Windired 2018

09 gennaio 2019 - versione 13.01


Versamenti / 2018

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 101/E.
  • Gestione modello F24 Elide: migliorato il controllo sull’obbligatorietà della presenza dell’elemento identificativo in funzione del codice tributo indicato.

Windired base / 2018

  • Deleghe massive: corretta l’anomalia che non importava i campi VL32 e VL33 per la dichiarazione IVA 2018. I dati riportati sono quelli relativi alla dichiarazione IVA presentata da ciascun soggetto delegante nel anno solare antecedente a quello di conferimento della delega.

20 dicembre 2018 - versione 12.03


Versamenti / 2018

  • Gestione modello F24: in alcuni casi il tasto “Altri dati” risultava disabilitato e quindi non era possibile inserire i dati del coobbligato.

18 dicembre 2018 - versione 12.02


Windired base / 2018

  • Avvisi di servizio: migliorata la gestione degli Avvisi di servizio. Ora, per ogni avviso, potrà essere indicata la procedura, l’anno ed il tipo di avviso scegliendo tra:
    • NON bloccante: visualizzato comunque negli avvisi della liquidazione;
    • Bloccante: visualizzato negli avvisi della liquidazione e impedisce lo stato di “Liquidato stampabile”;
    • Risolto: non viene visualizzato in liquidazione.

    L’integrazione degli avvisi con la liquidazione avrà effetto nelle procedure dal 2019 in poi; è già comunque possibile creare avvisi per l’anno 2019.

  • Deleghe massive: corretto il limite massimo del nome dell’archivio (12 caratteri). L’anomalia non permetteva l’autenticazione del file telematico.
  • Estimi catastali: aggiunti, nella banca dati 2018, gli estimi mancanti del comune Rubiera H628 (fonte DocFa).
  • Deleghe massive: corretto il problema di salvataggio della delega che si verificava quando si inseriva lo stesso rappresentante per due società diverse.

Versamenti / 2018

  • Grafica gestione modello F24: migliorata la parte grafica ai fine di agevolare l’imputazione dati, abilitando i soli campi obbligatori per ciascun codice tributo.
  • Adeguamento del tasso d’interesse per il 2019: aggiornata la procedura per il calcolo degli interessi dovuti in base alla nuova aliquota in vigore dal 1/1/2019 (0.8%). Decreto del MEF del 12/12/2018.

IMU-TASI / 2018

  • Gestione banche dati: modificando l’anno della banca dati venivano sempre visualizzate e gestite le aliquote IMU/TASI dell’ultimo anno disponibile.

AutoEntratel / 2018

  • Autoentratel – invio telematici: migliorato il controllo durante la fase di invio dei files; ora se un file risulta già inviato verrà chiesto se si vuole procedere con l’invio oppure no.

Redditi SP / 2018

  • Importazione selettiva quadri: risolta l’anomalia che nelle dichiarazioni integrative non riportava automaticamente i dati dall’anno precedente in caso di riporto selettivo del singolo quadro.

Sincronizzazione Catasto / 2018

  • Sincronizzazione catasto: migliorata la gestione delle maschere.

Redditi SC / 2018

  • Oneri detraibili – Soggetti non residenti: riportando manualmente gli oneri detraibili nel rigo RN10 non era possibile salvare la liquidazione.

05 dicembre 2018 - versione 12.01


IVA / 2018

  • Acconto IVA 2018 – Metodo storico: corretta la rilevazione della Base di calcolo per i contribuenti mensili che hanno compilato nella dichiarazione annuale IVA 2018 il quadro VH: il programma non prendeva in considerazione l’eventuale importo indicato nel rigo “VH17 -Acconto dovuto”
    Inoltre è stata corretta l’anomalia che, in alcuni casi particolari, per i contribuenti trimestrali non leggeva i dati della Dichiarazione Annuale IVA 2018 benché fosse liquidata e stampabile. In tale situazione veniva comunque visualizzato il messaggio “Verificare i dati! Cliente non liquidato”.

28 novembre 2018 - versione 11.05


Versamenti / 2018

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 81/E e 83/E.

Consolidato / 2018

  • Stampa ministeriale Quadro CC – Sez.II – Eccedenze d’imposta diverse da IRES trasferite alla tassazione di gruppo: corretta la stampa dell’importo di cui al rigo CC6 – col.4 che non teneva conto di quanto indicato in liquidazione nel campo “Importo da non utilizzare”.

Windired base / 2018

  • Visualizzazione scheda cliente: dalla versione 11.03 del 14/11/2018 non venivano più visualizzati in ordine crescente i quadri delle procedure Anagrafica, Terreni, Fabbricati, Modello EAS, Monitoraggio Studi e Variazioni IVA.

22 novembre 2018 - versione 11.04


Windired base / 2018

  • Secondi acconti: corretto il limite massimo delle compensazioni.
  • Deleghe Massive Servizi FE – Nuova funzionalità: attivata la nuova procedura per il conferimento deleghe all’utilizzo dei servizi di Fatturazione elettronica e la stampa del registro cronologico che si è obbligati a tenere.
    La procedura è accessibile da menù Strumenti >> Deleghe Massive ed è disponibili gratuitamente per tutti i clienti che abbiano una procedura per la dichiarazione dei redditi.

AutoEntratel / 2018

  • Unico PF – anteprima modello ministeriale: corretta l’anomalia di stampa che non impostava la spunta sulla casella correttiva nei termini nel caso di una dichiarazione correttiva. Si precisa che tale anomalia era presente solamente nella stampa del modello e non nel file telematico.

IMU-TASI / 2018

  • Esenzione pertinenze: migliorata la logica di assegnazione automatica dell’esenzione IMU/TASI alle pertinenze. Le pertinenze non agganciate verranno considerate esenti se e solo se non sono presenti, nell’anagrafica fabbricati del cliente, enti con categoria A1, A8 o A9. In caso contrario verranno considerate NON esenti salvo un eventuale aggancio ad una prima casa di categoria diversa da A1, A8 e A9.

14 novembre 2018 - versione 11.03


Redditi SC / 2018

  • Quadro RS altre sezioni: corretta la stampa di verifica che non includeva tutti i dati presenti nel quadro.
  • PDF Stampa ministeriale: corretta la generazione del nome file che, in alcuni casi, anteponeva la data validità della cartella storica alla denominazione del cliente.
  • Prospetto secondi acconti: corretta la sequenza di stampa dei clienti selezionati che non rispettava l’ordine alfabetico delle denominazioni.

IRAP / 2018

  • Prospetto secondi acconti: corretta la sequenza di stampa dei clienti selezionati che non rispettava l’ordine alfabetico delle denominazioni.

AutoEntratel / 2018

  • Gestione log: migliorata la gestione dei logs per fornire in alcuni casi informazioni più dettagliate.

08 novembre 2018 - versione 11.02


Consolidato / 2018

  • Dichiarazione consolidato – Quadro Dati Telematico: corretto l’errore che non permetteva di aprire il quadro Dati telematico dopo averlo ripristinato dal cestino.

Windired base / 2018

  • Quadro Dati per Telematico: risolta l’anomalia per la quale, dopo aver eliminato l’intera Dichiarazione Consolidato, veniva cancellato il quadro Dati telematico per tutte le procedure di quel soggetto.

AutoEntratel / 2018

  • Stampa ricevute: aggiunta la visualizzazione del dettaglio dei quadri compilati per la procedura Redditi Persone Fisiche.

07 novembre 2018 - versione 11.01


770 / 2018

  • Dati cliente: corretto l’errore che non permetteva il salvataggio del quadro in caso di creazione dello stesso.
  • Stampa ministeriale e generazione file telematico – Quadro SF: corretto l’errore che stampava il campo “Codice fiscale rappresentante società estera” nel caso in cui il rappresentante della società fosse estero. Si precisa che il file telematico veniva scartato dal controllo dell’AdE.

IRAP / 2018

  • Quadro IS 2017 – Dichiarazione integrativa: corretto il caricamento della scheda cliente che non visualizzava più il quadro IS – Dichiarazione integrativa nell’anno 2017. L’errore era legato alla sola visualizzazione del quadro.

Consolidato / 2018

  • Stampa ministeriale quadro NR: nella colonna 6 del quadro NR sezione I, veniva erroneamente stampato il dato riportato al rigo CN4.4 invece che al rigo CN4.1 nel caso il cui il reddito estero si riferisse al corrente periodo d’imposta (2017). L’anomalia veniva comunque segnalata dal controllo Entratel.

Redditi ENC / 2018

  • Quadro RF: corretto il calcolo del rigo RF43.3 che, erroneamente, teneva conto anche del rigo RF43.1 già ricompreso nel rigo RF43.2. All’apertura dell’archivio sarà generato un report con l’elenco dei clienti interessati.

Windired base / 2018

  • Lettera impegno a trasmettere: corretto l’errore che non stampava i dati del Responsabile nel caso in cui fosse stato impostato l’apposito check.
  • Delega per la consultazione al Cassetto Fiscale: aggiornata la stampa per il conferimento e la revoca della delega in oggetto; ricordiamo che la generazione della stampa è accessibile dal menù Stampe/Telematici >> Stampe >> Ministeriali >> Altre procedure.
    Con una prossima versione verrà rilasciato il programma per la generazione delle deleghe massive, il cui utilizzo sarà gratuito per tutti i possessori di una licenza dichiarativi attiva (730, PF, SP, SC o ENC).
  • Antiriciclaggio – Nuova gestione: implementata la nuova procedura per gestire i documenti utili per adempiere ai nuovi obblighi antiriciclaggio.
    Come noto, il DLgs 90/2017 ha abrogato l’obbligo di tenuta dell’Archivio Unico sia informatico che cartaceo, introducendo al contempo l’obbligo di conservare ulteriori dati e documenti rispetto al passato.
    A tal fine Mida4 ha sviluppato una procedura per aiutare il professionista:
    • nella compilazione dei documenti informativi che riguardano l’adeguata verifica della propria clientela
    • nell’archiviazione e conservazione degli stessi in modalità informatica, riducendo così lo spazio dedicato all’archiviazione cartacea in studio
    • nella gestione dell’aggiornamento dei documenti da conservare in base alle scadenze degli stessi
    • nella redazione della check-list per la valutazione del rischio e della modulistica sulla privacy.

    La Procedura è accessibile in due diversi modi:

    • se si desidera importare i clienti presenti in un archivio Windired avviare il prodotto da Windired, menù Strumenti >> Antiriciclaggio
    • se si desidera importare i clienti presenti in un archivio di contabilità avviare il prodotto da Midaplus, selezionando la procedura all’interno dell’anagrafica del professionista/studio.

    Il programma sarà disponibile gratuitamente per l’anno 2018 per tutti i possessori di una licenza valida.

IVA / 2018

  • Acconto IVA 2018 – Metodo storico: implementata la lettura dei dati per la base di calcolo dell’acconto su base storica, per ottenere i dati completi anche nel caso in cui gli stessi fossero presenti in parte nelle Liquidazioni Periodiche 2017 e in parte nella Determinazione Acconto 2017.

Studi di settore / 2018

  • Trasferimento fra archivi di clienti con Studi di Settore: corretta l’anomalia che, in alcuni casi, impediva il trasferimento delle dichiarazioni fra archivi.

Redditi SP / 2018

  • Stampa lettera secondi acconti: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa della lettera.

AutoEntratel / 2018

  • Stampa Ricevute: aggiunta la visualizzazione del dettaglio dei quadri compilati.

29 ottobre 2018 - versione 10.06


Redditi PF / 2018

  • Report stampa ministeriale: aggiunta l’informazione della data d’impegno anche nel report visualizzato a seguito della stampa ministeriale.
  • Quadro RT: corretta l’importazione del campo RT103 dal quadro “Crediti-Acconti” che non considerava gli importi derivanti dalle sezioni I e II. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati dall’anomalia.
  • Liquidazione – RN12.1: corretto il calcolo del campo RN12.1 (detrazioni da sezione V del quadro RP) in caso di presenza di agevolazione ACE dedotta dalla società partecipata. L’anomalia generava uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Liquidazione – RN13.1: corretto il calcolo del rigo RN13.1 che in presenza di spese per addetti all’assistenza personale (RP8.15) poteva essere errato se nel calcolo del reddito di riferimento era compresa anche la cedolare secca. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.

Windired base / 2018

  • Quadro AC: corretta l’importazione del quadro da file telematico che non caricava correttamente gli importi.

Studi di settore / 2018

  • Calcolo reddito d’impresa Parametri Impresa Semplificata: corretto il calcolo del reddito impresa per parametri che sottraeva anche le rimanenze finali (righi P05 e P07). L’anomalia veniva segnalata da un warning di Entratel in riferimento al confronto con il quadro RG. 
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va ripassato il calcolo dei Parametri.

770 / 2018

  • Quadro SX – importazione da file telematico: corretto l’errore che non importava il quadro nel caso in cui non fosse stato compilato alcun campo da SX1 a SX41.
  • Stampa ministeriale: corretto l’errore che non inseriva il codice fiscale in alto e la dicitura “Originale” nella seconda pagina del Frontespizio.

Redditi SC / 2018

  • Quadro RQ – Altre sezioni: corretto l’errore che in alcuni casi non consentiva l’accesso al quadro dalla scheda del cliente.
  • Quadro RS – ACE: corretto il calcolo dei totali delle variazioni rilevanti ai fini ACE che non arrotondava gli importi. L’errore poteva generare una differenza di 1 euro sul calcolo del rigo RS113 colonna 4 e veniva segnalato da uno scarto in fase di controllo telematico. In caso di errore ripassare il quadro per ottenere gli importi corretti e riliquidare.

24 ottobre 2018 - versione 10.05


770 / 2018

  • Quadro ST/SV: aggiunto il codice tributo 105E.

Redditi SC / 2018

  • Quadro RF – RF55 calcolo IRAP deducibile: corretto il calcolo del coefficiente, utile a determinare l’ammontare dell’IRAP deducibile riferita al costo del personale, che in alcuni casi poteva essere errato. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con i clienti per i quali si consiglia di ripassare il quadro RF e verificare l’importo dedotto nel rigo RF55.33.
  • RS80-88 spese riqualificazione energetica al 65%: modificata la descrizione dei codici 0 e 4 presenti nel Tipo di spesa (colonna 2 righi dei RS 80 a RS 88) in virtù dello scarto telematico bloccante che pretende il codice 4 solo in caso di spese sostenute nell’anno d’imposta 2018.
  • Stampa/telematico: la generazione della stampa/telematico si interrompeva al primo cliente per il quale era stato già impostato il segnale di stampato. Ora, in questo caso, il programma passerà all’elaborazione del cliente successivo segnalando comunque nel report finale l’elenco dei clienti processati e quelli scartati perché già stampati.

Redditi PF / 2018

  • Quadro RB: corretta la reimportazione dall’anagrafica fabbricati che non aggiornava i campi “Continuazione” e “Codice comune”.

Windired base / 2018

  • Secondi acconti: attivata la funzione “Imputazione rapida dei secondi acconti” per Redditi PF/SP/SC/ENC – IRAP – Dichiarazione Consolidato 2018.

22 ottobre 2018 - versione 10.04


770 / 2018

  • Abilitata la stampa “Elenco clienti 770” nel menù “Stampa di verifica”.
  • Generazione file telematico: corretto l’errore che inseriva il carattere spazio (anziché “0”) per il campo Protocollo dichiarazione inviata in gestione separata
    L’errore generava uno scarto durante il controllo del file.
  • Liquidazione: corretto l’errore che non consentiva di rendere “stampabile” la dichiarazione se è stata effettuata l’importazione dalla procedura Pro anno 2018 e in presenza del quadro SX nella dichiarazione dell’anno 2017.

Windired base / 2018

  • Stampa lettera d’impegno alla trasmissione telematica Consolidato: corretta l’anomalia che impediva la stampa delle lettere relative alle dichiarazioni CNM 2018.
  • Redditi PF/SP/SC/ENC – IRAP – Dichiarazione Consolidato 2018 – Determinazione secondi acconti: aggiunta la gestione per il calcolo e la rideterminazione dei secondi acconti per l’anno 2018.

    L’imputazione rapida dei Secondi Acconti verrà abilitata con la prossima versione.

Redditi PF / 2018

  • Quadro RS – Varie: corretta l’anomalia, introdotta con la versione 10.03, che impediva l’apertura del quadro.
  • Quadro RR – Stampa ministeriale e telematico: corretta l’anomalia, introdotta con la versione 10.03, che non permetteva la stampa del campo RR8.4 in presenza di eccedenze di versamento. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.

IRAP / 2018

  • Quadro IS – Sez. XVII Dichiarazione integrativa: corretta la generazione del file telematico che, in presenza di più moduli IS, non veniva generato con la struttura corretta. L’errore veniva segnalato da uno scarto in fase di controllo telematico.
  • Telematico: corretto il file telematico che, in presenza del rigo IS86 colonne 2 e 3 (Credito residuo IRAP 2017 2° e 1° periodo precedente) o del rigo IP11 (Quota valore produzione attività agricola), non veniva generato correttamente. L’errore veniva segnalato da uno scarto in fase di controllo telematico.

Studi di settore / 2018

  • Parametri – Stampa di verifica: corretto l’errore che non permetteva la stampa di verifica dei risultati dei parametri.

Redditi SC / 2018

  • Report stampa ministeriale: aggiunta l’informazione della data d’impegno anche nel report visualizzato a seguito della stampa ministeriale.

17 ottobre 2018 - versione 10.03


Windired base / 2018

  • Generazione telematici: ripristinato il funzionamento del link alla cartella telematici in fase di scelta del nome del file da generare.
  • Segnali stampato: cancellando un cliente dall’archivio non venivano cancellati anche i relativi segnali di stampato impostati.
  • Caselle di testo: in caso di inserimento di un valore non valido (date, codici fiscali,…) lo sfondo della casella verrà colorato di rosso.

Redditi SP / 2018

  • Quadro RS-Varie: corretto il calcolo del minor importo ACE (rigo RS45.6) per gli esercizi di durata inferiore all’anno solare per i quali l’importo deve essere ragguagliato alla durata del periodo stesso. Inoltre, per l’esercizio 2018 è stata modificata l’aliquota ACE che passa dal 1,6% al 1,5%. Si precisa che il file telematico veniva scartato dal controllo dell’Ade e che per risolvere sarà necessario ri-salvare il quadro RS, ripassare i quadri di riferimento (RF) e riliquidare.
  • Quadro RV – Operazioni straordinarie: corretta la stampa e il telematico della seconda sezione del Quadro RV dove il CF e il codice attività della società scissa, incorporata o fusa, venivano riportati erroneamente nell’RV23 invece che nell’RV26. L’anomalia veniva segnalata da uno scarto del controllo telematico.

Redditi ENC / 2018

  • Dati cliente: corretta la gestione dei dati relativi ai soggetti che appongono la firma della dichiarazione. Se tipo di “4” talvolta non tutti i combo venivano abilitati.

