Spese Sanitarie / 2021

  • Certificato Sanitel: aggiornato il certificato per la cifratura relativa al Codice Fiscale.
  • Importazione dichiarazioni:
    • l’importazione dei vari tipi di file è stata adattata al 2021, adesso sarà possibile indicare anche il tipo documento, l’IVA e l’eventuale opposizione;
    • per quanto riguarda il campo IVA nei file Excel e CSV, sarà possibile inserire tutti i valori in un’unica colonna oppure facendo la distinzione tra aliquota e natura;
    • rimossa la possibilità di importare “Comunicazione Polivalente”;
    • per la contabilità Mida4 è stata rimossa l’opzione di importare i dati delle fatture caricate all’interno dei corrispettivi.
  • Sincronizza contabilità: per ogni medico presente sulla lista potrà essere effettuata la sincronizzazione con i dati presenti sulla contabilità Mida4, a patto che per quel determinato medico non vi siano eventuali dichiarazioni. Il programma creerà automaticamente una nuova dichiarazione contenente i dati trovati, e le spese con dati errati verranno scartate (gli errori saranno visualizzabili cliccando sul pulsante “Stampa”).
  • Riporto periodo precedente: è stato aggiunto un pulsante per riportare dal periodo precedente i soggetti che non sono già presenti per l’anno o per il periodo selezionato.
  • Tipo IVA: nei dettagli della spesa è stato aggiunto il campo riguardante la tipologia/aliquota IVA come richiesto dalle nuove specifiche. All’interno dell’anagrafica del soggetto sarà possibile impostarne anche il valore predefinito.
  • Tipo documento: per ogni documento è ora possibile specificarne il tipo tra “Documento Commerciale” o “Fattura”, così come richiesto dalle nuove specifiche. All’interno dell’anagrafica del soggetto sarà possibile impostarne anche il valore predefinito.
  • Tipo spesa: dal 2021 è stato rimosso il tipo spesa “AS” corrispondente ad “Analisi (ECG, spirometria, analisi sangue,…)”, in quanto non più previsto dalle specifiche tecniche.
  • Opposizione soggetto: si ricorda che dal 2021 vanno trasmesse anche le spese dei soggetti che hanno optato per l’opposizione. In tal caso andrà barrata nella spesa l’apposita opzione ed il codice fiscale non andrà inserito. Si ricorda che lato contabilità ciò può essere indicato usando una causale che contenga il testo “opposizione”, e che il campo del nominativo presente nel programma serve solo ad aiutare ad identificare il documento e non viene inserito nel file telematico inviato.
  • Pagamento tracciabile: ricordiamo che da quest’anno vi sono due modi per marcare il documento con “Pagamento non Tracciabile” quando importato da una contabilità Mida4:
    • utilizzando una causale che contenga la parola “CONTANTI” (come in passato);
    • selezionando una modalità di pagamento in contanti
      • in GEC, utilizzando nella contabilizzazione della fattura un codice scadenziario avente come “modalità pagamento” il codice “MP01”;
      • in CPR, inserendo nell’emissione parcella come “mod. pag.” il codice “01”.

GEC / 2021

  • Fatture Ricevute – Stampa verifica dettagliata: corretta l’anomalia per la quale non veniva stampato l’eventuale valore della “Data IVA” se selezionata l’opzione “Date pro liquidazione IVA”.
  • Dichiarazioni fiscali: migliorata la disposizione delle schede ed in particolare il funzionamento della scheda “Variazioni fiscali”:
    • il pulsante “Controlla” è stato posizionato in alto e rinominato in “Controlla tutti”; ora premendolo il programma eseguirà in sequenza tutti i controlli a prescindere dal loro stato;
    • per controllare una singola voce basterà cliccare su di essa.
  • Codici IVA: aggiornato il valore del campo “Richiesto bollo” per il codice riservato 129 – OPERAZ. ESENTE ART.1 C.452-453 L. 178/2020 (natura “N4”).
  • Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali: sono state introdotte le seguenti modifiche:
    • Beni ammortizzabili: aggiunto il campo “Credito d’Imposta beni strumentali” in cui è possibile indicare il tipo di credito e nelle stampe di verifica è stata aggiunta l’opzione di stampa “Credito d’imposta” che esegue il calcolo del credito spettante e mostra un prospetto di come dovranno essere riscontati i vari crediti.
    • Beni in leasing: aggiunto il campo “Credito d’Imposta” in cui è possibile indicare il tipo di credito e nelle stampe di verifica è stata aggiunta l’opzione di stampa “Credito d’imposta” che esegue il calcolo del credito spettante e mostra un prospetto di come dovranno essere riscontati i vari crediti.

