codice 6 (controllo CFC esercitato da una persona fisica anche attraverso i voti spettanti ai familiari) non più esistente. Per chi avesse scelto tale casistica (rilevata comunque da uno scarto telematico) sarà necessario rientrare nel quadro e optare per uno degli altri codici disponibili (1,2,3,4,5,7).
  • Quadro RS: corretta la generazione del file telematico in quanto non veniva inserito nel file il rigo RS85 colonna 1 Anno, Sezione Spese di riqualificazione energetica. L’anomalia veniva comunque segnalata dal controllo Entratel.

IRAP / 2016

  • Stampa ministeriale: corretto l’errore che impediva la generazione del file PDF per il tipo di copia “Tutte le copie di seguito“.

Studi di settore / 2016

  • Nella maschera di compilazione è stato aggiunto il comune di Verderio (LC) ed aggiornato il codice catastale del comune di Lessona (BI).

Unico ENC / 2016

  • Quadro FC: nel campo FC1 colonna 9 è stato rimosso il codice 6 (controllo CFC esercitato da una persona fisica anche attraverso i voti spettanti ai familiari) non più esistente. Per chi avesse scelto tale casistica (rilevata comunque da uno scarto telematico) sarà necessario rientrare nel quadro e optare per uno degli altri codici disponibili (1,2,3,4,5,7).

23 settembre 2016 - versione 09.04

AutoEntratel / 2016

  • Controlli unico 2016 versione 1.1.6 del 22/09/2016
    • Modello Unico PF versione 1.0.7 del 22/09/2016
      • E’ stato aggiornato il controllo relativo al quadro FC in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche
    • Modello Unico SP versione 1.0.5 del 22/09/2016
      • E’ stato aggiornato il controllo relativo al quadro FC in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche
    • Modello Unico SC versione 1.0.5 del 22/09/2016
      • E’ stato aggiornato il controllo relativo al quadro FC in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche
      • E’ stato aggiornato il controllo relativo al rigo RN4, col. 1 e 2 in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche
      • E’ stato aggiornato il controllo relativo al rigo RQ62, col. 1 in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche
    • Modello Unico EnC versione 1.0.5 del 22/09/2016
      • E’ stato aggiornato il controllo relativo al quadro FC in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche
      • E’ stato aggiornato il controllo relativo al rigo RQ62, col. 1 in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche

IRAP / 2016

  • Quadro IP: corretta l’importazione del rigo IP56 Compensi derivanti dall’attività professionale e artistica dal quadro RE dell’Unico SP in quanto veniva proposto il valore comprensivo dei Maggiori compensi derivanti dagli Studi di settore indicati nel quadro RE. Il valore da inserire nel rigo IP56 deve essere al netto di tale maggiorazione e, in fase di stampa, viene sommata la maggiorazione indicata nel quadro IP. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati.

Studi di settore / 2016

  • Risultati – Dettaglio Ricavi: modificata la visualizzazione del rigo ‘Correttivo riferito alla crisi economica’, che in alcuni casi particolari non avveniva correttamente.

Unico SP / 2016

  • Quadro RS-Operatività: Corretto l’errore introdotto con la versione 09.03 che calcolava l’importo del reddito presunto e reddito minimo anche nel caso in cui la società risultasse operativa. Tale errore comportava comunque uno scarto bloccante da parte del controllo telematico. Tale problema si verificava solo nei clienti il cui prospetto è stato modificato e quindi salvato con l’ultima versione del programma distribuita nella giornata di ieri (22/09). Se avete eseguito quest’ultima operazione è sufficiente rientrare nel prospetto dando modifica e salva. Inoltre, nel caso aveste anche ripassato la liquidazione dell’unico con la versione di ieri, sarà necessario ri-liquidare il cliente, in quanto il prospetto soci riportava erroneamente, solo nel campo “reddito per acconti”, l’importo del reddito minimo dal quadro operatività, invece che dall’RN.

Unico ENC / 2016

  • Quadro RI: corretta la stampa del modello ministeriale in cui mancavano i righi RI9 e R11.

22 settembre 2016 - versione 09.03

Unico ENC / 2016

  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta l’anomalia che non stampava/generava il quadro VO nonostante la barratura della relativa casella nel frontespizio. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel.

Unico SC / 2016

  • Quadro RF: corretta la stampa/telematico del rigo RF30 Applicazione IAS/IFRS in quanto in colonna 3 non venivano sommate le colonne 1 e 2. L’anomalia veniva comunque segnalata dalla procedura di controllo Entratel.
  • Erogazioni liberali partiti politici: corretta la stampa/telematico del rigo RS156 in quanto, in caso di consolidato, veniva erroneamente stampata anche la colonna 3 Detrazione. L’anomalia veniva comunque segnalata dalla procedura di controllo Entratel.
  • Quadro operatività: nel caso presentazione dell’istanza dell’interpello, in assenza di risposta positiva e sussistenza delle condizioni per la disapplicazione della disciplina delle società di comodo (codice 3) in relazione dell’IRESIRAP e IVA contemporaneamente, non venivano compilati i righi relativi al reddito presunto e reddito minimo. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante del controllo Entratel. Se ricorre il caso è sufficiente ripassare il quadro dell’operatività.
  • Quadro RN: corretta la stampa/telematico del rigo RN14 colonna 3 Altri crediti d’imposta in quanto il campo deve essere stampato solo in presenza di enti non residenti. L’anomalia veniva comunque segnalata dalla procedura di controllo Entratel.
  • Quadro RI: modificata l’aliquota per il calcolo del rigo RI2 colonna 24 Risparmio d’imposta da 11,5% a 20% come indicato dall’Agenzia delle Entrate nell’Aggiornamento delle specifiche tecniche per la trasmissione del modello Unico Società di capitali 2016 del 14 settembre 2016. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati. Ripassare il quadro per effettuare il calcolo corretto.

Windired base / 2016

  • Aggiornamento banca dati: è stata aggiornata la banca dati degli uffici dell’AdE con i nuovo codice ufficio TZM relativo all’ufficio di Firenze.

Unico SP / 2016

  • Quadro RV sezione I:aggiornato nel rigo RV1 l’elenco della colonna 2 “causa” modificando la descrizione del codice 4 – altre operazioni e rimuovendo il codice 5 non più esistente. L’anomalia veniva rilevata da uno scarto telematico.
  • Creazione file Telematico: corretta l’indicazione del campo RQ092002 che veniva erroneamente inserito con codice RQ092001. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel.
  • Creazione file telematico: corretta la generazione del file nel caso in cui nel quadro AC era presente un fornitore estero non persona fisica. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel

Certificazione Unica / 2016

  • CU 2017: corretto l’errore che impediva di aprire una nuova CU nell’anno 2017.

Unico PF / 2016

  • RP80 detrazioni investimenti in Start UP: aggiunta nella gestione del rigo la colonna 3 PMI, casella da barrare nel caso l’investimento in start UP sia stato effettuato in piccole e medie imprese innovative.
  • Liquidazione: corretta l’anomalia che, in caso di reddito RN1.5 pari a zero, in alcuni casi attribuiva crediti non spettanti derivanti da detrazioni per canoni di locazione. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel.
  • Quadro RW: corretta l’anomalia che, in alcuni casi, arrotondava in maniera errata l’importo dell’IVIE Dovuto sul rigo. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel.

770 Ordinario / 2016

  • Stampa quadro ST: corretta l’anomalia che non permetteva la generazione della stampa del quadro ST del modello ministeriale nel caso in cui la sezione 3 del quadro ST non fosse stata compilata.

Studi di settore / 2016

  • WG40U: corretta la descrizione dell’unità da misura del campo D51.3.

AutoEntratel / 2016

  • Controlli per F24 Telematici versione 4.2.5 del 20/09/2016
    • correzioni riguardanti la modalità di installazione del software.
  • Entratel nuova versione dell’applicazione
    Aggiunti i nuovi modelli:
    • RAR16 Richiesta di rimborso del canone di abbonamento TV
    • APE16 Annullamento Dichiarazione 730 Precompilato 2016
    • IEA00 Rendicontazione addebito del canone TV
    • IEB00 Rendicontazione riscosso del canone TV
    • IEC00 Rendicontazione rimborso del canone TV
    • IPA16 Istanza computo perdite pregresse
    • PEC00 Comunicazione PEC per adempimenti
  • Grafica introdotto un pulsante vicino ai campi password per poter visualizzare e nascondere la password inserita.

IRAP / 2016

  • Liquidazione: corretta la stampa/telematico del rigo IR28 Eccedenza di versamento a saldo in quanto, in alcuni casi, veniva stampato il valore 0 (zero) anche se il campo non era stato compilato. L’anomalia veniva comunque segnalata dal controllo Entratel.

15 settembre 2016 - versione 09.02

Unico SC / 2016

  • Stampa quadro OP: la selezione della casella relativa al Consolidato Nazionale presente nel quadro, pur essendo presente nella stampa, non veniva inserita nel file telematico. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel.
  • Quadro RU: per il codice credito “38 – Recupero SSN” veniva erroneamente calcolato il rigo “RU12 – credito residuo da riportare nella successiva dichiarazione”. L’anomalia veniva comunque segnalata dalla procedura di controllo Entratel.

Studi di settore / 2016

  • WG87U – codice attività 702201 reddito lavoratori autonomi: abilitata la compilazione del quadro G. Dopo l’aggiornamento il programma produrrà un report che indicherà gli eventuali clienti interessati. Per questi sarà necessario rientrare nella maschera di compilazione, aggiungere i dati mancanti ed eseguire il calcolo.
  • WG87U – codice attività 702201: abilitato il calcolo per tale codice attività in quanto veniva erroneamente considerato per la sola acquisizione dei dati. Il report di cui al punto precedente specificherà i clienti rientranti in tale caso, per i quali sarà necessario rientrare nello studio ed eseguire il calcolo.
  • WD33U – codice attività 321309: abilitata la compilazione dello studio WD33U per la sola acquisizione dati.
  • VK28U – codice attività 900309: abilitata la compilazione dello studio VK28U per la sola acquisizione dati.
  • Invio mail: abilitata la precompilazione dell’indirizzo di posta elettronica del cliente nella maschera di invio e-mail per le stampe prodotte dagli Studi di Settore.

Unico PF / 2016

  • Stampa ministeriale: corretta la stampa del Quadro RB che troncava il ‘Codice identificativo del contratto’ a 15 caratteri. Il telematico era corretto.
  • Liquidazione: corretto il calcolo in presenza di soggetti non residenti con familiari a carico ed privi del flag “Non residenti Schumacker”, il quale attribuiva le detrazioni per familiari a carico anche se non spettanti. Tale anomalia generava uno scarto della dichiarazione. All’apertura dell’archivio apparirà un report con l’elenco dei clienti per i quali sarà necessario ripassare la Liquidazione.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta la stampa e generazione telematica del quadro RP che in caso di dichiarazione in perdita e previdenza complementare compilata compilava erroneamente gli importi nei righi da RP27 ad RP31. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel. La liquidazione risultava comunque corretta.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta l’anomalia che in presenza del rigo RP73 causava un errore imprevisto impedendo la stampa e la generazione del file telematico.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta l’anomalia che in presenza di più periodi con sedi INPS diverse riportava lo stesso importo nei righi RR2.32. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta l’anomalia che non stampava/generava il quadro VO nonostante la barratura della relativa casella nel frontespizio. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel.

770 Ordinario / 2016

  • Stampa quadro ST – Sezione 3: corretta l’anomalia che non permetteva di visualizzare la stampa del quadro ST – Sezione 3 nel caso in cui la sezione 1 e la sezione 2 non fossero compilate.
  • Quadro SK – Campo “Sesso”: corretta l’anomalia che non permetteva di visualizzare correttamente la compilazione del campo “sesso”.

AutoEntratel / 2016

  • Modulo di controllo Modelli 770 2016 versione 1.1.2 del 12/09/2016:
    • Modello 770 Ordinario versione 1.1.2 del 12/9/2016:
      È stato previsto come valore ammesso il codici tributo 1040 nella colonna 11 dei righi da ST2 a ST13 del quadro ST.
  • Stampa Dichiarazioni: corretto l’errore che si verificava quando si cercava di stampare una dichiarazione degli Unici 2016.
  • Moduli di controllo F24 versione 4.2.4 del 14/09/2016
    • adeguamento a quanto previsto dalla Risoluzione n. 73 del 13/09/2016.
  • Moduli di controllo CNM 2016 versione 1.0.1 del 14/09/2016
    • è stato aggiornato il controllo relativo al rigo CS17, col. 10 in presenza di più moduli.
  • Moduli di controllo Unico 2016 versione 1.1.5 del 14/09/2016
    • Modello Unico PF:
      • è stato aggiornato il controllo relativo al rigo RN33, col. 2 in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche;
      • è stato aggiornato il controllo relativo al rigo RX64, coll. 3 e 4 in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche;
      • sono stati aggiornati i controlli relativi al quadro LM in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche.
    • Modello Unico SP:
      • è stato aggiornato il controllo relativo al rigo RN21 in presenza del rigo RH12, col. 2;
      • Quadro RT: è stato aggiornato il controllo relativo al campo RT092005 e RT066001
    • Modello Unico SC:
      • è stato aggiornato il controllo relativo al rigo RX44, col. 7 in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche.
    • Modello Unico EnC:
      • è stato aggiornato il controllo relativo al rigo RX44, col. 7 in conformità a quanto previsto dall’aggiornamento delle specifiche tecniche.
  • Moduli di controllo IRAP 2016 versione 1.0.3 del 14/09/2016
    • corretto il controllo per i quadro IP, IQ e IE in presenza di Patent box;
    • corretto il controllo della ripartizione territoriale estero;
    • corretto il codice aliquota per la regione Umbria;
    • corretto la segnalazione E-27 nella fase di creazione del file.
  • Controlli telematici abilitato il controllo per i telematici del Bollo Virtuale (BOV)

IRAP / 2016

  • Stampa ministeriale/Telematico: corretto l’errore che impediva la generazione del file telematico e delle stampe in caso di dichiarazioni IRAP correttive/integrative.

770 Semplificato / 2016

  • Telematico: corretto un errore di allineamento dei dati del campo SY007002 (Codice fiscale del creditore pignoratizio). 
    Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel.

08 settembre 2016 - versione 09.01

Variazioni IVA / 2016

  • Corretta l’anomalia nel campo “paese estero” che caricava il dato errato.

Unico PF / 2016

  • Quadro RH: aggiunta la casella “Reddito per acconti maggiore causa maxi ammortamento (RN61)”.
    Qualora il reddito per acconti fosse superiore a causa di tale tipologia di costi sarà necessario barrare tale casella al fine di ottenere la corretta esposizione dei campi RN61 e RN62 nella stampa e nel telematico. 
    Il programma all’apertura fornirà un report con l’indicazione dei clienti potenzialmente interessati, cioè coloro che hanno in RH un reddito per acconti più alto del reddito normale; qualora si decida di barrare la nuova casella sarà necessario riliquidare la dichiarazione. Si precisa che l’aggiornamento riguarda solo la generazione della stampa/telematico dei suddetti campi, il calcolo degli acconti in liquidazione teneva già conto del maggior reddito per acconti dell’RH.
  • RN13: corretto il calcolo delle detrazioni nel caso di RP con spese per addetti all’assistenza personale (codice 8.15) e reddito complessivo maggiore di 40.000 euro. Il programma attribuiva una detrazione minore della spettante, in quanto, invece dell’importo di tale spese, toglieva sempre la franchigia. L’anomalia veniva rilevata dallo scarto telematico. Verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare ed eventualmente, se la dichiarazione terminava a debito, indicare l’eccedenza di versamento in RX.
  • Quadro RS: corretta l’anomalia che non riportava sulla stampa e nel telematico il campo RS284 colonne 1, 2 o 3 pur essendo presente l’importo totale nella colonna 4.

Unico SP / 2016

  • Frontespizio: corretta l’anomalia che non riportava in stampa/telematico le caselle “invio altre comunicazioni telematiche all’intermediario” e “ricezione altre comunicazioni telematiche” pur essendo presenti nel quadro “dati cliente”.
  • Quadro RF: corretta l’anomalia che in caso di modifica successiva del quadro inseriva nel campo RF21.3 “ammortamenti non deducibili” la sommatoria dei campi 21.1 e 21.2 senza considerare i righi di dettaglio. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report dei clienti interessati dall’anomalia per i quali sarà necessario verificare se sussista realmente il problema.
    Il problema poteva essere presente anche nelle dichiarazioni 2015, ed è stato predisposto un report separato per esse.

AutoEntratel / 2016

  • Modulo di controllo IVA 2016 versione 1.0.2 del 01/09/2016
    • Il controllo del campo VE031001, che prevede l’obbligatoria presenza del quadro VI, da bloccante diventa controllo di rispondenza
  • Modulo di controllo F24 versione 4.2.3 del 07/09/2016:
    • adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n. 67 del 03/08/2016 e n. 70 del 08/08/2016.
  • Apertura ricevute migliorato il controllo in caso di inserimento di password errata.

IVA / 2016

  • Quadro VK: è stata aggiunta la possibilità di compilare l’attestazione di cui al rigo VX4.9 per le società partecipanti all’IVA di gruppo (circolare dell’Agenzia Entrate 27.10.2015, n. 35/E).

Unico SC / 2016

  • Stampa ministeriale Quadro RU: nella stampa del rigo RU1 non veniva indicata la descrizione del credito d’imposta. Tale dato non doveva comunque essere indicato nel file telematico.

Windired base / 2016

  • Decreto 01/09/2016 – aree terremotate: è possibile stampare una lista dei clienti residenti nelle aree terremotate di cui all’allegato 1 del Decreto del 01/09/2016; la stampa è accessibile dal menù “Stampe” – ”Di Verifica” – “Elenchi” – “Elenco clienti aree terremotate 2016”.

Consolidato / 2016

  • Stampa modello CNM: il rigo NF31.4 non veniva stampato. Tale errore veniva comunque evidenziato dal programma di controllo Entratel.

IRAP / 2016

  • Aliquota IRAP: corretta nella banca dati l’aliquota IRAP con codice M2 relativa della regione Toscana (Maggiorazione di aliquota dello 0,30 per cento per gli esercizi pubblici e commerciali e i circoli privati in cui vi sia offerta di apparecchi di cui all’art. 110, comma 6, del regio decreto n. 773/1931) il cui valore corretto era 4,20 invece di 4,00.

31 agosto 2016 - versione 08.02

770 Ordinario / 2016

  • Stampa e telematico: corretta la generazione del quadro SF in cui non veniva riportato il comune del percipiente. L’errore generava uno scarto.