Redditi SC / 2018

  • Quadro RO: corretta la gestione del quadro che non consentiva il salvataggio dei dati in assenza del campo Carica (colonna 8) e presenza del campo Qualifica (colonna 7).
  • Quadro RV – retrodatazione ACE: corretto il riporto dei righi RV32 colonna 2 e RV63 colonna 2 (retrodataziona ACE, importo non riportabile) nel quadro RS ACE. I valori inseriti nel quadro RV andranno a diminuire il valore del rigo RS113 colonna 12 (Rendimenti totali). L’errore veniva segnalato da uno scarto in fase di controllo telematico.

770 / 2018

  • Stampa ministeriale e file telematico: risolta l’anomalia che in caso di dichiarazione correttiva non inseriva il valore corretto del campo Protocollo dichiarazione inviata in gestione separata. L’anomalia generava uno scarto nella ricevuta di invio del file.
  • Dati cliente – operazioni straordinarie: risolta l’anomalia che non permetteva di visualizzare e selezionare all’interno della Tabella Soggetti Collegati nel 770 del soggetto dichiarante, l’elenco completo degli stessi. L’anomalia si verificava esclusivamente in caso di previa cancellazione di un 770 già collegato.
  • Congruenza ritenute – stampa di verifica: aggiunta la colonna ST – Versate alla sezione relative alle somme erogate degli Autonomi.

Redditi PF / 2018

  • Quadro RR – Stampa ministeriale e file telematico: corretti i calcoli del campo RR2.19 all’interno del quadro e la stampa dello stesso. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico.
  • Quadro LM – Stampa ministeriale e telematico: corretta la stampa del quadro LM in quanto non venivano stampate le perdite residue (righi LM50-51). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati. Si consiglia di rieffettuare la stampa ministeriale ed eventualmente ricreare il file telematico.

Certificazione Unica / 2018

  • Congruenza ritenute: corretto l’errore che in alcuni casi inseriva nella colonna 3. CU – Autonomi anche importi di ritenute eliminate dal quadro somme erogate. Si conferma che il problema si verificava solo nella visualizzazione della congruenza ritenute, la CU risulta correttamente priva di tali importi.

Studi di settore / 2018

  • WM23U: corretto il controllo relativo alla somma delle percentuali dal rigo D12 a D40.

11 ottobre 2018 - versione 10.02


Redditi SP / 2018

  • Salvataggio liquidazione: sistemato il problema che in alcuni casi non permetteva il salvataggio della liquidazione.
  • Telematico multiplo: risolta l’anomalia che in caso di creazione di un telematico con più clienti escludeva dal file quelli privi di quadro RP che nella sequenza risultavano subito successivi a clienti con RP compilato. La mancata generazione veniva segnalata nel report alla fine della creazione del telematico.
  • Quadro RU: corretta la gestione del quadro in quanto il rigo RU6 non si abilitava per il codice credito A9.

IRAP / 2018

  • Stampa ministeriale/telematico: corretta la stampa del rigo IC63 Retribuzioni e altri compensi relativo alla sezione VI Cooperative edilizie e confidi del quadro IC. Il rigo veniva stampato solo in presenza della sezione V – Soc. in regime forfetario. L’errore veniva segnalato da uno scarto del controllo telematico.

Studi di settore / 2018

  • Importazione selettiva: corretta l’importazione dei quadri relativi agli Studi di Settore che in alcuni casi non permetteva l’apertura della scheda del cliente.

IVA / 2018

  • Quadro Liquidazione: modificato il controllo di richiesta di rimborso dell’IVA a credito per i contribuenti che si avvalgono del regime forfetario dal 2018 (codice causale rimborso 11) che non risultava selezionabile in compresenza di un importo nel VX1 e un eccedenza di versamento nel VX3.
  • Acconto IVA 2018: attivata la funzione per la determinazione dell’acconto IVA 2018; da quest’anno la funzione di determinazione è stata integrata all’interno del quadro “Liquidazioni Periodiche IVA”.

Redditi PF / 2018

  • Quadro RC – Stampa ministeriale e file telematico: corretti i campi RC4.12 ed RC10 che in alcuni casi venivano arrotondati in maniera errata. Entrambe le anomalie determinavano uno scarto di Entratel.
  • Quadro RP – Fondo pensione negoziale dipendenti pubblici: corretti la stampa ministeriale e il file telematico del rigo RP31 per il quale non veniva compilato il campo 1. L’anomalia comunque non comportava alcun malfunzionamento dei calcoli della deduzione.
  • Quadro RN – Crediti indiretti da quadro CE: in caso di crediti d’imposta indiretti (compilazione della casella 15 della sezione I del quadro CE) il credito d’imposta spettante veniva indicato anche nel rigo RN32. L’anomalia generava uno scarto di Entratel.
  • Quadro RP – Stampa ministeriale e file telematico: corretta la stampa della sezione III-C che in alcuni casi non riportava il numero di rata in colonna 1. L’anomalia generava uno scarto di Entratel.
  • Quadro RM – Redditi 2017 e 2018: corretto il calcolo e la stampa della colonna 4 del rigo RM14, che non includeva l’acconto eventualmente trattenuto dal sostituto d’imposta (compilazione di dichiarazioni integrative di modello 730). L’anomalia determinava uno scarto di Entratel.
  • Quadro RR Gestione Separata – Doppia posizione con importi sia a debito che a credito: in caso di compilazione di 2 o più righi nella sezione, con risultati sia a debito che a credito, nel primo modulo del quadro RR venivano stampati sia il rigo 7 che il campo 8.4, determinando lo scarto della dichiarazione. Liquidazione ed F24 erano invece già corretti.

Windired base / 2018

  • Modifica rapida data impegno a trasmettere: abilitata la funzione che permette di inserire, in modo massivo, il valore desiderato nelle dichiarazioni selezionate. 
    Si precisa che la variazione avverrà solo per le dichiarazioni con il quadro Dati telematico e il campo Data impegno già compilati. Inoltre, al termine dell’operazione verrà fornita una stampa con la lista delle dichiarazioni in cui è avvenuta la modifica.

Versamenti / 2018

  • Modello F23: aggiornata la banca dati dei codici ente da utilizzare nel modello F23 in base alla risoluzione 75/E.

770 / 2018

  • Quadro ST/SV: risolta l’anomalia che in alcuni casi di inserimento manuale di più righe salvava sempre e solo l’ultima.
  • Stampa ministeriale e telematico: risolta l’anomalia che non aggregava le ritenute relative al quadro SV. Si precisa che il file telematico veniva scartato dal controllo dell’AdE.

Certificazione Unica / 2018

  • CU di società collegate: nel caso di operazioni straordinarie in cui si esegua il collegamento della CU a quella delle altre società, il programma permette di inviare solo la prima delle CU presenti nelle collegate; con la versione del prossimo anno, il programma permetterà di collegare anche le CU successive alla prima.
    Abbiamo rilevato che alcuni clienti avevano operato tale collegamento cercando di inserire CU diverse dalla prima: il programma genererà quindi un report con tutti i soggetti con più di una CU nella società collegata al fine di permettere la verifica che i collegamenti siano stati effettuati come si intendeva fare.
    Nel caso in cui si voglia inviare come CU collegata una CU diversa dalla prima, vi invitiamo a contattare l’assistenza tecnica per essere guidati nell’operazione.

04 ottobre 2018 - versione 10.01


770 / 2018

  • Dati cliente – Codice Fiscale altro incaricato: modificato il controllo sul campo “Codice fiscale altro incaricato” in modo da permettere l’inserimento di un codice fiscale uguale a quello del dichiarante se nei dati telematico è presente un intermediario diverso dal dichiarante.
  • Stampa ministeriale e generazione file telematico: risolta l’anomalia introdotta nella versione precedente che non stampava il campo Località di residenza contenuto nel Frontespizio in caso di rappresentante legale estero.

Redditi SP / 2018

  • Quadro RS – Rapporti finanziari: in seguito alla richiesta di chiarimento da parte di alcuni utenti è emerso che i dati del conto corrente indicati nella scheda anagrafica del WIndired vengono spesso utilizzati impropriamente, inserendo l’indicazione del “Tipo di rapporto” pur intendendo utilizzare lo stesso solo per uso interno (F24 telematico) e non anche all’interno del modello Redditi.
    Per evitare che tali dati vengano sempre stampati nella sezione “Estremi identificativi dei rapporti finanziari” di cui al rigo RS43, è stato aggiunto nei Dati Cliente di ciascun modello reddituale l’apposito check “Includi rapporti finanziari da anagrafica”: da ora in poi i dati verranno quindi inseriti nell’RS solo se tale check è selezionato e se il tipo di rapporto indicato nell’anagrafica non è “XX – Uso Interno”.
  • RG in perdita e compilazione RS5 e RS6: risolta l’anomalia che, in caso di RG in perdita, creava automaticamente il quadro RS perdite precedenti indicando in RS5 e RS6 (perdite da ordinaria) la perdita da semplificata. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati. L’anomalia non risultava da alcuna segnalazione di Entratel, pertanto in caso sia stato già effettuato l’invio telematico dei clienti presenti nel report, si consiglia di generare una correttiva.

Redditi ENC / 2018

  • Quadro RS – Rapporti finanziari: in seguito alla richiesta di chiarimento da parte di alcuni utenti è emerso che i dati del conto corrente indicati nella scheda anagrafica del WIndired vengono spesso utilizzati impropriamente, inserendo l’indicazione del “Tipo di rapporto” pur intendendo utilizzare lo stesso solo per uso interno (F24 telematico) e non anche all’interno del modello Redditi.
    Per evitare che tali dati vengano sempre stampati nella sezione “Estremi identificativi dei rapporti finanziari” di cui al rigo RS80, è stato aggiunto nei Dati Cliente di ciascun modello reddituale l’apposito check “Includi rapporti finanziari da anagrafica”: da ora in poi i dati verranno quindi inseriti nell’RS solo se tale check è selezionato e se il tipo di rapporto indicato nell’anagrafica non è “XX – Uso Interno”.

Redditi PF / 2018

  • Quadro RB: corretto il calcolo del rigo RB colonna 18 (reddito dell’abitazione principale e delle relative pertinenze non assoggettato all’IMU) che in presenza di più periodi di possesso arrotondava il valore del singolo periodo invece di sommare tutti i valori dei singoli periodi e arrotondarli alla fine. Nel caso in cui la differenza fosse superiore ad 1 euro l’anomalia veniva segnalata da uno scarto di Entratel.
  • Quadro RS – Rapporti finanziari: in seguito alla richiesta di chiarimento da parte di alcuni utenti è emerso che i dati del conto corrente indicati nella scheda anagrafica del WIndired vengono spesso utilizzati impropriamente, inserendo l’indicazione del “Tipo di rapporto” pur intendendo utilizzare lo stesso solo per uso interno (F24 telematico) e non anche all’interno del modello Redditi.
    Per evitare che tali dati vengano sempre stampati nella sezione “Estremi identificativi dei rapporti finanziari” di cui al rigo RS35, è stato aggiunto nei Dati Cliente di ciascun modello reddituale l’apposito check “Includi rapporti finanziari da anagrafica”: da ora in poi i dati verranno quindi inseriti nell’RS solo se tale check è selezionato e se il tipo di rapporto indicato nell’anagrafica non è “XX – Uso Interno”.
  • Quadro RP – File telematico: corretta la generazione del telematico per il campo RP53.8, che erroneamente non veniva inserito nel file. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione.

730 / 2018

  • Telematico 730 integrativo tipo 1: corretta l’anomalia che provocava lo scarto della dichiarazione integrativa di tipo 1 se non risultavano importi da rimborsare.

Windired base / 2018

  • Aggiornamento estimi catastali 2017 e 2018: aggiunti gli estimi catastali, zona 1, del comune Lessona (M371, BI) nato dalla fusione dei comuni Lessona (E552) e Crosa(D182). Non essendo presenti in DocFa gli estimi del nuovo comune vengono intanto distribuiti solo gli estimi della zona 1 copiati dal vecchio comune di Lessona.

IMU-TASI / 2018

  • Aliquote: aggiornate le aliquote di oltre 1.500 comuni, a copertura di tutti i Comuni inviatici dai nostri clienti in cui vi siano almeno due enti; per permettere questo aggiornamento tutti gli utenti tranne uno dovranno chiudere il programma al fine di liberare l’accesso alla banca dati modificabile e per i comuni in cui siano già presenti personalizzazioni il programma chiederà se sovrascriverle o mantenerle.
    • La lista dei comuni aggiornati da Mida4 con le relative note è visualizzabile online e sempre a questo stesso link sarà possibile seguire gli aggiornamenti futuri;
      • qualora la versione indicata sia valorizzata a “Next”, il relativo comune verrà aggiornato con una versione successiva;
      • qualora non ci abbiate trasmesso gli elenchi dei comuni da controllare e vorreste che altri comuni siano ora inclusi, vi preghiamo di indicarceli via mail (comprensivi di codice catastale) all’indirizzo windired@mida4.it
    • Si ricorda che è sempre possibile modificare autonomamente la Banca Dati per quanto concerne le aliquote IMU/TASI.
    • Si ricorda che a partire dal 2016 è presente la nuova funzione aliquote personalizzate grazie alle quali si possono creare nuove tipologie di aliquote per comune, gestendo così i casi più particolari (vedi circolare del 27 luglio 2016 -versione 07.04).

27 settembre 2018 - versione 09.04


Windired base / 2018

  • Quadro Dati telematico: risolta l’anomalia che, se abilitata l’opzione Abilita apertura automatica quadri in modalità modifica, non visualizzava l’intermediario selezionato

770 / 2018

  • Importazione da file telematico: risolta l’anomalia che non permetteva l’acquisizione dei dati relativi ai quadri SK, SO e SX;
  • Dati cliente: risolta l’anomalia che in alcuni casi non abilitava le caselle, relative al tipo di ritenute, associate al CF altro incaricato.
  • Quadro SF: risolta l’anomalia che in alcuni casi non abilitava il pulsante Salva.

IRAP / 2018

  • Visto di conformità: corretta la stampa ministeriale e la generazione del file telematico in quanto i campi relativi al Visto di conformità non venivano inseriti. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali è stato apposto il visto ed è stato generato il file telematico errato.

Redditi SP / 2018

  • Stampa ministeriale e telematico: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa del rigo RU100. In caso di invio telematico della dichiarazione tale anomalia comportava lo scarto della stessa.

Redditi PF / 2018

  • Stampa ministeriale e telematico: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa del rigo RU100. In caso di invio telematico della dichiarazione tale anomalia comportava lo scarto della stessa.

Versamenti / 2018

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 69/E, 70/E e 71/E.

24 settembre 2018 - versione 09.03


Redditi SC / 2018

  • Abilitata la stampa contenente la lista di clienti per cui è stato apposto il Visto di conformità.

Redditi PF / 2018

  • Stampa ministeriale: corretta la stampa del quadro RG che sulla seconda pagina non riportava il codice fiscale del contribuente.

770 / 2018

  • Stampa esito controllo file telematico: risolta l’anomalia che non riportava la denominazione del contribuente nel file di esito del controllo eseguito dalla liquidazione o dal menù 770/2018 (se presenti più cartelle storiche).
  • Credito bonus riconosciuto in SX47.3: risolta l’anomalia che non riportava nella colonna 3 dell’SX47 (Credito recuperato) la somma degli importi inseriti nella colonna 2 dei righi del quadro ST aventi codice tributo 1655 o 165E
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report avente la lista dei clienti interessati.
  • Stampa ministeriale: risolta l’anomalia che inseriva il valore 0 nei campi SX46.3 (Credito acquisito) e SX46.5 (Credito ceduto) nonostante fossero vuoti.
    Si precisa che il file telematico invece risulta corretto.
  • Liquidazione: corretto il controllo che verifica la corrispondenza dei versamenti in eccesso tra le ritenute del quadro ST/SV e il campo SX1.2 (Versamenti in eccesso).
  • Stampa ministeriale e file telematico: risolta l’anomalia che in alcuni casi non stampava il campo Codice fiscale società o ente dichiarante nel Frontespizio.
  • Generazione file telematico: corretta l’anomalia per cui il programma valorizzava gli importi con i centesimi senza la virgola per i campi SX46.1 (Credito residuo anno precedente), SX46.2 (Credito maturato nell’anno), SX46.3 (Credito acquisito), SX46.5 (Credito ceduto), SX46.7 (Credito utilizzato in F24) e SX46.8 (Credito residuo).
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report contenente la lista dei soggetti per cui è stato compilato almeno uno dei campi sopra citati. Nel caso in cui il file sia già stato inviato si consiglia di generare una dichiarazione “correttiva”.

730 / 2018

  • Stampa ministeriale: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa del modello 730-2 se la lista dei documenti presentati era vuota.

Windired base / 2018

  • Aggiornamento estimi catastali 2017 e 2018: aggiunti gli estimi catastali, zona 1, del comune Campiglia Cervo (M373, BI) nato dalla fusione dei comuni Campiglia Cervo (B508), Quittengo (H145) e San Paolo Cervo (I074). Non essendo presenti in DocFa gli estimi del nuovo comune vengono intanto distribuiti solo gli estimi della zona 1 copiati dal vecchio comune di Campiglia Cervo.

IRAP / 2018

  • Credito ACE in IR22: in caso di eccedenza ACE trasformata in credito Irap e utilizzata a scomputo dell’imposta il controllo telematico 2018 richiede l’arrotondamento e non più il troncamento. Con la presente versione sarà pertanto necessario riliquidare l’Irap, e, se collegato, la dichiarazione Redditi. La segnalazione veniva rilevata da uno scarto telematico.

17 settembre 2018 - versione 09.02


Windired base / 2018

  • Stampa ministeriale e file telematico Quadro VO nei modelli Redditi PF, SP , ENC: corretta la generazione del file telematico e la stampa del quadro VO nel caso in cui fosse stata selezionata l’opzione di cui al rigo VO26 e nel caso in cui il quadro fosse inserito all’interno del modello Redditi (dichiarazione IVA non presente). All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali risulta già generato il file telematico; in caso di invio della dichiarazione già effettuato sarà necessario provvedere alla generazione di una dichiarazione correttiva.

Redditi PF / 2018

  • Telematico: corretta la generazione del Quadro RP che non riportava il campo RP32.1, causando lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • RN3 oneri deducibili superiori al reddito complessivo: in caso di oneri deducibili da quadro RP, sezione Previdenza Complementare, superiori al reddito complessivo, gli stessi non venivano abbattuti in liquidazione, causando lo scarto della dichiarazione. Si tratta di un errore che non comporta modifiche al calcolo delle imposte, ma la dichiarazione va comunque riliquidata per passare il controllo di Entratel.
  • Liquidazione: corretto il calcolo della maggiorazione relativa alle imposte INPS/IVS in caso di tipo pagamento 5 ‘Pagamento entro il 20/08 (maggiorazione 0,4%)’, rimodulazione delle rate in base al DPCM 10/08/18. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati dall’anomalia, per i quali sarà necessario rieffettuare la liquidazione.

