Windired

20 luglio 2017 - versione 07.05

pubblicato 20 lug 2017, 07:24 da Angelo Prauscello

770 / 2017

  • Lettera impegno a trasmettere: corretta l’anomalia per cui nella maschera relativa alla scelta della dichiarazione e dei clienti da stampare erano presenti le voci “770 ordinario” e “770 semplificato”.
  • Stampa ministeriale: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa della prima pagina relativa al quadro SY nel caso in cui fossero presenti solo i dati corrispondenti alla sezione IV.

AutoEntratel / 2017

  • Ricevute CU
    • Corretta la stampa della ricevuta che andava in errore in presenza di alcuni campi particolari.
    • La ricevuta ora riporta correttamente i dati relativi agli scarti.
    • Si ricorda che, siccome l’Agenzia delle Entrate non ha rilasciato il tracciato delle ricevute CU 2017, la stampa è frutto di un’analisi inversa dei dati e pertanto non è identica a quella prodotta da DesktopTelematico seppur riportante gli stessi dati.

730 / 2017

  • Liquidazione: corretto l’errore di compilazione del rigo 98 (118 per il coniuge) del prospetto di liquidazione segnalato come bloccante dal controllo del file telematico nel caso di ‘Imposta sostitutiva premi di risultato’ da non versare perché inferiore a 12 Euro. In questi casi occorre liquidare nuovamente la dichiarazione.

Redditi PF / 2017

  • Liquidazione – Messaggi iniziali: risolta l’anomalia introdotta con la versione 07.04, che non permetteva il salvataggio della liquidazione indicando la presenza di quadri in sospeso.

Versamenti / 2017

  • Importazione Mod.F24 da file di testo: corretto il problema per il quale anche se nel file di testo veniva impostato il flag “Tipo di accodamento” = 1 in modo tale da creare modelli diversi, il programma creava sempre un modello unico.

19 luglio 2017 - versione 07.04

pubblicato 19 lug 2017, 03:36 da Angelo Prauscello

770 / 2017

  • Importazione dati da file telematico: corretta l’anomalia che in alcuni casi non permetteva l’acquisizione del file.
  • Congruenza ritenute: attivata dal menù “Gestione” la nuova congruenza ritenute relativa ad autonomi, dipendenti e redditi di capitale che permetterà di scegliere, in caso di presenza di diverse CU e 770, esattamente tra quali di queste procedure eseguire la quadratura delle ritenute. Contemporaneamente verrà pertanto disattivato il quadro “Congruenza ritenute” presente all’interno della procedura 770.
  • Trasferimento tra archivi: corretto l’errore per cui, durante l’operazione “Trasferimento tra archivi” o “Crea archivio zippato”, non venivano riportati alcuni dati del Quadro SY.
  • Data impegno a trasmettere: attivata dal menù “Gestione” la funzione automatica per l’imputazione rapida della data impegno a trasmettere all’interno delle dichiarazioni.
  • Stampa ministeriale: risolto l’errore che in caso di stampa di “tutte le copie di seguito” stampava solamente la prima pagina del quadro ST del modello originale.
  • Generazione file telematico: corretta l’anomalia che, in fase di controllo di un file telematico contenente più dichiarazioni, comportava uno scarto dell’intera fornitura.
  • Liquidazione: risolta l’anomalia, relativa alla “Stampa di verifica”, che non riportava correttamente il valore del campo “Differenza” all’interno della sezione “Quadratura prospetto STSV (ex semplificato)”.
  • Stampa ministeriale: corretta l’anomalia che nel caso in cui fossero presenti più modelli per il quadro ST inseriva, per ognuno di essi, i dati relativi alla sezione 3.

Redditi SP / 2017

  • Data impegno a trasmettere: attivata dal menù “Gestione” la funzione automatica per l’imputazione rapida della data impegno a trasmettere all’interno delle dichiarazioni.
  • Stampa di verifica – Liquidazione: corretta la stampa delle date di pagamento.

Redditi PF / 2017

  • Liquidazione: corretto il caricamento del quadro ZFU in liquidazione, che in alcuni casi caricava tutti gli importi pari a -1.
  • Stampa ministeriale e telematico: corretta la stampa del Quadro RC in caso di opzione per la tassazione sostitutiva degli importi erogati per l’incremento della produttività. L’anomalia generava uno scarto del file telematico.
  • Stampa ripartizione utili: corretta la stampa in caso di redditi derivanti da Quadro RF.

Studi di settore / 2017

  • WG75U: rimosso il messaggio di controllo sulla somma dei righi D32 e D33.
  • WG85U: corretta la visualizzazione del titolo di sezione del quadro B.
  • Gerico 1.0.2: La versione 1.0.2 del 17/07/2017 prevede le seguenti modifiche rispetto alla versione precedente:
    • per lo studio YD07B è stata rimossa un’anomalia nella visualizzazione del messaggio di errore bloccante relativo ad un controllo del quadro D: da “In presenza di D01, D02, D03 il valore della somma dei campi da D20 a D35 deve essere maggiore di D01+D02+D03” a “In presenza di D01, D02, D03 il valore della somma dei campi da D20 a D35 deve essere minore o uguale a D01+D02+D03”;
    • per lo studio YG44U, sono state corrette anomalie relative ai controlli non bloccanti tra il campo B04 ed i campi B12, B13, B14 e B15, in riferimento alla colonna 2;
    • per lo studio YG44U, sono state corrette anomalie relative ai controlli non bloccanti tra il campo B04 ed i campi B24, B25, B26 e B27, in riferimento alla colonna 2;
    • per lo studio WG58U, è stata corretta un’anomalia relativa ad un controllo non bloccante nel quadro B: “In presenza del campo B04 almeno uno dei campi B20, B21, B25, B26, B27 deve essere presente” che nella versione precedente prendeva in considerazione campi non esistenti nel modello
    • per tutti gli studi, che prevedono un quadro B con area fissa, è stata corretta un’anomalia nella stampa che si verificava in assenza di elementi compilati nell’area multipla;
    • per lo studio WG72A, quadro Z, conformemente al modello, è stato modificato il titolo della sezione Autoveicoli in relazione alla prima colonna in “Numero a propulsione ibrida elettrica/termica”.
  • Le modifiche apportate a GERICO non comportano effetti sui risultati di congruità, di coerenza e di normalità elaborati con la precedente versione 1.0.1