Unico PF / 2016

  • Quadro RC: corretta l’imputazione degli importi nel quadro, in quanto Entratel li vuole arrotondati. L’anomalia poteva generare uno scarto della dichiarazione. In tale caso sarà necessario ripassare il quadro e riliquidare la dichiarazione.
  • Stampa ministeriale: corretta la stampa del frontespizio, che non barrava la casella “Ricezione altre comunicazioni telematiche”.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta la stampa del quadro RP che in alcuni casi non stampava il rigo con codice 37 nei righi da RP8 ad RP14, generando uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta la stampa del campo (calcolato) RR2.26 che in presenza di alcuni casi di arrotondamento, produceva lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico.

730 / 2016

  • Generazione telematico: corretta la generazione del file nel caso di modello integrativo di tipo 3. Tale anomalia comportava uno scarto bloccante dal controllo Entratel.

AutoEntratel / 2016

  • Controlli F24 versione 4.2.2 del 08/08/2016:
    • adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n. 50 del 24/06/2016 e n. 62 del 26/07/2016.
  • Moduli di controllo Unici versione 1.1.4 del 29/08/2016:
    • Modello Unico PF:
      • è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.3 della procedura relativa agli studi di settore.
    • Modello Unico SP:
      • è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.3 della procedura relativa agli studi di settore.
    • Modello Unico SC:
      • è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.3 della procedura relativa agli studi di settore.
    • Modello Unico EnC:
      • è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.3 della procedura relativa agli studi di settore;
      • Quadro RA – è stato corretto il controllo dell’imponibile del reddito dominicale.
  • Modulo di controllo Studi di Settore/Parametri versione 1.0.3 del 29/08/2016
    • Per 21 studi di settore applicabili alle attività di lavoro autonomo con modello di stima “a costi” (11 del comparto dei professionisti, risultando escluso lo studio VK28U, e 10 del comparto dei servizi) è stato inserito un controllo, all’interno del calcolo del correttivo di quinto livello (correttivo congiunturale individuale), per il numero di soci o associati dichiarati dal contribuente nel Quadro T. In particolare è previsto che il numero dei soci o associati non possa essere inferiore a 1, coerentemente con il controllo previsto in fase di compilazione del campo omologo del Quadro A degli stessi studi, presente nelle versioni di GERICO applicabili alle annualità di imposta 2012, 2013 e 2014.
  • Apertura ricevute corretto un errore che in casi particolari poteva portare ad un ciclo infinito e bloccare il programma.

Consolidato / 2016

  • Stampa ministeriale CNM: in alcuni casi il quadro CS non veniva stampato. Il diagnostico Entratel segnalava comunque l’errore.

IRAP / 2016

  • Telematico Irap 2015: corretta l’emissione del telematico che in caso di presenza di errori contabili nel quadro IS, generava lo scarto della dichiarazione.

Unico SC / 2016

  • Stampa ministeriale: corretta la stampa dei campi percentuale della sezione VII del quadro TN.
  • Quadro GN: Aggiunta la possibilità di inserire nella seconda pagina della liquidazione il campo “Interpello” con codici 1 e 2 per la Consolidante.

770 Semplificato / 2016

  • Stampa e telematico: corretto l’errore per il quale, in caso di singolo intermediario, l’applicazione non riportava il codice fiscale del fornitore causando uno scarto al momento del controllo telematico.

IMU-TASI / 2016

  • Gestione terreni: corretto l’errore del caricamento dei dati dall’anagrafica dei terreni introdotto con la versione 08.01.

05 agosto 2016 - versione 08.01

Unico SC / 2016

  • Stampa ministeriale: corretta la stampa ministeriale del quadro GN in quanto non venivano numerati correttamente i modelli successivi al primo.
  • Deduzione ACE: corretto il calcolo del rigo RS113.7 Minor importo in quanto, in presenza di periodi d’imposta a cavallo d’anno e con un totale giorni pari a 366, rapportava il Minor importo al numero di giorni calcolati e non a 365. Tale situazione generava uno scarto Entratel della dichiarazione.
  • Stampa ministeriale: corretta la stampa ministeriale in quanto le caselle RU ed RJ venivano invertite. Il telematico veniva generato correttamente.

770 Semplificato / 2016

  • Stampa: aggiunta la data di approvazione del modello e la denominazione del cliente sulla spalla del modello.
  • Quadro SY – sez.4: resi non obbligatori i campi nome, data di nascita e sesso, in modo da permettere l’inserimento di figure giuridiche.

770 Ordinario / 2016

  • Stampa: aggiunta la data di approvazione del modello e la denominazione del cliente sulla spalla del modello.
  • 770 ordinario 2017: corretta l’anomalia che non permetteva l’eliminazione della dichiarazione.
  • 770 ordinario – quadro SO: corretta l’anomalia che non permetteva l’eliminazione dei soggetti dal relativo elenco.

AutoEntratel / 2016

  • Entratel applicazione versione 5.6.0 del 25/07/2016: la nuova versione risolve alcuni problemi rilevati in fase di autenticazione delle forniture relative al modello 73C/2016 (Comunicazione dei dati rettificati da parte del Caf o del professionista abilitato nei casi in cui il contribuente non intende presentare una dichiarazione rettificativa – art. 39, comma 1 lett. a) del d.lgs. 09/07/1997 n. 241).
  • Nuovi controlli Dichiarazioni versione 1.1.3 del 02/08/2016:
    • Aggiornamento controlli Unico PF versione 1.0.4: è stato aggiornato il calcolo relativo all’addizionale comunale dei comuni di Arsoli (RM), Taverna (CZ) e Trecase (NA).

IMU-TASI / 2016

  • Aliquote personalizzate: aggiunte le stampe di verifica IUC Aliquote personalizzate -> Elenco clienti con personalizzazioni e Aliquote personalizzate -> Elenco.

Studi di settore / 2016

  • Aggiornamento Gerico: la versione 1.0.6 del 02/08/2016 prevede le seguenti modifiche rispetto alla versione precedente:
    • per 21 studi di settore applicabili alle attività di lavoro autonomo con modello di stima “a costi” (11 del comparto dei professionisti, risultando escluso lo studio VK28U, e 10 del comparto dei servizi) è stato inserito un controllo, all’interno del calcolo del correttivo di quinto livello (correttivo congiunturale individuale), per il numero di soci o associati dichiarati dal contribuente nel Quadro T. In particolare è previsto che il numero dei soci o associati non possa essere inferiore a 1, coerentemente con il controllo previsto in fase di compilazione del campo omologo del Quadro A degli stessi studi, presente nelle versioni di GERICOapplicabili alle annualità di imposta 2012, 2013 e 2014.
      Gli studi interessati sono:
      • Studi professionisti: VK26U, VK27U, VK30U, WK08U, WK10U, WK16U, WK19U, WK20U, WK22U, WK56U, YK21U
      • Studi servizi: VG41U, VG91U, VG93U, VG94U, VG99U, WG53U, WG73B, WG82U, WG87U, YG74U

Unico PF / 2016

  • Addizionali Regionali: corretto il calcolo dell’addizionale regionale IRPEF per i residenti in Lazio con reddito maggiore di 50.000 euro e con 3 o più figli a carico. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti interessati dall’anomalia, per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione.
  • Addizionali Comunali: con circolare dell’Agenzia delle entrate del 02/08/2016 sono state aggiornate le aliquote dei comuni di Arsoli (A446), Taverna (L070), Trecase (M280). All’apertura dell’archivio verrà visualizzato un report con la lista dei clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare.
  • Dati cliente: aggiornata la lista relativa ai beneficiari del 5×1000.

27 luglio 2016 - versione 07.04

770 Ordinario / 2016

  • Elenco clienti menù stampe e telematici: risolta l’anomalia che non permetteva di visualizzare nel menù di scelta “selezione clienti” SOLO i contribuenti interessati dal filtro correttive e integrative.
  • Quadro SF: corretto un’errore nel caricamento dei comuni esteri.
  • Stampa e telematico: corretto l’errore che generava uno scarto bloccante nel caso in cui il rappresentante della società estera è egli stesso una figura estera.

AutoEntratel / 2016

  • Invio telematici: corretto l’errore che causava l’errata lettura dell’esito di invio ed il conseguente salvataggio dell’invio dei file IRAP.
  • Nuova versione dell'applicazione Entratel - 5.6.0 del 25/07/2016: la nuova versione risolve alcuni problemi rilevati in fase di autenticazione delle forniture relative al modello 73C/2016 (Comunicazione dei dati rettificati da parte del Caf o del professionista abilitato nei casi in cui il contribuente non intende presentare una dichiarazione rettificativa - art. 39, comma 1 lett. a) del d.lgs. 09/07/1997 n. 241).
  • Nuovi controlli F24 versione 4.2.1 del 25/07/2016:
    • adeguamento a quanto previsto dalla Risoluzione n. 56 del 19/07/2016.
    • adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n. 57 del 20/07/2016, n. 59 del 21/07/2016 e n. 60 del 22/07/2016.

770 Semplificato / 2016

  • Importazione da telematico: corretta la procedura di importazione da telematico che non importava il campo SX001003.

Unico PF / 2016

  • Telematico: corretta l’anomalia che, in presenza di ricalcolo degli acconti, generava uno scarto della dichiarazione a causa dell’assenza dei campi RP501-RP509.
  • Quadro RP: corretto il codice da RP33 in RP34 del campo ‘Quota investimenti in start up’, che veniva erroneamente visualizzato nel elenco della videata ‘Altre detrazioni (sezione VI)’ del quadro.
  • Quadro RS: per adeguamento alle specifiche telematiche, aggiunto un flag nel quadro LM da selezionare esclusivamente nel caso in cui il contribuente non abbia alcun dato da inserire ai fini degli ‘Obblighi informativi’ righi RS374-RS381.
  • Liquidazione: corretta l’anomalia che, in presenza di ‘Deduzioni StartUp’, invertiva i campi RN47.31 ed RN47.33. In caso di invio telematico tale anomalia generava uno scarto della dichiarazione.
  • Stampa ministeriale-Telematico: corretta la stampa del Quadro RR (campi RR2.35 e RR2.36). L’anomalia generava uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta la stampa del quadro RP che in presenza di soli Investimenti Startup (RP80) non veniva stampato, generando uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico.
  • Quadro RP – Spese recupero edilizio(sez. III): abilitato il messaggio di avviso del superamento del limite di spesa in presenza di più spese di recupero edilizio.

Unico SP / 2016

  • Quadro RS: risolta l’anomalia che in sede di stampa e telematico riportava erroneamente nei campi RS7.2 e RS8.2 oltre alle sopravvenienze anche le plusvalenze inserite già nei campi RS7.1 e RS8.1. In caso di invio telematico tale anomalia generava uno scarto della dichiarazione.

IRAP / 2016

  • Telematico: corretta la generazione del file telematico nel caso di tipo fornitore 01 Proprie dichiarazioni con Internet in quanto il controllo Entratel scartava il file segnalando un errore di conformità allo schema.

Consolidato / 2016

  • Quadro CS: nei dati relativi alle società facenti parte del consolidato è stata inserita la gestione della sezione relativa alle “Spese per interventi su edifici ricadenti nelle zone sismiche”.
  • Quadro NR/NE: corretta la memorizzazione, in fase di liquidazione, dei dati relativi ai quadri NE/NR. Tale anomalia di gestione portava alla segnalazione di un errore da parte del diagnostico Entratel: se si presentasse il caso è sufficiente riliquidare la dichiarazione.

Versamenti / 2016

  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 53/E, 56/E, 57/E, 59/E e 60/E.

IMU-TASI / 2016

  • Gestione aliquote personalizzate: aggiunta la possibilità di creare aliquote e detrazioni personalizzate al fine di poter gestire i casi particolari delle delibere comunali non gestibili con i filtri presenti in Gestione banche dati. Per accedere alla gestione delle personalizzazioni cliccare sul menù Gestione->IUC->Gestione aliquote personalizzate. Per ogni personalizzazione si consiglia di inserire nel campo descrizione un breve riferimento al comune, al tipo di caso particolare e all’aliquota, e poi associare le aliquote previste dalla delibera comunale. 
    Tali personalizzazioni potranno poi essere collegate nell’anagrafica del singolo fabbricato interessato, nella scheda Dati IMU/TASI, creando una variazione a partire dall’1/1/2016.
    La tipologia IMU/TASI va sempre indicata, anche in presenza di personalizzazioni.

Unico SC / 2016

  • Stampa ministeriale/telematico: corretta la stampa del rigo RN7 colonna 2 Aliquota ridotta in quanto non venivano stampati i decimali.

21 luglio 2016 - versione 07.03

Unico SC / 2016

  • Liquidazione GN: corretto il calcolo del rigo GN15 colonna 2 Erogazioni liberali in favore di partiti politici in quanto veniva erroneamente riportata la Detrazione (RS156.3) al posto del totale Erogazioni (RS156.2).
  • Stampa modello USC – Quadro GC: corretta la stampa dei righi GC38, GC39 e GC40 che prima non venivano stampati.
  • Consolidato: corretta la gestione degli Interventi in zone sismiche in quanto i valori inseriti non venivano considerati nel quadro GC.
  • Liquidazione: corretta la gestione della liquidazione in quanto non veniva abilitato il campo RN7 per l’inserimento di un’eventuale aliquota ridotta.

770 Ordinario / 2016

  • Abilitata la funzione che permette l’imputazione rapida relativa alla data di impegno telematico.

Unico PF / 2016

  • Generazione file Telematico – Quadro CE: corretta l’anomalia per cui, in presenza del rigo CE9, si generava uno scarto della dichiarazione.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta l’anomalia per la quale non veniva stampato il quadro RP nel caso di sola presenza di spese d’arredo. L’anomalia generava uno scarto telematico in caso di invio della dichiarazione.
  • Generazione file Telematico: corretto lo scarto telematico nel caso di forzatura (Flag conferma) dell’invio della dichiarazione.

AutoEntratel / 2016

  • Nuovi controlli 730 versione 1.0.2 del 14/07/2016:
    • rimosso errato controllo presenza dei righi da 231 a 245 del prospetto di liquidazione nel caso di dichiarazione integrativa di tipo 1 senza sostituto;
    • aggiornato il controllo relativo alla presenza del mod. 730-4 nel caso di dichiarazione rettificativa in assenza di dati contabili.
  • Corretto un errore nella visualizzazione del menù contestuale della maschera “Clienti”. In alcuni casi poteva verificarsi un’errore di sistema che ne bloccava la visualizzazione.

770 Semplificato / 2016

  • Abilitata la funzione che permette l’imputazione rapida relativa alla data di impegno telematico.
  • Abilitato il 770 Semplificato 2017 per l’inserimento anticipato dei:
    • Dati cliente.
    • Quadro ST/SV.
    • Congruenza ritenute (con i dati degli autonomi presenti nella CU).
  • Dati telematico e Liquidazione: corretto l’errore che impediva l’inserimento dei dati telematico e bloccava il programma durante la liquidazione nel caso in cui non fosse presente anche almeno una CU per il cliente.

Studi di settore / 2016

  • Corretta l’importazione dalla contabilità del rigo F14 per gli studi:
    WD20U,WD21U,WD24U,WD26U,WD27U,WD28U,WD32U,WD33U,WD35U,WD38U,WK08U,WK16U,WD04A,WD04B,WD03U,WD09A,WD09B,WD16U,WD19U.

Unico SP / 2016

  • Stampa Ministeriale: corretto l’errore che impediva la stampa del modello nel caso fosse stato compilato il quadro RU.

13 luglio 2016 - versione 07.02

730 / 2016

  • Generazione di controllo: abilitata le funzione ‘Esegui generazione di controllo’ dal menù contestuale della voce Modello 730 dell’elenco clienti attivabile facendo click con il tasto destro del mouse.

Unico PF / 2016

  • Stampa ministriale/telematico: corretta l’anomalia che nella stampa (e nel telematico) portava gli oneri con codice 8.36 ed 8.37 con il codice ‘99’. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati dall’anomalia.
  • Stampa ministeriale e telematico (Quadro RR): corretta la stampa del campo RR15.9 nel caso il campo ‘Fatturato da LM’ fosse compilato. In caso di invio telematico, l’anomalia generava uno scarto della dichiarazione.
  • Stampa ministeriale: aggiunta la possibilità di abilitare o meno la stampa delle schede per la scelta della destinazione dell’ 8 per mille, 5 per mille e 2 per mille.
  • Quadro RA: risolta l’anomalia che in caso di terreno esposto su più righi con titolo 2 e/o 3 non calcolava correttamente il reddito dominicale imponibile. L’anomalia generava uno scarto telematico. Sarà necessario reimportare il quadro RA dopo l’aggiornamento e riliquidare.
  • Quadro RM rigo RM9: corretto il riporto dell’utilizzo in compensazione dei crediti Inps/ivs relativi all’anno 2015 che riportava anche il credito già tassato nell’Unico 2015.
  • Stampa ministeriale e telematico: corretta la stampa del frontespizio che in alcuni casi non barrava la casella relativa al quadro CR. In caso di invio telematico la dichiarazione veniva scartata.
  • Liquidazione: corretta l’anomalia che, in caso di reddito negativo e presenza di alcune tipologie di oneri deducibili, portava in RN3 un valore nagativo. L’anomalia generava uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico.
  • Cedolare secca: riattivata la stampa dell’elenco clienti con cedolare secca. Menù Stampe->Di verifica->Unico PF->Stampa fabbricati per cedolare secca.
  • Liquidazione: Corretta l’anomalia che in presenza di riprese in diminuzioni relative al maxi-ammortamento non compilava correttamente il rigo RN61. Tale anomalia non produceva alcuno scarto telematico. Gli importi calcolati relativi agli acconti risultavano comunque corretti.
    All’apertura dell’archivio verrà visualizzato un report con l’elenco dei clienti per i quali sarà necessario ripassare la “Liquidazione”.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta la stampa del quadro RX in presenza di ZFU ed eccedenza IRPEF derivante dalla liquidazione inferiore a 13 €.
  • ZFU – Liquidazione: corretto il calcolo dell’imposta nel quadro ZFU della liquidazione che in alcuni non arrotondava l’importo correttamente, generando uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico. Sarà necessario riliquidare, ripassando il quadro ZFU della liquidazione.
  • Stampa Ministeriale/Telematico: corretta la stampa degli oneri detraibili relativi alle spese per attività sportive (codice 16) ed alla frequenza di asili nido (codice 33) che vengono ora accorpate per codice di spesa. In caso di invio telematico l’anomalia generava un avviso, ma la dichiarazione poteva essere inviata comunque.