      Si ricorda che l’indicazione del credito deve permanere nel cespite anche negli anni successivi per il corretto calcolo delle soglie e verrà automaticamente riportata in sede di trasferimento dei beni al nuovo anno; qualora ciò sia già stato eseguito in maniera definitiva, sarà necessario inserire la stessa indicazione del credito anche nell’anno 2021.

      Abbiamo inoltre rilasciato una guida che ne spiega il funzionamento all’interno del programma di contabilità.
  • Importazione Fatture Ricevute XML: sono state effettuate le seguenti modifiche:
    • corretta un’anomalia per le contabilità con il regime forfetario a causa della quale in fase di precompilazione di una fattura senza ritenuta ma con contributo INPS la griglia di dettaglio “CU e Ritenute” veniva popolata in modo errato;
    • modificato il messaggio relativo all’applicazione dell’opzione “CU e ritenuta” nell’anagrafica del fornitore nel caso in cui lo stesso fosse una persona fisica non presente nell’anagrafica del programma.
  • IVA Editoria: dall’anno 2021, tramite richiesta al nostro reparto commerciale, è possibile richiedere l’acquisto del pacchetto Iva Editoria (utilizzabile SOLO se la contabilità ha i sezionali attivati) che comprende le seguenti funzionalità:
    • Opzioni Varie: aggiunta nella scheda “IVA” l’opzione “IVA Editoria” e il campo “Sezionale” ad esso collegato;
    • Liquidazione periodica IVA: aggiunto il pulsante “IVA editoria” tramite il quale è possibile aggiungere i dettagli relativi all’IVA interessata;
    • Stampe: gestiti gli importi IVA nelle stampe di riepilogo collegate alla liquidazione periodica e liquidazione annuale della contabilità.

CPR / 2021

  • Importazione Fatture Ricevute XML: sono state effettuate le seguenti modifiche:
    • corretta un’anomalia per le contabilità con il regime forfetario a causa della quale in fase di precompilazione di una fattura senza ritenuta ma con contributo INPS la griglia di dettaglio “CU e Ritenute” veniva popolata in modo errato;
    • modificato il messaggio relativo all’applicazione dell’opzione “CU e ritenuta” nell’anagrafica del fornitore nel caso in cui lo stesso fosse una persona fisica non presente nell’anagrafica del programma.
  • Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali: sono state introdotte le seguenti modifiche:
    • Beni ammortizzabili: aggiunto il campo “Credito d’Imposta” in cui è possibile indicare il tipo di credito e nelle stampe di verifica è stata aggiunta l’opzione di stampa “Credito d’imposta” che esegue il calcolo del credito spettante.

      Si ricorda che l’indicazione del credito deve permanere nel cespite anche negli anni successivi per il corretto calcolo delle soglie e verrà automaticamente riportata in sede di trasferimento dei beni al nuovo anno.

      Abbiamo inoltre rilasciato una guida che ne spiega il funzionamento all’interno del programma di contabilità.
  • Dichiarazioni fiscali: migliorata la disposizione delle schede ed in particolare il funzionamento della scheda “Variazioni fiscali”:
    • il pulsante “Controlla” è stato posizionato in alto e rinominato in “Controlla tutti”; ora premendolo il programma eseguirà in sequenza tutti i controlli a prescindere dal loro stato;
    • per controllare una singola voce basterà cliccare su di essa.
  • Codici IVA: aggiornato il valore del campo “Richiesto bollo” per il codice riservato 129 – OPERAZ. ESENTE ART.1 C.452-453 L. 178/2020 (natura “N4”).

Spese Condominiali / 2021

  • Controllo telematico: venerdì 19 marzo è stata rilasciata una nuova versione del controllo, la quale dovrebbe correggere l’errore che rendeva impossibile verificare file il cui percorso fosse più lungo di 91 caratteri.

Codice fiscale, Partita IVA e numero iscrizione C.C.I.A.A. TS 00797300324.