770 / 2018

  • Quadro ST/SV: aggiunti i codici “T” e “U” alla lista relativa al campo “Note”. Si precisa che era possibile inserire comunque manualmente il codice.

12 settembre 2018 - versione 09.01


Redditi PF / 2018

  • Quadro RP – Oneri e spese: corretto l’arrotondamento degli importi in presenza di spese deducibili non limitate superiormente. L’anomalia causava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Stampa ministeriale e telematico: corretta la stampa del rigo RP2 in presenza di importi superiori ad € 6.197, che generava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.

770 / 2018

  • Liquidazione: introdotto un controllo per segnalare l’assenza o la mancata corrispondenza dei versamenti in eccesso tra le ritenute del quadro ST/SV (differenza tra i campi Ritenute versate e Ritenute operate) e il campo SX1.2 Versamenti in eccesso (presente nel quadro SX).
  • Stampa ministeriale: risolta l’anomalia che lasciava vuoto il campo Firma del dichiarante. Si precisa che il file telematico risulta già corretto.
  • Quadro SY: corretto l’errore che in alcuni casi non permetteva di salvare il quadro.

Consolidato / 2018

  • Stampa ministeriale quadro CS: corretta la stampa del campo CS 012 006 – numero di rata (sezione Oneri detraibili spese per risparmio energetico) nel caso di decima rata di dieci. Tale errore era comunque segnalato dal programma di controllo Entratel.

Studi di settore / 2018

  • Stampa ministeriale WG68U: corretto l’errore che bloccava la stampa. Ripassare lo studio prima di rieseguire l’operazione.

AutoEntratel / 2018

  • Invio file telematici: corretta l’anomalia che in alcuni casi non toglieva dalla scheda “Invia” i file telematici inviati con esito positivo. Si precisa che tali file, se accidentalmente reinviati, venivano scartati dal sistema dell’AE.

30 agosto 2018 - versione 08.04


AutoEntratel / 2018

  • Invio telematici: corretta l’anomalia che in alcuni casi impediva l’invio dei file telematici.

Certificazione Unica / 2018

  • Quadro Autonomi: modificata la stampa di verifica del quadro che evidenzierà i dati ordinandoli per causale e per mese di riferimento e non più per ordine di inserimento.

770 / 2018

  • Congruenza Ritenute: risolta l’anomalia per la quale, in presenza di almeno un rigo nel quadro ST privo della data di versamento, non veniva riportato alcun valore nelle colonne “770 ST – trattenute” e “770 ST – versate” della Congruenza Ritenute.

28 agosto 2018 - versione 08.03


770 / 2018

  • Stampa ministeriale: corretta l’anomalia che riportava erroneamente il codice fiscale del cedente nel rigo 46 colonna 3 – Credito acquisito, nel caso in cui il campo non fosse valorizzato. Si precisa che il file telematico invece risulta corretto.

AutoEntratel / 2018

  • Funzioni di programma: corrette alcune funzioni interne per permettere una miglior gestione dei telematici inviati.

Redditi PF / 2018

  • Detrazione redditi da pensione: nel caso in cui il totale dei redditi da pensione fosse inferiore a 1000 euro, il calcolo del rigo RN7.3 poteva essere errato, fornendo uno scarto di Entratel. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali si consiglia di ripassare la liquidazione.
  • Deleghe F24 in caso di più sedi INPS: in presenza di più righi nel quadro RR e rateizzazione con maggiorazione, i dati relativi alla sede INPS per la seconda riga non venivano riportati nei Versamenti, generando uno scarto di Entratel.

Studi di settore / 2018

  • Studio WD36U: corretta l’anomalia che non permetteva la visualizzazione dei righi Z01 e Z02. Gli stessi sono necessari ai soli fini statistici, non influendo quindi sul calcolo di Gerico.
  • Studio WD36U: rimossi i warning che apparivano in fase di calcolo dello studio di settore richiedendo la compilazione dei campi D01 o C06 se presenti i campi da D04 colonna 1 a D16 colonna 2 e da D17 colonna 2 a D41 colonna 2.
  • Studio WD29U: corretta l’anomalia grafica che visualizzava nel quadro Z i righi da Z01 a Z17, i quali non sono presenti nel modello ministeriale. Se gli stessi venivano compilati, il calcolo di Gerico presentava anomalie di non calcolabilità.

Windired base / 2018

  • Rimodulazione rate in scadenza il 20/08: implementato il ricalcolo dei versamenti dovuti da soggetti titolari di partiva IVA in caso di differimento con maggiorazione al 20/08 come previsto dal recente DPCM del 10/08/18.

08 agosto 2018 - versione 08.02

Redditi PF / 2018

  • Esportazione dati da Midaplus: corretto un errore, introdotto con la versione 07.04, che non consentiva l’esportazione dei dati dalla contabilità ai Redditi PF segnalando sempre l’assenza della dichiarazione.

AutoEntratel / 2018

  • Invio telematici: corretto un controllo che bloccava l’invio dei telematici.

Redditi SC / 2018

  • Quadro RF – Calcolo IRAP deducibile: corretta la maschera per il calcolo dell’IRAP deducibile in quanto non veniva riportato il valore della produzione 2017.

Windired base / 2018

  • Creazione archivio zippato: ripristinato il corretto funzionamento della creazione rapida dell’archivio zippato che, con la versione 08.01, non veniva posizionato sul desktop. 
    Inoltre, a partire da questa versione, nel file zip non verrà più preservato il percorso originale del file in modo da agevolare il recupero dell’archivio.
  • Gestione archivi: con la verisione 08.01 la colonna contenente il nome dell’archivio non era visibile ed è stata ora ripristinata.

06 agosto 2018 - versione 08.01


Redditi PF / 2018

  • Stampa ministeriale/File telematico
    • Quadro RP: corretta la stampa del campo RP15.02 in presenza di spese nel rigo RP2 “spese sanitarie per familiari non a carico affetti da patologie esenti”;
    • Quadro Familiari a carico: corretta la stampa in presenza di figlio a carico successivo al primo ed assenza del coniuge.
  • Le anomalie generavano lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.

  • Stampa ministeriale: corretta la stampa del quadro RP che non riportava il numero del modello.
  • Quadro Crediti Acconti: corretto il riporto dell’acconto dell’addizionale Comunale versato con maggiorazione nel precedente periodo d’imposta.
  • Quadro RP – Oneri e spese: aggiunto un messaggio di avviso nella scheda di ‘Recupero edilizio’ – sezione IIIB, in caso di immobili creati ma non collegati ad una spesa.
  • Stampa ripartizione: inserito il campo “Ritenute non utilizzate” nel Prospetto ripartizione utili.
  • Liquidazione_RN3 con residui Start-Up: corretto il calcolo del campo RN3 in presenza di residui di Start-up di anni precedenti (righi RP34/2018 e RN47/2017). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare e rigenerare le deleghe. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Quadro RB: corretto il calcolo dell’imponibile a cedolare secca in caso di utilizzo 11 e 12 con rendita maggiore rispetto al canone di locazione che in alcuni casi poteva risultare non corretto. L’anomalia causava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.

Studi di settore / 2018

  • Compilazione: corretta l’anomalia che non permetteva la giusta visualizzazione dei righi interi successivi a quelli che prevedono una parte decimale.
  • Help F28.1: corretta l’indicazione della formula per il calcolo del reddito d’impresa, distinguendo il caso di presenza del quadro redditi RF o RG.

Windired base / 2018

  • Banca dati: aggiunto nelle banche dati 2017 e 2018 il nuovo comune di Mappano (M316, TO) istituito mediante il distacco di zone di territorio scorporate dai comuni di Borgaro Torinese, Caselle Torinese, Leini e Settimo Torinese. Aggiunti anche i relativi estimi catastali (fonte DocFa).
  • Controllo su data pagamento liquidazioni PF, SC, SP, ENC ed IRAP: corretto il controllo che indicava la data del 20/8 come antecedente alla data corrente del sistema. Le liquidazioni generate risultavano essere comunque corrette.
  • Prospetto stampa modelli: modificata la maschera di stampa in quanto venivano visualizzate anche procedure non installate.

AutoEntratel / 2018

  • Controlli telematici: aggiunta una funzione che impedisce il controllo/autentica/invio simultaneo dei files aventi lo stesso nome.

730 / 2018

  • Quadro D: migliorata la maschera per l’inserimento dei dati riguardanti gli Altri redditi e la Tassazione separata.
  • Stampe e telematici: nella maschera Selezione intervallo clienti è stata corretta la descrizione del Tipo modello per la scelta del 730 integrativo.
  • Liquidazione: corretta l’anomalia che comportava lo scarto della dichiarazione a causa del mancato calcolo dell’importo del rigo 97 colonna 7 nel caso di 730 integrativo di tipo 2.

31 luglio 2018 - versione 07.04


Redditi ENC / 2018

  • Quadro RT – Partecipazioni rivalutate: corretta la generazione del versamento in oggetto, che ora verrà effettuata solo se nei righi RT105-106 è stato scelto il versamento rateale, andando quindi a generare in data 30/06/2018 il versamento della seconda rata con gli interessi del 3% annuo.

AutoEntratel / 2018

  • Esito controlli telematici: corretto un errore per il quale, in casi eccezionali, l’esito del controllo poteva riportare anche l’esito di altri controlli effettuati nello stesso momento.
  • Ricevute: è stato limitato il numero di ricevute aperte contemporaneamente in modo da evitare di sovraccaricare Entratel Multi-file che poteva andare in errore in presenza di troppi file.

Versamenti / 2018

  • Ravvedimento tributi locali: corretto il calcolo della sanzione dovuta in caso di ravvedimento di tributi relativi all’IMU/TASI avvenuto oltre la data di presentazione della dichiarazione IMU di competenza (30/06 dell’anno successivo al mancato versamento). In tale caso la sanzione applicata è sempre del 30% dell’importo dovuto e non segue la regola generale del ravvedimento operoso (a meno che il Comune non abbia deliberato diversamente).
  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 57/E.

Windired base / 2018

  • Generazione file telematico – Redditi PF/SP/SC/SE: il flag di conferma per l’invio forzato della dichiarazione redditi non veniva impostato correttamente.
  • Caricamento scheda cliente: corretto un errore che impediva l’apertura della scheda cliente in presenza di Liquidazioni periodiche ripristinate dal cestino.

770 / 2018

  • Quadro ST/SV: aggiunto il codice tributo 104E alla lista dei codici relativi alla sezione I (“lavoro autonomo”).
  • Quadro SK: reintrodotta l’indicazione dell’emittente (campo SK3) nella stampa ministeriale e nel telematico anche in presenza della causale A (il dato in base alle specifiche tecniche sarebbe obbligatorio solo per le causali diverse dalla A).
  • Riporto da anno precedente: in sede di riporto dati il programma evidenzierà i quadri compilati nell’anno precedente.

IRAP / 2018

  • Rideterminazione acconto IRAP PF/SP: corretto il calcolo della rideterminazione dell’acconto IRAP per le persone fisiche e le società di persone in quanto il valore delle variazioni in diminuzione e delle deduzioni poteva non essere corretto. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per il quali va ripassato il calcolo della rideterminazione acconti 2018 all’interno della liquidazione IRAP.

Redditi SC / 2018

  • Maggiorazione IRES: corretto il caricamento, in liquidazione, dei righi RQ62 colonna 17 e colonna 18 relativi all’eccedenza derivante dall’anno precedente, sezione XVIII del quadro RQ – Maggiorazione IRES. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti che rientrano nel caso. Per tali clienti sarà necessario riliquidare la dichiarazione e, se necessario, rigenerare le deleghe F24.
  • Messaggi finali in liquidazione: migliorato il controllo sul possibile utilizzo delle perdite in misura superiore in caso di ricalcolo del reddito per acconti in presenza di perdite totalmente utilizzate.
  • Quadro RS ACE: corretta l’importazione dei dati dal quadro RV Operazioni straordinarie in quanto gli importi dei righi RV63 e RV32 relativi alla Retrodatazione ACE non vanno portati in RS113.10. Ripassare il quadro RS ACE al fine di ottenere il calcolo corretto e riliquidare. L’errore veniva segnalato da uno scarto in fase di controllo telematico.

Redditi PF / 2018

  • Quadro RP – Stampa ministeriale: modificata la stampa delle spese per il risparmio energetico, che ora verranno accorpate su un unico rigo se riguardanti il medesimo ente, anno e tipologia.
  • Prospetto ripartizione utili: corretta la stampa del campo ‘Reddito per acconti’.
  • Stampa ministeriale e telematico: corretta la stampa del campo RN61.1 in caso di assenza di dati nei campi RN61.2, RN61.3 ed RN61.4.
  • Quadro RH – corretta l’anomalia per la quale non veniva riportata correttamente la quota reddito per acconti della partecipazione.

Studi di settore / 2018

  • Stampe: migliorata la stampe di verifica e ministeriale, nel caso di righi che richiedano un valore decimale, raggruppandoli come avviene nell’interfaccia grafica.

Fabbricati / 2018

  • Aggiornamento estimi catastali 2017 e 2018: aggiunti gli estimi catastali dei comuni:
    • Vallelaghi (M362, TN) nato dalla fusione dei comuni Padergnone (G214), Terlago (L107) e Vezzano (L821). Le zone uniche di tali comuni hanno generato, con l’ordine di cui sopra, le zone A, B e C del nuovo comune;
    • Sillano Giuncugnano (M347, LU) nato dalla fusione dei comuni Sillano (I737) e Giuncugnano (E059). Le zone uniche di tali comuni hanno generato, con l’ordine di cui sopra, le zone A e B del nuovo comune;

24 luglio 2018 - versione 07.03


Redditi PF / 2018

  • Stampa ministeriale / File telematico – Quadro RC: corretta la stampa del campo RC10.5 che in rari casi poteva evidenziare una differenza di 1 euro rispetto al quadro RV, determinando lo scarto del file telematico.
  • Stampa ministeriale/File telematico – Quadro RP : corretta la stampa dei righi RP6 “spese sanitarie rateizzate in precedenza” ed RP24 “Erogazioni liberali a favore di istituzioni religiose”. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Quadro RT – Partecipazioni rivalutate: corretta la generazione del versamento in oggetto, introdotto con la scorsa versione 07.02, che ora verrà effettuata solo se nei righi RT105-106 è stato scelto il versamento rateale, andando quindi a generare in data 30/06/2018 il versamento della seconda rata con gli interessi del 3% annuo.
  • Stampa ministeriale: corretta l’anomalia per la quale, scegliendo l’opzione per stampare “Tutte le copie”, in alcuni casi non veniva permessa la stampa di alcuni quadri.
  • Liquidazione: corretto il calcolo del campo RN7.2 in caso di sola presenza di pensioni corrisposte ad orfani. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.

Redditi SC / 2018

  • Telematico: corretta la generazione del file telematico in assenza del campo Partita IVA del frontespizio. Il controllo telematico scartava il file segnalando la presenza di un carattere SPAZIO non ammesso.

Studi di settore / 2018

  • Parametri: migliorata la grafica della stampa di verifica dei risultati.
  • Aggiornamento GERICO: la versione 1.0.3 del 19/07/2018 prevede le seguenti modifiche rispetto alla versione precedente:
    per gli studi WG72A e YK04U è stata rimossa un’anomalia nella gestione della territorialità che impediva il calcolo;
    per lo studio YG44U è stata rimossa un’anomalia nel calcolo per i soggetti con strutture collocate nei comuni di “ABETONE CUTIGLIANO (PT)” e/o “SAN MARCELLO PITEGLIO (PT)”

730 / 2018

  • Stampa e telematico 730 Rettificativo: corretta l’anomalia che non permetteva di stampare e generare il file telematico per la dichiarazione di tipo Rettificativo. In questi casi occorre salvare nuovamente il quadro Dati cliente.
  • 730 integrativo: corretta l’esposizione del rigo 163 in liquidazione. L’anomalia generava uno scarto del file telematico.

Redditi SP / 2018

  • Prospetto soci – Ritenute riattribuite: risolta l’anomalia che azzerava il campo “ritenute riattribuite” in caso di ri-liquidazione con le versioni dalla 6.02 in poi (12 giugno). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco delle società interessate e dei singoli soci che hanno il campo ritenute riattribuite pari a zero, per l’eventuale modifica nel caso in cui la mancata riattribuzione non sia voluta. Sarà necessario ristampare o rigenerare il telematico per avere i valori corretti anche nell’RX51 e nell’RO e rieseguire l’esportazione all’RH del socio.

17 luglio 2018 - versione 07.02


Versamenti / 2018

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 45/E e 48/E.

Redditi PF / 2018

  • Prospetto ripartizione utili impresa familiare: modificata la stampa del prospetto, che ora verrà generata anche se l’impresa familiare risulta in perdita e non vengono quindi attribuite partecipazioni ai collaboratori.
  • Stampa ministeriale/File telematico – Quadro RP: corretta la stampa del totale RP15.2 che non riportava le spese relative alla casella RP3. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Gestione crediti INPS 2016: in caso di sola presenza di eccedenza di versamento inserita direttamente nel quadro RX, il salvataggio non aggiornava automaticamente il campo SEDE INPS. Questa anomalia poteva generare un credito duplicato all’interno della gestione crediti dei versamenti. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report contenente la lista dei clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione 2018.
  • Stampa ministeriale/Telematico – Quadro RX: corretta l’esposizione del rigo RX31 colonne 4 e 5 in caso di importi inferiori ai 13€. L’anomalia generava uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Quadro RF: reso editabile il campo RF100.2 che erroneamente era stato disabilitato.
  • Quadro RP: corretta l’anomalia che impediva l’importazione dal quadro pro 2018.
  • Quadro RT – Partecipazioni rivalutate: aggiunta la gestione delle imposte di cui ai righi RT105-106 che non venivano caricate nella liquidazione del modello.
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati dalla casistica.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta la stampa del quadro Quadro RR in caso di presenza di due posizioni contributive dello stesso tipo (Artigiani / Commercianti) ma con diverse sedi INPS di cui una a credito. In tale caso l’importo RR4.4 veniva raddoppiato generando lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Quadro RH: risolta l’anomalia che non riportava nel campo 13 (quota reddito fondiario non imponibile) la parte di reddito agrario non imponibile eventualmente presente nel prospetto soci della società di persone. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con la segnalazione dei clienti interessati.

Windired base / 2018

  • Stampa ministeriale – Modelli PF, SP e Studi: aggiunto il codice fiscale in verticale a bordo pagina.
  • Quadri pro 2019: abilitato il quadro Oneri e spese (RP/E) per l’inserimento anticipato dei dati relativi all’anno 2019.