Studi di settore / 2016

  • Nuova versione Gerico 1.0.5 del 12/07/2016. 
    La versione 1.0.4 ha apportato la seguente modifica:
    per lo studio WG34U è stato sostituito il controllo bloccante “Se i Giorni di apertura nel periodo d’imposta sono compilati allora deve essere compilata almeno una tra le Tariffe dei principali servizi: Taglio capelli – Uomo, Shampoo – Uomo, Taglio capelli – Donna, Messa in piega – Donna, Taglio capelli – Bambino, Shampoo – Bambino” con il seguente: “Almeno una tra le Tariffe dei principali servizi: Taglio capelli – Uomo, Shampoo – Uomo, Taglio capelli – Donna, Messa in piega – Donna, Taglio capelli – Bambino, Shampoo – Bambino deve essere compilata in almeno una unità locale destinata all’esercizio dell’attività (Quadro B)” per permettere il calcolo, in presenza di più unità locali, nel caso in cui, in una delle unità locali, non sia esercitata l’attività mappata dal controllo.
    La versione 1.0.5 prevede le seguenti modifiche rispetto alla versione precedente: 
    per lo studio WG55U è stato adeguato il controllo bloccante tra i campi D06401, relativo all’ammontare dell’ IVA da pro-rata indetraibile parzialmente, e i campi F02201-F02202-F02203-F02204, relativi agli oneri diversi di gestione. Nelle versioni precedenti del software tale controllo puntava erroneamente il campo F00202, relativo agli altri proventi considerati ricavi di cui alla lettera f) dell’art. 85, comma 1, del TUIR, invece che il campo F02202, relativo alle spese per abbonamenti a riviste e giornali, acquisto di libri, spese per cancelleria.
    Le modifiche apportate a GERICO non comportano effetti sui risultati di congruità, di coerenza e di normalità elaborati con le precedenti versioni 1.0.0, 1.0.1, 1.0.2, 1.0.3 e 1.0.4. Le posizioni soggettive elaborate con le precedenti versioni di GERICO non devono quindi essere rielaborate con la versione 1.0.5 del software.
  • Cod. attività 522150: Corretto il tipo compilazione proposta, in quanto da quest’anno è prevista la compilazione dello studio WG96U.

Versamenti / 2016

  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 16/E, 46/E, 51/E e 52/2.

Unico SP / 2016

  • Prospetto soci:risolta l’anomalia che riportava erroneamente nei campi 28d, 28e, una perdita da ZFU anche nel caso di soggetti con quadri RF o RG in perdita e quadro RS-VARIE compilato con o senza la sezione ZFU. Verrà fornito un report con i clienti interessati. Sarà necessario riliquidare e ristampare il prospetto soci.

IRAP / 2016

  • Stampa ministeriale/telematico: corretta la stampa/telematico delle Altre variazioni in aumento dei quadri IQ, IC, IP e IE in quanto, in alcuni casi, veniva erroneamente stampato il codice 3 in assenza del relativo importo. Tale situazione generava uno scarto Entratel della dichiarazione.

Unico ENC / 2016

  • Generazione file telematico: in caso di più dichiarazioni comprese nel file telematico il numero di record di tipo B non era calcolato correttamente. Tale anomalia veniva segnalata dal diagnostico con (*).

Unico SC / 2016

  • Liquidazione: corretto il controllo finale della liquidazione che segnalava una discordanza tra l’eccedenza ACE trasferita e quanto indicato nel quadro IS dell’IRAP (rigo IS85.5).
  • Quadro OP: corretta la stampa ministeriale/telematico delle Sezione III Trasparenza fiscale in quanto, in presenza della sola sezione III, i righi da OP12 a OP15 non venivano stampati.
  • Quadro GN: corretta la stampa ministeriale/telematico del rigo GN16 in quanto le colonne 6, 7 e 8 relative agli Interventi in zone sismiche non venivano stampate.

AutoEntratel / 2016

  • Modulo di controllo IRAP 2016 versione 1.0.2 del 06/07/2016:
    • corretto IR32 e successivi per la gestione del codice AP con aliquota a 8,50 per la regione Sardegna;
    • corretto il controllo della produzione lorda del quadro IC in presenza di Patent-BOX;
    • corretto il controllo della ZFU per accettare i codici 48 e 49.
  • Moduli di controllo F24 Telematici versione 4.1.9 del 06/07/2016
    • adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n. 51 e 52 del 04/07/2016.
  • Moduli di controllo 770 Ordinario e Semplificato versione 1.1.1 del 12/07/2016:
    • 770 Ordinario: è stato previsto come valore ammesso il codice tributo 165E nella colonna 11 dei righi da ST2 a ST13 del quadro ST.
    • 770 Semplificato: è stato previsto come valore ammesso il codice tributo 165E nella colonna 11 dei righi da ST2 a ST13 del quadro ST.
  • Moduli controllo Unico versione 1.1.2 del 12/07/2016
    • Modello Unico PF versione 1.0.3 del 12/07/2016
      Il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.2 della procedura relativa agli studi di settore
      E’ stato aggiornato il controllo del rigo RL4
    • Modello Unico SP versione 1.0.2 del 12/07/2016
      Il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.2 della procedura relativa agli studi di settore
    • Modello Unico SC versione 1.0.2 del 12/07/2016
      Il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.2 della procedura relativa agli studi di settore
      • Quadro RN – E’ stato corretto il controllo software delle colonne 2 e 4 del rigo RN5
      • Quadro RS – E’ stato corretto il controllo software del rigo RS184 colonna 5
      • Quadro RQ – E’ stato corretto il controllo software del rigo RQ62 colonna 3
    • Modello Unico EnC versione 1.0.2 del 12/07/2016
      Il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.2 della procedura relativa agli studi di settore
      • Quadro RG – E’ stato corretto il controllo software del rigo RG2 colonna 2
      • Quadro RN – E’ stato corretto il controllo software del campo RN7 colonna 1
      • Quadro RS – E’ stato corretto il controllo software del campo RS173 colonna 2
      • Quadro RH – E’ stato corretto il controllo software del campo RH14 colonna 2
  • Moduli controllo studi versione 1.0.2 del 12/07/2016

05 luglio 2016 - versione 07.01

Unico SP / 2016

  • Stampa ministeriale/telematico: corretta la stampa/telematico del campo RS11 colonna 8 (‘Casi particolari’) che veniva inserito nella colonna 7. Tale anomalia generava uno scarto Entratel della dichiarazione.

Unico PF / 2016

  • Zone Franche Urbane: se l’agevolazione concessa dal MISE, indicata in RS-Varie ZFU, è inferiore al calcolato in liquidazione sulla base del reddito esente indicato in RS, tale reddito va riparametrato in modo da fornire la stessa agevolazione concessa, come da istruzioni a pag 49 del III fascicolo UPF (“Se l’agevolazione determinata sul reddito come sopra calcolato non trova capienza nell’ammontare delle risorse assegnate dal MISE, a seguito della presentazione dell’istanza, il reddito da indicare in questa colonna deve essere ridotto in misura corrispondente all’agevolazione fruibile.”)

730 / 2016

  • Telematico quadro F: corretta l’esposizione nel file telematico del campo F4 colonna 1 ‘Codice regione’ nei casi in cui veniva scartato dal controllo Entratel causa la presenza degli zeri a sinistra.
  • QuadroA: corretto il calcolo del reddito agrario imponibile e dei redditi per acconti dei titoli 5 e 10 per i contribuenti IAP. Tale anomalia generava uno scarto della dichiarazione in fase di controllo telematico.
  • Telematico 730/4: corretta la generazione del file telematico del modello 730/4 che veniva scartato dal controllo per un errore sullo schema.

AutoEntratel / 2016

  • Controllo IVT16 versione1.1.0 del 01/07/2016 del controllo formale di tali documenti.

    Rispetto alla versione precedente sono state apportate le seguenti variazioni:
    adeguamento alla modifica delle specifiche tecniche per accettare il valore 8 nei campi Erogazione prioritaria del quadro TD e del quadro TE.

Unico SC / 2016

  • Stampa ministeriale/telematico: corretta la stampa/telematico del campo RS113.10 Rendimento attribuito ACE in quanto veniva inserito l’importo con il separatore dei decimali generando uno scarto Entratel della dichiarazione.

Certificazione Unica / 2016

  • Stampa abilitata la stampa del modello sintetico per le CU sostitutive.

Unici / 2016

  • Zone Franche Urbane: migliorata la gestione dei crediti derivanti dalla Zone Franche Urbane.

30 giugno 2016 - versione 06.08

730 / 2016

  • Stampa ministeriale: abilitata la possibilità si escludere dalla stampa il modello 730-3 e le scelte dal modello 730-1.
  • Stampa ministeriale e telematico: corretta l’esposizione del rigo 151 ‘ Residuo crediti d’imposta per negoziazione e arbitrato’ e del rigo 238 ‘Cedolare secca locazioni’ del prospetto di liquidazione che venivano segnalati errati dal controllo ministeriale.
  • Stampa ministeriale:
    • nella dichiarazione congiunta vengono ora stampati i dati del coniuge nel campo firma, a lato della dichiarazione e nel campo codice fiscale in alto nei moduli;
    • nel campo firma dell’intermediario appare ora il nome del responsabile del CAF o del professionista abilitato.
  • Quadro K: corretta la generazione del file telematico nei casi di importi con decimali e/o assenza della provincia dell’ufficio provinciale dell’agenzia.
  • Quadro E: corretta l’esposizione in stampa e nel file telematico della casella rateizzazione.
  • Liquidazione altri redditi: corretto il calcolo del rigo 27 della liquidazione nel caso di presenza nel quadro C di ‘Altri redditi’. La dichiarazione veniva scartata dal controllo telematico.

Unici / 2016

  • Gestione ZFU: attivata la gestione dei crediti d’imposta derivanti dalle zone franche urbane con il relativo riporto automatico dalla liquidazione di UPFUSCIRAP (di tutti gli unici) nei versamenti e l’indicazione dell’eventuale eccedenza nei righi RX e IR. Sono inoltre stati aggiunti nel prospetto soci delle società di persone i campi relativi all’agevolazione ZFU, nel caso in cui questa fosse stata attribuita dal provvedimento del MISE alla società: ovviamente dopo la compilazione del quadro RS-Varie (ZFU) va riliquidata la relativa dichiarazione per ottenere il prospetto soci corretto. Tale dato non viene automaticamente riportato nel quadro RS-Varie (ZFU) del socio ma dovrà essere integrato manualmente. Si avvisa che in questo momento la procedura ENC ancora non gestisce le ZFU.
  • Quadro RS-Canone RAI: aggiunta la gestione obbligatoria dei campi “Comune, provincia, codice catastale comune, Frazione indirizzo e categoria” così come da specifiche telematiche.

Unico SP / 2016

  • RS47: corretto l’errore che in caso di compilazione della sezione “Canone RAI” non riportava in stampa e nel telematico l’RS47. La segnalazione veniva rilevata dallo scarto Entratel.
  • RU: aggiunti nella sezione I i codici crediti nuovi 87, 93, da A4 a A8, B2, B3, da B5 a B9, C2.
  • Quadro RS sezione ZFU: aggiunti nella sezione RS-ZFU 3 campi nuovi per consentire l’inserimento dell’agevolazione ricevuta dal MISE (al suo relativo utilizzo per acconti e alla differenza) in modo da poter riportare tali importi ai soci. Per chi avesse già compilato in precedenza il quadro verrà fornito un report con i clienti interessati. Sarà necessario ripassare il quadro per inserire i dati nuovi e riliquidare per ottenere il prospetto soci corretto.
  • Credito IRAP in USP: corretta l’anomalia che nel tabellone finale dell’USP non limitava il credito IRAP se minore o uguale a 10 euro. Tale credito veniva riportato pertanto in F24 e utilizzato. Sarà necessario riliquidare. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati.
  • Quadro RS-Varie: aggiunta la stampa di verifica della sezione relativa alla ZFU.
  • Prospetto soci: aggiunti 3 campi relativi all’agevolazione ricevuta dal MISE (concessa, utilizzata pro acconti e differenza) al fine del corretto riporto ai soci. Sarà necessario riliquidare (dopo aver compilato tali campi nella sezione ZFU del quadro RS-Varie e ristampare il prospetto soci. Attenzione: si avvisa che le istruzioni del modello USP non prevedono tra i campi obbligatori da fornire nel prospetto soci tale voce, ma la modifica si rende necessaria per fornire ai soci il corretto riporto del credito concesso alla società di persone dal MISE.

Studi di settore / 2016

  • WG87U: Corretta la descrizione del rigo D07 che risultava erroneamente uguale al rigo D06.
  • Nuova versione Gerico 1.0.3 del 27/06/2016: per lo studio WG39U è stata rimossa un’anomalia nella struttura della “Territorialità del livello medio delle retribuzioni definita su dati degli studi di settore” che inibiva il calcolo in riferimento a posizioni con nuovi Comuni istituiti nel 2015.
  • Risultati: Corretta la visualizzazione dell’importo relativo al campo “Ricavo di riferimento per l’adeguamento”. Si precisa che il valore dell’adeguamento proposto rimane corretto.

IMU-TASI / 2016

  • Dichiarazione IMU-TASI/ENC: Corretta la visualizzazione dell’opzione “ok per la stampa”.

Unico PF / 2016

  • Prospetto ripartizione utili: corretta la stampa del reddito per acconti.
  • Stampa ministeriale/telematico: corretta la stampa del campo RP33.1 che veniva erroneamente allineato a sinistra, generando uno scarto in fase di invio del file telematico.
  • Quadro RR-IVS: corretta la gestione del campo ‘Contributi versati sul minimale’ che non memorizzava eventuali modifiche apportate dall’utente.

AutoEntratel / 2016

  • Controlli F24 – versione 4.1.8 del 28/06/2016:
    • adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n.47 del 22/06/2016 e n.48 del 23/06/2016;
    • adeguamento a quanto previsto dalla Risoluzione n. 49 del 24/06/2016.
  • Moduli Controllo Unico 2016 versione 1.1.1 del 27/06/2016 relativo alle dichiarazioni 2016 contenente i moduli di controllo dei seguenti documenti:
    • Modello Unico PF versione 1.0.2 del 27/06/2016:
      il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.1 della procedura relativa agli studi di settore;
      è stato aggiornato il calcolo relativo all’addizionale comunale dei comuni di Alife (CE), Ceriano Laghetto (MB) e Quindici (AV);
      è stato eliminato il controllo errato relativo al campo RR15;
      è stato aggiornato il controllo relativo al campo RS140 la cui mancata compilazione non veniva evidenziata in caso di assenza del quadro RS.
    • Modello Unico SP versione 1.0.1 del 27/06/2016:
      il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.1 della procedura relativa agli studi di settore;
      è stato aggiornato il controllo relativo alla verifica delle condizioni di operatività.
    • Modello Unico SC versione 1.0.1 del 27/06/2016:
      il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.1 della procedura relativa agli studi di settore;
      • Quadro RN – è stato corretto il controllo software del rigo RN5 colonna 3;
      • Quadro RS – è stato corretto il controllo software del rigo RS114 colonna 2 (operatività);
      • Quadro RQ – è stato corretto il controllo software del rigo RQ62 colonna 1.
    • Modello Unico EnC versione 1.0.1 del 27/06/2016:
      il modulo di controllo è stato aggiornato per consentire l’esecuzione del controllo con la versione 1.0.1 della procedura relativa agli studi di settore;
      • Quadro RN – è stato corretto il controllo software del campo RN7;
      • Quadro RB – è stato corretto il controllo software del campo RB2 colonna 10;
      • Quadro RT – è stato corretto il controllo software del campo RT92 colonna 5 (Arrotondamento).
    • <
    • Modulo di controllo Studi di Settore/Parametri versione 1.0.1del 27/06/2016:
      • Per lo studio WG39U è stata rimossa un’anomalia nella struttura della “Territorialità del livello medio delle retribuzioni definita su dati degli studi di settore” che inibiva il calcolo in riferimento a posizioni con nuovi Comuni.
      • Modificato il controllo relativo al rigo F33 del modello dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore con il rigo VE25 dell’ IVA come di seguito riportato: “Il rigo F33 del modello dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore deve essere uguale al rigo VE25 dell’IVA, ad esclusione dei soggetti che hanno barrato la casella relativa al rigo F30 e/o hanno compilato il rigo VE38 dell’IVA”.
      • Modificato il controllo relativo al rigo P28 campo 1 del modello dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri con il rigo dell’IVA VE25 come di seguito riportato: “Il rigo P28 campo 1 del modello dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri deve essere uguale al rigo VE25 dell’IVA ad esclusione dei soggetti che hanno barrato la casella relativa al rigo P25 e/o hanno compilato il rigo VE38 dell’IVA”.
      • Modificato il controllo relativo al rigo P26 del modello dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri con il rigo dell’IVA VE50 come di seguito riportato: “Il rigo P26 del modello dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri deve essere uguale al rigo VE50 dell’IVA ad esclusione dei soggetti che hanno barrato la casella relativa al rigo P25”.
    • Moduli di controllo RLI versione 1.1.2 del 24/04/2016:
      • Modifica uffici territoriali

    IVA / 2016

    • Modello IVA TR: aggiornata la gestione con la modifiche pubblicate dall’Agenzia delle Entrate il 21/06/2016.

    IRAP / 2016

    • Quadro IS: corretta la stampa/telematico del campo IS19 Deduzioni – Sez.III Società di comodo in quanto non venivano sommate tutte le deduzioni indicate nel quadro IP. Il calcolo del Valore della produzione era corretto e il controllo entratel scartava la dichiarazione. Non è necessario riliquidare la dichiarazione.
    • Maggiori ricavi studi di settore: corretta la stampa/telematico dei Maggiori ricavi in quanto non venivano stampati tra le Altre variazioni in aumento (codice 3) dei quadri IQ, IP, IE e IC. Il calcolo del valore della produzione era comunque corretto ed il controllo Entratel scartava la dichiarazione.
    • Stampa ministeriale: qualora si scelga di inserire nel campo firma il nome del dichiarante, ora
      • viene inserito il rappresentante legale nel caso non si tratti della dichiarazione di una persona fisica;
      • il nome dell’intermediario contiene sempre il testo “XXX” (il nome dell’intermediario non è presente nel file telematico) e non più i dati del dichiarante.

