Midaplus 2019

13 gennaio 2021 – Versione 13.03

INTRA / 2020

  • Elenchi movimenti: migliorata l’esposizione degli elenchi dei movimenti e delle rettifiche che in alcuni casi potevano risultare non ordinati per data.
  • Copia dati dall’ultimo movimento registrato: ripristinata la funzionalità di copia dei dati dall’ultimo movimento registrato attivabile digitando * nel campo “Stato fornitore/acquirente”.

GEC / 2020

  • Importazione selettiva delle fatture: corretto l’errore di run- time “3022” che impediva l’acquisizione delle fatture selezionate.
  • Visualizza fatture incassate/pagate: riabilitata la funzione per la modalità integrata.
  • Partite aperte 2021: migliorata la gestione del pagamento di fatture di esercizi precedenti di fornitori soggetti a ritenuta nel caso in cui non venisse utilizzato il doppio-click per riportare l’intero importo da liquidare nel campo “Da liquidare”.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: corretta un’anomalia in fase di acquisizione delle fatture relative ad un nuovo soggetto estero, per cui in alcuni casi il cliente non veniva associato correttamente all’interno della fattura importata.
  • Carica Fatture Emesse da file di testo: velocizzato il caricamento delle fatture da file di testo e l’eventuale creazione del cliente associato.

Bollo Virtuale / 2020

  • Bollo Virtuale: attivata nella modalità integrata l’acquisizione dei dati dalla contabilità.

GEM / 2020

  • Importa fatture da file di testo: corretta l’anomalia per cui, in mancanza del codice fiscale del cliente, lo stesso non veniva riconosciuto neanche con partita IVA presente.
  • Stampa documenti: aggiunta la lettura e la stampa dell’indirizzo personalizzato eventualmente inserito nelle opzioni del programma GEC.

CPR / 2020

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: corretta un’anomalia in fase di acquisizione delle fatture relative ad un nuovo soggetto estero, per cui in alcuni casi il cliente non veniva associato correttamente all’interno della fattura importata.

08 gennaio 2021 – Versione 13.02

GEC / 2020

  • Importazione Fatture Ricevute XML 2021: corretta un’anomalia in fase di aggiornamento dei dati del fornitore a causa della quale, in alcuni casi, veniva erroneamente impostata l’opzione “CU e ritenuta”.

GEM / 2020

  • Fatturazione differita: corretta l’anomalia del programma che in alcuni casi calcolava un importo IVA negativo sull’ultima riga di dettaglio della fattura comportando uno scarto nell’invio della relativa fattura elettronica.

05 gennaio 2021 – Versione 13.01

GEC / 2020

  • Crea Contabilità/Magazzino: migliorata la creazione dell’esercizio contabile dalla voce del Windired “Crea Contabilità/Magazzino” nel caso di contabilità già esistenti negli anni precedenti: se viene barrata la casella “Crea anche magazzino”, il programma ora non lo inizializzerà di nuovo da zero. Attenzione: si ricorda che la procedura corretta per aprire il nuovo esercizio è aprire il programma GEC nel 2020 e seguire le istruzioni a schermo; si creerà così in automatico tutto quello che serve per il 2021.

30 dicembre 2020 – Versione 12.06

GEC / 2020

  • Partite aperte – Gestione Ritenute e CU (per gli esercizi con data inizio maggiore uguale al 01/01/2021): corretta la gestione che non generava automaticamente i dati CU per pagamenti di fatture aventi nella tabella “CU e Ritenute” solo importi non soggetti a ritenuta con codice di non imponibilità.
  • Fatture ricevute – tabella Ritenute e CU (per gli esercizi con data inizio maggiore uguale al 01/01/2021): bloccata la modifica della tabella “CU e Ritenute” e dei campi codice fornitore, data registrazione e numero fattura per le fatture ricevute già pagate (anche parzialmente). Nel caso sia necessario modificare tali campi, sarà sufficiente eliminare il pagamento, modificarli e ricreare il movimento di pagamento.

CPR / 2020

  • Fatture ricevute – tabella Ritenute e CU (per gli esercizi con data inizio maggiore uguale al 01/01/2021): bloccata la modifica della tabella “CU e Ritenute” e dei campi codice fornitore, data registrazione e numero fattura per le fatture ricevute già pagate. Nel caso sia necessario modificare tali campi, sarà sufficiente eliminare il pagamento, modificarli e ricreare il movimento di pagamento.

29 dicembre 2020 – Versione 12.05

GEC / 2020

  • Gestione ritenute d’acconto effettuate: dall’anno 2020 aggiunto il nuovo codice di non imponibilità “12 – compensi a ‘minimi forfetari’ art.1 L.190/2014” introdotto nelle nuove bozze del 23/12/2020 pubblicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
  • Fatture ricevute – tabella Ritenute e CU (per gli esercizi con data inizio maggiore uguale al 01/01/2021): aggiunta la possibilità di inserire nella colonna “codice tributo” i codici “RT03”“RT04”“RT05”“RT06” che, in combinazione con la causale “NOCU” e l’inserimento di un imponibile pari a 0, permettono di gestire le informazioni degli altri contributi previdenziali contenuti nella sezione ritenute della fattura elettronica.
  • Importazione Fatture Emesse XML: corretta l’anomalia che con la versione precedente non visualizzava il campo “Centro di costo” nella scheda “Predefinito”.

CPR / 2020

  • CU – Gestione ritenute d’acconto effettuate: dall’anno 2020 aggiunto il nuovo codice di non imponibilità “12 – compensi a ‘minimi forfetari’ art.1 L.190/2014” introdotto nelle nuove bozze del 23/12/2020 pubblicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
  • Fatture ricevute – tabella Ritenute e CU (per gli esercizi con data inizio maggiore uguale al 01/01/2021): aggiunta la possibilità di inserire nella colonna “codice tributo” i codici “RT03”“RT04”“RT05”“RT06” che, in combinazione con la causale “NOCU” e l’inserimento di un imponibile pari a 0, permettono di gestire le informazioni degli altri contributi previdenziali contenuti nella sezione ritenute della fattura elettronica.

GEM / 2020

  • Importa fatture da file di testo: sono stati aggiunti due nuovi check:
    • Completa automaticamente il Codice banca ove mancante.
      Questo check farà in modo che, qualora il codice banca non sia presente, in caso di RIBA o RID venga inserito nel documento il codice banca predefinito del cliente; per gli altri tipi di pagamento verrà inserito il codice banca predefinito tra i propri conti correnti.
    • Completa automaticamente il Conto di ricavo ove mancante.
      Questo check farà in modo che, qualora il conto di ricavo non sia presente, venga inserito nel dettaglio del documento quello indicato nella scheda del relativo articolo.

23 dicembre 2020 – Versione 12.04

GEC / 2020

  • Importazione Fatture Ricevute: corretta un’anomalia introdotta con la versione di oggi 12.03 per la quale in fase di importazione delle fatture ricevute veniva aggiornata l’anagrafica del fornitore già esistente, impostando la casella barrata “Ritenuta d’acconto” indipendentemente dalla presenza o meno del blocco Dati Ritenuta nella fattura elettronica.

CPR / 2020

  • Importazione Fatture Ricevute: corretta un’anomalia introdotta con la versione di oggi 12.03 per la quale in fase di importazione delle fatture ricevute veniva aggiornata l’anagrafica del fornitore già esistente, impostando la casella barrata “Ritenuta d’acconto” indipendentemente dalla presenza o meno del blocco Dati Ritenuta nella fattura elettronica.

23 dicembre 2020 – Versione 12.03

GEC / 2020

  • Creazione XML Integrazione/Reverse Charge (guida ADE del 23/11/2020): il file XML verrà generato utilizzando come numero documento l’IdSdi della fattura ricevuta ad esso collegata; tale dato viene memorizzato dal programma nel campo note dell’inversione contabile e se assente verrà inserito nel file XML il numero documento della fattura ricevuta. Per far sì che l’IdSDI venga memorizzato è necessario che sia stata barrata l’opzione “Riporta nelle note il riferimento alla fattura ricevuta” nella maschera “Creazione movimenti reverse charge”.
  • Liquidazione periodica IVA – Mese di dicembre: corretto l’errore di run-time “429” che si poteva verificare in alcuni casi. Tale errore non causava errori nel calcolo o stampa della liquidazione.
  • Fatture ricevute – Gestione Ritenute e CU (per gli esercizi con data inizio maggiore uguale al 01/01/2021): migliorata l’automazione della gestione dei dati delle ritenute d’acconto effettuate e dei dati da inserire nelle CU:
    • nella maschera della fatture ricevute è stata inserita una scheda con la tabella in cui saranno specificati i dati relativi alle ritenute e alla CU; la tabella verrà compilata automaticamente dal software in fase di acquisizione della Fattura Elettronica, e potrà essere modificata/integrata dall’utente (ad esempio per i dati delle somme non imponibili);
    • nel caso di imputazione manuale di una fattura ricevuta da un fornitore soggetto a CU sarà necessario compilare tale tabella;
    • nell’anagrafica dei fornitori è stato aggiunto il campo Causale CU, che va indicato nei casi in cui lo stesso non sia desumibile dai file xml ricevuti (ad esempio per i contribuenti forfetari); non sono più visibili gli altri campi in quanto vengono estratti automaticamente dall’importazione della fattura elettronica;
    • nella tabella Associa mastri conti e sottoconti è stata aggiunta la possibilità di indicare il sottoconto predefinito per le Ritenute effettuate;
    • Partite Aperte: nei pagamenti di fatture soggette a ritenuta d’acconto è stato automatizzato il calcolo della ritenuta da versare in base all’importo del pagamento netto effettuato; l’indicazione delle ritenute e degli abbuoni è stata suddivisa in 2 colonne separate. Non verrà quindi più mostrata la maschera “Dati CU”, che verrà automaticamente popolata dal programma gestendo anche la suddivisione nel caso in cui siano presenti più codici di non imponibilità;
    • la gestione ritenute nelle Partite Aperte continuerà a funzionare come prima per tutte le fatture registrate fino al 2020 compreso (mostrando quindi la vecchia mascherina);
    • per continuare a registrare manualmente le ritenute dai movimenti di pagamento sarà necessario NON utilizzare le partite aperte, inserendo i dati direttamente negli Altri Movimenti;
    • la maschera dedicata ai dettagli delle CU rimarrà visibile ed integrabile dal menù Controlli >> Ritenute d’acconto effettuate.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: è stata modificata l’interfaccia grafica per rendere l’uso più facile e intuitivo e permettere l’introduzione dei campi Dati Ritenuta per le contabilità con data inizio esercizio all’ 01/01/2021.
    • Fatture Emesse (tutti gli anni): i campi contenenti le espressioni regolari sono stati racchiusi nel blocco “Decodificatore numero documento”, alla destra del quale è stato aggiunto un pulsante al cui click compare un messaggio di informazione in merito alla procedura da seguire nel caso in cui la decodifica non avvenga correttamente;
    • Fatture Ricevute 2021:
      • nella maschera è stato aggiunto il blocco “Dati ritenuta” contenente i campi “Causale CU” e “Codice Tributo”. Il primo campo viene utilizzato nel caso in cui non sia presente la causale all’interno del file xml, oppure nell’anagrafica del fornitore non sia indicata la causale predefinita, mentre il secondo campo viene sempre utilizzato per la compilazione dei dati ritenuta in fattura;
      • nel caso in cui venga effettuata un’importazione massiva e non sia possibile imputare correttamente tutti i dati ritenuta all’interno di una fattura, verrà dato un messaggio di avviso e la fattura dovrà essere importata tramite precompilazione (doppio click sul rigo evidenziato di colore rosso);
      • nel caso in cui all’interno della fattura è presente il blocco dati ritenuta, in fase di creazione del nuovo fornitore, all’interno dell’anagrafica dello stesso verrà impostata l’opzione “CU e ritenuta” e nel campo “causale CU” verrà automaticamente assegnata la causale presente in fattura;
      • è stato aggiunto un controllo bloccante che impedisce di importare le fatture con ritenuta di un fornitore che non ha selezionato l’opzione “CU e Ritenuta” all’interno della propria anagrafica;
  • Impostazioni – Opzioni: aggiunto il campo “Data validità anagrafica” per consentire di collegare alla contabilità specifiche cartelle storiche.
  • Attivata la gestione dell’anno 2021.
    Da questa versione al primo accesso all’esercizio 2020 il programma proporrà l’apertura automatica dell’esercizio 2021. Se si intende invece aprire l’anno 2021 in un momento successivo, rispondere NO al messaggio; quando si sarà pronti all’apertura dell’esercizio successivo sarà sufficiente procedere come segue:
    • selezionare dal menù “Adempimenti fine anno” la voce “Scritture di apertura” (contabilità ordinaria) o “Inizio nuovo anno (contabilità semplificata);
    • verificare che le voci selezionate per “Tipo di contabilità esercizio successivo”“Data inizio eser.”“Data fine eser.” siano corrette;
    • cliccare sul pulsante “Apri nuovo esercizio”.

