Windired

15 luglio 2019 – Versione 07.02

ISA / 2019

  • Calcolo reddito d’impresa ISA con quadro redditi RG: corretto il calcolo del rigo F26 che considerava le esistenze iniziali anche nel caso di RG.
  • AM19U: corretto l’aiuto alla compilazione del campo C0101001 che riportava la dicitura “Numero giornate retribuite” invece di “Percentuale sui ricavi”.
  • AG41U: corretto l’ordine dei campi C0100305C0100501 e C0100502 che venivano visualizzati in posizioni errate.
  • AG74U: corretta l’anomalia che non permetteva la compilazione dei righi da C0100101 a C0101901.
  • AM15A: corretta la descrizione del rigo C0100801 che riportava la dicitura “Locazione” invece di “Gioielleria realizzata con metalli preziosi e recante pietre preziose”. I dati non sono stati cancellati e pertanto non sarà necessario calcolare nuovamente l’ISA
  • AM15B: corretta la descrizione del rigo C0100501 che riportava la dicitura ”Locazione” invece di ”Materiale informatico di consumo (supporti ottici e magnetici per l’archiviazione dati, schede memoria e usb, cartucce e toner per stampanti, ecc.)”. I dati non sono stati cancellati e pertanto non sarà necessario calcolare nuovamente l’ISA
  • AM18A: corretta la descrizione dei righi D0100101D0100201D0100301 che erano errate. Si consiglia di verificare i dati inseriti.
  • AG72U: abilitata la visualizzazione del rigo C17 e corretto il calcolo nell’ISA all’interno della maschera dei risultati, che in alcuni casi generava un errore.
  • Riporto IVA – Ulteriori Componenti Positivi in RQ: corretto il riporto del valore nel quadro RQ che in alcuni casi non avveniva correttamente. Verrà generato un report con i clienti interessati dal problema. Per correggere l’errore è necessario riaprire la maschera dei Risultati, cliccare su modifica e quindi salvare; quindi, verificare l’RQ.
  • Stampa modelli: attivata la stampa dei modelli ISA eseguibile dal menù di stampa dei modelli ministeriali dei Redditi (PF, SP, SC e ENC). Si ricorda che non è possibile generare il file telematico da inviare dei modelli Redditi contenenti i dati ISA in quanto non è ancora disponibile il relativo modulo di controllo Entratel.

Versamenti / 2019

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con mod.F24 in base alle risoluzione 66/E.

Redditi PF / 2019

  • Quadro RM – TFR e altre indennità maturate al 31/12/2000: corretto il controllo che in alcuni casi non permetteva la compilazione del campo RM25 col. 16 – Riduzioni.
  • Utilizzo perdite:
    • corretta la gestione delle perdite in liquidazione che in alcuni casi non calcolava in modo corretto i residui nel quadro RS;
    • aggiunti in liquidazione i controlli sull’utilizzo delle perdite pregresse e anno in corso.

      All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali, riliquidando la dichiarazione, verrà verifcato il corretto utilizzo delle perdite ed il calcolo dei residui nel quadro RS.
  • Quadro RF – Ricavi non annotati ISA: corretta l’anomalia che non sommava in RF63.1 – Reddito d’impresa (o perdita) l’importo indicati in RF12.2 – Ricavi non annotati. Il programma fornirà un report dei contribuenti interessati per i quali sarà necessario risalvare il quadro e riliquidare la dichiarazione.
  • Quadro RF – Interessi passivi indeducibili: corretta l’anomalia che non calcolava correttamente il rigo RF 15.2 – Interessi passivi indeducibili. Il programma fornirà un report dei contribuenti interessati per i quali sarà neccessario eliminare gli importi inseriti in RF15.1 e RF15.2 e reinserirli; risalvare il quadro RF e riliquidare.
  • Stampe di verifica: abilitata la stampa “Riepilogo della dichiarazione”

Windired base / 2019

  • Proroga dei versamenti al 30 settembre (Ris.64/E – 28/06/2019): aggiornate le procedure di liquidazione delle imposte delle dichiarazioni dei reddti (PF, SC, SP, ENC, IRAP e CNM) e Diritti Camerali per potere indicare, nella scelta della data di versamento, la data del 30 settembre. ATTENZIONE: in mancanza della circolare operativa da parte dell’AdE si è scelto di operare in base alle esperienze acquisite dalle proroghe degli anni precedenti; i valori degli interessi non sono stati pertanto confermati dall’Agenzia delle Entrate, e potrebbero pertanto essere errati e richiedere la riliquidazione delle dichiarazione.

    Per il calcolo degli interessi sulle rate successive alla prima il programma opera in base alla seguente prospetto:

    Soggetto Senza Partita IVA
    1° rata 30/09 -> 0,00
    2° rata 31/10 -> 0,33
    3° rata 02/12 -> 0,66
    Soggetto Con Partita IVA
    1° rata 30/09 -> 0,00
    2° rata 16/10 -> 0,18
    3° rata 18/11 -> 0,51

    Inoltre, poiché l’Agenzia delle Entrate non si è espressa in merito:
    • non viene proposta una ulteriore proroga al 30/10 con maggiorazione dello 0,40%;
    • la maggiorazione del saldo dell’IVA annuale contestuale ai versamenti scaturenti dalla dichiarazione dei redditi resta invariata (1,6%).
  • Liquidazione di tutte le dichiarazioni: eliminato il messaggio di controllo errato che in caso di liquidazione priva di imposte dovute e/o di crediti, pur non visualizzando le maschere relative al tabellone finale delle imposte e delle rate, avvisava che la “data di pagamento selezionata è antecedente a quella corrente del sistema”.