    Certificazione Unica / 2016

    • Congruenza ritenute: corretto il calcolo della congruenza ritenute in presenza di CU sostitutive. In casi particolari non venivano conteggiati tutti i versamenti presenti nelle dichiarazioni sostitutive.
    • Cestino: corretto un’errore (introdotto con la versione precedente) che impediva la cancellazione del modello.

    770 Semplificato / 2016

    • Stampa: corretta la stampa del campo “Sesso” del sostituto in cui veniva scritto 1 al posto di una X di marcatura.

22 giugno 2016 - versione 06.07

Unico PF / 2016

  • Quadro RBATTENZIONE – Per un errore tecnico la modifica non è uscita con la versione 6.6 come indicato in circolare; la versione in ASP è invece già corretta.
    Corretta l’anomalia introdotta con la versione 6.5 che calcolava erroneamente gli importi per i righi con utilizzo ‘2’. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con la lista dei clienti potenzialmente interessati da tale anomalia, per i quali si consiglia di reimportare dall’anagrafica fabbricati.

22 giugno 2016 - versione 06.06

Quadri Condivisi / 2016

  • Importazione Unico/Irap da anno precedente: migliorata la maschera di scelta della dichiarazione di origine. Ora viene visualizzata anche la data della cartella storica di riferimento in modo da poter identificare correttamente l’origine anche in presenza di più dichiarazioni dello stesso tipo.

IMU-TASI / 2016

  • Dichiarazione IMU-TASI/ENC: Corretta la stampa del campo Valore, esponendo sempre la base imponibile annuale. Tale correzione risolve lo scarto bloccante nel telematico che si generava in caso di variazione di cessazione dell’immobile.

Unico PF / 2016

  • Quadro RB: corretta l’anomalia, introdotta con la versione 6.5, che calcolava erroneamente gli importi per i righi con utilizzo ‘2’. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con la lista dei clienti potenzialmente interessati da tale anomalia, per i quali si consiglia di reimportare dall’anagrafica fabbricati.

21 giugno 2016 - versione 06.05

Unico PF / 2016

  • Quadro RH: Reso obbligatorio il campo ‘Tipo partecipazione’.
  • Imposte: corretta l’anomalia che, in caso di crediti da LM ed assenza del quadro di riferimento, portava il credito nei versamenti con codice imposta errato.
  • Quadro RR-IVS: corretta l’anomalia che calcolava comunque gli acconti per redditi inferiori al minimale ed ‘Opzione per le agevolazioni previdenziali’.

IRAP / 2016

  • Quadro IS: corretta la gestione del campo IS80-83 colonna 5 Aliquota Zone franche urbane in quanto venivano arrotondati automaticamente i valori inseriti.

Versamenti / 2016

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 45/E.

Unico SP / 2016

  • Quadro RF: aggiunto un controllo bloccante sull’inserimento dell’ACE nel rigo RF65.1 in caso di perdita. All’apertura dell’archivio verrà comunque fornito un report con l’indicazione dei clienti interessati. In tal caso sarà necessario ripassare il quadro per azzerare l’ACE, riliquidare e ristampare il prospetto soci per ottenere l’importo corretto dell’ACE residua da attribuire agli stessi.
  • Stampa e telematici: abilitata la stampa ministeriale unificata e il telematico.
  • Quadro RB: risolta l’anomalia che in caso di utilizzo 2 riportava il reddito da fabbricati nel campo “imponibile” invece che “non imponibile”. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati. Sarà necessario rieseguire l’importazione dall’anagrafica fabbricati e riliquidare per ottenere il prospetto soci corretto.
  • Abilitato il riporto dati da anni precedenti per singolo quadro (selettivo).

AutoEntratel / 2016

  • Nuovi controlli 730 – versione 1.0.1 del 16/06/2016:
    • al fine di recepire gli aggiornamenti apportati alla tabella delle addizionali comunali, è stata aggiornata la determinazione dell’addizionale comunale per i seguenti comuni: Alife (A200), Ceriano Laghetto (C512), Quindici (H128) Stefanaconi (I945) e Lavagna (E488);
    • nel quadro K (Comunicazione Amministratore Condominio) aggiornato il controllo relativo al campo “Particella” colonna 6 del rigo K2 e modificato nella sezione III il controllo del codice fiscale per i soggetti nati all’estero (valore “EE” nella colonna 7 relativa alla provincia di nascita);
    • nel prospetto dei familiari a carico è stato aggiornato il controllo di coerenza tra il codice fiscale ed il numero di mesi a carico per i figli di età non superiore a tre anni.
  • Nuovi controlli IRAP – versione 1.0.1 del 16/06/2016:
    • corretto il controllo dei campi IC30 e IC42 affinchè accettano anche importi negativi;
    • corretto il controllo tra IQ33 e i maggiori ricavi;
    • corretto il riporto di IS87, col. 2 e IS87 col. 1;
    • corretto il controllo del limite del campo IS2;
    • corretto il controllo del campo IR1, col. 10.

730 / 2016

  • Liquidazione: corretto il calcolo del rigo 55 Credito di imposta per erogazioni cultura nei casi in cui risulti negativo. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report che elenca i clienti interessati.
  • Stampa ministeriale e telematico: corretta l’esposizione del rigo G4 colonna 1 ‘Codice stato estero’ e dei righi 145 e 146 della liquidazione.
  • 730-4: abilitati stampa e generazione del file telematico.
  • Quadro E: corretta in fase di stampa e generazione del telematico l’esposizione dei righi da E8 a E12 nel caso di ‘Spese di istruzione’ codice 12 limitandole non sul totale ma sulla singola spesa. La liquidazione era già corretta ma il file generava uno scarto telematico.
  • 730-3: corretta la stampa del codice “730 rettificativo” sul modello 730-3.

Windired base / 2016

  • Proroga versamenti UNICOIRAP, Consolidato e Diritti Camerali: adeguata la generazione dei documenti di versamento alle nuove scadenze previste dalla proroga di cui al comunicato stampa n° 107 del 14/06/2016 per i contribuenti soggetti a studi di settore. Nel caso in cui si volesse usufruire dei nuovi termini di versamento è necessario riliquidare i clienti interessati e selezionare la nuova scadenza nel campo “Tipo pagamento”.
    Attenzione: nelle more di una comunicazione ufficiale da parte dell’Agenzia sui tassi da utilizzare, abbiamo applicato quelli da noi calcolati, ovvero:
    • Senza Partita IVA
      • 2a rata al 22/08 —> 0,27
      • 2a rata al 31/08 —> 0,09
    • Con Partita IVA
      • 2a rata al 18/07 —> 0,11
      • 2a rata al 16/09 —> 0,27

IMU-TASI / 2016

  • Caricamento delibere e trasmissione enti: ricordiamo che è possibile trasmettere alla Mida4 il numero di enti presenti in ogni comune.
    La Mida4 provvederà ad aggiornare quante più delibere possibile, dando la precedenza ai comuni che interessano il maggior numero di enti tra i nostri clienti; la comunicazione dei dati è del tutto facoltativa, e l’unica informazione trasmessa è il numero di entri presenti in ogni comune (senza alcuna informazione sui proprietari, consistenza, ecc). In ogni caso, non verranno aggiornate delibere relative a comuni non presenti negli elenchi inviati dai clienti.
    Per inviare i dati è sufficiente aprire un archivio Windired, quindi cliccare su Gestione —> IUC —> Invio a Mida4 lista comuni terreni e fabbricati; il programma invierà direttamente al nostro server i dati (non è più necessario inviarli manualmente per posta elettronica).
    L’invio sarà possibile fino al 31 luglio 2016.

15 giugno 2016 - versione 06.04

Proroga versamenti UNICO, IRAP, Consolidato e Diritti camerali (Comunicato Stampa N° 107 del 14/06/2016 del M.E.F.):  stiamo attendendo la tabella dell'Agenzia Entrate con il nuovo calcolo degli interessi. Se tale tabella non verrà rilasciata a breve, aggiorneremo ugualmente il software applicando gli interessi da noi calcolati, riservandoci di modificarli qualora dovessero differire da quelli che verranno resi noti dall'Agenzia.

AutoEntratel / 2016

  • Entratel Multi-File nuova versione 1.0.4 del 13/06/2016:
    • risoluzione dei problemi di rallentamento riscontrati in fase di invio di file con dimensioni significative
    • gestione del percorso dei file di esito generati a fronte di ogni elaborazione
  • Controlli 770 ordinario e semplificato – versione 1.1.0 del 14/06/2016:
    • Modello 770 Ordinario – Versione 1.1.0 del 14 giugno 2016:
      • sono stati previsti come valori ammessi i codici tributo 1040 e 112E nella colonna 11 dei righi da ST2 a ST13 del quadro ST ed il codice tributo 384E nella colonna 11 dei righi da SV2 a SV13 del quadro SV;
      • nel frontespizio è stato rimosso il controllo di obbligatorietà della provincia per i contribuenti nati all’estero;
      • aggiornato il controllo relativo al rigo 20 del quadro SP ed al campo 12 del record B.
    • Modello 770 Semplificato – Versione 1.1.0 del 14 giugno 2016:
      • nel frontespizio è stato rimosso il controllo di obbligatorietà della provincia per i contribuenti nati all’estero ed è stato aggiornato il controllo del campo 65 del record B.
  • Controlli F24 – versione 4.1.6 del 13/06/2016
    • Adeguamento a quanto previsto dalla Risoluzione n.45 del 09/06/2016.
  • Controlli F24 EP – versione 1.6.4 del 13/06/2016
    • Correzione anomalia sul trattamento dei tributi IMIS.

Unico PF / 2016

  • Stampa ripartizione utili: corretta la stampa dell’importo ‘Reddito per acconti’ che erroneamente riportava lo stesso importo del ‘Reddito’.
  • Crediti e Acconti – IVS Commerciante titolare – Credito ANTE 2014: il nuovo credito ante 2014 da esporre nel quadro RR, poteva non venir riportato correttamente.
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati.
    L’anomalia non rileva ai fini della determinazione delle imposte, trattandosi di dato puramente espositivo.
  • Quadro CE: corretta l’anomalia che in alcuni casi non caricava correttamente l’imposta lorda nel quadro in fase di compilazione.
  • Liquidazione: corretta l’anomalia che impediva di effettuare la Liquidazione in caso di ‘Singolo intermediario’

Unico SC / 2016

  • Riporto da anno precedente: corretto il riporto della dichiarazione che non veniva effettuato in presenza di Ente creditizio e del quadro RS altre sezioni 2015.
  • Stampa ministeriale: corretta la stampa ministeriale del quadro CE in quanto non veniva stampata la prima pagina.

IMU-TASI / 2016

  • IMIS: rimosse le riduzioni d’imposta legate alle locazioni a canone concordato ed ai comodati d’uso a parenti di primo grado.
    Si ricorda che è possibile ottenere l’elenco degli enti per i quali è stata calcolata l’IMIS utilizzando la stampa Stampe -> Di verifica -> IUC -> Elenco enti per comune selezionando come comune “Provincia di Trento”.

770 Semplificato / 2016

  • Telematico: corretti gli errori bloccanti del telematico relativi al campo Sesso del dichiarante e del rappresentante.
  • Liquidazione: corretta l’anomalia che impediva di effettuare la Liquidazione in caso di “Singolo intermediario”

Versamenti / 2016

  • Stampa dei modelli F24EP dalla gestione dei versamenti: è ora possibile stampare o creare il file PDF del modello F24EP direttamente dalla gestione dei versamenti facendo click con il tasto destro del mouse sul modello selezionato. Mediante il menù contestuale è inoltre possibile effettuare sia il controllo Entratel che generare il file telematico del modello in esame.
  • Stampa deleghe F24 derivanti da dichiarazioni UNICO: migliorato il filtro di selezione dei clienti interessati alla stampa/generazione dei mod.F24 dal menù “Stampe / Telematici”: adesso vengono presi in considerazione anche i clienti con dichiarazioni UNICO liquidate ma non stampabili (liquidazione evidenziata in rosso) invece di solo quelle liquidate (liquidazione evidenziata in verde).

IRAP / 2016

  • Telematico: corretta la generazione del file telematico in quanto, in presenza di Altre variazioni in diminuzione (righi IQ37, IP43, IC57 o IE30), il controllo Entratel scartava l’intero file.

Unico ENC / 2016

  • Liquidazione: corretta l’anomalia che impediva di effettuare la Liquidazione in caso di “Singolo intermediario”.

Consolidato / 2016

  • Liquidazione: corretta l’anomalia che impediva di effettuare la Liquidazione in caso di “Singolo intermediario”.

Unico SP / 2016

  • Liquidazione: corretta l’anomalia che impediva di effettuare la Liquidazione in caso di “Singolo intermediario”.

13 giugno 2016 - versione 06.03

Unico SP / 2016

  • ZFU: risolta l’anomalia che in caso di compilazione del quadro RS – Zone franche urbane, non eseguiva il riporto dei dati stessi al prospetto soci.

Unico PF / 2016

  • Stampa ministeriale: corretta la stampa (ed il telematico) dei campi RN62.1 ed RN62.2 in caso di ricalcolo degli acconti (RN61.1 compilato). Il telematico generava uno scarto.
  • Stampa e telematico: corretta l’anomalia che impediva la stampa del Quadro RU.
  • Quadro RP: Corretto il riporto dal quadro RH in conformità con le nuove istruzioni. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con la lista dei clienti interessati. Sarà necessario reimportare dal quadro RH e ricontrollare il quadro (per esempio per righi duplicati).
  • Liquidazione: corretta l’anomalia che in alcuni casi portava la detrazione per redditi assimilati al lavoro dipendente pur in presenza del check “Tolgo le detrazioni Art.11 se quadro a zero” nei quadri RE ed RG. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con la lista dei clienti per i quali sarà consigliato riliquidare la dichiarazione. Si ricorda che il “check” va compilato solamente nel caso che il quadro risulti effettivamente a “zero”.
  • Liquidazione: i controlli sugli ‘Oneri’ e sulla ‘Prima casa’ per i contribuenti non residenti sono stati resi ‘Non Bloccanti’. Si avvisa che in fase di controllo del file telematico verrà comunque generato uno scarto.
  • Liquidazione: Aggiornate le aliquote comunali dei comuni di ALIFE (A200), CERIANO LAGHETTO (C512), QUINDICI (H128) come da variazione delle specifiche tecniche del 01/06/2016. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con la lista dei clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione.
  • Quadro RE: corretto l’errore che impediva la corretta importazione del campo RE15 (Spese per prestazioni alberghiere) dalla contabilità.
  • Quadro RP = nella terza sezione (corrispondente alla sez. III A del modello ministeriale colonna 5 – codice) corretta nella selezione della colonna Casi particolari l’indicazione dell’anno erroneamente riportato come 2013 invece che 2015.
  • Quadro RB: rimosso il controllo che richiedeva l’inserimento della data, numero e sottonumero nei contratti di locazione pur in presenza del Codice Contratto.

Unici / 2016

  • Quadro FC: corretta l’anomalia che impediva il riporto del quadro dall’anno precedente.
  • Quadro RT: In alcuni casi non venivano riportate dall’UNICO dell’anno precedente le minusvalenze non compensate. In fase di apertura dell’archivio sarà generato un report dei clienti interessati. Di quest’ultimi sarà necessario rifare l’importazione del quadro.

Versamenti / 2016

  • Modello F24 EP: implementa la gestione di una nuova sezione per i versamenti relativi all’IMIS.
  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24/F24EP in base alle risoluzioni 42E/43E e 44E.
  • Stampa di verifica deleghe ravvedute anno 2015: in caso stampa di verifica da Windired 2015 di una delega di un ravvedimento effettuato prima del 31/12/2015 il prospetto veniva calcolato con le regole entrate in vigore al 1/1/2016.

770 Semplificato / 2016

  • Abilitata la generazione del telematico.

IMU-TASI / 2016

  • Enti non commerciali: modificata la generazione del modello F24 in quanto, per il conguaglio 2015, veniva barrata la casella acconto invece di quella saldo.
  • Dichiarazione IMU-TASI/ENC: Aggiunto il campo percentuale pagamento Tasi, che permette di modificare la quota a carico dell’ente nel caso sia locato.

Windired base / 2016

  • Banca dati 2016: aggiornati i dati del comune Scandiano (I496, Reggio Emilia) in quanto era erroneamente indicato come Montano tot. delimitato invece di Montano parz. delimitato (Circolare MEF 9/1993).
  • Aggiornamento estimi catastali:
    • aggiunti gli estimi catastali del nuovo comune Ventasso (M364) nato dalla fusione dei comuni Busana (B283), Collagna (C840), Ligonchio (E585) e Ramiseto (G654). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di Ventasso andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone A, B, C e D;
    • aggiunti gli estimi catastali del nuovo comune Dimaro Folgarida (M366) nato dalla fusione dei comuni Dimaro (D302) e Monclassico (F341). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di Dimaro Folgarida andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone A e B;
    • aggiunti gli estimi catastali del nuovo comune Val di Zoldo (M374) nato dalla fusione dei comuni Forno di Zoldo (D726) e Zoldo Alto (I345). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di Val di Zoldo andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone A e B.

    Si ricorda che in questi casi è possibile utilizzare la Gestione avanzata terreni e fabbricati al fine di riaccatastare gli enti ed aggiornare le anagrafiche dei clienti.

IRAP / 2016

  • Stampa Ministeriale: corretta la stampa ministeriale se compilato quadro IE – Sezione I, non venivano stampati i righi corretti da IE47 a IE61.

Unico SC / 2016

  • GN15.2 Erogazioni liberali in favore di partiti politici: corretta la stampa/telematico del campo GN15.2 in quanto veniva stampato nel campo GN15.1 Detrazioni Start-up.

730 / 2016

  • Quadro B: per i fabbricati dichiarati nella prima sezione su 2 o più righi con agevolazioni, il telematico veniva scartato perché non trova nella seconda sezione gli estremi del contratto a causa di un inserimento errato del numero di riferimento.
  • Stampa min./Telematico: i righi E8/E12 con codice spesa 12 e 41 venivano inseriti con un limite di spesa errato ed è pertanto necessario ristampare e/o ricreare il file telematico. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report che elenca i clienti interessati.
  • Stampa ministeriale congiunta: è stata corretta la stampa del modello relativo al coniuge che riportava erroneamente i dati del sostituto.
  • Stampa verifica: corretto l’errore che interrompeva la stampa qualora fosse presente il quadro “Documenti presentati”.

Unico ENC / 2016

  • Attivata la generazione del file telematico.

Consolidato / 2016

  • Attivata la generazione del file telematico.