Terreni / 2018

  • Anagrafica terreni concessi in affitto da coltivatori diretti/IAP: aggiunta nell’anagrafica terreni la casella “Posseduto ma NON condotto da CD/IAP” per permettere la gestione della particolare casistica in cui il terreno risulti non imponibile ai fini IRPEF (casella “Coltivatore diretto o IAP impostata nel quadro RA) ma di tipologia “Base” ai fini IMU. La casella sarà attiva solo a decorrere dalle variazioni 2017, solo per il titolo 3 e solo per la tipologia IMU “base”.

Redditi SP / 2018

  • Quadro RE: aggiunta la voce di cui per oneri finanziari nel campo RE8, utilizzato solo internamente dal programma per il calcolo del campo IP57 del quadro IRAP.
  • Quadro RF: corretta la descrizione del codice 50 nella gestione del rigo RF55 – Altre variazioni in diminuzione.

Certificazione Unica / 2018

  • Creazione nuovo modello: corretta l’anomalia che non impostava correttamente il valore nel campo “Tipo comunicazione“ nel caso in cui si scegliesse di non importare i dati da una dichiarazione esistente.

Studi di settore / 2018

  • Compilazione: corretta la ricerca del codice catastale del comune in caso di omonimia.
  • Risultati – Nuovi indici di coerenza: corretta la visualizzazione che, in caso di concomitanza di indici coerenti e non coerenti, mostrava solo quelli non coerenti invece di entrambi.
  • Parametri d’impresa – Determinazione rigo P47: modificato il calcolo del reddito d’impresa che ora non terrà più conto delle Rimanenze Finali, al fine di uniformare il risultato a quello indicato nel quadro RG del modello Redditi. La modifica non influisce sul calcolo della congruità.
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro per correggere il valore del rigo P47.
  • Stampa di verifica: corretto l’errore che, selezionando la stampa con il tasto destro sulla voce Studi di Settore, ne impediva la visualizzazione.
  • Generazione automatica quadro RQ in assenza di imposta: modificato il riporto automatico nel quadro RQ dei dati dell’adeguamento ai fini IVA (imponibile e imposta) che ora effettuerà un controllo sulla presenza di un’IVA da adeguamento maggiore di Zero; in caso di IVA da adeguamento pari a Zero non vanno infatti riportati neanche i Maggiori corrispettivi. L’anomalia produceva uno scarto da parte dei controlli di Entratel.

IVA / 2018

  • Quadro Liquidazione: modificato il controllo di richiesta di rimborso dell’IVA a credito per i contribuenti che si avvalgono del regime forfetario dal 2018 (codice causale rimborso 11) che non risultava selezionabile per crediti inferiori a 2582,28 Euro.
  • Creazione file telematico Modello Art.74 bis: corretta la generazione del file che non avveniva nel caso in cui la dichiarazione avesse tutti gli importi uguali a zero.

730 / 2018

  • Liquidazione: corretto il calcolo del rigo 164 nei casi in cui il controllo del file telematico segnalava l’errore bloccante ‘Codice PL 164 001 – Calcolo errato’ dovuto all’esposizione di un importo inferiore a 12 euro.
  • Stampa 730-2: corretta l’anomalia che stampava una dicitura indesiderata per le spese di recupero edilizio se indicato un Intervento particolare.
  • Stampa e telematico: corretta la stampa e la generazione del file telematico che non avveniva segnalando un errore interno nel caso in cui fossero presenti Crediti per imposte pagate all’estero che richiedevano un secondo modello del prospetto di liquidazione.

770 / 2018

  • Dati cliente: il campo Codice attività è stato reso facoltativo.
  • Quadro SY – sez IV: modificato il codice di una delle opzioni relative alla causale da “Z“ a “ZO“;

Redditi SC / 2018

  • Quadro RF – Importazione da Midaplus: modificata l’importazione dei campi RF118.2 Int. pass. precedenti e RF119.1 Incremento ROL anno precedente. Nel caso in cui i campi non siano stati compilati nella contabilità verranno mantenuti gli eventuali valori riportati dal quadro RF dell’anno precedente.

04 luglio 2018 - versione 07.01


Studi di settore / 2018

  • Manuale Studi di Settore: per installare la nuova versione è sufficiente scaricare ed eseguire questo programma .
    Il programma va eseguito su ogni macchina su cui si desidera installare il manuale.
  • Quadro in sospeso: in presenza di cause di esclusione nei quadri reddituali, verrà ora data la possibilità di salvare il quadro degli studi senza il sospeso, poichè soltanto in questi casi è possibile inviare i dati degli studi di settore senza il calcolo di Gerico.
  • WG36U: corretta la descrizione dei righi da Z02 a Z10.
  • Compilazione studi: corretta l’anomalia che, in alcuni quadri, faceva sovrapporre la barra di scorrimento alla colonna dei valori di prova.
  • Stampa verifica risultati: aggiornata la grafica della stampa.

Redditi PF / 2018

  • Riporto da 730 anno corrente: corretta l’anomalia per la quale, in presenza dei soli acconti relativi alla ‘Cedolare secca’ nel quadro F, gli stessi non venivano importati nel quadro ‘Crediti/Acconti’.
  • Stampa ministeriale/telematico – Apportate le seguenti modifiche, che generavano uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa:
    • Quadro RP: corretta la stampa delle ‘Altre spese’ con codice ‘99’ che venivano riportate nel rigo RP15.5 invece che nel rigo RP15.3.
    • Quadro RP: corretta la stampa del rigo RP15.3 in presenza del rigo RP4, e/o in presenza di importi non arrotondati nel quadro.
    • Corretta la generazione del telematico in presenza di ricalcolo degli acconti (campi da RP501 ad RP510). La liquidazione e la stampa ministeriale erano già corrette.
  • Salvataggio Liquidazione: corretto il salvataggio della liquidazione che in alcuni casi non andava a buon fine generando l’errore Errore durante l’accesso all’archivio (TN001h).
  • Credito da quadro LM: se presente un credito relativo al periodo d’imposta precedente con codice tributo 1792, la liquidazione non lo rendeva inattivo lasciandolo disponibile per altre compensazioni. Al fine di correggere l’anomalia è necessario riliquidare la dichiarazione dopo aver verificato di non aver utilizzato tale credito per altri versamenti. Il programma fornirà un report dei clienti interessati al problema.

IMU-TASI / 2018

  • Invio a Mida4 lista comuni terreni e fabbricati: corretta la generazione dell’elenco comuni da inviare che, in alcuni casi, non andava a buon fine segnalando un errore durante il caricamento dei dati.

770 / 2018

  • Quadro SX: a seguito dell’aggiornamento delle specifiche tecniche del 27/06/2018 è stato modificato il calcolo relativo al campo SX4.4 (“Credito risultante dalla presente dichiarazione”). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti per i quali si dovrà effettuare nuovamente il calcolo ripassando il quadro.

Versamenti / 2018

  • Stampa mod.F24: nel caso di presenza contemporanea in delega dei codici tributo a credito 3800 e 3883 in compensazione con altri tributi diversi da 3812 e 3813 (compensazione verticale), la procedura non eseguiva correttamente il controllo sulla possibilità di presentazione della delega tramite home banking.

Redditi SC / 2018

  • Telematico quadro RU: corretta la generazione del file telematico in quanto, in presenza della sezione I Crediti d’imposta del quadro RU veniva inserito nel file il codice campo non valido RU00100000000001. L’errore veniva segnalato con uno scarto dal controllo telematico.

Redditi ENC / 2018

  • Telematico quadro RU: corretta la generazione del file telematico in quanto, in presenza della sezione I Crediti d’imposta del quadro RU veniva inserito nel file il codice campo non valido RU00100000000001. L’errore veniva segnalato con uno scarto dal controllo telematico.

28 giugno 2018 - versione 06.05


Redditi PF / 2018

  • Liquidazione – Apportate le seguenti modifiche:
    • Abilitati per la modifica i campi da RN42.1 ad RN42.4.
    • Tolto il controllo di presenza del visto di conformità per i crediti INPS ed IVS superiori ai 5000 €.
    • Corretta l’anomalia che non abbatteva i redditi dei transfrontalieri da quadro RC nel caso questi fossero inferiori alla franchigia. L’anomalia generava uno scarto della dichiarazione.
    • Acconti del regime di Vantaggio – Corretto il calcolo degli acconti in presenza di maggiori ammortamenti indicati nei righi del LM5.
  • Stampa ministeriale/telematico – Apportate le seguenti modifiche:
    • Quadro RL – Corretta la stampa del campo RL2.1 che era stato formattato in maniera errata. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione.
    • Quadro RN – Corretta la stampa dei righi RN61, RN62.1 ed RN62.2 in presenza di reddito per acconti da quadro RH rideterminato a seguito di super/iper ammortamento e maggiorazione relativa ai beni immateriali. Sarà necessario ripassare la liquidazione per memorizzare i dati; i calcoli erano già corretti.
    • Corretta l’anomalia che, in presenza contemporanea di Quadro RL e Trasparenza, impediva la stampa e la generazione del file telematico.

770 / 2018

  • Importazione Pro anno 2018: corretta l’anomalia che, in alcuni casi, non riportava il quadro ST/SV.

IMU-TASI / 2018

  • Caricamento delibere: attivata la funzione per la trasmissione a Mida4 del numero di enti presenti in ogni comune.
    La Mida4 provvederà ad aggiornare quante più delibere possibile, dando la precedenza ai comuni che interessano il maggior numero di enti tra i nostri clienti; la comunicazione dei dati è del tutto facoltativa, e l’unica informazione trasmessa è il numero di entri presenti in ogni comune (senza alcuna informazione sui proprietari, consistenza, ecc). In ogni caso, non verranno aggiornate delibere relative a comuni non presenti negli elenchi inviati dai clienti.
    Per inviare i dati è sufficiente aprire un archivio Windired, quindi cliccare su Gestione —> IUC —> Invio a Mida4 lista comuni terreni e fabbricati; il programma invierà direttamente al nostro server i dati (non è più necessario inviarli manualmente per posta elettronica).
    L’invio sarà possibile fino al 31 luglio 2018.

26 giugno 2018 - versione 06.04


Redditi PF / 2018

  • Spese risparmio energetico: corretta l’anomalia introdotta con la versione 06.01 che non limitava le spese di risparmio energetico nella scheda Riepilogo. L’anomalia generava uno scarto del file telematico. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati.
  • Quadro RX – Importi minimi da compensare Ivie e Ivafe: corretto l’importo minimo da compensare per i righi RX25 ed RX26 (imposte IVIE e IVAFE) che venivano esposte in colonna 5 anche se inferiori a 13 euro. La delega F24 è già corretta poichè gli importi inferiori al minimo non venivano utilizzati. L’anomalia generava uno scarto di Entratel. Se ricorre il problema sarà necessario riliquidare il modello Redditi per rigenerare il quadro RX.
  • Crediti acconti: corretta l’anomalia che per alcuni clienti non importava nel quadro ‘Crediti/Acconti’ gli utilizzi per il regime Forfetario (Quadro LM). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con la lista dei clienti interessati dall’anomalia, per i quali sarà necessario reimportare i crediti dai versamenti, ripassare il Quadro LM e la Liquidazione.
  • RG38 Insussistenza rimanenze: inserito un controllo che in caso di assenza di importi relativi alle rimanenze finali (nelle colonne dell’ RG38 da 2 a 4) barrerà in automatico la casella assenza di rimanenze (colonna RG38.1).
  • Stampa ministeriale / File telematico. Corrette le seguenti anomalie che generavano uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa:
    • Quadro RN – Corretta la stampa dei campi dei righi RN61 ed RN62 che in alcuni casi particolari risultavano assenti.
    • Quadro RN – Corretta la stampa del campo RN7.3 che veniva erroneamente barrato in presenza di importi nel rigo RN7.4 non derivanti da assegni al coniuge.
    • Quadro Familiari – corretta la stampa del campo “Percentuale detrazione spettante” in caso di assenza del coniuge.
    • Quadro RT – Corretta la stampa del campo RT61.1 che veniva erroneamente barrato in caso di tassazione al 49,72% invece che in caso di tassazione al 40%.
    • Frontespizio – Corretta l’anomalia che, in alcuni casi, barrava la casella di presenza del quadro RP nel frontespizio anche in assenza dello stesso nella dichiarazione.

Studi di settore / 2018

  • Compilazione : corretto l’errore imprevisto che si verificava, in casi particolari, nel cambio quadro.
  • Parametri – Questionario: corretta la visualizzazione della scheda cliente, che in caso di salvataggio del Questionario, sostituiva la scritta ‘Parametri’ con ‘Studio -’. All’apertura dell’archivio apparirà un report con i clienti interessati. Ripassare la maschera dei Dati Generali per correggere tale visualizzazione.

730 / 2018

  • Liquidazione: corretto l’errore imprevisto che veniva segnalato durante il calcolo della liquidazione nel caso in cui il quadro E non fosse stato creato.
  • Stampa ministeriale: per le dichiarazioni aventi il quadro A composto da più di 7 righi è stata corretta l’anomalia che compilava in modo errato il campo data di nascita del frontespizio dal secondo modello in poi.
  • Stampa e telematico: corretta la stampa e la generazione del file telematico nei casi in cui il controllo del file telematico segnalava le seguenti anomalie ed errori bloccanti:
    • numero rate errate nel 730_4 nel caso di dichiarazione congiunta e rigo F6 colonna 7 del dichiarante compilato;
    • compensazione errata nel caso di dichiarazione congiunta e compensazione presente solo nel quadro I del dichiarante;
    • importi errati nel caso di spese sanitarie rateizzate;
    • compilazione errata della colonna 6 ‘Minore di 3 anni’ nel caso di famigliare di tipo ‘A’ di età inferiore ai 3 anni.
  • Abilitata la stampa delle lettere di impegno a trasmettere.

Windired base / 2018

  • Caricamento quadri: velocizzato il caricamento dei dati ed i calcoli all’interno dei quadri e delle liquidazioni.

770 / 2018

  • Stampa ministeriale e generazione file telematico: corretta l’anomalia che in alcuni casi, per le persone fisiche, compilava nel frontespizio i campi StatoNatura giuridica e Situazione.

Versamenti / 2018

  • Gestione crediti: nel caso in cui nella dichiarazione Redditi PF si passava, per i versamenti INPS/IVS, da una posizione a credito a una a debito, l’importo a credito inserito nella gestione crediti non veniva riassorbito. Il programma produrrà un report dei clienti interessati al problema per i quali sarà necessario ripassare la liquidazione.

Redditi SC / 2018

  • Liquidazione: corretto un errore che impediva il salvataggio della liquidazione in presenza del quadro GN per GC.

Redditi SP / 2018

  • RG38 Insussistenza rimanenze: inserito un controllo che in caso di assenza di importi relativi alle rimanenze finali (nelle colonne dell’ RG38 da 2 a 4) barrerà in automatico la casella assenza di rimanenze (colonna RG38.1).

20 giugno 2018 - versione 06.03


Redditi PF / 2018

  • Stampa ministeriale / File telematico. Corrette le seguenti anomalie:
    • Frontespizio – Corretta la barratura della casella quadro RP, che veniva impostata anche in caso di quadro salvato ma vuoto.
    • Quadro RG – Corretta la stampa dei campi del rigo RG38.
    • Quadro RT – Corretta la stampa del rigo RT93.2 (con generazione report dei clienti per i quali era stato già generato il file telematico).
    • Quadro RC – Corretta la stampa della sezione III in caso di ritenute relative alla Sezione II.
    • Quadro CE – Corretta la stampa dell’imposta lorda.
    • Quadro RP – Corrette la stampa della data del contratto RP53.3 (solo stampa) e l’arrotondamento dei totali nei righi RP15, RP39 ed RP60; inoltre nella stampa degli oneri detraibili RP8-13 le spese inserite su più righi verranno ora raggruppate ove previsto dalle specifiche.
    • Quadro RN – Corretta la barratura della casella RN7.3.

    Ciascuna anomalia generava uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.

  • Liquidazione – Residuo start-up: corretto il calcolo del rigo RN3 per includere anche i residui delle quote investimento startup (RP34). L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Crediti acconti: corretta l’importazione dei primi acconti IVS per i collaboratori artigiani. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con la lista dei clienti interessati al problema.
  • Liquidazione_riporto credito da RT103: risolta l’anomalia che riportava interamente in liquidazione il credito da RT103.1 senza tenere conto dell’eventuale utilizzo in F24. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati che dovranno essere riliquidati. La segnalazione veniva rilevata anche in sede di controllo telematico con uno scarto sull’RX18.
  • Importazione da 730 anno corrente: corretta l’importazione degli acconti IRPEF.
  • Quadro RP – Interessi mutui: migliorata la grafica degli interessi calcolati per rendere evidente l’eventuale discrepanza con quelli inseriti dall’utente. Per agevolare l’utente nel reperire probabili errori di compilazione, verrà fornito un report con l’elenco dei clienti nei quali i due importi risultano ad ora differenti.

Redditi SP / 2018

  • Prospetto soci: aggiunto il controllo incrociato con il quadro RO in caso di compilazione manuale dei campi 2m e 2n (reddito da fabbricati imponibile e non imponibile).
  • RU: aggiunti nella sezione I i codici da D1 a D9 ed E4.
  • Funzione di riporto della dichiarazione dall’anno precedente: corretta l’anomalia che non importava la dichiarazione se presente il quadro RL nell’SP 2017. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati.
  • Stampa ministeriale e telematico – Quadro RB: corretti la stampa ministeriale e il file telematico del quadro RB, in cui non veniva riportato il codice comune nei nuovi righi da RB10 a RB11. L’anomalia generava uno scarto del file telematico.

Windired base / 2018

  • Controlli telematici: corretto il programma di gestione dei controlli per aggiornare correttamente le chiamate di sistema.
  • Gestione quadri pro 2019: abilitata la funzione “Pro anno successivo” per l’inserimento anticipato dei dati relativi ad alcune procedure 2019 (anno fiscale 2018) che poi verranno riportati automaticamente nelle rispettive dichiarazioni il prossimo anno.
    L’attivazione riguarda i seguenti quadri: “SF”, “SK” e “ST/SV” (per il 770), “Dati anagrafici” e “Autonomi” (CU)
  • Banca Dati: Aggiunti, nella banca dati 2018, i seguenti comuni istituiti nel 2018:
    • Treppo Ligosullo (M399, UD) derivante dalla fusione dei comuni Ligosullo (E586) e Treppo Carnico (L381);
    • Fiumicello Villa Vicentina (M400, UD) derivante dalla fusione dei comuni Fiumicello (D627) e Villa Vicentina (M034);
    • Barbarano Mossano (M401, VI) derivante dalla fusione dei comuni Barbarano Vicentino (A627) e Mossano (F768);
    • Borgo Veneto (M402, PD) derivante dalla fusione dei comuni Megliadino San Fidenzio (F091), Saletto (H705) e Santa Margherita d’Adige (I226);
    • Corigliano-Rossano (M403, CS) derivante dalla fusione dei comuni Corigliano Calabro (D005) e Rossano (H579);
      Per tali comuni non sono stati caricati gli estimi catastali in quanto non presenti nel DocFa e sono state caricate le aliquote IMU/TASI base in quanto su sito del MEF non sono presenti le delibere dei nuovi comuni.
  • Quadro B/RB – Ente condominiale locato nella seconda parte dell’anno: corretta l’importazione dall’anagrafica fabbricati degli enti condominiali locati in un periodo successivo al primo che, nel caso di reddito inferiore ai 25 euro, non venivano portati nel modello Redditi.
  • Studi di settore: corretta la descrizione dello studio visualizzata nella scheda cliente in quanto, nel caso di contemporanea presenza degli studi Autonomo e Impresa, la descrizione di quello Impresa era errata.
  • Scheda cliente – Terreni e fabbricati: corretta la visualizzazione della scheda cliente in quanto, in alcuni casi gli enti non venivano visualizzati correttamente nell’anno selezionato. Le procedure Redditi e IUC caricavano gli enti correttamente.