CPR / 2020

  • Creazione XML Integrazione/Reverse Charge (guida ADE del 23/11/2020): il file XML verrà generato utilizzando come numero documento l’IdSdi della fattura ricevuta ad esso collegata; tale dato viene memorizzato dal programma nel campo note dell’inversione contabile e se assente verrà inserito nel file XML il numero documento della fattura ricevuta. Per far sì che l’IdSDI venga memorizzato è necessario che sia stata barrata l’opzione “Riporta nelle note il riferimento alla fattura ricevuta” nella maschera “Creazione movimenti reverse charge”.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: è stata modificata l’interfaccia grafica per rendere l’uso più facile e intuitivo e permettere l’introduzione dei campi Dati Ritenuta per le contabilità con data inizio esercizio all’ 01/01/2021.
    • Fatture Emesse (tutti gli anni): i campi contenenti le espressioni regolari sono stati racchiusi nel blocco “Decodificatore numero documento”, alla destra del quale è stato aggiunto un pulsante al cui click compare un messaggio di informazione in merito alla procedura da seguire nel caso in cui la decodifica non avvenga correttamente;
    • Fatture Ricevute 2021:
      • nella maschera è stato aggiunto il blocco “Dati ritenuta” contenente i campi “Causale CU” e “Codice Tributo”. Il primo campo viene utilizzato nel caso in cui non sia presente la causale all’interno del file xml, oppure nell’anagrafica del fornitore non sia indicata la causale predefinita, mentre il secondo campo viene sempre
        utilizzato per la compilazione dei dati ritenuta in fattura;
      • nel caso in cui venga effettuata un’importazione massiva e non sia possibile imputare correttamente tutti i dati ritenuta all’interno di una fattura, verrà dato un messaggio di avviso e la fattura dovrà essere importata tramite precompilazione (doppio click sul rigo evidenziato di colore rosso);
      • nel caso in cui all’interno della fattura è presente il blocco dati ritenuta, in fase di creazione del nuovo fornitore, all’interno dell’anagrafica dello stesso verrà impostata l’opzione “CU e ritenuta” e nel campo “causale CU” verrà automaticamente assegnata la causale presente in fattura;
      • è stato aggiunto un controllo bloccante che impedisce di importare le fatture con ritenuta di un fornitore che non ha selezionato l’opzione “CU e Ritenuta” all’interno della propria anagrafica;
  • Fatture ricevute – Gestione Ritenute e CU per gli esercizi con data inizio maggiore uguale al 01/01/2021): migliorata l’automazione della gestione dei dati delle ritenute d’acconto effettuate e dei dati da inserire nelle CU:
    • nella maschera della fatture ricevute è stata inserita una scheda con la tabella in cui saranno specificati i dati relativi alle ritenute e alla CU; la tabella verrà compilata automaticamente dal software in fase di acquisizione della Fattura Elettronica, e potrà essere modificata/integrata dall’utente (ad esempio per i dati delle somme non imponibili);
    • nel caso di imputazione manuale di una fattura ricevuta da un fornitore soggetto a CU sarà necessario compilare tale tabella;
    • nell’anagrafica dei fornitori è stato aggiunto il campo Causale CU, che va indicato nei casi in cui lo stesso non sia desumibile dai file xml ricevuti (ad esempio per i contribuenti forfetari); non sono più visibili gli altri campi in quanto vengono estratti automaticamente dall’importazione della fattura elettronica;
    • la maschera dedicata ai dettagli delle CU rimarrà visibile ed integrabile dal menù Controlli >> Altri Controlli >> CU.
  • Gestione Ritenute Avanzate: tale opzione permette di gestire più ritenute subite (i codici da RT03 a RT06 previsti per la fattura elettronica) all’interno della parcella emessa.
    A seguito di tale opzione sono state inserite le seguenti modifiche:
    • Opzioni: nella scheda “Parcelle e Gestione Studio” è stata inserita la sezione “Gestione ritenute avanzate”.
    • Emissione parcelle: aggiunto il campo “Ritenute avanzate” e relativo pulsante per la visualizzazione/modifica dei dati.
    • Parcelle emesse: aggiunto il campo “Ritenute avanzate” e relativo pulsante per la visualizzazione/modifica dei dati (la modifica è consentita solo se la registrazione non deriva dalla contabilizzazione dalla Gestione Studio).
    • Incassi/partite aperte: aggiunta la gestione degli importi “di cui ritenute avanzate”.
    • Adeguate tutte le stampe (mastrini, registro cronologico, riepilogo costi e ricavi ecc.).
      Per l’attivazione di tale opzione sarà necessario contattare l’area commerciale.
  • Impostazioni – Opzioni: aggiunto il campo “Data validità anagrafica” per consentire di collegare alla contabilità specifiche cartelle storiche.
  • Attivata la gestione dell’anno 2021. Per aprire la contabilità 2021 procedere nel seguente modo:
    • Selezionare la voce “Operazioni apertura anno nuovo” dal menù “Adempimenti fine anno”.
    • Selezionare eventualmente le altre operazioni da eseguire e cliccare sul pulsante “Esegui”.
  • Liquidazione Periodica IVA – esportazione al Windired dell’acconto analitico: corretta l’anomalia che visualizzava erroneamente il messaggio che non era stato esportato al Windired il dato relativo al IV trimestre. L’esportazione delll’acconto al Windired veniva eseguita correttamente.

Bilancio Europeo / 2020

  • Dati società: corretto l’errore nel salvataggio dei dati che si verificava in alcuni casi se veniva variato l’intermediario nella scheda “Pratiche Fedra”.

Spese Sanitarie / 2020

  • Importazione da CSV: modificata l’importazione per poter caricare anche files CSV che abbiano come nella prima riga il testo “1) DATA EMISSIONE”.

GEM / 2020

  • Fatturazione differita: corretta l’anomalia a causa della quale in casi particolari di prezzi comprensivi di IVA gli arrotondamenti potevano determinare uno scarto della fattura da parte dell’SDI.

09 dicembre 2020 – Versione 12.02

GEM / 2020

  • Anteprima di stampa: corretta l’anomalia che non permetteva l’invio dell’email nel caso in cui si fosse annullato un precedente invio della stessa.

Midaplus / 2020

  • Migrazione Windired: si ricorda che dopo il 31/12/2020 non sarà più possibile operare su archivi e contabilità non migrati; a tal fine è stato modificato il messaggio di avviso in fase di apertura degli archivi non ancora migrati.

02 dicembre 2020 – Versione 12.01

GEC / 2020

  • Scritture di chiusura e rettifiche civili: resa ridimensionabile la maschera dei controlli durante la fase delle rilevazioni contabili di fine anno.
  • Importazione da estratto conto bancario:
    • corretto il caricamento delle partite aperte relative ai fornitori che in alcuni casi non venivano caricate;
    • migliorata la ricerca per numero fattura: nel campo “Conto” ora è possibile ricercare, nel caso in cui la colonna DARE sia valorizzata, il fornitore per “numero documento” inserendo il carattere “#” seguito dal numero documento.
  • Partite aperte – Ricerca per numero fattura: aggiunte le seguenti funzionalità:
    • nel campo “Codice” ora è possibile ricercare anche il fornitore per “numero documento” inserendo il carattere “#” seguito dal numero documento;
    • nella ricerca del cliente è possibile ora specificare anche il sezionale (es: #XML/1225); nel caso non vi sia alcun sezionale (es: #1225) il programma continuerà a selezionare la prima fattura trovata che abbia quel numero.
  • Stampe modalità ASP: migliorata la gestione delle stampanti in quanto per alcuni modelli di stampante non era possibile impostare il formato del foglio come A4.

CPR / 2020

  • Stampe modalità ASP: migliorata la gestione delle stampanti in quanto per alcuni modelli di stampante non era possibile impostare il formato del foglio come A4.

GEM / 2020

  • Stampe modalità ASP: migliorata la gestione delle stampanti in quanto per alcuni modelli di stampante non era possibile impostare il formato del foglio come A4.

27 novembre 2020 – Versione 11.05

Servizio Fattura Elettronica / 2020

  • Servizio Mida4 – Data e Ora di Ricezione: migliorata la visualizzazione della data e ora di ricezione e download delle fatture per meglio gestire alcuni casi particolari di fuso orario.

24 novembre 2020 – Versione 11.04

GEC / 2020

  • Importazione da estratto conto bancario: aggiunte le seguenti funzionalità:
    • Associazione fatture: permette di scegliere il metodo di ricerca della fattura da associare all’incasso/pagamento di un dato cliente/fornitore tra:
      • “Esatto” selezionerà la fattura a cui più probabilmente corrisponde il movimento;
      • “Più vecchie” selezionerà sempre la fattura più vecchia (quest’ultimo è selezionato automaticamente dal programma in caso di Regime IVA per cassa).
    • Note: aggiunto il pulsante “Note” che permette di inserire nel movimento contabile da creare delle annotazioni che verranno memorizzate nel campo note degli Altri Movimenti
    • Visualizzazione Partite Aperte: aggiunto il pulsante “PA” che consente di visualizzare lo stato delle partite aperte relative al movimento che si desidera contabilizzare.
    • Ricerca per numero fattura: nel campo “Conto” ora è possibile ricercare il cliente inserendo il carattere “#” seguito dal numero della fattura;
    • Fornitori soggetti a ritenuta: ora il programma imposta automaticamente come “Ignorato” un movimento dell’estratto conto che si riferisce a pagamenti di fornitori soggetti a ritenuta d’acconto. Tale movimento dovrà essere inserito manualmente dagli Altri Movimenti.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute: ora nel caso in cui venga caricata una fattura che risulti già importata, in fase di spostamento dei files HTML, questi ultimi se non risultano presenti nella cartella dei file PDF, verranno spostati con l’effettiva data di registrazione della fattura anziché la data indicata all’interno della maschera di importazione.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: aggiunta la possibilità di importare le fatture da file compresso “.zip”. I file contenenti l’estensione “.xml” e “.p7m” verranno estratti nella cartella predefinita delle fatture da importare.

CPR / 2020

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute: ora nel caso in cui venga caricata una fattura che risulti già importata, in fase di spostamento dei files HTML, questi ultimi se non risultano presenti nella cartella dei file PDF, verranno spostati con l’effettiva data di registrazione della fattura anziché la data indicata all’interno della maschera di importazione.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: aggiunta la possibilità di importare le fatture da file compresso “.zip”. I file contenenti l’estensione “.xml” e “.p7m” verranno estratti nella cartella predefinita delle fatture da importare.

GEM / 2020

  • Fatturazione elettronica: è stata implementata la gestione del campo TipoCessionePrestazione> presente nel file XML. Per gli articoli dei quali si desidera specificare tale informazione occorre modificare la rispettiva scheda articolo impostando al valore desiderato l’apposito campo a scelta Tipo cessione/prestazione F.E. aggiunto nella sezione 5 Altri dati.
  • Fatture, DDT e altri: corretta l’anomalia che dava l’errore “Impossibile trovare il file” all’apertura di una fattura relativa ad un esercizio contabile precedente avente la data inizio in un mese diverso da gennaio.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2020

  • Importazione anagrafiche: abbiamo apportato diverse migliorie in termini di velocità e interfaccia grafica per l’importazione dai programmi di contabilità Mida4
    • ‘Sincronizza Contabilità’: il programma adesso visualizzerà solo le anagrafiche dei clienti contenenti delle contabilità; si ricorda che questa è la funzione consigliata per importare i dati dei soggetti di cui si gestisce la contabilità.
    • ‘Importa Anagrafiche’: ora vengono mostrati anche i codici fiscali dei soggetti per gestire la selezione in caso di omonimie; si ricorda che tale funzione importa sempre tutti i clienti selezionati, anche se privi di contabilità: andrebbe pertanto utilizzata solo per caricare i dati anagrafici dei soggetti di cui non si gestisce la contabilità con i programmi Mida4.

17 novembre 2020 – Versione 11.03

CPR / 2020

  • Statistiche fatturato/incassato: corretto il calcolo del fatturato che non escludeva dalle parcelle emesse quelle con causali di reverse “A378 – FATT.EM.REV. PULIZIA DEMOLIZ. INSTALL.IMPIANTI”“A387 – FATT.EM.REV. CHARGE NO RES. –EXTRA UE” e “A377 – FATT.EM.REV. CHARGE NO RES. UE”.

GEC / 2020

  • Contabilità semplificata – aggiornamento archivi: corretta un’anomalia per la quale veniva restituito un errore bloccante in fase di aggiornamento archivi per le contabilità semplificate antecedenti all’anno 2017.

10 novembre 2020 – Versione 11.02

GEM / 2020

  • Migliorata la gestione della tabella che regola l’accesso degli utenti ai documenti.