AutoEntratel / 2016

  • Impostazioni: introdotta l’opzione avanzata “Non usare i parametri MX per Multi-File” da utilizzare solo in casi particolari e con la supervisione di un tecnico.

07 giugno 2016 - versione 06.02

IRAP / 2016

  • Esenzione acconti imprese agricole: aggiunta in liquidazione, nella pagina della ripartizione della base imponibile, la casella ‘Soggetto escluso da IRAP dal 2016’, al fine di poter applicare l’esenzione IRAP dal 2016 ai soggetti previsti dalla Finanziaria 2016.
  • Stampa ministariale quadro IC: corretta la stampa dei righi da IC59 a IC76 che non venivano stampati nella riga corretta.

AutoEntratel / 2016

  • Controlli F24 – versione 4.1.5 del 01/06/2016
    • Adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n.43 e 44 del 30/05/2016
  • Controlli F24 EP – versione 1.6.3 del 01/06/2016
    • Adeguamento a quanto previsto dalla Risoluzione n. 42 del 25/05/16
  • Entratel applicazione versione 5.5.9 del 07/06/2016

IMU-TASI / 2016

  • Esenzion TASI Coop Edilizia/IACP: alcune intepretazioni della Legge di Stabilità 2016 considerano tali enti come esenti ai fini TASI a partire dall’01/01/2016. All’apertura dell’archivio il programma proporrà, con un aggiornamento, l’applicazione dell’esenzione TASI a tutti gli enti indicati con la tipologia TASI Coop Edilizia/IACP creando, dove necessario, una variazione di inizio periodo.

Co.Co.Pro / 2016

  • Abilitata la gestione dei segnali di stampato delle buste paga per l’anno 2016.

Unico PF / 2016

  • Liquidazione: corretta l’anomalia che in caso di reddito complessivo negativo riportava un valore errato nel campo RN.3. Tale anomalia non influiva sul calcolo delle imposte. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti per i quali sarà necessario ripassare la Liquidazione.
  • Liquidazione: corretto il calcolo delle detrazioni al 19% in presenza di importi di cui al rigo RP1.1. All’apertura dell’archivio, verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati, per i quali sarà necessario ripassare la liquidazione.
  • Quadro RP: corretto il calcolo delle spese sanitarie inserite nel rigo RP3 (spese sanitarie per persone con disabilità) che venivano erroneamente assoggettate alla franchigia di € 129,11.
    All’apertura dell’archivio, verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati, per i quali sarà necessario ripassare il quadro RP e la liquidazione.
  • Abilitata la stampa ed il telematico del modello ministeriale.

Versamenti / 2016

  • Pulizia crediti 730: all’apertura dell’archivio il programma cercherà e disattiverà i crediti (4001, 3801,3844 e 1842) precedenti al 2014 che, per i clienti che in anni precedenti sono passati da Unico PF a 730, continuavano ad essere riportati a nuovo. Verrà fornito un report dei soggetti interessati a tale operazione.
  • Stampa dei modelli F24 dalla gestione dei versamenti: è ora possibile stampare o creare il file PDF del modello F24 direttamente dalla gestione dei versamenti facendo click con il tasto destro del mouse sul modello selezionato. Mediante il menù contestuale è inoltre possibile effettuare sia il controllo Entratel che generare il file telematico (anche in formati CBI) del modello in esame.

Unico SP / 2016

  • Quadro RG: corretta l’anomalia che in taluni casi impediva il salvataggio del quadro dando come messaggio “Attenzione, presenza di perdite in misura limitata o piena in assenza di reddito”.

730 / 2016

  • Quadro E: corretto il calcolo delle spese sanitarie inserite nel rigo E3 (spese sanitarie per persone con disabilità) che venivano erroneamente assoggettate alla franchigia di € 129,11.
    All’apertura dell’archivio, verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati, per i quali sarà necessario ripassare il quadro E la liquidazione.
  • Quadro Liquidazione: corretta la gestione dei crediti derivanti dalla dichiarazione dell’anno precedente che in fase di salvataggio del quadro non venivano disattivati. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report dei soggetti interessati di cui dovrà essere risalvato il quadro.

Unico SC / 2016

  • Abilitata la generazione del file telematico ministeriale.

Windired base / 2016

  • Traferimento clienti: corretto il trasferimento clienti che non funzionava in presenza di una Dichiarazione ENC IMU/TASI 2016.

01 giugno 2016 - versione 06.01

AutoEntratel / 2016

  • Moduli Controllo IRAP 2016 – versione 1.0.0. del 25/05/2016
  • Moduli Controllo CNM 2016 – versione 1.0.0 del 31/05/2016
  • Moduli controllo Studi di settore 2016 – versione 1.0.0 del 19/05/2016

730 / 2016

  • importazione precompilati: corretto l’errore di lettura dei clienti presenti nel caso che alcune dichiarazioni richieste siano state scartate e quindi non fornite dall’AGE

Studi di settore / 2016

  • Abilitate le stampe ministeriali degli Studi per Unico SC, Unico SE.
  • Corretto il riporto dall’anno precedente di alcuni Studi evoluti in dichiarazione.

Windired base / 2016

  • Aggiornamento estimi catastali:
    • aggiunti gli estimi catastali del nuovo comune San Lorenzo Dorsino (M345) nato dalla fusione dei comuni San Lorenzo in Banale (H966) e Dorsino (D349). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di San Lorenzo Dorsino andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone 1 e 2;
    • aggiunti gli estimi catastali del nuovo comune Pieve di Bono-Prezzo (M365) nato dalla fusione dei comuni Pieve di Bono (G641) e Prezzo (H057). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di Pieve di Bono-Prezzo andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone 1 e 2;
    • aggiunti gli estimi catastali del nuovo comune Borgo Chiese (M352) nato dalla fusione dei comuni Brione (B185), Cimego (C694) e Condino (C953). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di Borgo Chiese andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone 1, 2 e 3;
    • aggiunti gli estimi catastali del nuovo comune Tremezzina (M341) nato dalla fusione dei comuni Lenno (E525), Mezzegra (F181), Ossuccio (G182) e Tremezzo (L371). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di Tremezzina andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone A, B, C e D.

    Si ricorda che in questi casi è possibile utilizzare la Gestione avanzata terreni e fabbricati al fine di riaccatastare gli enti ed aggiornare le anagrafiche dei clienti.

IMU-TASI / 2016

  • Dichiarazione IMU/TASI: corretta la stampa ministeriale della dichiarazione IMU/TASI in quanto, in presenza di fabbricati creati a seguito della cessazione di terreni (codice variazione 8), non stampava il campo 18 ‘Data di ultimazione dei lavori’.

Unico PF / 2016

  • Quadro RR: corretta l’anomalia che impediva il corretto caricamento del reddito d’impresa nel caso di collaboratori.

770 Semplificato / 2016

  • Congruenza ritenute corretto il calcolo della congruenza ritenute che in casi particolari poteva saltare alcuni valori.
  • Liquidazione corretto il valore riportato nelle ritenute dai quadri che non riportava i valori provenienti dalle provvigioni.

770 Ordinario / 2016

  • Abilitato il quadro Visto conformità.
  • Abilitata la generazione del file telematico ministeriale.

30 maggio 2016 - versione 05.07

Unico SP / 2016

  • Quadro RQ: completata la stampa di verifica con la stampa delle sezioni XIX, XX e XXI.
  • Quadro Liquidazione: corretto il salvataggio dei campi RN19 colonna 1 e 3 e RN20 colonna 1 e 3 che non venivano memorizzati.

IMU-TASI / 2016

  • IMU/TASI versata dall’amministratore: attivato il riporto del dato dall’anno precedente. Il riporto verrà effettuato solo in fase di creazione del pagamento IMU 2016.
  • Esenzione IMU/TASI delle pertinenze: la semplificazione introdotta con la versione 05.06 del 27/05/2016 comportava l’assegnazione dell’esenzione anche alle pertinenze di enti con categoria A1, A8, A9.
    Ora il programma si comporta nel seguente modo:
    • pertinenze agganciate in anagrafica all’abitazione principale: verrà controllata la categoria dell’ente cui sono collegati;
    • pertinenze NON agganciate in anagrafica: verrà assegnata automaticamente l’esenzione solo in assenza di enti con categoria A1, A8 o A9. In caso contrario tutte le pertinenze non agganciate non saranno considerate esenti.
      All’apertura dell’archivio verrà generato un report con i clienti da controllare.

Studi di settore / 2016

  • Corretto il riporto dall’anno precedente degli studi YG66U e YG74U. Si rende necessario eliminare lo studio e ricrearlo. All’apertura dell’archivio verrà visualizzato un report con i clienti dove tali Studi sono presenti.
  • Nuova versione Gerico 1.0.2 del 27/05/2016: Per gli studi WK23U, WK24U, WK25U, YK03U, YK04U, YK05U, YK18U nel quadro D – sezione Tipologia dell’attività – si rimuove un’anomalia nel controllo di sommatoria percentuale dei campi con valori decimali della colonna Totale Incarichi. Le modifiche apportate aGERICO non comportano effetti sui risultati di congruità, di coerenza e di normalità elaborati con la precedente versione 1.0.1.

770 Semplificato / 2016

  • Quadro Liquidazione: corretto il salvataggio del quadro che in alcuni casi particolari non impostava lo stato di stampabile.

Certificazione Unica / 2016

  • Quadro Liquidazione: corretto il salvataggio del quadro che in alcuni casi particolari non impostava lo stato di stampabile.

IRAP / 2016

  • Liquidazione: corretto l’errore che impediva di effettuare correttamente la liquidazione in presenza di più di 7 regioni da indicare nella tabella della ripartizione della base imponibile.

770 Ordinario / 2016

  • Abilitati i quadri SF e SK per l’anno 2017.
  • Quadro liquidazione: corretto il salvataggio del quadro che in alcuni casi particolari non impostava lo stato di stampabile.

AutoEntratel / 2016

  • Ricevute: corretta la procedura di apertura delle ricevute che in casi particolari poteva bloccare il programma.

27 maggio 2016 - versione 05.06

Unico SP / 2016

  • Reddito per Acconti in RF, RG ed RE: corretta l’anomalia che non considerava il maxi ammortamento e la deduzione forfetaria carburanti al fine del calcolo del reddito per acconti. Il programma fornirà un report con i clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare sia il quadro di riferimento che la liquidazione in modo che tali costi (esclusi dal reddito del periodo d’imposta) siano invece ricompresi nel calcolo del reddito per acconti.
  • Stampe di verifica USP. Abilitata la stampa di verifica del prospetto imposte/crediti

Unico PF / 2016

  • Quadri RE, RF, RG – Reddito per acconti in presenza di maxi-ammortamenti: corretto il campo interno “Reddito per acconti” che non considerava gli eventuali maxi-ammortamenti inseriti. La liquidazione era già corretta, poichè il reddito per acconti veniva ricalcolato correttamente sia nel rigo “RN1.5 per acconti” che nel rigo RN61.1.
  • Liquidazione: corretto l’errore che impediva il salvataggio della liquidazione in caso di impresa familiare con quadro RG.
  • Dati cliente: aggiunta la lista delle associazioni culturali beneficiarie del 2×1000. La lista è indicativa e il campo può essere compilato anche dall’utente.
  • Addizionali comunali: aggiornata l’aliquota comunale del comune di Stefanoconi (I945). All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati, per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione.
  • Liquidazione: Corretto il calcolo del rigo espositivo RN61 (Casi particolari), che erroneamente teneva conto anche dei redditi per acconti dei quadri RH, RG, RF, RD, RE.

Unico SC / 2016

  • Quadro RZ – Unico 2015: corretto un errore nella stampa/telematico del quadro RZ – Unico 2015 che, in alcuni casi, stampava degli importi nel Prospetto N Ritenute alla fonte operate anche in assenza del relativo quadro RZ ritenute. All’apertura del programma verrà generato un report con l’elenco dei clienti che potrebbero rientrare nel caso.
  • Quadro RF – Reddito per acconti: modificato il calcolo del reddito per acconti all’interno del quadro RF. Ora il calcolo non tiene conto delle altre variazioni in diminuzione del rigo RF55 con codice 28 “Deduzione per impianti di distribuzione di carburanti per uso di autotrazione” e 50 “Maggior valore delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria” come da istruzioni ministeriali -parte generale.
  • Liquidazione: corretto il calcolo degli acconti per i Soggenti non residenti in quanto la base di calcolo risultava essere sempre zero.

730 / 2016

  • Liquidazione rigo 102: corretto il calcolo del rigo 102 Contributo di solidarietà. Viene prodotto un report di aggiornamento con l’elenco dei clienti interessati e da riliquidare.
  • Telematico: abilitata la generazione del file per la trasmissione telematica. 
    Attenzione: da quest’anno occorre indicare la sede presso la quale è stata svolta l’attività di assistenza fiscale, oppure selezionare un’opzione indicante che il modello 730 non è stato elaborato presso una sede periferica o tramite una società di servizi; tutti i CAF che abbiamo interpellato hanno chiesto di ricevere un file telematico avente quest’ultima casella barrata. Qualora il vostro CAF richiedesse informazioni diverse (quali ad esempio il progressivo di identificazione della sede periferica) siete pregati di comunicarlo alla nostra assistenza tecnica affinché si provveda a modificare il programma.

Consolidato / 2016

  • Dati cliente: aggiunta la gestione delle due nuove caselle relative all’invio/ricezione per via telematica di altre comunicazioni relative ad eventuali anomalie della dichiarazione all’intermediario.
  • Abilitata la stampa del modello ministeriale.

Versamenti / 2016

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 40E e 41E.

Unico ENC / 2016

  • Quadro RS – Start-up: abilitata la gestione della casella “RS160-PMI innovative”

AutoEntratel / 2016

  • Controlli F24 versione 4.1.4 del 23/05/2016:
    • adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n.38 del 11/05/2016 e n. 40 e 41 del 20/05/2016.
  • Aggiornata la funzione di controllo dei telematici per i modelli Unico 2016
  • Entratel nuova versione 5.5.8 del 26/05/2016

Studi di settore / 2016

  • Risultati: corretta la visualizzazione, per alcuni studi, degli indici di coerenza.
  • Abilitata la gestione avanzata degli Studi di Settore evoluti.
  • Abilitata la visualizzazione dell’analisi delle variabili di regressione per gli studi evoluti. Si ricorda che tredici studi hanno un calcolo della regressione particolare, basata su algoritmi di calcolo complessi, tali da impedire la visualizzazione delle singole variabili.

Windired base / 2016

  • Esito stampe ministeriali/telematici: il report generato alla fine di una stampa ministeriale/telematico verrà visualizzato automaticamente.

770 Semplificato / 2016

  • Congruenza ritenute autonomi: corretto il calcolo per autonomi e provvigioni che in casi particolari poteva riportare dei valori più elevati di quelli effettivi.
  • Abilitati il quadro liquidazione, il quadro dati telematico e la stampa ministeriale

IMU-TASI / 2016

  • Semplificata l’assegnazione automatica dell’esenzione IMU/TASI alle pertinenze, la quale ora verificherà solo la tipologia IMU/TASI e la categoria dell’ente—-senza richiedere che nell’anagrafica dell’ente sia inserito il riferimento al fabbricato di cui è pertinenza.
  • Calcolo IMU Fabbricati: il campo “Perc. Pagamento” è ora modificabile dall’utente anche per il calcolo dell’IMU; è così possibile abbattere la base imponibile (e quindi l’imposta) anche nei casi in cui l’immobile sia dato in locazione a canone concordato ma il comune non sia ad alta densità abitativa (e quindi l’utilizzo reddituale non è 8). Attenzione: si tratta di una libera interpretazione della Legge di Stabilità 2016, per la quale l’Agenzia delle Entrate non si è ancora espressa.
    Per esempio, si può abbattere l’imposta procedendo come segue:
    • inserire in “Perc. Pag.” il valore “75”
    • cliccare sul pulsante “=” e rispondere “no” alla domanda in cui si chiede se utilizzare il valore calcolato automaticamente dal sistema
    • cliccare su “Tutto” per rieseguire il calcolo dell’IMU/TASI.
      Si ricorda che è sempre possibile utilizzare le note dell’ente per spiegare tale operazione e lasciarne traccia.
  • Liquidazione: aggiunta una colonna con la descrizione del codice tributo ed eliminate le colonne relative all’acconto/saldo posticipato non più necessarie.

IRAP / 2016

  • Quadro IC: corretto il calcolo del rigo IC64 ‘Valore della produzione lorda’ in quanto, un eventuale risultato negativo del calcolo veniva ricondotto a zero.

Certificazione Unica / 2016

  • Abilitata la gestione anticipata della CU 2017:
    • quadro Dati Cliente
    • quadro Dati Anagrafici
    • quadro Autonomi

770 Ordinario / 2016

  • Abilitata la stampa del modello ministeriale.

20 maggio 2016 - versione 05.05

Unico PF / 2016

  • Liquidazione rigo RN7.4: in caso di detrazioni spettanti per “Altri redditi” derivanti dai quadri RE ed RG, le stesse non venivano calcolate. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei possibili clienti interessati dall’anomalia.

AutoEntratel / 2016

  • Moduli Controllo Dichiarazioni 2016 versione 1.1.0 del 19 maggio 2016 relativo alle dichiarazioni 2016 contenente i moduli di controllo dei seguenti documenti:
    • Modello Unico PF 2016 versione 1.0.1 del 19/05/2016
    • Modello Unico SP 2016 versione 1.0.0 del 12/05/2016
    • Modello Unico SC 2016 versione 1.0.0 del 19/05/2016
    • Modello Unico EnC 2016 versione 1.0.0 del 19/05/2016
  • Modulo di controllo Studi di Settore/Parametri versione 1.0.0 del 19 maggio 2016 relativo agli studi di settore ed ai parametri 2016.

730 / 2016

  • Stampa 730-3: corretta la stampa dei righi 96 e 116.

Studi di settore / 2016

  • Migliorata la procedura di riporto dati di alcuni studi evoluti: WG40U, WG81U, WG89U, WM31U, VK30U, WG87U.

IMU-TASI / 2016

  • Calcolo TASI: modificando manualmente uno o più valori nella scheda ‘TASI’ non veniva rieffettuato il calcolo.