Redditi ENC / 2018

  • Telematico: abilitata la generazione del file telematico.

Consolidato / 2018

  • Telematico: attivata la generazione del file telematico.

Versamenti / 2018

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 41/E, 43/E e 44/E.
  • Attivata la funzione di Audit nella gestione dei modelli F24.

Studi di settore / 2018

  • Studi gestione avanzata: corretto il calcolo del reddito d’impresa che nel caso di quadro RG generava uno scarto di Gerico.
  • WG40U: corretto il controllo nel quadro D, nella sezione da D01 a D15, che non teneva in considerazione i righi D01 e D02 nel calcolo per determinare il 100%.

Redditi SC / 2018

  • Telematico: corretta la generazione del file telematico in quanto alcuni campi, visibili in stampa, non venivano inseriti nel file telematico. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali è stato generato un telematico con dati mancanti con l’indicazione del quadro/sezione interessata. Per tali clienti, nel caso in cui il telematico sia stato inviato, va generata una dichiarazione correttiva.

IRAP / 2018

  • Riporto credito IS90 per SP, ENC e PF: corretto il riporto del quadro Crediti e acconti anno precedente in quanto, nei campi IS90.1 e IS90.2, non veniva riportato il credito derivante dalla sez XVI dell’IRAP 2017 con il relativo utilizzo in F24. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali dovrà essere reimportato il quadro e rieseguita la liquidazione.

730 / 2018

  • Liquidazione – Rigo 76: corretta l’anomalia che portava allo scarto della dichiarazione per l’errato calcolo del rigo 76 nel caso in cui fosse stato compilato il rigo D4 con tipo reddito 7 inserendo contestualmente l’importo della relativa Addizionale comunale esposta nel quadro F il rigo F2 colonna 6.
  • Quadro E – Interessi mutui: migliorata la grafica degli interessi calcolati per rendere evidente l’eventuale discrepanza con quelli inseriti dall’utente. Per agevolare l’utente nel reperire probabili errori di compilazione, verrà fornito un report con l’elenco dei clienti nei quali i due importi risultano ad ora differenti.

770 / 2018

  • Aggiornata l’interfaccia grafica dei seguenti quadri: SF e SK.

12 giugno 2018 - versione 06.02


Redditi SP / 2018

  • Stampa ministeriale 2017: corretta l’anomalia che impediva la stampa ministeriale relativa all’anno 2017.
  • Reddito agrario in RN4: risolta l’anomalia che riportava nel totale redditi della prima colonna dell’RN non il reddito agrario RN 4.1 ter bensì il reddito dominicale non imponibile RN4.1 bis. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati che dovranno essere riliquidati e per i quali dovrà essere ristampato il prospetto soci (e rieseguita l’eventuale importazione nel quadro RH dei soci).
  • Telematici: abilitata la generazione del file telematico.
  • Prospetto Soci: aggiunti nel campo 1 e 2 (reddito e reddito per acconti) gli importi inseriti manualmente dall’utente nel quadro RO relativi all’eventuale maggior reddito da fabbricati e/o terreni (colonne 13,14,15,16 del quadro RO di ciascun socio). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare e reimportare i dati al quadro RH.

Studi di settore / 2018

  • Corretta l’anomalia per la quale, salvati i dati generali degli studi, non si aprivano le voci sottostanti.
  • Aggiornamento GERICO: la versione 1.0.2 del 07/06/2018 prevede le seguenti modifiche rispetto alla versione precedente:
    per tutti gli studi con reddito d’impresa, si elimina il controllo F04201+F04301+F04401<=F03101
    Le modifiche apportate a GERICO non comportano effetti sui risultati di congruità, di coerenza e di normalità elaborati con la precedente versione 1.0.1.
  • Dati Generali: risolta l’anomalia che non permetteva la compilazione del quadro Parametri in caso di forzatura da parte dell’utente per codici attività che prevedono la compilazione degli Studi di Settore.

770 / 2018

  • Stampa ministeriale: risolta l’anomalia per la quale non veniva barrata la casella “Invio avviso telematico” nel Frontespizio.
  • Stampa ministeriale e telematico: corretto l’errore per il quale in alcuni casi veniva inserito un valore numerico nel campo “Note”. L’anomalia generava uno scarto del file telematico.
  • Congruenza ritenute: abilitato il calcolo della congruenza ritenute dai quadri.

Redditi PF / 2018

  • Quadro RG – Importazione da Midaplus: in alcuni casi il dato presente nel campo RG12 risultava errato. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati dall’anomalia, per i quali sarà necessario reimportare il quadro da Midaplus.
  • Addizionale comunale in caso di Fusione Comuni: in alcuni casi il calcolo dell’addizionale dovuta poteva risultare errato. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con la lista dei clienti interessati dall’anomalia, per i quali è consigliato ripassare la liquidazione.
  • Quadro RH – Importazione Quote collaboratori da quadro RG Redditi PF: implementata l’acquisizione dei dati della partecipazione da quadro RG del modello Redditi PF. Corretto anche il relativo prospetto di ripartizione utili.
  • Quadro RF – RF10 Redditi Immobili patrimonio: corretta l’importazione del reddito dal quadro RA nel rigo RF10, che veniva riportato anche in assenza di immobili patrimonio.
  • Crediti e Acconti anno precedente: corretta l’anomalia per la quale non venivano riportati nel prospetto crediti e acconti gli importi IVS e INPS indicati all’interno di modelli F24 liberi (non derivanti dalla procedura Redditi PF). Sarà necessario entrare nel prospetto crediti e acconti, importare i dati dai Versamenti e ripassare il quadro RR e la liquidazione.
  • Corretta l’importazione da Redditi SC della quota reddito/perdita delle partecipazioni in società trasparenti che non veniva riportata.
  • Telematici: abilitata la generazione del file telematico.

730 / 2018

  • Estremi di registrazione del contratto locazione: corretta l’anomalia che generava un errore di scarto nel controllo del file telematico in quanto non venivano riportati i numeri di serie ‘3’ e ‘1T’.
  • Precompilato: corretta l’importazione delle spese sanitarie e veterinarie che nel caso di modello liquidabile venivano erroneamente aumentate della franchigia.

06 giugno 2018 - versione 06.01


Redditi SP / 2018

  • Prospetto Soci: abilitata la funzione di stampa del prospetto ripartizione utili dal menù Stampe/Telematici.
  • Anagrafica: rimosso il controllo sul campo situazione per le società di persone che non consentiva la scelta del codice 8 Trasformazione da società in nome collettivo o società in accomandita semplice a società semplice.
  • Quadro RE: corretto il calcolo del campo reddito per acconti che non teneva conto del maxi ammortamento in caso di perdita. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati dall’anomalia per i quali sarà necessario modificare e risalvare il quadro di riferimento e poi riliquidare.
  • Stampe ministeriali: attivata la funzione di stampa del modello ministeriale.

AutoEntratel / 2018

  • Modifica cliente: riabilitati i tasti “Salva” e “Annulla” della maschera Modifica cliente che erano stati erroneamente disabilitati in un aggiornamento precedente.

730 / 2018

  • Abilitata la stampa e la generazione del file telematico del modello 730-4.
  • Precompilato: corretta l’anomalia per la quale non venivano importate correttamente le sezioni III/A/B/C del quadro E. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati.

Studi di settore / 2018

  • Abilitato il riporto da monitoraggio 2017 dal menù Gestione->Riporto dati da anno precedente->Studi di Settore da monitoraggio.
  • Stampa ministeriale: abilitate le stampe ministeriali con Studi di Settore.
  • Aggiunto un controllo che in presenza di VE38 della dichiarazione IVA, segnala la necessità di aggiungere manualmente nei righi F33.1 o G18.1, l’importo relativo all’IVA addebitata in fattura ai sensi dell’art. 17-ter del DPR n. 633/72 – SplitPayment.
  • Corretta l’anomalia per la quale, in caso di importazione di studi multiattività, il primo campo % compil veniva impostato a 100%.

Redditi SC / 2018

  • Stampa ministeriale: corretta la stampa del frontespizio in quanto non veniva stampata correttamente la sezione Visto di conformità.
  • Telematico: attivata la generazione del file telematico.

IRAP / 2018

  • Telematico: attivata la generazione del file telematico.

770 / 2018

  • Stampa ministeriale e generazione telematico: abilitata la stampa ministeriale e la generazione del file telematico.
    Si segnala che la versione 1.0.0 del controllo Entratel del 770 scarta l’intera fornitura nel caso in cui sia compilato il campo SX40.4 (Codice fiscale cessionario). In merito a questa anomalia è stata già esposta una segnalazione al forum di raccordo con l’Agenzia delle Entrate.

Redditi / 2018

  • Quadro B/RB/fabbricati: corretto un errore in fase di caricamento dei dati dall’anagrafica fabbricati in quanto non veniva aggiornato il valore delle Spese manutenzione ordinaria. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali va ripassato il quadro al fine di caricare il valore corretto dall’anagrafica fabbricati.

Redditi PF / 2018

  • Acconti Inps/Ivs anno 2017: corretta l’anomalia per la quale, in caso di opzione per la rateizzazione delle imposte nell’anno 2017, i primi acconti di INPS e IVS non venivano importati correttamente nel modello Redditi PF 2018. All’apertura dell’archivio verrà visualizzata la lista dei clienti interessati, per i quali sarà necessario accedere al quadro “Crediti e Acconti” e reimportare i dati dai Versamenti.
  • Quadro RC: in caso di redditi transfrontalieri tali redditi non venivano riportati in liquidazione. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare la liquidazione.
  • Stampa ministeriale: abilitata la stampa del modello ministeriale.

31 maggio 2018 - versione 05.08


Redditi SP / 2018

  • RS-Varie: attivate le nuove sezioni relative all’RS136 (Comunicazione art 4 DM 04/08/16) e all’RS137 (Grandfathering – Patent Box).

Redditi PF / 2018

  • RP80 – detrazioni Start UP: corretta l’aliquota che passa univocamente al 30% sia per le Start UP innovative che per le PMI. Se già liquidata la dichiarazione sarà necessario risalvare il quadro RP e riliquidare.
  • Liquidazione: corretto il riporto dell’utilizzo dei crediti IVS in liquidazione. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati dall’anomalia per i quali sarà necessario ripassare la liquidazione.
  • Scelta 2 per 1000 ai Partiti Politici: corretto il codice errato B12 con quello corretto C12. L’eventuale errore viene scartato dal controllo telematico, in questo caso è sufficiente entrare nel quadro ed eseguire la scelta corretta.
  • Quadro RB: corretta l’anomalia che in alcuni casi impediva l’apertura corretta del quadro.
  • Stampe: abilitate le stampe ‘Riepilogo della dichiarazione’ e ‘Ripartizione utili’
  • Quadro RH: abilitata l’importazione delle partecipazioni dal modello Redditi Società di Persone.
  • Quadro RB: velocizzata l’apertura del quadro.

IMU-TASI / 2018

  • Enti non commerciali: corretta nella gestione terreni/fabbricati la visualizzazione delle colonne IMUTASI e Totale nella tabella in alto, in quanto gli stessi non venivano compilati per gli Enti non commerciali. I calcoli effettuati erano corretti.

770 / 2018

  • Abilitati i seguenti quadri: Dati telematicoQuadro SXVisto di conformitàLiquidazione.

730 / 2018

  • Abilitata l’importazione del 730 precompilato.
  • Scelta 2 per 1000 ai Partiti Politici: corretto il codice errato B12 con quello corretto C12. L’eventuale errore viene scartato dal controllo telematico, in questo caso è sufficiente entrare nel quadro ed eseguire la scelta corretta.
  • Quadro B: corretta l’anomalia che in alcuni casi impediva l’apertura corretta del quadro.
  • Quadro B: velocizzata l’apertura del quadro.

Consolidato / 2018

  • Stampe ministeriali: attivata la funzione di stampa del modello ministeriale.

Studi di settore / 2018

  • Abilitata la compilazione, il riporto dalla dichiarazione dell’anno precedente e l’importazione dalle contabilità GEC/CPR per tutti gli studi.
  • Abilitato il calcolo di tutti gli Studi di Settore con Gerico 1.0.1
  • Monitoraggio/2018: abilitata la compilazione dei monitoraggi e la gestione avanzata.

25 maggio 2018 - versione 05.07


Redditi / 2018

  • Quadro C / RC: corretta l’anomalia che non permetteva di salvare il quadro se veniva azzerato un importo.
    Inoltre in caso di presenza sia di lavoro dipendente che di pensione, è stato ripristinato il corretto suggerimento sul numero dei giorni che determinano la detrazione più favorevole al contribuente (lavoro dipendente).

Versamenti / 2018

  • Liquidazione redditi: nel caso in cui si riliquidasse la dichiarazione 2018 dopo aver modificato le deleghe in gestione dei versamenti, venivano alterate le deleghe relative al periodo d’imposta precedente. Il programma all’apertura dell’archivio ripristinerà la situazione originaria producendo un report dei clienti interessati.

Redditi PF / 2018

  • Crediti e Acconti – Primo acconto IVIE 2017: corretto il riporto dall’anno precedente del primo acconto IVIE . All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti che presentano l’anomalia.
  • Liquidazione – Redditi da quadro RC sezione II: corretto il calcolo del reddito totale e delle relative ritenute in presenza di redditi indicati nel quadro RC sezione II.
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali è necessario rieffettuare la liquidazione.
  • Liquidazione – Quadro LM: nel caso in cui il quadro LM si chiudesse a credito, l’imposta veniva riportata in liquidazione in negativo. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati, per i quali sarà necessario ripassare il quadro LM e l’eventuale liquidazione.

Redditi SP / 2018

  • Attivata la gestione dei quadri Liquidazione ed RX.

Redditi SC / 2018

  • Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 21/05/2018: aggiornata la procedura Redditi SC 2018 alle modifiche previste dal provvedimento.
    Dettaglio delle modifiche effettuate:
    • quadro RQ: modificata, da 27,5% a 24%, l’aliquota per il calcolo dell’imposta sostitutiva sui maggiori valori dei beni, rigo RQ28, sezione VI-B del quadro RQ. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali è stato compilato il rigo RQ28. Per tali clienti va ripassato il quadro RQ e riliquidato;
    • quadro RF: aggiunto, sulla prima pagina del quadro, il nuovo campo RF50 colonna 6 Finanza etica e sostenibile;
    • stampa ministeriale: aggiornata la grafica dei quadri RF, RQ, RI ed RX.

23 maggio 2018 - versione 05.06


Redditi SP / 2018

  • Quadro RS Start-up: corretta la gestione del quadro (righi da RS121 a RS123 dell’RS) in quanto apparivano delle sezioni non presenti nella procedura Redditi SP e il calcolo della deduzione veniva effettuato con le aliquote 2017. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco delle Società di persone per le quali è stato compilato il quadro. Ripassare i righi inseriti nel quadro RS Start-up al fine di ottenere il calcolo corretto della detrazione.

730 / 2018

  • Errore apertura liquidazione: corretta l’anomalia a causa della quale, dalla versione 05.05, non era possibile accedere alla liquidazione del modello.

Redditi PF / 2018

  • Liquidazione – Righi RN3, RN7.2, RN33.4 ed RV3.3: corretto il riporto dei seguenti righi
    • RN3 – Oneri deducibili, in caso di compilazione della Previdenza Complementare;
    • RN7.2 – Detrazione redditi pensione entro gli 8.000 euro;
    • RN33.4 – Ritenute totali, in caso di ritenute da quadro LM consorzio;
    • RV3.3 Ritenute addizionale regionale derivanti da quadro RC.

    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti aventi almeno uno dei succitati problemi e per i quali è necessario rieffettuare la liquidazione.

Redditi / 2018

  • Scelta 2 per 1000 ai Partiti Politici: aggiornata la lista dei beneficiari con l’aggiunta dei codici C12 …. ecc…

Quadri Condivisi / 2018

  • Nuovi codici ZFU: a seguito del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 21/05/2018 sono stati aggiunti i codici 51 – Pescara, 52 – Matera, 53 – Velletri, 54 – Sora, 55 – Ventimiglia, 56 – Campobasso, 57 – Cagliari, 58 – Iglesias, 59 – Quartu Sant’Elena, 60 – Massa-Carrara.

22 maggio 2018 - versione 05.05


730 / 2018

  • Abilitata la stampa del modello ministeriale e la generazione del file telematico.
  • Quadro C: corretta la gestione dell’apertura del quadro che in rari casi poteva azzerare i campo Bonus erogato e Reddito esente. All’apertura dell’archivio verrà generato un report che elenca eventuali clienti interessati.

Variazioni IVA / 2018

  • Risolta l’anomalia che in alcuni casi non permetteva di aprire il quadro.

Redditi ENC / 2018

  • Stampe ministeriali: attivata la funzione di stampa del modello ministeriale.

Redditi SC / 2018

  • Quadro OP: corretta la descrizione relativa al codice 2 Revoca dell’opzione per la tassazione di gruppo del Tipo comunicazione, Sezione II.

Redditi PF / 2018

  • Attivata la gestione dei quadri Liquidazione ed RX.

Redditi SP / 2018

  • Dati trasmissione telematica: attivato il riporto automatico dei dati dalla dichiarazione dell’anno precedente in fase di creazione del quadro.

18 maggio 2018 - versione 05.04


IMU-TASI / 2018

  • Liquidazione: abilitata la funzione che permette, direttamente dalla nuova maschera introdotta in liquidazione, la compensazione dell’acconto IMU/TASI con i crediti presenti nella procedura versamenti. La compensazione dei crediti derivanti dal modello 730, che prima veniva effettuata automaticamente, dovrà essere eseguita in questa nuova maschera. Non è necessario ripassare i clienti già liquidati.

Redditi SP / 2018

  • Quadro RO – Dati Soci: risolta l’anomalia a causa della quale non veniva riportato il quadro dall’anno precedente.
  • Quadro RE: risolta l’anomalia relativa al calcolo del campo RE19.4. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali il quadro RE verrà messo in sospeso.
  • Funzione riporto SP/2018: risolta l’anomalia che, in caso di presenza nell’SP 2017 del quadro “RS-Riserve formate prima della trasformazione della società”, non permetteva il riporto nell’anno corrente della dichiarazione stessa.