CPR / 2020

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute: corretta un’anomalia in fase di inserimento o aggiornamento dei dati del soggetto in anagrafica, per cui la Partita Iva veniva troncata a 11 cifre. Ciò comportava un’errata assegnazione della stessa nel caso in cui il soggetto fosse estero.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: migliorato e velocizzato il processo di stampa massiva delle fatture.

GEC / 2020

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: migliorato e velocizzato il processo di stampa massiva delle fatture.
  • Importazione Estratti Conto: migliorata la gestione dell’importazione dei file CBI per gestire anche i casi in cui la data di valuta dell’operazione sia vuota.

04 novembre 2020 – Versione 11.01

GEC / 2020

  • Calcolo IVA da corrispettivi con ventilazione: a seguito dei chiarimenti forniti con la Circolare 26/E del 15/10/2020 punto 2.14, è stato modificato il calcolo che ora esclude i dettagli delle fatture ricevute con codice IVA “128 – OPERAZIONE EX ART.124 C.2 D.L. 34/2020”.
  • Modalità integrata – Rettifiche INTRA – Inserimento contestuale in contabilità: corretto l’errore che impediva l’inserimento del movimento di rettifica direttamente dalla contabilità.
  • Importazione da estratto conto bancario: aggiunto il supporto per i files esportati da Intesa InBiz.
  • Grafici costi e ricavi – Stampa Grafici: nella stampa in formato tabellare del fatturato sono stati aggiunti anche i dati raggruppati per trimestre e semestre.
  • Importazione Automatica Corrispettivi: migliorata la funzione gratuita di importazione automatica dei corrispettivi per gestire anche i giorni di chiusura parziale.

INTRA / 2020

  • Modalità integrata – modifica movimento esistente: corretta l’anomalia che in alcuni casi particolari caricava il movimento di acquisto invece che di cessione dall’elenco movimenti nel caso questi avessero lo stesso codice identificativo.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2020

  • Modalità integrata – Importazione dati dalla contabilità: corretta l’anomalia che non permetteva di acquisire i dati delle fatture in caso di contabilità a cavallo d’anno con inizio esercizio nel 2019.

CPR / 2020

  • Modalità integrata – Rettifiche INTRA – Inserimento contestuale in contabilità: corretto l’errore che impediva l’inserimento del movimento di rettifica direttamente dalla contabilità.

28 ottobre 2020 – Versione 10.08

GEC / 2020

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: corretta un’anomalia in fase di stampa massiva delle fatture, causata da una problematica dovuta alla lentezza di caricamento del documento da stampare.
  • Importa da estratto conto bancario:
    • sono ora supportati anche i files esportati da Monte dei Paschi di Siena e Allianz Bank.
    • abbiamo rilasciato una guida che potete inviare ai vostri clienti per spiegare loro come esportare i dati dal loro home banking.

CPR / 2020

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: corretta un’anomalia in fase di stampa massiva delle fatture, causata da una problematica dovuta alla lentezza di caricamento del documento da stampare.

26 ottobre 2020 – Versione 10.07

Midaplus / 2020

  • Corretto l’errore di run-time “Automation error” che impediva l’aggiornamento del programma. Qualora aveste tale problema vi preghiamo di contattare l’assistenza tecnica per la sua risoluzione.

26 ottobre 2020 – Versione 10.06

GEM / 2020

  • Fatture, DDT e altri: corretta l’anomalia che, nel caso di opzione “Tema programmi” impostata a “Scuro”, non permetteva la corretta lettura dei dati correlati alla fattura elettronica accessibili tramite il pulsante “Dati F.E.”.
  • Stampa partitario: corretta l’anomalia che scambiava la prima con la seconda unità di misura nel caso di articoli gestiti con doppia unità di misura. Inoltre è stata aumentata la precisione dei coefficienti di conversione ed inserita una nota che segnala la presenza di movimenti con una unità di misura non contemplata nella scheda articolo.

GEC / 2020

  • Stampa Mastrini con attiva l’opzione “Abilita descrizione aggiuntiva nei movimenti di prima nota”: corretta la stampa dei movimenti di pagamento che in alcuni casi esponeva gli estremi di riferimento della fattura pagata anche nei dettagli dei righi relativi al medesimo fornitore ma non collegati ad alcuna fattura.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: aggiunta la possibilità di effettuare la stampa massiva delle fatture xml. Tale opzione utilizzerà la stampante predefinita e non visualizzerà le opzioni di stampa.
  • Importa da estratto conto bancario: attivata in via sperimentale la funzione che permette di riconciliare e contabilizzare i movimenti di prima nota importandoli da file esterni.
    • Per ogni movimento presente nel file selezionato la funzione verificherà se questi corrisponde ad un “Altro Movimento” già presente in archivio; in caso contrario, verrà suggerita la creazione di un movimento.
    • Nel caso in cui il movimento da creare riguardi un incasso o pagamento, la funzione cercherà il cliente/fornitore più probabile (in base alla denominazione e/o alle coordinate bancarie) e la fattura da incassare/pagare (in base alle partite aperte).
    • Il sistema evidenzia con colori diversi lo stato delle diverse righe; una volta effettuate le debite verifiche, è quindi possibile registrare in modo massivo i movimenti importati.
    • I formati supportati sono i seguenti:
      • CBI: è il formato più consigliato in quanto è l’unico a riportare in modo univoco la denominazione e le coordinate bancarie della controparte; corrisponde allo standard bancario italiano ed è presente in molte piattaforme di e-banking (es: InBank, usata da molte banche, selezionando l’opzione “Descrizione Originaria (.cbi)” nella lista movimenti);
      • Unicredit
      • Intesa San Paolo
      • Rendiconto Paypal
      • Rendiconto Stripe
      • Conto Arancio
      • Fineco
      • Banca Generali
      • Formato Mida4 (.xls): è un file utilizzabile nel caso in cui la vostra banca non rientri tra le precedenti; in tal caso è sufficiente scaricare il modello ed inserirvi i dati reperibili dal formato esportato dalla vostra banca.

INTRA / 2020

  • Modalità integrata – Elenchi movimenti: migliorata l’esposizione degli elenchi dei movimenti e delle rettifiche che in alcuni casi potevano risultare non ordinati per data.
  • Modalità integrata – Inserimento contestuale in contabilità: corretto l’errore di run-time “91 – variabile blocco Width non impostata” che poteva verificarsi se durante la registrazione del movimento Intra collegato ad una fattura era attiva la visualizzazione html della fattura stessa.

CPR / 2020

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: aggiunta la possibilità di effettuare la stampa massiva delle fatture xml. Tale opzione utilizzerà la stampante predefinita e non visualizzerà le opzioni di stampa.
  • Tabella Codici Iva: corretta un’anomalia in fase di registrazione di codici IVA con il tipo natura “N4” o “N5”, che non venivano memorizzati correttamente nel database.
    Tale anomalia causava lo scarto dell’invio della fattura elettronica in cui gli stessi venivano utilizzati. Per correggere il problema è sufficiente risalvare il codice IVA nel menù (Impostazioni – Codici IVA).

19 ottobre 2020 – Versione 10.05

GEM / 2020

  • Stampa elenco articoli: alla stampa “Inventario al” presente nel menù “Magazzino – Stampe magazzino – Elenco articoli” sono state apportate le seguenti modifiche:
    • aggiunta una opzione per attivare o disattivare la stampa del dettaglio dei lotti;
    • aggiunta una opzione per attivare o disattivare la stampa secondo la classificazione degli articoli;
    • aggiunta la colonna riportante il ‘Valore medio’ e completata la colonna ‘Descrizione’ con l’eventuale valore caratteristico relativo al lotto;
    • la colonna ‘Giacenza’ e le righe che riportano il totale dell’articolo vengono stampate in grassetto.

14 ottobre 2020 – Versione 10.04

GEM / 2020

  • Fatture, DDT e altro: è stata modificata la maschera delle fatture affinché la segnalazione della presenza di anticipi già contabilizzati precedenti alla data documento e non collegati ad alcuna fattura avvenga anche quando si visualizza un documento già registrato.
  • Fatture, DDT e altro: è stata velocizzata l’apertura della maschera per i soggetti aventi molti clienti.

GEC / 2020

  • Stampa Mastrini con attiva l’opzione “Abilita descrizione aggiuntiva nei movimenti di prima nota”: corretta la stampa dei campi “N.ro doc.” e “Data doc.” che venivano compilati anche per righe di dettaglio relative ad anticipi se nello stesso altro movimento erano presenti anche righe di incasso di fatture dello stesso cliente.
  • Causali prima nota: velocizzata l’apertura della maschera nel caso in cui siano presenti molti sottoconti.
  • Anagrafica Clienti e Fornitori: il programma non permette più di inserire spazi nei campi e-mail e PEC (così come previsto dai nuovi controlli della fattura elettronica).
  • Importazione Corrispettivi Elettronici: è ora possibile importare il file zip ministeriale anche nel caso in cui il soggetto abbia emesso dei Documenti Commerciali dal sito Fatture e Corrispettivi. Si ricorda che la funzione è disponibile gratuitamente per tutti i clienti.
  • Importazione Fatture Elettroniche Semplificate: corretta l’assegnazione automatica della natura IVA di tipo “N1” nel caso in cui l’aliquota iva risultava diversa da zero. Tale anomalia è scaturita con l’introduzione delle nuove specifiche per la Fattura Elettronica XML.

CPR / 2020

  • Maschera automatismo Reverse Charge: aumentata la lunghezza massima del campo “N.ro fattura” a 7 caratteri.
  • Anagrafica Clienti e Fornitori: il programma non permette più di inserire spazi nei campi e-mail e PEC (così come previsto dai nuovi controlli della fattura elettronica).
  • Importazione Fatture Elettroniche Semplificate: corretta l’assegnazione automatica della natura IVA di tipo “N1” nel caso in cui l’aliquota iva risultava diversa da zero. Tale anomalia è scaturita con l’introduzione delle nuove specifiche per la Fattura Elettronica XML.

INTRA / 2020

  • Modalità integrata – Acquisti di Beni “Importa Beni da file XLS”: corretta l’importazione che memorizzava solo l’ultima riga presente nel file xls.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2020

  • Comunicazione Fatture Transfrontaliere: il programma è stato modificato per gestire le nuove nature IVA introdotte ad ottobre. Qualora aveste già importato i dati dalla contabilità vi invitiamo a rifarlo per importare i valori corretti.
    Inoltre, è ora possibile escludere dall’importazione le fatture passive di reverse charge (opzione da usarsi nel caso in cui si opti per trasmettere come fatture elettroniche le inversioni contabili).

08 ottobre 2020 – Versione 10.03

CPR / 2020

  • Modalità integrata – Opzioni – Fattura Elettronica:
    • nella sezione “Intestazione parcelle” è stata aggiunta aggiunta la possibilità di indicare un diverso indirizzo, CAP, Provincia e Comune per il cedente/prestatore.
    • nella sezione “Altri dati” è stata aggiunto il campo “Causale parcella”.
  • Generazione Fattura Elettronica: corretta l’anomalia, per la quale le parcelle emesse non soggette a ritenuta d’acconto con cassa previdenza INPS venivano scartate da SDI con codice “00415– 2.1.1.5 non presente a fronte di 2.1.1.7.6 uguale a SI Se si è indicato che il contributo di Cassa Previdenziale è soggetto a ritenuta occorre anche valorizzare il blocco DatiRitenuta”.

GEC / 2020

  • Apertura contabilità: corretta un’anomalia in fase di apertura di una nuova contabilità per la quale veniva restituito il messaggio di avviso non bloccante “Errore nel caricamento delle causali Reverse Charge”.
  • Modalità integrata – Opzioni – Fattura Elettronica: nella sezione “Intestazione fatture” è stata aggiunta aggiunta la possibilità di indicare un diverso indirizzo, CAP, Provincia e Comune per il cedente/prestatore.

GEM / 2020

  • Stampa documenti ricevuti: modificata la stampa dei dettagli affinché compaia la colonna Lotto e la descrizione sia completata con le caratteristiche indicate come Da stampare e memorizzate per la coppia articolo-lotto (Es. data di scadenza).
  • Generazione Fattura Elettronica: corretta l’anomalia, per la quale le fatture emesse non soggette a ritenuta d’acconto con cassa previdenza INPS venivano scartate da SDI con codice “00415– 2.1.1.5 non presente a fronte di 2.1.1.7.6 uguale a SI Se si è indicato che il contributo di Cassa Previdenziale è soggetto a ritenuta occorre anche valorizzare il blocco DatiRitenuta”.
  • Menù Servizio Fatt.Elettr. Mida4: ripristinato anche nella versione integrata con WinDired il menù che permette di verificare da GEM lo stato delle fatture trasmesse con il servizio di Mida4.