  • Indici di coerenza: corretta la visualizzazione dei risultati degli indici di coerenza nel caso in cui il valore minimo dell’indice fosse negativo; l’errore poteva determinare una errata assegnazione della coerenza negli altri indici.
    All’apertura dell’archivio verrà visualizzato un report con i clienti interessati dall’errore e per i quali sarà necessario rieseguire il calcolo.

Versamenti / 2017

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 90/E e 91/E.
  • Lettera conferimento/richiesta dati per invio telematico del mod.F24: aggiornato il layout grafico della lettera di conferimento dell’incarico e della richiesta dati per il pagamento e spedizione telematica del mod.F24 con il campo relativo all’IBAN.

Certificazione Unica / 2017

  • Stampa ministeriale – Quadro dipendenti: corretta la stampa ministeriale del campo ’490 – Aliquote’.

IRAP / 2017

  • Quadro IRAP: corretta l’anomalia a causa della quale le deduzioni riportate nei righi da IQ61 a IQ67 non venivano sottratte dal valore della produzione lorda. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati dall’anomalia.

AutoEntratel / 2017

  • Download 730/4: corretto l’errore per il quale la lista dei 730/4 disponibili non veniva caricata.
  • Ricevute: abilitata la stampa delle ricevute dei modelli CU. La stampa, pur non essendo graficamente uguale a quella generata da Desktop Telematico, riporta gli stessi dati.

11 luglio 2017 - versione 07.03

pubblicato 11 lug 2017, 03:37 da Angelo Prauscello

Redditi PF / 2017

  • Stampa ministeriale/File telematico – Rigo RC5: corretta la stampa del campo RC5 colonna 4 (totale) nel caso in cui gli importi assoggettati ad imposta sostitutiva vengano portati a tassazione ordinaria. L’anomalia generava uno scarto del file telematico.
  • Addizionali comunali: la soglia d’esenzione del comune di Chiavari era errata. Pertanto per i contribuenti aventi reddito complessivo compreso tra i 10000 ed i 15000 euro sarà necessario riliquidare la dichiarazione. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati.
  • Quadro RW solo monitoraggio: sbloccata la compilazione del campo 18 (denominato ‘vedere istruzioni’) in caso di solo monitoraggio. Anche l’Agenzia Entrate ha sbloccato in tal senso i controlli, con la versione 1.0.2 di controllo dei Redditi PF.

IRAP / 2017

  • Quadri IP, IQ, IC e IE: corretta la gestione dei dettagli delle altre variazioni in aumento e diminuzione in quanto non memorizzava i dati inseriti. Il valore calcolato delle altre variazioni in aumento e diminuzione veniva memorizzato correttamente.
  • Ulteriore deduzione produttori agricoli: aggiunta la casella Produttori agricoli: applica deduzione maggiore nella prima pagina dei quadri IQ e IP al fine di applicare le deduzioni aumentate ai sensi del comma 4-bis, lettera d-bis), come modificato dall’articolo 1, comma 123, della legge 28 dicembre 2015 n. 208, per i soggetti di cui all’articolo 3, comma 1, lettere b) e c).

Versamenti / 2017

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 80/E, 81/E, 82/E, 83/E, 84/E e 88/E.

730 / 2017

  • Stampa ministeriale: corretta la stampa del quadro familiari che nel caso di ‘mancanza del coniuge’ stampava la lettera ‘C’ in colonna 8 anziché 7 e non barrava la casella di colonna 8.
  • Liquidazione: corretto l’errore di compilazione del rigo 102 (122 per il coniuge) del prospetto di liquidazione segnalato come bloccante dal controllo del file telematico nel caso di contributo di solidarietà dovuto. In questi casi occorre liquidare nuovamente la dichiarazione.
  • Telematico: corretta la generazione del file telematico nel caso di dichiarazione rettificativa in quanto nel modello 730-3 veniva erroneamente barrata la casella ‘Comunicazione dati rettificati CAF o professionista’ provocando, da parte del controllo, lo scarto della dichiarazione.
  • Liquidazione: corretto l’errore segnalato dal controllo del file telematico sul rigo ’78 Acconto addizionale comunale all’IRPEF 2017’ nel caso che il campo ‘Fusione comune’ venisse prima inserito e poi tolto dalla dichiarazione. In questi casi occorre liquidare nuovamente la dichiarazione.