IMU-TASI / 2019

  • Trasmissione enti per caricamento delibere IMU/TASI: ricordiamo che è possibile trasmettere alla Mida4 il numero di enti presenti in ogni comune.
    • La Mida4 provvederà ad aggiornare quante più delibere possibile, dando la precedenza ai comuni che interessano il maggior numero di enti tra i nostri clienti; la comunicazione dei dati è del tutto facoltativa, e l’unica informazione trasmessa durante questa operazione è il numero di entri presenti in ogni comune (senza alcuna informazione sui proprietari, consistenza, ecc).
    • Per inviare i dati è sufficiente aprire un archivio Windired, quindi cliccare su Gestione —> IUC —> Invio a Mida4 lista comuni terreni e fabbricati; il programma invierà direttamente al nostro server i dati (non è più necessario inviarli manualmente per posta elettronica).
    • L’invio sarà possibile fino al 31 luglio 2019.
    • Non verranno aggiornate le delibere relative a comuni non presenti negli elenchi inviati dai clienti.
    • L’operazione deve essere effettuata dal cliente anche se si usufruisce del servizio ASP in quanto non ci è possibile procedere al prelievo automatico dei dati.

IRAP / 2019

  • Stampa ministeriale/telematico: a seguito dell’aggiornamento delle specifiche telematiche rilasciato dall’Agenzia delle Entrate in data 27/06/2019 è stata attivata la stampa/telematico della sezione XIX “Valore della produzione netta prodotto in euro Campione d’Italia” (IS210) del quadro IS.

770 / 2019

  • Generazione stampa ministeriale/file telematico quadro SX: corretto l’errore che inseriva il valore “0” nel campo SX48.4 nonostante esso non fosse stato compilato. L’errore generava uno scarto della fornitura.
08 luglio 2019 – versione 07.01

ISA / 2019

  • Importazione da anno precedente: corretta l’importazione dei dati dal modello redditi 2018. In alcuni casi, una volta fatta l’importazione, non permetteva di aprire il modello. Cancellare il modello e ricrearlo.
  • Software ISA 1.0.3: La versione 1.0.3 del 26/06/2019 prevede le seguenti modifiche rispetto alla versione precedente:

    Per tutti gli ISA rimossa un’anomalia di allineamento calcolo tra modalità interattiva e in differita;
    Per AG44U rimossa un’anomalia nel controllo del quadro B tra il Comune e il CAP
    Per AM85U rimossa un’anomalia grafica relativa al rigo B04;

    La versione 1.0.2 del 19/06/2019 prevede le seguenti modifiche rispetto alla versione precedente:
    Per tutti gli ISA rimossa un’anomalia di installazione in ambiente MAC;
    Per tutti gli ISA rimossa un’anomalia nella produzione della stampa;
    Per AK21U rimossa un’anomalia che impediva il calcolo;
    Per AG92U rimossa un’anomalia nel controllo percentuale del quadro C;
    Per tutti gli ISA rimossa un’anomalia nella predisposizione del file telematico in presenza di valori percentuali negativi.

    Si segnala che: con riferimento all’ISA AG72U risulta in fase di verifica una possibile anomalia nella gestione dei ricavi che, ove confermata, sarà adeguata nel primo aggiornamento utile.
  • AG61U: aggiornato l’elenco dei codici relativi ai settori merceologici. Si prega di verificare l’informazione già inserita in precedenza.
  • AG72U: corretta l’anomalia che non permetteva la scelta o la compilazione del rigo E0100301.
  • Manuale ISA: per installare il manuale occorre scaricare ed eseguire questo programma.
    Il programma va eseguito su ogni macchina su cui si desidera installare il manuale.
  • AG37U: corretta l’anomalia che non permetteva la scelta o la compilazione del rigo B0100901 e delle sue varie ripetizioni.
  • AK10U: corretta l’anomalia che non permetteva la scelta o la compilazione del rigo C0105801.
  • AK24U: modificato il rigo C0100101 che non permetteva la scelta del valore “2 = Perito agrario/Perito agrario laureato”.
  • Risultati: è stato tolto il campo e la relativa gestione del codice fiscale dell’attestatore.
  • Visualizzazione ricavi dichiarati: abilitata la visualizzazione dei ricavi dichiarati per i professionisti.
  • Risultati: abilitata la gestione del “Miglioramento del profilo d’affidabilità”.