05 ottobre 2020 – Versione 10.02

GEM / 2020

  • Fatture, DDT e altro: nella sezione “Altri dati” è stata corretta l’anomalia che interrompeva la ricerca dei sottoconti segnalando l’errore “Operation is invalid within the event grdData1_BeforeColUpdate”.
  • Generazione Fattura Elettronica: modificato il metodo di compilazione del campo “2.2.1.13 Ritenuta” che ora viene posto a “SI” se presenti le ritenute d’acconto solo per i dettagli aventi il tipo IVA diverso da “Fuori campo I.V.A.”.
  • Fatturazione: corretta l’anomalia che nella versione 10.01 del programma calcolava il bollo da inserire in fattura anche per i codici IVA aventi Natura N6.1, N6.2, N6.3, N6.4, N6.5, N6.6, N6.7, N6.8, N6.9.

CPR / 2020

  • Generazione Fattura Elettronica: corretta l’anomalia, introdotta con la versione di ieri 10.01, per la quale le parcelle emesse non soggette a ritenuta d’acconto venivano scartate da SDI con codice “00411 – 2.1.1.5 non presente a fronte di almeno un blocco 2.2.1 con 2.2.1.13 uguale a SI”.

GEC / 2020

  • Generazione Fattura Elettronica: modificata la generazione per la riga di dettaglio relativa alle spese bollo che in presenza di ritenute subite compilava il campo “2.2.1.13 Ritenuta” con valore “SI”.

01 ottobre 2020 – Versione 10.01

GEC / 2020

  • Modalità integrata – Dati società: corretta la creazione del quadro che in alcuni casi generava l’errore Errore durante l’accesso all’archivio (TN001h) impedendone il salvataggio.
  • Stampa beni ammortizzabili per ISA con centro di costo: corretta la stampa di verifica, che non eseguiva il filtro per il centro di costo selezionato.
  • Fattura elettronica versione 1.2.1: aggiornato il programma alle nuove specifiche 1.2.1 in vigore dal 1 ottobre 2020. Le novità riguardano principalmente l’ampliamento dei codici relativi alla Natura IVA e dei Tipi Documento.
    • Natura IVA: sono stati ampliati i codici relativi alle operazioni non soggette (N2), le operazioni non imponibili (N3) e le operazioni con inversione contabile (reverse charge). Il programma da questa versione gestirà unicamente i nuovi codici e non più i codici generici N2, N3 e N6. All’apertura dell’esercizio il programma eseguirà un aggiornamento degli archivi che effettuerà una conversione nei codici Natura N2, N3, N6 con i nuovi codici più dettagliati. Tutti i codici IVA personalizzati dall’utente verranno aggiornati con la seguente logica:
      • il codice “N2” -> “N2.2”;
      • il codice “N3” -> “N3.1” se il Tipo IVA è “B”;
      • il codice “N3” -> “N3.5” se il Tipo IVA è “N”;
      • il codice “N3” -> “N3.6” se il Tipo IVA è “G”;
      • il codice “N3” -> “N3.6” se il Tipo IVA è “Q”;
      • il codice “N3” -> “N3.3” se il Tipo IVA è “W”;
      • il codice “N3” -> “N3.1” in tutti gli altri casi;
      • il codice “N6” -> “N6.4” se il Tipo IVA è “2”;
      • il codice “N6” -> “N6.5” se il Tipo IVA è “3”;
      • il codice “N6” -> “N6.6” se il Tipo IVA è “4”;
      • il codice “N6” -> “N6.2” se il Tipo IVA è “5”;
      • il codice “N6” -> “N6.7” se il Tipo IVA è “6”;
      • il codice “N6” -> “N6.8” se il Tipo IVA è “7”“8”“9”;
      • il codice “N6” -> “N6.1” se il Tipo IVA è “F”;
      • il codice “N6” -> “N6.3” se il Tipo IVA è “J”;
      • il codice “N6” -> “N6.9” in tutti gli altri casi;
      • se il Tipo IVA è “K” -> “N2.1”.
        Si consiglia di effettuare una verifica del campo Natura per i codici Iva modificati/creati dall’utente.
        In fase di importazione di fatture XML aventi i vecchi codici “N2”, “N3” o “N6” il programma selezionerà uno dei codici IVA con la natura aggiornata.
    • Tipo Documento: sono stati ampliati i codici per gestire in maniera più puntuale le operazioni come autofatture/integrazioni. Il programma aggiornerà automaticamente con i nuovi codici il campo “Tipo Documento” per le causali predefinite di autofattura/integrazione delle fatture emesse. E’ stata implementata l’apposita funzione di invio dei documenti di autofattura/integrazione attraverso il pulsante “XML”, presente nella maschera della Fatture emesse. Si ricorda che tale invio è opzionale.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: modificata l’importazione per permette l’acquisizione dei file XML secondo le nuove specifiche della fattura elettronica v1.2.1.

GEM / 2020

  • Fattura elettronica versione 1.2.1: aggiornato il programma alle nuove specifiche 1.2.1 in vigore dal 1 ottobre 2020. Il programma aggiornerà automaticamente con i nuovi codici il campo “Fattura Elettronica – Codifica del tipo documento” per le causali di tipo fatture differite con il codice TD24 – fattura differita di cui all’art. 21, comma 4, lett. a).
  • Fatture, DDT e altro: è stato aggiunto un controllo per impedire all’operatore di abbinare erroneamente gli anticipi su fatture da emettere registrati in contabilità a documenti che non sono fatture.

CPR / 2020

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: modificata l’importazione per permette l’acquisizione dei files XML secondo le nuove specifiche della fattura elettronica v1.2.1.
  • Fattura elettronica versione 1.2.1: aggiornato il programma alle nuove specifiche 1.2.1 in vigore dal 1 ottobre 2020. Le novità riguardano principalmente l’ampliamento dei codici relativi alla Natura IVA e dei Tipi Documento.
    • Natura IVA: sono stati ampliati i codici relativi alle operazioni non soggette (N2), le operazioni non imponibili (N3) e le operazioni con inversione contabile (reverse charge). Il programma da questa versione gestirà unicamente i nuovi codici e non più i codici generici N2, N3 e N6. All’apertura dell’esercizio il programma eseguirà un aggiornamento degli archivi che effettuerà una conversione nei codici Natura N2, N3, N6 con i nuovi codici più dettagliati. Tutti i codici IVA personalizzati dall’utente verranno aggiornati con la seguente logica:
      • il codice “N2” -> “N2.2”;
      • il codice “N3” -> “N3.1” se il Tipo IVA è “B”;
      • il codice “N3” -> “N3.5” se il Tipo IVA è “N”;
      • il codice “N3” -> “N3.6” se il Tipo IVA è “G”;
      • il codice “N3” -> “N3.6” se il Tipo IVA è “Q”;
      • il codice “N3” -> “N3.3” se il Tipo IVA è “W”;
      • il codice “N3” -> “N3.1” in tutti gli altri casi;
      • il codice “N6” -> “N6.4” se il Tipo IVA è “2”;
      • il codice “N6” -> “N6.5” se il Tipo IVA è “3”;
      • il codice “N6” -> “N6.6” se il Tipo IVA è “4”;
      • il codice “N6” -> “N6.2” se il Tipo IVA è “5”;
      • il codice “N6” -> “N6.7” se il Tipo IVA è “6”;
      • il codice “N6” -> “N6.8” se il Tipo IVA è “7”“8”“9”;
      • il codice “N6” -> “N6.1” se il Tipo IVA è “F”;
      • il codice “N6” -> “N6.3” se il Tipo IVA è “J”;
      • il codice “N6” -> “N6.9” in tutti gli altri casi;
      • se il Tipo IVA è “K” -> “N2.1”.
        Si consiglia di effettuare una verifica del campo Natura per i codici Iva modificati/creati dall’utente.
        In fase di importazione di fatture XML aventi i vecchi codici “N2”, “N3” o “N6” il programma selezionerà uno dei codici IVA con la natura aggiornata.
    • Tipo Documento: sono stati ampliati i codici per gestire in maniera più puntuale le operazioni come autofatture/integrazioni. Il programma aggiornerà automaticamente con i nuovi codici il campo “Tipo Documento” per le causali predefinite di autofattura/integrazione delle Parcelle emesse. E’ stata implementata l’apposita funzione di invio dei documenti di autofattura/integrazione attraverso il pulsante “XML”, presente nella maschera della Parcelle emesse. Si ricorda che tale invio è opzionale.

23 settembre 2020 – Versione 09.04

GEM / 2020

  • Fattura elettronica: nella scheda Documenti emessi delle Opzioni è stato aggiunto il check Imposta importi positivi nel file XML anche se note di accredito. Attivando questa opzione il programma creerà il file XML delle note di accredito, che normalmente hanno gli importi negativi, invertendo il segno di tutti gli importi in modo che nel file XML risultino positivi.
  • Gestita un’anomalia che in alcuni casi particolari impediva l’apertura del programma restituendo il messaggio “Errore -2147467259 – Impossibile eliminare dalle tabelle specificate”.

GEC / 2020

  • Importazione Fatture Emesse XML: aggiunto il campo opzionale “Centro di Costo”. Se tale campo risulta compilato e il valore inserito corrisponde ad uno di quelli presenti all’interno della tabella dei Centri di Costo, esso verrà assegnato a tutti i dettagli di tutte le fatture importate.

INTRA / 2020

  • Stampa verifica rettifiche – Modalità integrata: corretto il totale della stampa di verifica delle rettifiche che sommava tutti gli importi indipendentemente dal loro segno.

15 settembre 2020 – Versione 09.03

GEC / 2020

  • Corrispettivi – Aggiungi colonna: corretto il controllo sull’inserimento dell’eventuale centro di costo nella colonna che in alcuni casi non veniva riconosciuto come presente nelle impostazioni.

08 settembre 2020 – Versione 09.02

GEC / 2020

  • Liquidazione periodica IVA – Stampa modello F24 semplificato: corretta la stampa della delega F24 semplificata che in alcuni casi particolari non stampava correttamente i dati dei campi ABI e CAB presenti nella sezione “Estremi del versamento”.

GEM / 2020

  • Gestione Commesse: modificata la funzione che elenca gli ordini da abbinare alla commessa aggiungendo l’informazione della quantità già commissionata. Inoltre è stato aggiunto il calcolo automatico della quantità da riportare nella commessa come differenza tra la quantità ordinata e la quantità già commissionata.
  • Documenti emessi: le informazioni riguardanti la situazione dell’articolo sono state spostate nella sezione Opzioni e automatismi.

Antiriciclaggio / 2020

  • Importazione: corretta l’anomalia che in alcuni casi segnalava un errore quando nell’anagrafica Midaplus non erano presenti i dati anagrafici del rappresentante collegato al soggetto.

02 settembre 2020 – Versione 09.01

GEM / 2020

  • Fatture PA: corretta l’anomalia che nel caso di fattura alla PA con codici IVA senza lo Split Payment lasciava acceso il relativo check pur calcolando e trasmettendo correttamente tutti gli importi.
  • Corretta un’anomalia che in alcuni casi particolari impediva l’apertura del programma restituendo il messaggio “Errore -2147467259 – 3600 – Per l’operazione è necessaria una query aggiornabile”.

GEC / 2020

  • Fatture emesse: corretta l’anomalia che non permetteva la creazione della fattura elettronica se tra i documenti emessi con il programma GEM ce n’era uno con lo stesso numero anche se non di tipo fattura.

Bilancio Europeo / 2020

  • Modalità integrata: corretta l’anomalia che non permetteva di aprire i bilanci con data di inizio diversa dal 1° gennaio.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2020

  • Modalità integrata – importazione da contabilità: corretta l’anomalia che non permetteva di acquisire i dati da contabilità professionisti.

CPR / 2020

  • Modalità integrata: nel menu “Utilità -> Importa archivi” è stata aggiunta la funzione “Importazione selettiva delle fatture” che permette di importare le fatture presenti in un altro archivio dello stesso soggetto.

20 agosto 2020 – Versione 08.02

GEM / 2020

  • È stato aggiornato il layout e l’anteprima alle seguenti stampe: Giornale magazzinoStampa listiniElenco ordini clientiElenco ordini con contrattoElenco ordini fornitoriAgenti e provvigioni.

CPR / 2020

  • Opzioni Varie – Fatturazione Elettronica: corretta l’anomalia in fase di assegnazione di un valore alfanumerico al campo “Progr. univoco ultimo file” per il quale era possibile inserire solamente valori numerici (il problema si verificava solo in modalità integrata WinDired).
  • Apertura automatica contabilità CPR semplificata: corretta un’anomalia che impediva l’apertura automatica della contabilità in modalità integrata, restituendo il messaggio “Errore durante la creazione della Tabella Base per le Contabilità”.