Windired base / 2017

  • Banca dati 2017: aggiorata la descrizione di 47 comuni in conformità con i dati pubblicati dall’ISTAT
    Comuni aggiornati: Bajardo (A581), Bojano (A930), Brenzone sul Garda (B154), Caderzone Terme (B335), Calatafimi-Segesta (B385), Capaccio Paestum (B644), Cassano all’Ionio (C002), Castelbello-Ciardes (C062), Castellinaldo d’Alba (C173), Castelnuovo di Val di Cecina (C244), Ceglie Messapica (C424), Celle di San Vito (C442), Cerretto Langhe (C530), Cerrina Monferrato (C531), Chiopris-Viscone (C641), Costa Serina (D111), Costermano sul Garda (D118), Gabbioneta-Binanuova (D834), Gadesco-Pieve Delmona (D841), Gazzo (D956), Godiasco Salice Terme (E072), Gornate Olona (E104), Lona-Lases (E664), Malborghetto Valbruna (E847), Monguelfo-Tesido (F371), Monte Compatri (F477), Montecatini-Terme (A561), Naz-Sciaves (F856), Pont-Canavese (G826), Rasun-Anterselva (H189), Reana del Rojale (H206), Rivanazzano Terme (H336), Rocca d’Arce (H393), Rodengo Saiano (H477), Roncegno Terme (H528), Ruffrè-Mendola (H634), San Dorligo della Valle-Dolina (D324), San Nicandro Garganico (I054), Terzo d’Aquileia (L144), Tremosine sul Garda (L372), Trentola-Ducenta (L379), Trino (L429), Trodena nel parco naturale (L444), Viale (L829), Vignola-Falesina (L886), Villanova Tulo (L992), Vodo Cadore (M108).
  • Filtro clienti: abilitata la gestione dei filtri solo Diritti camerali e solo Co.Co.Pro. per l’elenco clienti.

770 / 2017

  • Quadro SK: corretta l’anomalia che non permetteva l’inserimento di numeri decimali e arrotondava il valore del campo “Percentuale contitolarità” all’unità di euro. La modifica è avvenuta per gli anni 2015, 2016 e 2017.
  • Quadro ST/SV: migliorato il controllo che confronta i codici tributo della sezione II con la Tipologia Sostituto presente nei “Dati cliente”. In alcuni casi poteva fornire un messaggio di non conformità inesatto.
  • Liquidazione: abilitati i pulsanti “Stampa modello” e “Esegui controllo”.
  • Stampa ministeriale: rettificata l’anomalia che non permetteva la corretta visualizzazione del campo “Codice fiscale” nel quadro ST.

06 luglio 2017 - versione 07.02

pubblicato 06 lug 2017, 04:29 da Angelo Prauscello

Redditi SP / 2017

  • Stampa ministeriale/file telematico – Quadro RS: corretta la stampa ministeriale e la generazione del file telematico del rigo RS134. L’errore determinava lo scarto del file telematico.

770 / 2017

  • Quadro SK: risolta l’anomalia che non permetteva la corretta visualizzazione dei campi “Sesso”.
  • Generazione file telematico: corretto la generazione del file in presenza di più di una dichiarazione. Tale anomalia generava uno scarto della fornitura in fase di controllo.
  • Corretto l’errore che non permetteva l’importazione dei dati da anno precedente nel caso in cui fosse presente solo il modello “770 semplificato” nell’anno precedente.

Consolidato / 2017

  • Telematici: abilitati i controlli e la generazione del file telematico. Si avvisa che l’attuale versione del controllo del file telematico produce il seguente messaggio:

    Versione 1.0.0 del 30/05/2017

    (***)
    Dati del Frontespizio: – Presenza di carattere SPAZIO non ammesso

    La dichiarazione è scartata per presenza di errori bloccanti.

    Tale segnalazione è nota all’Agenzia delle Entrate e sarà corretta con una delle prossime versioni del controllo telematico.

IVA / 2017

  • Modello IVA TR: aggiornata la procedura a seguito del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 124040/2017 del 04/07/2017.

05 luglio 2017 - versione 07.01

pubblicato 05 lug 2017, 03:31 da Angelo Prauscello

Studi di settore / 2017

  • Manuale Studi di Settore
    Per installare la nuova versione è sufficiente scaricare ed eseguire questo programma
    Il programma va eseguito su ogni macchina su cui si desidera installare il manuale.
  • Corretta la sezione “prospetto economico” presente nella stampa di verifica dei risultati.
  • YM07U: corretta la descrizione dei righi Z02 e Z03.
  • YD02U: corretta la descrizione del rigo C04 che era erroneamente uguale a quella del rigo C05.

Redditi PF / 2017

  • Stampa ministeriale – RQ99: corretta la stampa che compilava sempre il campo RQ099001 in presenza di altri righi dello stesso quadro.
  • Stampa ministeriale/file telematico – RP80 Start-up: corretta la stampa del rigo RP80. L’errore determinava lo scarto del file telematico.
  • Quadro RM – Sez.VIII: modificato il calcolo dei campi della sezione VIII che ora verranno tutti arrotondati.
  • Stampa di verifica prospetto rate Cassa Geometri: corretta la stampa di verifica del prospetto relativamente all’importo delle prime due rate.
  • Stampa ministeriale/file telematico – RC10 Transfrontalieri: corretta la stampa del rigo RC10 in caso di tipologia reddito 4 – Transfrontalieri.
  • Generazione file telematico di più clienti: corretta la generazione del file telematico di più clienti in quanto non venivano conteggiati correttamente i record presenti. L’errore determinava lo scarto del file telematico.
  • Stampa ministeriale / File telematico – Quadro FC: corretta la stampa ministeriale/file telematico dei righi da FC4 a FC74. L’errore determinava lo scarto del file telematico.
  • Prospetto ripartizione utili ai collaboratori: corretta la stampa del campo “Reddito per acconti” attribuito al collaboratore, che portava sempre l’importo del reddito per saldo. L’importazione nel quadro RH del collaboratore era già corretta.

