17 luglio 2018 - versione 07.02

pubblicato 17 lug 2018, 03:10 da Angelo Prauscello

Versamenti / 2018

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 45/E e 48/E.

Redditi PF / 2018

  • Prospetto ripartizione utili impresa familiare: modificata la stampa del prospetto, che ora verrà generata anche se l’impresa familiare risulta in perdita e non vengono quindi attribuite partecipazioni ai collaboratori.
  • Stampa ministeriale/File telematico – Quadro RP: corretta la stampa del totale RP15.2 che non riportava le spese relative alla casella RP3. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Gestione crediti INPS 2016: in caso di sola presenza di eccedenza di versamento inserita direttamente nel quadro RX, il salvataggio non aggiornava automaticamente il campo SEDE INPS. Questa anomalia poteva generare un credito duplicato all’interno della gestione crediti dei versamenti. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report contenente la lista dei clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione 2018.
  • Stampa ministeriale/Telematico – Quadro RX: corretta l’esposizione del rigo RX31 colonne 4 e 5 in caso di importi inferiori ai 13€. L’anomalia generava uno scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Quadro RF: reso editabile il campo RF100.2 che erroneamente era stato disabilitato.
  • Quadro RP: corretta l’anomalia che impediva l’importazione dal quadro pro 2018.
  • Quadro RT – Partecipazioni rivalutate: aggiunta la gestione delle imposte di cui ai righi RT105-106 che non venivano caricate nella liquidazione del modello.
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati dalla casistica.
  • Stampa ministeriale/Telematico: corretta la stampa del quadro Quadro RR in caso di presenza di due posizioni contributive dello stesso tipo (Artigiani / Commercianti) ma con diverse sedi INPS di cui una a credito. In tale caso l’importo RR4.4 veniva raddoppiato generando lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Quadro RH: risolta l’anomalia che non riportava nel campo 13 (quota reddito fondiario non imponibile) la parte di reddito agrario non imponibile eventualmente presente nel prospetto soci della società di persone. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con la segnalazione dei clienti interessati.

Windired base / 2018

  • Stampa ministeriale – Modelli PF, SP e Studi: aggiunto il codice fiscale in verticale a bordo pagina.
  • Quadri pro 2019: abilitato il quadro Oneri e spese (RP/E) per l’inserimento anticipato dei dati relativi all’anno 2019.

Terreni / 2018

  • Anagrafica terreni concessi in affitto da coltivatori diretti/IAP: aggiunta nell’anagrafica terreni la casella “Posseduto ma NON condotto da CD/IAP” per permettere la gestione della particolare casistica in cui il terreno risulti non imponibile ai fini IRPEF (casella “Coltivatore diretto o IAP impostata nel quadro RA) ma di tipologia “Base” ai fini IMU. La casella sarà attiva solo a decorrere dalle variazioni 2017, solo per il titolo 3 e solo per la tipologia IMU “base”.

Redditi SP / 2018

  • Quadro RE: aggiunta la voce di cui per oneri finanziari nel campo RE8, utilizzato solo internamente dal programma per il calcolo del campo IP57 del quadro IRAP.
  • Quadro RF: corretta la descrizione del codice 50 nella gestione del rigo RF55 – Altre variazioni in diminuzione.

Certificazione Unica / 2018

  • Creazione nuovo modello: corretta l’anomalia che non impostava correttamente il valore nel campo “Tipo comunicazione“ nel caso in cui si scegliesse di non importare i dati da una dichiarazione esistente.

Studi di settore / 2018

  • Compilazione: corretta la ricerca del codice catastale del comune in caso di omonimia.
  • Risultati – Nuovi indici di coerenza: corretta la visualizzazione che, in caso di concomitanza di indici coerenti e non coerenti, mostrava solo quelli non coerenti invece di entrambi.
  • Parametri d’impresa – Determinazione rigo P47: modificato il calcolo del reddito d’impresa che ora non terrà più conto delle Rimanenze Finali, al fine di uniformare il risultato a quello indicato nel quadro RG del modello Redditi. La modifica non influisce sul calcolo della congruità.
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro per correggere il valore del rigo P47.
  • Stampa di verifica: corretto l’errore che, selezionando la stampa con il tasto destro sulla voce Studi di Settore, ne impediva la visualizzazione.
  • Generazione automatica quadro RQ in assenza di imposta: modificato il riporto automatico nel quadro RQ dei dati dell’adeguamento ai fini IVA (imponibile e imposta) che ora effettuerà un controllo sulla presenza di un’IVA da adeguamento maggiore di Zero; in caso di IVA da adeguamento pari a Zero non vanno infatti riportati neanche i Maggiori corrispettivi. L’anomalia produceva uno scarto da parte dei controlli di Entratel.

IVA / 2018

  • Quadro Liquidazione: modificato il controllo di richiesta di rimborso dell’IVA a credito per i contribuenti che si avvalgono del regime forfetario dal 2018 (codice causale rimborso 11) che non risultava selezionabile per crediti inferiori a 2582,28 Euro.
  • Creazione file telematico Modello Art.74 bis: corretta la generazione del file che non avveniva nel caso in cui la dichiarazione avesse tutti gli importi uguali a zero.

730 / 2018

  • Liquidazione: corretto il calcolo del rigo 164 nei casi in cui il controllo del file telematico segnalava l’errore bloccante ‘Codice PL 164 001 – Calcolo errato’ dovuto all’esposizione di un importo inferiore a 12 euro.
  • Stampa 730-2: corretta l’anomalia che stampava una dicitura indesiderata per le spese di recupero edilizio se indicato un Intervento particolare.
  • Stampa e telematico: corretta la stampa e la generazione del file telematico che non avveniva segnalando un errore interno nel caso in cui fossero presenti Crediti per imposte pagate all’estero che richiedevano un secondo modello del prospetto di liquidazione.

770 / 2018

  • Dati cliente: il campo Codice attività è stato reso facoltativo.
  • Quadro SY – sez IV: modificato il codice di una delle opzioni relative alla causale da “Z“ a “ZO“;

Redditi SC / 2018

  • Quadro RF – Importazione da Midaplus: modificata l’importazione dei campi RF118.2 Int. pass. precedenti e RF119.1 Incremento ROL anno precedente. Nel caso in cui i campi non siano stati compilati nella contabilità verranno mantenuti gli eventuali valori riportati dal quadro RF dell’anno precedente.
Comments