IRAP / 2018

  • Visto di conformità: modificata la logica di controllo sul visto di conformità. In liquidazione e stampa viene considerato come apposto solo se sono stati confermati tutti i controlli presenti nel quadro Visto di conformità e non in caso della sola compilazione del codice fiscale del professionista/CAF.
  • Quadri IP e IE: corretto il controllo di corrispondenza tra i dati inseriti nella sezione V Società semplici e associazioni esercenti arti e professioni e i righi inseriti nel quadro RE di Redditi SP ed ENC.

Redditi SC / 2018

  • Visto di conformità: modificata la logica di controllo sul visto di conformità. In liquidazione e stampa viene considerato come apposto solo se sono stati confermati tutti i controlli presenti nel quadro Visto di conformità e non in caso della sola compilazione del codice fiscale del professionista/CAF.

AutoEntratel / 2018

  • Stampa ricevuta: corretta la procedura di stampa che a seguito dell’ultimo aggiornamento non stampava più alcuni modelli di ricevuta tra i quali “Delega del contribuente per il cassetto fiscale” (DCF00) e INTRA

730 / 2018

  • Liquidazione: corretto il calcolo del rigo 76 del prospetto di liquidazione nel caso in cui sia compilato l’importo nel quadro F al rigo F2 colonna 6 Addizionale comunale IRPEF attività sportive dilettantistiche e il comune non abbia deliberato una soglia di esenzione per il computo dell’addizionale. L’eventuale importo errato verrà scartato dal controllo telematico.
  • Dati cliente: corretta la gestione della scelta Fuzione comuni che in alcuni casi non veniva abilitata.
  • Importazione quadro E da PF anno precedente: abilitata l’importazione del quadro E Oneri e Spese.

Windired base / 2018

  • Aggiornamento archivio: corretto un errore che, in alcuni casi, non consentiva il completamento dell’aggiornamento archivio.

15 maggio 2018 - versione 05.03


Redditi SC / 2018

  • Importazione Quadro RF da Midaplus: aggiunta l’acquisizione dei righi da RF55.51 a RF55.56 e RF31.51 e RF31.52.
  • Quadro RF – Reddito per acconti: corretto il calcolo del reddito per acconti in quanto non venivano escluse le altre variazioni in aumento RF31 con codice 29 e le altre variazioni in diminuzione RF55 con codice 54. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali va ripassato il quadro RF e la liquidazione.
  • Quadro RF – Società sportive dilettantistiche: ripristinato il calcolo automatico del rigo RF70.2 3% proventi e altri componenti positivi. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con i clienti interessati per i quali va ripassato il quadro RF.

Windired base / 2018

  • Scheda cliente: corretto il caricamento della scheda cliente che, in alcuni casi, non visualizzava correttamente le procedure compilate.

Redditi PF / 2018

  • Quadro RE – Reddito per acconti: corretta l’anomalia per la quale in caso di super-ammortamenti (RE7.1 e RE8.1), il reddito per acconti nel quadro non veniva calcolato correttamente. All’apertura dell’archivio verrà visualizzato l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare e salvare il quadro RE.
  • Acconti Inps/Ivs anno 2017: corretta l’anomalia per la quale, in caso di opzione per la rateizzazione delle imposte nell’anno 2017, i primi acconti di INPS e IVS non venivano importati nel modello Redditi PF 2018. All’apertura dell’archivio verrà visualizzata la lista dei clienti interessati, per i quali sarà necessario accedere al quadro “Crediti e Acconti” e reimportare i dati dai Versamenti.

770 / 2018

  • Congruenza ritenute: la funzione è stata aggiornata per utilizzare i dati provenienti dal Quadro ST/SV 2018
  • Quadro ST/SV: corretto l’errore che, in alcuni casi, non permetteva il salvataggio del quadro.
  • Abilitati i seguenti quadri: ST – Sezione IVSO

Diritti Camerali / 2018

  • Attivata la procedura Diritti camerali per l’anno 2018, la relativa stampa del modello di versamento F24 e la creazione del file telematico. Dal menù Gestione -> Diritti camerali si può accedere alla funzione “Imputazione rapida diritti camerali”.

Redditi / 2018

  • Quadro Oneri e Spese: corretto il calcolo della deduzione per i fondi pensione negoziale dei dipendenti pubblici (rigo E31/RP31). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati dall’anomalia, per i quali sarà necessario salvare nuovamente il quadro.

Versamenti / 2018

  • Gestione versamenti: nel caso in cui nella gestione versamenti fossero presenti modelli liberi con scadenza nell’anno corrente ma creati in anni diversi con lo stesso codice modello, la stampa mediante il menù attivato con il tasto destro sul modello selezionato, visualizzava entrambi i modelli.

Redditi SP / 2018

  • Abilitata la procedura Redditi SP 2018 con tutti i quadri tranne liquidazione, quadro RX e Prospetto soci.

Consolidato / 2018

  • Abilitata la gestione del modello CNM per l’anno 2018.

09 maggio 2018 - versione 05.02


IMU-TASI / 2018

  • Persone fisiche -> Rigenerare deleghe IMU: corretto un errore nella gestione dei crediti 730 utilizzati nelle deleghe IMU. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va riliquidata l’IMU al fine di ottenere le deleghe corrette.

AutoEntratel / 2018

  • Stampa ricevute: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa delle ricevute della Comunicazione Liquidazioni Periodiche 2018 (IVP18).
  • Stampa ricevute: aggiornata la funzione per consentire la stampa delle ricevute dei modelli “Deleghe Servizi On line Equitalia” (DSE).

770 / 2018

  • Abilitati i seguenti quadri: SK – Società fiduciarieSGSHSISLSMSQST/SVDI.
  • Quadro ST/SV: l’importazione avverrà automaticamente alla creazione del quadro riportando i dati dall’anno precedente (se compilata la gestione “quadri Pro 2018”). Al termine di tale operazione il programma mostrerà un resoconto (non salvato nella gestione report) qualora fossero presenti nel “Pro 2018”:
    • codici tributo inseriti che NON sono stati importati in quanto non previsti nelle specifiche del telematico dell’anno 2018.
    • codici tributo relativi alle ritenute in cui è stato compilato almeno uno dei seguenti campi: Versamenti in eccessoCrediti recuperatiImposta utilizzata a scomputo in quanto NON più presenti nel modello.

Versamenti / 2018

  • Gestione crediti: corretto il problema introdotto con la versione 05.01 in seguito al quale non era più possibile modificare i dettagli di utilizzo dei crediti.

730 / 2018

  • Quadro E – Risparmio energetico: corretto il calcolo delle detrazioni in oggetto nel caso fossero state inserite più spese con la stessa aliquota di detrazione. 
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con i clienti interessati dall’anomalia, per i quali sarà necessario salvare nuovamente il quadro E.
  • Abilitata la funzione Visualizza file precompilato presente nel menu Gestione alla voce Importazione/Esportazione dati > Importa 730 precompilato.

Redditi PF / 2018

  • Abilitata la gestione della procedura Redditi PF per l’anno 2018, eccetto la liquidazione e i quadri NR ed RX.

Redditi SC / 2018

  • Quadro RF: corretto il calcolo del rigo RF73.1 ‘Perdite non compensate’. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va ripassato il quadro RF al fine di ottenere il calcolo corretto del rigo.

03 maggio 2018 - versione 05.01


730 / 2018

  • Scheda scelte 5/8 × 1000: corretto l’errore nella visualizzazione della scelta dell’8 per 1000. Per ovviare al problema in fase di apertura dell’archivio i dati presenti nella dichiarazione precedente verranno reimportati nell’anno corrente. Per le nuove dichiarazioni i dati verranno corretti. In entrambi i casi il quadro verrà messo in sospeso.
  • Quadro E: corretta l’anomalia che impediva il salvataggio dei dati catastali nel caso in cui venisse selezionata la voce Condominio.
  • Quadro F: aggiunto il campo per l’inserimento del ‘Calcolo particolare dell’addizionale comunale per l’acconto 2018’ nel caso di situazioni particolari non desumibili dal mod.730.
  • Abilitato il quadro “Liquidazione”.
    La funzione è stata semplificata riducendo da 11 a 3 il numero di passaggi e visualizzando in un’unica schermata il prospetto 730/3.
    Le informazioni prima richieste in questa schermata sono state inserite nei relativi quadri (F e I).

Redditi ENC / 2018

  • Liquidazione imposte: corretto il calcolo della differenza per acconti. All’apertura dell’archivio sarà generato un report con l’elenco dei clienti già liquidati per i quali è necessario ripassare la liquidazione confermando il campo “Differenza per acconti”.

IMU-TASI / 2018

  • Abilitata la gestione IMU-TASI-IMIS per l’anno 2018.
  • Pagamento IMU/TASI: rinominata la procedura in IMU/TASI.

Fabbricati / 2018

  • Aggiornati i coefficienti per la determinazione del valore dei fabbricati di cui all’articolo 5, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504.

Versamenti / 2018

  • Gestione crediti: migliorato il controllo sull’inserimento di crediti eventualmente già esistenti.

Sincronizzazione Catasto / 2018

  • Terreni: corretto un errore per il quale i terreni presenti nell’archivio non comparivano più nel confronto con i terreni online.

30 aprile 2018 - versione 04.07


730 / 2018

  • Scheda scelte 5/8 × 1000: aggiornate le liste dei beneficiari del 5 × 1000.

Versamenti / 2018

  • Utilizzo crediti: corretta l’anomalia per la quale, in fase di inserimento di crediti nella creazione della delega, in taluni casi non veniva effettuato il controllo sul limite dei 5000 euro di credito già utilizzato.

IVA / 2018

  • Quadro VK – Attestazione di cui al rigo VX4.10 per le società partecipanti all’IVA di Gruppo: corretta la stampa ministeriale e la generazione del file telematico che non compilava l’attestazione al rigo VX4.10 nel caso in cui i dati fossero stati inseriti nel quadro VK. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti che presentano tale anomalia.

Windired base / 2018

  • Telematici anni precedenti al 2018: corretto l’errore che impediva la generazione di file telematici di più clienti indicando come scarto L’intermediario differisce da quello selezionato. La generazione del telematico di un singolo cliente veniva effettuata correttamente.

IRAP / 2018

  • Utilizzo deduzioni art.11 quadro IS: corretti i quadri IC/IP/IQ/IE in quanto, in caso di contemporanea compilazione dei righi IC66/IP67/IQ61/IE54 relativi alla ‘Deduzione art.11’ e del rigo IS9 ‘Somma eccedenze deduzioni’ del quadro IS, non veniva controllato che la deduzione utilizzata fosse al netto del rigo IS9. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco del clienti per i quali va verificata la corretta compilazione dei righi IC66/IP67/IQ61/IE54.

27 aprile 2018 - versione 04.06


Redditi ENC / 2018

  • Quadro RM: corretta la gestione della Sezione I che non permetteva l’inserimento di più di 6 righi.

Windired base / 2018

  • Aggiornamento archivio: corretto l’aggiornamento dell’archivio che in alcuni casi generava un errore impedendone l’apertura.

26 aprile 2018 - versione 04.05


Windired base / 2018

  • Stampa lettere richiesta dati per 730 e Redditi PF: modificata la grafica relativa all’elenco dei terreni e fabbricati per permettere alla clientela di integrare o rettificare i dati degli enti presenti in archivio.

IVA / 2018

  • Quadro Liquidazione: corretta l’anomalia che in fase di modifica del quadro azzerava l’importo inserito nel “VL29 – Versamenti auto UE relativi a cessioni effettuate nell’anno”. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti che hanno il quadro VM compilato e contemporaneamente il VL29 in liquidazione pari a zero.

Redditi SC / 2018

  • Stampa ministeriale: abilitata la stampa ministeriale.
  • Abilitata la stampa Prospetto ripartizione utili.

IRAP / 2018

  • Stampa ministeriale: abilitata la stampa ministeriale.

730 / 2018

  • Abilitata la gestione del modello per l’anno 2018.
    La grafica e la gestione dei quadri sono state razionalizzate e riavvicinate a quanto previsto dal modello ministeriale.
    La gestione dei quadri A e B è stata completamente automatizzata:
    • i dati presenti in questi quadri verranno alimentati esclusivamente dalle anagrafiche dei terreni e dei fabbricati presenti in Windired, aggiornandoli all’apertura del quadro;
    • il programma chiederà se aggiornare o meno i dati solo se la liquidazione risulta liquidata;
    • nel quadro A, sarà possibile modificare solo il check “IMU non dovuta”;
    • nel quadro B, sarà possibile modificare solo “IMU 2017” e “Casi particolari IMU”.

    Per chi non avesse mai compilato le anagrafiche degli immobili verrà attivata gratuitamente per due mesi la Sincronizzazione Catasto, la quale permette di acquisire automaticamente dal web tutti i dati degli enti di ciascun cliente.

    Stiamo effettuando i test finali sulla nuova Liquidazione, che verrà rilasciata in uno dei prossimi aggiornamenti.

Quadri Condivisi / 2018

  • Liquidazione Redditi 2018 per SC ed ENC – Gestione crediti pregressi: modificata la gestione dei crediti dell’anno precedente (anno rif.2016) che ora, al salvataggio della liquidazione del modello Redditi 2018, verranno bloccati ed evidenziati in violetto nella Gestione Crediti dei Versamenti, come già avviene per il credito annuale IVA
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti già liquidati con la precedente gestione, per i quali i crediti pregressi non sono più visibili nei Versamenti 2017. Si evidenzia che tale gestione non causava anomalie di funzionamento, poichè i crediti precedenti non potevano in ogni caso essere più utilizzati per compensare eventuali nuovi versamenti. Se si desidera comunque ripristinare la visibilità di tali crediti nei Versamenti 2017 è sufficiente riliquidare la dichiarazione Redditi 2017.

Redditi ENC / 2018

  • Quadro RG: corretto il calcolo del rigo RG21.3 (somma dei righi RG21.1 e RG21.2) che il taluni casi non veniva effettuato.

23 aprile 2018 - versione 04.04


Terreni / 2018

  • Terreni – Inizio periodo per titolo 5 o 10: all’apertura dell’archivio il programma controllerà tutti i terreni presenti creando una variazione di inizio periodo con data 01/01/2017 in tutti gli enti con titolo 5 o 10 (per i soci di società semplici che indicano i redditi attribuiti dalla società da dichiarare nel modello 730).

Versamenti / 2018

  • Minimali INPS: abilitata la generazione delle deleghe di versamento relative ai minimali INPS per il 2018.
  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 29/E e 30/E.

IRAP / 2018

  • Quadro IC: corretta l’importazione dei dati da Midaplus in quanto venivano barrate contemporaneamente le caselle relative alla compilazione delle sezioni I, II e III del quadro IC. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti che rientrano nel caso. Per tali clienti va ripassato il quadro IC verificando la corretta impostazione delle caselle.

IVA / 2018

  • Modello IVA TR – calcolo aliquota media TD1: corretto il calcolo delle percentuali per le operazioni passive e attive che in alcuni casi particolari poteva risultare errato. All’apertura dell’archivio verrà visualizzato un report con l’elenco dei clienti interessati dall’anomalia.

Redditi ENC / 2018

  • Abilitata la gestione del modello per l’anno 2018.

Sincronizzazione Catasto / 2018

  • Fabbricati: in alcuni casi il calcolo della rendita archivio nella maschera di comparazione risultava diverso da quello presente nell’anagrafica dell’ente segnalando erroneamente una differenza con la rendita web.

17 aprile 2018 - versione 04.03


AutoEntratel / 2018

  • Controllo telematico: corretto l’errore per il quale, in alcuni casi e solo per gli utenti ASP, poteva verificarsi l’avviso di un controllo in corso da parte di un altro utente.
  • Stampa ricevuta IVA: corretta la stampa delle ricevute del modello IVA che non presentava la voce “Ricezione altre comunicazioni telematiche”.
  • Stampa telematico: aggiornata la procedura di stampa dei telematici Dati Fattura che riporterà l’anno ed il periodo di riferimento se sono ricostruibili dal nome del file.

Certificazione Unica / 2018

  • Generazione nuova CU: è ora possibile selezionare il tipo di dichiarazione: NormaleSostituzione o Annullamento dalla maschera di creazione di una nuova CU.
  • Stampa di riepilogo dipendenti: il campo 48 della sezione INPS ora riporta la voce “escluso” per uniformità con il modello.

Versamenti / 2018

  • Stampa Mod.F24: in alcuni rari casi in fase di stampa e generazione del file telematico, la presenza di una compensazione di importi al centesimo di crediti e debiti relativi alla sezione INPS che eccedeva il numero di righi disponibili del modello portava ad un blocco del programma.

IRAP / 2018

  • Quadro IC: corretto il salvataggio del quadro in quanto non veniva memorizzata la casella Esonero quadro IS sezione III.
  • Stampe di verifica: abilitate le stampe di verifica Prospetto imposte/crediti e Prospetto versamenti per il 2018.
  • Liquidazione: aggiunto il controllo relativo alla compensazione dei crediti per importi superiori a 5.000 euro annui anche in caso di attestazione da parte dei soggetti che sottoscrivono la relazione di revisione.
  • Crediti e acconti anno precedente: corretta l’importazione del 1° acconto versato in caso di scelta di versamento con maggiorazione dello 0,4% e contemporanea compensazione (non verticale) con crediti, poichè lo scorporo della maggiorazione non veniva effettuato correttamente.
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati dall’anomalia, per i quali sarà necessario rientrare nel quadro e rieffettuare l’importazione dai versamenti.

Redditi SC / 2018

  • Liquidazione: in alcuni casi veniva erroneamente segnalata la presenza di quadri in sospeso consentendo solo il salvataggio della liquidazione NON stampabile.
  • Stampe di verifica: abilitate le stampe di verifica Prospetto imposte/crediti e Prospetto versamenti per il 2018.
  • Liquidazione: aggiunto il controllo relativo alla compensazione dei crediti per importi superiori a 5.000 euro annui anche in caso di attestazione da parte dei soggetti che sottoscrivono la relazione di revisione.
  • Crediti e acconti anno precedente: corretta l’importazione del 1° acconto versato in caso di scelta di versamento con maggiorazione dello 0,4% e contemporanea compensazione (non verticale) con crediti, poichè lo scorporo della maggiorazione non veniva effettuato correttamente.
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati dall’anomalia, per i quali sarà necessario rientrare nel quadro e rieffettuare l’importazione dai versamenti.

Fabbricati / 2018

  • Pertinenze locate: la procedura automatica di creazione della variazione di Inizio periodo negli enti locati non è stata applicata, negli anni 2017 e 2018, alle Pertinenze locateUtilizzo 5 e casella Locato barrata. All’apertura dell’archivio il programma controllerà tali enti creando, se necessario, le variazioni di inizio periodo con data 01/01/2017 e 01/01/2018. La durata dell’aggiornamento varia in base al numero di enti interessati.

