11 aprile 2017 - versione 04.02

pubblicato 11 apr 2017, 06:28 da Angelo Prauscello

Certificazione Unica / 2017

  • Importazione da Midaplus in caso di causale “V” e “V2” le ritenute delle somme erogate verranno importate nelle “ritenute a titolo d’imposta” e non nelle “ritenute a titolo d’acconto” come invece avviene per tutte le altre causali.
  • Certificazione di sostituzione o annullamento (autonomi): Corretto l’errore per il quale in caso di sostituzione contemporanea di più certificazioni (causali diverse) per uno stesso percipiente il programma riportava nel telematico il protocollo della prima certificazione anche nelle successive causando lo scarto delle stesse.

Redditi SC / 2017

  • Liquidazione: modificati i controlli finali in quanto l’avviso sull’utilizzo delle perdite in presenza di maxi ammortamento appariva anche in assenza di perdite.
  • Trasferimento dati: corretto il trasferimento della Liquidazione (appunti, trasferimento clienti e creazione archivio compresso) in quanto, in alcuni casi, non veniva effettuato correttamente impedendo i salvataggi successivi della liquidazione.
  • Quadro RU: corretta la gestione del quadro in quanto, nella sezione I, per il codice credito A9 Investimenti in beni strumentali i righi RU6 e RU8 erano disabilitati.
  • Quadro trasparenza: abilitata la possibilità di indicare il quadro di riferimento al fine di poter gestire i dati relativi al quadro RH, riservato ai soggetti non residenti.

Versamenti / 2017

  • Rateazione imposte: corretto il calcolo delle rate dell’imposte dovute scaturenti dalle liquidazioni delle procedure Redditi SC e Redditi ENC nei caso di versamento effettuato a partire dal 30/08 (bilancio o il rendiconto non approvato entro il termine massimo previsto dalla legge – 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio – e versamenti da effettuare entro l’ultimo giorno del mese successivo e prorogati di ulteriori 30 giorni con maggiorazione dello 0,4% evidenziato come tipo “4” nella liquidazione). Nel remoto caso si fossero già liquidati dei clienti con questa tipologia di versamento è necessario procedere ad una nuova liquidazione.
  • Ravvedimento operoso di modelli F24 a saldo zero: adeguato il calcolo della sanzione dovuta su modelli F24 a saldo zero non presentati in base alla risoluzione n. 36/E del 20/02/2017.
  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 37/E.

Redditi ENC / 2017

  • Liquidazione imposte: corretto calcolo del residuo di deduzione/detrazione start-up da riportare al prossimo esercizio.
  • Stampe ministeriali: attivata la funzione di stampa del modello ministeriale.

Windired base / 2017

  • Sincronizzazione catasto corretto l’errore che riportava dimezzata la quota di possesso del cointestatario in presenza di comunione dei beni.

730 / 2017

  • Quadro C: corretto il salvataggio del rigo “Bonus Irpef” che in alcuni casi non veniva correttamente memorizzato. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti per i quali risulta compilato il “Codice Bonus” e l’importo del “Bonus Erogato” è pari a zero.
  • Quadro E: modificato il calcolo del limite detraibile che risultava non corretto nel caso ci fossero contemporaneamente oneri con codice 8.36, 8.38, e 8.39 con importo totale superiore a Euro 1.291,14, oppure oneri con codice 8.36 e 8.38 con importo totale superiore a Euro 750. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti per cui sarà necessario risalvare il Quadro E ed eventualmente rieseguire la Liquidazione.
Comments