Consolidato / 2021

  • Dati società consolidate: ripristinata la visibilità delle icone relative alla creazione e alla eliminazione di società consolidate.
  • Quadro CS – Perdite non compensate: Modificato il riporto nei righi CS1 – col.1 e CS1 – col.3 delle eventuali perdite non compensate. Con questa versione il programma suddividerà le perdite in base alla natura (limitata o piena) con riferimento alla provenienza delle stesse dalle società che le hanno prodotte (righi da NF1 a NF8 colonna 4) e non tenendo più conto del Check “Perdite illimitatamente deducibili” presente nei Dati Cliente.
    Nell’eventuale compensazione verranno inoltre utilizzate come prioritarie le perdite utilizzabili in misura limitata.
    All’apertura dell’archivio sarà inoltre fornito un report delle dichiarazioni con presenza di perdite residue nel rigo CS, relative al presente periodo d’imposta, al fine di verificarne il riparto (che in alcune situazioni potrebbe già essere corretto) e che andranno riliquidate solo se ci fosse la necessità di distinguere residui tra perdite limitate e piene.
    Nel caso di modifica del CS e la dichiarazione fosse già stata presentata sarà necessario predisporre una dichiarazione correttiva.

IRAP / 2021

  • Persone fisiche – Quadro IS: corretto il valore dell’ Eccedenza ACE Redditi trasformata in credito IRAP proposta dal programma per la compilazione del rigo IS85.5. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali potrebbe essere stato inserito un valore errato nel rigo IS85.5 della sezione “XIII – Credito ACE” del quadro IS Altre sezioni.

Redditi ENC / 2021

  • Quadro RU: abilitato il rigo RU5.1, sezione I, per i codici credito H8 e I6.
  • Aggiornamento istruzioni e specifiche tecniche ministeriali del 18/11/2021: aggiunto, nella sezione I del quadro RU, il codice credito “M1 – Sanificazione e acquisto dispositivi di protezione 2021”.

Redditi PF / 2021

  • Quadro RB – Stampa ministeriale e telematico: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa del campo ‘Stato d’emergenza’ (campo RBx19). All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti per i quali è stato generato il file telematico.
  • Liquidazione – adeguamento a nuove specifiche ADE: corretta la liquidazione come da specifiche rilasciate dall’Agenzia delle Entrate il 18/11/2021 riguardo ai crediti d’imposta per locazioni immobili ad uso non abitativo (CR31 con codice 7) e spese per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione (CR31 con codice 8). Tali crediti d’imposta vanno ora riportati nel campo RN35.
  • Liquidazione delle imposte: corretto il controllo sul credito Iva da non utilizzare che nel calcolo del limite della compensazione libera considerava l’importo di Euro 15.000 al posto degli attuali Euro 5.000.
  • Liquidazione – Ricalcolo degli acconti: corretta l’anomalia che nel caso di ricalcolo degli acconti per noleggio occasionale di imbarcazioni non compilava il campo differenza (RN61.4). Tale anomalia generava lo scarto entratel della dichiarazione. Sarà necessario ripassare la liquidazione.

Redditi SC / 2021

  • Aggiornamento istruzioni e specifiche tecniche ministeriali del 18/11/2021: aggiunto, nella sezione I del quadro RU, il codice credito “M1 – Sanificazione e acquisto dispositivi di protezione 2021”.
  • Liquidazione – Quadro CE: risolta l’anomalia che riportava il reddito imponibile al posto del reddito complessivo nella colonna 5 dei righi da CE1 a CE3 e che poteva portare ad un calcolo non corretto della capienza dell’imposta lorda. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti per i quali risulta compilato il quadro CE che dovrà essere ripassato e riliquidato al fine di aggiornare correttamente i dati. La variazione dell’importo del reddito complessivo non è detto corrisponda a una modifica del credito d’imposta usufruito. Nel caso la dichiarazione fosse stata già inviata andrà presentata una correttiva.

IMU / 2021

  • Banca dati 2021: azzerate le detrazioni relative alle prime abitazioni esenti (cioè di tipo diverso da A1, A8 e A9) e delle relative pertinenze per evitare che siano attribuite ad eventuali pertinenze non esenti.

Codice fiscale, Partita IVA e numero iscrizione C.C.I.A.A. TS 00797300324.