19 maggio 2016 - versione 05.04

Unico SP / 2016

  • Prospetto Soci: abilitata la funzione di stampa del prospetto ripartizione utili dal menù Stampe/Telematici.
  • Quadro RG: corretto il riporto dalla dichiarazione dell’anno precedente dei righi RG8 e RG9 che venivano riportati nei righi RG21 e RG22 invece che nei righi RG13 ed RG14. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati da tale anomalia per i quali si consiglia di ricontrollare il quadro.
  • Liquidazione: corretta l’anomalia che in caso di compilazione del credito irap nel campo IS89.4 non ne eseguiva il riporto nella liquidazione USP (in caso di versamenti irap in unico), e di conseguenza nella gestione crediti dei versamenti (con il codice tributo 3883).

Fabbricati / 2016

  • Aggiornamento Variazioni Successive: nella scheda Dati Reddituali è stato aggiunto il pulsante Aggiorna variazioni successive il quale
    riporta i dati presenti su questa scheda su tutte le variazioni successive aventi la stessa Quota reddito e lo stesso Utilizzo. Per esempio, si può utilizzare questo pulsante per riportare in avanti i dati legati ai contratti di locazione.

730 / 2016

  • Stampa Quadro B: corretta la stampa della sezione II che nel caso di due o più contratti per un fabbricato stampava solo il primo.
  • Stampa 730-3: corretta la stampa della casella ‘Sostituto, CAF o professionista non delegato’.
  • Stampa rigo F6: corretto l’errore che si verificava stampando gli importi del rigo F6.
  • Stampa 730-2 e Messaggi Liquidazione: corretto l’errore che si verificava nel caso di stampa contemporanea di più dichiarazioni e che comportava l’inserimento dei documenti presentati e dei messaggi di tutte le dichiarazioni in ciascun modello.
  • Stampa Quadro C: corretta la gestione della stampa del Bonus IRPEF che se inserito due volte senza esenzione poteva creare una ulteriore pagina senza dati.
  • Stampa firma: se presente il quadro K il numero di modelli totale scritto nella firma della dichiarazione poteva essere superiore a quelli stampati.
  • Stampa congiunta: corretta la stampa della sezione ‘Contributi per previdenza complementare’ che in alcuni casi riportava i dati del dichiarante.

Studi di settore / 2016

  • Abilitata la compilazione, il riporto dall’anno precedente e l’importazione dalle contabilità GEC/CPR per gli studi evoluti.
  • Abilitato il calcolo di tutti gli Studi di Settore con Gerico 1.0.1

Unico PF / 2016

  • Abilitati la liquidazione delle imposte, il quadro RX, la stampa di riepilogo della liquidazione e il prospetto utili per i soci delle imprese familiari.
  • Quadro RM, sezione X: aggiornata l’aliquota dell’imposta sostitutiva sulla rivalutazione dei terreni (dal 4% all’8%) in seguito all’errata corrige dell’AE del 31/03/2016.
  • Quadro LM – Imponibile INPS: corretto il calcolo del campo interno ‘Imponibile INPS’ che proponeva il reddito al netto dei contributi versati anzichè al lordo.
  • Quadro RR-IVS – Calcolo Acconti 2016: in caso di reddito d’impresa superiore ad euro 76.872, il calcolo proposto per gli acconti 2016 non veniva abbattuto a tale massimale ma a quello previsto per i lavoratori privi di anzianità contributiva (euro 100.324).
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti per i quali si consiglia di verificare il calcolo degli acconti all’interno del quadro.

IMU-TASI / 2016

  • Abilitata la gestione IMU-TASI-IMI per l’anno 2016, che include le principali novità stabilite dalla Legge di Stabilità 2016:
    • Immobili in Comodato a Parenti di Primo Grado: tali immobili sono soggetti ad una riduzione al 50% dell’imposta dovuta per IMU e TASI; il programma evidenzierà tale beneficio riducendo direttamente la base imponibile ed esponendo l’operazione nel calcolo.
      Per gestire questo caso nell’anagrafica dei fabbricati è stata aggiunta una tipologia IMU/TASI “Comodato 1° grado”, visibile solo per le variazioni facenti riferimento all’anno 2016; qualora non fosse visibile l’opzione è quindi necessario creare una variazione ricadente nel 2016 (es: 01 gennaio 2016).
      Attenzione: è possibile godere del beneficio a condizione che:
      • l’immobile non sia di lusso (A1, A8 e A9);
      • sia utilizzato come abitazione principale dal comodatario;
      • il contratto sia registrato;
      • il comodante possieda un solo immobile in Italia oltre all’abitazione principale e che questa non sia di lusso;
      • il comodante risieda e dimori nello stesso comune in cui si trova l’immobile concesso in comodato;
      • il comodante attesti i suddetti requisiti presentando la dichiarazione IMU.
    • Immobili Locati a Canone Concordato: tali immobili sono soggetti ad una riduzione al 75% dell’imposta dovuta per IMU e TASI; il programma evidenzierà tale beneficio riducendo direttamente la base imponibile ed esponendo l’operazione nel calcolo. Il beneficio verrà automaticamente assegnato a tutti gli immobili aventi Tipo Reddituale 8.
    • Terreni Agricoli: l’esenzione dei terreni agricoli verrà automaticamente assegnata dal programma di calcolo (se non già presente nell’anagrafica terreni) indicando nella riga di calcolo della Base Imponibile il testo “Esente L. Stabilità 2016”. 
      L’esenzione spetta a:
      • Terreni “Coltivatori Diretti”: sempre
      • Terreni “Base”: sempre se in comuni montani (Circolare 9/1993 e Legge 984/1977), mentre per i comuni parzialmente delimitati solo se ricadono nella parte montana del comune (è pertanto necessario selezionare la relativa opzione nell’anagrafica terreni). L’esenzione si applica anche ai terreni che si trovano sulle isole minori (allegato A legge 448/2001) e che a tal fine sono indicate come “Montane” nella nostra banca dati.
    • Tasi Prima Abitazione e Pertinenze: la TASI non è più dovuta su tali enti a condizione che non siano di lusso (A1, A8 ed A9); il programma applicherà tale esenzione direttamente nella maschera di calcolo, azzerando la base imponibile ed inserendo la dicitura “Esente L. Stabilità 2016”.
    • Aggiornamenti Banche Dati:
      • Bene Merce: tutte le aliquote IMU che avevano un valore maggiore a 0,25 sono state portate a 0,25.
      • Comodato a Parenti di Primo Grado: tutte le righe della banca dati che contenevano la tipologia reddituale 10 sono state ora modificate per indicare la nuova tipologia IMU “Comodato Parente Primo Grado”, in modo da applicare comunque le aliquote più basse qualora sia previsto; questo fa sì che tali aliquote non verranno più usate automaticamente per tutti gli altri casi di comodato che non godono del beneficio espresso sopra.

AutoEntratel / 2016

  • Entratel versione 5.5.7 del 16/05/2016
  • Corretto un errore che in casi particolari poteva portare alla segnalazione di errori nell’archivio.
  • Controlli Entratel aggiunto menù contestuale con il click destro sul controllo entratel per permettere una gestione più rapida degli aggiornamenti.

16 maggio 2016 - versione 05.03

Windired base / 2016

  • Gestione gruppi: selezionando un nominativo dall’elenco clienti, in presenza del filtro “Tutti i gruppi”, nel pannello di servizio verrà visualizzato l’elenco dei gruppi a cui appartiene il cliente.

IVA / 2016

  • Quadro Liquidazione: corretta la visualizzazione della casella nel rigo “VX4.6 – Subappaltatori” che appariva disabilitata in caso di richiesta di rimborso.

Unico ENC / 2016

  • Abilitata la stampa del modello ministeriale

Versamenti / 2016

  • Codici tributo: Aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 28E/29E/32E/33E/34E/35E/36E e 37E.

730 / 2016

  • Quadro E – Oneri e Spese: corretta la memorizzazione dei dati del riepilogo delle deduzioni e delle detrazioni che in alcuni casi poteva non avvenire correttamente. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati da tale anomalia per i quali sarà necessario salvare nuovamente il quadro e rieseguire la liquidazione.
  • Stampa ministeriale: abilitata la stampa del modello ministeriale

Unico PF / 2016

  • Quadro RP – Oneri e Spese: corretta la memorizzazione dei dati del riepilogo delle deduzioni e delle detrazioni che in alcuni casi poteva non avvenire correttamente. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati da tale anomalia per i quali sarà necessario salvare nuovamente il quadro.

AutoEntratel / 2016

  • Modulo di controllo Modelli 770 2016 versione 1.0.0 del 12/05/2016 contenente i moduli di controllo dei seguenti documenti:
    • Modello 770 Semplificato 2016 versione 1.0.0 del 12/05/2016.
    • Modello 770 Ordinario 2016 versione 1.0.0 del 12/05/2016.
  • Moduli Controllo Dichiarazioni 2016 versione 1.0.0 del 12/05/2016 relativo alle dichiarazioni 2016 contenente i moduli di controllo dei seguenti documenti:
    • Modello Unico PF 2016 versione 1.0.0 del 12/05/2016
    • Modello Unico SP 2016 versione 1.0.0 del 12/05/2016
  • Entratel versione 5.5.6 del 10/05/2016

IRAP / 2016

  • Quadro IRAP: modificata la logica dei controlli sull’utilizzo delle deduzioni della sezione I del quadro IS in modo da poterle proporre anche in caso di compilazione del rigo IS9 ‘Somma eccedenze deduzione’.

Unico SP / 2016

  • Corretta l’importazione dei dati dall’anno precedente che non avveniva se presenti nell’anno precedente i quadri “RL” o “RS Riserve” o “RS Perdite precedenti”.

10 maggio 2016 - versione 05.02

IRAP / 2016

  • Credito d’imposta 10% L.190/2014 (IS89): corretto il codice tributo del credito IS89 nelle deleghe generate dal modello Unico in quanto veniva utilizzato il “3800” al posto del “3883”. Le deleghe generate fuori unico risultano essere corrette. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con i clienti per i quali è stato compilato tale credito e non è stata barrata la casella “Versamenti non effettuati con l’Unico”.

Diritti Camerali / 2016

  • Attivata la procedura Diritti camerali per l’anno 2016, la relativa stampa del modello di versamento F24 e la creazione del file telematico. Dal menu Gestione -> Diritti camerali si può accedere alla funzione “Imputazione rapida diritti camerali”.

Unico SC / 2016

  • Quadro RQ (seconda parte): a seguito del provvedimento del 05/05/2016 prot. n. 66823 nel rigo RQ53 è stata modificata, da 2,40% a 2,30%, la percentuale relativa al limite delle riserve matematiche dei rami vita iscritte in bilancio.

AutoEntratel / 2016

  • Controlli F24 versione 4.1.3 del 09/05/2016
    • adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n.30 del 26/04/2016, n.35 del 04/05/2016 e n. 36 e 37 del 05/05/2016

Unico SP / 2016

  • Riporto anno precedente: abilitata la funzione di riporto automatica dal menù “Gestione”.
  • Liquidazione: risolto il problema che impediva il salvataggio della liquidazione.
  • Quadro RG: corretta l’acquisizione dei dati dalla contabilità GEC Semplificata all’RG che, in caso di presenza di diversi importi nei righi da RG22.2 a RG22.9 riportava solo il primo di questi (nel campo RG22.2) e ometteva tutti i successivi. 
    Se non ancora compilato anche con ulteriori dati manuali, cancellare il quadro RG e reimportarlo dal programma GEC dopo aver eseguito l’aggiornamento.

09 maggio 2016 - versione 05.01

730 / 2016

  • 730 Precompilato: abilitata la visualizzazione e l’importazione del 730 precompilato per l’anno 2016. Rispoetto al 2015 è stata ampliata con la possibilità di acquisire anche il quadro E oneri e spese.
  • Liquidazione: corretto il calcolo del rigo 27 ‘Detrazione per redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e altri redditi’ dichiarati nel rigo D5 del quadro D. E’ stato predisposto un apposito repor di aggiornamento che elenca i clienti interessati.

Windired base / 2016

  • Aggiornate le aliquote per la determinazione dell’addizionale comunale per il saldo 2015 e per l’acconto 2016 relative al Comune di Sergnano (I627).
  • Aggiornamento estimi catastali: aggiunti gli estimi catastali del nuovo comune di Alpago (M375) nato dalla fusione dei comuni Farra d’Alpago (D506), Pieve d’Alpago (G638) e Puos d’Alpago (H092). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di Alpago andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone A, B e C.
  • Gestione avanzata terreni e fabbricati: aggiunta la funzione ‘Nuovo comune’ per la gestione delle fusioni/cessazioni di comuni a fronte della nascita di un nuovo comune. La gestione avanzata cesserà gli enti ubicati nel comune estinto creando i relativi nuovi enti nel nuovo comune. Indicando la corrispondenza tra le zone catastali del vecchio comune e quelle del nuovo, verranno aggiornati automaticamente i nuovi enti creati. Nel caso in cui gli estimi del nuovo comune siano una semplice unione degli estimi dei vecchi comuni e che quindi ‘categoria, classe e tariffa’ risultino invariati, non saranno necessarie modifiche a tali dati nei nuovi enti creati. Prima di effettuare l’operazione verificare la presenza degli estimi del nuovo comune in banca dati. La gestione avanzata si occuperà anche, se scelto dall’utente, di creare le nuove cartelle storiche in anagrafica indicando il nuovo comune.
    Tali operazioni potranno essere effettuare sull’intero archivio barrando l’aposita casella nel ‘Passo 1’.
    Si ricorda che la gestione avanzata può essere utilizzata anche per gestire le successioni, le fusioni fiscali, i riaccatastamenti e in tutti i casi in cui sia necessario creare la stessa variazione su più enti dello stesso cliente.

Unico SC / 2016

  • Quadro Liquidazione: corretto il calcolo della maggiorazione IRES che veniva erroneamente esposta nel caso fosse stato compilato il campo Interpello IRES con il codice “2” nel “Prospetto per la verifica dell’operatività”.
  • Quadro RO: corretta la stampa ministeriale del quadro in quanto, in presenza di più di tre soci, il campo ‘Cognome e nome’ non veniva stampato nel rigo corretto.

AutoEntratel / 2016

  • Entratel: nuova versione del programma v.5.5.5 del 02/05/2016
  • Controlli 730 2016: è stata rilasciata la prima versione dei controlli 730 2016 del 02/05/2016
  • Download ricevute: è stato aggiornato il codice in modo da riabilitare la ricerca delle ricevute nei periodi precedenti all’ultimo mese.
  • Controlli F24: nuova versione 4.1.2 del 04/05/2016
    • Adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n.26 del 20/04/2016 e n.32, 33 e 34 del 29/04/2016.

IRAP / 2016

  • Abilitata la stampa del modello ministeriale.
  • Abilitata la generazione del file telematico. Non essendo ancora stati rilasciati i controlli IRAP per l’anno 2016, la generazione del file telematico viene abilitata, in versione non definitiva, solo al fine di poter verificare eventuali segnalazioni relative alla stampa ministeriale.

Variazioni IVA / 2016

  • Corretta l’anomalia che non permetteva il caricamento del valore inserito nei campi “provincia” e “comune” relativi ai dati del rappresentante.

Unico SP / 2016

  • Abilitata la gestione del modello USP/2016.

29 aprile 2016 - versione 04.05

Unico ENC / 2016

  • Prospetto quote costanti: corretto il posizionamento del form relativo alle quote costanti nei quadri RG/RF.

AutoEntratel / 2016

  • Controlli F24 nuova versione 1.1.1 del 22/04/2016
    • adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n.27 del 20/04/2016 e n. 28 e 29 del 21/04/2016.
  • Controllo telematico: corretto il codice della generazione dell’esito del controllo che, in casi particolari e solo per alcune tipologie di telematico, non generava più il file di esito pur generando correttamente il file conforme per l’autentica.
  • Entratel nuova versione dell’applicazione v. 5.5.4 del 28/04/2016
  • Controlli RLI nuova versione dei controlli v. 1.1.1 del 27/04/2016
    • Modifica comuni ed uffici territoriali

Windired base / 2016

  • Generazione di controllo: corretto il codice della generazione di controllo che, in casi particolari e solo per alcune tipologie di telematico, non generava più l’esito.

Unico PF / 2016

  • Aggiunta la gestione della procedura UNICO PF per l’anno 2016, eccetto la liquidazione e l’importazione dei dati delle partecipazioni da Unico SP.

Fabbricati / 2016

  • Dati del contratto di locazione: in seguito alla Ris.AE 31 del 27/04/2016 sono state reintrodotte in bancadati le serie 3P e 3T anche per le variazioni successive al 2014.

Variazioni IVA / 2016

  • Corretta l’anomalia che non permetteva il salvataggio dei campi provincia.

22 aprile 2016 - versione 04.04

Sincronizzazione Catasto / 2016

  • Risolta l’anomalia che in alcuni casi non permetteva di utilizzare la funzione.

730 / 2016

  • Messaggi a fine liquidazione: corretto il messaggio che indicava l’effettuazione della scelta del due per mille a favore dei partiti politici anche se non era stata effettuata.

Versamenti / 2016

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 26E e 27E.

Consolidato / 2016

  • Abilitata la gestione del modello CNM per l’anno 2016.

AutoEntratel / 2016

  • Controlli IVT16 nuova versione dei controlli v. 1.0.1 del 21/04/2016:
    • rimosso il controllo di obbligatorietà del campo TD1, col. 2 se barrata la casella di cui al campo TD1, col. 1.

Unico SC / 2016

  • Crediti e acconti 2015: in presenza di ravvedimento dei secondi acconti 2015, solo se effettuato nei Versamenti 2015, l’importo riportato nel quadro veniva raddoppiato. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va rifatta l’importazione dai versamenti.
  • Abilitata la stampa del modello ministeriale.

20 aprile 2016 - versione 04.03

Versamenti / 2016

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo con quanto previsto dalle risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate numero 21 e 22.
  • Minimali INPS: abilitata la generazione delle deleghe di versamento relative ai minimali INPS per il 2016.

AutoEntratel / 2016

  • Invio telematici: corretto un errore che, in caso di invio di più file contemporaneamente, non rimuoveva i file inviati dalla coda di invio.
  • Controlli F24 versione 4.1.0 del 14/04/2016
    • Adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n.21 e 22 del 12/04/2016.
  • ASP: corretta l’anomalia che impediva la lettura dell’esito delle operazioni di Autentica ed Invio dei telematici, in attesa di una soluzione definitiva al problema da parte di SOGEI.
  • Entratel-Multifile: è stata rilasciata la nuova versione dell’applicazione (versione 1.0.3 del 18/04/2016) che risolve i seguenti problemi:
    • autenticazione di file contenenti le richieste di annullamento,
    • invio dei file tramite l’uso di proxy non autenticato,
    • elaborazione delle ricevute mediante l’utilizzo di percorsi UNC.