Midaplus / 2020

  • Backup Archivi (solo on-site): con la versione odierna il programma eseguirà un backup degli archivi nel momento in cui verranno aperti per la prima volta della giornata. Alcuni dettagli importanti:
    • l’operazione di backup può richiedere qualche secondo, non interrompere il programma durante la sua esecuzione;
    • durante il backup l’archivio non sarà disponibile;
    • il backup conserverà le ultime cinque versioni di ogni archivio;
    • il percorso di backup predefinito è la sottocartella “Backup” del percorso archivi, ma può essere personalizzato nelle opzioni;
    • si ricorda che la creazione di queste copie non è sufficiente per avere un backup pienamente affidabile, il quale richiede che i dati siano conservati in modo incrementale e in un luogo diverso da quelli principali (cosa che per esempio viene da noi gestita nella modalità ASP);
    • ad ogni aggiornamento degli archivi verranno ora creati dei backup dedicati nella sottocartella “BackupUPG” del percorso archivi (al posto dei files “UPG” nella stessa cartella);
    • se lo desiderate, il backup giornaliero è disattivabile: basta contattare l’assistenza commerciale per avere informazioni in merito (l’operazione di disattivazione è gratuita ma può essere fatta solo da noi).

GEC / 2020

  • Corrispettivi Elettronici – Importazione da AdE: attivata la funzione gratuita e sperimentale di importazione dei corrispettivi elettronici dal file ZIP scaricabile dal sito Iva e Servizi dell’Agenzia delle Entrate.
    Per usare tale funzione è sufficiente:
    • iniziare la normale importazione dal menù Utilità —> Importa Archivi —> Carica corrispettivi da file;
    • selezionare il file ZIP scaricato dal sito AdE; apparirà così un riquadro con i dettagli necessari alla contabilizzazione;
    • impostare i valori richiesti (conto avere, conto dare, ecc.) e cliccare “Importa”; si aprirà una maschera di anteprima con i corrispettivi presenti nel file;
    • scegliere i corrispettivi da importare (di default sono selezionati tutti, ma si può operare una scelta manuale o filtrarli per codice registratore) e cliccare su Procedi;
    • qualora si desideri usare valori diversi di importazione (es: sezionali diversi per registratori diversi) sarà sufficiente eseguire più volte l’importazione dello stesso file zip, selezionando di volta in volta i corrispettivi a cui si desiderano applicare le diverse opzioni.

04 agosto 2020 – Versione 08.01

GEC / 2020

  • Dichiarazioni Fiscali Quadro F ISA: corretto il calcolo del rigo F21.1 che risultava errato in presenza di beni ammortizzabili con un valore massimo fiscalmente deducibile diverso da zero. All’apertura del Midaplus verrà generato un report con la lista dei soggetti che presentano tale anomalia; per essi sarà necessario rieffettuare l’esportazione dei dati al Windired.

29 luglio 2020 – Versione 07.05

GEC / 2020

  • Percorso file PDF – “Modalità integrata”: migliorata la gestione dei percorsi dei file PDF per le contabilità già integrate in Windired.

27 luglio 2020 – Versione 07.04

GEC / 2020

  • Dichiarazioni Fiscali Quadro F ISA: corretto il calcolo del rigo F13.1 che in alcuni casi non considerava l’importo deducibile Ires di beni presenti nell’Archivio Leasing con data inizio non coincidente con la data di inizio dell’esercizio ma comunque compresa nell’esercizio.
  • Dichiarazioni Fiscali – Stampa verifica IRAP: corretto il calcolo del rigo “Quota degli interessi nei canoni leasing” che in alcuni casi non considerava l’importo “Interessi competenza” di beni presenti nell’Archivio Leasing con data inizio non coincidente con la data di inizio dell’esercizio ma comunque compresa nell’esercizio.

Midaplus / 2020

  • Programma Credito Covid-19: rilasciato il programma per la Comunicazione delle spese per l’adeguamento degli ambienti di lavoro e/o per la Sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione (Credito d’imposta – artt. 120 e 125 del D.L. 34/2020). Il programma è disponibile dal menù “Altri Programmi” di MidaPlus (o WinDired per gli archivi già integrati) ed acquisisce le spese dalla contabilità con la seguente logica:
    • Adeguamento art.120: imponibile delle fatture ricevute aventi nel campo note la dicitura “ADEGUAMENTO” (si ricorda che il credito spetta solo ad alcuni tipi di attività, quelli aperti al pubblico).
    • Adeguamento art.125: imponibile delle fatture ricevute aventi nel campo note la dicitura “SANIFICAZIONE” o l’imponibile dei dettagli delle fatture aventi il codice IVA “128 – OPERAZIONE EX ART.124 C.2 D.L. 34/2020”.

    Il programma permette l’invio dei files con AutoEntratel, ma la stampa va effettuata dal programma stesso e le ricevute non saranno stampabili da AutoEntratel fino a quando l’Agenzia delle Entrate non ne rilascerà le specifiche.

  • Integrazione WinDired e MidaPlus: con la versione appena rilasciata, tutte le funzionalità di MidaPlus sono ora disponibili all’interno di WinDired con l’eccezione di qualche caso residuale, quale ad esempio la gestione degli Stampati Fiscali.Cosa cambia?
    • le aree del sito e del programma di download degli aggiornamenti sono state rinominate da “WinDired” e “MidaPlus” a “Dichiarativi” e “Contabilità”;
    • non è più possibile creare nuovi archivi in MidaPlus (il quale verrà dismesso nei prossimi mesi);
    • i nuovi archivi WinDired potranno già gestire le operazioni prima svolte da MidaPlus;
    • i vecchi archivi di MidaPlus verranno migrati all’interno di WinDired nelle settimane seguenti, con il supporto tecnico di Mida4; quando l’archivio WinDired sarà stato integrato con i dati di MidaPlus, le funzioni del mondo della contabilità saranno utilizzabili da WinDired stesso;
    • finché la migrazione non sarà stata fatta, MidaPlus continuerà a funzionare normalmente per i mesi successivi;
    • nei prossimi giorni seguiranno ulteriori informazioni per prepararsi al meglio alla migrazione.

16 luglio 2020 – Versione 07.03

GEC / 2020

  • Imposta di Bollo Fatture Elettroniche – Art. 26, DL n. 23 del 8 aprile 2020: a seguito di chiarimenti informali ricevuti in data odierna dall’Agenzia delle Entrate attraverso la nostra associazione di categoria la stampa/generazione delle deleghe F24 relative ai periodi 1° semestre e Primi tre trimestri verrà ora effettuata separando gli importi per singolo trimestre, usando quindi i rispettivi codici tributo.

CPR / 2020

  • Imposta di Bollo Fatture Elettroniche – Art. 26, DL n. 23 del 8 aprile 2020: a seguito di chiarimenti informali ricevuti in data odierna dall’Agenzia delle Entrate attraverso la nostra associazione di categoria la stampa/generazione delle deleghe F24 relative ai periodi 1° semestre e Primi tre trimestri verrà ora effettuata separando gli importi per singolo trimestre, usando quindi i rispettivi codici tributo.

GEM / 2020

  • Imposta di Bollo Fatture Elettroniche – Art. 26, DL n. 23 del 8 aprile 2020: a seguito di chiarimenti informali ricevuti in data odierna dall’Agenzia delle Entrate attraverso la nostra associazione di categoria la stampa delle deleghe F24 relative ai periodi 1° semestre e Primi tre trimestri verrà ora effettuata separando gli importi per singolo trimestre, usando quindi i rispettivi codici tributo.

14 luglio 2020 – Versione 07.02

Bilancio Europeo / 2020

  • Bilancio Europeo: abilitata la creazione per le contabilità con data di fine esercizio al 30/12/2020.

CPR / 2020

  • Importazione Fatture Emesse XML: corretta un’anomalia in fase di importazione di una nota di credito con gli oneri previdenziali, per la quale il programma imputava con segno positivo l’importo dei suddetti oneri.

GEM / 2020

  • Aggiornamento archivi: aggiunto l’aggiornamento archivi automatico dell’archivio di contabilità all’apertura del programma.

GEC / 2020

  • Dichiarazioni Fiscali – Quadro F ISA: corretta l’esposizione nella stampa di verifica del valore del campo F18.0 che nel caso di saldo negativo veniva erroneamente esposto con segno positivo.
  • Beni Ammortizzabili – Stampa Verifica (Plafond): corretta l’anomalia che in alcuni casi particolari non considerava come costi soggetti a plafond gli eventuali incrementi dei beni ammortizzabili.

08 luglio 2020 – Versione 07.01

CPR / 2020

  • Dichiarazioni Fiscali Quadro H ISA: corretta la stampa di verifica ed esportazione a Windired del rigo H19.1 che in alcuni casi risultava non corretta. All’apertura di Midaplus verrà fornito in elenco dei soggetti interessati da tale anomalia per i quali sarà necessario esportare nuovamente i dati.

29 giugno 2020 – Versione 06.08

GEM / 2020

  • Contabilizzazione – Causale: tolte dalla lista delle causali selezionabili quelle relative alle inversioni contabili/reverse che vengono generate automaticamente dalle fatture ricevute.

GEC / 2020

  • Controllo cassa: aggiornato il limite massimo di utilizzo del contante che a seguito delle modifiche dell’art. 18 del DL n. 124/2019 passa da 3.000 a 2.000 Euro dal 01/07/2020.

25 giugno 2020 – Versione 06.07

GEM / 2020

  • Fatture,DDT e altro: modificato il calcolo dello scorporo dell’IVA in modo che avvenga senza arrotondamenti. L’esposizione del valore nella stampa del documento dipenderà comunque dal numero di decimali scelti dall’operatore nelle opzioni del programma.

Com. Fatture e Liquidazioni / 2020

  • Liquidazioni Periodiche IVA: rimosso il controllo che richiedeva una data di impegno alla trasmissione rientrante nell’anno della comunicazione.

GEC / 2020

  • Semplificata – Dichiarazioni Fiscali società di persone: corretta l’esportazione a Windired del rigo RG2.5 che in alcuni casi risultava non corretta. All’apertura di Midaplus verrà fornito in elenco dei soggetti interessati da tale anomalia per i quali sarà necessario esportare nuovamente i dati.

22 giugno 2020 – Versione 06.06

GEC / 2020

  • Dichiarazioni Fiscali Quadro F ISA: corretto il calcolo del rigo F12.1 che in alcuni casi non considerava l’eventuale quota deducibile delle spese di manutenzione dell’esercizio o Quote relative a spese di rappresentanza o vitto e alloggio. All’apertura del Midaplus verrà fornito in elenco dei soggetti interessati da tale anomalia di cui sono già stati esportati i dati contabili ISA al Windired.

Midaplus / 2020

  • Programma Bonus Covid-19: in ottemperanza alle nuove specifiche tecniche rilasciate il 18 giugno 2020 sono stati aggiornati i controlli eseguiti sul campo “Aprile 2019” rimuovendo il vincolo di coerenza con la classe di ricavi 2019 indicata.

18 giugno 2020 – Versione 06.05

GEC / 2020

  • Prima Nota – Fatture Ricevute: corretta un’anomalia in modalità ASP che causava la mancata visualizzazione delle informazioni aggiuntive all’interno dell’anteprima fattura.

CPR / 2020

  • Statistiche fatturato/incassato: a seguito dei chiarimenti forniti dalla circolare dell’ Agenzia delle Entrate nr. 15/E del modificato il calcolo del fatturato ora comprende anche le parcelle relative alle cessioni di beni (codice di ricavo 101). Inoltre da questa versione verranno compresi nel calcolo anche i dettagli delle parcelle aventi IVA di Tipo “D – Fuori Campo IVA” come chiarito dalla nostra associazione di categoria.

Midaplus / 2020

  • Programma Bonus Covid-19 – Importazione dati da CPR: a seguito dei chiarimenti forniti dalla circolare dell’ Agenzia delle Entrate nr. 15/E del modificato il calcolo del fatturato ora comprende anche le parcelle relative alle cessioni di beni (codice di ricavo 101). Inoltre da questa versione verranno compresi nel calcolo anche i dettagli delle parcelle aventi IVA di Tipo “D – Fuori Campo IVA” come chiarito dalla nostra associazione di categoria.

15 giugno 2020 – Versione 06.04

GEC / 2020

  • Archivio Beni Ammortizzabili e Leasing: aggiornati i controlli in fase di registrazione per il “Super ammortamento 30%” (codice 8) seguito modifiche apportate dal DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34 articolo 50.
  • Beni Ammortizzabili – Stampa di Verifica: corretta un’anomalia per l’anno contabile 2019 per la quale non veniva trovato alcun dato da stampare, nel caso in cui venisse selezionata l’opzione con dettaglio ISA

CPR / 2020

  • Gestione Studio – Emissione Parcelle: corretta un’anomalia in fase di stampa dell’elenco parcelle con più anticipi collegati, per le quali non veniva correttamente calcolato l’importo dell’anticipo.
  • Archivio Beni ammortizzabili: aggiornati i controlli in fase di registrazione per il “Super ammortamento 30%” (codice 8) seguito modifiche apportate dal DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34 articolo 50.