11 aprile 2018 - versione 04.02


Windired base / 2018

  • Stampa lettera richiesta dati: modificata la stampa del destinatario e conseguentemente il nome del file pdf eventualmente generato, in modo che segua lo standard “Cognome Nome”

Redditi PF / 2017

  • Elenco clienti con Redditi PF: corretta la stampa di verifica, che riportava sempre l’elenco completo dei clienti presenti senza considerare la selezione effettuata sulla maschera di stampa.

Redditi SC / 2018

  • Quadro RS Start-up: corretto il riporto dell’eccedenza residua della detrazione Start-up dall’anno precedente (RS172). Tale errore potrebbe essersi verificato anche negli anni 2016 e 2017. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati e con l’indicazione dell’anno in cui si è generato l’errore. Per tali clienti va verificato il corretto riporto e utilizzo della detrazione dall’anno indicato fino al 2018.
  • Quadro RS altre sezioni: corretto il riporto del campo RS79 Rideterminazione dell’acconto. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali va reimportato il quadro utilizzanto il riporto per singolo quadro ovvero cancellando e ricreando il quadro.
  • Abilitata la liquidazione, il quadro RX e la stampa ministeriale del solo quadro GN.

IVA / 2018

  • Liquidazioni Periodiche 2017 – Calcolo omessi versamenti: corretto il calcolo degli omessi versamenti delle liquidazioni periodiche (mesi di novembre, dicembre, acconto e IV trimestre speciale) dell’importo della sanzione da applicare oltre al termine dei 90 giorni dalla data del mancato pagamento. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti da verificare.

AutoEntratel / 2018

  • Stampa telematico: aggiornata la stampa dei telematici Dati Fattura che poteva andare in errore in mancanza del campo “Altri dati identificativi”.

730 / 2017

  • Stampe di verifica – Anno 2017: corretto l’errore di run-time 91 che si verificava eseguendo le stampe di verifica.

Certificazione Unica / 2018

  • Autonomi: corretto un errore che impediva l’apertura del quadro per chi non avesse ancora creato la CU2018.

770 / 2018

  • Quadro SK: aggiornata la lista dei comuni in quanto il programma caricava l’elenco relativo all’anno 2017 anziché all’anno 2018.

05 aprile 2018 - versione 04.01


IVA / 2018

  • Modello IVA TR: aggiunta la gestione per l’anno 2018, la relativa stampa ministeriale e generazione file telematico. Quest’anno è stata rinnovata la veste grafica del quadro per renderlo più intuitivo ed è stato incorporato nello stesso quadro il Prospetto TE per le società partecipanti all’IVA di Gruppo. Per consentire una gestione automatizzata del Prospetto è stato introdotto nella scheda “Frontespizio” il campo “Iva di gruppo – Società controllante” in cui specificare il codice fiscale della società controllante.
  • Modello Art 74 bis: abilitata la gestione per l’anno 2018, la relativa stampa del modello e la generazione del file telematico.

Windired base / 2018

  • Stampa lettere richiesta dati: abilitata la funzione per i modelli 730 e Redditi Persone Fisiche.

30 marzo 2018 - versione 03.09


Certificazione Unica / 2018

  • Congruenza ritenute: corretto un errore, introdotto con il precedente aggiornamento, per il quale la congruenza ritenute degli autonomi non calcolava più i valori per i periodi da Gennaio a Settembre per le somme erogate inserite dopo l’aggiornamento.
  • Autonomi: corretto il controllo sui campi 41 e 42 che in alcuni casi scattava anche in assenza di fallimento.

AutoEntratel / 2018

  • Telematici dati fattura: ri-associazione dei telematici dati fattura che generano un errore di telematico non presente al momento della stampa.

IVA / 2018

  • IVA di gruppo con operazioni straordinarie: in presenza di operazioni straordinarie con passaggio di crediti d’imposta non trasferibili al gruppo, il rigo VX2 della società incorporante veniva esposto con segno “Meno” anzichè in valore assoluto. L’anomalia produceva uno scarto dei controlli telematici.

Redditi SC / 2018

  • Abilitata la gestione del modello per l’anno 2018 ad esclusione del quadro RX e della Liquidazione.

IRAP / 2018

  • Abilitata la gestione del modello per l’anno 2018.

26 marzo 2018 - versione 03.08


Certificazione Unica / 2018

  • Autonomi: inserito un controllo di avviso relativo alla quadratura delle somme corrisposte per il fallimento (campi 41 e 42) con l’imponibile dichiarato (campo 8).
  • Stampa modello sintetico: aggiunte le opzioni di stampa per il contribuente ed uso interno per l’ufficio.

770 / 2018

  • Importazione da anno precedente: corretta l’anomalia che non permetteva di acquisire i dati dall’anno precedente cliccando sulla dichiarazione interessata in caso di assenza dei quadri Pro anno 2018.

AutoEntratel / 2018

  • Stampa Ricevute Com.Dati Fattura: l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le specifiche tecniche del campo “note” presente nelle ricevute relative alle Comunicazioni Dati Fattura, ed il programma è stato quindi modificato per gestirne la lettura.
  • Controllo telematico Dati Fattura: corretto un errore del controllo dei telematici Dati Fattura che non venivano posizionati correttamente nelle cartelle di gestione al seguito del controllo. L’errore non bloccava le operazioni successive di Autentica ed Invio ma causava l’impossibilità di stampare il modello ministeriale dal programma.

20 marzo 2018 - versione 03.07


AutoEntratel / 2018

  • Ricevute 730/4: abilitata la possibilità di scegliere l’anno in cui effettuare la ricerca dei documenti 730/4 scaricabili.
  • Autentica telematici: corretto un errore nella gestione dei telematici Dati fattura che in alcuni casi potevano rimanere visibili nella lista di autentica nonostante fossero già stati autenticati ed inviati con successo.
  • Stampe: corretta la stampa cumulativa dei modelli CU2018. Ora viene generato correttamente il file con una sola dichiarazione ed una sola ricevuta per ogni cliente.

Versamenti / 2018

  • Salvataggio delega: corretto errore in fase di salvataggio che si verificava nel caso in cui, dopo aver inserito i righi di un modello F24, si tentava di aprire un’altro quadro del cliente in lavorazione senza uscire dalla gestione dei versamenti.

IVA / 2018

  • Quadro VH: corretta l’anomalia che non permetteva di creare il quadro VH per le società aderenti alla liquidazione dell’IVA di gruppo per tutto l’anno.

770 / 2018

  • 770 / 2018: rilasciati i primi quadri per la compilazione del 770 nell’anno 2018 (SF e SK). Si ricorda che la compilazione di questi quadri (e di altri ancora) era già disponibile dall’anno 2017 nell’area “Pro 2018”.
  • Certificazioni SF e SK: attivate le stampe delle certificazioni per:
    • utili e altri proventi (CUPE da quadro SK),
    • redditi di capitale e da avviamento commerciale (da quadro SF).

    Si precisa che, date le modifiche apportate dalle istruzioni ministeriali 770/2018 al quadro SK relative alla divisione degli utili “post 2007” nei due campi “post 31/12/2007 e ante 31/12/2016” e “post 31/12/2016”, in caso di già avvenuta compilazione del quadro SK dalla procedura “Pro 2018”, il programma riporterà automaticamente tali utili nel primo dei due campi cioè “post 31/12/2007 e ante 31/12/2016”.

12 marzo 2018 - versione 03.06


AutoEntratel / 2018

  • Ricevuta CU 2018: corretta la stampa della ricevuta per i modelli CU2018. Riportava solo l’ora e non la data completa nella “data di presentazione”.
  • Associazione telematici: corretto un errore che bloccava l’associazione di Telematici e Ricevute nel caso di invii non effettuati tramite AutoEntratel ed associati solo in un secondo momento.

Windired base / 2018

  • Gestione blocchi: corretto l’errore che impediva l’apertura di un quadro della scheda cliente dopo aver liquidato una delle procedure compilate.

Certificazione Unica / 2018

  • Autonomi: aggiunto un pulsante per l’eliminazione rapida di tutte le somme erogate del percipiente selezionato.
  • Stampa sintetica: aumentata la lunghezza dei campi ‘Annotazione’ della stampa sintetica dei dipendenti per permettere l’inserimento di annotazioni più lunghe.

IVA / 2018

  • Quadro Liquidazione: corretto il calcolo del rigo VX2 che poteva risultare errato se compilato il rigo VL10. Tale anomalia generava uno scarto in fase di controllo del file telematico.

06 marzo 2018 - versione 03.05


Certificazione Unica / 2018

  • Congruenza ritenute:
    • corretto il calcolo del codice tributo 3848 che sottraeva il punto 547 e non il 546 del quadro dipendenti.
    • rimosso il codice tributo 1004 che converge nel codice tributo 1002 e corretto il posizionamento dei righi dei dipendenti per rispecchiare la rimozione.
  • Autonomi: aggiunto il codice causale “99 – Causale assente” per le comunicazioni che non prevedono l’uso di una causale.
  • Stampa e telematico: corretta la gestione del quadro CT che, quando compilato, non compariva in stampa e nel file telematico. Tale anomalia veniva segnalata con un errore bloccante dal controllo ministeriale.

Versamenti / 2018

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 14/E e 18/E.

05 marzo 2018 - versione 03.04


Certificazione Unica / 2018

  • Autonomi: inserito un controllo all’interno delle singole somme erogate che, in caso di presenza nell’anagrafica del sostituto dei codici rappresentanti 3, 4 e 9 (curatore fallimentare, commissario liquidatore, soggetto risultante da operazioni straordinarie), avvisa della probabile necessità di compilazione dei campi 41 e 42 relative alle somme corrisposte o meno dal curatore.
  • Autonomi: inserito il tasto “Riporta redditi erogati da altri soggetti” nel caso di soggetti partecipanti ad operazioni straordinarie al fine di compilare automaticamente, se necessario, i campi dal 52 al 62 (nei soggetti incorporati, fusi, scissi o estinti).
  • Importazione da Midaplus: corretto l’errore che causava un’importazione incompleta nel caso di percipienti con una denominazione più lunga di 50 caratteri.
  • Stampa e telematico: risolta l’anomalia che, in caso di soggetti partecipanti ad operazioni straordinarie, non riportava nella stampa ministeriale e nel telematico del soggetto “dichiarante”, i quadri relativi agli Autonomi delle società collegate.

IVA / 2018

  • Stampa Ministeriale: per le persone fisiche è stata corretta la stampa del campo “Firma Dichiarazione” in cui il programma stampava XXX anche se la scelta del tipo firma Dichiarazione era impostata a “Sul campo firma sarà stampata la denominazione”.

03 marzo 2018 - versione 03.03


Certificazione Unica / 2018

  • Quadro Autonomi – Altre somme non soggette: abbiamo rilevato che dalla versione di mercoledì 28 febbraio la navigazione in modifica con i pulsanti “<” e “>” nel Quadro Autonomi comportava in taluni casi l’azzeramento degli importi inseriti nel campo “7 – Altre somme non soggette”, determinando anche un aggiornamento automatico delle ritenute (che solitamente quindi aumentavano rispetto al salvataggio precedente); abbiamo anche verificato che passando DUE volte in una di queste schede veniva azzerato anche il campo “6 – Codice”. I dati così salvati non generavano alcuno scarto del telematico.
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report contenente:
    • i percipienti marcati come “minimi” per i quali il campo “7 – Altre somme non soggette” ha valore zero;
    • i percipienti aventi un valore diverso da 0 nel campo “6 – Codice” per i quali il campo “7 – Altre somme non soggette” ha valore zero;
    • tutti i percipienti modificati con la versione 2018.02.07 uscita mercoledì 28 febbraio per i quali il campo “7 – Altre somme non soggette” ha valore zero; tali soggetti potrebbero essere sbagliati, oppure la compilazione potrebbe effettivamente essere corretta [se presenti, questi verranno inseriti in un report separato per maggior chiarezza].

    Ricordiamo che per agevolare il controllo è possibile

    • verificare i valori con la congruenza ritenute;
    • ottenere una stampa compatta di tutti i lavoratori autonomi raggruppati per sostituto e con l’indicazione delle somme non soggette a ritenute usando l’apposita stampa di verifica “Stampa dettaglio lavoratori autonomi”
  • Funzioni base: abilitata la generazione di controllo e l’anteprima della stampa ministeriale del modello Certificazione Unica Ordinaria direttamente dal singolo cliente; entrambe le funzioni sono accessibili cliccando con il tasto destro del mouse sulla CU all’interno dell’albero clienti.
  • Dati Anagrafici: aumentata la lunghezza massima dei campi cognome/denominazione, nome, località e indirizzo esteri in modo da poter importare dalla contabilità anche soggetti aventi valori di lunghezza maggiore nei suddetti campi. Tali soggetti prima non venivano importati all’interno delle Certificazioni Uniche di Windired; seguirà un report in un successivo aggiornamento per elencare i percipienti interessati dal problema.
  • Quadro Autonomi – Altre somme non soggette: migliorati gli automatismi per il calcolo automatico del campo “7 – Altre somme non soggette” al variare del campo “6 – Codice” ed i controlli relativi all’inserimento dei dati richiesti se tale campo ha un valore diverso da 0.

02 marzo 2018 - versione 03.02


Certificazione Unica / 2018

  • Stampa e telematico: corretta l’anomalia per la quale veniva riportato sempre il domicilio anche in assenza di compensi con causale N.
  • Telematico: corretto l’errore che impediva la rigenerazione del telematico in presenza di dipendenti con campo 54 e 55 dell’“assistenza fiscale dichiarante” indicati nel precedente aggiornamento.

02 marzo 2018 - versione 03.01


Certificazione Unica / 2018

  • Importazione anno precedente: corretta l’anomalia per la quale, in alcuni casi, non veniva importata la dichiarazione dall’anno precedente.
  • Dati anagrafici: corretto l’errore che impediva la corretta cancellazione del domicilio del percipiente.
  • Dipendenti: per i dipendenti con solo dati INAIL è stata risolta l’anomalia che generava uno scarto bloccante relativo all’assenza del quadro CT.
  • Telematico: in alcuni casi eccezionali nel telematico dei dipendenti potrebbero essere stati erroneamente impostati a 1 i campi 54 e 55 dell’assistenza fiscale dichiarante. Nel caso fosse stato generato un telematico con tali errori verrà generato un report con i nominativi dei clienti e degli specifici percipienti interessati al problema. Nel caso fosse già stato inviato il telematico di questi soggetti sarà necessario effettuare un invio sostitutivo.

AutoEntratel / 2018

  • Telematici: corretto il riconoscimento della denominazione dei soggetti che inviano i telematici ASI “Spese e rimborsi per la frequenza degli Asili nido”

28 febbraio 2018 - versione 02.07


Certificazione Unica / 2018

  • Autonomi: modificata l’aliquota utilizzata di default dalla causale “W”: ora sarà del 4% e non più dell’8%.
  • Dati cliente: corretto l’errore che non permetteva l’apertura del quadro come primo quadro della procedura. La correzione ripristina anche la funzione di esportazione verso Windired da Midaplus.
  • Autonomi: le ritenute d’acconto verranno inserite automaticamente al variare di imponibile o aliquota, e sarà sempre possibile modificare manualmente l’importo della ritenuta. Invece di mostrare un messaggio di errore al salvataggio qualora la ritenuta calcolata sia differente da quella inserita, il programma mostrerà ora sempre a lato l’importo calcolato, colorandolo di verde se uguale a quello inserito, di rosso altrimenti.
  • Autonomi: impostato automatismo che in caso di causale V porta le ritenute nel campo “a titolo d’imposta” invece che nel campo “a titolo d’acconto”.
  • Importazione dati file telematico: abilitata, sia all’interno dei dati anagrafici che dal menù Gestione, la funzione che permette l’importazione dei dati dipendenti, autonomi e locazioni brevi da file telematico. Si precisa che solo dall’interno dei dati anagrafici è possibile selezionare l’importazione di un singolo percipiente.

Windired base / 2018

  • Scheda cliente: ripristinato il caricamento ridotto della scheda cliente per i soggetti indiciati in anagrafica come Solo rappresentante.

AutoEntratel / 2018

  • Telematici: corretta l’acquisizione dei telematici AMC (Comunicazioni Spese su parti comuni Condominiali), ASI (Spese e rimborsi per la frequenza degli Asili nido) e ACC (Spese per interventi di ristrutturazione su parti comuni condominiali dal 2017) per riconoscere correttamente il codice fiscale dei soggetti.

26 febbraio 2018 - versione 02.06


Certificazione Unica / 2018

  • Stampa lettera impegno a trasmettere: risolta l’anomalia che non permetteva tale stampa in caso di selezione dell’intermediario.
  • Importazione da file di testo: Corretta l’anomalia che non permetteva di importare i dati da un file di testo.
  • Liquidazione: corretto un errore che in casi particolari impediva il salvataggio della liquidazione.
  • Stampa ministeriale: corrette le stampe ordinaria e sintetica per posizionare in modo corretto le locazioni ed eventuali pagine bianche per la stampa fronte/retro.
  • Sospeso quadro Autonomi: risolta l’anomalia che non evidenziava il check di sospeso all’interno del quadro ma solamente all’esterno.
  • Quadro Autonomi: risolta l’anomalia che non permetteva di scrivere la causale prescelta digitando semplicemente la relativa lettera sulla tastiera.
  • Telematico: abilitata la possibilità di generare il telematico ministeriale

IVA / 2018

  • Quadro Liquidazione: corretto il controllo dell’importo da chiedere a rimborso nel caso di minore eccedenza detraibile del triennio, in quanto il controllo prendeva in considerazione l’importo del rigo VL26 anzichè quello del rigo VL25. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati dall’anomalia.
  • Quadro Liquidazione: corretto l’aggiornamento dei dati nel VL dal pulsante “Liq.Periodiche 2017” che in caso di ripetuti salvataggi consecutivi della maschera delle Liquidazioni Periodiche poteva non aggiornare il rigo VL30.2.
  • Quadro Dati Cliente – Organo di controllo: modificato il controllo in fase di salvataggio che ora, in caso di collegio sindacale (codice 4) permette di inserire un solo soggetto.

IMU-TASI / 2018

  • Dichiarazione IMU/ENC: Velocizzato il caricamento degli immobili nella dichiarazione.

Windired base / 2018

  • Banca dati: aggiunto nelle banche dati 2017 e 2018 il comune di San Siro (I162, CO) derivante dalla fusione dei comuni Santa Maria Rezzonico (I252) e Serra Sant’Abbondio (I654). Per tale comune, non essendo presenti in DocFa gli estimi catastali aggiornati, sono stati ricopiati quelli dei comuni di origine andando a creare le nuove zone numerate progressivamente con l’ordine di cui sopra.