Redditi SP / 2017

  • Stampa ministeriale/file telematico – Quadro RS: corretti la stampa ministeriale e il file telematico del campo RS45 colonna 5 (‘Patrimonio netto’). L’errore determinava lo scarto del file telematico.
  • Quadro RS – Riserve: corretta l’anomalia che non permetteva di salvare il quadro in presenza del campo calcolato ‘Saldo finale’ pari a zero.

770 / 2017

  • Importazione dati da anno precedente: corretta l’anomalia che in alcuni casi non permetteva di importare i dati dall’anno precedente.
  • Liquidazione: eliminato il messaggio bloccante riferito all’invio fuori unico del 770 in caso di periodo “diverso da anno solare” presente in anagrafica.

IMU-TASI / 2017

  • Dichiarazione IMU ENC: corretta la generazione del file telematico in quanto, in presenza di immobili che passavano da esenti a totalmente imponibili, non veniva effettuata correttamente le numerazione dell’ente andando a generare uno scarto in fase di controllo telematico.

730 / 2017

  • Liquidazione: corretta una anomalia segnalata come scarto dal controllo telematico dovuta ad arrotondamenti sul calcolo del rigo 98 e 118 per il coniuge del prospetto di liquidazione. In questi casi è necessario liquidare nuovamente la dichiarazione scartata.
  • Telematico: corretta la generazione del file che veniva scartato dal controllo telematico a causa della presenza del documento 730-4 allegato a dichiarazioni senza importi da trattenere o rimborsare. In questi casi occorre generare nuovamente il file telematico.

Certificazione Unica / 2017

  • Importazione da file telematico: risolta l’anomalia che non importava correttamente i dati anagrafici nella CU a partire dal secondo cliente selezionato nella funzione di importazione.

Redditi SC / 2017

  • Quadro RZ: corretto il messaggio di avviso sul controllo dell’aliquota inserita nel prospetto A in quanto segnalava come non valide le aliquote del 20% e del 25%.

Versamenti / 2017

  • Stampa Mod.F24: in caso di delega con saldo a zero in cui fosse esposta una sola compensazione verticale (imposta su imposta), la dicitura in testa alla delega riportava erroneamente la scritta “da inviare telematicamente tramite Agenzia delle Entrate o home banking” anche se la delega può essere inviata solamente tramite i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate.

29 giugno 2017 - versione 06.09

pubblicato 29 giu 2017, 06:22 da Angelo Prauscello

770 / 2017

  • Liquidazione: corretta l’anomalia che non riportava in liquidazione nella “quadratura prospetto STSV ex semplificato” i dati relativi alla ritenute degli Autonomi dalla CU.
  • Stampa ministeriale: corretto l’errore che non permetteva la visualizzazione dei campi relativo al rigo SI14.

Redditi PF / 2017

  • Quadro Crediti Acconti: corretta l’importazione del quadro in caso di presenza di eccedenza ZFU 2016.
  • Quadro RR Gestione Separata: migliorata la gestione del calcolo degli acconti per prendere come base di calcolo degli stessi solo l’imponibile assoggettato a contribuzione nell’anno corrente, invece del totale derivante dai quadri.
  • Stampa di verifica – Quadro LM: corretta la stampa di verifica interna al quadro per i campi LM21 ed RS371.
  • Stampa ministeriale: corretta l’anomalia che in alcuni casi bloccava la stampa stessa.
  • Stampa ministeriale e telematico – Quadro CR: corretto il rigo CR18. L’anomalia comportava lo scarto della dichiarazione in caso di invio telematico della stessa.
  • Quadro DI con diverse annualità della medesima imposta: se nel quadro DI sono indicati crediti di diverse annualità per la medesima imposta, il quadro RX e di conseguenza l’esposizione dei crediti negli F24 potevano non essere corretti. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti da riliquidare.
  • Telematico: corretto il telematico nel caso di presenza di Quadro RU. L’anomalia generava lo scarto della dichiarazione.

IRAP / 2017

  • Credito d’imposta IS90: corretta la stampa/telematico del rigo IS90 Credito d’imposta in quanto, in presenza di importi con decimali, non veniva effettuato l’arrotondamento in stampa/telematico. I calcoli in liquidazione risultano essere corretti. L’anomalia veniva segnalata da uno scarto del controllo telematico.

Windired base / 2017

  • Delega/revoca cassetto fiscale: corretta la stampa dell’indirizzo del rappresentante legale, nel caso in cui fosse residente in uno stato estero.

Redditi SP / 2017

  • Prospetto soci: risolta l’anomalia che dopo l’aggiornamento della versione 06.08 non portava nel prospetto soci le ritenute presenti nei quadri RG ed RE. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare e rieseguire l’eventuale esportazione al quadro RH del socio. Si conferma che il problema si manifestava solo in caso di liquidazione dei Redditi SP 2017 eseguita con la versione 06.08 uscita nel pomeriggio di ieri 28 giugno.
  • Quadro DI con diverse annualità della medesima imposta: se nel quadro DI sono indicati crediti di diverse annualità per la medesima imposta, il quadro RX e di conseguenza l’esposizione dei crediti negli F24 potevano non essere corretti. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti da riliquidare.

Redditi SC / 2017

  • Quadro DI con diverse annualità della medesima imposta: se nel quadro DI sono indicati crediti di diverse annualità per la medesima imposta, il quadro RX e di conseguenza l’esposizione dei crediti negli F24 potevano non essere corretti. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti da riliquidare.