730 / 2016

  • Liquidazione dichiarazioni congiunte: è stato corretto l’errore che poteva avvenire nel calcolo del rigo 28. E’ stato inoltre predisposto un report di aggiornamento che elenca i clienti con possibile errore.

Unico SC / 2016

  • Liquidazione GN/TN: modificata la sequenza delle schermate al fine di poter calcolare automaticamente gli importi da trasferire al gruppo/soci anche per i soggetti di Comodo. Il prospetto per il calcolo della ‘Maggiorazione IRES’ (RQ62) ora viene visualizzato tra la prima e la seconda parte del quadro GN/TN.

Variazioni IVA / 2016

  • File telematici: il controllo Entratel prevede al massimo 20 dichiarazioni; è stata modificata la generazione del file telematico e nel caso siano presenti più di 20 dichiarazioni il programma genererà più file.

13 aprile 2016 - versione 04.02

Unico SC / 2016

  • Eccedenza ACE Unico 2015: nel modello USC 2015, il calcolo dell’eccedenza ACE riportabile (RS113.15) non teneva conto dell’eventuale quota dell’eccedenza trasferita in GN22 colonna 1 effettivamente utilizzata dal gruppo. 
    Un eventuale utilizzo da parte del gruppo dell’eccedenza ACE trasferita determina un errore nel calcolo del rigo RS113.15 e dell’eventuale quota non spettante trasformata in credito IRAP (RS113.14).
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va verificato se c‘è stato un utilizzo da parte del gruppo di quanto trasferito in GN22 colonna 1. In tal caso, presentare una dichiarazione integrativa USC 2015 e verificare il corretto riporto dall’anno precedente del quadro ‘RS altre sezioni’ nel modello Unico SC 2016. Nel caso in cui l’ACE utilizzata dal gruppo sia stata trasformata in credito IRAP presentare una dichiarazione integrativa IRAP 2015 e verificare l’eventuale utilizzo del credito non spettante.
  • Liquidazione: corretto il calcolo degli acconti IRES in quanto veniva sempre presa come base di calcolo l’imposta lorda. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti da riliquidare.

730 / 2016

  • Quadro K: corretta l’anomalia che (in caso di abilitazione per il solo 730) non permetteva l’importazione del modello dall’anno precedente.
  • Quadro K – Riporto da Unico PF anno precedente: aggiunto il riporto del quadro “Comunicazione dell’amministratore di condominio” dall’anno precedente.
  • Calcolo addizionali comunali: corretto l’errore che impediva il calcolo delle addizionali comunali. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali si consiglia di rieseguire la liquidazione.

IRAP / 2016

  • Quadro IS: corretto il salvataggio del campo IS7 ‘Deduzione del costo residuo del personale dipendente’ in quanto, inserendo un importo diverso dal calcolato in fase di creazione del quadro, tale importo non veniva memorizzato. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti da controllare.
  • Quadro IS: eliminato il messaggio di controllo sul calcolo del IS7 nel caso in cui non sia compilato il campo “Totale costo personale dipendente a tempo indet.”.
    Si ricorda che la compilazione di quest’ultimo campo è ad uso interno: non è necessaria se l’importo della deduzione IS7 è stato già fornito dal proprio consulente.

08 aprile 2016 - versione 04.01 con AutoEntratel 04.02

L'aggiornamento riguarda solo i clienti che utilizzano AutoEntratel.

AutoEntratel / 2016

  • Controlli F24: nuova versione 4.0.9 del 06/04/2016
    • Variazione dei formalismi di compilazione dei codici tributo 4001, 8901, 1989, 2003, 8918, 1990, 6099, 8904 e 1991 del modello F24,per consentire l’indicazione del “codice atto”“, qualora richiesto dall’Agenzia delle Entrate.
  • Entratel-Multifile nuova versione del software v. 1.0.2.
    L’Agenzia delle Entrate ha rilasciato questa mattina la terza versione in cinque giorni dell’applicazione necessaria all’interfacciamento con Entratel, e finalmente sembra funzionare.
    • Ripristinata la funzionalità di invio dei telematici a seguito della richiesta di introduzione del codice PIN per l’autenticazione dell’utente.
    • L’aggiornamento del pacchetto è fondamentale per permettere il corretto funzionamento della procedura di invio.

06 aprile 2016 - versione 04.01

Versamenti / 2016

  • Importazione da file telematico: è ora possibile scegliere se il modello da importare venga accodato all’ultimo modello non ancora stampato o inviato telematicamente oppure venga creato un modello nuovo. Per effettuare tale scelta bisogna impostare adeguatamente il campo del file telematico da importare. Il nuovo tracciato record può essere scaricato qui
  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo con quanto previsto dalle risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate numero 18 e 19.

IVA / 2016

  • Modello IVA TR: abilitata la creazione del file telematico.

Unico SC / 2016

  • Quadro RF: corretto il riporto del prospetto “Capitale e riserve” dall’anno precedente in quanto alcuni righi non venivano riportati. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con gli eventuali clienti per i quali si consiglia di rieffettuare l’importazione del quadro RF.
  • Liquidazione: in alcuni casi la perdita dell’esercizio in corso non veniva memorizzata correttamente nel quadro ‘RS perdite’. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con gli eventuali clienti da riliquidare.
  • Quadro RS altre sezioni (ACE): modificata la gestione delle eccedenze ACE non attribuibili. Ora il campo viene riportato dall’anno precedente tenendo conto anche dell’eventuale ingresso nel regime di consolidato/trasparenza. E’ stato inoltre aggiunto il campo “di cui trasformabile in credito IRAP” per poter indicare la quota di dette eccedenze utilizzabile in liquidazione per generare un credito IRAP.
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con i clienti per i quali si consiglia di rieffettuare il riporto del quadro al fine di ottenere la compilazione automatica dei due campi.
  • Quadro RF: corretto il calcolo del rigo RF43.2 ‘Spese rappresentanza’ in quanto veniva sommato, oltre alla quota deducibile, il 75% delle spese di vitto inserite nel prospetto delle quote costanti. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei cilenti per i quali è necessario ripassare il quadro RF.
  • Quadro RQ (seconda parte): corretto il salvataggio del quadro in quanto non veniva memorizzato il rigo RQ49 col.1 ‘Maggiori valori delle partecipazioni’.

Quadri Condivisi / 2016

  • Si ricorda che è possibile effettuare il riporto di singoli quadri da anno precedente con le seguenti modalità:
    • dal menù “Gestione -> Riporto dati da anno precedente -> Per singolo quadro (selettivo)” selezionando i clienti e i quadri per i quali effettuare l’operazione;
    • all’interno delle singole dichiarazioni, cancellando e ricreando il quadro per il quale si vuole rifare il riporto. In fase di creazione il programma chiederà se si vuole effettuare il riporto del quadro dall’anno precedente.

Unico ENC / 2016

  • Abilitata la gestione del modello per l’anno 2016.

AutoEntratel / 2016

  • Gestione ricevute: è stata riabilitata la funzione di download e apertura delle ricevute, aggiungendo la richiesta del codice PIN.
  • Gestione dei telematici: l’Agenzia delle Entrate ha rilasciato due nuove versioni di Entratel MultiFile a distanza di pochi giorni, che avrebbero dovuto risolvere i problemi di autentica ed invio dei files. Purtroppo al momento non è così: entrambe le versioni rilasciate al momento non funzionano correttamente. Non appena la situazione verrà risolta da AdE provvederemo ad aggiornare AutoEntratel.
  • Entratel versione 5.5.3 del 03/04/2016
  • Moduli di controllo IVT16 versione 1.0.0 del 01/04/2016
  • Controlli F24: nuova versione 4.0.8 del 04/04/2016
    • Adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n. 16 e 17 del 25/03/2016.

730 / 2016

  • Abilitata la gestione del modello per l’anno 2016.

30 marzo 2016 - versione 03.04

AutoEntratel / 2016

  • Acquisizione ricevute: corretta la procedura di associazione del cliente alla ricevuta telematica delle forniture di tipo IVI15 (Dichiarazione d’intento)
  • Controllo F24: nuova versione del controllo v. 4.0.7 del 25/03/2016
    • Adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n. 13 del 17/03/2016 e n. 14 del 22/03/2016.
  • Controllo F24 Enti pubblici: nuova versione del controllo v. 1.6.2 del 25/03/2016
    • Adeguamento a quanto previsto dalla Risoluzione n. 13 del 17/03/2016.
  • Entratel: versione 5.5.2 del 22/03/2016

Unico PF / 2016

  • Abilitata la stampa della lettera richiesta dati per Unico PF e 730.

IVA / 2016

  • Aggiunta la gestione per l’anno 2016 del Modello IVA TR e relativa la stampa ministeriale.

770 Semplificato / 2016

  • Dati cliente: ripristinata la scelta del tipo gestione, permettendo di scegliere anche solo “Lavoro autonomo” o “Lavoro dipendente”

Studi di settore / 2016

  • Abilitata per l’anno 2016 la compilazione, il riporto dall’anno precedente e l’importazione dalle contabilità GEC/CPR per gli studi non evoluti e per i parametri.
    Si ricorda che il calcolo degli studi non è ancora disponibile poichè non è ancora stato rilasciato il software ministeriale Gerico 2016.

Unico SC / 2016

  • Abilitata la gestione del modello USC/2016.
  • Abilitata la stampa ministeriale “Solo quadro GN”.

IRAP / 2016

  • Abilitata la gestione del modello IRAP/2016.

Windired base / 2016

  • Aggiunti, nella banca dati 2016, i seguenti comuni di nuova istituzione:
    • Corteolona e Genzone (M372, PV) derivante dalla fusione dei comuni Corteolona e Genzone;
    • Campiglia Cervo (M373, BI) derivante dalla fusione dei comuni Campiglia Cervo, Quittengo e San Paolo Cervo;
    • Val di Zoldo (M374, BL) derivante dalla fusione dei comuni Forno di Zoldo e Zoldo Alto;
    • Alpago (M375, BL) derivante dalla fusione dei comuni Farra d’Alpago, Pieve d’Alpago e Puos d’Alpago.

    Per tali comuni non sono presenti in banca dati gli estimi catastali in quanto non ancora presenti in DocFa. Qualora il Comune vi avesse comunicato i nuovi estimi, basterà fornirceli e provvederemo quanto prima all’inserimento in banca dati.

23 marzo 2016 - versione 03.03

770 Ordinario / 2016

  • Abilitata la registrazione in Audit della procedura di riporto dall’anno precedente.
  • Abilitata la gestione di tutti i quadri.
  • Abilitata la congruenza ritenute.

AutoEntratel / 2016

  • Utenti: abilitata la possibilità di creare più utenti con lo stesso codice utente Entratel, in modo da poter gestire contemporaneamente sia utenti che spediscono come intermediari che utenti che spediscono come rappresentanti incaricati.
  • Stampe telematici: corretto il filtro nella pagina di stampa che in casi particolari cercava i telematici anche degli anni precedenti.

Studi di settore / 2016

  • Studi di Settore 2014: corretta l’anomalia che impediva il calcolo degli Studi di Settore per l’anno 2014.

Certificazione Unica / 2016

  • Importazione da telematico: corretto l’errore che impediva il riconoscimento del campo “Percentuale di detrazione spettante” (DB601xA07) e bloccava l’importazione.
  • Congruenza ritenute: corretto l’errore che in casi particolari poteva raddoppiare il valore del codice 1012.
  • Congruenza ritenute: abilitato il calcolo dei codici tributo 3845 e 4730.

Fabbricati / 2016

  • Aggiornati i coefficienti per la determinazione del valore dei fabbricati di cui all’articolo 5, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504.

IVA / 2016

  • Stampa ministeriale Iva Annuale: corretta la stampa del campo VS6 colonna 6 che veniva erroneamente stampato nella posizione del campo VS5 colonna 6. Tale anomalia si verificava solo per la stampa, il file telematico risultava corretto.

Versamenti / 2016

  • Aggiornata la banca dati dei codici tributo con quanto previsto dalle risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate numero 10/e, 11/e, 12/e e 14/e.

Variazioni IVA / 2016

  • Stampa Modello AA7: corretta la stampa della casella PL del quadro D.

IMU-TASI / 2016

  • Dichiarazione IMU TASI ENC : abilitata la compilazione, la stampa ministeriale e la generazione del file telematico della Dichiarazione IMU TASI per gli Enti Non Commerciali.
    Si avvisa che le nuove specifiche tecniche valide per il tracciato 2016, richiedono l’indicazione di “note esplicative” riguardanti le variazioni intervenute sugli immobili che determinano una variazione dell’imposta. Per gestire tale situazione, è stata prevista una nuova colonna all’interno della dichiarazione IMU TASIENC: se selezionata dall’utente (in quanto la variazione dell’immobile determina proprio una variazione dell’imposta), il programma riporterà le “note imu” presenti all’interno dell’anagrafica dell’immobile direttamente nel file ministeriale (sia per il quadro A che per il quadro B) e nella stampa del modello (solo nel quadro A, in quanto nel quadro B non esiste il campo Annotazioni).

770 Semplificato / 2016

  • Abilitata la gestione dei quadri SX e SY.

02 marzo 2016 - versione 03.02

Certificazione Unica / 2016

  • Stampa ordinaria e telematico: corretto l’errore per il quale in casi particolari se non era stato impostato il comune nell’anagrafica del percipiente poteva venire stampato il valore “0”. 
    L’errore causava uno scarto bloccante nel controllo telematico.
  • Stampa ordinaria: corretta la stampa dei campi 896 e 897 in cui non venivano stampati i decimali della parte percentuale e la clausola; il file telematico risultava invece correttamente compilato.
  • Stampa e telematico – Autonomi: corretto un errore per il quale se non veniva selezionata la causale (AU001001) nel campo veniva riportato il valore 0. ’errore causava uno scarto bloccante nel controllo telematico.
  • Stampa e telematico – Autonomi: corretto un errore per il quale il campo 29 degli autonomi non riportava correttamente il codice fiscale nel caso questo iniziasse con degli zeri.
    L’errore causava uno scarto bloccante in fase di controllo del telematico.
  • Quadro Autonomi: corretta l’anomalia che, in taluni casi, comportava una errata visualizzazione dei dati “Periodo riferimento”, “Numero documento” e “Note”—-i quali servono solo per le verifiche interne e non rientrano nella Certificazione Unica.

AutoEntratel / 2016

  • Nuovo controllo F24 EP versione 1.6.0:
    • Variazione del formalismo per il Codice Tributo della sezione Erario 165E (recupero in compensazione bonus 80 euro), è richiesta l’indicazione del mese di riferimento (campo “riferimento A” del modello F24 EP)


01 marzo 2016 - versione 03.01

Certificazione Unica / 2016

  • Stampa e telematico: corretto un errore che riportava il valore 0 in campi senza valore. L’errore causava scarti bloccanti.
  • Stampa sintetica: corretto l’errore di stampa che causava il troncamento del valore DB001001 (Redditi di lavoro dipendente e assimilati).
  • Stampa sintetica e ordinaria: corretta stampa della sezione “Impegno alla presentazione telematica” che riportava i dati dell’incaricato anche nei casi in cui non era richiesto.
  • Congruenza ritenute: corretto un errore che in casi particolari non riportava correttamente i valori del campo 1012.
  • Stampa di verifica: corretto errore della stampa dettaglio lavoratori autonomi per quanto riguarda il periodo di riferimento delle somme erogate.

29 febbraio 2016 - versione 02.08

Certificazione Unica / 2016

  • Stampa di verifica: abilitata la stampa di verifica “dettaglio lavoratori autonomi” con i dati provenienti dalla Certificazione Unica.
  • Stampa CU sintetica: in caso di scelta del filtro “selezione clienti” risolta l’anomalia che non permetteva la visualizzazione della denominazione del singolo cliente e generava le cartelle senza la denominazione del sostituto d’imposta.
  • Stampa e telematico autonomi: corretta l’anomalia per la quale l’accorpamento delle somme erogate non funzionava correttamente nel caso in cui fosse stato impostato l’anno a 0.
  • Stampa e telematico lavoratori autonomi: corretta l’anomalia che, in caso di presenza di più causali nello stesso percipiente e contemporanea compilazione del campo 6 – codice di esenzione – in una delle causali, riportava il medesimo codice anche nelle successive.
    All’avvio del programma verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati.

IVA / 2016

  • Modello IVA BASE: corretta la stampa ministeriale e creazione telematico che nel caso di sola presenza del rigo VE38 nel quadro VE non veniva barrata la casella del quadro compilato; tale anomalia comportava lo scarto della fornitura in fase di controllo Entratel.

Co.Co.Pro / 2016

  • Telematico UniEMENS: corretta l’anomalia che non permetteva di generare il file telematico UniEMENS per i collaboratori.

25 febbraio 2016 - versione 02.07

Certificazione Unica / 2016

  • Stampa di verifica autonomi: aggiunti i campi “Periodo”, “Nr.documento” e “Note” nella stampa di verifica presente all’interno del quadro.
  • A causa di un’errore nel salvataggio dei campi 896 e 897 del quadro “TFR Dati riepilogativi” l’aliquota veniva troncata all’intero perdendo così eventuali valori decimali.
    All’apertura verrà generato un report con il dettaglio dei clienti che potrebbero essere soggetti al problema.
    L’errore genera uno scarto bloccante in fase di controllo del file telematico.
  • Importazione da telematico: corretta la procedura che non importava il campo C1 (Coniuge) del quadro familiari. L’errore generava uno scarto bloccante nel telematico.
  • Stampa autonomi: corretto errore che in casi particolari non riportava correttamente l’anno per gli autonomi con causale che lo prevedesse.
    La mancanza del dato generava un errore nella fase di controllo del telematico.
  • Stampa modello sintetico: corretta la stampa del campo “Firma” in caso di società con legale rappresentante, ora viene messo correttamente il nominativo del legale rappresentante e non la denominazione della società

770 Semplificato / 2016

  • Risolta l’anomalia che non portava in alcuni casi particolari nel quadro congruenza le ritenute dal quadro autonomi relativi al codice tributo 1038.