20 febbraio 2018 - versione 02.05


Certificazione Unica / 2018

  • Liquidazione modello 2017: è stata riabilitato il quadro per l’anno 2017 in cui era stato erroneamente disabilitato.
  • Autonomi: per gli autonomi importati da Midaplus vi era un errore che causava l’eliminazione del primo rigo in caso di modifica e salvataggio del percipiente. Tale errore si verificava solo alla prima modifica. E’ possibile verificare i percipienti su cui è stata eseguita una modifica tramite la funzione Audit.
  • Stampa ministeriale:
    • corretta la stampa ministeriale delle locazioni che non riportava la pagina dei dati anagrafici nel caso in cui il percipiente non avesse altri dati (autonomo o dipendente).
    • inserita la stampa di accompagnamento per i modelli sintetici.
    • corretto il campo codice degli autonomi che poteva riportare dei decimali.
  • Liquidazione: corretta l’anomalia che in alcuni casi duplicava un percipiente presente nella lista degli autonomi.

Windired base / 2018

  • Terreni e Fabbricati: all’apertura dell’archivio il programma controllerà tutti i fabbricati e i terreni presenti creando una variazione di inizio periodo con data 01/01/2018 in tutti gli enti locati. La durata dell’aggiornamento varia in base al numero di enti locati presenti.

AutoEntratel / 2018

  • Stampa ricevuta: abilitata la stampa delle ricevute per il modello CU2018. Per permettere una corretta generazione della stampa si prega di aggiornare i controlli telematici (strumenti -> gestione controlli -> aggiorna)

Fabbricati / 2018

  • Fabbricati:
    • aggiornate le descrizioni dell’utilizzo;
    • aggiunto il codice serie 1T nei dati del contratto;
    • dati del contratto resi obbligatori solo per il codice utilizzo 14.

19 febbraio 2018 - versione 02.04


Certificazione Unica / 2018

  • Congruenza ritenute: abilitata la funzione nel menù Gestione per l’anno 2018. Permette il controllo tra i dati dei quadri autonomi e dipendenti della CU 2018 con i dati dell’ST provenienti dai “Quadri Pro 2018” (presenti nell’anno 2017)
  • Autonomi:
    • corretto l’errore che blocca il cursore del mouse a “clessidra” dopo il salvataggio.
    • Modificato il controllo della causale “W” che ora non segnala più errore in caso di Aliquota al 4% (da impostare manualmente)
  • Locazioni: correzione di un errore che si poteva verificare al caricamento di locazioni in assenza del codice comune.
  • Dati telematico: da quest’anno i dati telematico non sono più presenti all’interno della liquidazione ma in un loro specifico quadro.
  • Dipendenti: corretto un errore che impediva il salvataggio del campo 486 dei ‘Redditi assoggettati a ritenuta a titolo di imposta’
  • Stampe di verifica: corrette le stampe di verifica che ora vengono ordinate per Denominazione e non più per codice fiscale come in precedenza
  • Stampa ministeriale: abilitata la stampa ministeriale dei modelli Ordinario e Sintetico.
  • Liquidazione: rilasciato il quadro con l’aggiunta dei quadri locazione inseriti da quest’anno.

IVA / 2018

  • IVA di Gruppo – Prospetto LP: corretto il caricamento dei dati delle società aderenti alla liquidazione dell’IVA di gruppo i cui dati venivano caricati dal quadro VH della dichiarazione IVA 2017 anziché dal quadro Liquidazioni periodiche 2017.
  • Quadro Liquidazione: corretta l’acquisizione dal quadro “Determinazione Acconto IVA 2017” per il rigo “VL30.3 – IVA periodica versata” che riportava l’IVA versata al netto delle eventuali compensazioni anziché al lordo. Tale acquisizione avveniva solamente se compilato il quadro “Liquidazioni Periodiche 2017” in assenza dei dati nel rigo relativo all’acconto. Tale anomalia NON influenza il calcolo del saldo della Dichiarazione Annuale IVA. Verrà fornito un report con i clienti interessati all’apertura dell’archivio.

Windired base / 2018

  • Terreni e fabbricati: corretto l’errore che, in alcuni casi, al salvataggio dell’ente, cancellava la descrizione dell’ente nella scheda del cliente lasciando visibile solo il codice dell’ente. Ripassare gli enti interessati al caso per ripristinare la descrizione.

Versamenti / 2018

  • Stampa mod.F24: abilitata la stampa dei mod.F24 relativi alle dichiarazioni degli Enti non Commerciali con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare che, fino alla versione precedente, potevano essere stampati solo per data e non con l’apposita selezione dal menù di stampa.
  • Creazione file CBI: corretta l’anomalia per permetteva la generazione del file CBI relativo a modelli F24 della 4° rata dei minimali INPS solo dalla gestione 2017.

12 febbraio 2018 - versione 02.03


Windired base / 2018

  • Nuovo assetto territoriale della Sardegna: aggiornata la banca dati 2018. Sono state eliminate le province Medo Campidano, Olbia-Tempio, Ogliastra e Carbonia-Iglesias ed è stata aggiunta la nuova provincia Sud Sardegna. Tutti i comuni della Sardegna sono stati assegnati alla provincia di appartenenza. Fonte ISTAT https://www.istat.it/it/archivio/6789
  • Elenco clienti società trasformate: in presenza di clienti che hanno cambiato natura giuridica/modello compilato non era più possibile accedere alla scheda cliente pre-trasformazione. Si ricorda che per accedere a tali schede è necessario selezionare il filtro relativo alla tipologia precedente SCSP o ENC e il sottofiltro “Solo Redditi…”.

IVA / 2018

  • Quadro VG: corretta la memorizzazione del quadro che non permetteva di inserire l’opzione ‘VG8 – Revoca’.

Versamenti / 2018

  • Stampa mod.F24: abilitata la stampa dei mod.F24 relativi ai diritti camerali delle società di capitali con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare che, fino alla versione precedente, potevano essere stampati solo per data e non con l’apposita selezione dal menù di stampa.
  • Gestione crediti: implementato nella gestione crediti il filtro per la visualizzazione dei soli crediti residui o utilizzati in deleghe relative al periodo d’imposta corrente. Un apposito tasto inserito nella maschera dei crediti permette di passare dalla modalità appena descritta alla visualizzazione di tutti crediti. La modalità di visualizzazione appena introdotta rappresenta il default quando si accede alla maschera. Inoltre il tasto per la stampa dell’elenco crediti (conforme al filtro impostato) è stato spostato nella gestione crediti.

Certificazione Unica / 2018

  • Certificazione Unica / 2018
    Rilasciati i quadri per la compilazione della Certificazione Unica.
    • Abilitati i quadri: Dati cliente, Dati anagrafici, Autonomi, Dipendenti, Locazioni brevi.
    • Aggiornati alle specifiche 2018 i seguenti quadri:
      • Dati anagrafici: aggiunto il campo “Fusione comuni” relativo al domicilio dell’anno precedente (2017).
      • Dipendenti: aggiornati i campi 54 e 55 che ora sono a scelta multipla; aggiunti i campi 101, 102, 165, 301, 302, Somme erogate per premi di risultato, Sezione altri sostituti, campi 41 e 42 INPS, campo 48 Annotazioni.
      • Locazioni brevi: nuovo quadro 2018.
    • Funzioni abilitate verso la CU/2018:
      • importazione dei dati anagrafici e dei dati degli autonomi dai quadri pro 2018 presenti nell’anno 2017;
      • importazione dei dipendenti dalla gestione Co.Co.Pro 2017;
      • riporto degli autonomi dalle contabilità GEC e CPR.
    • Quadro CT: spostato all’esterno dei dati cliente per una maggior chiarezza di compilazione.

05 febbraio 2018 - versione 02.02


IVA / 2018

  • Anomalie controlli telematici ministeriali: si segnala che con la versione 1.0.0 del modulo di controllo IVA 2018 non è ad oggi possibile inviare i file telematici a causa diversi scarti bloccanti. Ci aspettiamo che una nuova versione del modulo di controllo venga rilasciata nella giornata di domani.
  • Quadro VH – rigo VH17: corretto il controllo in fase di di salvataggio che obbligava a memorizzare il Metodo anche in assenza dell’importo relativo all’acconto.
  • Abilitata la gestione del Visto di conformità credito IVA.
  • Generazione file telematico Modello IVA: corretta la generazione del file telematico che in presenza del quadro VO forniva il seguente scarto: “Tipo record errato. Il record e’ scartato. Valore dichiarato: C”.
  • Quadro Liquidazione: abilitato il caricamento automatico dell’importo nel rigo “VL30.3 – IVA periodica versata” dalla procedura Versamenti in assenza dei quadri Liquidazioni periodiche 2017 e VH della dichiarazione in corso.

Windired base / 2018

  • Aggiornamento (F5) dei dati visualizzati: a seguito della pressione del tasto F5 per l’aggiornamento dei dati visualizzati il programma si riposizionerà sull’ultimo cliente attivo.
  • Menù stampa modelli: corretto l’errore che impediva la visualizzazione dei clienti con mod.F24 relativi alle liquidazioni periodiche IVA del 2018.

Versamenti / 2018

  • Stampa mod.F24 per data di versamento: corretto il problema che impediva la stampa del mod.F24 relativo al 4° trimestre 2017 dei minimali INPS.

01 febbraio 2018 - versione 02.01


Co.Co.Pro / 2018

  • Abilitate la gestione e le stampe dei cedolini per l’anno 2018. Aggiornata contestualmente la stampa “lettera richiesta dati” con le nuove aliquote contributive del 33,72% e del 34,23% (circolare INPS nr 18 del 31-01-2018).

IVA / 2018

  • Quadro Liquidazione: implementata l’acquisizione per i righi “VL30.2” e “VL30.3” dei dati presenti nel quadro “Determinazione Acconto IVA 2017” ancorché non inseriti all’interno delle Liquidazioni periodiche 2017.
  • Dichiarazione Annuale IVA: abilitate la stampa ministeriale e la generazione del file telematico. Al momento l’Agenzia delle Entrate non ha ancora rilasciato il modulo di controllo dell’IVA 2018, pertanto non è stato possibile effettuare i test sui file telematici con i controlli ministeriali.
  • Abilitata la gestione dei quadri relativi al Prospetto riepilogativo IVA 26 PR.

Windired base / 2018

  • Gestione gruppi: ripristinato il corretto funzionamento della gestione gruppi in quanto, dalla versione 01.01, venivano visualizzati sempre tutti i clienti presenti nell’archivio.
  • Aggiunti, nella banca dati 2018, i seguenti comuni di nuova istituzione:
    • Varallo (L669, VC) aggiornato a seguito dell’incorporazione del comune SABBIA (H648); Istat: montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Casali del Manco (M385, CS) derivante dalla fusione dei comuni CASOLE BRUZIO (B983), PEDACE (G400), SERRA PEDACE (I650), SPEZZANO PICCOLO (I898) e TRENTA (L375); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Alta Val Tidone (M386, PC) derivante dalla fusione dei comuni CAMINATA (B479), NIBBIANO (F885) e PECORARA (G399); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Montalto Carpasio (M387, IM) derivante dalla fusione dei comuni CARPASIO (B814) e MONTALTO LIGURE (F406); Istat: montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Cassano Spinola (M388, AL) derivante dalla fusione dei comuni CASSANO SPINOLA (C005) e GAVAZZANA (D941); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano parzialmente delimitato;
    • Alto Sermenza (M389, VC) derivante dalla fusione dei comuni RIMA SAN GIUSEPPE (H291) e RIMASCO (H292); Istat: montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Sen Jan di Fassa (M390, TN) derivante dalla fusione dei comuni POZZA DI FASSA (G950) e VIGO DI FASSA (L893); Istat: montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Rio (M391, LI) derivante dalla fusione dei comuni RIO MARINA (H305) e RIO NELLELBA (H297); Istat: montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Laterina Pergine Valdarno (M392, AR) derivante dalla fusione dei comuni LATERINA (E468) e PERGINE VALDARNO (G451); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Castelgerundo (M393, LO) derivante dalla fusione dei comuni CAMAIRAGO (B456) e CAVACURTA (C362); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: normale;
    • Centro Valle Intelvi (M394, CO) derivante dalla fusione dei comuni CASASCO D’INTELVI (B942), CASTIGLIONE D’INTELVI (C299) e SAN FEDELE INTELVI (H830); Istat: montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Valvarrone (M395, LC) derivante dalla fusione dei comuni INTROZZO (E308), TREMENICO (L368) e VESTRENO (L813); Istat: montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;
    • Borgo Mantovano (M396, MN) derivante dalla fusione dei comuni PIEVE DI CORIANO (G633), REVERE (H248) e VILLA POMA (F804); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: normale;
    • Alluvioni Piovera (M397, AL) derivante dalla fusione dei comuni ALLUVIONI CAMBIO’ (A211) e PIOVERA (G695); Istat: non montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: normale;
    • Cellio con Breia (M398, VC) derivante dalla fusione dei comuni BREIA (B136) e CELLIO (C450); Istat: montano, art.15 L.984/77 e circ.9/93: montano totalmente delimitato;

    Per tali comuni, non essendo ancora presenti in DocFa gli estimi catastali, sono stati ricopiati quelli dei comuni di origine andando a creare le nuove zone numerate progressivamente con l’ordine di cui sopra.

IMU-TASI / 2018

  • Gestione terreni: corretto un errore che, in alcuni casi, impediva l’apertura della Gestione terreni del pagamento IMU 2017.
  • Dichiarazione IMU-Enc: abilitata la compilazione, la stampa e la creazione del file telematico per il 2018.

Versamenti / 2018

  • Stampa mod.F24: abilitata la stampa dei mod.F24 relativi a saldi/acconti delle società di capitali con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare che, fino alla versione precedente, potevano essere stampati solo per data e non con l’apposita selezione dal menù di stampa.

Fabbricati / 2018

  • Fabbricati: risolta l’anomalia che impediva il salvataggio del quadro quando il campo “Indirizzo” superava i 30 caratteri.

29 gennaio 2018 - versione 01.02


IVA / 2018

  • Quadro Liquidazione: corretta l’acquisizione dalle liquidazioni periodiche 2017 per il rigo “VL30.2 – IVA periodica dovuta” che riportava l’IVA versata anziché quella dovuta. Verrà fornito un report con i clienti interessati all’apertura dell’archivio.

Windired base / 2018

  • Scheda cliente
    • corretto l’errore che in alcuni casi impediva l’accesso alla scheda cliente delle società di capitali;
    • corretto l’errore che non visualizzava con l’icona di sospeso i quadri RSRQ e Dati soci in sospeso.
  • Clienti in sospeso: modificata la grafica relativa all’indicazione della presenza di un sospeso all’interno della scheda del cliente. Ora la S di sospeso verrà sovrapposta, in trasparenza, all’icona esistente in modo da non perdere l’informazione sulla tipologia del cliente.

Versamenti / 2018

  • Gestione F24: è stata data la possibilità di inserire deleghe con data di versamento anteriore all’anno corrente per gestire il ravvedimento di eventuali modelli non inclusi nella gestione Windired.

25 gennaio 2018 - versione 01.01


AutoEntratel / 2018

  • Telematici IVF: corretto l’errore per il quale il controllo dei telematici “Dichiarazione IVA art. 74 bis” (IVF12) causava il blocco del programma.
  • Controlli telematici: abilitato il controllo delle nuove forniture:
    • “Spese per interventi di ristrutturazione” (ACC00)
    • “Rimborsi Spese sanitarie” (QSS00)
    • “Spese e rimborsi per la frequenza degli Asili nido” (ASI00)
    • “Erogazioni agli Enti del Terzo Settore e relativi rimborsi” (EON00)

Variazioni IVA / 2018

  • Abilitata la gestione del modello con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico.

Altro / 2018

  • Abilitata la gestione del modello EAS con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico.

Beni ai Soci / 2018

  • Abilitata la gestione della comunicazione con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico.

Versamenti / 2018

  • Stampa liquidazione periodica IVA di novembre: corretto l’errore che impediva la stampa dei mod.F24 della liquidazione periodica IVA di novembre di soggetti con opzione per tenuta della contabilità presso terzi creati dalla gestione del Midaplus. Attualmente la stampa era possibile solo dalla gestione 2018 e stampando il modello per intervallo di data.
  • Limite utilizzo credito: corretto il calcolo del controllo del limite di 700.000 Euro di credito utilizzato nell’anno solare.
  • TCG libri sociali: abilitata la funzione per la generazione automatica delle deleghe F24 relative alla TCG sui libri sociali per l’anno 2018, accessibile dal menù “Gestione -> Versamenti -> Crea modelli F24 TCG libri sociali”.
  • Autoliquidazione Inail: abilitata la generazione automatica delle deleghe di versamento dell’autoliquidazione INAIL per il 2018 rateali o in unica soluzione, accessibile dal menù “Gestione -> Versamenti -> Crea modelli F24 autoliquidazione INAIL”.

Fabbricati / 2018

  • Descrizione ente: aggiunta la possibilità di inserire una descrizione personalizzata che verrà anteposta alla descrizione standard.

Terreni / 2018

  • Descrizione ente: aggiunta la possibilità di inserire una descrizione personalizzata che verrà anteposta alla descrizione standard.

Windired base / 2018

  • Fusione con Midaplus: in vista della fusione con Midaplus sono state apportate le seguenti migliorie:
    • velocità: il caricamento e l’utilizzo degli archivi è stato reso più veloce;
    • accesso diretto ai dati: ora è possibile accedere alle schede dei clienti direttamente dall’elenco clienti facendo doppio click sulla denominazione o cliccando sul + presente ad inizio rigo. È possibile tornare alla modalità precedente di navigazione barrando la casella Visualizzazione classica della scheda cliente nella maschera delle opzioni.

IMU-TASI / 2018

  • Dichiarazione IMU: abilitata la dichiarazione IMU 2018.

IVA / 2018

  • Abilitate le seguenti funzioni:
    • Liquidazioni Periodiche
    • Dichiarazione Annuale IVA: l’Agenzia delle Entrate non ha ancora reso disponibili le specifiche tecniche e pertanto le stampe ministeriali e la creazione del file telematico verranno abilitate nei prossimi giorni.
      Anche i quadri relativi alla Liquidazione dell’IVA di gruppo ed il Modello Art 74 bis saranno rilasciati dopo la pubblicazione delle specifiche tecniche da parte dell’Agenzia delle Entrate.
      Si evidenzia che da quest’anno il quadro VH va compilato solo per inviare, integrare o correggere i dati omessi, incompleti o errati nelle comunicazioni delle liquidazioni periodiche IVA: pertanto la funzione di ravvedimento degli omessi versamenti è stata integrata nel quadro delle Liquidazioni periodiche 2017.
    • Dichiarazione d’intento con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico: per chi avesse già gestito tali dichiarazioni nell’anno di riferimento 2017, non sarà necessario effettuare alcun riporto, ma potranno essere aggiunte eventuali nuove dichiarazioni per le quali il progressivo di emissione verrà automaticamente attribuito tenendo conto di quelle già inserite nell’anno precedente.

Comments