28 giugno 2017 - versione 06.08

pubblicato 28 giu 2017, 01:25 da Giorgio Davanzo

Redditi SP / 2017

  • Liquidazione: abilitate in corrispondenza del rigo RN4 (Reddito da terreni dominicale imponibile), le colonne 2 “ritenute” e 4 “crediti d’imposta” per consentire l’inserimento manuale da parte dell’utente. Tali importi verranno stampati nel prospetto soci in corrispondenza dei campi 6 e 8.
  • Stampa: attivata la stampa delle caselle relative al “tipo contabilità” e al “codice attività” in caso di società semplici (natura giuridica 23 e soli quadri RA/RB), per le quali nei dati cliente, siano state operate le pertinenti scelte negli appositi campi.
  • Trasformazione da snc e/o sas in società semplice: per poter gestire una società semplice sia con i quadri RA/RB che RF/RG/RE, a seguito di una trasformazione, spuntare la casella aggiunta nei dati cliente “trasformazione soc persone” e nella seconda maschera della liquidazione la casella “considerare anche redditi da quadro RF e RG se soc semplici”.
  • Dati cliente: aggiunti i campi “codice attività” e “contabilità” per permettere la stampa nel prospetto soci di tali caselle in caso di società semplici (natura giuridica 23), con i soli quadri RA/RB e prive dei quadri di riferimento (RF/RG/RE).

Studi di settore / 2017

  • Abilitata la gestione avanzata per tutti gli studi evoluti.
  • WD09A: corretta l’anomalia che non permetteva la corretta visualizzazione del campo D96.
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati. Si consiglia di ricontrollare lo studio.

Versamenti / 2017

  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per il versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 71/E
  • Liquidazione Redditi PF: corretto l’errore nel salvataggio dehli F24 nella fase finale della liquidazione delle imposte in caso di presenza nei Versamenti di deleghe NON versate di saldi/acconti di Unico PF 2016.
  • Stampa modelli F24: aggiornato il controllo sull’utilizzo dei crediti di cui all’allegato 3 della Risoluzione 68/2017, la cui compensazione verticale è possibile senza passare obbligatoriamente per il canale telematico dell’Agenzia Entrate.
    Di conseguenza anche la generazione del file CBI bancario è stata sbloccata per le medesime compensazioni.

770 / 2017

  • Liquidazione: corretta l’anomalia relativa alla quadratura del solo prospetto STSV che raddoppiava l’importo delle ritenute derivanti dalla sezione III del quadro ST, nel campo “Ritenute operate ST/SV”.
  • Abilitato il quadro che permette l’inserimento della Data di impegno a trasmettere.
  • Quadro SX: eliminato il campo SX37 “Credito utilizzato a scomputo” in quanto non è più presente nel modello ministeriale.
  • Abilitata la stampa ministeriale.

Redditi PF / 2017

  • RR Gestione Separata con aliquota 24% – Acconti dovuti in presenza di saldo Zero: in presenza di un saldo dovuto pari a Zero, gli acconti potevano non essere evidenziati in liquidazione. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti da riliquidare.
  • RR Gestione Separata – Credito anno precedente: in presenza di credito dell’anno precedente parzialmente utilizzato, lo stesso poteva essere errato in liquidazione (importo iniziale inferiore al disponibile). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti da riliquidare.
  • Stampa ministeriale – Quadro RS Forfetari: corretta la stampa del campo RS 378.
  • Telematici: abilitati i controlli e la generazione del file telematico.
  • UPF2016 – RN30.1 – Credito per erogazione cultura: corretto il calcolo del credito erogazione cultura che, nel caso di presenza di crediti esteri da imposte figurative, poteva evidenziare in liquidazione un importo negativo. L’anomalia generava, in caso di invio telematico, uno scarto della dichiarazione.

Redditi ENC / 2017

  • Telematici: abilitati i controlli e la generazione del file telematico.

Redditi SC / 2017

  • Quadro RM: corretta la gestione dell’eccedenza del credito d’imposta dell’anno precedente presente nel quadro Crediti e acconti in quanto, in presenza del quadro RM, veniva comunque caricata tra i crediti della liquidazione andando a generare un doppio credito. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con i clienti interessati per i quali si consiglia di effettuare una stampa di verifica della liquidazione per verificare il corretto caricamento delle imposte e, in caso di errore, riliquidare.
  • Liquidazione: la casella Acconti versati dalla società aggiunta con la versione 06.06 per attivare il calcolo degli acconti per le società uscite dal regime di trasparenza ora può essere utilizzata anche per attivare il calcolo degli acconti per le società uscite dal regime di consolidato.

730 / 2017

  • Quadro B sez.2: corretto l’errore segnalato dal controllo del file telematico che avveniva se uno o più righi della sezione 1 non erano correttamente abbinati alla sezione 2. Per tali dichiarazioni è necessario generare il file telematico e ristampare la dichiarazione.

Fabbricati / 2017

  • Entità urbane – Gruppo F: abilitata la gestione degli immobili accatastati con categoria catastale F.
    Per inserire un immobile di questo tipo, nell’anagrafica fabbricati, va selezionato:
    • banca dati: 2017;
    • regime fiscale: escluso IRPEF/IRES;
    • destinazione speciale: SI;
    • categoria catastale: da F1 a F5;
    • tipo rendita: Valore.

    A questo punto sarà possibile inserire il valore stabilito dal Comune ai fini IMU.

