28 giugno 2017 - versione 06.08

pubblicato 28 giu 2017, 01:25 da Giorgio Davanzo

Redditi SP / 2017

  • Liquidazione: abilitate in corrispondenza del rigo RN4 (Reddito da terreni dominicale imponibile), le colonne 2 “ritenute” e 4 “crediti d’imposta” per consentire l’inserimento manuale da parte dell’utente. Tali importi verranno stampati nel prospetto soci in corrispondenza dei campi 6 e 8.
  • Stampa: attivata la stampa delle caselle relative al “tipo contabilità” e al “codice attività” in caso di società semplici (natura giuridica 23 e soli quadri RA/RB), per le quali nei dati cliente, siano state operate le pertinenti scelte negli appositi campi.
  • Trasformazione da snc e/o sas in società semplice: per poter gestire una società semplice sia con i quadri RA/RB che RF/RG/RE, a seguito di una trasformazione, spuntare la casella aggiunta nei dati cliente “trasformazione soc persone” e nella seconda maschera della liquidazione la casella “considerare anche redditi da quadro RF e RG se soc semplici”.
  • Dati cliente: aggiunti i campi “codice attività” e “contabilità” per permettere la stampa nel prospetto soci di tali caselle in caso di società semplici (natura giuridica 23), con i soli quadri RA/RB e prive dei quadri di riferimento (RF/RG/RE).

Studi di settore / 2017

  • Abilitata la gestione avanzata per tutti gli studi evoluti.
  • WD09A: corretta l’anomalia che non permetteva la corretta visualizzazione del campo D96.
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati. Si consiglia di ricontrollare lo studio.

Versamenti / 2017

  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 71/E
  • Liquidazione Redditi PF: corretto l’errore nel salvataggio dehli F24 nella fase finale della liquidazione delle imposte in caso di presenza nei Versamenti di deleghe NON versate di saldi/acconti di Unico PF 2016.
  • Stampa modelli F24: aggiornato il controllo sull’utilizzo dei crediti di cui all’allegato 3 della Risoluzione 68/2017, la cui compensazione verticale è possibile senza passare obbligatoriamente per il canale telematico dell’Agenzia Entrate.
    Di conseguenza anche la generazione del file CBI bancario è stata sbloccata per le medesime compensazioni.

770 / 2017

  • Liquidazione: corretta l’anomalia relativa alla quadratura del solo prospetto STSV che raddoppiava l’importo delle ritenute derivanti dalla sezione III del quadro ST, nel campo “Ritenute operate ST/SV”.
  • Abilitato il quadro che permette l’inserimento della Data di impegno a trasmettere.
  • Quadro SX: eliminato il campo SX37 “Credito utilizzato a scomputo” in quanto non è più presente nel modello ministeriale.
  • Abilitata la stampa ministeriale.

Redditi PF / 2017

  • RR Gestione Separata con aliquota 24% – Acconti dovuti in presenza di saldo Zero: in presenza di un saldo dovuto pari a Zero, gli acconti potevano non essere evidenziati in liquidazione. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti da riliquidare.
  • RR Gestione Separata – Credito anno precedente: in presenza di credito dell’anno precedente parzialmente utilizzato, lo stesso poteva essere errato in liquidazione (importo iniziale inferiore al disponibile). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti da riliquidare.
  • Stampa ministeriale – Quadro RS Forfetari: corretta la stampa del campo RS 378.
  • Telematici: abilitati i controlli e la generazione del file telematico.
  • UPF2016 – RN30.1 – Credito per erogazione cultura: corretto il calcolo del credito erogazione cultura che, nel caso di presenza di crediti esteri da imposte figurative, poteva evidenziare in liquidazione un importo negativo. L’anomalia generava, in caso di invio telematico, uno scarto della dichiarazione.

Redditi ENC / 2017

  • Telematici: abilitati i controlli e la generazione del file telematico.

Redditi SC / 2017

  • Quadro RM: corretta la gestione dell’eccedenza del credito d’imposta dell’anno precedente presente nel quadro Crediti e acconti in quanto, in presenza del quadro RM, veniva comunque caricata tra i crediti della liquidazione andando a generare un doppio credito. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con i clienti interessati per i quali si consiglia di effettuare una stampa di verifica della liquidazione per verificare il corretto caricamento delle imposte e, in caso di errore, riliquidare.
  • Liquidazione: la casella Acconti versati dalla società aggiunta con la versione 06.06 per attivare il calcolo degli acconti per le società uscite dal regime di trasparenza ora può essere utilizzata anche per attivare il calcolo degli acconti per le società uscite dal regime di consolidato.

730 / 2017

  • Quadro B sez.2: corretto l’errore segnalato dal controllo del file telematico che avveniva se uno o più righi della sezione 1 non erano correttamente abbinati alla sezione 2. Per tali dichiarazioni è necessario generare il file telematico e ristampare la dichiarazione.

Fabbricati / 2017

  • Entità urbane – Gruppo F: abilitata la gestione degli immobili accatastati con categoria catastale F.
    Per inserire un immobile di questo tipo, nell’anagrafica fabbricati, va selezionato:
    • banca dati: 2017;
    • regime fiscale: escluso IRPEF/IRES;
    • destinazione speciale: SI;
    • categoria catastale: da F1 a F5;
    • tipo rendita: Valore.

    A questo punto sarà possibile inserire il valore stabilito dal Comune ai fini IMU.

Comments