Midaplus / 2020

  • Programma Bonus Covid-19:
    • Attivata la generazione del file telematico. Attenzione: al momento l’Agenzia delle Entrate non ha ancora rilasciato i controlli per questa procedura, ed è pertanto normale che il programma segnali un errore al termine della generazione del telematico non essendogli possibile verificare il file generato.
    • Stampa ministeriale: modificata la stampa affinché venga sempre barrata l’opzione “Soggetto diverso da quelli di cui al comma 2 dell’articolo 25 del D.L. n. 34 del 2020” in assenza della quale è impossibile richiedere il contributo. La stessa opzione verrà barrata automaticamente all’interno del file telematico, e si raccomanda quindi di inserire nella richiesta solo i soggetti che rispettino i requisiti previsti dal DL Rilancio.

11 giugno 2020 – Versione 06.03

Midaplus / 2020

  • Programma Bonus Covid-19: alle 23:00 circa di ieri sera l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento relativo al contributo in oggetto; abbiamo quindi rilasciato il programma per richiedere il contributo a fondo perduto di cui all’art. 25 del c.d. DL Rilancio. Il programma è gratuito ed è disponibile dal menù “Altri Programmi” di MidaPlus, ed il suo manuale può essere consultato direttamente online all’indirizzo http://s.mida4.it/GuidaBonusCovid19
    La generazione del file telematico sarà attivata dopo il rilascio dei controllo da parte di SOGEI.

GEC / 2020

  • Grafici – scheda Fatture e corrispettivi: modificato il criterio di arrotondamento per l’eventuale scorporo IVA dei corrispettivi non ventilati, affinché coincida con il calcolo effettuato nella Liquidazione periodica IVA.
  • Contabilità Semplificata – Aggiornamento archivi: corretta l’anomalia introdotta con la versione 06.01 che non permetteva di aprire le contabilità semplificate antecedenti al 2017.
  • Archivio Leasing – Ripartizione esercizi di competenza: corretta la visualizzazione delle celle nella colonna “Risconto” che non venivano evidenziate in verde se l’importo del risconto era definitivo.

10 giugno 2020 – Versione 06.02

Midaplus / 2020

  • Programma Bonus Covid-19: abbiamo predisposto MidaPlus per il rilascio del programma che serve a richiedere il contributo a fondo perduto di cui all’art. 25 del c.d. DL Rilancio. Il programma sarà disponibile a tutti gratuitamente non appena l’Agenzia delle Entrate ne rilascerà le istruzioni.
    Nel frattempo, potete comunque consultarne il manuale online: http://s.mida4.it/GuidaBonusCovid19

05 giugno 2020 – Versione 06.01

GEM / 2020

  • Gestione commesse: nella lista delle commesse è stata corretta la visualizzazione delle colonne Prodotto e Spedito.
  • Statistica del Fatturato: è stata inserita l’opzione Escludi documenti non “Per la contabilità” che permette all’operatore di eseguire la statistica senza i documenti la cui causale ha il check Per la contabilità spento.

GEC / 2020

  • Tabella associa mastri conti e sottoconti: migliorato il messaggio di controllo in fase di memorizzazione relativo alle sotto-tabelle delle immobilizzazioni.
  • Codici IVA: aggiunto il nuovo codice IVA “128 – OPERAZIONE EX ART.124 C.2 D.L. 34/2020” (natura “N4”) da utilizzarsi per la fatturazione di beni necessari al contenimento del COVID-19. Qualora il codice 128 fosse già impegnato il programma utilizzerà il primo codice disponibile successivo.
    Attenzione: sembra che tali importi potrebbero venire richiesti in un nuovo rigo nella Dichiarazione Annuale IVA 2021; si consiglia quindi di utilizzare sempre il nuovo codice IVA per avere una corretta esportazione dei dati il prossimo anno.
  • Dichiarazioni fiscali – Esportazione al Windired del modello ISA 2020: abilitata l’esportazione dei dati contabili (Quadro F).

CPR / 2020

  • Codici IVA: aggiunto il nuovo codice IVA “128 – OPERAZIONE EX ART.124 C.2 D.L. 34/2020” (natura “N4”) da utilizzarsi per la fatturazione di beni necessari al contenimento del COVID-19. Qualora il codice 128 fosse già impegnato il programma utilizzerà il primo codice disponibile successivo.
    Attenzione: sembra che tali importi potrebbero venire richiesti in un nuovo rigo nella Dichiarazione Annuale IVA 2021; si consiglia quindi di utilizzare sempre il nuovo codice IVA per avere una corretta esportazione dei dati il prossimo anno.
  • Dichiarazioni fiscali – Esportazione al Windired del modello ISA 2020: abilitata l’esportazione dei dati contabili (Quadro G o H).

28 maggio 2020 – Versione 05.04

Com. Fatture e Liquidazioni / 2020

  • Comunicazione LiPe: corretto l’errore che impediva l’eliminazione di un modulo.

GEC / 2020

  • Fatture Ricevute – Reverse Charge: è stata corretta un’anomalia che si verificava in seguito alla modifica di una fattura di reverse già registrata su un sezionale con l’opzione “Gestione Pro Rata a Zero”; l’anomalia determinava la creazione di una fattura emessa con gli estremi “000/0”.

22 maggio 2020 – Versione 05.03

CPR / 2020

  • Anagrafica Percipienti: in fase di creazione di una nuova contabilità, verrà automaticamente creato il percipiente “Scritture di rettifica” e associato come “Percipiente movimento di rettifica” all’interno delle “Impostazioni”—>“Opzioni” nella scheda “Avanzate e stampe”.
  • Agevolazioni Riduzione Fatturato: alcune delle nuove agevolazioni vengono concesse qualora vi sia stato un calo di fatturato nel mese di aprile 2020 rispetto a quello di aprile 2019; per agevolare questo confronto abbiamo arricchito i grafici con una nuova scheda, ed il tutto è raggiungibile dal menù “Controlli” —> “Statistiche fatturato/incassato”. In questa maschera è stata aggiunta la casella barrata “Confronta con anno prec.” che permette il confronto con i due esercizi.
    Inoltre, non appena l’Agenzia delle Entrate rilascerà le specifiche predisporremo la procedura per generare il file telematico di cui all’art. 25 del c.d. DL Rilancio (contributi a fondo perduto).
  • Dichiarazioni Fiscali – Stampa di Verifica per ISA: corretto il calcolo del rigo ISA “G12.4” nel quale non venivano considerati i beni ammortizzabili con il codice 8 di maxi ammortamento. Poichè gli ISA non sono ancora disponibili, sarà sufficiente rieseguire la stampa IRPEF quando sarà abilitata l’esportazione.

GEC / 2020

  • Agevolazioni Riduzione Fatturato: alcune delle nuove agevolazioni vengono concesse qualora vi sia stato un calo di fatturato nel mese di aprile 2020 rispetto a quello di aprile 2019; per agevolare questo confronto abbiamo arricchito i grafici con una nuova scheda, ed il tutto è raggiungibile dal menù “Adempimenti di fine anno” —> “Grafici costi e ricavi”. Cliccando sul pulsante “stampa grafici” saranno visualizzabili nel formato tabellare anche le variazioni in percentuale dei mesi tra i vari anni.
    Inoltre, non appena l’Agenzia delle Entrate rilascerà le specifiche predisporremo la procedura per generare il file telematico di cui all’art. 25 del c.d. DL Rilancio (contributi a fondo perduto).
  • Fatture Ricevute – Autofattura per regolarizzazione: nelle fatture ricevute premendo il plusante “xml” ora è possibile generare anche l’autofattura per regolarizzazione (art.6 c.8 d.lgs.471/97 o art.46 c.5 D.L.331/93) se la causale utilizzata ha associato nel campo “Tipologia per Comunicazione Fatture” il codice “TD20”.

GEM / 2020

  • Inserimento degli articoli nei documenti tramite il pulsante “Listini”: abilitata la nuova funzionalità che mantiene visibili nella lista gli articoli selezionati durante le ricerche ricorsive. Al termine delle ricerche tutti gli articoli selezionati, e perciò presenti nella lista finale, verranno trasferiti nel documento cliccando il pulsante “OK”.
  • Importazione documenti da file di testo:
    • aggiunto il pulsante giallo “?” per scaricare e visualizzare l’ultima versione delle specifiche di importazione del file;
    • corretta l’importazione dei documenti di tipo DDT a clienti affinché risultino presenti nella funzione Fatturazione differita.

14 maggio 2020 – Versione 05.02

GEC / 2020

  • Esporta dati a Windired: dall’anno 2020 è stata rimossa dalla maschera la scheda “770” e l’opzione “Esporta dati 770”.
  • Importazione Fatture XML: in modalità ASP è stata modificata la logica di spostamento dei files “.xml” appena importati. Se il file risiede all’interno del disco ASP, esso verrà eliminato al termine dell’importazione, di conseguenza non verrà spostato nel percorso predefinito dei files telematici.

CPR / 2020

  • Esporta dati a Windired: dall’anno 2020 è stata rimossa dalla maschera la scheda “770” e l’opzione “Esporta dati 770”.
  • Aggiornamento Trattamenti Windired: corretta l’anomalia che con la versione 05.01 non veniva effettuato correttamente l’aggiornamento dei trattamenti 2020. All’apertura del programma Midaplus, verrà generato un report che visualizzerà le contabilità interessate dall’anomalia, di cui sarà necessario rieseguire l’aggiornamento dei trattamenti ed eventualmente riesportare i dati al Windired.
  • Importazione Fatture XML: in modalità ASP è stata modificata la logica di spostamento dei files “.xml” appena importati. Se il file risiede all’interno del disco ASP, esso verrà eliminato al termine dell’importazione, di conseguenza non verrà spostato nel percorso predefinito dei files telematici.

GEM / 2020

  • Importa fatture da file di testo: attivata la versione 101 delle specifiche di importazione, permettendo così di caricare anche i dati del trasporto e specificare nelle righe del documento il codice articolo.
    ATTENZIONE: la versione 100 delle specifiche sarà supportata solo fino al 30/06/2020.

Midaplus / 2020

  • Importazione selettiva delle fatture – Gec: corretto l’errore di run-time 3001 che poteva verificarsi nel confronto tra le fatture da importare.

07 maggio 2020 – Versione 05.01

GEC / 2020

  • Tabella associa mastri conti sottoconti: eseguite/aggiunte le seguenti migliorie/funzionalità:
    • migliorata la grafica e l’autocompletamento nei campi relativi ai sottoconti;
    • nell’associazione dei beni ammortizzabili è stato aggiunto il controllo dei sottoconti non presenti nel piano dei conti;
    • ora i pulsanti per l’accesso all’associazione dei beni ammortizzabili assumono le seguenti colorazioni:
      • verde se presenti associazioni ed è tutto corretto;
      • rosso se sono presenti delle anomalie nell’associazione;
      • grigio se non sono presenti associazioni di sottoconti;
    • maschere di associazione dei beni ammortizzabili: sono state aggiunte le colonne della descrizione del sottoconto ed il pulsante “Mostra sottoconti non collegati” che visualizza una stampa dei sottoconti appartenenti alla categoria prescelta e non ancora inseriti nelle associazioni;
    • per le contabilità semplificate ora viene visualizzata anche la sezione “Conti IVA”.
  • Verifica registrazioni di prima nota: nell’associazione dei beni ammortizzabili è stato aggiunto il controllo dei sottoconti non presenti nel piano dei conti.
  • Piano dei sottoconti: aggiunto l’automatismo per la creazione automatica dei conti e relative associazioni di un conto relativo ad un immobilizzazione. All’atto della registrazione di un nuovo sottoconto di immobilizzazione il programma proporrà di creare automaticamente i sottoconti relativi alla quota di ammortamento ed al fondo di ammortamento e di inserire la corretta associazione nella tabella “Associa mastri, conti e sottoconti”.
  • Fatture Emesse/Ricevute: aggiunta la dicitura “ANTICIPI disponibili” all’interno del campo descrittivo contenente le informazioni di incasso/pagamento, nel caso in cui la fattura risulti ancora da incassare/pagare.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi PF e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi PF 2020 e IRAP 2020. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi SP e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi SP 2020 e IRAP 2020. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.

Bilancio Europeo / 2020

  • Bilancio Europeo: corretta l’assegnazione automatica alla tassonomia 2018, in fase di riporto dati dall’anno precedente, per gli esercizi iniziati negli anni 2016 e 2017.

CPR / 2020

  • Opzioni: corretta l’anomalia che non visualizzava la casella barrata “Regime IVA per cassa” nella scheda “IVA”.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi PF e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi PF 2020 e IRAP 2020. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Dichiarazioni fiscali Redditi SP e IRAP: attivate le stampe di verifica e l’esportazione al WinDired dei modelli Redditi SP 2020 e IRAP 2020. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.

23 aprile 2020 – Versione 04.04

GEC / 2020

  • Liquidazione Periodica IVA: modificato il messaggio finale dell’esportazione dati al Winidred relativamente al IV trimestre che ora specifica in maniera più chiara il risultato dell’esportazione.
  • Dichiarazioni fiscali: sono state attivate le stampe di verifica dei modelli Redditi 2020 e IRAP 2020 per gli Enti non commerciali in contabilità ordinaria e relativa esportazione a Windired. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.
  • Partite Aperte: corretto l’errore bloccante Errore di sintassi o operatore mancante che si verificava nel caso in cui fosse selezionata l’opzione “Crea unico movimento contabile” e si provasse ad effettuare l’incasso/pagamento di scadenze relative a fatture con numerazione bis.

GEM / 2020

  • Fatture DDT e altro, Documenti ricevuti: nella colonna Centro di costo dei dettagli è stato inserito un controllo per cui il codice eventualmente immesso deve essere presente nella corrispondente tabella dei centri di costo.

CPR / 2020

  • Liquidazione Periodica IVA: modificato il messaggio finale dell’esportazione dati al Winidred relativamente al IV trimestre che ora specifica in maniera più chiara il risultato dell’esportazione.

16 aprile 2020 – Versione 04.03

GEC / 2020

  • Anagrafica Clienti – Lettera d’intento: la scheda è stata modificata nel seguente modo:
    • dall’anno 2020:
      • le colonne “Periodo da” e “Periodo a” non saranno più visibili;
      • l’opzione “Op. comprese nel periodo” per la colonna “Tipo operazione” non è più presente;
    • la compilazione delle colonne “N.ro reg”“Data reg.”“N.ro emi” e “Data emi” non è più obbligatoria;
    • è stato modificato l’ordinamento delle colonne in modo da mostrare prima le colonne ritenute di maggiore importanza;
  • Imposta di Bollo Fatture Elettroniche: aggiunti nelle opzioni due nuovi periodi per la gestione delle modifiche introdotte dall’art.26 del D.L. n.23 del 08/04/2020. Per tali periodi, in assenza di specifiche indicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate le deleghe F24 verranno create come segue:
    • 1° semestre: verrà utilizzato il codice tributo 2522 con data scadenza 20/07/2020;
    • Primi tre trimestri: verrà utilizzato il codice tributo 2523 con data scadenza 20/10/2020.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: per le contabilità create dal 2020 è stato aggiunto un controllo bloccante nel caso in cui venga selezionata l’opzione “Inserisci la nota come Centro di Costo”, che impedisce l’importazione delle fatture se il centro di costo indicato nella nota non è presente in “Impostazioni” —> “Centri di Costo”.
  • Prima Nota – Altri movimenti: per gli esercizi degli anni precedenti è modificato il controllo, in fase di salvataggio, dell’esistenza dei centri di costo: ora il controllo non farà distinzione tra lettere maiuscole e minuscole.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute/Altri Movimenti da file di testo: per le contabilità create dal 2020, è stato aggiunto un controllo bloccante nel caso in cui all’interno del file sia indicato un Centro di Costo non presente in “Impostazioni” —> “Centri di Costo”.

CPR / 2020

  • Anagrafica Clienti – Lettera d’intento: la scheda è stata modificata nel seguente modo:
    • dall’anno 2020:
      • le colonne “Periodo da” e “Periodo a” non saranno più visibili;
      • l’opzione “Op. comprese nel periodo” per la colonna “Tipo operazione” non è più presente;
    • la compilazione delle colonne “N.ro reg”“Data reg.”“N.ro emi” e “Data emi” non è più obbligatoria;
    • è stato modificato l’ordinamento delle colonne in modo da mostrare prima le colonne ritenute di maggiore importanza;
  • Imposta di Bollo Fatture Elettroniche: aggiunti nelle opzioni due nuovi periodi per la gestione delle modifiche introdotte dall’art.26 del D.L. n.23 del 08/04/2020. Per tali periodi, in assenza di specifiche indicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate le deleghe F24 verranno create come segue:
    • 1° semestre: verrà utilizzato il codice tributo 2522 con data scadenza 20/07/2020;
    • Primi tre trimestri: verrà utilizzato il codice tributo 2523 con data scadenza 20/10/2020.

GEM / 2020

  • Anagrafica Clienti – Lettera d’intento: la scheda è stata modificata nel seguente modo:
    • dall’anno 2020:
      • le colonne “Periodo da” e “Periodo a” non saranno più visibili;
      • l’opzione “Op. comprese nel periodo” per la colonna “Tipo operazione” non è più presente;
    • la compilazione delle colonne “N.ro reg”“Data reg.”“N.ro emi” e “Data emi” non è più obbligatoria;
    • è stato modificato l’ordinamento delle colonne in modo da mostrare prima le colonne ritenute di maggiore importanza;
  • Imposta di Bollo Fatture Elettroniche: aggiunti nelle opzioni due nuovi periodi per la gestione delle modifiche introdotte dall’art.26 del D.L. n.23 del 08/04/2020. Per tali periodi, in assenza di specifiche indicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate le deleghe F24 verranno create come segue:
    • 1° semestre: verrà utilizzato il codice tributo 2522 con data scadenza 20/07/2020;
    • Primi tre trimestri: verrà utilizzato il codice tributo 2523 con data scadenza 20/10/2020.
  • Stampa partitario: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa della statistica se in un documento non era stata compilata l’unità di misura.

10 aprile 2020 – Versione 04.02

GEC / 2020

  • Verifica registrazioni prima nota: modificato il controllo della correttezza dei collegamenti dei sottoconti al Bilancio C.E.E.: ora il programma non effettua più la verifica sui conti d’Ordine (che iniziano per “5”).
  • Partite Aperte: corretta l’anomalia in fase di applicazione del filtro per “Tipo pagamento” per cui non venivano mostrate le scadenze relative a fatture di anni precedenti.
  • Dichiarazioni fiscali: sono state attivate le stampe di verifica dei modelli Redditi 2020 e IRAP 2020 per le Società di capitali e relativa esportazione a Windired. Prima di procedere con la stampa aggiornare i trattamenti tramite l’apposita funzione del menu “Utilità”.

01 aprile 2020 – Versione 04.01

GEC / 2020

  • Stampa di verifica delle fatture emesse/ricevute: corretta l’anomalia in fase di stampa con l’applicazione del filtro per denominazione. Venivano stampate le fatture di clienti/fornitori aventi la stessa denominazione.
  • Dichiarazioni Fiscali – Dichiarazione annuale IVA: corretto il calcolo del rigo VT1.3 per le contabilità con ventilazione dell’IVA e presenza di corrispettivi non ventilati con diverse aliquote giornaliere. I dati esportati con le versioni precedenti del programma nella Dichiarazione IVA generavano un errore bloccante in fase di controllo telematico.
  • Stampe di verifica delle fatture emesse: è stata aggiunta l’opzione “Date pro liquidazione IVA” per gli esercizi in cui è attiva l’opzione “Periodo di riferimento IVA per le fatture emesse”; barrando tale casella:
    • al posto dell’importo residuo verrà mostrato il periodo di riferimento IVA;
    • qualora sia attivo un filtro per periodo, il programma userà il periodo di riferimento IVA con la stessa logica adottata per la liquidazione.

Spese Sanitarie / 2020

  • Abilitata la versione 2020 del programma.
  • Gestione Pagamento Tracciabile:
    • abilitata la gestione del pagamento tracciabile o no nella maschera di inserimento dati delle singole spese;
    • aggiunta la colonna “Pagamento Tracciabile” tra i dati che si possono importare da file Excel o CSV; è possibile continuare ad importare i file che non la includono, ed il pagamento sarà impostato come tracciabile di default.
  • Importazione da Contabilità Mida4: il programma importerà con l’indicazione “pagamento non tracciabile” tutte le fatture/parcelle contenenti il testo “contanti” nella causale di registrazione.

Bilancio Europeo / 2020

  • Bilancio Europeo – Dati Cliente: in fase di creazione di un Bilancio Europeo con anno di riferimento Midaplus successivo al 2015 e fino al 2019, il programma proporrà in automatico la tassonomia itcc-ci-2018-11-04.

12 marzo 2020 – Versione 03.02

GEM / 2020

  • Tabella causali magazzino: è stato riabilitato il pulsante Stampa.

03 marzo 2020 – Versione 03.01

CPR / 2020

  • Importazione fatture emesse – formato semplificato: abilitata l’importazione sperimentale delle fatture emesse nel formato semplificato.

GEC / 2020

  • Importazione fatture emesse – formato semplificato: abilitata l’importazione sperimentale delle fatture emesse nel formato semplificato.
  • Stampa di verifica fatture ricevute: se è attiva la “Gestione CIG”, nella stampa di tipo “Compatta” verrà ora visualizzata anche una colonna riportante il CIG associato alla fattura.

27 febbraio 2020 – Versione 02.07

GEC / 2020

  • Anagrafica Clienti: aggiunto il campo Codice iva predefinito, il quale sarà visibile affianco al campo relativo al conto predefinito. Il codice IVA inserito verrà proposto in automatico in fase di inserimento manuale dei dettagli della fattura.
  • Importazione Fatture Semplificate: migliorata l’importazione delle fatture semplificate;
    • è ora possibile importare fatture semplificate in cui l’imposta non sia dettagliata, purché sia presente l’aliquota; il programma provvederà a calcolare in primis l’imponibile [lordo / (1 + aliquota), arrotondato a due decimali] e quindi l’imposta come differenza tra lordo e imposta;
    • nel caso in cui la sede sia assente, si presumerà che il soggetto sia italiano;
    • nel caso manchino nome/cognome/denominazione, l’importazione userà la partita IVA (se disponibile) o il codice fiscale (in alternativa) per popolare il campo cognome.
  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: corretta l’anomalia in fase di creazione di un nuovo soggetto a causa della quale non veniva creata in modo automatico l’associazione del conto cliente/fornitore al piano dei conti C.E.E.; in fase di apertura degli archivi, il programma inserirà automaticamente il conto predefinito in tutti quelli attualmente assenti.
  • Fatture emesse/ricevute: modificato il criterio di ricalcolo dell’importo IVA nella singola riga di dettaglio; ora l’importo IVA viene ricalcolato anche quando viene modificato l’imponibile, senza dover necessariamente ripassare per il campo “Codice IVA”.

CPR / 2020

  • Anagrafica Clienti: aggiunto il campo Codice iva predefinito, il quale sarà visibile affianco al campo relativo al conto predefinito. Il codice IVA inserito verrà proposto in automatico in fase di inserimento manuale dei dettagli della parcella.
  • Importazione Fatture Semplificate: migliorata l’importazione delle fatture semplificate;
    • è ora possibile importare fatture semplificate in cui l’imposta non sia dettagliata, purché sia presente l’aliquota; il programma provvederà a calcolare in primis l’imponibile [lordo / (1 + aliquota), arrotondato a due decimali] e quindi l’imposta come differenza tra lordo e imposta;
    • nel caso in cui la sede sia assente, si presumerà che il soggetto sia italiano;
    • nel caso manchino nome/cognome/denominazione, l’importazione userà la partita IVA (se disponibile) o il codice fiscale (in alternativa) per popolare il campo cognome.
  • Parcelle emesse e fatture ricevute: modificato il criterio di ricalcolo dell’importo IVA nella singola riga di dettaglio; ora l’importo IVA viene ricalcolato anche quando viene modificato l’imponibile, senza dover necessariamente ripassare per il campo “Codice IVA”.

GEM / 2020

  • Codice IVA predefinito per cliente: abilitato l’inserimento e la gestione del codice IVA predefinito per cliente. Tale codice IVA può essere indicato nell’ Anagrafica clienti e durante la compilazione manuale ed automatica dei documenti avrà priorità su quello abbinato agli articoli ed alle spese accessorie ad eccezione dei codici IVA di tipo Fuori campo IVA.

25 febbraio 2020 – Versione 02.06

Spese Condominiali / 2020

  • Cessione credito – Codice fiscale del cessionario: corretta l’anomalia che non permetteva l’inserimento di un codice fiscale numerico all’interno dei dettagli del cessionario.

20 febbraio 2020 – Versione 02.05

GEC / 2020

  • Dichiarazione IVA – esportazione dati al Windired: corretta l’esportazione dei dettagli relativi ai dati contabili che , nel caso di ri-esportazione con la modalità “Distinte per attività” (sezionale) accodava i dettagli anzichè aggiornarli.
  • Stampe di verifica fatture emesse/ricevute: corretta l’anomalia che non applicava il filtro del “Codice IVA” ad i tipi di stampa “Compatta” , “Con residuo da incassare” e “Con causale pagamento”.
  • Opzioni Varie – scheda IVA: in fase di salvataggio è stato aggiunto il controllo di obbligo di compilazione del relativo campo “Sezionale” nei seguenti casi:
    • nel campo “Altri regimi” è stato selezionato il valore “2 – Iva a margine forfettaria”;
    • nel campo “Altri regimi” è stato selezionato il valore “6 – Agenzie di viaggio” e barrata la casella “Regime Ordinario IVA”.
  • Dichiarazioni Fiscali – Dichiarazione annuale IVA: corretta l’anomalia che non abilitava la scelta dell’anno solare per contabilità a cavallo d’anno aventi data di inizio esercizio 31/12/2018 e data fine esercizio 31/12/2019.