Redditi PF / 2019

  • Liquidazione: corretta la liquidazione che non consentiva la scelta di n.6 rate per i soggetti ‘non in conto fiscale’ con versamento entro il 31/07.
  • Stampa ministeriale e telematico – Quadro RS Perdite: le perdite da contabilità semplificata venivano erroneamente stampate nel campo RS11.1. All’apertura dell’archivio verrà fornito un elenco dei clienti interessati dall’anomalia.
  • Liquidazione – Quadro DI: corretta la gestione dei crediti derivanti da Quadro DI. Tale anomalia generava lo scarto dell’F24 in caso di invio telematico dello stesso. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un elenco dei clienti affetti dall’anomalia per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione.
  • Liquidazione – Oneri deducibili: corretta l’anomalia che non calcolava correttamente gli oneri deducibili in presenza di trust o fondi speciali nel quadro RP. Il programma fornirà un report dei contribuenti interessati per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione. Tale anomalia generava uno scarto da parte del controllo telematico.
  • Quadro LM: corretto l’aiuto contestuale ai dati da imputare relativi alle sezioni I, II e III.

730 / 2019

  • Liquidazione: corretto il calcolo dei righi relativi alla prima e seconda o unica rata acconto IRPEF 2019 quando, nel caso di dichiarazione congiunta, soltanto uno dei due coniugi dichiara di non versare detti acconti. Le dichiarazioni scartate per tale motivo devono essere riliquidate.
  • Liquidazione: corretta l’esposizione dell’importo inserito nel Quadro I Imposte da compensare che non veniva arrotondato. Le dichiarazioni scartate per tale motivo devono essere riliquidate.

Windired base / 2019

  • Adesione al Servizio di Consultazione e Acquisizione delle Fatture Elettroniche: è stato aggiunto il pulsante “Genera Adesione” nella maschera di gestione delle deleghe ai servizi FE.
    Il pulsante genererà il file telematico XML per far aderire al suddetto servizio tutti i soggetti inclusi nella delega; il file non va inviato con Entratel/AutoEntratel, ma caricato direttamente sul portale Fatture e Corrispettivi così come spiegato anche nella guida online che abbiamo pubblicato.
  • ISA: attivato il riporto automatico dalla gestione ISA degli “Ulteriori componenti positivi ai fini degli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale” all’interno dei quadri RE, RF ed RG che devono essere ripassati dopo aver confermato il quadro “Risultati” della gestione ISA. Vengono inoltre riportati all’interno del quadro RQ, i maggiori corrispettivi IVA e la relativa imposta. Quest’ultima viene quindi ripresa in fase di liquidazione ai fini della generazione dei versamenti.

Versamenti / 2019

  • Banca dati uffici finanziari: aggiornato l’elenco degli uffici finanziari così come reperibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate (02/07/2019).

AutoEntratel / 2019

  • Scarico ricevute: corretta l’anomalia in fase di visualizzazione delle ricevute degli F24 e degli esiti ad essi collegati che in alcuni casi pur non essendo stati scaricati, venivano marcati come tali.
28 giugno 2019 – versione 06.08

Windired base / 2019

  • Banca dati 2019 – Addizionali comunali: corretta l’addizionale comunale del comune di Riccione che passa dallo 0,1 allo 0,0. Tale variazione rispetto al 2018 non erano stata segnalata dall’Agenzia delle Entrate.
  • Nella giornata di ieri è stato approvato in via definitiva il testo della Legge di conversione del D.L. 34/2019 (cd. Decreto crescita) (ancora in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale) che contiene anche la proroga dei versamenti al 30 settembre 2019. Stiamo testando il nuovo motore di calcolo ISA versione 1.0.3 appena rilasciato dall’Agenzia delle Entrate per poterlo distribuire appena possibile.

AutoEntratel / 2019

  • Scarico ricevute: corretta l’anomalia in fase di visualizzazione delle ricevute che in alcuni casi pur essendo state scaricate, non venivano marcate come tali.

IMU-TASI / 2019

  • Telematico dichiarazione IMU EC/PF: adeguata la generazione del file telematico alle specifiche 2019. Le dichiarazioni generate precedentemente non passavano il controllo telematico.
  • Dichiarazione IMU/TASI – ENC – creazione telematico: adeguata la generazione del file alle modifiche previste dal controllo 3.1.1 del 21/06/2019 che ha modificato la gestione del confronto fra numero d’ordine e progressivo immobile. L’eventuale anomalia generava uno scarto da parte del controllo telematico.

Redditi PF / 2019

  • Quadro RU: corretta la generazione del telematico in presenza del rigo “RU1”. Tale anomalia generava uno scarto da parte del controllo telematico.
  • Quadro RA: corretti i calcoli in caso di fabbricato su due periodi, uno dei quali con “Titolo” uguale a 2 e “Casi particolari” uguale a 4 per il quale veniva erroneamente applicata la rivalutazione dell’80%. Tale anomalia generava uno scarto da parte del controllo telematico.
  • Stampa ministeriale – Quadro RC: corretta la stampa del campo RC10.5.
  • Rigo RG36.1 -Reddito (o perdita) d’impresa di spettanza dell’imprenditore al netto delle perdite d’impresa: corretta la gestione del rigo RG36.1 in cui non è più possibile indicare un importo negativo. In presenza di una perdita in RG34.2, il valore verrà riportato direttamente nel quadro RS e non più in RN1.5. Il programma fornirà un report dei contribuenti interessati per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione.
  • Liquidazione – RT sez. III Costo rideterminato: risolta l’anomalia che non riportava in RN1.5 l’imponibile presente nel campo RT66 (derivante dal 40%, 49,72% o 58,14% del rigo RT65, a seconda del regime di tassazione delle plusvalenze qualificate). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati che dovranno essere riliquidati per poter ottenere l’importo corretto del reddito complessivo e se necessario ottenere la modifica delle deleghe di versamento. L’anomalia veniva segnalata anche da uno scarto telematico.

Redditi SP / 2019

  • Prospetto soci: risolta l’anomalia che, in caso di liquidazione eseguita una sola volta, non riportava nel prospetto soci (e di conseguenza nell’RH del socio) i codici nuovi di alcune spese per interventi di efficienza energetica e la perdita illimitata (RN2.1 se presente RN2.5). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati che dovranno essere riliquidati (e di conseguenza rieseguire l’esportazione all’eventuale RH nel PF del socio).
  • Liquidazione – RT sez. III Costo rideterminato: risolta l’anomalia che non riportava in RN7.1 l’imponibile presente nel campo RT66 (derivante dal 40%, 49,72% o 58,14% del rigo RT65, a seconda del regime di tassazione delle plusvalenze qualificate). All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati che dovranno essere riliquidati per poter ottenere l’importo corretto del reddito complessivo e se necessario ottenere la modifica delle deleghe di versamento. L’anomalia veniva segnalata anche da uno scarto telematico.

730 / 2019

  • Quadro RA: corretti i calcoli in caso di fabbricato su due periodi, uno dei quali con “Titolo” uguale a 2 e “Casi particolari” uguale a 4 per il quale veniva erroneamente applicata la rivalutazione dell’80%. Tale anomalia generava uno scarto da parte del controllo telematico.
26 giugno 2019 – versione 06.07

Windired base / 2019

  • Banca dati 2019 – Addizionali comunali: corretta la soglia di esenzione per il comune di Bologna che passa da 13.000€ a 14.000€, quella del comune di Certaldo (FI) che passa da 7999 a 10999 e l’aliquota dell’addizionale IRPEF del comune di Villaricca (NA) che passa dallo 0.4 allo 0.8. Tali variazioni rispetto al 2018 non erano state segnalate dall’Agenzia delle Entrate.
  • Quadro DI: corretta l’anomalia che non permetteva il salvataggio del quadro se presente solo il campo Errori Contabili.

730 / 2019

  • Addizionale regionale: corretta l’aliquota relativa all’addizionale regionale della Sicilia. Le dichiarazioni scartate per tale motivo devono essere riliquidate.
  • Quadro E – Bonus verde: aggiunto il controllo sul limite massimo di 5000 euro per le spese riferite al Bonus verde. Eventuali importi superiori generano uno scarto da parte del controllo telematico.
  • Quadro E – Spese di recupero edilizio: aggiunta la colonna “Immobile collegato” che indica a quale immobile presente nella Sezione IIIB viene associata la spesa.
  • Liquidazione: corretta l’anomalia che in presenza di Bonus erogato con decimali in alcuni casi calcolava in modo errato il rigo 67 Bonus IRPEF riconosciuto in dichiarazione. Le dichiarazioni scartate per tale motivo devono essere riliquidate.

ISA / 2019

  • Importazione da file precalcolato: è stata riscontrata una possibile anomalia nell’importazione dei dati precalcolati nel caso in cui sia avvenuta da file massivo.
    Questa anomalia poteva causare una non corretta memorizzazione dei valori precalcolati ed in alcuni casi particolari la generazione di un ISA con tipologia di reddito non coerente.
    Viene proposto un report con l’elenco di tutti i soggetti di cui è stata effettuata l’importazione dei dati precalcolati, da file massivo e non.
  • Quadro compilazione: sono state effettuate le seguenti modifiche:
    • AG40U: aggiornato l’help di compilazione con l’aggiunta dell’untità di misura per i righi C0102201C0102301 e C0102401 e le relative colonne;
    • Quadro C – ISA AM03U, AG99U, AG61U, AM88U, AM87U: aggiornato l’elenco dei codici relativi ai settori merceologici. Si prega di verificare l’informazione già inserita in precedenza;
    • AM01U – Quadro B: corrette le informazioni dei righi che risultavano errate. Si prega di verificare i dati eventualmente inseriti;
    • AM37U: corretto il campo B0104101 in cui veniva richiesta la sigla di una provincia invece di un valore numerico;
    • AG76U: corretto il salvataggio del campo IFU00101 che non veniva memorizzato;
    • AM29U: corretto il campo E0100101 in cui veniva richiesto un valore numerico invece di una percentuale ed il campo E0100201 in cui veniva richiesta una percentuale invece di un valore numerico;
    • AG50U: corretto il salvataggio del campo C0104801 che non veniva memorizzato;
    • AG60U: corretto il campo B0113001 in cui veniva richiesta la sigla di una provincia invece di un valore numerico;
    • Quadro G – ISA AG03S, AG04S, AG08S, AG10S, AG11S, AG12S, AG13S, AG14S, AG15S, AG73U: abilitata la compilazione del quadro G. Ripassare i dati generali.
    Per visualizzare la lista dei clienti di un determinato ISA utilizzare la stampa dal menù Stampe/Telematici -> Stampe -> Di verifica -> ISA Monitoraggio -> Elenco Clienti con ISA.
  • Motore di calcolo ISA ministeriale: con questa versione NON uscirà il motore di calcolo versione 1.0.2 rilasciato il 19/06/2019 dall’Agenzia delle Entrate in quanto presenta numerose anomalie fra cui la non correttezza dell’indice di affidabilità. Per lo stesso motivo rimane ancora disabilitata nel Quadro Risultati la sezione “Miglioramento Profilo Affidabilità”.
    Sogei è al corrente delle problematiche di calcolo e quindi siamo in attesa di una nuova versione corretta.
  • Caricamento dati IVA: corretto il riporto dei dati dall’IVA, che in alcuni casi, non portava alcun valore.

Redditi PF / 2019

  • Quadro RP – Spese di recupero edilizio: aggiunta la colonna “Immobile collegato” che indica a quale immobile presente nella Sezione IIIB viene associata la spesa.
  • Quadro LM: corretta la stampa ed il telematico dei seguenti campi LM044001 ed LM045002 in quanto gli importi non venivano arrotondati. Tale anomalia generava uno scarto da parte del controllo telematico. Sarà necessario salvare nuovamente il quadro LM per aggiornare il dato e ripassare la Liquidazione.
  • Quadro RL, Sezione II-B – Attività sportive dilettantistiche: corretto l’importo massimo sul quale viene operata la ritenuta a titolo di imposta da 30.658 euro a 20.658 euro. All’apertura dell’archivio verrà prodotto un report con l’elenco dei clienti per i quali sarà necessario ripassare il quadro e riliquidare.
  • Telematico: abilitata la generazione del file telematico per i contribuenti non soggetti a ISA.

IRAP / 2019

  • Telematico: attivata la generazione del file telematico.
  • Quadro IRAP – Stampa di verifica: corretta, nella sezione ‘Dati generali’, la descrizione della sezione I in contabilità semplificata ed eliminati i righi relativi a dati non più presenti nel quadro.

Redditi SC / 2019

  • Telematico: abilitata la generazione del file telematico per i contribuenti non soggetti a ISA.

770 / 2019

  • Abilitata la generazione del file telematico.
  • Dati cliente: inserita la casella “Incaricato in gestione separata” in sola visualizzazione, compilata automaticamente dal programma in base al controllo congiunto tra “Dati telematico” e Tipologia di invio presente nel quadro “Dati cliente”.

Redditi SP / 2019

  • Telematico: abilitata la generazione del file telematico per i contribuenti non soggetti a ISA.

Redditi ENC / 2019

  • Telematico: abilitata la generazione del file telematico per i contribuenti non soggetti a ISA.
21 giugno 2019 – versione 06.06

IRAP / 2019

  • Quadro IS: corretta la visualizzazione del quadro in quanto, con la versione 06.05, alcune sezioni non erano visibili.
  • Quadri IC/IQ/IE/IP: in alcuni casi il calcolo del ‘Valore della produzione netta’ potrebbe non aver tenuto conto di tutte le deduzioni inserite. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali si è verificato l’errore. Per tali clienti va ripassato il quadro IRAP e la liquidazione.

AutoEntratel / 2019

  • Invio telematici – spostamento files: corretta l’anomalia introdotta con la versione precedente per la quale il programma non effettuava lo spostamento dei files inviati.

730 / 2019

  • Quadro A: corretto il caricamento dall’anagrafica terreni della casella “Continuazione” che in alcuni casi particolari veniva erroneamente barrata. Tale anomalia generava lo scarto della dichiarazione in fase di controllo Entratel.
20 giugno 2019 – versione 06.05

AutoEntratel / 2019

  • Impostazioni utente: verrà ora memorizzato e riproposto l’ultimo utente utilizzato nella precedente sessione del programma.
  • Entratel-Multifile: implementati il download, la gestione e visualizzazione delle ricevute utilizzando la nuova versione di Entratel-Multifile. ATTENZIONE: per il corretto funzionamento del programma è necessario installare su ogni computer la nuova versione di Entratel-Multifile (versione 1.2.0 del 13/06/2019); tale operazione non sarà necessaria per chi utilizza la modalità ASP.
  • Telematici – stampa di riepilogo: all’interno della scheda “Storico” è stata aggiunta la stampa di riepilogo con la possibilità di applicare i seguenti filtri: data operazione, procedura e fase di elaborazione del file.

Versamenti / 2019

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con mod.F24 in base alle risoluzioni 59/E e 60/E.

Redditi PF / 2019

  • Partecipazione in società trasparenti: corretta l’importazione dei dati dal modello Redditi SC in quanto, nel reddito complessivo, veniva riportata la quota reddito del socio. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti da verificare.
  • Quadro RS: corretta l’anomalia che, in caso di sole perdite non compensate nell’anno derivanti da partecipazioni in impresa in contabilità ordinaria, non venivano riportate in RS12.3. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report dei clienti interessati dall’anomalia per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione.
  • Telematico: nelle more del rilascio di un motore stabile degli ISA, è stata intanto attivata la generazione di controllo del file telematico.

IRAP / 2019

  • Dati cliente – Numero giorni deduzione: risolta l’anomalia che nell’IRAP PF, in caso di compilazione del “Periodo d’imposta per il calcolo deduzioni”, suggeriva la compilazione del modello nel periodo d’imposta precedente come per le società e non permetteva il salvataggio del quadro.
  • Adeguato il programma in base al provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 7 giugno 2019 tranne che per la parte relativa alla sezione “Aiuti di Stato” del quadro IS che non è ancora attiva. 
    Si segnala che le specifiche tecniche non sono state ancora aggiornate e pertanto non è ancora possibile stampare la sezione XIX ‘Valore della produzione netta prodotto in euro Campione d’Italia’ del quadro IS.

Redditi SP / 2019

  • Quadro RE/RF/RG – ISA cause di esclusione: negli anni precedenti le cause di esclusione per Studi e Parametri venivano riportate nell’anno successivo; quest’anno è stato scelto di non riportare il valore dall’anno precedente, ma il programma Redditi SP continuava a farlo. A partire da questa versione il riporto dall’anno precedente del campo ISA cause di esclusione non avverrà più. Verrà inoltre fornito un report per i clienti dove questo valore è uguale a quello dell’anno prima.
  • Stampa ministeriale – Quadro RP: corretta l’anomalia che non stampava il quadro se presente solo il campo Bonus verde
  • Telematico: nelle more del rilascio di un motore stabile degli ISA, è stata intanto attivata la generazione di controllo del file telematico.

Redditi SC / 2019

  • Adeguato il programma in base al provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 7 giugno 2019 tranne che per la parte relativa alla sezione “Aiuti di Stato” del quadro RS che non è ancora attiva. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti interessati con l’indicazione del quadro da ripassare.

ISA / 2019

  • Abilitati l’importazione dei dati precalcolati, il riporto dei dati dagli Studi di Settore dell’anno precedente, la compilazione ed il calcolo (versione 1.0.1 del software ministeriale) degli ISA; il dettaglio del calcolo sarà visualizzabile dalla maschera dei risultati (in cui sono presenti anche le agevolazioni utilizzabili in base all’ISA risultante) oppure cliccando sul pulsante presente in ciascuna colonna nella tabellina presente in basso a sinistra nella maschera di compilazione.
    Attenzione:
    • il motore di calcolo fornito da SOGEI presenta ancora molti errori;
    • non è ancora possibile inserire ulteriori redditi per variare il punteggio dato dall’ISA;
    • non è ancora disponibile la gestione avanzata in quanto il motore di calcolo è stato rilasciato solo poco tempo fa;
    • il funzionamento dei pracalcolati è descritto in questa nostra news
    • nel caso in cui si importi un precalcolato all’interno di una posizione per cui l’anno precedente erano assenti gli Studi di Settore sarà necessario accedere al quadro “Dati Generali” per impostare il codice attività corretto; infatti, il dato non è presente nel file telematico precalcolato e viene impostato un valore scelto tra quelli compatibili per quell’ISA.

Windired base / 2019

  • Deleghe ISA: modificato il numero di caratteri inseribili da 24 a 50 per il campo Email.
  • Deleghe massive FE: corretta l’anomalia che permetteva all’utente di selezionare tutti i tipi di servizio. Tale anomalia non comportava lo scarto da parte dei controlli telematici e comunque il telematico poteva essere trasmesso.
  • Corretto l’errore che in alcuni casi non permetteva di effettuare l’aggiornamento degli archivi.

Consolidato / 2019

  • Telematico: attivata la generazione del file telematico.

Redditi ENC / 2019

  • Telematico: nelle more del rilascio di un motore stabile degli ISA, è stata intanto attivata la generazione di controllo del file telematico.
13 giugno 2019 – versione 06.04

Redditi SP / 2019

  • Prospetto Soci: corretta l’anomalia che non permetteva la stampa dei soci con assenza di dati nella sezione Quote del socio o associato.

Redditi SC / 2019

  • Quadro RS Agevolazioni 2018: ripristinata la visualizzazione della tabella relativa alle spese di riqualificazione energetica (RS80->88).

Redditi PF / 2019

  • Liquidazione: corretta l’anomalia che non permetteva la visualizzazione del tasto salva alla fine della liquidazione in caso di presenza di uno dei quadri RF, RG o RE ed assenza dei quadri RH o Trasparenza.

IMU-TASI / 2019

  • Calcolo IMU ENC: risolta l’anomalia che in alcuni casi, per gli enti con delle variazioni d’imposta durante l’anno, non riportava dalla dichiarazione Imu/Enc verso il “Calcolo imu” il dovuto a conguaglio derivante dalle variazioni successiva alla prima. L’anomalia si poteva individuare per una differenza tra il dovuto emergente dal quadro D della dichiarazione IMU/ENC e la liquidazione IMU priva del conguaglio (ad esempio nel passaggio di un ente dalla totale esenzione all’imponibilità nel corso del 2018, non veniva riportato alcun conguaglio nella liquidazione del calcolo imu mentre la dichiarazione Imu/Enc aveva nel debito finale del quadro D tale conguaglio). ATTENZIONE: per questo tipo di anomalia non verrà generato alcun report; si consiglia pertanto di ripassare la gestione del calcolo IMU per terreni e fabbricati nei soggetti di tipo ENC.
13 giugno 2019 – versione 06.03

Redditi SP / 2019

  • Memorizzazione dati II acconto in liquidazione: risolta l’anomalia che non memorizzava il secondo acconto nell’ultima maschera della liquidazione e che non veniva esposto nella stampa di verifica. Sarà necessario riliquidare.
  • Adeguato (parzialmente) il programma in base al provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 7 giugno 2019:
    • sono stati abilitati i campi RH9.1 e RH9.2 e aggiunto il controllo di corrispondenza per i relativi campi.
    • aggiornati i codici ISA all’interno dei quadri RE, RF e RG.

IMU-TASI / 2019

  • Dichiarazione IMU/TASI-ENC: corretto lo scarto relativo al progressivo immobile nel caso di enti con più variazioni.

730 / 2019

  • Scheda scelte 2, 5, 8 per mille: è stata abilitata la decodifica del codice fiscale del beneficiario qualora lo stesso venga inserito senza utilizzare la ricerca.

Redditi PF / 2019

  • Liquidazione: corretto il riporto in liquidazione dei redditi da società in trasparenza che non venivano portati in caso di assenza del quadro RH. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali sarà necessario rieseguire la liquidazione.
  • Quadro RR – Sezione IVS: corretto il calcolo degli acconti nel caso sia stata selezionata la riduzione del 35% per i lavoratori in regime forfetario anche per l’anno 2019. Per aggiornare il calcolo sarà necessario ripassare il quadro RR.
  • Quadro RT– risolte le seguenti anomalie:
    • corretto il riporto in liquidazione e in RN1 dei dati relativi alle plusvalenze della sezione III (RT61 e seguenti); all’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali sarà necessario rieseguire la liquidazione;
    • stampa rigo RT61.1: corretta la casella 1 del rigo RT61 che riportava una barratura anzichè l’indicazione del codice 1,2, o 3 relativo alla sezione compilata;
    • sezione VII: tolti gli interessi sulla prima rata calcolata, in caso di rateizzazione dell’imposta sostitutiva sul valore rivalutato delle partecipazioni.
  • Quadro RM: corretta l’anomalia che in alcuni casi non permetteva la creazione del quadro stesso.
  • Quadro RH: corretta l’importazione della base per acconti dei collaboratori dell’impresa familiare, che portava erroneamente la quota del titolare. E’ necessario ripassare il quadro e rieffettuare l’importazione dei dati.
  • Stampa ministeriale
    • Quadro RP: corretta la stampa dei righi RP15.3, RP15.4, RP15.5
    • Quadro RC: corretta la stampa dei righi RC5.5, RC14.1, RC14.2

Windired base / 2019

  • Deleghe ISA: corretto l’errore che in alcuni casi impediva l’importazione dei dati da Windired.

Consolidato / 2019

  • Stampa modello ministeriale: corretta la stampa del campi relativi ai righi CN18.3 e CS85.3.

Redditi ENC / 2019

  • Adeguato il programma in base al provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 7 giugno 2019 tranne che per la parte relativa alla sezione “Aiuti di Stato” del quadro RS che non è ancora attiva.

770 / 2019

  • Aggiornamento istruzioni e specifiche ministeriali: modificati quadri e stampa del modello ministeriale così come da aggiornamento pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate del 07-06-2019 relativo a:
    • introduzione del nuovo campo SX48 (Aiuti di Stato) e relativo nuovo controllo con il campo SX3.3
    • modifica titoli campi da 32 a 39 del quadro SK
    • accorpamento dei dati di versamento del quadro ST (solo in sede di stampa e telematico)
    • nuova nota quadro ST (M) e nuova tipologia 12 nel quadro SO.
07 giugno 2019 – versione 06.02

Variazioni IVA / 2019

  • Variazione IVA: in caso di richiesta del duplicato di partita iva (scelta prevista dai modelli AA7 e AA9 rispettivamente con i codici 5 e 4) introdotto messaggio di controllo nel salvataggio di tali istanze per avvisare che, dato che il telematico non prevede tali codici e rilascia uno scarto con 2 asterischi, l’unica possibile modalità di presentazione per questa comunicazione dovrebbe essere il modello cartaceo. In ogni caso si consiglia di contattare gli Uffici dell’Agenzia Entrate.

Redditi PF / 2019

  • Liquidazione: in alcuni casi l’importo dell’acconto deciso dell’LM forfetari non veniva salvato correttamente. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report dei clienti interessati dall’anomalia per i quali sarà necessario riliquidare la dichiarazione.
  • Quadro RE: corretta l’anomalia che nel campo RE15.3 non riportava le variazioni presenti nei “dettagli” dei righi RE15.1 e/o RE15.2.
  • Quadro CE: corretta l’anomalia per cui il tasto “Salva” della liquidazione veniva disabilitato compilando il Quadro CE.
  • Quadro RG: ripristinato l’automatismo per riportare il valore delle ritenute nei righi dei collaboratori.
  • Quadro LM: corretto il controllo sull’inserimento delle perdite che in alcuni casi non permetteva il salvataggio del quadro.
  • Quadro RR-IVS: corretta l’importazione dell’imponibile dal quadro RF per i collaboratori dell’impresa familiare.
  • Quadro Crediti acconti anno precedente: risolta l’anomalia che riportava il primo acconto della cedolare secca dall’anno precedente:
    • al lordo della maggiorazione (invece che al netto)
    • e contemporaneamente la inseriva con segno negativo sul rigo relativo all’LM. 
      All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati per i quali sarà necessario:
    • entrare nel quadro e digitare sul tasto “importa da versamenti” per ricaricare i valori dall’anno precedente
    • riliquidare il cliente.
  • Abilitata la stampa del modello ministeriale.
  • Quadro RR – Sez. II: corretto il calcolo degli acconti 2019 nel caso di reddito imponibile 2018 pari o superiore al massimale. All’apertura dell’archivio verrà fornito un report con i clienti interessati dall’anomalia.
  • Quadro LM: corretta la stampa di controllo che in alcuni casi non riportava i righi da LM22 ad LM30
  • Quadro RS Perdite: corretta l’anomalia che, in caso di sole perdite dell’anno nel quadro dell’anno 2018, non le riportava nel 2019.

Windired base / 2019

  • Aggiornamento archivio: corretto l’aggiornamento che in alcuni casi non consentiva l’apertura dell’archivio.
  • Deleghe Precalcolati ISA – Nuova funzionalità: attivata la richiesta dei dati precalcolati relativi agli ISA (il cui canale di invio è ancora in apertura). 
    La procedura è accessibile dal menù Strumenti >> Deleghe Massive ed è disponibile gratuitamente per tutti i clienti che abbiano una procedura per la dichiarazione dei redditi (si tratta dello stesso programma usato per le deleghe della FE).
    Il programma permette di importare le anagrafiche ed i dati reddituali dall’archivio WinDired da cui viene aperto; qualora si abbia già la delega al cassetto fiscale del cliente non occorre raccogliere la delega del contribuente, ma la richiesta dei dati va comunque fatta con questo programma specificando nel dettaglio del rigo il valore “Cassetto Fiscale” nella voce “Origine Dati”.

IRAP / 2019

  • Quadri IP/IQ/IC/IE: corretto il controllo sui giorni del periodo d’imposta che, in alcuni casi, non consentiva il salvataggio del quadro.

Redditi SC / 2019

  • Calcolo acconti: corretto, nel quadro RF, il calcolo del reddito per acconti che non teneva conto del maggior valore delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria relativi al costo di acquisizione dei beni materiali strumentali nuovi indicati nel rigo RF55 codice 50 e 55 e dei beni immateriali strumentali indicati nel rigo RF55 codice 56. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va ripassato il quadro RF e riliquidato.
  • Quadro RF: nel “Calcolo Irap deducibile” è stato modificato il riporto degli acconti 2018 e del saldo Irap 2017 pagati nel 2018. Gli importi vengono ora riportati al netto della maggiorazione del 0,4%.
  • Liquidazione: per i soggetti con esercizio a cavallo d’anno (2018-2019) o con periodo d’imposta particolare (2019) è stato inserito nei controlli iniziali l’avviso relativo al ricalcolo della base imponibile per acconti che non tiene conto degli importi inseriti nel rigo RF55 codice 58 e codice 59 per i quali va verificato che tali importi si riferiscano a spese effettuate nell’esercizio 2019.

IMU-TASI / 2019

  • Stampa mod.F24 IMU: nel caso in cui l’utente avesse acquistato solo la gestione IMU, la stampa dei relativi F24 era bloccata.
  • Lista Delibere IMU/TASI: abilitato il programma interno per la ricerca delle delibere IMU/TASI/TARI per l’anno 2019. Attenzione: l’Agenzia delle Entrate richiede ora una versione di HTTPS disponibile solo con .NET 4.5; il programma necessita quindi di questo software gratuito Microsoft per poter funzionare.

Versamenti / 2019

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 55/E.
04 giugno 2019 – versione 06.01

Versamenti / 2019

  • Codici Tributo: aggiornata la banca dati dei codici tributo per i versamenti con mod.F24 in base alla risoluzione 54/E.

Consolidato / 2019

  • Abilitata la stampa del modello ministeriale.

Redditi SP / 2019

  • Abilitata la stampa del modello ministeriale.

Redditi ENC / 2019

  • Stampa ministeriale: corretta la stampa del quadro RU – Sezione I che nel campo RU1.1 non riportava il codice credito corretto.

Windired base / 2019

  • Estimi catastali: aggiunti, nelle banche dati 2018 e 2019, gli estimi catastali del comune di Sant’Omobono Terme (BG). Fonte: DocFa.
  • Importazione dati da file telematico: per l’anno 2019 è stata aggiunta la casella barrata “Redditi (dati contabili)” che permette l’acquisizione da file telematico dei Redditi dei quadri RF,RG,RE ed RS-Dati bilancio.

IRAP / 2019

  • Quadro IRAP – Ulteriore deduzione: in alcuni casi, ripassando il quadro IRAP a seguito di una variazione del periodo d’imposta, non veniva proporzionata correttamente l’Ulteriore deduzione. All’apertura dell’archivio verrà generato un report con l’elenco dei clienti per i quali va ripassato il quadro IRAP e riliquidato il modello.

Codice fiscale, Partita IVA e numero iscrizione C.C.I.A.A. TS 00797300324.