24 febbraio 2016 - versione 02.06

Versamenti / 2016

  • Importazione modelli F24 da file di testo: modificata l’importazione di deleghe da file di testo per permettere la sovrascrittura di eventuali crediti presenti nella gestione crediti. A tal fine è stato introdotto un nuovo tipo di trattamento del credito (tipo 3) nel tracciato record di importazione.
  • Ravvedimento F23: modificato anche per il modello F23 il calcolo del ravvedimento operoso con le nuove sanzioni in vigore dal 1/1/2016 per i versamenti effettuati entro i primi 90 giorni. La modifica è valida solo per i tributi amministrati dall’Agenzia Entrate (no Territorio e no Demanio).
  • Banca dati: aggiunto il codice tributo di cui alla ris.8/E del 18/02/2016.
  • TCG libri sociali: abilitata la funzione per la generazione automatica delle deleghe F24 relative alla TCG sui libri sociali per l’anno 2016.

IVA / 2016

  • Controllo credito anno precedente: modificato il messaggio di controllo sul mantenimento/blocco del credito IVA dell’anno precedente, che ora verrà visualizzato sempre in presenza di crediti residui, indipendentemente dall’importo.

770 Semplificato / 2016

  • Disabilitata l’importazione dalla CU dei dati degli autonomi, in quanto non più necessaria.
  • Congruenza ritenute: aggiornato il quadro congruenza ritenute, che ora effettuerà il controllo incrociato dei dati fra le dichiarazioni C.U. e 770. Si precisa che in caso di CU sostitutive la congruenza non sovrascriverà i dati ma li accoderà.

AutoEntratel / 2016

  • Nuova versione dell’applicazione Entratel v.5.5.1
  • Nuova versione dei Controlli CUR v.1.1.0
    • Aggiornato il controllo relativo all’obbligatorietà del numero di giorni di detrazione per redditi di lavoro dipendente o Pensione (DB001006 e DB001007) nel caso di importi erogati per anni precedenti e data cessazione antecedente il 2015
    • Nel caso di operazioni straordinarie (campo DF001819 compilato), aggiornato il controllo relativo ai campi del TFR per i moduli successivi al primo nel caso di presenza nella sezione del TFR dei soli campi DF001819 DF001844, DF001866 e DF001903
    • Aggiornamento dei comuni presenti nel frontespizio con quelli di nuova istituzione
    • Aggiornato il controllo di obbligatorietà del campo AU001071 e del campo AU001002 ( quest’ultimo per moduli successivi al primo nel caso in cui non sia compilato alcuno dato della sezione – punti da 1 a 21)
    • Aggiornato il controllo relativo ai campi da AU001052 a AU001062 per moduli successivi al primo
  • Nuova versione dei controlli F24 v.4.0.4
    • Adeguamento a quanto previsto dalla Risoluzione n.6 del 28/01/2016

Certificazione Unica / 2016

  • Stampa ordinaria e telematici: corretta la funzione di stampa e generazione del telematico che troncava erroneamente il campo 42 degli Autonomi al valore intero (euro) anzichè mantenere i decimali.
    All’apertura del programma verrà generato un report con i percipienti interessati dall’anomalia.
  • Stampa Autonomi (sintetica e ordinaria): corretto l’accorpamento per causale che in casi particolari di causali miste poteva riportare il campo anno anche in causali che non lo prevedevano.
    All’apertura del programma verrà generato un report con i clienti che potevano essere interessati al problema.
  • Autonomi: corretto il calcolo del campo 7 (altre somme non soggette) che, in caso di causale V e V2 invece del 22% del campo 4 (ammontare lordo), portava il 78%.
  • Stampa ordinaria e telematici: corretta la stampa di alcuni campi dei dipendenti che venivano stampati con valore 0 quando avrebbero dovuto essere vuoti. L’errore causava scarti bloccanti nel telematico.
  • Stampa autonomi: rimosso automaticamente dal campo ANNO, in fase di stampa certificazioni, lo ZERO (se presente nel quadro anche se la causale non richiedeva quel campo). Il problema sussisteva solo in fase di stampa, il telematico non riporta comunque quel valore.
  • Importazione da telematico: abilitata l’importazione dei dati dei percipienti (dipendenti e autonomi) da file telematico. La funzione è disponibile nel quadro Dati anagrafici della CU.

770 Ordinario / 2016

  • Certificazioni SF e SK: aggiornate le maschere delle certificazioni e abilitate le stampe ministeriali.

16 febbraio 2016 - versione 02.05

Certificazione Unica / 2016

  • Abilitata la generazione del file telematico.
  • Stampa ministeriale: corretta la stampa del domicilio nell’anno corrente. Ora per i dipendenti il domicilio verrà stampato solo se diverso da quello dell’anno precedente, mentre per gli autonomi verrà stampato solo in presenza di causale N.
  • Stampa ministeriale: abilitata anche la stampa del modello Ordinario.

IVA / 2016

  • Prospetto Beni Usati: corretto il controllo di compilazione dei campi che non permetteva di compilare il rigo 16 in presenza del solo importo del rigo 10 con aliquota 22%.

AutoEntratel / 2016

  • Nuovi Moduli di controllo CU versione 1.0.0.

11 febbraio 2016 - versione 02.04

Certificazione Unica / 2016

  • La stampa del modello sintetico ora avviene in ordine alfabetico per Cognome/Denominazione (l’ordinamento precedente avveniva per Codice Fiscale)

IVA / 2016

  • Dichiarazione Annuale IVA: corretta la stampa ministeriale e la generazione del file telematico che non inserivano i dati dell’intermediario nel caso in cui il codice intermediario fosse alfanumerico.

Versamenti / 2016

  • Aggiornata la banca dati dei codici tributo di versamento con il codice tributo 6850

Windired base / 2016

  • Estimi catastali: aggiunti gli estimi mancanti del comune di Cavriago (C405).

09 febbraio 2016 - versione 02.03

IVA / 2016

  • Quadro VI: abilitata l’acquisizione da file esterno (CSV).
  • Casella VA14: eliminato il controllo interno al quadro VE (non bloccante) sul volume d’affari per le persone fisiche che intendano avvalersi del regime forfetario a partire dall’anno in corso.

Versamenti / 2016

  • Nuovo modello F24 EP: aggiornata la gestione, la stampa e la generazione del file telematico dei modelli F24 EP approvati con provvedimento dell’Agenzia Entrate del 01/12/15 ed in vigore dal 07/01/16.
    La novità principale consiste nella possibilità di utilizzare nella delega anche importi a credito.
  • Esportazione F24 su file di testo: abilitata la funzione per l’anno 2016.

Certificazione Unica / 2016

  • Abilitato il quadro liquidazione.
  • Abilitata la stampa del modello sintetico sia in copia singola che duplice per la consegna ai percipienti.
    È stata introdotta anche una pagina di accompagnamento preformattata per l’utilizzo con buste dotate di finestra, in modo da permettere l’imbustamento e spedizione senza dover realizzare etichette; per utilizzarla è necessario compilare il campo indirizzo nell’anagrafica del percipiente (altrimenti non necessario) e selezionare l’apposita opzione al momento della stampa.

Windired base / 2016

  • Banca Dati: aggiornato l’elenco delle banche convenzionate così come presenti sul sito del Ministero.

04 febbraio 2016 - versione 02.02

AutoEntratel / 2016

  • Nuovi Controlli IMU TASI ENC – versione 2.0.4 del 01/02/2016:
    • La versione 2.0.4 del modulo di controllo delle Dichiarazioni IMU-TASI EnC accetta esclusivamente il tracciato record di cui alle Specifiche Tecniche vers. 1 del 6 maggio 2015.

Certificazione Unica / 2016

  • Autonomi: corretto un’errore di caricamento dei dati che causava la visualizzazione errata dei dati diversi dai dati fiscali nel caso fossero state inserite più somme erogate.
  • Corretto un errore nella funzione di cancellazione dei quadri Autonomi e Dipendenti. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti in cui si è verificato il problema.
  • Aggiunta l’importazione dei campi “periodo”, “nr documento” e “note” nel quadro somme erogate della CU 2016 dal 770s. Per chi avesse già eseguito l’importazione sarà necessario eliminare l’autonomo nelle sole somme erogate e rieseguire l’importazione dai dati anagrafici.
  • Migliorata la funzione di esportazione dalla contabilità che ora riporta anche il campo periodo
  • Quadro Autonomi: Come da richiesta pervenutaci da diversi clienti, ripristinata in corrispondenza della causale W l’aliquota predefinita al 4% (invece che all’8%) risultante la più diffusa nei corrispettivi pagati dai condomìni della nostra clientela (per facilitare quindi l’inserimento manuale). Nel caso in cui fosse necessario inserire l’aliquota dell’8% prevista dal DL nr 78/2010 in vigore dall’1/1/2015, effettuata da banche o Poste sulle somme corrisposte alle imprese e ai professionisti che i condomìni pagano mediante bonifici bancari o postali per avvalersi delle agevolazioni fiscali previste per interventi di ristrutturazione edilizia o di riqualificazione energetica, l’utente dovrà modificarla manualmente.

IVA / 2016

  • Stampa Ministeriale Iva Annuale: modificata la stampa della colonna 3 del quadro VI che, in caso di progressivo con più di 3 cifre, sforava la lunghezza a disposizione.

02 febbraio 2016 - versione 02.01

Studi di settore / 2016

  • Studi di Settore/2015: corretta l’anomalia verificatasi con la prima versione del 2016, che impediva il calcolo degli Studi di Settore per l’anno 2015.

IVA / 2016

  • Dichiarazione Annuale IVA: abilitata la generazione della stampa ministeriale e del file telematico.
    Attenzione: la prima versione dei controlli Entratel (1.0.0) rilasciata nella tarda serata del 1 febbraio presenta un errore nel programma di installazione, impedendo di proseguire se non si disinstallano prima i controlli del 2015; per questo motivo i controlli non possono essere distribuiti automaticamente da Mida4 con AutoEntratel.
    Se aveste l’urgenza di procedere all’invio, le operazioni da compiere per installare la versione 2016 sono:
    • disinstallare la versione 2015 dei controlli;
    • installare la versione 2016 dei controlli.
  • Dichiarazione art.74 bis: abilitata la generazione della stampa ministeriale e del file telematico.

Certificazione Unica / 2016

  • Attivata la gestione della Certificazione Unica 2016 aggiornata alla luce delle recenti modifiche previste dal provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2016.
    I quadri: Dati anagraficiQuadro autonomi e Quadro dipendenti sono stati integrati con tutti i campi previsti dal nuovo modello che sostituisce gli stessi quadri presenti nel vecchio 770 semplificato 2015. Pertanto si segnala che il quadro autonomi presente nel 770s/2016 verrà disabilitato e i dati eventualmente in esso già inseriti dall’utente potranno essere esportati alla CU/2016.
    I dati già inseriti nella CU/2016 aperta da Marzo 2015 verranno mantenuti. 
    Introdotte le nuove causali M2, V2 e inserita in corrispondenza della causale W l’aliquota predefinita all’8%.

    Funzioni Abilitate verso la CU/2016:

    • Importazione dei dipendenti dalla gestione Co.Co.Pro 2015;
    • Riporto da anno precedente: per chi crea una nuova CU/2016 abilitata l’importazione delle anagrafiche presenti in tutte le CU/2015 (normali e sostitutive);
    • Rimane attiva l’esportazione dalla contabilità GEC e CPR. Si avvisa che nella maschera gestione ritenute di entrambi i programmi sono state aggiunte le nuove causali M2 e V2 previste dalla nuove istruzioni.

    Liquidazione e stampe saranno rese disponibili in una delle prossime versioni.

AutoEntratel / 2016

  • Nuova versione di Entratel v.5.5.0

27 gennaio 2016 - versione 01.02

Versamenti / 2016

  • Autoliquidazione Inail: abilitata la generazione automatica delle deleghe di versamento dell’autoliquidazione INAIL per il 2016 rateali o in unica soluzione, accessibile dal menù “Gestione -> Versamenti -> Crea modelli F24 autoliquidazione Inail”.

Windired base / 2016

  • Corretto il problema introdotto con la versione precedente che impediva caricare i dati dei lavoratori autonomi per la procedura CU nell’anno 2016.

26 gennaio 2016 - versione 01.01

Banca dati Mida4: fino a tutto il 2015 l’aggiornamento delle banche dati richiedeva la chiusura del programma da parte di tutti gli utenti; per risolvere questo problema, a partire da quest’anno la Banca Dati è stata spezzata in due:
  • una parte, modificabile solo da Mida4 (in cui sono confluiti quasi tutti i dati, estimi inclusi)
  • l’altra, modificabile dagli utenti (attualmente, contiene solo i dati relativi agli importi minimi F24 e le aliquote IMU/TASI).
In questo modo, la Banca Dati non modificabile dagli utenti può essere aggiornata senza far scollegare tutti; ovviamente, per la parte modificabile permane il comportamento precedente—-ma gli aggiornamenti a questa parte sono molto più rari.
Qualora aveste apportato delle personalizzazioni alla banca dati o riteniate vi siano errori in quella non modificabile, vi invitiamo a contattare l’assistenza tecnica; provvederemo quindi a correggerli con un aggiornamento del programma.

Unico SC / 2015

  • Casella Quadro RQ dichiarazione integrativa: corretta la stampa della casellina quadro RQ in caso di dichiarazione integrativa e compilazione del quadro RQ per la sola parte presente nella Liquidazione. L’anomalia produceva uno scarto bloccante del controllo Entratel.

Windired base / 2016

  • Estimi catastali:
    • sono stati inseriti gli estimi presenti in DocFa per i seguenti comuni: BARANZATE (A618), CAMPOLONGO TOPOGLIANO (M311), CASCIANA TERME LARI (M327), 
      CASTELFRANCO PIANDISCO’ (M322), CRESPINA LORENZANA (M328), FABBRICHE DI VERGEMOLI (M319), LONGARONE (M342), ORDONA (M266), QUERO VAS (M332), RIVIGNANO TEOR (M317), SISSA TRECASALI (M325), STATTE (M298), VALLEFOGLIA (M331) e VALVASONE ARZENE(M346).
    • Val Brembilla (M334): aggiunti gli estimi catastali del comune Val Brembilla nato dalla fusione dei comuni Brembilla (B140) e Gerosa (D991). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di Val Brembilla andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone 1 e 2.
    • Verderio (M337): aggiunti gli estimi catastali del comune Verderio nato dalla fusione dei comuni Verderio inferiore (L755) e Verderio superiore (L756). La zona unica di tali comuni è stata aggiunta come nuova zona del comune di Verderio andando a creare, con l’ordine di cui sopra, le zone 1 e 2.
  • Terreni e Fabbricati: all’apertura dell’archivio il programma controllerà tutti i fabbricati e i terreni presenti creando una variazione di inizio periodo con data 01/01/2016 in tutti gli enti locati. La durata dell’aggiornamento varia in base al numero di enti locati presenti.
  • Scheda cliente: al fine di velocizzare la navigazione nella scheda cliente, le procedure/quadri non creati verranno raccolti in un sottolivello “Crea…”. Tale impostazione può essere disabilitata accedendo al menù “Strumenti -> Opzioni”.
  • Riporto dati da anno precedente. Da quest’anno in tutte le dichiarazioni importate dall’anno precedente, i quadri che non hanno dati da riportare ma che risultano compilati nella dichiarazione precedente verranno contrassegnati dal simbolo “?” di colore blu, per aiutare l’utente nella compilazione della dichiarazione corrente.

Modello EAS / 2016
    • Abilitata la gestione del modello EAS con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico.

AutoEntratel / 2016

  • Migliorato il sistema di aggiornamento automatico dei controlli che in alcuni casi poteva presentare ancora l’errore “Windows 2” presente in molti dei controlli.
  • Nuova versione dei Controlli F24EP v. 1.5.9
    • Adeguamenti per la gestione importi a credito
  • Nuova versione dei Controlli F24 v. 4.0.2
    • Adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n.1, 2 e 3 del 13/01/2016 e n.4 del 18/01/2016.
  • Inserimento del modulo di controllo Bollo Virtuale versione 2.0.0 del 21/12/2015

IMU-TASI / 2016

  • Dichiarazione IMU: abilitata la gestione completa della dichiarazione IMU 2016.

IVA / 2016

  • Abilitate le seguenti gestioni:
    • Dichiarazione Annuale IVA. L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibili le specifiche tecniche nella serata di ieri, pertanto le stampe ministeriale e la creazione del file telematico verranno abilitate nei prossimi giorni.
    • Comunicazione annuale dati IVA con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico.
    • Modello IVA 26 con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico.
    • Modello Art 74 bis.
    • Liquidazioni Periodiche.
    • Abilitata anche nell’anno 2016 la gestione della Dichiarazione d’intento con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico. Per chi avesse già gestito tali dichiarazioni nell’anno di riferimento 2015, non sarà necessario effettuare alcun riporto, ma potranno essere aggiunte eventuali nuove dichiarazioni per le quali il progressivo di emissione verrà automaticamente attribuito tenendo conto di quelle già inserite nell’anno precedente.

Co.Co.Pro / 2016

  • Abilitata la gestione e le stampe dei cedolini per l’anno 2016. Attenzione: non essendo ancora disponibile la circolare INPS con le aliquote e i massimali previsti per il 2016 per la Gestione Separata (rilasciata generalmente agli inizi di febbraio), sono stati impostati i valori indicati dalla Legge di Stabilità per l’anno 2016 ovvero, l’aliquota contributiva del 24% per i soggetti iscritti ad altra gestione obbligatoria e l’aliquota del 31,72% per i soggetti non iscritti ad altra gestione obbligatoria. Il massimale è per il momento quello valevole per il 2015.

Co.Co.Pro / 2015
  • Corretto l’errore che riportava nella creazione deleghe ritenute Co.Co.Pro 2015 il codice CXX invece di C10 per i collaboratori con aliquota al 23,50% (soggetti titolari di pensione o di altra tutela pensionistica obbligatoria).

Versamenti / 2016

  • Modelli F24: abilitata la gestione dei versamenti nell’anno 2016, con le relative stampe ministeriali e la generazione del file telematico. All’apertura dell’archivio sarà effettuato un aggiornamento che riporterà nell’anno corrente i modelli F24 con scadenza 2016 e quelli che risultano “non a buon fine” o non ancora ravveduti, nonché i crediti residui. Saranno prodotti 2 report con l’elenco dei dati riportati nel 2016.
  • Modelli F23: abilitato il riporto dall’anno precedente, accessibile dal menù “Gestione -> Riporto dati da anno precedente -> Per procedura”.
  • Modelli F24 EP: abilitata la gestione dei versamenti nell’anno 2016, con le relative stampe ministeriali e la generazione del file telematico. All’apertura dell’archivio sarà effettuato un aggiornamento che riporterà nell’anno corrente i modelli F24 EP con scadenza 2016.

BeniGodimento / 2016

  • Abilitata la gestione della comunicazione con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico.