Dichiarativi

25 giugno 2024 – Versione 06.08

Redditi PF / 2024

  • Stampa prospetto ripartizione utili: abilitata la stampa per il 2024.
  • Quadro NR: corretta l’anomalia a causa della quale veniva erroneamente barrata anche la casella “Revoca” (nonostante non fosse stata compilata dall’utente) sia nella stampa ministeriale che nel telematico.
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali andrà rieseguita la stampa e il telematico.
    Nel caso in cui nel report siano evidenziati clienti relativi al PF2023 si consiglia di contattare la Mida4.
  • Quadro RR Commercianti forfetari – Riduzione 35%: aggiornato il calcolo dei contributi IVS per commercianti forfetari la cui riduzione del 35% verrà eseguita esclusivamente sull’aliquota base del 24% e non su quella aggiuntiva dello 0,48%. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro RR e rieseguire la liquidazione.
    Nel caso in cui sia stato già impostato il segnale di stampato sulle deleghe precedenti, lo stesso andrà rimosso prima di riliquidare.
  • Quadro RB: corretta l’anomalia per cui in alcuni casi, in presenza sia di 730 che di RPF, alcuni righi non venivano riportati dall’anagrafica fabbricati. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali si consiglia di ripassare il quadro.
  • Quadro RA: corretta l’anomalia per cui in alcuni casi, in presenza sia di 730 che di RPF, alcuni righi non venivano riportati dall’anagrafica terreni. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali si consiglia di ripassare il quadro.
  • Quadro RB: corretta l’anomalia che in alcuni casi impediva di togliere il sospeso al quadro.
  • Quadro RP – Stampa ministeriale e telematico: corretta la stampa del campo RP56.12. L’anomalia generava lo scarto Entratel della dichiarazione.
  • Liquidazione – Imposte da RR sez. III: per gli importi dei contributi derivanti dal quadro RR sezione III (gestione sportivi) contenuti negli F24 generati dalla liquidazione venivano associati dei codici matricola errati che causavano lo scarto del file telematico. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti interessati dall’anomalia per i quali sarà necessario ripassare la liquidazione.
  • Quadro RR – Sez III sportivi: aggiornato l’imponibile proposto nel campo interno “Imponibile Rilevato RE/LM” che non proporrà più il reddito bensì i compensi come specificato nella circolare INPS nr. 72 del 14/6/2024. Nel caso di compilazione del quadro RE verrà ora proposto il valore inserito nel campo RE2.2, in caso di LM invece il valore dei campi da LM22.3 a LM27.3 di tutti i righi compilati.
    Si precisa che il dato suggerito potrebbe essere cumulativo nel caso di esercizio di più attività, pertanto l’individuazione dei compensi da attività sportiva, da indicare poi nel campo RR9.1, dovrà essere a cura dell’utente.

Redditi SP / 2024

  • Quadro RU: modificata la gestione del quadro RU in quanto, nella sezione “III-B Crediti d’imposta trasferiti”, righi da RU506 a RU510, non era visibile la colonna 2 “Natura cessione”.
  • Quadro DI: corretto l’help relativo al periodo d’imposta – gli anni inseribili sono dal 2017 al 2021.

Redditi ENC / 2024

  • Quadro RU: modificata la gestione del quadro RU in quanto, nella sezione “III-B Crediti d’imposta trasferiti”, righi da RU506 a RU510, non era visibile la colonna 2 “Natura cessione”.
  • Quadro RM – Sez.I: corretta la rateazione esposta in F24 per il CT 1242 utilizzato per il versamento dell’imposta sostitutiva. All’apertura dell’archivio sarà fornito un elenco dei clienti soggetti a questo problema che dovranno essere riliquidati.

730 / 2024

  • Quadro L sez. II e sez. III: corretta l’anomalia che, nel caso in cui per lo stesso soggetto siano presenti entrambe le dichiarazioni 730 e Redditi PF e da quest’ultima sia stato cancellato il “Quadro RP Campione d’Italia”, venivano cancellati anche eventuali dati del 730 inseriti nelle sezioni “Rivalutazione terreni” e “Redditi di capitale soggetti ad imposizione sostitutiva” . All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali è necessario reinserire il quadro.
  • Telematico: modificata la generazione del file telematico per permettere di esporre nel quadro C il solo rigo “C4 Somme per premi di risultato e welfare aziendale”.

AutoEntratel / 2024

  • Scarico Ricevute: corretta un’anomalia che impediva lo scarico delle ricevute per i modelli 730-4.

Diritti Camerali / 2024

  • Provincia unità principale: aggiunto l’avviso del codice ente da specificare per le provincie di Reggio Emilia (“RE”) e Piacenza (“PC”) che, a seguito dell’accorpamento nella CCIAA dell’Emilia devono indicare il codice “PR”.
  • Tipo pagamento: a seguito del chiarimento del MiMiT con la circolare n. 003353 del 13/06/2024 è stato aggiunto il nuovo codice di pagamento “6 – entro il 31/07 (assoggettabile al CPB)” privo di maggiorazione.

IMU / 2024

  • Dichiarazione IMU EC/PF – Data denuncia Terreni: corretta la stampa del campo “24 – Data della denuncia o del provvedimento di inizio dell’azione giudiziaria penale” per i Terreni in quanto, in assenza del campo, veniva stampata la data “30/12/99”.

Versamenti / 2024

  • Redditi SP 2023: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa del mod.F24 a saldo di imposte scaturenti da dichiarazioni Redditi SP con periodo d’imposta particolare con termine il 31/12/2023.
19 giugno 2024 – Versione 06.07

Redditi PF / 2024

  • Crediti INPS e IVS: modificato l’ordine, e quindi la priorità, di compensazione nel tabellone finale delle imposte in liquidazione, per i crediti derivanti dalla gestione separata INPS e dalla gestione artigiani e commercianti IVS.
  • Quadro RC – Stampa ministeriale e telematico: corretta la stampa del rigo RC16 che in alcuni casi veniva stampato sul secondo modulo, generando lo scarto Entratel della dichiarazione.
  • Tassa piatta incrementale: il codice tributo per la tassa piatta incrementale (cod. 1731) è stato adeguato rendendolo rateizzabile, in seguito a FAQ dell’Agenzia delle entrate del 14/06/2024.
    Verrà fornito un report dei clienti per cui l’eventuale importo a debito della tassa piatta non è stato compensato nella prima rata, per permettere la rigenerazione delle deleghe e rateizzare il residuo.
  • Liquidazione – Addizionale regionale: per i residenti in Piemonte e Puglia, con figli con disabilità, il calcolo dell’addizionale regionale era errato. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione. L’anomalia generava lo scarto Entratel della dichiarazione.
  • Quadro RQ – Sez-XXVII – Imposta sull’adeguamento delle esistenze iniziali: modificata la gestione del quadro RQ a seguito della pubblicazione della Risoluzione N.30/E del 17/06/2024 che istituisce i codici tributo da utilizzare per il versamento delle imposte sostitutive scaturenti dalla sezione XXVII. Le dichiarazioni con versamenti relativi a queste imposte (le cui deleghe sono rimaste in sospeso e non versabili) devono essere riliquidate. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati.
  • Calcoli Flat Tax incrementale: adeguati i calcoli relativi alla Flat Tax incrementale in seguito ad aggiornamento delle specifiche tecniche ministeriali del 14/06/2024.
  • Quadro RR – Acconti Sezione I: modificato il quadro in modo da permettere l’inserimento manuale degli acconti anche in caso di reddito percepito per 12 mesi e inferiore al minimale.
    In caso di modifica questi saranno visualizzati in blu e in fase di salvataggio del quadro verrà proposto un messaggio di avviso confermabile.

Redditi SP / 2024

  • Liquidazione: corretta l’anomalia a causa della quale le imposte sostitutive relative ai righi RQ96 ed RQ97 venivano riportate nel tabellone finale della liquidazione ed erroneamente anche nelle deleghe F24.
    All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i nominativi dei clienti interessati per i quali andrà rieseguita la liquidazione. Nel caso in cui le deleghe avessero già sollevato il segnale di stampato quest’ultimo andrà rimosso prima di riliquidare i clienti interessati.
  • Telematico – Codice credito RU: corretta l’anomalia a causa della quale non veniva riportato il codice credito nella stampa ministeriale e nel telematico causandone lo scarto.
  • Quadro RW: rimosso il controllo sulla compilazione del codice stato estero in caso di codice 21 (criptoattività) in quanto in questo caso il codice stato non è obbligatorio ma è inseribile.
  • Quadro RQ – Sez-XXVII – Imposta sull’adeguamento delle esistenze iniziali: modificata la gestione del quadro RQ a seguito della pubblicazione della Risoluzione N.30/E del 17/06/2024 che istituisce i codici tributo da utilizzare per il versamento delle imposte sostitutive scaturenti dalla sezione XXVII. Le dichiarazioni con versamenti relativi a queste imposte (le cui deleghe sono rimaste in sospeso e non versabili) devono essere riliquidate. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati.

IRAP / 2024

  • Quadro IS – Credito da eccedenza ACE Redditi SP: corretto l’errore che, in caso di Eccedenza ACE da Redditi SP trasformata in Credito IRAP, non indicava nel quadro IS dell’IRAP l’importo del credito trasferito (per il contestuale inserimento manuale). All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati.

Windired base / 2024

  • Deleghe massive 730:
    • Dichiarazione presentata l’anno 2023: risolta l’anomalia che non barrava la casella riguardo alla dichiarazione presentata per l’anno 2023 quando i valori dei righi reddito complessivo e differenza risultavano a 0.
    • Rigo differenza: risolta l’anomalia che per l’anno d’imposta 2023 importava il rigo “Ritenute Totali” (RN33.4) al posto del rigo “Differenza” (RN34).
  • Sostituti d’imposta: corretto un errore che non consentiva l’eliminazione di un Sostituto d’imposta.

Versamenti / 2024

  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 30/E.

Redditi SC / 2024

  • Quadro RQ – Sez-XXVII – Imposta sull’adeguamento delle esistenze iniziali: modificata la gestione del quadro RQ a seguito della pubblicazione della Risoluzione N.30/E del 17/06/2024 che istituisce i codici tributo da utilizzare per il versamento delle imposte sostitutive scaturenti dalla sezione XXVII. Le dichiarazioni con versamenti relativi a queste imposte (le cui deleghe sono rimaste in sospeso e non versabili) devono essere riliquidate. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati.

730 / 2024

  • Liquidazione altre imposte sostitutive: l’ultimo aggiornamento della circolare di liquidazione ha stabilito che alcune imposte non sono dovute se inferiori o uguali a 12€ per cui è stato modificato il calcolo della colonna 4 “Imposta a debito (da riportare nel mod. F24)” presente nel prospetto “Esito contabile altre imposte sostitutive”. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti con imposte di questo tipo, per i quali rieseguendo la liquidazione tali importi saranno azzerati.
  • Trasferimento dati e creazione archivio zippato: corretta l’anomalia che non permetteva il trasferimento della sezione II “Rivalutazione terreni” e sezione III “Redditi di capitale soggetti ad imposizione sostitutiva” del quadro L.
14 giugno 2024 – Versione 06.06

Redditi PF / 2024

  • Quadro RE: corretta l’importazione del rigo RE16.3 dalla contabilità dei professionisti CPR, che erroneamente compilava con lo stesso importo anche il rigo RE17.1. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati, per i quali sarà necessario rifare l’importazione dalla contabilità.
  • Quadro RP – Rigo RP48: corretta l’anomalia relativa al rigo RP48 con rata al 50% nel quale, in caso di presenza nel quadro Windired di importi di spesa con i decimali (che richiedono un arrotondamento alla cifra superiore), il calcolo della rata veniva invece eseguito sull’importo della spesa non arrotondato (generando così una rata in detrazione inferiore di 1 euro).
    Per risolvere l’anomalia, segnalata dal controllo telematico, sarà necessario cliccare “modifica” e “salva” nel quadro RP e poi rieseguire la liquidazione.
  • Quadro RE: corretta l’importazione dalla contabilità dei dettagli che compongono l’importo del rigo RE26 che venivano erroneamente inseriti nel rigo RE.INPS. L’errore non comportava alcun effetto nell’indicazione dei valori in dichiarazione o nei calcoli.

Versamenti / 2024

  • Gestione F24: a seguito della pubblicazione della Risoluzione 27/E del 31/05/2024 è ora possibile inserire il campo “Codice posizione” nella gestione della sezione “Altri enti previdenziali e assicurativi”.

Windired base / 2024

  • Liquidazioni Redditi SC, SC, ENC e PF – Avviso utilizzo crediti: modificato il messaggio finale che appare nelle liquidazioni indicate in presenza di Visto di conformità e crediti maggiori di 5.000€ nel caso in cui non sia stata barrata la casella “Utilizzo crediti: dich. inviate >=10gg” per evidenziare che il messaggio si riferisce alla sola compensazione orizzontale delle imposte.
13 giugno 2024 – Versione 06.05

Redditi SP / 2024

  • Quadro RQ: aggiunta la rateizzazione per i righi RQ110, 111 e 112. Verrà generato un report con i nominativi dei clienti per i quali sarà necessario ripassare il quadro per calcolare la rata e riliquidare per generare il quadro RX corretto.
  • Liquidazione – verifica utilizzo ACE: modificato il controllo che segnalava, in presenza di un reddito minimo per non operatività e di un reddito effettivo superiore a quello minimo, la possibilità di utilizzare l’ACE fino alla riduzione del reddito effettivo non tenendo conto del limite del reddito minimo.
  • Quadro RW: corretta l’anomalia che causava l’errato salvataggio del campo “IC dovuta”. Verrà generato un report dei clienti per i quali sarà necessario ripassare il quadro e riliquidare per generare il quadro RX corretto.
  • Quadro RU 2023 e 2024 – RU130 col.6 Interconnessione: corretta la generazione del file telematico e la stampa ministeriale del quadro RU per gli anni 2023 e 2024 in quanto non veniva inserita la casella barrata “RU130 col.6 Interconnessione”. All’apertura dell’archivio verranno generati due report, uno per anno, con l’elenco dei clienti interessati.
  • Redditi SP 2023 – Liquidazione: risolta l’anomalia che, in caso di compilazione delle imposte sostitutive nei righi RQ96 e/o RQ97 per un periodo particolare Intra 2023, generava un errore di “salvataggio versamenti” in liquidazione.

730 / 2024

  • Importazione dati CU da Cassetto Fiscale: corretta un’anomalia per cui il programma non importava i dati nel quadro C e D nel caso di causale N e N1.

Redditi SC / 2024

  • Quadro RF – RF3 IAS: le caselle barrate del rigo RF3, relativo all’ Adozione dei principi contabili internazionali, non venivano memorizzate correttamente. Questo aggiornamento correggerà automaticamente, all’apertura dell’archivio, i valori dei campi indicati e fornirà un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali andrà rigenerato il telematico e la stampa ministeriale della dichiarazione.
  • Quadro RU 2023 e 2024 – RU130 col.6 Interconnessione: corretta la generazione del file telematico e la stampa ministeriale del quadro RU per gli anni 2023 e 2024 in quanto non veniva inserita la casella barrata “RU130 col.6 Interconnessione”. All’apertura dell’archivio verranno generati due report, uno per anno, con l’elenco dei clienti interessati.

ISA / 2024

  • Riporto ISA da anno precedente: risolta l’anomalia che impediva di completare il riporto dall’anno precedente dei redditi che contenevano gli ISA.

Redditi ENC / 2024

  • Quadro RU 2023 e 2024 – RU130 col.6 Interconnessione: corretta la generazione del file telematico e la stampa ministeriale del quadro RU per gli anni 2023 e 2024 in quanto non veniva inserita la casella barrata “RU130 col.6 Interconnessione”. All’apertura dell’archivio verranno generati due report, uno per anno, con l’elenco dei clienti interessati.

Redditi PF / 2024

  • Quadro RU 2023 e 2024 – RU130 col.6 Interconnessione: corretta la generazione del file telematico e la stampa ministeriale del quadro RU per gli anni 2023 e 2024 in quanto non veniva inserita la casella barrata “RU130 col.6 Interconnessione”. All’apertura dell’archivio verranno generati due report, uno per anno, con l’elenco dei clienti interessati.
  • Liquidazione – Campo RN7.1: corretta l’anomalia che, in alcuni casi, non compilava correttamente il campo RN7.1 generando lo scarto Entratel della dichiarazione. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti che potrebbero essere interessati dall’anomalia.
  • Stampa ministeriale e Telematico: abilitata la gestione delle stampe ministeriali e del telematico per l’anno 2024.

IMU / 2024

  • Dichiarazione IMU ENC: corretta la stampa del quadro A in quanto, in assenza della “Data denuncia o provvedimento di inizio azione giudiziari penale (campo 23)” veniva stampata la data 30/12/99. L’errore si verificava solo in stampa, il file telematico risultava essere corretto.

AutoEntratel / 2024

  • Acquisizione ricevute: corretta un’anomalia che impediva l’acquisizione delle ricevute di richiesta precompilata ISA, nel caso in cui all’interno della richiesta fosse presente almeno un contribuente senza la delega al cassetto fiscale del soggetto richiedente.

Versamenti / 2024

  • Codici tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 29/E.
11 giugno 2024 – Versione 06.04

Redditi SP / 2024

  • Prospetto operatività: corretta l’anomalia che in taluni casi non permetteva il ricalcolo automatico della colonna “Valore medio” dopo aver selezionato il caso particolare “2 – Beni non posseduti nell’esercizio in corso“. All’apertura dell’archivio sarà fornito un elenco dei clienti soggetti a questo problema per i quali dovranno essere verificati i dati presenti nel quadro ed effettuare un nuovo salvataggio.
  • Stampa e telematico: abilitata la stampa ministeriale della dichiarazione e il relativo telematico.

Versamenti / 2024

  • Lettere richiesta dati: modificata la stampa delle lettere di richiesta dati per i Versamenti in quanto, per le persona fisiche, non venivano stampati i dati di un eventuale rappresentante indicato in anagrafica.
  • Stampe di verifica – Riepilogo utilizzo crediti in F24: migliorato il filtro per la evidenziazione dell’utilizzo dei crediti che appaiono nell’elenco generato nel prospetto.
  • Stampa mod.F24: a seguito di quanto introdotto dalla Legge di Bilancio 2024 (L.213/2023, art.94) è stata estesa ai crediti Inps e Inail la presentazione di mod.F24 solo attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate. Pertanto la dicitura stampata in testa al modello è stata adeguata per segnalare tale casistica.

Redditi ENC / 2024

  • Prospetto operatività: corretta l’anomalia che in taluni casi non permetteva il ricalcolo automatico della colonna “Valore medio” dopo aver selezionato il caso particolare “2 – Beni non posseduti nell’esercizio in corso“. All’apertura dell’archivio sarà fornito un elenco dei clienti soggetti a questo problema per i quali dovranno essere verificati i dati presenti nel quadro ed effettuare un nuovo salvataggio.

Redditi SC / 2024

  • Prospetto operatività: corretta l’anomalia che in taluni casi non permetteva il ricalcolo automatico della colonna “Valore medio” dopo aver selezionato il caso particolare “2 – Beni non posseduti nell’esercizio in corso“. All’apertura dell’archivio sarà fornito un elenco dei clienti soggetti a questo problema per i quali dovranno essere verificati i dati presenti nel quadro ed effettuare un nuovo salvataggio.
  • Telematico: attivata la generazione del file telematico.

IMU / 2024

  • Dichiarazione IMU EC/PF: corretta la stampa del terzo riquadro del quadro A in quanto, in presenza di esenzione, nel campo “15 Esenzione” veniva stampata una casella barrata al posto del codice esenzione inserito. L’errore si verificava solo in stampa, il telematico veniva generato correttamente.
  • Dichiarazione ILIA ENC: modificato il quadro C della dichiarazione IMU ENC per l’ILIA in quanto non veniva riportato dai versamenti il campo “Rate versate”.

Certificazione Unica / 2024

  • Congruenza ritenute con CU Annullate / Sostituite: implementata la nuova funzione anche per il quadro Dipendenti.

Redditi PF / 2024

  • Quadro RR INPS gestione separata: abilitata la compilazione manuale degli acconti nel caso di un reddito inferiore al minimale e con un periodo comprendente il mese 12.
  • Importazione Dati da Cassetto Fiscale: corretta l’anomalia che non permetteva l’importazione dei versamenti effettuati e dei dati della dichiarazione dei Redditi PF del periodo d’imposta precedente dal Cassetto Fiscale del contribuente.
  • Importazione da 730: corretta la procedura di importazione da Redditi 730 che riportava in maniera errata il quadro ‘Crediti acconti’ ed il quadro ‘RL’. Sarà necessario cancellare la dichiarazione e reimportarla. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con i clienti interessati dall’anomalia.
  • liquidazione – Addizionale comunale: corretto il calcolo dell’addizionale comunale che in alcuni casi non considerava la soglia di esenzione corretta. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare la liquidazione.

ISA / 2024

  • DG37U: corretta la visualizzazione del quadro B.
  • Riporto da anno precedente: dal 2024 il riporto dall’anno precedente importerà automaticamente anche i valori dalla dichiarazione IVA qualora questa sia già stata creata.
  • Esportazione da contabilità: risolta anomalia che mostrava un avviso di ISA presente anche quando ancora non era stato creato alcun quadro relativo ad esso nell’anno corrente.

Consolidato / 2024

  • Telematico: attivata la generazione del file telematico.
06 giugno 2024 – Versione 06.03

IRAP / 2024

  • Quadro IC – Valore della produzione estero: modificato, per IRAP 2023 e 2024, il calcolo del rigo “IC65 Quota del valore della produzione realizzata all’estero” che ora viene calcolato anche in presenza di un Valore della produzione lorda negativo.
  • Telematico: attivata la generazione del file telematico.

ISA / 2024

  • Modificato il salvataggio del quadro ISA per evitare di far partire il calcolo in assenza di dati precalcolati (il calcolo è possibile solo se sono presenti i dati precalcolati).

Redditi SP / 2024

  • Liquidazione: corretta l’anomalia a causa della quale nel prospetto soci non veniva riportato l’eventuale importo del recupero ZES.
  • Quadro RX: corretta l’anomalia a causa della quale nella sezione II veniva erroneamente inserito l’importo relativo all’IVA. Verrà generato un report con i nominativi per i quali sarà necessario rieseguire la liquidazione per generare il quadro RX corretto.

IMU / 2024

  • Dichiarazione IMU ENC: corretta la stampa/telematico del quadro A in presenza di enti cessati in quanto non veniva indicato il valore dell’ente. L’anomalia generava uno scarto nel Controllo Entratel.
  • Dichiarazione IMU ENC: corretta la stampa/telematico del quadro B in quanto, in alcuni casi, veniva indicato un valore errato nei campi CENC e CM. L’anomalia generava uno scarto nel Controllo Entratel.

Sincronizzazione Catasto / 2024

  • Fabbricati D ed E: modificata l’importazione per permettere il caricamento di fabbricati con destinazione speciale (D ed E).

730 / 2024

  • Quadro F – rigo F1.5: è stata corretta l’esecuzione del report con l’elenco dei clienti interessati dalla correzione della creazione del 730 dalla dichiarazione “Redditi PF/2023” (vedi circolare 6.1 alla voce “Quadro F rigo F1.5”). All’apertura dell’archivio il report verrà automaticamente rieseguito.
  • Quadro L: corretta l’anomalia a causa della quale alcune colonne del rigo “L8 – Redditi di capitale soggetti a imposizione sostitutiva” venivano esposte anche se uguali a zero. In questi casi il controllo telematico riscontrava un errore sulla validazione della fornitura.

Redditi PF / 2024

  • Liquidazione: corretta l’anomalia che portava in compensazione nelle deleghe F24 i crediti di IRPEF, Add. Regionale e Add. Comunale inferiori a 12 euro. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati.
  • Stampe/Telematici: attivata nelle stampe di verifica la stampa del prospetto imposte e crediti 2024.
  • Stampe/Telematici: aggiornata la stampa “Riepilogo della dichiarazione” con i dati del modello Redditi PF2024.
  • Quadro RH: abilitata l’importazione da Redditi SP
  • Liquidazione: corretta l’esposizione del credito complessivo INPS anno precedente (P10/PXX 2022) che erroneamente non veniva riportato nel tabellone imposte. All’apertura del programma verrà fornito un report con i clienti interessati.
    Si precisa che in questo momento la compensazione in F24 del credito INPS anno precedente non rispetta quanto indicato nel rigo RR8 (riparto tra rimborso e utilizzo in compensazione con saldo 2023). Pertanto sarà necessario, sino al prossimo aggiornamento, agire manualmente nei versamenti nella sezione “utilizza crediti” per cambiare la priorità di utilizzo come da rigo RR8.

Certificazione Unica / 2024

  • Congruenza ritenute con CU Annullate / Sostituite: la congruenza ritenute ora terrà conto anche dei dati presenti nelle CU di annullamento/sostituzione per Autonomi e Locazioni (la funzione verrà implementata in seguito anche per i Dipendenti), permettendo un calcolo puntuale delle ritenute dovute – per esempio, escludendo dal calcolo le CU che successivamente sono state annullate o utilizzando i valori aggiornati nel caso in cui siano stati sostituiti. Per fare ciò sono stati aggiunti nei dati generali e nelle singole voci i riferimenti WinDired alla CU originale; tali valori saranno automaticamente popolati nel caso in cui si usi la procedura guidata per generare le CU di annullamento/sostituzione (che si raccomanda di usare).

Versamenti / 2024

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 28/E.
04 giugno 2024 – Versione 06.02

Windired base / 2024

  • Blocco aggiornamento: corretto l’errore che in taluni casi impediva di completare l’aggiornamento archivi dopo l’installazione della versione 06.01.
04 giugno 2024 – Versione 06.01

730 / 2024

  • Scelta 5 per 1000: alla banca dati sono stati aggiunti i possibili beneficiari iscritti presso il “Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali”.
  • Quadro F rigo F1.5: corretta la creazione del 730 dalla dichiarazione “Redditi PF/2023” che riportava in modo errato il rigo F1 colonna 5 “Acconto cedolare secca – Prima rata” del Quadro F. All’apertura dell’archivio verrà eseguito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali occorre correggere l’importo del rigo F1.5 o ripetere l’importazione.
  • Quadro W: corretta l’anomalia a causa della quale è stato esposto un codice errato nella colonna 14 del “Quadro W – Investimenti e attività estere di natura finanziaria o patrimoniale”. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ricreare il file telematico e la stampa ministeriale.
  • Quadro E – Spese recupero energetico: corretta l’anomalia sul calcolo delle detrazioni in caso di spesa con codice ‘33’ effettuata nell’anno 2023. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro stesso.
  • Importazione da Redditi PF/2023: corretta l’anomalia che non riportava nei righi F1 colonna 3 “Acconto addizionale comunale”, F3 colonna 3 “Imposta sostitutiva quadro RT” e F3 colonna 5 “Cedolare secca” importi inferiori o uguali a 12€.
  • Quadro E sezione IIIA, IIIC e IV: corretta l’anomalia a causa della quale in certi casi venivano esposti in modo errato i codici della sezione IIIA “Spese per il recupero del patrimonio edilizio…” colonna 2 “Tipologia”, sezione IIIC rigo E56 “Pace contributiva o colonnine per ricarica” colonna 1 “Codice” e della sezione IV “Spese per interventi di risparmio energetico e superbonus” colonna 1 “Tipo intervento”. In questi casi il controllo telematico riscontrava un errore sulla validazione della fornitura.
  • Importazione 730 precompilato – Quadro F: è stata corretta l’anomalia a causa della quale le colonne nel rigo F1 non venivano riportate nel giusto ordine.
  • Quadro E – Risparmio energetico: corretto il controllo in presenza di codici spesa 30, 31, 32 e 33 con anno 2022 e scelta 10 rate che non permetteva il salvataggio del quadro
  • Quadro E: corretta la compilazione del campo percentuale in presenza di codici spesa 30, 31, 32 e 33 e anno da 2020 a 2022.
    Sarà sufficiente ripassare il quadro in modalità modifica per aggiornare il dato.
    L’anomalia generava uno scarto nel controllo Entratel

Consolidato / 2024

  • Stampa ministeriale: corretta stampa del frontespizio. In caso di assenza del quadro CS la relativa casella veniva barrata lo stesso.

Redditi PF / 2024

  • Liquidazione – Controlli iniziali: corretto il controllo iniziale sulla presenza di spese con Superbonus nel quadro RP.
  • Quadro LM – Riporto eccedenze: corretta l’anomalia che impediva il corretto riporto delle eccedenze dell’anno precedente. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro stesso.
  • Quadro RP – Spese recupero energetico: corretta l’anomalia sul calcolo delle detrazioni in caso di spesa con codice ‘33’ effettuata nell’anno 2023. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro stesso.
  • Quadro RP – Spese recupero patrimonio edilizio: corretta l’anomalia sul calcolo delle detrazioni in caso di spesa con codice ’16/17/18’ effettuata nell’anno 2023. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro stesso.
  • Quadro RC: corretto il calcolo dell’imposta sostitutiva sui premi di risultato e welfare aziendale inseriti nel rigo RC4
  • Quadro RP – Risparmio energetico: corretto il controllo in presenza di codici spesa 30, 31, 32 e 33 con anno 2022 e scelta 10 rate che non permetteva il salvataggio del quadro
  • Quadro RP: corretta la compilazione del campo percentuale in presenza di codici spesa 30, 31, 32 e 33 e anno da 2020 a 2022.
    Sarà sufficiente ripassare il quadro in modalità modifica per aggiornare il dato.
  • Scelta 5 per 1000: alla banca dati sono stati aggiunti i possibili beneficiari iscritti presso il “Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali”.
  • Credit acconti – Riconciliazione da cassetto fiscale: corretto il caricamento delle imposte con sezione diversa da ‘Erario’ che non venivano importate correttamente. Inoltre abilitata la gestione dei righi che si riferiscono a più codici di imposta.

Windired base / 2024

  • Importazione dati CU da Cassetto Fiscale: corretta un’anomalia per cui il programma importava i dati dei soggetti forfetari come se avessero il regime ordinario.
  • Riconciliazione Crediti/Acconti: il programma permette ora di vedere tutti gli F24 che sono stati considerati per la riconciliazione.
  • Fornitori file telematico / Assistenza fiscale: è stato ampliato a 60 il numero di caratteri massimi utilizzabili per il campo “Indirizzo e-mail” presente nella scheda “Dati responsabile”.

Redditi SC / 2024

  • Quadro RF – Importazione dati da contabilità: corretta l’importazione del quadro RF dalla contabilità in quanto, in presenza di altre variazioni in diminuzione RF31 o di altre variazioni in aumento RF55, oltre ai valori corretti, venivano importati dei campi errati non visibili nel quadro e che non rientravano nei calcoli del quadro RF. Tali valori potevano essere visualizzati nella stampa ministeriale del quadro RF nei righi RF31 e RF55. Questo aggiornamento individuerà ed eliminerà automaticamente questi valori e, all’apertura dell’archivio, verrà generato un report, per futura memoria, con l’elenco dei clienti interessati. Non sarà necessario ripassare il quadro RF dei clienti segnalati nel report.
  • Stampa ministeriale – Quadro RF: corretta la stampa ministeriale dei rigo RF66 colonna 2 “Reddito del Trust misto da riportare nel quadro RN” in quanto veniva stampato anche per regimi fiscali diversi dal Trust misto.

IMU / 2024

  • Dichiarazione ILIA ENC: corretta la generazione del file telematico della dichiarazione ILIA per gli Enti non commerciali in quanto non veniva inserita nel file la data “Inizio/Termine possesso o variazione imposta” per il terzo immobile. L’anomalia generava uno scarto nel Controllo Entratel.
  • Dichiarazione IMU EC/PF: corretto il controllo sulla lunghezza massima della descrizione “Altro” in quanto permetteva l’inserimento di più di 100 caratteri segnalando un errore nel salvataggio dei dati.

Redditi SP / 2024

  • Quadro RW: rimosso il controllo sulla presenza del codice stato estero che inibiva il salvataggio del quadro in caso di codice individuazione bene 21 (criptovalute) .

IRAP / 2024

  • Quadro IC – IC7 negativo: abilitata la possibilità di inserire valori negativi nel rigo “IC7 – Costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci” della sezione I del quadro IC.

Antiriciclaggio / 2024

  • Genera documento – personalizzato: corretta l’anomalia che sostituiva il tag “#Mida4_ComuneNascitaPF” con il comune di residenza.

ISA / 2024

  • Calcolo: vi è un problema nel motore ministeriale per gli ISA DK04U e DK05U che ne impedisce il calcolo su computer con poca memoria RAM; in attesa di una risoluzione definitiva da parte di SOGEI, è stata introdotta una misura tampone che dovrebbe permetterne il calcolo comunque – a patto che vi sia una buona quantità di memoria disponibile; si consiglia quindi di chiudere gli altri programmi prima di effettuare il calcolo per questi ISA.
29 maggio 2024 – Versione 05.07

Redditi SP / 2024

  • Visto di conformità: aggiornato l’elenco dei controlli.
  • Quadro RQ: nel rigo “RQ98 – Recupero imposta sostitutiva su utili e riserve di utile” è stato aggiunto il campo “Interessi” necessario per imputare gli eventuali interessi che verranno sommati automaticamente all’imposta sostitutiva (RQ98.2).
  • Prospetto ripartizione utili: abilitata la stampa del modello.
  • Abilitata la liquidazione del modello per il periodo d’imposta 2024.
  • Quadro RQ – rigo 96.1: corretta l’anomalia a causa della quale anche in caso di importo negativo veniva calcolata l’imposta sostitutiva.

Fabbricati / 2024

  • Immobili a valore 2024: aggiornati i coefficienti per la determinazione del valore dei fabbricati di categoria D ai fini IMU di cui all’articolo 5, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504.

Redditi ENC / 2024

  • Quadro RG: è stato implementato nella gestione del quadro un controllo sulla compilazione di almeno uno dei 4 campi presenti nel rigo RG38. La non compilazione di questo rigo determinava uno scarto nella fase di controllo telematico della dichiarazione.
  • Telematico: attivata la generazione del file telematico.
  • Liquidazione: corretto il controllo sul limite della compensazione dei crediti in base al punteggio di affidabilità fiscale ottenuto dal motore di calcolo degli ISA per il periodo d’imposta 2023. All’apertura dell’archivio sarà fornito l’elenco dei clienti per i quali il limite di compensazione utilizzato non è coerente con l’indice di affidabilità: tali soggetti dovranno essere riliquidati.
  • Quadro RQ: corretto help contestuale dei righi RQ110 – RQ111 – RQ112.

Versamenti / 2024

  • Utilizzo crediti: implementato il controllo sul limite della compensazione dei crediti in base al punteggio di affidabilità fiscale ottenuto dal motore di calcolo degli ISA per il periodo d’imposta 2023.

Consolidato / 2024

  • Liquidazione: nell’elenco degli avvisi finali viene ora evidenziata la percentuale di suddivisione dell’acconto (50-50% o 40-60%) utilizzata.

Redditi PF / 2024

  • Quadro RW: tolto il controllo sulla presenza del codice stato estero che non permetteva di salvare il quadro nel caso di inserimento di criptovalute (codice 21).
  • Crediti/Acconti – Importazione da Cassetto fiscale: corretta l’anomalia che non permetteva di importare nella sezione acconti quelli relativi all’INPS ed all’LM.
  • Quadro RP – Spese recupero energetico: per le spese con codici dal 30 al 33 è stata corretta l’anomalia che in fase di riporto dall’anno precedente impostava erroneamente a 10 il numero delle rate e al 90% la percentuale scelta. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro.
  • Liquidazione e Quadro RX: abilitata la gestione per l’anno 2024.
  • Quadro LM – Tassa piatta: aggiunta la visualizzazione degli importi dei quadri reddito (RE, RF, RG, RD e LM) degli anni precedenti.
  • Quadro RQ: nel rigo “RQ98 – Recupero imposta sostitutiva su utili e riserve di utile” è stato aggiunto il campo “Interessi” necessario per imputare gli eventuali interessi che verranno sommati automaticamente all’imposta sostitutiva (RQ98.2).

730 / 2024

  • Quadro E – Spese recupero energetico: per le spese con codici dal 30 al 33 è stata corretta l’anomalia che in fase di riporto dall’anno precedente impostava erroneamente a 10 il numero delle rate e al 90% la percentuale scelta. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con l’elenco dei clienti interessati per i quali sarà necessario ripassare il quadro.
  • Quadro RW: tolto il controllo sulla presenza del codice stato estero che non permetteva di salvare il quadro nel caso di inserimento di criptovalute (codice 21)

Terreni / 2024

  • Terreni – Metti/togli sospeso: corretta la gestione del sospeso dei Terreni dal menù contestuale sulla scheda del cliente.

Redditi SC / 2024

  • Liquidazione: corretto il controllo sul limite della compensazione dei crediti in base al punteggio di affidabilità fiscale ottenuto dal motore di calcolo degli ISA per il periodo d’imposta 2023. All’apertura dell’archivio sarà fornito l’elenco dei clienti per i quali il limite di compensazione utilizzato non è coerente con l’indice di affidabilità: tali soggetti dovranno essere riliquidati.
  • Quadro RF – Importazione RF da contabilità: in fase di importazione dati dalla contabilità potrebbe non essere stato importato correttamente il reddito per acconti ed è stata barrata la casella “Inserimento manuale”. Questo aggiornamento sistemerà in automatico la maggior parte dei casi e fornirà, all’apertura dell’archivio, un report con l’elenco dei clienti interessati e delle eventuali variazioni effettuate indicando la necessità di verificare il dato nel quadro RF o di riliquidare la dichiarazione.

ISA / 2024

  • Stampa ISA: risolta anomalia che in caso di stampa di ISA effettuata dal quadro compilazione in assenza dei precalcolati si otteneva una stampa vuota.

IMU / 2024

  • Dichiarazione IMU EC/PF: corretto un errore nella generazione del file telematico che, in alcuni casi, generava uno scarto sul campo “Equiparazione abitazione principale” in fase di Controllo Entratel.
  • Dichiarazione ILIA EC/PF-ENC: abilitata la gestione della dichiarazione ILIA per EC/PF ed ENC. Come da accordo tra la Regione Friuli Venezia Giulia e l’Agenzia delle Entrate, per le due dichiarazioni verranno utilizzati i vecchi modelli IMU e le relative specifiche tecniche per la generazione del file telematico:
    • IMU EC/PF approvato con decreto MEF del 29/7/2022 e
    • IMU ENC approvato con decreto del 4/5/2023.
      (Comunicazione Regione FVG )
23 maggio 2024 – Versione 05.06

Windired base / 2024

  • Importazione dati CU da Cassetto Fiscale: corretta un’anomalia che impediva l’acquisizione all’interno del modello redditi PF.

IMU / 2024

  • Dichiarazione IMU/ENC: abilitata la dichiarazione IMU per gli Enti Non Commerciali per il periodo d’imposta 2023 (da inviare entro il 30/6/2024) sulla base delle nuove Istruzioni rilasciate con Decreto Ministeriale del MEF del 24/04/2024 nelle quali vengono recepite le seguenti novità:
    • l’introduzione di una specifica esenzione relativa agli immobili non utilizzabili né disponibili (per violazione di domicilio e/o occupazione abusiva) che dovrà essere specificata in un’apposita sezione del quadro A totalmente imponibili o esenti;
    • l’introduzione di specifici campi per indicare, nella I sezione del quadro B, i nuovi concetti di esenzione in caso di immobili dati in comodato, che permetterà l’esenzione se i comodatari sono funzionalmente o strutturalmente collegati al concedente, e di strumentalità degli stessi anche in assenza dell’esercizio delle attività esenti.
  • Dichiarazione IMU EC/PF 2024: abilitata la dichiarazione IMU per gli Enti commerciali e le Persone fisiche come da nuovo modello ministeriale approvato con decreto del MEF del 24/4/2024 nel quale vengono recepite le seguenti novità:
    • l’introduzione di una specifica esenzione relativa agli immobili non utilizzabili né disponibili (per violazione di domicilio e/o occupazione abusiva) che dovrà essere indicata in un’apposita sezione del quadro A;
    • l’introduzione di un campo specifico per le equiparazioni all’abitazione principale degli alloggi sociali e degli alloggi di servizio delle forze armate.
  • Dichiarazione ILIA EC/PF-ENC: i nuovi modelli per le dichiarazioni IMU EC/PF ed ENC e relative specifiche non potranno essere utilizzati per presentare la dichiarazione ILIA.
    Con una delle prossime versioni verranno infatti rilasciate la stampa e il telematico per la presentazione e l’invio della Dichiarazione ILIA 2024 per l’anno 2023 che, come da accordo tra la Regione Friuli Venezia Giulia e l’Agenzia delle Entrate, dovranno essere predisposte con i vecchi modelli:
    • IMU EC/PF approvato con decreto MEF del 29/7/2022 e
    • IMU ENC approvato con decreto del 4/5/2023 e relativi vecchi tracciati telematici i cui controlli verranno appositamente ripristinati ed adeguati alla sola comunicazione ILIA. (Comunicazione Regione FVG )

Codice fiscale, Partita IVA e numero iscrizione C.C.I.A.A. TS 00797300324.