23 giugno 2017 - versione 06.07

pubblicato 23 giu 2017, 01:55 da Angelo Prauscello

Redditi SP / 2017

  • Telematici: abilitati i controlli e la generazione del file telematico.
  • Liquidazione controllo limite compensazione: risolta l’anomalia che nonostante l’apposizione del visto limitava l’utilizzo delle ritenute riattribuite a 5000 euro. Sarà necessario riliquidare la dichiarazione se l’utente non ha già provveduto a modificare la colonna “da non utilizzare” manualmente. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati.

Redditi SC / 2017

  • Quadro RF: deselezionando la casella ‘Ricalcolo base calcolo acconti’, barrata dal cliente in precedenza per modificare il valore calcolato, il programma non ricalcolava correttamente il valore del ‘Reddito per acconti’. All’apertura dell’archivio verrà effettuato un controllo sulla correttezza del dato e verranno segnalati in un report i clienti per i quali si è verificato l’errore. Per tali clienti va ripassato il quadro RF e riliquidato.
  • Quadro DI: corretta la stampa ministeriale/telematico del quadro DI in quanto gli importi venivano stampati con i decimali “,00”. Il controllo telematico generava uno scarto bloccante segnalando un errore di numericità.

Redditi PF / 2017

  • Quadro RS-Varie ACE: Risolta l’anomalia che impediva l’importazione del campo rendimento per acconti dal quadro RH all’RS37.
  • Quadro LM: corretta l’anomalia che in alcuni casi impediva il salvataggio del quadro.
  • Stampa ministeriale: corretta la stampa del Quadro CE che non stampava la seconda pagina.
  • Quadro RH: corretta l’anomalia che impediva l’importazione della “Quota non imponibile” dai Redditi SP
  • Quadro RR Geometri: corretta l’anomalia che in fase di creazione del quadro non compilava automaticamente il contributo di solidarietà.
  • Quadro RA: corretto l’errore in fase di caricamento degli enti in quanto non venivano riportati gli enti indicati in anagrafica con Titolo 3, in comodato, con tipologia IMU ‘Base’, con casella esente non barrata per i quali l’IMU dovuta nel 2016 è stata calcolata a zero. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va rifatta l’importazione degli enti nel quadro RA e se necessario riliquidare.

Redditi ENC / 2017

  • Stampa modello ministeriale: attivata la stampa della dichiarazione Redditi ENC comprensiva degli studi di settore.

730 / 2017

  • Quadro A: corretto l’errore in fase di caricamento degli enti in quanto non venivano riportati gli enti indicati in anagrafica con Titolo 3, in comodato, con tipologia IMU ‘Base’, con casella esente non barrata per i quali l’IMU dovuta nel 2016 è stata calcolata a zero. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va rifatta l’importazione degli enti nel quadro A e se necessario riliquidare.
  • Generazione file telematico: corretto l’errore segnalato dal controllo del file telematico che avveniva se il campo ‘Fusione comune’ veniva prima inserito e poi tolto dalla dichiarazione.

IMU-TASI / 2017

  • Lista Delibere IMU/TASI: abilitato il programma interno per la ricerca delle delibere IMU/TASI/TARI per l’anno 2017.

770 / 2017

  • Liquidazione: corretto l’errore relativo al controllo sulla “Tipologia sostituto” e la “Gestione separata” selezionata che non permetteva il salvataggio del quadro.
  • Quadro SX: corretto l’errore che, in alcuni casi, non permetteva l’importazione dei dati dall’anno precedente.

21 giugno 2017 - versione 06.06

pubblicato 21 giu 2017, 03:05 da Angelo Prauscello   [ aggiornato in data 21 giu 2017, 03:27 ]

IMU-TASI / 2017

  • Dichiarazione IMU/TASI ENC: corretta l’anomalia che non permetteva la duplicazione dell’ente.
  • Dichiarazione IMU/TASI ENC: corretta l’anomalia che generava lo scarto telematico in caso di valori Cm e Cms con decimali. Se si fosse verificato tale problema sarà sufficiente ripassare gli enti, salvare la maschera e rigenerare il file telematico.
  • Caricamento delibere: attivata la funzione per la trasmissione a Mida4 del numero di enti presenti in ogni comune.
    La Mida4 provvederà ad aggiornare quante più delibere possibile, dando la precedenza ai comuni che interessano il maggior numero di enti tra i nostri clienti; la comunicazione dei dati è del tutto facoltativa, e l’unica informazione trasmessa è il numero di entri presenti in ogni comune (senza alcuna informazione sui proprietari, consistenza, ecc). In ogni caso, non verranno aggiornate delibere relative a comuni non presenti negli elenchi inviati dai clienti.
    Per inviare i dati è sufficiente aprire un archivio Windired, quindi cliccare su Gestione —> IUC —> Invio a Mida4 lista comuni terreni e fabbricati; il programma invierà direttamente al nostro server i dati (non è più necessario inviarli manualmente per posta elettronica).
    L’invio sarà possibile fino al 31 luglio 2017.
  • Dichiarazione IMU EC/PF 2017: modificata la stampa della dichiarazione in quanto non veniva stampato l’ aiuto per la firma scelto sulla maschera di stampa.

Versamenti / 2017

  • Stampa deleghe F24 Co.Co.Pro.: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa e la generazione del file ministeriale della delega F24 relativa alla liquidazione di maggio del Co.Co.Pro. La delega poteva essere comunque generata mediante la stampa degli F24 per data di scadenza.

Diritti Camerali / 2017

  • Corretto il calcolo dell’importo di riferimento da IRAP che non veniva effettuato nel caso di società trasformate nel 2017 da Società di persone a Società di capitali.

Windired base / 2017

  • Banca dati 2017: corretta la descrizione della provincia Barletta-Andria-Trani che era stata erroneamente impostata a Barletta-Adria-Trani. Non è necessario apportare alcuna modifica ai dati inseriti.
  • Acconti 2017 in presenza di maxi ammortamenti.
    Rispettando la Legge 232/2016 che all’art.1 c.12 prevede che il calcolo sia effettuato “…considerando quale imposta del periodo precedente quella che si sarebbe determinata in assenza delle disposizioni di cui ai commi 8, 9 e 10”, il reddito per acconti viene sempre calcolato dal software aumentando il reddito di tali importi.
    La CM 4-2017 interpreta tale comma 12 asserendo che per il periodo d’imposta 2017 tali acconti non vadano rideterminati poichè il comma 91 della L.208/2015 non viene esplicitamente richiamato (pur essendo lo stesso richiamato già dal comma 8 della L.232/2016).
    In via prudenziale, il campo “Reddito per acconti” calcolato dal software in ciascun quadro reddituale continuerà a venir aumentato dell’importo dei maxi ammortamenti.
    Ricordiamo che è sempre possibile modificare manualmente tale campo per ridurre gli acconti 2017.

Studi di settore / 2017

  • WM23U: rimosso il messaggio di controllo della somma dei righi da D36 a D40. Il calcolo di Gerico risulta corretto, non serve ripassare lo studio.
  • WM39U: corretta l’anomalia che non permetteva la corretta visualizzazione dei campi da D40 a D44.
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati. Si consiglia di ricontrollare lo studio.
  • WD31U: corretta l’anomalia che non permetteva la corretta visualizzazione dei campi da Z36 a z44.
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati. Si consiglia di ricontrollare lo studio.
  • WK08U: corretta l’anomalia che causava la visualizzazione di più quadri B rispetto a quelli indicati e impediva il calcolo di Gerico.
  • WK56U: corretta l’anomalia che non permetteva la corretta visualizzazione dei campi da Z26 a z46.
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati. Si consiglia di ricontrollare lo studio.

770 / 2017

  • Quadro SX: aggiunto il campo Credito a rimborso relativo al rigo SX42.
  • Corretto l’errore che, in alcuni casi, non permetteva l’apertura dei quadri Dati cliente e Quadro SK.
  • Liquidazione: corretto il calcolo che effettua la somma delle ritenute relative al Bonus Renzi.
  • Liquidazione: corretto l’errore che, in alcuni casi, non permetteva il salvataggio dei dati.

Redditi PF / 2017

  • Riepilogo della dichiarazione: corrette le date delle rate nella stampa.
  • Stampa ministeriale – Quadro DI: implementata la stampa del quadro.
  • Stampa ministeriale – Quadro RB: corretta la stampa dei dati identificativi del contratto in caso di inserimento errato del numero di caratteri (caratteri superiori a 17). Il campo veniva troncato a 16 caratteri.
  • Stampa ministeriale – Quadro VO: corretta la stampa del quadro.
  • RN30.1 – Credito per erogazione cultura: corretto il calcolo del credito erogazione cultura che, nel caso di presenza di crediti esteri da imposte figurative, poteva evidenziare in liquidazione un importo negativo. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti da riliquidare.
  • Acconto IRPEF in presenza di agevolazione ACE: a seguito delle modifiche effettuate in sede di conversione in Legge del DL 50/2017 del 15/06/2017 è stato modificato il calcolo del Rendimento nozionale ACE ai fini degli acconti 2017. 
    Verrà ora applicata l’aliquota del 1,6%.
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro RS – Varie , l’eventuale quadro RH e riliquidare il modello.
  • Addizionali comunali: corrette le aliquote e/o le soglie di esenzione per alcuni comuni. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione.

Redditi SC / 2017

  • Liquidazione: corretto il messaggio di avviso sulla scadenza del tipo pagamento 1-Pagamento entro il 30/06 in quanto il programma lo segnalava scaduto al 16/06.
  • Liquidazione: aggiunta la casella Acconti versati dalla società nella prima pagina della liquidazione per le società uscite dal regime di trasparenza al fine di attivare il calcolo degli acconti in capo alla società senza attribuirli ai soci.
  • Acconto IRES in presenza di agevolazione ACE: a seguito delle modifiche effettuate in sede di conversione in Legge del DL 50/2017 del 15/06/2017 è stato modificato il calcolo del Rendimento nozionale ACE ai fini dell’acconto IRES 2017. Il programma ora terrà conto delle variazioni successive all’1/1/2011 e applicherà l’aliquota del 1,6%. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro RS – Altre sezioni e riliquidare.
  • Quadro RK: abilitata la possibilità di inserire codici fiscali di 16 caratteri nella sezione V – Acconti ricevuti da soggetti partecipanti.
  • Studi di settore: abilitata la stampa ministeriale unificata con studi di settore.

730 / 2017

  • Liquidazione: corretta l’esposizione degli ‘Acconti 2017 compensati interamente nel modello 730/2017’ che veniva erroneamente compilato anche nel caso di soggetto con sostituto d’imposta. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti per i quali occorre salvare nuovamente la liquidazione.
  • Abilitata la stampa del modello 730-4 e la relativa generazione del file telematico.
  • Addizionali comunali: corrette le aliquote e/o le soglie di esenzione per alcuni comuni. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione.

