24 gennaio 2017 - versione 01.01

pubblicato 24 gen 2017, 01:44 da Giorgio Davanzo

AutoEntratel / 2017

  • Dati cliente corretto il bug che impediva la corretta modifica del nominativo del cliente.
  • Stampe corretta la procedura di stampa per i modelli Certificazione Unica e Comunicazione Polivalente che non stampavano tutti i modelli realmente disponibili per il cliente.

Unico PF / 2017

  • Telematico: corretta l’anomalia, introdotta con l’ultima versione del programma, che in caso di invio di più dichiarazioni generava una segnalazione dovuta all’errato calcolo del numero delle dichiarazioni inviate.

IRAP / 2017

  • Stampa ministeriale 2015: corretta la stampa della Casella IC del Frontespizio in quanto, in presenza di dichiarazione Integrativa, il valore stampato poteva non essere corretto. L’errore si verificava solo in stampa, il telematico veniva comunque generato correttamente.

Certificazione Unica / 2017

  • Congruenza ritenute: corretto il calcolo dei valori provenienti dalle certificazioni degli autonomi che in alcuni casi potevano essere conteggiati due volte.
  • Aggiornati alle specifiche 2017 i seguenti quadri:
    • Dati cliente: aggiunto il campo “Eventi eccezionali”
    • Dati anagrafici: aggiunto il campo “Fusione comuni”
    • Autonomi: Variati i campi 104 e 108

Windired base / 2017

  • Aggiunti, nella banca dati 2017, i seguenti comuni di nuova istituzione:
    • Abetone Cutigliano (M376, Pistoia) derivante dalla fusione dei comuni Abetone e Cutigliano;
    • San Marcello Piteglio (M377, Pistoia) derivante dalla fusione dei comuni Piteglio e San Marcello Pistoiese;
    • Montalcino (M378, Siena) derivante dalla fusione dei comuni Forno di Montalcino e San Giovanni d’Asso;
    • Terre Roveresche (M379, Pesaro e Urbino) derivante dalla fusione dei comuni Barchi, Orciano di Pesaro, Piagge e San Giorgio di Pesaro.
    • Colli al Metauro (M380, Pesaro e Urbino) derivante dalla fusione dei comuni Montemaggiore al Metauro, Saltara e Serrungarina.
    • Terre del Reno (M381, Ferrara) derivante dalla fusione dei comuni Mirabello e Sant’Agostino.
    • Valfornace (M382, Macerata) derivante dalla fusione dei comuni Fiordimonte e Pievebovigliana.
    • Alta Valle Intelvi (M383, Como) derivante dalla fusione dei comuni Lanzo d’Intelvi, Pellio Intelvi e Ramponio Verna.

    Per tali comuni, non essendo ancora presenti in DocFa gli estimi catastali, sono stati ricopiati quelli dei comuni di origine andando a creare le nuove zone numerate progressivamente con l’ordine di cui sopra.

  • Terreni e Fabbricati: all’apertura dell’archivio il programma controllerà tutti i fabbricati e i terreni presenti creando una variazione di inizio periodo con data 01/01/2017 in tutti gli enti locati. La durata dell’aggiornamento varia in base al numero di enti locati presenti.

IMU-TASI / 2017

  • Dichiarazione IMU: abilitata la gestione e la stampa ministeriale della dichiarazione IMU 2017.

Beni ai Soci / 2017

  • Abilitata la gestione della comunicazione con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico.

Altro / 2017

  • Abilitata la gestione del modello EAS con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico.

Variazioni IVA / 2017

  • Abilitata la gestione del modello con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico.

IVA / 2017

  • Abilitate le seguenti gestioni:
    • Dichiarazione Annuale IVA. Abilitata la gestione dei quadri ad esclusione del Quadro VG. L’Agenzia delle Entrate non ha reso ancora disponibili le specifiche tecniche, pertanto la stampe ministeriale e la creazione del file telematico non son ancora disponibili.
    • Liquidazioni Periodiche.
    • Abilitata anche nell’anno 2017 la gestione della Dichiarazione d’intento con relativa stampa ministeriale e generazione del file telematico. Per chi avesse già gestito tali dichiarazioni nell’anno di riferimento 2016, non sarà necessario effettuare alcun riporto, ma potranno essere aggiunte eventuali nuove dichiarazioni per le quali il progressivo di emissione verrà automaticamente attribuito tenendo conto di quelle già inserite nell’anno precedente.

Versamenti / 2017

  • Modelli F24: abilitata la gestione dei versamenti nell’anno 2017, con le relative stampe ministeriali e la generazione del file telematico. All’apertura dell’archivio sarà effettuato un aggiornamento che riporterà nell’anno corrente i modelli F24 con scadenza 2017 e quelli che risultano “non a buon fine” o non ancora ravveduti, nonché i crediti residui. Saranno prodotti 2 report con l’elenco dei dati riportati nel 2017.
    ATTENZIONE: In base alla risoluzione 13/E del 17/03/16, alcuni codici tributo, in vigore fino al 31/12/16 e non più utilizzabili (tra cui il “1004” e il “1038”) sono confluiti in altri codici tributo. In fase di riporto delle deleghe, tali codici tributo verranno traslati in automatico per le deleghe con scadenza successiva al 01/01/17.
  • Modelli F23: abilitato il riporto dall’anno precedente, accessibile dal menù “Gestione -> Riporto dati da anno precedente -> Per procedura”.
  • Modelli F24 EP: abilitata la gestione dei versamenti nell’anno 2017, con le relative stampe ministeriali e la generazione del file telematico.
Comments