Bilancio Europeo / 2020

  • Stato patrimoniale e Conto economico – Riporto dati bilancio precedente: corretta l’anomalia che in alcuni casi particolari non riportava gli importi dei dati di bilancio nella colonna “Es. precedente”.

13 febbraio 2020 – Versione 02.04

GEM / 2020

  • Stampa documenti emessi: corretta l’anomalia che in alcuni casi particolari ripeteva la stampa delle caratteristiche dell’articolo.

GEC / 2020

  • Stampe di verifica fatture emesse/ricevute: le stampe sono state aggiornate graficamente e velocizzate. Nella maschera di selezione sono state apportate le seguenti migliorie:
    • i filtri “Sez.” e “Codice IVA dettaglio” ora propongono solo i sezionali e i codici IVA effettivamente utilizzati;
    • aggiunto il filtro “Stato Pagamento/Incasso” applicabile a tutti i tipo di stampa;
    • riorganizzati i tipi di stampa:
      • Compatta: elenco sintetico senza la colonna dell’importo residuo da incassare /pagare;
      • Con residuo da incassare: elenco sintetico con la colonna dell’importo residuo da incassare /pagare;
      • Con causale pagamento: elenco sintetico con le informazioni del tipo di pagamento;
      • Dettagliata: ex stampa di controllo con il dettaglio dei righi delle fatture, il cui aspetto grafico è stato rivisto e migliorato.
  • Carica piano dei conti e tab. associazioni: corretta l’anomalia che non permetteva di caricare il piano dei conti Società di capitali – ridotto dall’anno di riferimento 2018 in poi.

11 febbraio 2020 – Versione 02.03

GEM / 2020

  • Documenti ricevuti: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa del documento nei casi di scadenze con più di 2 rate

GEC / 2020

  • Centri di Costo: corretta l’anomalia per la quale il programma permetteva la memorizzazione di un Centro di Costo già presente.

Antiriciclaggio / 2020

  • Stampa: sistemata la disposizione della stampa del documento generato.

INTRA / 2020

  • Aggiornati i codici della Nomenclatura Combinata per l’anno 2020.

CPR / 2020

  • Dichiarazioni Fiscali – IVA Annuale – esportazione a Windired: corretta l’anomalia in fase di esportazione che, nel caso di creazione contestuale della dichiarazione con riporto dei quadri dall’anno precedente in alcuni casi particolari non visualizzava il riporto del quadro VO: in tale situazione non era possibile rendere stampabile la dichiarazione in quanto il quadro Liquidazione rilevava sempre dei quadri in sospeso.

06 febbraio 2020 – Versione 02.02

Com. Fatture e Liquidazioni / 2020

  • Comunicazione Fatture Estere e Corrispettivi Telematici 2020: abilitato l’anno 2020 della comunicazione in oggetto, modificata come segue:
    • frequenza della comunicazione Fatture Estere: trimestrale (l’importazione da MidaPlus sarà ora possibile solo per i mesi di Marzo, Giugno, Settembre e Dicembre);
    • frequenza della comunicazione Corrispettivi nel periodo transitorio: rimane mensile;
    • l’imputazione manuale dei dati permette ora di inserire partite IVA con più di 11 caratteri (massimo 28).

Antiriciclaggio / 2020

  • Modelli dal 2020 – Determinazione del rischio effettivo: corretto il calcolo del totale nel modello nr. 8 – Determinazione del rischio effettivoATTENZIONE: è necessario rigenerare i modelli già creati per utilizzare il calcolo corretto.

GEC / 2020

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: corretto l’errore bloccante in fase di creazione di un nuovo soggetto durante l’importazione nel caso in cui il codice fiscale contenesse il riferimento ad uno stato estero.
  • Partite Aperte: migliorata la velocità di apertura e ricerca degli incassi/pagamenti.

CPR / 2020

  • Importazione Fatture Emesse/Ricevute XML: corretto l’errore bloccante in fase di creazione di un nuovo soggetto durante l’importazione nel caso in cui il codice fiscale contenesse il riferimento ad uno stato estero.

GEM / 2020

  • Documenti interni: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa delle caratteristiche degli articoli.

Bilancio Europeo / 2020

  • Bilancio e Nota Integrativa: attivata la gestione per i bilanci con data di fine esercizio al 31/12/2019.

03 febbraio 2020 – Versione 02.01

CPR / 2020

  • Stampa Registri – Fatture Ricevute: corretta un’anomalia che restituiva un errore bloccante in fase di stampa del registro per le contabilità semplificate nel caso in un venisse applicato il filtro per singolo sezionale.

GEC / 2020

  • Stampa mastrini: corretto l’errore di runtime 5 – chiamata o routine non valida che si verificava in alcuni casi nella stampa per centro di costo.
  • Gestione CIG: rimosso il controllo sul campo “Data scadenza” che impediva la compilazione e il salvataggio della maschera nel caso in cui la data inserita fosse inferiore all’esercizio.

Spese Asili Nido / 2020

  • Abilitata per l’anno 2020 la procedura Comunicazione spese asili nido accessibile dal menù “Altri programmi -> Com. Spese Asili Nido”.

Spese Funebri / 2020

  • Abilitata per l’anno 2020 la procedura Comunicazione spese funebri accessibile dal menù “Altri programmi -> Com. Spese Funebri”.

Elargizioni Liberali / 2020

  • Abilitata per l’anno 2020 la procedura Comunicazione elargizioni liberali accessibile dal menù “Altri programmi -> Com. Elargizioni Liberali”.

30 gennaio 2020 – Versione 01.03

GEC / 2020

  • Scarico fattura dal servizio Mida4: il pulsante “ignora” è ora sempre visibile nella maschera di download delle fatture.

CPR / 2020

  • Scarico fattura dal servizio Mida4: il pulsante “ignora” è ora sempre visibile nella maschera di download delle fatture.
  • Lettere d’intento: modificata la compilazione automatica delle note da esporre nella fattura affinché la dicitura riporti il numero di protocollo.

Spese Sanitarie / 2020

  • Importazione fatture – Contabilità Semplificata: corretta l’anomalia che non permetteva l’importazione delle fatture da contabilità semplificate.

GEM / 2020

  • Ordini clienti: è stata corretta la registrazione dell’ordine nel caso in cui l’operatore modifichi l’anno di riferimento affinché venga correttamente aggiornato l’eventuale abbinamento nel preventivo di origine.

Antiriciclaggio / 2020

  • Antiriciclaggio 2020 – nuovi modelli:
    • aggiunti i nuovi modelli 2020.
    • aggiunta la possibilità di inserire la data creazione durante la generazione del documento (che ha effetto solo sul valore esposto nella lista dei documenti generati).

28 gennaio 2020 – Versione 01.02

GEM / 2020

  • Ricevute fiscali: è stata corretta l’anomalia che non permetteva la stampa dei campi Modalità di pagamento Banca di appoggio e Note di fondo.

GEC / 2020

  • Dichiarazione IVA 2020:
    • Sono state abilitate le stampe di verifica della Dichiarazione annuale IVA e l’esportazione contestuale dei dati alla procedura Windired.
    • È stata migliorata la disposizione grafica della maschera e, a seguito delle novità normative, è stato aggiunto il pulsante per la stampa di verifica “con Quadro VP” che consente di stampare e successivamente esportare al WinDired anche i dati delle liquidazioni periodiche IVA del quarto trimestre.
    • È stata migliorata l’esportazione a Windired, la quale ora creerà automaticamente la dichiarazione riportando i dati dell’anno precedente.
  • Esportazione dati CU a WinDired: abilitata l’esportazione alla CU 2020.

CPR / 2020

  • Dichiarazione IVA 2020:
    • Sono state abilitate le stampe di verifica della Dichiarazione annuale IVA e l’esportazione contestuale dei dati alla procedura Windired.
    • È stata migliorata la disposizione grafica della maschera e, a seguito delle novità normative, è stato aggiunto il pulsante per la stampa di verifica “con Quadro VP” che consente di stampare e successivamente esportare al WinDired anche i dati delle liquidazioni periodiche IVA del quarto trimestre.
    • È stata migliorata l’esportazione a Windired, la quale ora creerà automaticamente la dichiarazione riportando i dati dell’anno precedente.
  • Esportazione dati CU a WinDired: abilitata l’esportazione alla CU 2020.

23 gennaio 2020 – Versione 01.01

GEM / 2020

  • Aggiornamento del database: migliorata la gestione nei casi in cui il database è utilizzato da un altro utente o viene aggiornato dal programma GEC.
  • Contabilizzazione: corretta la contabilizzazione delle fatture nei casi in cui le Spese accessorie siano state registrate con importo uguale a zero. In questi casi poteva risultare nella prima nota della contabilità un inutile dettaglio relativo alla spesa con importo uguale a zero.

GEC / 2020

  • Scarico fatture – selezione automatica fatture: migliorata la gestione della selezione automatica che, in taluni casi, non proponeva nella contabilità 2019 le fatture ricevute il 31/12/2019 (le fatture erano comunque scaricabili selezionandole manualmente).
  • Generazione Distinta SDD: la tipologia di flusso SDD inserita nella distinta d’ora in poi sarà RCUR (incasso ricorrente), e non più OOFF (incasso una-tantum).
  • Gestione ritenute effettuate – 2019 e 2020: aggiornati i codici di non imponibilità come previsto dalle modifiche introdotte nella CU/2020:
    • la divisione del codice 7 nei due codici 7 e 8 per distinguere rispettivamente l’erogazione di redditi non soggetti a ritenuta da quelli esenti;
    • l’introduzione di altri 3 nuovi codici di non imponibilità 9,10,11 riguardanti le diverse tipologie di somme corrisposte a lavoratori “impatriati” non imponibili.

      All’apertura del programma Midaplus, verrà generato un report che visualizzerà le contabilità e le ritenute con il codice 7 compilato in modo da permettere la modifica manuale del codice da 7 a 8 se ritenuto necessario. Tale operazione va effettuata prima di esportare i dati all’interno della CU nel programma Windired.
  • Audit:
    • aggiunta la gestione dell’Audit all’interno delle Partite Aperte
    • aggiunto il campo “ID” che permette di filtrare i dati contenuti nella colonna “ID Movimento”
    • migliorata la disposizione delle componenti grafiche
  • Apertura nuovo anno – riporto CIG: corretto l’errore 91 variabile oggetto o blocco with non impostata che si verificava nel caso in cui si scegliesse l’opzione Riporto CIG anno successivo pur non avendo dati inseriti all’interno della gestione CIG.

CPR / 2020

  • Scarico fatture – selezione automatica fatture: migliorata la gestione della selezione automatica che, in taluni casi, non proponeva nella contabilità 2019 le fatture ricevute il 31/12/2019 (le fatture erano comunque scaricabili selezionandole manualmente).
  • Prima Nota – Stampa Incassi: corretto il riepilogo effettuato in fondo alla stampa degli incassi, il quale esponeva i movimenti di cassa/banca effettuati con importi non coerenti con il relativo mastrino.
  • Importazione Fatture Ricevute XML: implementata la possibilità di scindere il rigo di dettaglio della fattura in base alla detraibilità IVA indicata nel conto imputato. Tale funzionalità sarà disponibile solamente in fase di precompilazione della fattura.
  • Gestione ritenute effettuate – 2019 e 2020: aggiornati i codici di non imponibilità come previsto dalle modifiche introdotte nella CU/2020:
    • la divisione del codice 7 nei due codici 7 e 8 per distinguere rispettivamente l’erogazione di redditi non soggetti a ritenuta da quelli esenti;
    • l’introduzione di altri 3 nuovi codici di non imponibilità 9,10,11 riguardanti le diverse tipologie di somme corrisposte a lavoratori “impatriati” non imponibili.

      All’apertura del programma Midaplus, verrà generato un report che visualizzerà le contabilità e le ritenute con il codice 7 compilato in modo da permettere la modifica manuale del codice da 7 a 8 se ritenuto necessario. Tale operazione va effettuata prima di esportare i dati all’interno della CU nel programma Windired.
  • Audit:
    • aggiunta la gestione dell’Audit all’interno delle Partite Aperte
    • aggiunto il campo “ID” che permette di filtrare i dati contenuti nella colonna “ID Movimento”
    • migliorata la disposizione delle componenti grafiche

Spese Sanitarie / 2020

  • Migliorata la compatibilità del programma con Windows 7 e Windows 8; il framework .NET 4.5 in taluni casi poteva generare un errore all’avvio del programma che determinava l’impossibilità di inviare i dati.

Codice fiscale, Partita IVA e numero iscrizione C.C.I.A.A. TS 00797300324.