Redditi SP / 2017

  • Stampe ministeriali: Risolta l’anomalia che barrava erroneamente la casella “a.Controllante capogruppo” del rigo RS135 in caso di compilazione della sezione.
  • Anagrafica: Aggiunto il controllo sul campo “situazione” per i codici 8 e 9 incompatibili con la natura giuridica delle società di persone.
  • Acconto 2017 in presenza di agevolazione ACE: a seguito delle modifiche effettuate in sede di conversione in Legge del DL 50/2017 del 15/06/2017 è stato modificato il calcolo del Rendimento nozionale ACE ai fini degli acconti 2017. 
    Verrà ora applicata l’aliquota del 1,6%.
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario risalvare il quadro RS – Varie ricontrollare il reddito per acconti portato nel quadro di riferimento RF e/o RG, riliquidare il modello e ristampare il prospetto soci. Per chi gestisse nel stesso archivio anche i soci sarà necessario reimportare il quadro RH.

Redditi ENC / 2017

  • Quadro RM: aggiunta la gestione del campo RM 4.2 “Imposta sostitutiva dovuta” relativa a interessi, premi ed altri frutti delle obbligazioni e titoli similari di cui all’art. 4, comma 2, del d.lgs. 239/96.

15 giugno 2017 - versione 06.05

pubblicato 15 giu 2017, 08:52 da Angelo Prauscello

Rispetto alla versione precedente sono state inserite o modificate le seguenti funzioni del programma:

Redditi PF / 2017

  • Dati cliente: corretta l’impostazione del campo Modello IRAP di riferimento in quanto, in assenza del modello IRAP al momento della creazione/riporto veniva erroneamente impostato a X – Non agganciare IRAP. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va verificato il corretto aggancio tra IRAP e Redditi PF.
  • Stampa Ripartizione Utili: corretta l’anomalia che in alcuni casi bloccava la stampa.
  • Quadro RP: aggiunte le colonne Casi part. e Nr. imm. nella stampa di verifica per le spese di recupero edilizio sezione IIIA.
  • Stampe ministeriali: abilitata la stampa ministeriale, esclusi i quadri “Stabili organizzazioni”.
  • Liquidazione: in presenza di crediti INPS, la procedura salvava nella gestione crediti dei versamenti il relativo periodo in maniera errata. In questo modo il calcolo del credito residuo poteva non essere coerente. L’aggiornamento corregge tale situazione sistemando la tabella dei crediti.
  • Quadro RR IVS: corretta l’anomalia che impediva la corretta importazione dei redditi derivanti dal Quadro RF.

Studi di settore / 2017

  • Stampe: abilitate le stampe ministeriali degli Studi di Settore e dei Parametri.

Diritti Camerali / 2017

  • Corretto il calcolo della maggiorazione locale per la provincia di Perugia: il programma calcolava il 10% autorizzato dal DM 22/05/2017 e non teneva conto dell’ulteriore 10% deliberato il 17.3.2008. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti che hanno già compilato i Diritti camerali con tale provincia, per i quali sarà necessario ricontrollare e risalvare il quadro.

730 / 2017

  • Quadro E: aggiunte le colonne Casi part. e Nr. imm. nella stampa di verifica per le spese di recupero edilizio sezione IIIA.

IMU-TASI / 2017

  • Calcolo IMI abitazione principale: disabilitata l’esenzione per l’abitazione principale e relative pertinenze (stabilita dalla Legge di stabilità 2016) per i comuni della provincia di Bolzano. Si ricorda che il programma non gestisce l’IMI pertanto, se qualche cliente avesse la necessità di gestire enti in tale provincia con situazioni particolari (ad es. comodato gratuito) si prega di contattare la Mida4.
  • Enti non Commerciali: corretta, per gli Enti non commerciali, la gestione della casella immobili variati presente sul modello F24 in quanto il programma non considerava la scelta già effettuata in fase di Dichiarazione IMU ENC 2017. Riliquidare l’IMU 2017 per ottenere le deleghe F24 corrette.
  • Enti non Commerciali: corretto il calcolo di IMU e TASI degli immobili parzialmente o totalmente esenti per i quali l’importo calcolato poteva essere superiore all’importo effettivamente dovuto.
    Per rieffettuare il calcolo è sufficiente riaprire la Gestione Terreni e Fabbricati dell’IMU 2017 e riliquidare; non è necessario ripassare la Dichiarazione IMU ENC.
    All’apertura dell’archivio verrà generato un report contenente i clienti e gli immobili interessati.
  • Enti non Commerciali: aggiunto un avviso in apertura dei quadri dell’IMU 2017 nel caso in cui non sia presente la dichiarazione IMU ENC 2017. Si ricorda che, per tale tipologia di soggetti, il calcolo viene effettuato nella dichiarazione.

Redditi SP / 2017

  • Quadro RP: rimosso il messaggio che, in caso di compilazione delle spese di riqualificazione energetica, indicava la compilazione di un quadro di riferimento errato nella dichiarazione.
  • Stampe ministeriali: abilitata la stampa ministeriale.

Versamenti / 2017

  • Generazione file CBI: riabilitata la generazione del file telematico nel formato CBI per i versamenti in cui NON sono presenti crediti elencati nella Risoluzione 68/E del 09/06/17 e per i quali è quindi permesso l’invio solo tramite i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate.

770 / 2017

  • Abilitati i quadri SM, DI, SX e la liquidazione. Si ricorda che il quadro SX può essere riportato dall’anno precedente utilizzando il menù Gestione oppure creando direttamente il quadro all’interno del cliente; nel caso in cui siano presenti nel 2016 sia 770 Ordinario che Semplificato, il programma chiederà se effettuare le fusione dei due o se importarne solo uno.

1-10 of 38